Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Noleggiomoto.rent

OT - GuZzIsTi MuSiCiSti

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: OT - GuZzIsTi MuSiCiSti

Messaggioda Goffredo » dom gen 10, 2021 11:47 am

Red27 ha scritto:Conosco gente che è morta per molto meno. :rollin


Ma lo so!! :rollin :rollin Ma una volta che sono sopravvissuto agli omeopati, ho deciso di fare il salto di qualità! :love:

G.
Avatar utente
Goffredo
Staff
 
Messaggi: 13016
Iscritto il: lun ott 27, 2003 11:45 am

Re: OT! MA IL LEGNO DELLE CHITARRE......CONTA?

Messaggioda Goffredo » dom gen 10, 2021 11:57 am

age073 ha scritto:
.....quando mi serve di andare a fare legna per costruire i manici di attrezzi da lavoro pesante (picconi, asce e simili) ci vado tra dicembre e gennaio dopo la luna nuova.

Lo stesso tipo di legno (essenzialmente quercia, castagno e carpino), tenuto a stagionare nello stesso posto e per lo stesso tempo (alle stesse condizioni di umidità e temperatura no, è impossibile) ma raccolto in qualunque altro periodo dell'anno, se non adotto precauzioni particolari si fessura o si storce.


Ma dai? E non dipende magari, che so, da quanto ha piovuto? O nevicato? O insolazione media nel periodo? Noooo. Macchè! dipende dalla luna! E TU, Age, questo LO SAI nonostante non possa testarlo perché come ammetti, è impossibile replicare le condizioni. Non lo puoi spiegare ma LO SAI. Il legno non raccolto durante la luna nuova tra dicembre e gennaio si fessura! Ti è stato detto, e lo reputi vero, la tua esperienza personale conferma il dato.
Amen: Si chiama bias dell'esperienza personale. Della serie: secondo mia zia è Padre Pio che ti fa trovare il legno buono, non la luna. E la sua opinione vale tanto quanto la tua. È tutto molto bello ma non è scienza.

age073 ha scritto: La mia idea personalissima e non scientifica è che in questo periodo c'è meno linfa nella pianta, quindi meno acqua, quindi essenzialmente il legno è più secco e si deforma meno.

E certo, di nuovo perché chi se ne frega se ha piovuto tanto o poco, è la luna a determinare quanta linfa c'è in una pianta! :ok: :ok:

age073 ha scritto: Di sicuro c'è la spiegazione scientifica (come c'è per tante altre cose che conosco per istinto o per tradizione, come sentire l'odore della terra dal mare quando navigo oppure sapere se domani piove guardando dove vanno a dormire i gabbiani), ma se anche non ci fosse io so che la legna migliore la ottengo in questo periodo, e tanto mi basta :D


E come sempre in questi casi io dico: e fai bene! Anche se un po' sono offeso che si parlava di chitarre e ci ritroviamo subito a parlare di picconi e simili! :asd:

G.
Avatar utente
Goffredo
Staff
 
Messaggi: 13016
Iscritto il: lun ott 27, 2003 11:45 am

Re: OT - GuZzIsTi MuSiCiSti

Messaggioda age073 » dom gen 10, 2021 12:01 pm

:asd:
Giustoper, e poi chiudo, la luna nel caso mio serve a capire quando inizia il periodo giusto :ok:
Oh, sabato andiamoasbafaredaldomanda?
Eh?
Ehlkazzo!
Avatar utente
age073
Utente Registrato
 
Messaggi: 5565
Iscritto il: ven ago 11, 2006 1:04 pm
Località: Sunny Anconashire
La/le tua/e Moto Guzzi: 850 GT California, 1973
Suzuki Bandit 600, 1995
Vespa 150 Lx, 2007
Mi-Val 125 Sport, 1954
Gilera Arcore 125 "C", 197boh
Cimatti Bat Boy, 1973

Re: OT - GuZzIsTi MuSiCiSti

Messaggioda Red27 » dom gen 10, 2021 12:15 pm

Goffredo ha scritto:
Red27 ha scritto:Conosco gente che è morta per molto meno. :rollin


Ma lo so!! :rollin :rollin Ma una volta che sono sopravvissuto agli omeopati, ho deciso di fare il salto di qualità! :love:

G.



È che posso pure capire il discorso legno.

Il discorso costruttivo fatico un po' di più (eufemismo) ad accettarlo.

Ma proprio perché quel suono che senti nello strumento staccato soprattutto l'attacco, lo ritrovi a prescindere nello strumento elettrificato. Non è che se provi una strato da staccata NON ha quel tipico "twang" di quegli strumenti. E ce l'ha perfino la mia Benton. Ed una Gibson non ce l'avrà mai, tantomeno una chitarra con Floyd.

A meno che tu non abbia esperimenti anche su questo, il mio consiglio resta lo stesso. Provale un po' di chitarre, perché le caratteristiche ricorrenti e vincolate all'architettura e che influenzano il suono finale un bel po' sono abbastanza palesi.

Poi se riesci con un wiring Gibson su una strato a farla suonare come un Les Paul, bravo.

Però sinora non ci sono riusciti neanche Gibson e Fender.....e c'hanno provato.
trasformo giunti cardanici rovinati in feste di paese
Red27
Utente Registrato
 
Messaggi: 924
Iscritto il: sab giu 14, 2008 8:17 pm

Re: OT - GuZzIsTi MuSiCiSti

Messaggioda gizzo » dom gen 10, 2021 1:07 pm

Buongiorno a tutti. Concordo pienamente sul fatto che il modo in cui vengono costruite ( particolarmente le elettriche) influisce sul suono. Per le acustiche il discorso legno è fondamentale di pari passo con le dimensioni e la forma della cassa. Concordo pienamente con un post di qualche pagina indietro riguardo la qualità riferita alla fascia di prezzo. Io mi sono ritrovato con chitarre (acustiche elettrificate) di marche di riferimento ( Taylor,Martin,Takamine) della stessa fascia di prezzo, che suonano grosso modo tutte uguale, ognuna con una sua particolarità, ma fondamentalmente molto simili. Attaccate all'impianto, la cosa cambia. Ma in acustico siamo li. Diverso è la Gibson, di fascia decisamente superiore, che anche solo in acustico suona in altro modo. Ma queste sono solo le mie sensazioni. Da base vale assolutamente la stessa regola. La chitarra la devi provare, te la devi appoggiàre addosso, farla suonare e sentire che sensazioni ti trasmette
Avatar utente
gizzo
Utente Registrato
 
Messaggi: 45
Iscritto il: mer set 05, 2007 8:25 am
Località: roma
La/le tua/e Moto Guzzi: Ex Nevada 750
California classic

Re: OT - GuZzIsTi MuSiCiSti

Messaggioda Goffredo » dom gen 10, 2021 2:28 pm

Red27 ha scritto:Poi se riesci con un wiring Gibson su una strato a farla suonare come un Les Paul, bravo.

Però sinora non ci sono riusciti neanche Gibson e Fender.....e c'hanno provato.


Ma dai! Adesso non ho sottomano la lista degli 'incidenti' famosi di recensioni di storici assoli in cui venne attribuito alla chitarra solitamente associata al chitarrista (es: les Paul Page, Strat Clapton, Strat Knopfler, etc) la determinata sonorità di un pezzo fino a che poi venne fuori: oh comunque io quel giorno in studio avevo una Tele... :-)
Appena ho tempo la trovo ma ricordo casi famosi di Knopfler, Richards, e altri...
In pillole, ovviamente sì: wiring X su Y suona come X e non come Y.

Secondo me tu, da musicista vero, ti nutri di sensazioni. E fai benissimo, sia chiaro. Persino io che non so suonare apprezzo le differenze di suonabilità di diversi manici per esempio!! Figuriamoci che sfumature può cogliere un professionista. Sfumature che esistono e che possono essere importantissime per un artista. Ma si parla di suonabilità, di feeling con lo strumento. Il suono finale dipende da altro.
G.
Avatar utente
Goffredo
Staff
 
Messaggi: 13016
Iscritto il: lun ott 27, 2003 11:45 am

Re: OT - GuZzIsTi MuSiCiSti

Messaggioda Goffredo » dom gen 10, 2021 2:30 pm

gizzo ha scritto: Diverso è la Gibson, di fascia decisamente superiore, che anche solo in acustico suona in altro modo. Ma queste sono solo le mie sensazioni. Da base vale assolutamente la stessa regola. La chitarra la devi provare, te la devi appoggiàre addosso, farla suonare e sentire che sensazioni ti trasmette


Oh, comunque le Gibson io le ho viste assemblate in Indonesia da Samick, finite e poi spedite in USA a pezzi, rimontate lì per poter avere il MADE in USA....
Fender idem ( ma da Cort).

G.
Avatar utente
Goffredo
Staff
 
Messaggi: 13016
Iscritto il: lun ott 27, 2003 11:45 am

Re: OT - GuZzIsTi MuSiCiSti

Messaggioda Red27 » dom gen 10, 2021 2:44 pm

I casi famosi sono il solo di starway to heaven fatto con una tele invece che col lespaul, ed another brick in the wall fatto a sua volta con un LesPaul (e se ben ricordo non una Gibson, ma Guild, e potrei confondermi)invece che con una strato.
trasformo giunti cardanici rovinati in feste di paese
Red27
Utente Registrato
 
Messaggi: 924
Iscritto il: sab giu 14, 2008 8:17 pm

Re: OT - GuZzIsTi MuSiCiSti

Messaggioda Goffredo » dom gen 10, 2021 4:21 pm

Red27 ha scritto:I casi famosi sono il solo di starway to heaven fatto con una tele invece che col lespaul, ed another brick in the wall fatto a sua volta con un LesPaul (e se ben ricordo non una Gibson, ma Guild, e potrei confondermi)invece che con una strato.


Giusto!
Avatar utente
Goffredo
Staff
 
Messaggi: 13016
Iscritto il: lun ott 27, 2003 11:45 am

Re: OT - GuZzIsTi MuSiCiSti

Messaggioda frank baldux » dom gen 10, 2021 6:32 pm

Red27 ha scritto:I casi famosi sono il solo di starway to heaven fatto con una tele invece che col lespaul, ed another brick in the wall fatto a sua volta con un LesPaul (e se ben ricordo non una Gibson, ma Guild, e potrei confondermi)invece che con una strato.


Adesso non ridete di me, anche perchè da quello che scrivete capisco che di strumenti rispetto a voi capisco così poco che il divario è superiore a quello che ho in campo motociclistico...dal mio lontano passato di sgangherato bassista dilettante ricordavo che la Les Paul del mio chitarrista fosse Gibson, poi ricordo che la faceva (credo su licenza Gibson) anche Epiphone...ma che Guild? scusate l'ignoranza :inchino:
frank baldux
Utente Registrato
 
Messaggi: 713
Iscritto il: lun ott 27, 2003 10:56 am
Località: Bari
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Vespa Pk50s
ex Moto Guzzi V35 Imola II
ex Honda Vfr 750 f
BMW R 1100 S

Re: OT - GuZzIsTi MuSiCiSti

Messaggioda Red27 » dom gen 10, 2021 10:35 pm

Partendo dai discorsi di prima, dando soddisfazione a Goffredo ( :asd: ), la nostra psiche ci fa credere che LesPaul e Fender abbiano suoni caratteristici molto diversi. :asd:

Notoriamente, Jimmy Page dei Led Zeppelin è un Gibsoniano convinto, ed a dispetto che il suono del solo di Starway to Heaven sia creduto dai più come figlio di una LesPaul è in realtà fatto con una telecaster.

La cosa un pò curiosa di questo fatto è che la chitarra di Page non era una "sovrapponibile" in nulla alla LesPaul. Pickup, ponte, tutto completamente diverso. Non era una Tele "lespaulizzata, era proprio una Tele. :rollin

Invece nel solo di another brick in the wall, Gilmour, noto uomo Fender usa una chitarra tipo LesPaul. in realtà credo fosse un LesPaul coi P90. Ovvero il pick up a bobina singola in salsa gibson, ma che resta molto diverso dal classico fender. La Guild mi ha fatto confondere a me, in realtà ho visto di recente un suo live quasi interamente acustico dove le parti elettriche le fa una Guild "tipo lespaul"

perchè "tipo"?

Les Paul è un nome sotto licenza, e solo Gibson e la sua sottoposta Epiphone possono usarlo. Anche la forma ora è sotto copyright

Però come Les Paul si riconosce anche una tipo di chitarra ben preciso, ovvero una chitarra single cut, con conte fisso, paletta 3+3 e doppio humbucker

Quindi...

questo è un Les Paul vero, che tra l'altro è il modello raro che possiedo io, con cui posso permettermi di guardare tutti con disprezzo. :asd:

Immagine

Però io ho poi pure una replica come muletto. Harley Benton SC550 chitarra economica fatta in Vietnam, che alla modica cifra di 250 euro offre molto. dovessi prendere una replica di una Gibson entro i 500 euro questa è quella da avere. Essendo "no brand", in pratica paghi quello che hai. 100 euro di setup da liutaio, 100 euro di pickup, ed ottieni uno strumento decorso ad un prezzo ragionevole. (ma una Gibson manco la avvicini)
Immagine
C'è il caso eclatante delle Heritage, ovvero le NON Gibson più Gibson delle Gibson vere. Sono fatte a Kalamazoo nel vecchio stabilimento pre/nashville della Gibson, coi vecchi macchinari, con le vecchie maestranze ed i loro eredi (che poi è il mio sogno)..costano una fucilata, ma son tanta roba.
Immagine
Poi sono varie imitazioni di marchi che hanno sia versione made in usa/cina-korea oppure japan/cina-korea
Le vintage (ottime repliche da 500 euro)
Immagine
Le tokai koreane da 500 euro, japan costan di più e molto ricercate perchè van davvero bene)
Immagine
Le esp
Immagine


Quindi, LesPaul esprime proprio un concetto di chitarra, e non dirado anche se le suddette hanno nomi e sigle proprie vengono comunemente chiamate lespaul anche se non lo sono nella realtà.

Ed attenzione, talune sono qualitativamente magari superiori, Le Esp top di gamma sono chitarre siderali. O magari una Tokai japan (esiste anche la coreana), suona decisamente meglio di una LesPaul americana delle versioni base a parità di prezzo.

Però se guardi bene, tutte queste chitarre sono QUASI identiche al LesPaul, ma in realtà sono diverse come forma. Piccole cose, la paletta, il profilo del body, del battipenna, della spalla mancante. Per legge non possono farla uguale.

A parte i Cinesi bastardi che riproducono e vendono su Ali Express repliche fedelissime esteticamente, con tanto di seriali falsi. e che sono una indecenza di liuteria.

Poi c'è tutto il fenomeno del passato delle Lawsuit made in japan. Quando si potevano fare le repliche, alcuni marchi oscuravano Gibson.

Burny, Tokai Japan, Greco sopra tutte. Al punto che Gibson iniziò a produrre in Japan sotto il marchio Orville.

Chi è Orville? :asd: https://it.wikipedia.org/wiki/Orville_Gibson

Quindi, la famosa Guild di cui si parlava.....

Immagine
trasformo giunti cardanici rovinati in feste di paese
Red27
Utente Registrato
 
Messaggi: 924
Iscritto il: sab giu 14, 2008 8:17 pm

Re: OT - GuZzIsTi MuSiCiSti

Messaggioda Red27 » lun gen 11, 2021 10:07 am

Goffredo ha scritto:Samick


Samick ovvero Greg Bennett

Le Greg Bennet mi piacciono proprio tanto, il problema è trovarle, sia in negozio che online. E non mi è ben chiaro cosa stia combinando l'azienda.

Immagine

Immagine

Non le ho prese solo perchè ritenevo migliore l'occasione sulla Benton (che era già passata di setting sotto al liutaio che su una chitarra eco non fa mai schifo), però le Bennett mi pare siano meglio dotate di tutte le altre chitarre in quel range di prezzo.

Unica cosa un pò agghiacciante che hanno è il top, che, anche quando lo vedi quilted o flamed, è in pratica......docoupage! E' un foglio di non so che materiale sotto trasparente e pitturato a mo di "top vero". Preferirei vedere la chitarra più bruttina ma col legno fuori. O con un top di legno magari di 0.5mm.....ma di legno!

Goffredo ha scritto:Oh, comunque le Gibson io le ho viste assemblate in Indonesia da Samick, finite e poi spedite in USA a pezzi, rimontate lì per poter avere il MADE in USA....
Fender idem ( ma da Cort).
G.


Sarebbe interessante sapere quali sono i limiti del Made in Usa. Anche perchè tu dici "finite"

Per Fender è assai più semplice. Alla fine Fender, se le paragoni alle paul reed smith o alle gibson anche di fascia umana, è per molti versi davvero una "chitarraccia", bada le virgole. Due assi avvitate. E la puoi smontare completamente, e la verniciatura spesso e volentieri copre ogni magagna del corpo, anche su modelli ben oltre il migliaio di euro. E comunque smontando tutto puoi anche verniciare in Usa.

Una Gibson è già diverso, perchè è incollata, Quindi, se le finiscono (come scrivi), in pratica mandi in america la chitarra intera senza meccaniche. Sarebbe interessante sapere su che serie succede. e qual'è il limite per definire "made in usa".
Personalmente, ora come ora, dovessi prendere una Gibson.......non la prenderei, e prenderei le Heritage di cui al post precedente, fatte come quelle di una volta a Kalamazoo nella vecchia fabbrica, in modo meno industriale. in pratica al prezzo di una Gibson standard ti compri quasi un custom shop. Ed è veramente made in usa.

Quello che scrivi sopra mi fa pensare anche ai casi molteplici di Squire che suonano meglio di Fender American standard, ed il come le Gibson "entry level" (strumenti comunque da 1000 euro) ogni tanto vadano così-cosà. Io tra l'altro mi pregio di essere stato possessore di una Squire uscita da "Ufo". Presa come muletto della mia strato, un pò come ho fatto ora con la Harley Benton. La vera come prima chitarra, la finta come muletto.

Nel caso della squire andava.....boh, come una chitarra di un altro mondo. E non capimmo mai perchè, visto che rivoltammo la Fender come un calzino, e nemmeno dal venditore, ma dal liutaio, ma senza risultato.

Rifacemmo il wiring della standard ma niente. Scambiammo direttamente i due battipenna completi di tutto e poi perfino il ponte. ma nulla. La squire era un'altra cosa, ma in maniera molto percettibile. Specialmente nel contesto della band. Da soli ancora ancora, nel gruppo era come avere una chitarra "muta" L'unica cosa che non potemmo scambiare fu il manico perchè una era 21 e l'altra 22 tasti.

In sintesi nella parte elettronica della strato vera non c'era nulla che non andasse. Sono questo genere di cose che mi fanno pensare che si, in teoria le chitarre x y z con l'elettronica comune Pluto suonano tutte Pluto ed anche con l'elettronica Paperino suonano tutte Paperino.

Però qualcosa di più o meno pesante nella resa finale dello strumento e vincolato a costruzione e materiale c'è per forza. Perchè quella strato per me resta inspiegabile e quello che negli anni 90 mi fece le prove di scambio dei vari pezzi, non mi prese una lira dopo un paio di giornate intere a bestemmiare (e bere birra, ah la gioventù), "perchè cosa mi paghi, non abbiam risolto un cazzo" :rollin

Poi vabbè, le ho vendute tutte e due e strato mai più. Sono più da Gibson.

Anche se a distanza di vent'anni, in un altro negozio, vado a provare un amplificatore (che poi ho preso).......zac! Un altra Squire che viene da marte. Arrivo a casa, rido della cosa con mia moglie che mi fa "Pirla, perchè non l'hai presa?"......torno due giorni dopo, ed era andata!

Comunque, al di là dell'empirismo il mio consiglio resta (e senza retorica da io so io e tu sei un cazzo). Con suono pulito e ampli semplice, prova alcune chitarre simili, da staccate e da attaccate, e vedrai che certe caratteristiche se le tirano dietro anche amplificate, prevalentemente nell'attacco o "punch" come lo chiama qualcuno. Certo, se poi inizi a mettere distorsori, è finita....

Prova le Paul Reed Smith SE per dire. strumenti da 500/800 euro, le trovi ovunque, ed hanno pari elettronica, che è comune per economie di scala, visto che è la serie coreana. Le trovi con ponte fisso, ponte mobile tipo fender, floyd rose e pure hollow body.
Per me la floyd rose rispetto alle altre "non suona". E non sono stupito, visto che il ponte è collegato al corpo alla fine da due sottilissime lame nel fulcro in cui ruota. Da Davoli le avevano tutte e con la scusa di comprare l'amplificatore e chi mi conoscono da venticinque anni...... :asd:
trasformo giunti cardanici rovinati in feste di paese
Red27
Utente Registrato
 
Messaggi: 924
Iscritto il: sab giu 14, 2008 8:17 pm

Re: OT - GuZzIsTi MuSiCiSti

Messaggioda Luka » lun gen 11, 2021 10:46 am

Mi inchino :inchino:
E ne approfitto dentone : un chitarrista classico in disarmo che volesse prendersi un'elettrica per divertirsi un po' dassolo quanto dovrebbe spendere per non trovarsi tasti che segano le dita o un manico a banana dopo 6 mesi? E cosa dovrebbe cercare?

Thanks,

L.
Ultima modifica di Luka il lun gen 11, 2021 10:51 am, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Luka
Utente Registrato
 
Messaggi: 7134
Iscritto il: lun ott 27, 2003 1:10 am
Località: Milano

Re: OT - GuZzIsTi MuSiCiSti

Messaggioda Red27 » lun gen 11, 2021 10:48 am

Goffredo ha scritto:
Red27 ha scritto:Poi se riesci con un wiring Gibson su una strato a farla suonare come un Les Paul, bravo.
Però sinora non ci sono riusciti neanche Gibson e Fender.....e c'hanno provato.

Ma dai! Adesso non ho sottomano la lista degli 'incidenti' famosi di recensioni di storici assoli .


Ps. Gli incidenti storici famosi, non sono avvenuti su Telecaster assettate per suonare come Gibson, o Gibson assettate per suonare come Stratocaster.

Sono avvenuti su una Tele in tutto e per tutto (quindi l'opposto di un lespaul come elettronica) e su una Gibson in tutto e per tutto.

Quindi questi incidenti non dicono nulla. Se non che chitarre diversissime in tutto possono suonare uguali, ma qui credo che il discorso "a valle" dello strumento in primis, e poi la mano sopra allo strumento pesi più di ogni evidenza scientifica. :rollin

Page e Gilmour :asd: due qualsiasi :asd:
trasformo giunti cardanici rovinati in feste di paese
Red27
Utente Registrato
 
Messaggi: 924
Iscritto il: sab giu 14, 2008 8:17 pm

Re: OT - GuZzIsTi MuSiCiSti

Messaggioda Red27 » lun gen 11, 2021 10:59 am

Luka ha scritto: per non trovarsi tasti che segano le dita o un manico a banana dopo 6 mesi?
L.


Grazie a dio, la cina ha portato tante cose brutte, secondo me, ma anche talune cose belle. Ovvero la produzione di chitarre economiche è fatta con dei macchinari impensabili 25 anni fa a controllo numerico, quindi tasti sega dita e manici a banana irrecuperabili, se si resta sui marchi "riconosciuti" sono un lontano ricordo a meno di non stare proprio nella fascia bassissima.

Se vuoi una tele-strato stando sui marchi tradizionali io ti direi una qualsiasi Squire by fender della serie Classic Vibe. Tele o strato che sia.
Oppure anche le epiphone alla fine mica vanno male. Fanno notoriamente un pò schifo i pick up però per suonare in casa van bene.

Se vuoi stare sui marchi degli e-commerce, soprattutto per le chitarre tipo les paul, fai un giro sul sito thomann e guarda le harley benton

Sul fronte "simil gibson" le SC-Custom, SC-550 ed SC-450 sono secondo me valide ed hanno una buona politica del reso, efficiente. in pratica se non ti garba la puoi rendere all'ìnfinito sinchè non ti arriva lo strumento che vuoi.

In pratica, se scorri il catalogo, vedrai che hanno a catalogo le repliche di qualsiasi cosa.

Le migliori sono le CST24 (tipo PRS), le TE52 e TE90, tipo telecaster, e le SC550 tipo LesPaul. Le strato idem.

L'importante è non stare sulle versioni base, che poi sono pure dignitose, ma sono anche proprio chitarre da starter pack del negozio. un pò la squire bullet, che detto tra noi fa proprio cacarissimo.

Se uno non pretende di avere tra le mani una chitarra da custom shop, van pure benissimo. Talune magari necessitano di un piccolo setting da liutaio, e ci sta pure dai, per 200 euro.......
trasformo giunti cardanici rovinati in feste di paese
Red27
Utente Registrato
 
Messaggi: 924
Iscritto il: sab giu 14, 2008 8:17 pm

Re: OT - GuZzIsTi MuSiCiSti

Messaggioda Goffredo » lun gen 11, 2021 11:18 pm

Red27 ha scritto:
Goffredo ha scritto:
Red27 ha scritto:Poi se riesci con un wiring Gibson su una strato a farla suonare come un Les Paul, bravo.
Però sinora non ci sono riusciti neanche Gibson e Fender.....e c'hanno provato.

Ma dai! Adesso non ho sottomano la lista degli 'incidenti' famosi di recensioni di storici assoli .


Ps. Gli incidenti storici famosi, non sono avvenuti su Telecaster assettate per suonare come Gibson, o Gibson assettate per suonare come Stratocaster.

Sono avvenuti su una Tele in tutto e per tutto (quindi l'opposto di un lespaul come elettronica) e su una Gibson in tutto e per tutto.

Quindi questi incidenti non dicono nulla. Se non che chitarre diversissime in tutto possono suonare uguali, ma qui credo che il discorso "a valle" dello strumento in primis, e poi la mano sopra allo strumento pesi più di ogni evidenza scientifica. :rollin

Page e Gilmour :asd: due qualsiasi :asd:


Basta che ti dimentichi il "tonewood" e ti do ragione su tutto! :celebrate:
G.

PS:
"Se non che chitarre diversissime in tutto possono suonare uguali"

Non ho altro da aggiungere, vostro onore. :asd:
Avatar utente
Goffredo
Staff
 
Messaggi: 13016
Iscritto il: lun ott 27, 2003 11:45 am

Re: OT - GuZzIsTi MuSiCiSti

Messaggioda Red27 » mar gen 12, 2021 10:19 am

A dire il vero è la negazione del tuo discorso.
trasformo giunti cardanici rovinati in feste di paese
Red27
Utente Registrato
 
Messaggi: 924
Iscritto il: sab giu 14, 2008 8:17 pm

Re: OT - GuZzIsTi MuSiCiSti

Messaggioda frank baldux » mar gen 12, 2021 12:35 pm

Mi fate venire voglia di riprendere il basso elettrico (un umile Yamaha Rbx qualcosa del genere) e il ridicolo amplificatorino da 30 w, procurarmi un corso on line - visto il periodo - e rimettermi a strimpellare quelle robe che suonano i bassisti come me, cioè le ciofeche che siccome non erano abbastanza bravi per suonare la chitarra da ragazzi venivano prontamente spostati al basso, purchè avessero almeno la capacità di andare a ritmo... :rollin

Ovviamente questo non c'entra con l'essere un vero bassista, era un ripiego suppongo abbastanza diffuso (avevo un gruppo da giuuuovane con un batterista autodidatta, totalmente autodidatta, che in relazione a quanto NON aveva studiato percussioni era pure bravo, nessun preziosismo ma faceva il suo, un chitarrista ritmico/tastierista " saltuario", nel senso che era un ombroso pensieroso che veniva a suonare quando andava a lui, ma alla chitarra faceva una decente parte ritmica, e un chitarrista che aveva tanti difetti come persona, ma come chitarrista faceva paura, gli facevi ascoltare un pezzo 2 volte e te lo suonava e diceva pure a me le parti di basso da fare, al 3 ascolto riusciva a copiare pure l'assolo, all'ennesimo ascolto nel suo corpo entrava l'anima del chitarrista che suonava nello stereo)...

Tutto finì rovinosamente quando prendemmo una cantante donna, e fra chitarrista e batterista partì la competizione ma non in ambito musicale :asd: :asd:
frank baldux
Utente Registrato
 
Messaggi: 713
Iscritto il: lun ott 27, 2003 10:56 am
Località: Bari
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Vespa Pk50s
ex Moto Guzzi V35 Imola II
ex Honda Vfr 750 f
BMW R 1100 S

Re: OT - GuZzIsTi MuSiCiSti

Messaggioda Red27 » mar gen 12, 2021 6:01 pm

frank baldux ha scritto:Tutto finì rovinosamente quando prendemmo una cantante donna, e fra chitarrista e batterista partì la competizione ma non in ambito musicale :asd: :asd:



Cantanti donne e chitarristi??? Perchè cosa succede??? :look: :asd:


Red27, 4 anni della sua vita totali passati in fidanzamenti con cantanti varie :asd:
trasformo giunti cardanici rovinati in feste di paese
Red27
Utente Registrato
 
Messaggi: 924
Iscritto il: sab giu 14, 2008 8:17 pm

Re: OT - GuZzIsTi MuSiCiSti

Messaggioda Goffredo » mar gen 12, 2021 11:15 pm

Red27 ha scritto:
Goffredo ha scritto:Samick


Samick ovvero Greg Bennett


Il nostro Enrico è stato endorser della Samick quando, dieci anni fa, chiamarono JT Riboloff per tentare il rilancio di immagine.
JT Riboloff veniva dal Custom Shop Gibson. Creatore della Nighthawk, liutaio per Slash e altri...
Fece una serie di chitarre chiamate JTR. Spettacolari. Non paghi, quelli della Samick per garantirsi il successo planetario, chiamarono un noto designer pelato per rifargli pure il marchio che venne svelato alla MusikMesse di Francoforte del 2012.
Poi siccome la vita è varia e molteplice, Samick e JT Riboloff litigarono e la Samick ritirò tutte le chitarre marchiate JTR e per eccesso di prudenza già che c'erano cancellarono pure il nuovo marchio...

G.Immagine
Avatar utente
Goffredo
Staff
 
Messaggi: 13016
Iscritto il: lun ott 27, 2003 11:45 am

PrecedenteProssimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Varyag e 92 ospiti