Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Noleggiomoto.rent

Colaninno-Piaggio

L'unico, autentico, inimitabile....

Colaninno-Piaggio

Messaggioda Tatuato » mar giu 20, 2006 10:12 am

Andrea. La vita è varia e molteplice. Il piacere e' piacere, da dove arriva, arriva.
Avatar utente
Tatuato
Staff
 
Messaggi: 12897
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:44 pm
Località: Aldilà

Messaggioda california1100luca » mar giu 20, 2006 10:37 am

:shock: :shock: :shock: :shock:


Mamma mia.......ma possibile?
Tessera S. S. A.G. n° 139
Norge 1200 T " Drago Grigio"
1100 Sport ie " Red Devil "
V7 850 GT " Pacioccona"
www.aquiledellelanghe.it


non esistono estranei qui, ma amici che non ho ancora incontrato
Avatar utente
california1100luca
Utente Registrato
 
Messaggi: 2541
Iscritto il: mar nov 15, 2005 9:59 am
Località: CUNEO
La/le tua/e Moto Guzzi: Moto Guzzi Norge 1200 T
Moto Guzzi 1100 SPORT IE

Messaggioda zio pode » mar giu 20, 2006 10:40 am

E' la grandezza di Colaninno,resa possibile da un'Italia piccola piccola...
Olivetti comprata per due lire,Telecom acquisita mediante prestiti bancari in capo alla stessa e poi venduta cash,facendo traghettare la liquidità attraverso Olimpia,società costituita all'estero,quindi non soggetta alla tassazione sulle plusvalenze.
E questa è solo la punta dell'iceberg,ciò che possiamo vedere tutti...
27...un impegno a provarci sempre!
Tanto noi abbiamo la Lalla...
Avatar utente
zio pode
Utente Registrato
 
Messaggi: 2738
Iscritto il: ven gen 14, 2005 10:55 am
Località: BAONE (PD)

Messaggioda animapersa » mar giu 20, 2006 10:55 am

Interessante analisi......ma niente di nuovo, o meglio, niente che non si sapesse già...... :twisted:
Avatar utente
animapersa
Utente Registrato
 
Messaggi: 1222
Iscritto il: mer set 22, 2004 5:28 pm
Località: Viareggio

Messaggioda Calidreaming » mar giu 20, 2006 10:55 am

pode67 ha scritto:E questa è solo la punta dell'iceberg,ciò che possiamo vedere tutti...



:cry: :cry: :cry:
Guzzista! nonostante piaggio
Avatar utente
Calidreaming
Moderatore
 
Messaggi: 13496
Iscritto il: lun ott 27, 2003 2:29 pm
Località: La Spezia
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Moto Guzzi GT850 1972
ex Moto Guzzi California Stone PIK Red Race 2003
Moto Guzzi Breva 1100 abs 2006

Messaggioda Stapernazza » mar giu 20, 2006 11:02 am

pode67 ha scritto:E' la grandezza di Colaninno,resa possibile da un'Italia piccola piccola...
Olivetti comprata per due lire,Telecom acquisita mediante prestiti bancari in capo alla stessa e poi venduta cash,facendo traghettare la liquidità attraverso Olimpia,società costituita all'estero,quindi non soggetta alla tassazione sulle plusvalenze.
E questa è solo la punta dell'iceberg,ciò che possiamo vedere tutti...


Si, d'accordo tutto vero, ma non pensiate che le altre marche italiane facciano diversamente, chi prima chi dopo si imbrattano con questo tipo di operazioni.......

Ducati non riesce a vendere, linee di produzione quasi ferme, ducati store in collera
Benelli in mano ai cinesi
MV ricapitalizzata per il rotto della cuffia
Garelli presa da berlusconi per vendere al supermercato

Colanino è solo più famoso di altri e forse fa più baccano, ma le società alle isole offshore le hanno tutti e tutti le sfruttano.

Non chiedo agli imprenditori di immolare il proprio patrimonio per il bene dell'azienda (anche se dovrebbe essere così) chiedo solo di fare operazioni lecite e di credere - almeno un po' - nel prodotto.

Credo sia indiscutibile che la gestione colanino abbia regalato a Guzzi tre modelli assolutamente nuovi e validi (anche se pensati già da Beggio) ed anche la qualità dei restanti modelli sta migliorando.
Sta facendo bene anche per Piaggio e Aprilia, vedasi l'ultimo mp3.
Avatar utente
Stapernazza
Utente Registrato
 
Messaggi: 1036
Iscritto il: lun mag 10, 2004 1:33 pm
Località: Rho - Appennino Parmense

Messaggioda Muttley » mar giu 20, 2006 11:26 am

Mi limito ad un mero commento di ordine economico.
L'analisi di bilancio del Dr.Cusani sarebbero esatte se fossero state fatte 40 anni fa quando l'economia industriale si basava sulle "cose" ovvero i beni materiali, i macchinari, gli edifici.... Oggi la forza di una azienda è nelle idee e negli uomini che ci lavorano, la tecnologia si compra un tanto al chilo e possedere un immobile è un peso fiscale piuttosto che un patrimonio.
Solo una battuta per dire che tra i vituperati "beni immateriali" ci sono marchi come "Vespa" e "Moto Guzzi" che è innegabile abbiano un valore di per sé....
Personalmente, pur essendo persona di sinistra, trovo un po' patetico l'atteggiamento di chi voglia ancora applicare alla lettera i principi del "Capitale" di Karl Marx. Il mondo è cambiato, l'economia è cambiata, il modo di produrre è cambiato, i principi no! Quelli non sono cambiati, la distribuzione della ricchezza deve avvenire in maniera equa ma giudicare la Piaggio o qualsiasi altra azienda come la Breda o la Krupp degli anni 10 dello scorso secolo mi sembra guardare alla realtà con le lenti deformanti.
Should I stay or Should I go?
Avatar utente
Muttley
Utente Registrato
 
Messaggi: 387
Iscritto il: gio mag 13, 2004 1:37 pm
Località: A1 tra Milano e Bologna

Messaggioda zio pode » mar giu 20, 2006 11:28 am

Stapernazza ha scritto:Si, d'accordo tutto vero, ma non pensiate che le altre marche italiane facciano diversamente, chi prima chi dopo si imbrattano con questo tipo di operazioni.......

Ducati non riesce a vendere, linee di produzione quasi ferme, ducati store in collera
Benelli in mano ai cinesi
MV ricapitalizzata per il rotto della cuffia
Garelli presa da berlusconi per vendere al supermercato

Colanino è solo più famoso di altri e forse fa più baccano, ma le società alle isole offshore le hanno tutti e tutti le sfruttano.

Non chiedo agli imprenditori di immolare il proprio patrimonio per il bene dell'azienda (anche se dovrebbe essere così) chiedo solo di fare operazioni lecite e di credere - almeno un po' - nel prodotto.

Credo sia indiscutibile che la gestione colanino abbia regalato a Guzzi tre modelli assolutamente nuovi e validi (anche se pensati già da Beggio) ed anche la qualità dei restanti modelli sta migliorando.
Sta facendo bene anche per Piaggio e Aprilia, vedasi l'ultimo mp3.

Qui non si sta parlando del management Piaggio,ma di uno pseudo-finanziere che attraversole solite scatole cinesi compra e vende senza impegnare capitale proprio(nulla di male),portando a casa notevoli plusvalenze(nulla di male),facendo transitare queste plusvalenze all'estero per non pagarci le tasse( :-( ),ma sopratutto lasciando un mare di debiti( :cry: )
Un imprenditore per chiamarsi tale deve assumersi l'onere dell'impresa...
27...un impegno a provarci sempre!
Tanto noi abbiamo la Lalla...
Avatar utente
zio pode
Utente Registrato
 
Messaggi: 2738
Iscritto il: ven gen 14, 2005 10:55 am
Località: BAONE (PD)

Messaggioda Muttley » mar giu 20, 2006 11:34 am

Pode IMMSI (l'imprenditore) effettua un aumento di capitale per acquistare pre-quotazione azioni sufficenti a mantenere il 51% del capitale Piaggio. Ti pare poco o non prendersi l'onere dell' impresa?
I proventi della quotazione Piaggio andranno a rimborsare i soci finanziari? La Piaggio era quasi fallita e l'Aprilia/Guzzi lo era del tutto , le banche hanno convertito i debiti in capitale perchè si sono fidate dell'imprenditore, ora l'imprenditore onora i debiti.
Si preferiva che le due società fallissero e mandassero a casa gli operai? O peggio fossero acquistate da qualche gruppo straniero con sede chissà dove che non si sarebbe fatto problema a licenziare centinaia di operai?
Ti assicuro che IMMSI, Piaggio, Aprilia e Moto Guzzi le tasse le pagano in Italia.

Mi sembra che tutto possa essere letto in maniera differente se si cambiano gli occhiali....
Should I stay or Should I go?
Avatar utente
Muttley
Utente Registrato
 
Messaggi: 387
Iscritto il: gio mag 13, 2004 1:37 pm
Località: A1 tra Milano e Bologna

Messaggioda zio pode » mar giu 20, 2006 11:46 am

Muttley ha scritto:Si preferiva che le due società fallissero e mandassero a casa gli operai? O peggio fossero acquistate da qualche gruppo straniero con sede chissà dove che non si sarebbe fatto problema a licenziare centinaia di operai?

Mi sembra che tutto possa essere letto in maniera differente se si cambiano gli occhiali....

E' vero,questo è un altro aspetto da prendere in considerazione,che non cancella comunque quanto già scritto.
Per quanto riguarda le banche :rolleyes: bè i fatti di questi ultimi mesi penso siano un buon esempio di come vengono gestite queste oporazioni.
27...un impegno a provarci sempre!
Tanto noi abbiamo la Lalla...
Avatar utente
zio pode
Utente Registrato
 
Messaggi: 2738
Iscritto il: ven gen 14, 2005 10:55 am
Località: BAONE (PD)

Messaggioda zio pode » mar giu 20, 2006 11:56 am

Muttley ha scritto:Ti assicuro che IMMSI, Piaggio, Aprilia e Moto Guzzi le tasse le pagano in Italia.


Già,peccato che per pagare le tasse bisogna avere degli utili...
Poi mi sembri abbastanza preparato,non credo tu abbia bisogno che ti spieghi come anche una società italiana possa far transitare dei soldi all'estero,la società domiciliate Cayman servono non tanto per eludere le tasse sugli utili aziendali ma piuttosto nelle operazioni di compra-vendita .
27...un impegno a provarci sempre!
Tanto noi abbiamo la Lalla...
Avatar utente
zio pode
Utente Registrato
 
Messaggi: 2738
Iscritto il: ven gen 14, 2005 10:55 am
Località: BAONE (PD)

Messaggioda Muttley » mar giu 20, 2006 12:10 pm

Pode
è forse superfluo che ti spieghi che, con il clima da tiro al piccione che c'è in Italia al momento, un imprenditore serio come Colaninno che ha investito nell'impresa i suoi soldi e quelli dei suoi figli, abbia imposto alle Società del Gruppo una politica di estrema trasparenza e correttezza fiscale. Nel Gruppo non ci sono "scatole cinesi" , la citata Piaggio Holding è stata ereditata dalla vecchia struttura proprietaria e la sua funzione si esaurirà dopo la quotazione (lo dice pure Cusani).
Trovo che appellarsi ad una generica "classe imprenditoriale" perchè agisca e rialzi i destini del Paese e contemporaneamente sparare addosso a tutti gli imprenditori (quelli truffaldini vanno ingabbiati ovviamente) sia un esercizio sterile e demagogico, degno dei 50 milioni di Commissari Tecnici della nazionale italiana di calcio. Tra l'altro nella vagheggiata "classe imprenditoriale" a cui ci si appella per le speranze si includono molto spesso quei piccoli e medi imprenditori di certe zone del paese che sono in prima fila tra gli evasori fiscali e nelle vessazioni agli operai/dipendenti. Questo è il vero masochismo della sinistra italiana (SIGH!)
Should I stay or Should I go?
Avatar utente
Muttley
Utente Registrato
 
Messaggi: 387
Iscritto il: gio mag 13, 2004 1:37 pm
Località: A1 tra Milano e Bologna

Messaggioda luxifero » mar giu 20, 2006 12:50 pm

se penso a un certo D'Alema, che con Colaninno aveva una storia d'amore, tutto questo masochismo a sinistra non lo vedo :-)
se devo giudicare Colaninno per i fatti, penso a Telecom, e non mi sento proprio di poterlo assolvere.
spero che adesso sia diventato un "bravo bambino" come dice Muttley. quanto al clima che c'e' adesso in italia, evidentemente serve a poco, visto che dopo i vari scandali, la politica non ha fatto niente per rimediare a certi bachi del sistema, anzi...
non credo sia molto sensato fare l'elenco dei buoni e dei cattivi, purtroppo se non ci sono regole, se queste regole possono essere eluse facilmente o se non vi e' una punizione esemplare per chi le elude, niente cambiera'. in un sistema che avesse avuto dei seri organismi di controllo, non si sarebbero susseguiti: seat, cirio, parmalat... alla fine potra' sembrare qualunquistico, ma la soluzione e' sempre la stessa: se la prendono nel ... i piccoli risparmiatori.
Avatar utente
luxifero
Utente Registrato
 
Messaggi: 69
Iscritto il: lun gen 23, 2006 5:26 pm

Messaggioda giancarloessezeta » mar giu 20, 2006 1:12 pm

Muttley ha scritto:Mi limito ad un mero commento di ordine economico.
L'analisi di bilancio del Dr.Cusani sarebbero esatte se fossero state fatte 40 anni fa quando l'economia industriale si basava sulle "cose" ovvero i beni materiali, i macchinari, gli edifici.... Oggi la forza di una azienda è nelle idee e negli uomini che ci lavorano, la tecnologia si compra un tanto al chilo e possedere un immobile è un peso fiscale piuttosto che un patrimonio.
Solo una battuta per dire che tra i vituperati "beni immateriali" ci sono marchi come "Vespa" e "Moto Guzzi" che è innegabile abbiano un valore di per sé....
Personalmente, pur essendo persona di sinistra, trovo un po' patetico l'atteggiamento di chi voglia ancora applicare alla lettera i principi del "Capitale" di Karl Marx. Il mondo è cambiato, l'economia è cambiata, il modo di produrre è cambiato, i principi no! Quelli non sono cambiati, la distribuzione della ricchezza deve avvenire in maniera equa ma giudicare la Piaggio o qualsiasi altra azienda come la Breda o la Krupp degli anni 10 dello scorso secolo mi sembra guardare alla realtà con le lenti deformanti.


Muttley (cagnaccio ridente, che ridi a fare che mi fai arrabbiare?) ;)

sono anch'io un analista tecnico-economico (fino a poco fa mi occupavo di analisi per valutare solidità economica e propensione ad adempiere).

Cusani non mi pare un vetero-Marxista. Anzi, seppur convertito rimane uno dei maghi della finanza "creativa" (che in italiano avrebbe un significato ehm...).

Quello che dice può essere discusso, visto con occhio diverso, mi va bene.

Ma gli sbilanciamenti vanno spiegati ed illustrati: se lo devi fare alle banche, stai tranquillo che i desiderata non li bevono come fa la pensionata di Vigevano.

Qui, dall'analisi di Cusani, appaiono appunto dei vuoti che, per la buona fede, andrebbero "riempiti"; non sparando su chi li evidenzia neh!
E come disse Lui:"prendete, e guidatene tutti!"SP1000 Walrus
Avatar utente
giancarloessezeta
Utente Registrato
 
Messaggi: 9598
Iscritto il: lun nov 03, 2003 5:06 pm
Località: tra MB e LC
La/le tua/e Moto Guzzi: SP1000 the Walrus (Tricheco)
V35-II Bienaimée
Tango 250 Rieju che da grande vorrebbe diventare un Griso

Messaggioda Muttley » mar giu 20, 2006 1:35 pm

Giancarlo tu puoi capire quindi ti spiego tecnicamente l'errore: Se si guardassero con attenzione le trimestrali si vedrebbe che Piaggio ha una notevole stagionalità, ovvero i mesi da novembre ad aprile vedono la società bruciare cassa ed aumentare l'indebitamento a breve (tiraggio linee di credito) per poi tornare ad una situazione di cassa positiva nel corso del periodo da maggio ad ottobre. Questo perchè le vendite degli scooter sono appunto stagionali e lo scooter è un prodotto "cotto e mangiato" quindi tu lo devi avere a magazzino per consegnarlo immediatamente al cliente. Se si guardano quindi solo i dati della 1° trimestrale l'indebitamento a breve è ovviamente elevato perchè sei al massimo come acquisti e non hai ancora iniziato a vendere.
I termini di pagamento con i fornitori sono frutto di negoziazione ed anche qui tutto può avere doppia lettura: se il fornitore accetta i 180gg o i 90gg l'importante è pagare alla data.
Se guardi il bilancio vedrai che la parte di debito strutturale a M/L è assolutamente compatibile con la struttura patrimoniale della società.

Ho come l'impressione che il Sig.Cusani e chi lo appoggia si comporti come certi noti "disturbatori d'assemblea" che cercan notorietà nel farsi insultare.... tanto se lo si querela che si ottiene? E' già pregiudicato e nullatenente...
Should I stay or Should I go?
Avatar utente
Muttley
Utente Registrato
 
Messaggi: 387
Iscritto il: gio mag 13, 2004 1:37 pm
Località: A1 tra Milano e Bologna

Messaggioda ledzep » mar giu 20, 2006 2:16 pm

Pode IMMSI (l'imprenditore) effettua un aumento di capitale per acquistare pre-quotazione azioni sufficenti a mantenere il 51% del capitale Piaggio. Ti pare poco o non prendersi l'onere dell' impresa?
I proventi della quotazione Piaggio andranno a rimborsare i soci finanziari? La Piaggio era quasi fallita e l'Aprilia/Guzzi lo era del tutto , le banche hanno convertito i debiti in capitale perchè si sono fidate dell'imprenditore, ora l'imprenditore onora i debiti.
Si preferiva che le due società fallissero e mandassero a casa gli operai? O peggio fossero acquistate da qualche gruppo straniero con sede chissà dove che non si sarebbe fatto problema a licenziare centinaia di operai?
Ti assicuro che IMMSI, Piaggio, Aprilia e Moto Guzzi le tasse le pagano in Italia.



ho quotato solo questa delle risposte di muttley ma le condivido tutte. non lavoro per colaninno e non ho ragioni per fare il suo difensore. ho solo la fortuna di fare un lavoro che mi permette di vedere le cose in prima persona e di formarmi le opinioni senza la mediazione di terzi.
Tralascio il "colaninno finanziere", per me non lo è mai stato ma ormai l'italia è il paese dove le cose basta dirle tante volte perchè diventino vere.
Il documento di cusani è parziale e lacunoso. Per esempio non ricorda che la piaggio nel 2003 era sull'orlo del fallimento e che Colaninno nel concordare il piano di recupero ottenne una tregua dalle banche creditrici promettendo che sarebbero state liquidate entro il 2007. La liquidazione poteva avvenire in due modi: o l'immsi pagava di suo, o la piaggio risanata collocandosi in borsa raggranellava i soldi necessari.
Il tutto avviene con un anno di anticipo. Adessso vediamo che colaninno non solo liquida le banche ma attraverso un aumento di capitale Immsi mette altri soldi suoi nella Piaggio per mantenere la maggioranza.
Non mi pare un comportamento da finanziere d'assalto ma da imprenditore.
se poi guardiamo i numeri
2003: 600 milioni di debito su un fatturato di 900 e perdita di esercizio di 140
2006 390 milioni di debito su un fatturato di 1,5 miliardi e utile di esercizio di 110
c'è poco da aggiungere.
Forse un'altra cosa. I debiti piaggio hanno scadenza 2009-2012 e non ha nessun senso finanziario quello che suggerisce cusani, un aumento di capitale per estinguerli prima. L'aumento di capitale si fa per investire ma mi par di capire che il livello di investimento sul prodotto del gruppo sia già sui masimi livelli e quindi per ora non ce n'è bisogno.
Avatar utente
ledzep
Utente Registrato
 
Messaggi: 22077
Iscritto il: lun ott 27, 2003 8:38 am
Località: milano

Messaggioda cip&ciop » mar giu 20, 2006 2:22 pm

ho smesso di seguire grillo da un po.. è solo un agitatore e espone sempre e solo un punto di vista.
Avatar utente
cip&ciop
Utente Registrato
 
Messaggi: 1532
Iscritto il: mar dic 27, 2005 7:54 pm
Località: Vigevano

Messaggioda zio pode » mar giu 20, 2006 2:38 pm

cipciop31 ha scritto:ho smesso di seguire grillo da un po.. è solo un agitatore .

Vero,a me piacciono gli agitatori
cipciop31 ha scritto:e espone sempre e solo un punto di vista.

Il suo,può essere condivisibile o meno ma è importante che ci sia.
27...un impegno a provarci sempre!
Tanto noi abbiamo la Lalla...
Avatar utente
zio pode
Utente Registrato
 
Messaggi: 2738
Iscritto il: ven gen 14, 2005 10:55 am
Località: BAONE (PD)

Messaggioda ledzep » mar giu 20, 2006 2:53 pm

aggiungo un opinione personale:
secondo me in piaggio è stato fatto un ottimo lavoro. Forse meno difficile di quello che è stato fatto in Fiat, nel senso che la piaggio era meno in crisi dal punto di vista dell'immagine e delle vendite. Ma nel 2003 non era affatto scontato che nel 2006 piaggio aprilia e guzzi esistessero ancora e con buone prospettive. Ce ne fossero in italia di storie così.
Avatar utente
ledzep
Utente Registrato
 
Messaggi: 22077
Iscritto il: lun ott 27, 2003 8:38 am
Località: milano

Messaggioda giancarloessezeta » mar giu 20, 2006 3:10 pm

Muttley ha scritto:Giancarlo tu puoi capire quindi ti spiego tecnicamente l'errore: Se si guardassero con attenzione le trimestrali si vedrebbe che Piaggio ha una notevole stagionalità, ovvero i mesi da novembre ad aprile vedono la società bruciare cassa ed aumentare l'indebitamento a breve (tiraggio linee di credito) per poi tornare ad una situazione di cassa positiva nel corso del periodo da maggio ad ottobre. Questo perchè le vendite degli scooter sono appunto stagionali e lo scooter è un prodotto "cotto e mangiato" quindi tu lo devi avere a magazzino per consegnarlo immediatamente al cliente. Se si guardano quindi solo i dati della 1° trimestrale l'indebitamento a breve è ovviamente elevato perchè sei al massimo come acquisti e non hai ancora iniziato a vendere.
I termini di pagamento con i fornitori sono frutto di negoziazione ed anche qui tutto può avere doppia lettura: se il fornitore accetta i 180gg o i 90gg l'importante è pagare alla data.
Se guardi il bilancio vedrai che la parte di debito strutturale a M/L è assolutamente compatibile con la struttura patrimoniale della società.

Ho come l'impressione che il Sig.Cusani e chi lo appoggia si comporti come certi noti "disturbatori d'assemblea" che cercan notorietà nel farsi insultare.... tanto se lo si querela che si ottiene? E' già pregiudicato e nullatenente...


Ah, OK!

Ho capito, ed hai ragione.

Infatti, alcune aziende che hanno problemi simili chiudono il bilancio ad es. a giugno o settembre: proprio per evitare le punte di acquisti/magazzino/indebitamento - vendite/fatturazione/cassa stagionali (es.: settore conserviero, alimentare dolciario).

Io giravo ed andavo appunto a discutere le poste di bilancio dubbie; una volta chiarito, e documentato, davo l'OK alle operazioni.

Notare che le relazioni al bilancio sono obbligatorie e servono appunto per motivare le poste rettificative e le analisi si conducono sulla comparazione di più bilanci, da 3 a 5. Dal solo modello fiscale non si comprende tutto.

A proposito di bilancio truccato, vediamo l'era "Agnelli-santo-subito" (il Giovannino figlio di Umberto, presidente Piaggio in quegli anni: Piaggio era la signora Agnelli).

Piaggio Spa, nel 2000 chiudeva con un magazzino prodotti finiti di 700 mrd.

E ad una visita nei magazzini di Pontedera risultò che erano.... Ciao! 700.000 Ciao, allineati ed incellofanati, sparsi nei magazzini europei...

Ciao, quello che fece la fortuna di casa negli anni 60/70; ormai però invendibili in Italia dove il fenomeno scooter da 5 hp era ormai ben radicato (col nuovo Codice del '91, non c'è più la potenza limitata ad 1,5 hp ma solo la velocità max a 45 orari)!

Spiegazione: "intendiamo venderli in Cina, lì il mercato ciclomotori tira".

OK, verifica: in Cina dal '98 i ciclomotori avevano ciclindrata max. 38 cc. Il Ciao, 49,8 cc., rientrava per legge nelle... moto targate!

Questa si chiamerebbe "falso (ideologico) in bilancio".

La tomba delle banche creditrici appunto.

:evil:
E come disse Lui:"prendete, e guidatene tutti!"SP1000 Walrus
Avatar utente
giancarloessezeta
Utente Registrato
 
Messaggi: 9598
Iscritto il: lun nov 03, 2003 5:06 pm
Località: tra MB e LC
La/le tua/e Moto Guzzi: SP1000 the Walrus (Tricheco)
V35-II Bienaimée
Tango 250 Rieju che da grande vorrebbe diventare un Griso

Prossimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Dogwalker, Google [Bot], Majestic-12 [Bot] e 80 ospiti