Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista

ot- vieni anche tu nei RINCOBOYS!

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: Le figure di m***a (da rincoboy) fatte con la tua Moto.

Messaggioda GiorgioEV80 » ven lug 14, 2017 12:14 pm

AlcideX ha scritto:
nedo ha scritto:non vorrei portarti sfiga ma credo esista uno storico tread riguardo queste cose...


ohh yes: http://forum.animaguzzista.com/viewtopi ... =1&t=18815


nedo/AlcideX, ho cercato nel forum ma non ho trovato nulla...e questo link, da qui, non funzia (porti sfiga nedo? :D )...riproverò stasera da casa...
Ultima modifica di GiorgioEV80 il ven lug 14, 2017 12:19 pm, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
GiorgioEV80
Utente Registrato
 
Messaggi: 167
Iscritto il: ven giu 23, 2017 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Ora ho una California EV80.
Ho avuto per 15 anni un Florida V65.
La mia prima "vera" moto è stata una Cagiva 125 SST.

Re: Le figure di m***a (da rincoboy) fatte con la tua Moto.

Messaggioda GiorgioEV80 » ven lug 14, 2017 12:16 pm

fabiolemans1 ha scritto:era il secondo o il terzo anno che possedevo il 1100Sport, quindi 2008 o 2009, fine di una giornata lavorativa di quelle che ti sfiancano (eh sì, a volte ho lavorato anch'io), 8.00 di sera, buio, moto parcheggiata in strada non illuminata.
inizio la trafila: borsa da serbatoio, chiave, bandana, casco, cerniera del giubotto, guanti.
salgo in moto, accendo, parto e ... bum, a terra come una balena spiaggiata: il bloccadisco :aaah:
unici testimoni, solo due giuovini che stavano lì a pomiciare, per fortuna...
-fabio-


Minkia il bloccadisco...ho rischiato almeno due volte!
Avatar utente
GiorgioEV80
Utente Registrato
 
Messaggi: 167
Iscritto il: ven giu 23, 2017 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Ora ho una California EV80.
Ho avuto per 15 anni un Florida V65.
La mia prima "vera" moto è stata una Cagiva 125 SST.

Re: Le figure di m***a (da rincoboy) fatte con la tua Moto.

Messaggioda GiorgioEV80 » ven lug 14, 2017 12:17 pm

Red27 ha scritto:Io ero da solo in garage col V11.

Ho cercato di metterlo sul cavalletto, ma senza aprire il cavalletto. :asd:

Sono rimasto spiaccicato tra muro e bestio, sinchè in qualche modo l'ho tirato su! :wall:


Meglio soli che male accompagnati :D
Avatar utente
GiorgioEV80
Utente Registrato
 
Messaggi: 167
Iscritto il: ven giu 23, 2017 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Ora ho una California EV80.
Ho avuto per 15 anni un Florida V65.
La mia prima "vera" moto è stata una Cagiva 125 SST.

Re: Le figure di m***a (da rincoboy) fatte con la tua Moto.

Messaggioda AlcideX » ven lug 14, 2017 12:22 pm

GiorgioEV80 ha scritto:
AlcideX ha scritto:
nedo ha scritto:non vorrei portarti sfiga ma credo esista uno storico tread riguardo queste cose...


ohh yes: viewtopic.php?f=1&t=18815


nedo/AlcideX, ho cercato nel forum ma non ho trovato nulla...e questo link, da qui, non funzia (porti sfiga nedo? :D )...riproverò stasera da casa...


cerca il titolo "ot- vieni anche tu nei RINCOBOYS!" ;)
Gaudente Seriale
http://goo.gl/HTR52
Avatar utente
AlcideX
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 4825
Iscritto il: ven gen 13, 2006 12:26 pm
Località: Lomellina - Europa - Terra - Via Lattea (Quadrante Alpha)
La/le tua/e Moto Guzzi: prima un mucchio di gussi, benelli, yamaha, bwm, honda, ora V9 "Sfida a White Puffo" & 1200 "Grey Puffo"

Re: Le figure di m***a (da rincoboy) fatte con la tua Moto.

Messaggioda GiorgioEV80 » ven lug 14, 2017 9:16 pm

AlcideX...Si si, questo l'ho visto...ma parla di rinco generici, io ne volevo uno dedicato solo alle figuracce fatte con le nostre moto ;-)
Avatar utente
GiorgioEV80
Utente Registrato
 
Messaggi: 167
Iscritto il: ven giu 23, 2017 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Ora ho una California EV80.
Ho avuto per 15 anni un Florida V65.
La mia prima "vera" moto è stata una Cagiva 125 SST.

Re: Le figure di m***a (da rincoboy) fatte con la tua Moto.

Messaggioda GiorgioEV80 » ven lug 14, 2017 9:28 pm

212 visite e solo tre racconti....DAIIIIIIIIIIIIIIIII !!!!!!!!! :scimmietta:
Avatar utente
GiorgioEV80
Utente Registrato
 
Messaggi: 167
Iscritto il: ven giu 23, 2017 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Ora ho una California EV80.
Ho avuto per 15 anni un Florida V65.
La mia prima "vera" moto è stata una Cagiva 125 SST.

Re: Le figure di m***a (da rincoboy) fatte con la tua Moto.

Messaggioda Gonares » sab lug 15, 2017 9:01 am

Qualcosa di simile a ciò che ha raccontato Giorgio é capitato anche a me
Arrivando ad un rifugio montano dalle mie parti decido di fermarmi nel preciso momento in cui vengo abbagliato dal sole, di conseguenza nonmi accorgo di un piccolo avvallamento nel terreno (sterrato). Non trovando il piede il giusto appoggio vado giù e con me moto moglie, poco bagaglio e quan'altro. E adesso come faccio? Quasi mi prende la disperazione, Il terreno era il lieve pendenza trasversale e tirarla su da solo ....
non c'era nessuno e su mia moglie non potevo contare. Che faccio, ci provo? Ci provo. Meno male ho avuto L'accortezza di tirar giù lo stampellone altrimenti mi sarebbe coricata dall'altra parte
Comunque, non so nemmeno io come ho fatto, uno sforzo enorme non finiva mai di salire ma c'è l'ho fatta.
Fortuna nessun danno ad eccezione dell'obbiettivo della fotocamera, della sopravvenuta fobia di mia moglie per sterrati e sconnessi e della mia schiena che da allora é peggiorata ulteriormente :crying:
Wolfango e Niada guzzano
Rondello riposa
la japp nulla fa
Avatar utente
Gonares
Utente Registrato
 
Messaggi: 2685
Iscritto il: mar feb 24, 2009 8:25 am
Località: NUORO - SARDEGNA
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1100 carb. (Wolfango)
Stornello da rinnovare (Rondello)
Nevada (Niada)
1 jappa storica

Re: Le figure di m***a (da rincoboy) fatte con la tua Moto.

Messaggioda GiorgioEV80 » sab lug 15, 2017 9:53 am

Gonares ha scritto:.....E adesso come faccio? Quasi mi prende la disperazione, Il terreno era il lieve pendenza trasversale e tirarla su da solo ....
non c'era nessuno e su mia moglie non potevo contare. Che faccio, ci provo? Ci provo. Meno male ho avuto L'accortezza di tirar giù lo stampellone altrimenti mi sarebbe coricata dall'altra parte
Comunque, non so nemmeno io come ho fatto, uno sforzo enorme non finiva mai di salire ma c'è l'ho fatta....:


Vero, va su piano, non finisce mai, e tu non sai dov'è che trovi la forza...penso sia la disperazione di vederla a terra...deve tornare subito in piedi!
Avatar utente
GiorgioEV80
Utente Registrato
 
Messaggi: 167
Iscritto il: ven giu 23, 2017 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Ora ho una California EV80.
Ho avuto per 15 anni un Florida V65.
La mia prima "vera" moto è stata una Cagiva 125 SST.

Re: Le figure di m***a (da rincoboy) fatte con la tua Moto.

Messaggioda Kunta Kinte® » sab lug 15, 2017 11:25 pm

Moto di servizio ( un cesso aprilia pegaso ) mi metto a centro strada per svoltare a sinistra verso il distributore convenzionato. Vado a passo d'uomo mi inclino per svoltare , leggero colpo di acceleratore ma la moto si spegne e finisco lungo disteso al centro strada.....avrei tanto voluto incendiare la moto. :arrabbiato: :oops:
La vita è un libro.Chi non viaggia ne legge una pagina soltanto.
Avatar utente
Kunta Kinte®
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 2822
Iscritto il: gio apr 06, 2006 7:57 pm
Località: provincia di Fermo
La/le tua/e Moto Guzzi: Nevada 750 ie 2006

Re: Le figure di m***a (da rincoboy) fatte con la tua Moto.

Messaggioda pasqualz » dom lug 16, 2017 1:56 am

Correva l'anno 1982? 83? be' più o meno.....Giravo con un Ducati Scrambler 450, bellissima moto, soprattutto facile da avviare :asd: , ...
Facevo uno strano lavoro che lasciava libero solo il lunedì (non ero un barbiere) ma d'estate si lavorava dalle 20:00 alla 01:00. Quindi una Domenica, tutto il pomeriggio libero, subito dopo pranzo decido di recarmi all'Eremo di S. Bartolomeo in quel di Roccamorice, partendo da casa, a Pescara. Bellissima strada, montagna, curve, dopo il paese di Roccamorice arrivo al bivio che porta all'eremo comincio a scendere e......cavolo, ci sono lavori di scavo in corso e la via dell'eremo, giusto ad una cinquantina di metri è bloccata da un fosso lungo 4 - 5 metri e largo circa 3.
Ok, mi fermo, valuto la situazione, e, con molto acume noto che sul lato sx del fosso, dove è stata accumulata la terra dello scavo, c'è una cornice di una ventina di centimetri di asfalto. Quindi, da sx a destra, monterozzo di terra di un paio di metri di altezza, cornice di asfalto 20 cm, fosso profondo un paio di metri e larghezza e altezza già fornite.
Si sa che quando si è giovani si è anche stupidi (da vecchi purtroppo solo stupidi), e grazie a questa virtù scendo dalla moto, la lascio con motore acceso e prima ingranata e, stile uomo ragno camminando dal lato monterozzo e con i piedi su questo accompagno la moto lavorando di frizione. Pochi secondi e sono dall'altra parte sano e salvo. Mi giracchio l'eremo per una mezz'oretta e riprendo la via del ritorno. Purtroppo nel frattempo non era avvenuto alcun miracolo e il fosso era ancora lì ad aspettarmi.
Forte della passata esperienza lo guardo con sufficienza e mi apparecchio esattamente come prima....solo che, a metà percorso, la ruota posteriore, non so perchè, non so per come, si trova un attimo nel vuoto.
Quell'attimo fu sufficiente perchè tutto il resto della moto cadesse giù, ma la cosa più tragica fu che nella caduta la moto si capovolse, restando in piedi e capovolta sul fondo del fosso.
Certo la spiritualità del luogo non si addiceva alle parole che pronunciai, conscio dell'irreparabilità della situazione, irreparabilità confermata dall'immediato sopralluogo sul fondo della voragine, dove mi affrettai a spegnere il quadro e chiudere i rubinetti. Con la forza della disperazione rimisi la moto dritta, il serbatoio mostrava un'ammaccatura nella zona di contatto della sella, che si era pure strappata. Purtroppo non c'era modo di tirarla via di là e allora raccolsi le mie carabattole e mi avviai lentamente per la strada che poco prima avevo baldanzosamente percorso in moto. Il mese era agosto, e, a piedi, intorno alle 15:30, con addosso l'armamentario motociclistico stavo sudando le classiche 7 camicie. Arrivato al paese scopro che essendo domenica, non ci sono corriere e che la più vicina stazione CC si trova a S. Valentino in Ab. Citeriore.
Mi avvio, sempre sotto il sole e a piedi per S. Valentino (mi sa che avrò fatto un totale di 17 - 18 km a piedi) e, una volta l' vado dai CC. Busso, entro, "Buongiorno, senta, mi sono capovolto con la moto nel fosso..." Risposta Immediata: "Noi non ci possiamo fare niente" riprendo "...non ne dubitavo, se sono qui è solo per avvisarvi che se trovate una moto in un fosso non dovete affannarvi a cercare il pilota perchè sono io e sono vivo e vegeto. Arrivederci".
In qualche modo, con la corriera, arrivo a casa, faccio tardi sul lavoro, alla fine esco e di nuovo a casa.
Il lunedì sveglia alle 5, stazione di Pescara, autobus per Roccamorice con al seguito zainetto contenente: attrezzi vari, fune di metri 10 carico sui 250 kg, pantaloncini corti e canottiera, niente casco, non era ancora obbligatorio.
Arrivo a Roccamorice, al bivio per l'eremo scendo, mi tolgo jeans e maglietta e vado di pantaloncini e canottiera e immancabili ray-ban.
Dovevo fare qualche km e di buon passo mi avvio, erano circa le 8 - 8:30.
Mentre procedo spedito vengo sorpassato, lentamente, da una Fiat Uno bianca guidata da un tipo con occhiali, forse qualche anno più di me. Poi l'auto si ferma, abbassa il finestrino lato passeggero, il tizio si sporge, mi guarda e fa "Scusi, lei sa niente di una motocicletta caduta nello scavo più avanti?" "Si, è la mia" rispondo.
Fu una delle migliori cazziate della mia vita. Alla fine potei solo dire "Si, però ho avvisato i Carabinieri che non era successo niente di grave".
Per fortuna il tizio, dopo lo sfogo doveroso, si offrì di darmi un passaggio fino al luogo del misfatto. Avevo trovato proprio la persona giusta, visto che era il geometra incaricato della direzione di lavori di scavo per l'acquedotto.
Alla fine anche lui mi confessò il suo vizio nascosto: era un motociclista. Però non si era mai infilato nei fossi.
Mi dice di non preoccuparmi che avremmo tirato fuori la moto, c'era anche la squadra di operai con lo scavatore, solo che sarebbe servita una corda....al che gli dico che ce l'ho nello zaino. Mi guarda strano e mi fa: "Come avresti fatto a tirala fuori?" "Mah, in qualche modo, con delle leve, legandola ad un albero, non so".
Arriviamo lì, tiro fuori la corda, la lego al cannotto di sterzo, l'altra parte la legano gli operai al braccio dello scavatore, e via, sale su che è una bellezza.
" Difficile che parta" dice il geometra.
Io apro i rubinetti, aspetto un momento, tiro l'aria, tiro l'alzavalvole, scalcio e pum pum pum il Ducatone fa il suo dovere.
Rimetto jeans e maglietta, ray-ban al loro posto, il geometra mi fa le ultime raccomandazioni in vista di fossi futuri saluto e riparto con serbatoio sfracchiato, sella stracciata e altre piccolezze di poco conto ma con una immensa fiducia nel potere della motocicletta di accomunare le genti ( anche se il cazziatone ci stava tutto e me lo son preso). :celebrate:
Avatar utente
pasqualz
Utente Registrato
 
Messaggi: 881
Iscritto il: lun lug 19, 2010 7:06 pm
Località: Centro Sud
La/le tua/e Moto Guzzi: Nevada Classic 750 i.e. 2004

Re: Le figure di m***a (da rincoboy) fatte con la tua Moto.

Messaggioda fausto V7 » dom lug 16, 2017 7:46 am

Ciao,

direi che la peggiore, he sì dopo 35 anni di moto qualcosa si combina!, in moto l'ho fatta l'anno scorso.

Non avevo ancora esattamente idea dei comportamenti della Quota sui tornanti stretti, moto lunga e non proprio leggera, scendo da quella stupenda strada che va dalla Valsassina a Varenna, dopo qualche km dal culmine scendendo dal versante di Varenna c'è un piccolo tornante destro, stretto come pochi, lo prendo nel modo migliore mentre dall'latra parte sale una ElctraGlide "cicciona", mi sono bloccato trasverale al tornante! non indietro non avanti, ho fatto parecchia fatica mentre il tipio sulla HD aspettava paziente con ghigno luciferino! :oops: :oops:

Tornato quest'anno con ammortizzatore dietro nuovo e gomme a posto, e qualche decina di migliaia di km, nessun problema, un gioco da ragazzi.
Faust
AG 2018 n.106
Avatar utente
fausto V7
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 1907
Iscritto il: sab lug 16, 2005 7:16 am
Località: treviglio - bg -
La/le tua/e Moto Guzzi: QUOTA 1000
ex SPII, V7 '69, Nuovo Falcone, V35, Galletto, Guzzino
AG 2018 n.106

Re: Le figure di m***a (da rincoboy) fatte con la tua Moto.

Messaggioda rizzi » dom lug 16, 2017 8:28 pm

Gardesana occidentale (la mia terra), periodo estivo, traffico intenso, con la mia Ducati scrambler 1971 sorpasso in terza fila il solito tedesco prudente col la solita bmw del ca.. o, tutto orgoglioso della mia moto ITALIANA; dopo tre o quattro chilometri: cla cla cla , ho sbiellato :wall: mi fermo a lato strada e passa il tedesco, ho fatto finta di nulla, ma avrei voluto sprofondare.
sia lodata la piccola povertà
Avatar utente
rizzi
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 454
Iscritto il: lun ago 24, 2015 6:15 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: V 1000 G5 1979 - V 35 II 1981 - Le Mans III 1982 - California T3 1982

Re: Le figure di m***a (da rincoboy) fatte con la tua Moto.

Messaggioda GiorgioEV80 » dom lug 16, 2017 10:44 pm

Kunta Kinte® ha scritto:Moto di servizio ( un cesso aprilia pegaso ) mi metto a centro strada per svoltare a sinistra verso il distributore convenzionato. Vado a passo d'uomo mi inclino per svoltare , leggero colpo di acceleratore ma la moto si spegne e finisco lungo disteso al centro strada.....avrei tanto voluto incendiare la moto. :arrabbiato: :oops:


Quale moto?? :asd:
Avatar utente
GiorgioEV80
Utente Registrato
 
Messaggi: 167
Iscritto il: ven giu 23, 2017 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Ora ho una California EV80.
Ho avuto per 15 anni un Florida V65.
La mia prima "vera" moto è stata una Cagiva 125 SST.

Re: Le figure di m***a (da rincoboy) fatte con la tua Moto.

Messaggioda GiorgioEV80 » dom lug 16, 2017 10:54 pm

pasqualz ha scritto:Correva l'anno 1982? 83? be' più o meno.....Giravo con un Ducati Scrambler 450, bellissima moto, soprattutto facile da avviare :asd: , ...
Facevo uno strano lavoro che lasciava libero solo il lunedì (non ero un barbiere) ma d'estate si lavorava dalle 20:00 alla 01:00. Quindi una Domenica, tutto il pomeriggio libero, subito dopo pranzo decido di recarmi all'Eremo di S. Bartolomeo in quel di Roccamorice, partendo da casa, a Pescara. Bellissima strada, montagna, curve, dopo il paese di Roccamorice arrivo al bivio che porta all'eremo comincio a scendere e......cavolo, ci sono lavori di scavo in corso e la via dell'eremo, giusto ad una cinquantina di metri è bloccata da un fosso lungo 4 - 5 metri e largo circa 3.
Ok, mi fermo, valuto la situazione, e, con molto acume noto che sul lato sx del fosso, dove è stata accumulata la terra dello scavo, c'è una cornice di una ventina di centimetri di asfalto. Quindi, da sx a destra, monterozzo di terra di un paio di metri di altezza, cornice di asfalto 20 cm, fosso profondo un paio di metri e larghezza e altezza già fornite.
Si sa che quando si è giovani si è anche stupidi (da vecchi purtroppo solo stupidi), e grazie a questa virtù scendo dalla moto, la lascio con motore acceso e prima ingranata e, stile uomo ragno camminando dal lato monterozzo e con i piedi su questo accompagno la moto lavorando di frizione. Pochi secondi e sono dall'altra parte sano e salvo. Mi giracchio l'eremo per una mezz'oretta e riprendo la via del ritorno. Purtroppo nel frattempo non era avvenuto alcun miracolo e il fosso era ancora lì ad aspettarmi.
Forte della passata esperienza lo guardo con sufficienza e mi apparecchio esattamente come prima....solo che, a metà percorso, la ruota posteriore, non so perchè, non so per come, si trova un attimo nel vuoto.
Quell'attimo fu sufficiente perchè tutto il resto della moto cadesse giù, ma la cosa più tragica fu che nella caduta la moto si capovolse, restando in piedi e capovolta sul fondo del fosso.
Certo la spiritualità del luogo non si addiceva alle parole che pronunciai, conscio dell'irreparabilità della situazione, irreparabilità confermata dall'immediato sopralluogo sul fondo della voragine, dove mi affrettai a spegnere il quadro e chiudere i rubinetti. Con la forza della disperazione rimisi la moto dritta, il serbatoio mostrava un'ammaccatura nella zona di contatto della sella, che si era pure strappata. Purtroppo non c'era modo di tirarla via di là e allora raccolsi le mie carabattole e mi avviai lentamente per la strada che poco prima avevo baldanzosamente percorso in moto. Il mese era agosto, e, a piedi, intorno alle 15:30, con addosso l'armamentario motociclistico stavo sudando le classiche 7 camicie. Arrivato al paese scopro che essendo domenica, non ci sono corriere e che la più vicina stazione CC si trova a S. Valentino in Ab. Citeriore.
Mi avvio, sempre sotto il sole e a piedi per S. Valentino (mi sa che avrò fatto un totale di 17 - 18 km a piedi) e, una volta l' vado dai CC. Busso, entro, "Buongiorno, senta, mi sono capovolto con la moto nel fosso..." Risposta Immediata: "Noi non ci possiamo fare niente" riprendo "...non ne dubitavo, se sono qui è solo per avvisarvi che se trovate una moto in un fosso non dovete affannarvi a cercare il pilota perchè sono io e sono vivo e vegeto. Arrivederci".
In qualche modo, con la corriera, arrivo a casa, faccio tardi sul lavoro, alla fine esco e di nuovo a casa.
Il lunedì sveglia alle 5, stazione di Pescara, autobus per Roccamorice con al seguito zainetto contenente: attrezzi vari, fune di metri 10 carico sui 250 kg, pantaloncini corti e canottiera, niente casco, non era ancora obbligatorio.
Arrivo a Roccamorice, al bivio per l'eremo scendo, mi tolgo jeans e maglietta e vado di pantaloncini e canottiera e immancabili ray-ban.
Dovevo fare qualche km e di buon passo mi avvio, erano circa le 8 - 8:30.
Mentre procedo spedito vengo sorpassato, lentamente, da una Fiat Uno bianca guidata da un tipo con occhiali, forse qualche anno più di me. Poi l'auto si ferma, abbassa il finestrino lato passeggero, il tizio si sporge, mi guarda e fa "Scusi, lei sa niente di una motocicletta caduta nello scavo più avanti?" "Si, è la mia" rispondo.
Fu una delle migliori cazziate della mia vita. Alla fine potei solo dire "Si, però ho avvisato i Carabinieri che non era successo niente di grave".
Per fortuna il tizio, dopo lo sfogo doveroso, si offrì di darmi un passaggio fino al luogo del misfatto. Avevo trovato proprio la persona giusta, visto che era il geometra incaricato della direzione di lavori di scavo per l'acquedotto.
Alla fine anche lui mi confessò il suo vizio nascosto: era un motociclista. Però non si era mai infilato nei fossi.
Mi dice di non preoccuparmi che avremmo tirato fuori la moto, c'era anche la squadra di operai con lo scavatore, solo che sarebbe servita una corda....al che gli dico che ce l'ho nello zaino. Mi guarda strano e mi fa: "Come avresti fatto a tirala fuori?" "Mah, in qualche modo, con delle leve, legandola ad un albero, non so".
Arriviamo lì, tiro fuori la corda, la lego al cannotto di sterzo, l'altra parte la legano gli operai al braccio dello scavatore, e via, sale su che è una bellezza.
" Difficile che parta" dice il geometra.
Io apro i rubinetti, aspetto un momento, tiro l'aria, tiro l'alzavalvole, scalcio e pum pum pum il Ducatone fa il suo dovere.
Rimetto jeans e maglietta, ray-ban al loro posto, il geometra mi fa le ultime raccomandazioni in vista di fossi futuri saluto e riparto con serbatoio sfracchiato, sella stracciata e altre piccolezze di poco conto ma con una immensa fiducia nel potere della motocicletta di accomunare le genti ( anche se il cazziatone ci stava tutto e me lo son preso). :celebrate:


Posso solo rispondere così :celebrate:
Avatar utente
GiorgioEV80
Utente Registrato
 
Messaggi: 167
Iscritto il: ven giu 23, 2017 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Ora ho una California EV80.
Ho avuto per 15 anni un Florida V65.
La mia prima "vera" moto è stata una Cagiva 125 SST.

Re: Le figure di m***a (da rincoboy) fatte con la tua Moto.

Messaggioda GiorgioEV80 » dom lug 16, 2017 10:56 pm

fausto V7 ha scritto:Ciao,

direi che la peggiore, he sì dopo 35 anni di moto qualcosa si combina!, in moto l'ho fatta l'anno scorso.

Non avevo ancora esattamente idea dei comportamenti della Quota sui tornanti stretti, moto lunga e non proprio leggera, scendo da quella stupenda strada che va dalla Valsassina a Varenna, dopo qualche km dal culmine scendendo dal versante di Varenna c'è un piccolo tornante destro, stretto come pochi, lo prendo nel modo migliore mentre dall'latra parte sale una ElctraGlide "cicciona", mi sono bloccato trasverale al tornante! non indietro non avanti, ho fatto parecchia fatica mentre il tipio sulla HD aspettava paziente con ghigno luciferino! :oops: :oops:

Tornato quest'anno con ammortizzatore dietro nuovo e gomme a posto, e qualche decina di migliaia di km, nessun problema, un gioco da ragazzi.
Faust


Ho visto Harley ribaltarsi sui tornati dello Stelvio...stiano muti!
Avatar utente
GiorgioEV80
Utente Registrato
 
Messaggi: 167
Iscritto il: ven giu 23, 2017 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Ora ho una California EV80.
Ho avuto per 15 anni un Florida V65.
La mia prima "vera" moto è stata una Cagiva 125 SST.

Re: Le figure di m***a (da rincoboy) fatte con la tua Moto.

Messaggioda GiorgioEV80 » dom lug 16, 2017 10:59 pm

rizzi ha scritto:Gardesana occidentale (la mia terra), periodo estivo, traffico intenso, con la mia Ducati scrambler 1971 sorpasso in terza fila il solito tedesco prudente col la solita bmw del ca.. o, tutto orgoglioso della mia moto ITALIANA; dopo tre o quattro chilometri: cla cla cla , ho sbiellato :wall: mi fermo a lato strada e passa il tedesco, ho fatto finta di nulla, ma avrei voluto sprofondare.


Azz...io però con i BMWisti ho un buon rapporto :volemose:
Avatar utente
GiorgioEV80
Utente Registrato
 
Messaggi: 167
Iscritto il: ven giu 23, 2017 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Ora ho una California EV80.
Ho avuto per 15 anni un Florida V65.
La mia prima "vera" moto è stata una Cagiva 125 SST.

Re: ot- vieni anche tu nei RINCOBOYS!

Messaggioda GiorgioEV80 » dom lug 16, 2017 11:04 pm

Nello ha scritto:.


Mha...stavolta non sono molto d'accordo sull'incorporare il mio post con questo Nello...il mio era dedicato alle nostre moto, in questo si parla dell'universo...vabè...
Avatar utente
GiorgioEV80
Utente Registrato
 
Messaggi: 167
Iscritto il: ven giu 23, 2017 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Ora ho una California EV80.
Ho avuto per 15 anni un Florida V65.
La mia prima "vera" moto è stata una Cagiva 125 SST.

Re: ot- vieni anche tu nei RINCOBOYS!

Messaggioda Elk » dom lug 16, 2017 11:24 pm

Ieri al Morterone:
Sto andando via e intanto chiacchiero con Scola, accendo la moto è un ragazzino che mi ronza attorno con una chiacchiera infinita mi intreccia un complicato ed articolato discorso che non capisco. Io sono un po' alticcio ma sopratutto lui parla tedesco... lo faccio giocare con l'acceleratore... brum brum... si spegne. Riaccendo, chiacchiero con scola, brum brom... si spegne e riaccendo. Quando decido che ora vado... cazz, la moto non parte più. Tira l'aria, molla l'aria, mezzo gas, senza gas... niente. Tira gió e candel, che l'è ingolfada, mi dice il bruno. E io dico, che invece mi bevo un'altra barretta e poi partirà... qualcuno approva, altri ridono.
Passa un po' e ritorno alla carica... oh, mica parte proprio più... tira l'aria, molla l'aria, gas aperto, mezzo, chiuso... il nulla...
Fortuna che ho una batteria al litio nuova!
Continuo a provare...
Poi sento tra i presenti in voce che fa: ma vedi che i rubinetti della benzina sono chiusi, così... :rolleyes:
Avatar utente
Elk
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 4455
Iscritto il: gio ago 20, 2009 3:16 pm
Località: Svizzera
La/le tua/e Moto Guzzi: California EV - '98 - Lizbeth
V10 Centauro '97 - Centauro, what else?
1100 T3 California '95 - Cinghiala
(ex) SP 1000 VG - '83 - Baghera
850 T3 California '77 - Marilyn
Nuovo Falcone ‘72 - ...è capitato, potevo non salvarlo?
Stornello Sport America - '66 - Il Mulo

Re: ot- vieni anche tu nei RINCOBOYS!

Messaggioda GiorgioEV80 » dom lug 16, 2017 11:39 pm

Elk ha scritto:Ieri al Morterone:
Sto andando via e intanto chiacchiero con Scola, accendo la moto è un ragazzino che mi ronza attorno con una chiacchiera infinita mi intreccia un complicato ed articolato discorso che non capisco. Io sono un po' alticcio ma sopratutto lui parla tedesco... lo faccio giocare con l'acceleratore... brum brum... si spegne. Riaccendo, chiacchiero con scola, brum brom... si spegne e riaccendo. Quando decido che ora vado... cazz, la moto non parte più. Tira l'aria, molla l'aria, mezzo gas, senza gas... niente. Tira gió e candel, che l'è ingolfada, mi dice il bruno. E io dico, che invece mi bevo un'altra barretta e poi partirà... qualcuno approva, altri ridono.
Passa un po' e ritorno alla carica... oh, mica parte proprio più... tira l'aria, molla l'aria, gas aperto, mezzo, chiuso... il nulla...
Fortuna che ho una batteria al litio nuova!
Continuo a provare...
Poi sento tra i presenti in voce che fa: ma vedi che i rubinetti della benzina sono chiusi, così... :rolleyes:


:rollin :celebrate:
Avatar utente
GiorgioEV80
Utente Registrato
 
Messaggi: 167
Iscritto il: ven giu 23, 2017 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Ora ho una California EV80.
Ho avuto per 15 anni un Florida V65.
La mia prima "vera" moto è stata una Cagiva 125 SST.

Re: ot- vieni anche tu nei RINCOBOYS!

Messaggioda GiorgioEV80 » dom lug 16, 2017 11:40 pm

GiorgioEV80 ha scritto:
Elk ha scritto:Ieri al Morterone:
Sto andando via e intanto chiacchiero con Scola, accendo la moto è un ragazzino che mi ronza attorno con una chiacchiera infinita mi intreccia un complicato ed articolato discorso che non capisco. Io sono un po' alticcio ma sopratutto lui parla tedesco... lo faccio giocare con l'acceleratore... brum brum... si spegne. Riaccendo, chiacchiero con scola, brum brom... si spegne e riaccendo. Quando decido che ora vado... cazz, la moto non parte più. Tira l'aria, molla l'aria, mezzo gas, senza gas... niente. Tira gió e candel, che l'è ingolfada, mi dice il bruno. E io dico, che invece mi bevo un'altra barretta e poi partirà... qualcuno approva, altri ridono.
Passa un po' e ritorno alla carica... oh, mica parte proprio più... tira l'aria, molla l'aria, gas aperto, mezzo, chiuso... il nulla...
Fortuna che ho una batteria al litio nuova!
Continuo a provare...
Poi sento tra i presenti in voce che fa: ma vedi che i rubinetti della benzina sono chiusi, così... :rolleyes:


:rollin :celebrate:
Avatar utente
GiorgioEV80
Utente Registrato
 
Messaggi: 167
Iscritto il: ven giu 23, 2017 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Ora ho una California EV80.
Ho avuto per 15 anni un Florida V65.
La mia prima "vera" moto è stata una Cagiva 125 SST.

PrecedenteProssimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti
cron