Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Noleggiomoto.rent

Per non dimenticare. il topic delle ricorrenze

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: Per non dimenticare. il topic delle ricorrenze

Messaggioda gabrielebig » gio ott 26, 2017 6:20 am

Immagine
:clap:
Avatar utente
gabrielebig
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 6978
Iscritto il: lun feb 05, 2007 2:49 pm
Località: Salo'
La/le tua/e Moto Guzzi: - V7 '73 -

Re: Per non dimenticare. il topic delle ricorrenze

Messaggioda Gatto del Cheshire » gio ott 26, 2017 10:13 am

Da noi:
Immagine
(bè in Sicilia fa di ottobre fa molto meno freddo)
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 27806
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: Per non dimenticare. il topic delle ricorrenze

Messaggioda Dogwalker » gio ott 26, 2017 10:38 am

Gatto del Cheshire ha scritto:Dice Wikipedia:
"Con la crisi della Russia dovuta alla rivoluzione, Austria-Ungheria e Germania poterono trasferire consistenti truppe dal fronte orientale a quelli occidentale e italiano. Forti di questi rinforzi, gli austro-ungarici, con l'apporto di reparti d'élite tedeschi, sfondarono le linee tenute dalle truppe italiane

Caporetto fu una battaglia "tedesca", per ideazione, tattica, guida ed esecuzione. A comandarla era un tedesco, Otto Von Below, lo sfondamento venne effettuato dalla dodicesima divisione tedesca, e tedesco era il fosgene, che non era mai stato usato sul fronte italiano (dove si usava regolarmente il cloro), e per cui alla fanteria italiana non erano ancora state distribuite maschere adatte (all'artiglieria si, almeno per gli uomini, infatti alcune postazioni, ormai superate, continuarono a sparare per una settimana dopo lo sfondamento, ma a ritmo ridotto, perchè erano morti i muli e quindi i proiettili dovevano essere trasportati a mano dai depositi).


Gatto del Cheshire ha scritto:Cadorna ha mandato al macello più di 10.000 soldati in assalti ripetuti a linee nemiche difese dalle mitragliatrici. E da vigliacco ha dato a loro la colpa dello sfondamento.

C'è da dire che la prima guerra mondiale si combatteva così. Sul fronte occidentale le cose non andavano diversamente. Anzi, le battaglie sul fronte italiano tendevano ad essere affari brevi (pochi giorni) e feroci, con molte vittime concentrate in poco tempo. Cadorna era in parte giustificato nel pensare "se la prossima volta riesco a concentrare più uomini, più mezzi, più artiglieria, otterrò lo sfondamento".
Sul fronte occidentale le battaglie avevano intensità minore, ma duravano mesi. Haig e Joffre non potevano realisticamente pensare in un giorno qualsiasi del loro svolgimento, di stare usando più uomini, mezzi e artiglieria del giorno prima, e quindi di poter ottenere risultati diversi da quelli che avevano ottenuto fino ad allora.

DogW
Attività Neurali Avanzate ®
Avatar utente
Dogwalker
Utente Registrato
 
Messaggi: 25578
Iscritto il: lun ott 27, 2003 8:32 pm

Re: Per non dimenticare. il topic delle ricorrenze

Messaggioda Cane » lun ott 30, 2017 9:41 pm

20 anni fa (30/10/1997) il primo volo con la tuta alare di Patrick De Gayardon

E' lo sport piu' pericoloso del mondo, un morto ogni 60 lanci... :aaah:
Sub un morto ogni 30.000 immersioni...
Paracadutismo un morto ogni 100.000 lanci...

Immagine
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 39853
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: Per non dimenticare. il topic delle ricorrenze

Messaggioda Falcone PS » lun ott 30, 2017 11:44 pm

Un anno fa il terremoto in centro Italia. ..paesi e paesini rasi al suolo...le macerie sono quasi tutte li...la ricostruzione è di là da venire...la burocrazia blocca tutto...uomo che viaggi in treno bullandoti di aver salvato il paese, di questa parte ti sei dimenticato?
Determinazione e Pazienza.
Avatar utente
Falcone PS
Utente Registrato
 
Messaggi: 7538
Iscritto il: mar ott 21, 2008 5:03 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Falcone
Cardellino Lusso

Re:

Messaggioda giancarloessezeta » sab dic 09, 2017 3:23 pm

Goffredo ha scritto:
Quartiermastro ha scritto:Allons enfant de la Patrie.....


Mo' nous allons a vedere (il pubblico di) Johnny Hallyday alla Tour Eiffel, con tanto di picnic e poi fuochi d'artificio a seguire. Quest'anno esagerano.

Allons allons.

G.


Oggi, l'ultimo raduno per Johnny.

Un gran numero di moto (bagger per lo più).

Adieu Jean-Philippe; l'ho apprezzato soprattutto come attore, lì era veramente un grande.
E come disse Lui:"prendete, e guidatene tutti!"SP1000 Walrus
Avatar utente
giancarloessezeta
Utente Registrato
 
Messaggi: 9598
Iscritto il: lun nov 03, 2003 5:06 pm
Località: tra MB e LC
La/le tua/e Moto Guzzi: SP1000 the Walrus (Tricheco)
V35-II Bienaimée
Tango 250 Rieju che da grande vorrebbe diventare un Griso

Re: Per non dimenticare. il topic delle ricorrenze

Messaggioda Falcone PS » mar dic 12, 2017 5:22 pm

12 dicembre 1969, piazza Fontana, 17 morti
Determinazione e Pazienza.
Avatar utente
Falcone PS
Utente Registrato
 
Messaggi: 7538
Iscritto il: mar ott 21, 2008 5:03 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Falcone
Cardellino Lusso

Re: Per non dimenticare. il topic delle ricorrenze

Messaggioda fabiolemans1 » sab ott 27, 2018 10:57 am

oggi (nel '62) moriva Enrico Mattei.
-fabio-
la mente è come il paracadute: funziona solo quando è aperta
Avatar utente
fabiolemans1
Utente Registrato
 
Messaggi: 15935
Iscritto il: ven lug 21, 2006 12:29 pm
Località: messina

Re: Per non dimenticare. il topic delle ricorrenze

Messaggioda Falcone PS » sab ott 27, 2018 11:06 am

Falcone PS ha scritto:Un anno fa il terremoto in centro Italia. ..paesi e paesini rasi al suolo...le macerie sono quasi tutte li...la ricostruzione è di là da venire...la burocrazia blocca tutto...uomo che viaggi in treno bullandoti di aver salvato il paese, di questa parte ti sei dimenticato?


È passato un anno, è sparito l'uomo del treno il resto è ancora lì...
Determinazione e Pazienza.
Avatar utente
Falcone PS
Utente Registrato
 
Messaggi: 7538
Iscritto il: mar ott 21, 2008 5:03 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Falcone
Cardellino Lusso

Re: Per non dimenticare. il topic delle ricorrenze

Messaggioda Gatto del Cheshire » sab ott 27, 2018 7:02 pm

Ci fosse qualcuno con un serio programma per semplificare la burocrazia...
La burocrazia è voluttà di potere, è sadismo, è lasciare ai piccoli funzionari il potere di vendere autorizzazioni.
E' il segno di un paese malato.

Mi viene in mente quando Reagan per deridere l'URSS mostrava il librone spesso due dita delle dichiarazioni che bisognava compilare per comprare una TV. L'URSS è crollato sotto il peso della sua burocrazia.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 27806
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: Per non dimenticare. il topic delle ricorrenze

Messaggioda Florida98 » dom ott 28, 2018 12:05 pm

Cane ha scritto:Cent'anni fa (24/10/1917) la disfatta di Caporetto....


Cent' anni fa ... esattamente un anno dopo l' attacco nella piana di Plezzo ( Bovec ) che provocò la celebre disfatta, gli italiani sferrarono l' attacco decisivo
all' esercito AustroUngarico dal Grappa fino alla foce del Piave.

In questi giorni ricorre il centenario dell' ultima battaglia comunemente nota come Battaglia di Vittorio Veneto o Terza Battaglia del Piave.

Sul Grappa i bombardamenti e gli assalti non diedero grossi risultati grazie alle misure adottate dagli AustroUngarici.

Migliori esiti vi furono in pianura e lungo la linea del Piave dove, dopo pochi giorni di combattimenti, gli italiani riuscirono a sfondare provocando il panico
nei reparti Austriaci ormai ridotti allo stremo sia dalla guerra in sé ma soprattutto dalla fame.
Memento Audere Semper - per questo ho una Stelvio.
Avatar utente
Florida98
Utente Registrato
 
Messaggi: 1209
Iscritto il: lun mag 04, 2009 4:35 pm
Località: Regione Dolomitica

Re: Per non dimenticare. il topic delle ricorrenze

Messaggioda Gatto del Cheshire » dom ott 28, 2018 12:42 pm

96 anni fa, il 28 ottobre 1922 prende il via la marcia su Roma delle caminie nere di Mussolini, dopo le dimissioni del primo ministro Facta a causa del rifiuto del re di indire lo stato d'assedio.
Le forze in gioco erano solo di 26000 persone, che potevano essere contrastate dai militari.
Lo stesso Mussolini ci credeva così poco che restò a Milano.
Ma il rifiuto del re permise ai fascisti di entrare a Roma.
Dopo di che Mussolini (arrivato nel frattempo in vagone letto da Milano) pretese ed ottenne dal re l'incarico di presiedere un governo di un gabinetto interamente fascista. Poi come andò lo sappiamo.

E dopo 96 anni siamo ancora qui a discuterne, e a confrontare la situazione attuale con quella del '22. Situazioni che non sono confrontabili. I fascisti ci sono, pochi, ma non sono pericolosi. Al posto del re c'è un presidente tosto che si guarderà bene dal dare incarichi a certi aspiranti dittatori.

Immagine

Il governo attuale però somiglia a quello che ci doveva essere nel '22, e questo è un rischio.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 27806
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: Per non dimenticare. il topic delle ricorrenze

Messaggioda Gatto del Cheshire » dom ott 28, 2018 1:10 pm

28 ottobre 1962. Kruscev smantella le sue basi missilistiche a Cuba, in cambio dell'impegno di Kennedy a non invadere Cuba.

Allora si era in piena guerra fredda. Non c'erano Internet e Skype ma c'era la guerra fredda sul serio, combattuta per telefono e più concretamente con i missili e gli eserciti.
Nel 1962 c'è ancora il muro di Berlino. Gli USA mandano il primo uomo nello spazio (questo dimostrava la capacità di spedire un missile nucleare all'altro capo del mondo). La Francia riconosce l'indipendenza dell'Algeria. A Bascapè l'aereo di Enrico Mattei viene abbattuto (si sospettano le sette sorelle).
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 27806
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: Per non dimenticare. il topic delle ricorrenze

Messaggioda Falcone PS » dom ott 28, 2018 1:18 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:96 anni fa, il 28 ottobre 1922 prende il via la marcia su Roma delle caminie nere di Mussolini, dopo le dimissioni del primo ministro Facta a causa del rifiuto del re di indire lo stato d'assedio.
Le forze in gioco erano solo di 26000 persone, che potevano essere contrastate dai militari.
Lo stesso Mussolini ci credeva così poco che restò a Milano.
Ma il rifiuto del re permise ai fascisti di entrare a Roma.
Dopo di che Mussolini (arrivato nel frattempo in vagone letto da Milano) pretese ed ottenne dal re l'incarico di presiedere un governo di un gabinetto interamente fascista. Poi come andò lo sappiamo.

E dopo 96 anni siamo ancora qui a discuterne, e a confrontare la situazione attuale con quella del '22. Situazioni che non sono confrontabili. I fascisti ci sono, pochi, ma non sono pericolosi. Al posto del re c'è un presidente tosto che si guarderà bene dal dare incarichi a certi aspiranti dittatori.

Immagine

Il governo attuale però somiglia a quello che ci doveva essere nel '22, e questo è un rischio.


L'errore è guardare al passato con gli occhi di oggi. Se si compie questo grossolano errore si vede fascismo ovunque, leggete bene come eravamo messi nel 1922.
Determinazione e Pazienza.
Avatar utente
Falcone PS
Utente Registrato
 
Messaggi: 7538
Iscritto il: mar ott 21, 2008 5:03 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Falcone
Cardellino Lusso

Re: Per non dimenticare. il topic delle ricorrenze

Messaggioda Gatto del Cheshire » lun ott 29, 2018 5:48 pm

29 ottobre 1675. Il matematico Leibniz inventa il simbolo della S allungata per indicare l'integrale (come si faceva prima ?)
29 ottobre 1863. Nasce la Croce Rossa
29 ottobre 1908. Nasce la Olivetti, Fabbrica Italiana Macchine per Scrivere
29 ottobre 1929. Crollo della borsa a New York
29 ottobre 1956. Dopo la nazionalizzazione del canale di Suez da parte dell'Egitto, Israele invade il Sinai insieme a Francia e GB
(quando l'URSS minacciò di intervenire a fianco dell'Egitto, gli USA costrinsero Franci, GB e Israele a ritirarsi)
29 Ottobre 1969. Primo collegamento di Arpanet, che poi diventerà Internet
29 ottobre 1992. La chiesa cattolica riabilita Galileo Galilei
29 ottobre 2004. Viene firmata a Roma la Costituzione Europea.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 27806
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: Per non dimenticare. il topic delle ricorrenze

Messaggioda Cane » lun ott 29, 2018 9:16 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:29 ottobre 1992. La chiesa cattolica riabilita Galileo Galilei

E il 12 febbraio 2001 il Vaticano abolisce la pena di morte...

Sempre veloce il vaticano... :asd:
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 39853
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: Per non dimenticare. il topic delle ricorrenze

Messaggioda Falcone PS » ven nov 02, 2018 4:48 pm

Abolire il Vaticano, no? :asd:
Determinazione e Pazienza.
Avatar utente
Falcone PS
Utente Registrato
 
Messaggi: 7538
Iscritto il: mar ott 21, 2008 5:03 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Falcone
Cardellino Lusso

Re: Per non dimenticare. il topic delle ricorrenze

Messaggioda Gatto del Cheshire » ven nov 02, 2018 8:42 pm

2 novembre 1930. Ras Tafari viene incoronato imperatore d'Etiopia col nome di Hailé Selassié.
Ha dato origine al rastafarianesimo, una religione che riconosce in lui una reincarnazione di Gesù Cristo, diretto discendente di re Salomone e la regina di Saba.
A partire dagli anni 80 la religione si è diffusa grazie alla musica reggae di Bob Marley e Peter Tosh. Ora conta milioni di fedeli.

La dottrina del rastafarianesimo è fondata sull'esempio e la predicazione di Hailé Selassié I. I rastafariani accettano gli insegnamenti teologici e morali di Gesù, custoditi dall'antichissima tradizione etiopica ortodossa, e credono che l'imperatore abissino li attualizzi e compia profeticamente in quanto Cristo, tornato secondo le esigenze dell'uomo moderno. Perciò, essi credono nella divinità di Cristo, nella Trinità, nella resurrezione dei corpi, nell'immortalità dell'anima, nella verginità di Maria ed in tutti gli altri dogmi della cristianità ortodossa.
I rastafariani credono in una moralità internazionale retta dal principio della sicurezza collettiva, dell'autodeterminazione dei popoli, dell'uguaglianza dei diritti, della non-interferenza, e nel riconoscimento di un ordine sovra-nazionale che ripudi la guerra, per la ricomposizione pacifica delle dispute e per la risoluzione dei problemi comuni, istituzionalmente governato dall'ONU. Credono nella necessità di costruire sistemi politici liberali e democratici, fondati sull'osservanza della dichiarazione dei diritti umani e difensori della libertà civile, economica, spirituale e culturale, rifiutando dunque ogni ideologia e statolatria totalitaristica, di destra e sinistra, che assorba l'anima umana, possesso esclusivo di Dio; credono inoltre nella necessità di uno Stato socialmente impegnato, che non si limiti a garantire negativamente la libertà, ma che guidi ed educhi l'uomo, pur laicamente, al rispetto del prossimo e del Signore.

Ma che cosa meravigliosa. E' la prima volta che sento di una religione che non pretende di essere superiore alle altre.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 27806
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: Per non dimenticare. il topic delle ricorrenze

Messaggioda Pavlvs » lun nov 05, 2018 12:24 pm

3 novembre Armistizio di Villa Giusti
24 ore dopo, cioè 4 Novembre 1918, fine prima guerra mondiale.

Ieri era il centenario.
Avatar utente
Pavlvs
Utente Registrato
 
Messaggi: 455
Iscritto il: mar set 18, 2018 3:53 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Sogno una V35 per schivare le presse.

Re: Per non dimenticare. il topic delle ricorrenze

Messaggioda Gatto del Cheshire » lun nov 05, 2018 1:01 pm

Mi sbaglierò, ma credo che sarà l'ultima volta che viene celebrato, e non me ne dispiacerà molto.

E' una data lontana, di una guerra vinta che porta a una serie di sciagure. Gli alleati che negano le promesse fatte all'Italia (la "vittoria negata", che diede origine al nazionalismo e poi al fascismo), i disordini creati dai socialisti che volevano imitare la rivoluzione sovietica (altra fonte di fascismo). Troppi fatti ormai confusi e dimenticati o da dimenticare. Una vittoria che ha portato con sè tante sconfitte, nella nostra politica (la nascita del fascismo, la dittatura, le leggi razziali e l'alleanza col nazismo) e in una guerra persa rovinosamente.

Mi spiace per i 15 milioni di italiani mandati al macello dalla follia dei governanti e dall'incompetenza dei generali, ma avvenimenti del genere non vanno celebrati, fosse anche per una vittoria. Ci sono volute due guerre così per convincersi che è molto meglio vivere in pace e in armonia. E mi indigna chi ancora agità antiche rivalità nazionali.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 27806
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

PrecedenteProssimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Calidreaming, fabiolemans1, fats, Majestic-12 [Bot], rb22 e 114 ospiti