Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Noleggiomoto.rent

OT - Moto GP

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: OT - Moto GP

Messaggioda Cane » mar nov 06, 2018 7:58 pm

gis ha scritto:Perdonatemi l'OT ma una curiosità:
tutte queste cose le date ecc. ve le ricordate da voi o andate a cercare un po' in giro.
Mi fate sentire un rincognonito, io fatico a ricordare chi ha vinto la penultima gara del moto gp (scherzo ma quasi siamo lì).
Nel caso complimenti alle sinapsi.

Red potrebbe scrivere un libro sulla storia del motomondiale e della F1... :ok:
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 34663
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: OT - Moto GP

Messaggioda zanza85 » mar nov 06, 2018 9:01 pm

gis ha scritto:Perdonatemi l'OT ma una curiosità:
tutte queste cose le date ecc. ve le ricordate da voi o andate a cercare un po' in giro.
Mi fate sentire un rincognonito, io fatico a ricordare chi ha vinto la penultima gara del moto gp (scherzo ma quasi siamo lì).
Nel caso complimenti alle sinapsi.



"Scusi, sa mica dirmi in che anno siamo?"
Io sono più così, se ti consola.
zanza85
 

Re: OT - Moto GP

Messaggioda Frankie71 » mer nov 07, 2018 12:58 am

Red27 ha scritto:
ledzep ha scritto:
Calcolando le altre categorie, ti direi che come lui ci sono solamente:

si ma si tratta di exploit isolati. Qui si sta parlando di uno che corre il mondiale per vincerlo e le gare per arrivare sul podio. E che gli altri piloti prendono seriamente in considerazione come avversario per la vittoria. Sempre.


In realtà no.

Bayliss si è ritirato da campione.

McGuinness sino al suo infortunio del 2017 ha continuato a vincere sugli stradali più importanti o ad andare a podio, tra TT, NW200, UlsterGp e Macao. e lo stesso si può dire di Anstey, vincente nelle tre big one sino all'anno scorso. Purtroppo quest'anno è tornato il cancro ed è in chemio.

Joey Dunlop stesso fece tripletta al TT2000, ma l'autunno prima nel 1999 aveva vinto l'UlsterGp battendo in volata Jefferies con la vetusta RC45.
E nel 1998 vinse un TT250 con bacino rotto un mese prima, e dopo aver perso un dito.

Nei suddetti dimenticavo Max Biaggi, tra l'altro.

Nessuno di loro ha fatto exploit,e quelli di loro che corrono ancora, nelle loro categorie quando partono possono vincere. Per la cronaca Anstey in convalescenza ha fatto un giro parata al TT quest'anni.......ha fatto un tempo da top20 con la RC213V
McGuinness è tornato in pista al Classic TT per moto d'epoca......contro altri piloti attuali del TT......ed ha vinto!

Chiaro che il contesto di Rossi è il top della competitività nel mondo, però a fianco a lui ci sono pochi, come longevità.

Buffo che i due grandi rivali, Rossi e Biaggi, siano ambedue molto longevi.


Beh, nella loro diversità, sono sempre stati entrambi piloti iper-meticolosi e precisi, e affamati di vittoria..due cose che non perdi col passare del tempo, anzi...
Frankie71
Utente Registrato
 
Messaggi: 304
Iscritto il: gio nov 16, 2017 10:31 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Breva 750

Re: OT - Moto GP

Messaggioda ledzep » mer nov 07, 2018 8:46 am

da una certa età in poi più che la fame di vittorie conta la passione.
Biaggi a 46 anni si è quasi ammazzato per pura voglia di correre in pista, senza obbiettivi o traguardi se non il puro piacere personale.
Avatar utente
ledzep
Utente Registrato
 
Messaggi: 21268
Iscritto il: lun ott 27, 2003 8:38 am
Località: milano

Re: OT - Moto GP

Messaggioda Mauro Fiorentini » mer nov 07, 2018 10:24 am

Sono le citazioni, più ne metti e più fai bella figura :ok: Poi con la tua passione, di tuo ce ne metti di sicuro.
Io non sono uno scrittore ma un libro l'ho scritto, se ti decidi e ti serve parlarne mandami un messaggino :D
age073
Il motociclista su Internet è lo snob per eccellenza!
Avatar utente
Mauro Fiorentini
Utente Registrato
 
Messaggi: 4030
Iscritto il: sab ago 11, 2012 9:21 pm
Località: Sunny Anconashire

Re: OT - Moto GP

Messaggioda nedo » mer nov 07, 2018 11:43 am

Red27 ha scritto:
34 anni massimo. Spencer, di fatto, era un pilota finito a 25anni.

dopo l'anno d'oro del 1985, dove vinse in 250 e 500, nel 1986 alla prima gara partì in testa (era Jerez? boh), a pochi giri dalla fine si fermò inspiegabilmente.

Non salì più nemmeno sul podio.

A parziale compensazione dei suddetti, bisogna dire che le 500 ed i tracciati di allora erano moto e piste decisamente più pericolose.

Oh, già negli anni 90 iniziavano ad esserci le vie di fuga decenti, ma correvi anche a Salisburgo, Suzuka, Hockeneim e Rijeka, ed un volo all'anno contro le balle di paglia dovevi metterlo in conto.

Giocoforza le carriere duravano meno.

Schwantz come approccio lo vedo molto simile a Marquez. ed a 31 anni si è ritirato distrutto nel fisico.



Loro secondo me hanno uno spessore diverso, perchè correvano in un epoca dove si moriva come le mosche. La loro longevità "minore" non può essere scorporata dai rischi che correvano.

In realtà poi, la Lotus conta poco nella carriera di Mike, che iniziò a correre seriamente in macchina dopo il 1967. Ed era bravo, vinse il titolo europeo di F2,che non era mica la coppa del nonno visto che ci correvano a gettone pure i big della F1. e fece credo secondo a LeMans.

Però Mike Hailwood pilota di F1 io lo ricordo sempre con Surtess e poi alla fine McLaren.....con cui perse l'occasione spiaccicandosi al Ring troncando la carriera. che era iniziata presto, quindi pure lui.....34 anni......

Paradossalmente la cosa più incredibile fu il salvataggio di Regazzoni dalla fiamme, e prese fuoco pure lui. Roba che manco Merzario con lauda.

nedo ha scritto:tutto questo per dire che continuare a partecipare per dei campioni assoluti è sono una questione di stimoli- ma se non vinci c'è poco di straordinario


Non condivido. Rossi l'anno scorso è stato il più anziano vincitore di un gp della top class (precisiamo...quello che ha messo più anni tra la sua prima ed ultima vittoria). Quello che sta facendo lui, molto semplicemente, non l'ha mai fatto nessuno. Come rapporto performance/anzianità è il migliore della storia nel motomondiale.

Calcolando le altre categorie, ti direi che come lui ci sono solamente:

troy bayliss, vincente nel mondiale sbk verso i quaranta (e vincente nel campionato australiano verso i 50)

mike hailwood, tornato al TT ad anni 41 dopo 11 di digiuno totale di moto e vincente nel 1978 nella F1 e nel 1979 nel senior (gli inglesi lo chiamano il più grande ritorno dopo quello di Gesù)

Bruce Anstey e John McGuinness e le loro vittorie al TT e nelle international road race oltre i 40 negli ultimi 10 anni......Anstey poi dopo aver sconfitto pure il cancro.

Joey Dunlop e la sua tripletta al tt 2000 ad anni 48.


è pure vero che i TT rider hanno compiuto grandi imprese in contesti "di esperienza", dove la velocità pura conta meno.



Michè chapeau!
che dire? ti ho già parlato di un mio amico patito di corse come te peraltro tifoso sfegatato di Villeneuve...un giorno vi faccio incontrare e poi me ne vado però eh... :asd: :asd: :asd:
r a m a g u s s i
https://www.youtube.com/watch?v=Qi75P9_lGN0
nedo
Utente Registrato
 
Messaggi: 4604
Iscritto il: mer set 08, 2004 8:51 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: motorevole motonauta

Re: OT - Moto GP

Messaggioda Cane » sab nov 17, 2018 1:04 pm

PEDROSA LASCIA DOPO 18 ANNI: "MI PIACEREBBE CONCLUDERE SUL PODIO" - "È un momento emozionante e strano per me, quasi irreale. Capirò ciò che sta succedendo solo domenica alla fine della gara. Ringrazio tutto il paddock, i tifosi e i rivali per il grande supporto ricevuto in questi anni. Sono contento di aver dato il via ad una nuova generazione di piloti e aver dato il mio supporto per la crescita di questo mondo". Queste le parole di Daniel Pedrosa, incoronato leggenda della MotoGP alla vigilia dell'ultimo Gran Premio della propria carriera. Il pilota spagnolo lascia infatti la Honda per passare in KTM dove ricoprirà il ruolo di collaudatore. "Il momento più bello - ha proseguito Pedrosa - è sicuramente il primo titolo vinto in 125. È qualcosa che ti resta dentro, oltre ad essere il sogno di ogni bambino che muove i primi passi nel Motomondiale. Ma la sensazione che mi mancherà più di ogni cosa è quella di quando tagli il traguardo per primo. In ogni caso sono contento e soddisfatto della mia carriera: ho ricevuto molto, ho sempre avuto rivali e questo mi ha permesso di imparare molto da loro. Ora siamo al gran finale: mi piacerebbe concludere sul podio a Valencia. Ma voglio godermela fino alla fine senza tanti pensieri, in modo da conservare bei ricordi anche di quest'ultimo GP".

Per me e' stato un grande...
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 34663
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: OT - Moto GP

Messaggioda Cane » dom nov 18, 2018 5:12 pm

Bella vittoria del Dovi...

Lorenzo ha vinto 3 gare, mi sarebbe piaciuto vederlo in queste gare di fine stagione...
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 34663
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: OT - Moto GP

Messaggioda fabiolemans1 » dom nov 18, 2018 5:28 pm

A me sarebbe piaciuto vedere Vale fare almeno sto podio.
-fabio-
la mente è come il paracadute: funziona solo quando è aperta
Avatar utente
fabiolemans1
Utente Registrato
 
Messaggi: 14526
Iscritto il: ven lug 21, 2006 12:29 pm
Località: messina

Re: OT - Moto GP

Messaggioda Cane » dom nov 18, 2018 7:20 pm

fabiolemans1 ha scritto:A me sarebbe piaciuto vedere Vale fare almeno sto podio.
-fabio-

Negli attimi prima di cadere mi e' parso, anche dai tempi, stava perdendo terreno...chissa'...

Anche Marquez cade troppo, in qualifica e in gara, mah...
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 34663
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: OT - Moto GP

Messaggioda fabiolemans1 » dom nov 18, 2018 7:41 pm

Cane ha scritto:
fabiolemans1 ha scritto:A me sarebbe piaciuto vedere Vale fare almeno sto podio.
-fabio-

Negli attimi prima di cadere mi e' parso, anche dai tempi, stava perdendo terreno...chissa'...


nei giri in cui effettivamente era solo una roulette russa su due ruote e tutti sarebbero potuti cadere indistintamente, ho pensato che se Dovi fosse caduto (e fosse rimasto a 220 punti) e Rossi fosse arrivato primo (195+25=220), si sarebbero trovati a pari punti in classifica, ma il Dovi, forte di ben 3 primi posti, sarebbe stato 2° nel mondiale rispetto a Rossi che (eventualmente) avrebbe vinto solo qui a valencia.
alla fine, direi che la classifica ha rispecchiato le reali potenzialità messe in campo.
-fabio-
la mente è come il paracadute: funziona solo quando è aperta
Avatar utente
fabiolemans1
Utente Registrato
 
Messaggi: 14526
Iscritto il: ven lug 21, 2006 12:29 pm
Località: messina

Re: OT - Moto GP

Messaggioda Cane » lun nov 19, 2018 12:55 am

Moto, Fenati fermato dalla polizia in autostrada: litigio e denuncia.
Il pilota di Moto2 in auto a velocità elevata sulla A14. Inseguito dagli agenti.


A questo punto e' proprio un coglione...
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 34663
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: OT - Moto GP

Messaggioda gabrielebig » lun nov 19, 2018 6:13 am

:rollin
Avatar utente
gabrielebig
Utente Registrato
 
Messaggi: 6458
Iscritto il: lun feb 05, 2007 2:49 pm
Località: Salo'
La/le tua/e Moto Guzzi: - V7 '73 -

Re: OT - Moto GP

Messaggioda ledzep » lun nov 19, 2018 9:59 am

fabiolemans1 ha scritto:A me sarebbe piaciuto vedere Vale fare almeno sto podio.
-fabio-



diciamo che anche le circostanze quest'anno non lo hanno mai aiutato. Senza interruzione avrebbe forse vinto (lui stesso ha detto che non faceva nessuna fatica a stare col Dovi).
Nella nuova gara Dovi ha messo gomme nuove mentre la yamaha quelle nuove le aveva finite.
Avatar utente
ledzep
Utente Registrato
 
Messaggi: 21268
Iscritto il: lun ott 27, 2003 8:38 am
Località: milano

Re: OT - Moto GP

Messaggioda ledzep » lun nov 19, 2018 10:13 am

Ma il turco?

Mitico...
Avatar utente
ledzep
Utente Registrato
 
Messaggi: 21268
Iscritto il: lun ott 27, 2003 8:38 am
Località: milano

Re: OT - Moto GP

Messaggioda ledzep » mar nov 20, 2018 10:30 am

VALENCIA

Max Biaggi, se lo ricorda Mugello 2005? Primo Valentino, poi lei e Capirossi.
Melandri quarto. Impossibile oggi ripetere un’impresa del genere in MotoGP.

«Quattro su 4? Non credo. Ma un podio tutto italiano, forse. Però ci vuole ancora un po’ di pazienza. Aspettiamo 3 anni, magari si ripeteranno le congiunzioni astrali di allora.
Bagnaia, Morbidelli, Dovizioso: l’ordine di arrivo fatelo voi».
La crisi delle ultime stagioni, la dittatura spagnola: nel 2013 un solo successo, di Valentino Rossi, contro i 47 iberici. Ora è tempo di Rinascimento Italiano?
«Una volta tra quelli forti c’erano degli australiani, qualche americano. E noi. Fu quasi casuale, quella coincidenza di talenti. Avevamo storie diverse alle spalle, solo io venivo dalla "scuola" del Team Italia. Gli spagnoli ce l’hanno copiata. E mentre gli investimenti della nostra federazione calavano, insieme alle vittorie e alle certezze, loro hanno messo su un vivaio straordinario. Però le cose stanno cambiando».
L’Academy di Rossi sforna campioncini: Morbidelli e Bagnaia hanno vinto gli ultimi 2 mondiali di Moto2. Cosa possono combinare in MotoGP?
«È vero, molti dei migliori vengono dalla Vr46. Arrivano a Tavullia che sono ragazzini, ne escono piloti: non so come vengano gestiti, ma visti i risultati Valentino fa sicuramente un gran bel lavoro».
Ha tenuto fuori Rossi dal podio tricolore del futuro.
«Solo perché fra tre stagioni dovrebbe essersi ritirato, il contratto con Yamaha scade nel 2020. Ma oggi è ancora il Re del motomondiale».

Valentino il Re? Dopo tanta rivalità fra voi. Può ripetere, Biaggi?
«Volentieri. Valentino ha vinto più di tutti: molta gente viene per vedere lui, e tutti gli altri piloti vogliono la sua testa. Crescono, si migliorano dando la caccia al leone: sentono l’odore del sangue. Conosco bene questa storia: l’obiettivo di molti avversari non era vincere, ma starmi davanti».
Com’è il regno di Marc Marquez?
«Ha cambiato la storia del motociclismo. Come Kenny Roberts dopo Agostini, che quando è arrivato e buttava giù il ginocchio la gente pensava fosse pazzo: poi hanno cominciato a copiarlo. Così con Marc: erano perplessi, ma molti hanno cambiato lo stile ispirandosi a lui. Che campione, ne nascono pochi».
Come si troverà con Lorenzo nel Dream Team Honda che nascerà?
«Sono due grandi campioni. Certo, per Jorge sarà dura perché lì il padrone è Marquez».
Faccia il nome di altri grandi campioni degli ultimi anni.
«Valentino, Stoner, Lorenzo, il sottoscritto. Gente che sale di categoria, e subito fa primo. Non basta essere bravi».
Chi sarà il prossimo campione italiano?
«Ce ne sono tanti, di bravi. Da un paio d’anni seguo Bagnaia, mi piace il modo lucido e serio che ha di affrontare le gare. Ricorda un po’ me. Per diventare un vero campione però dovrà vincere, essere costante. Vale per tutti i talenti italiani. È per questo che dico di avere pazienza. Come ne ha Dovizioso: sono 2 anni che ci va vicino, da oggi è già tra i favoriti al titolo 2019. Può battere Marquez con l’intelligenza, l’esperienza, la tecnologia Ducati».
La tecnologia. Più importante il pilota o la moto?
«Il pilota. Una volta la percentuale era 60-40, adesso molto meno. Col "due tempi", il motore era potenza, cavalli, curva di erogazione: sgasavi al verde e dovevi essere delicatissimo con la frizione.
Ora fa tutto la tecnologia: il motore lo puoi rendere più docile, facile, puoi avere il controllo di trazione. Metti a manetta e lanci la frizione: se hai un buon launch control sei bravo, altrimenti sei una pippa. Prima, quelli bravi erano 2-3: gli altri molto più dietro, o nel paddock con gambe e braccia ingessate perché cadevano e si facevano male. Oggi ci sono più sicurezza, meno infortuni, più equilibrio.».
E si correrà anche con le moto elettriche.
«Mi hanno chiesto di partecipare al mondiale. Come Gibernau, che ha la mia età, quarantasette anni. No, grazie. Sono d’accordo con una visione "green" del mondo, ma non mi ci vedo in sella a una bestia che non urla. Sono pur sempre uno della vecchia scuola.
Nel 2019 avrò un mio team in Moto3, questo mi basta. E poi già faccio l’ambasciatore per l’Aprilia. Mi aspetto che sia un anno speciale per Iannone. Io, dopo l’ultimo incidente, ho giurato di non fare più gare.
Casomai lasciatemi provare ogni tanto una moto vera, in pista.
Avatar utente
ledzep
Utente Registrato
 
Messaggi: 21268
Iscritto il: lun ott 27, 2003 8:38 am
Località: milano

Re: OT - Moto GP

Messaggioda nedo » mar nov 20, 2018 10:47 am

gara divertentissima (per gli spettatori e basta) ad eliminazione diretta
devo dire che con la massima sincerità, gran parte dello spettacolo di questo mondo qui sono i voli che fanno i piloti-
il fattore rischio (e maggiore il rischio, maggiore è il coraggio che ci vuole, maggiore è lo spettacolo) è parte sostanziale dello spettacolo
a dirla tutta noi spettatori siamo dei gran bastardi e trovo giusto che i piloti siano pagati bene
non è solo uno sport

ha vinto il grande Dovi sulla mitica rossa Ducati Desmosedici...una vittoria italiana vera
col senno del poi il Dovi era l'unico vero antagonista di Marquez quest'anno- ma ha purtroppo avuto un inizio di stagione all'insegna dello spreco con i ritiri di Jerez, Lemans e Catalogna, (70 punti Marquez in quelle 3 gare), che hanno compromesso la lotta al titolo
a Jerez l'incidente con Lorenzo e Pedrosa a pochi giri dal termine (in lotta per il secondo posto) nel quale incidente credo abbiano fatto una puttanata i due spagnoli
negli altri due casi l'errore è stato suo...avrebbe potuto combattere fino alla fine, ma dubito che sarebbe riuscito a vincere il mondiale anche se non si sa mai

la gara di Valencia sotto una pioggia a tratti torrenziale ha visto volare in terra 9 piloti più qualcun altro che si è rialzato ed ha portato al termine la gara

nel complesso quello che mi ha colpito molto è stata la violenza di certe cadute- come se il traction control sul bagnato funzionasse abbastanza male- magari le condizioni erano troppo al limite
ricordo che qualche tempo fa qui si discuteva, relativamente ad una gara bagnata dello scorso (o di due?) anni fa, di come le moto fossero arrivate da un livello di stabilità incredibile anche sul bagnato-
invece a me pare che ultimamente qualcosa sia cambiato perché ho visto quel tipo di incidente pericoloso (high side) che da tempo non si vedeva più con questa frequenza- era già capitato un paio di volte su asciutto a Lorenzo, ma domenica a Valencia ne ho visti parecchi di piloti disarcionati e lanciati per aria (tra cui Marquez), con rovinose cadute di schiena
mi domando se abbiano cambiato qualcosa boh...
r a m a g u s s i
https://www.youtube.com/watch?v=Qi75P9_lGN0
nedo
Utente Registrato
 
Messaggi: 4604
Iscritto il: mer set 08, 2004 8:51 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: motorevole motonauta

Re: OT - Moto GP

Messaggioda nedo » mar nov 20, 2018 10:56 am

Red27 ha scritto:Come dice lo stesso Marquez, per andare forte davvero, devi usare poca elettronica. Perchè altrimenti vai forte "nei limiti" dell'elettronica a detta sua i migliori sono quelli che superano di più questo limite.

Detto questo, con l'acqua in pista puoi avere tutto il controllo di trazione che vuoi, ma secondo me col bagnato è molto più ristretta la forbice tra intervento del tc ed il volare via.



questo lo capisco
ma ricordo (forse male, aiutami), un bel gran premio sotto la pioggia con tanti sorpassi tra i primi e quasi zero cadute...ed andavano forte
mi ero fatto l'idea che il controllo sul bagnato avesse fatto passi in avanti netti
r a m a g u s s i
https://www.youtube.com/watch?v=Qi75P9_lGN0
nedo
Utente Registrato
 
Messaggi: 4604
Iscritto il: mer set 08, 2004 8:51 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: motorevole motonauta

Re: OT - Moto GP

Messaggioda Cane » mar nov 20, 2018 3:46 pm

Se tari il controllo con margine di sicurezza non cadresti mai neppure sul bagnato...

In motogp cercano sempre il limite estremo, che su questo terreno difficile ci sta di superarlo...

Magari tra qualche anno faranno un controllo ancora piu' sofisticato...
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 34663
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: OT - Moto GP

Messaggioda ledzep » mar nov 20, 2018 4:34 pm

Però Nedo ha notato una cosa vera: anni fa, quando l'elettronica era proprietaria, era autoaggiornante. Cioe' si modificava ad ogni giro in base a quello che i sensori percepivano. La centralina, col gps, sapeva in quale curva era e ogni giro modificava i controlli di trazione in base ai dati del giro precedente.
Adesso, con la centralina unica, questo è proibito e le nappature di partenza sono fisse per tutta la gara.
Quando piove così tanto è chiaro che i conti possono non tornare...
Avatar utente
ledzep
Utente Registrato
 
Messaggi: 21268
Iscritto il: lun ott 27, 2003 8:38 am
Località: milano

PrecedenteProssimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot], Majestic-12 [Bot] e 17 ospiti