Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Noleggiomoto.rent

OT - Sul comodino del guzzista

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: OT - Sul comodino del guzzista

Messaggioda Falcone PS » mar set 10, 2019 12:08 am

Quasi finito M. Il figlio de secolo di Antonio Scurati. È un romanzo storico che racconta l'ascesa al potere di Benito Mussolini. Niente che già non si sappia, scorrevole e piacevole. Uff...842 pagine ma se avete tempo leggetelo.
Determinazione e Pazienza.
Avatar utente
Falcone PS
Utente Registrato
 
Messaggi: 7452
Iscritto il: mar ott 21, 2008 5:03 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Falcone
Cardellino Lusso

Re: OT - Sul comodino del guzzista

Messaggioda rizzi » mar set 10, 2019 8:05 am

Scusa, Falcone, ma dissento dal semplice "scorrevole e piacevole" per me è molto di più... il fatto che tratti di argomenti già conosciuti (peraltro, almeno per me, non così in dettaglio) non significa che sia ovvio, a me è piaciuto tantissimo, non solo per la scorrevolezza della scrittura (verso la fine ti spiace che stia finendo), ma soprattutto perchè è una scrittura che ti fa vivere le emozioni di quei tempi, te le fa vivere fisicamente e ti fa apprezzare di più questo, non scontato, periodo di pace e democrazia nel quale abbiamo la fortuna di essere nati e vissuti.
In verità colui che poco possiede tanto meno è posseduto.
Avatar utente
rizzi
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 614
Iscritto il: lun ago 24, 2015 6:15 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: California EV 1100 2007 - V 1000 G5 1979 - California T3 1982... poi: Ducati Scrambler 350 1971 - Morini 3 1/2 1974 - Honda 400 four 1978 - Yamaha XT 600 Tènèrè 1983 - Yamaha XT 600 Tènèrè 1986 - Ducati junior SS 1992 - KTM E 690 2009.

Re: OT - Sul comodino del guzzista

Messaggioda Gatto del Cheshire » mar set 10, 2019 8:38 am

Mussolini è come un dente cariato, che ogni tanto si fa risentire.

Proprio ieri leggevo su Repubblica di un libro uscito ora ("infografica della seconda guerra mondiale", di Jean Lopez, Nicolas Aubin, Vincent bernard, ed. Feltrinelli), se ne parla anche sul Venerdì di Repubblica del 6 settembre, che con dovizia di particolari documenta la seconda guerra mondiale.
https://www.lafeltrinelli.it/libri/jean ... 8867224012
E' impressionante la capacità industriale USA che le ha permesso dii vincere la guerra nonostante un armamento qualitativamente inferiore a quello tedesco, perchè la capacità produttiva enorme di nuove armi era in grado di sostituire quelle distrutte in battaglia.
Anche i britannici e i russi ne escono bene. Il regime di Mussolini faceva veramente pena.
"...La parte meno nota è quella sulle risorse e sulla produzione, che mostra come le fabbriche dei belligeranti aabbianno saputo moltiplicare gli sforzi. Un capitolo che evidenzia subito la debolezza italiana, quella che avrebbe dovuto tenerci fuori dalla mischia: eravamo poveri di tutto ciò che serviva-carbone, metalli, petrolio- e non siamo stati capaci di adeguare le industrie alla necessità. I diagrammi sono impietosi nel ritrarre la disfatta del "sistema-paese" mussoliniano: nel corso del conflitto gi Stati Uniti hanno aumentato la capacità di costruire aerei di ben 27 volte, la Germania di 7,6, l'Unione Sovietica di 7 e l'Italia soltanto di 2 volte e mezzo.
... Siamo scesi in campo con pretese di grande potenza, ma siamo riusciti a realizzare 2743 carri armati e 7200 cannoni, ossia lo 0.9 per cento del totale dei tank e lo 0,7% delle artiglierie. Dotazioni che scompaiono rispetto alla mole di mezzi realizzati dall'URSS (105.251 tank e 516.648 cannoni), dagli USA (88.610 carri 257.390 pezzi) e dal Terzo Reich (46.857 panzer e 159.144 cannoni)
...il volume permette di ribaltare antiche convinzioni in materia. Come quella che vuole le dittature totalitarie più efficienti delle democrazie liberali nel condurre una guerra...
il libro mostra il lato debole dei regimi: il loro sistema di comando privo di autonomiaa, sotoposto a volontà e capricci di Hitler e Stalin"


(Quando nel 1941 Mussolini entra in guerra con la più grande potenza industriale del mondo, un grandissimo giornalista, Giovanni Ansaldo, osserva, non senza ironia: «Ma il Duce l’ha visto mai l’elenco dei telefoni di New York?».)
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 26457
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: OT - Sul comodino del guzzista

Messaggioda olfra » mar set 10, 2019 11:30 am

Oltre alla tecnologia militare e produttiva, eravamo, a detta dei gran parte degli storici, indietro anche con la tecnologia umana di comando.
Dirigenti militari che arrivavano dalla prima guerra mondiale, con logiche militari da prima guerra.

Il Duce ha "il merito" di aver fatto sentire grande un popolo militarmente impotente. Più ti sei sollevato, più è lo schianto in caduta.

Se potessi avere un film sul comodino, sarebbe la "La grande guerra" di Monicelli.



«Ma il Duce l’ha visto mai l’elenco dei telefoni di New York?»


:) :) :) Bellissima.... sarebbe da mettere come firma.
Avatar utente
olfra
Utente Registrato
 
Messaggi: 466
Iscritto il: mer feb 06, 2019 11:50 pm
Località: Su, dove volteggiano V35

Re: OT - Sul comodino del guzzista

Messaggioda Falcone PS » mar set 10, 2019 4:30 pm

rizzi ha scritto:Scusa, Falcone, ma dissento dal semplice "scorrevole e piacevole" per me è molto di più... il fatto che tratti di argomenti già conosciuti (peraltro, almeno per me, non così in dettaglio) non significa che sia ovvio, a me è piaciuto tantissimo, non solo per la scorrevolezza della scrittura (verso la fine ti spiace che stia finendo), ma soprattutto perchè è una scrittura che ti fa vivere le emozioni di quei tempi, te le fa vivere fisicamente e ti fa apprezzare di più questo, non scontato, periodo di pace e democrazia nel quale abbiamo la fortuna di essere nati e vissuti.


perfetto il tuo commento. Sono rimasto troppo telegrafico.
Determinazione e Pazienza.
Avatar utente
Falcone PS
Utente Registrato
 
Messaggi: 7452
Iscritto il: mar ott 21, 2008 5:03 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Falcone
Cardellino Lusso

Re: OT - Sul comodino del guzzista

Messaggioda Goffredo » mar set 10, 2019 9:13 pm

Falcone PS ha scritto:Quasi finito M. Il figlio de secolo di Antonio Scurati. È un romanzo storico che racconta l'ascesa al potere di Benito Mussolini. Niente che già non si sappia, scorrevole e piacevole. Uff...842 pagine ma se avete tempo leggetelo.


Mi è piaciuto molto. Ci sono un paio di inesattezze, tra cui la Moto Guzzi di Finzi da 500 CV (anziché cc)... :asd:
Avatar utente
Goffredo
Staff
 
Messaggi: 12878
Iscritto il: lun ott 27, 2003 11:45 am

Re: OT - Sul comodino del guzzista

Messaggioda Nello » mer set 11, 2019 6:47 pm

Ice limit di Preston e Child

N
Nello
Staff
 
Messaggi: 3891
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Re: OT - Sul comodino del guzzista

Messaggioda Gatto del Cheshire » mer set 11, 2019 8:05 pm

"Il filo infinito" di Paolo Rumiz. ed. Feltrinelli, un viaggio attraverso i conventi e le abbazie benedettine dell’Occidente cristiano, dal Danubio all’Atlantico.
I benedettini salvarono il Vecchio Continente in uno dei momenti più drammatici della sua storia. Agli anni di violenza e anarchia che seguirono la caduta dell’Impero Romano, anni di invasioni autentiche e di saccheggi devastanti, i monaci contrapposero la saggezza e il pragmatismo dell’ora et labora. Unni, Vandali, Visigoti, Longobardi, Slavi e Ungari furono così cristianizzati e europeizzati con la sola forza dell’esempio. Una cultura millenaria fu tratta in salvo e interi ettari di terre abbandonate furono rimesse a frutto. I monasteri divennero presidi fondamentali per la salvaguardia di un’intera civiltà.


https://www.sololibri.net/Il-filo-infinito-Rumiz.html

Ogni tantto fa bene ricordare quanto siano simili fra loro gli europei.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 26457
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: OT - Sul comodino del guzzista

Messaggioda Blaufeld » lun set 16, 2019 10:41 am

"I buchi neri", S. Hawking.
Ex V65C, Ex 850-T5, Ex V11 RM, Ex Stelvio 1200, ora California EV '03.
Avatar utente
Blaufeld
Utente Registrato
 
Messaggi: 1020
Iscritto il: mer lug 20, 2005 5:32 pm
Località: Grosseto
La/le tua/e Moto Guzzi: California EV '03

Precedente

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 32 ospiti