Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Noleggiomoto.rent

verificare un radddrizzatore

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: verificare un radddrizzatore

Messaggioda Cane » mer ago 19, 2015 12:05 pm

falco 79 ha scritto:Scusate sapete a che volt si accende la spia della batteria sul cruscotto. .... il mio alternatore aesso al minimo intorno ai 1000/1200 tira fuori 12,5/ 12,6 volt ma la spia non si accende e non è bruciata

Non c'e' una tensione a cui si accende...

Si accende quando la tensione del generatore e' inferiore a quella della batteria, quindi la corrente attraversando la lampadina (che si accende) torna indietro dalla batteria verso il generatore e va a scaricarsi a massa...

Ci sono dei valori di tensione bassa del generatore in cui non carica, ma la spia non si accende...

A 12,6 volt e' normale che non si accenda...
Ultima modifica di Cane il mer ago 19, 2015 12:15 pm, modificato 3 volte in totale.
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 39882
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: verificare un radddrizzatore

Messaggioda falco 79 » mer ago 19, 2015 12:13 pm

Ok allora il circuito di carica funziona bene .
Ora dovro provare se con tutte le luci accese basta la corrente .
Vi farò sapere
Avatar utente
falco 79
Utente Registrato
 
Messaggi: 96
Iscritto il: mer gen 29, 2014 3:17 pm
Località: viterbo
La/le tua/e Moto Guzzi: 850 t3 california 1975

Re: verificare un radddrizzatore

Messaggioda maciek.b52 » ven set 15, 2017 2:40 pm

Ciao. Rispolvero l’argomento. Dopo aver smontato e rimontato la mia v35iii serie ho fatto un giro di prova ma la moto non andava bene, con i giri alti e velocita attorno a 100km/h il motore strappava e perdeva colpi. Sono tornato a casa convinto che bisogna ricontrollare la carburazione, però la moto non è più partita, la batteria è andata giù e mi sono accorto che non caricava la batteria. L’ho messa in carica, messo a posto i cavi, ma con motore acceso la batteria continua a non caricare e la spia non si spegne. Verificando le varie connessioni mi sono accorto che per sbaglio ho invertito 2 cavi del raddrizzatore – il celeste che va alla spia batteria con quello blu del polo Y dell’alternatore. Cosa strana che la batteria non si scarica, mantiene la tensione di circa 11,6V e ogni tanto va qualche decimo su o giù. Il riassunto:
- La spia batteria si accende quando giro la chiave, ma non si spegne con motore acceso
- Con motore acceso al df dell’alternatore arriva la corrente di eccitazione ma ha dei valori bassi da 0.4V circa.
- Corrente alternata misurata in uscita dell’alternatore segnala anche circa 0.6V
- Quando tocco df dell’alternatore con il cavo attaccato al 12V dopo fusibile la spia si spegne ed il tester segnala la corrente alternata inizialmente da 10V circa ma dopo solo 3V circa
- Con motore acceso al regolatore di tensione arriva la corrente di 11,5V
Ho lletto tutta la discussion ed ho la testa gonfia. Cos’è andato? Il regolatore di tensione? Come posso avere la certezza? Vi ringrazio in anticipo.
Gergo di Bologna: Guzzare - Avere un rapporto sessuale
Avatar utente
maciek.b52
Utente Registrato
 
Messaggi: 22
Iscritto il: gio set 15, 2016 6:49 pm
Località: Polonia
La/le tua/e Moto Guzzi: V35 III 1988

Re: verificare un radddrizzatore

Messaggioda Cane » ven set 15, 2017 8:05 pm

maciek.b52 ha scritto: Cos’è andato? Il regolatore di tensione? Come posso avere la certezza? Vi ringrazio in anticipo.

Fai un ponticello al regolatore tra D+ e DF poi metti in marcia e accelera un po'....

Se la lampada non si spenge non e' il regolatore...Se si spenge e' il regolatore....

Se la lampada si spenge ferma subito il motore perché col regolatore escluso la tensione sale troppo...
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 39882
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: verificare un radddrizzatore

Messaggioda maciek.b52 » sab set 16, 2017 3:13 pm

Grazie Cane per la risposta rapida. Dopo il test la spia non si spegne, quindi Il regolatore e ok. Il mio sospetto cade sull'alternatore, perchè facendo il test ho di nuovo verificato dei valori in uscita dall'alternatore e sono molto bassi, arrivano a 3V, che è troppo poco, giusto? Un'altra domanda da ignorante: si riesce a rigenerare un alternatore?
Gergo di Bologna: Guzzare - Avere un rapporto sessuale
Avatar utente
maciek.b52
Utente Registrato
 
Messaggi: 22
Iscritto il: gio set 15, 2016 6:49 pm
Località: Polonia
La/le tua/e Moto Guzzi: V35 III 1988

Re: verificare un radddrizzatore

Messaggioda Cane » sab set 16, 2017 4:05 pm

Ma tu cosa avevi fatto nello smontaggio rimontaggio della moto all'impianto elettrico?

Avevi scollegato tutto e ricollegato o cosa?
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 39882
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: verificare un radddrizzatore

Messaggioda maciek.b52 » sab set 16, 2017 7:34 pm

La moto aveva il cruscotto rovinato quindi l'ho tolto ed ho fatto uno da solo tipo minimal, cioè ho montato le spie ed indicatori delle frecce sul guscio del faro, sostituendo le lampadine vecchie con quelle a led (ora so che non bisognava farlo con quella della batteria). Altre modifiche riguardavano solo il posizionamento del raddrizzatore, regolatore e l'accensione elettronica nel vano sottosella.
Gergo di Bologna: Guzzare - Avere un rapporto sessuale
Avatar utente
maciek.b52
Utente Registrato
 
Messaggi: 22
Iscritto il: gio set 15, 2016 6:49 pm
Località: Polonia
La/le tua/e Moto Guzzi: V35 III 1988

Re: verificare un radddrizzatore

Messaggioda Cane » sab set 16, 2017 8:23 pm

maciek.b52 ha scritto:... sostituendo le lampadine vecchie con quelle a led (ora so che non bisognava farlo con quella della batteria).

No, non dovevi farlo, devi subito rimetterci la sua lampada a filamento... :evil:

Non si tratta solo dell'accensione della lampadina spia, ma di funzionamento del sistema di innesco della tensione...

Quando giri la chiave e si accende la spia la corrente che accende la lampada va a scaricarsi sul DF dell'eccitazione e magnetizza un po'
l'alternatore, e lo innesca, in modo che l'alternatore aumenti la tensione di uscita che a sua volta fornisce nuova eccitazione in un
circolo virtuoso che porta la tensione a 13 volt... :ok:

Quella lampada a led potrebbe essere la causa della mancata carica... ;)

Prova a sostituirla con la vecchia con un collegamento provvisorio, se per caso funzionasse e ti piace lasciarci esteticamente quella a led ti insegno
un trucco per lasciarcela... :D
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 39882
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: verificare un radddrizzatore

Messaggioda maciek.b52 » sab set 16, 2017 9:16 pm

L'ho già sostituita ed il problema rimane. Girando la chiave si accende e poi con il motore acceso non si spegne. Ma secondo te può essere che se la batteria è diffettosa può provocare questi problemi? Chiedo, perchè quando la metto in carica esterna arriva a 12,3V e non sale più. Quando la stacco e rimetto al suo posto, dopo un quarto d'ora scende a 12V. E poi sti valori in uscita dall'alternatore cosi strani, mentre do l'eccitazione supplementare che mi fanno pensare - con la batteria appena caricata fra poli u-v e u-w inizialmente da 10,8V ma fra v-w solo 2,8. Poi dopo tutti i valori si abbassano a 3V. Non capisco ste cose...
Gergo di Bologna: Guzzare - Avere un rapporto sessuale
Avatar utente
maciek.b52
Utente Registrato
 
Messaggi: 22
Iscritto il: gio set 15, 2016 6:49 pm
Località: Polonia
La/le tua/e Moto Guzzi: V35 III 1988

Re: verificare un radddrizzatore

Messaggioda Cane » sab set 16, 2017 9:38 pm

maciek.b52 ha scritto: Ma secondo te può essere che se la batteria è diffettosa può provocare questi problemi? .

Credo di no, se la lampada rimane accesa vuol dire che la tensione generata dall'alternatore e' comunque inferiore a quella della batteria...
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 39882
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: verificare un radddrizzatore

Messaggioda maciek.b52 » sab set 16, 2017 10:02 pm

Immaginavo, ma la speranza muore l'ultima :-) C'è da controllare qualcosa nel raddrizzatore che potrebbe causare sto problema? O mi dedico subito alla ricerca di un alternatore su subito.it ?
Gergo di Bologna: Guzzare - Avere un rapporto sessuale
Avatar utente
maciek.b52
Utente Registrato
 
Messaggi: 22
Iscritto il: gio set 15, 2016 6:49 pm
Località: Polonia
La/le tua/e Moto Guzzi: V35 III 1988

Re: verificare un radddrizzatore

Messaggioda Cane » sab set 16, 2017 10:06 pm

Per provare l'alternatore potresti fare così:

Prendi un positivo, meglio per sicurezza da un fusibile, e lo colleghi direttamente sul DF dell'alternatore dopo aver staccato il filo, ma lo puoi attaccare anche al filo DF del regolatore che va all'alternatore dopo averlo staccato dal regolatore.... Meglio tramite un interruttore così sei
facilitato nella prova e nell'attacca/ stacca...

Poi stacchi i 3 fili gialli dal raddrizzatore (quelli piu' grossi che arrivano dall'alternatore) e li fissi in qualche modo per poterci misurare
la tensione col tester...

Metti in moto la moto e con l'interruttore alimenti col positivo il DF dell'alternatore eccitandolo al max...
A questo punto col tester misuri la tensione di uscita dell'alternatore sui 3 fili gialli nelle varie combinazioni che dovrebbe essere molto
alta, alcune decine di Volt...(tester su corrente alternata)
Se invece continua a uscire solo pochi volt diventa un problema per l'alternatore... :-(

PS non tenere per troppo tempo attaccata l'eccitazione all'alternatore al max, non dovrebbe succedere nulla, ma meglio non insistere...
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 39882
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: verificare un radddrizzatore

Messaggioda maciek.b52 » sab set 16, 2017 11:15 pm

Ok,lunedì ripeto il test dell'alternatore con i fili staccati come hai descritto su. Nel fratempo per togliermi il dubbio ho fatto anche il test dei diodi del raddrizzatore, e ci sono errori nel caso dei diodi che alimentano l'eccitazione (fra D+/U e D+/W il tester da lo stesso valore anche invertendo i puntali). Potrebbe essere una pista da seguire prima di cambiare l'alternatore?
Gergo di Bologna: Guzzare - Avere un rapporto sessuale
Avatar utente
maciek.b52
Utente Registrato
 
Messaggi: 22
Iscritto il: gio set 15, 2016 6:49 pm
Località: Polonia
La/le tua/e Moto Guzzi: V35 III 1988

Re: verificare un radddrizzatore

Messaggioda Cane » sab set 16, 2017 11:22 pm

maciek.b52 ha scritto:Ok,lunedì ripeto il test dell'alternatore con i fili staccati come hai descritto su. Nel fratempo per togliermi il dubbio ho fatto anche il test dei diodi del raddrizzatore, e ci sono errori nel caso dei diodi che alimentano l'eccitazione (fra D+/U e D+/W il tester da lo stesso valore anche invertendo i puntali). Potrebbe essere una pista da seguire prima di cambiare l'alternatore?

Da qualche parte, forse in questo topic, ho postato un test passo/passo per controllare il raddrizzatore...

Nel controllo del raddrizzatore ha staccato i fili collegati?
Non vorrei ci sia qualche fileria che ti falsa la prova...
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 39882
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: verificare un radddrizzatore

Messaggioda maciek.b52 » sab set 16, 2017 11:51 pm

Ho seguito proprio la tua guida, il raddrizzatore l'ho controllato sul banco.
Gergo di Bologna: Guzzare - Avere un rapporto sessuale
Avatar utente
maciek.b52
Utente Registrato
 
Messaggi: 22
Iscritto il: gio set 15, 2016 6:49 pm
Località: Polonia
La/le tua/e Moto Guzzi: V35 III 1988

Re: verificare un radddrizzatore

Messaggioda Cane » dom set 17, 2017 9:19 am

maciek.b52 ha scritto:Ho seguito proprio la tua guida, il raddrizzatore l'ho controllato sul banco.

Allora il raddrizzatore e' guasto... :-(

Quei due diodi in corto circuito impediscono alla tensione generata dall'alternatore di aumentare la tensione all'eccitazione sul DF e
oltretutto mettono in corto circuito due fasi dell'alternatore...

Pero' per essere certi, per avere la controprova, e comunque vista l'eta' della moto per controllare tutto visto che ci sei, prima di cambiare il raddrizzatore se ne hai voglia farei anche il test per vedere se l'alternatore e' tutto ok...

E' questo?

Immagine

Su e-bay c'e' nuovo a 42€ + 8 di spedizione...(non so se originale)

Se lo trovi usato anche a meno...
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 39882
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: verificare un radddrizzatore

Messaggioda maciek.b52 » dom set 17, 2017 10:00 am

Si, è uguale. Allora non si riesce a sostituire le diode diffettose?
Gergo di Bologna: Guzzare - Avere un rapporto sessuale
Avatar utente
maciek.b52
Utente Registrato
 
Messaggi: 22
Iscritto il: gio set 15, 2016 6:49 pm
Località: Polonia
La/le tua/e Moto Guzzi: V35 III 1988

Re: verificare un radddrizzatore

Messaggioda Cane » dom set 17, 2017 10:59 am

maciek.b52 ha scritto:Si, è uguale. Allora non si riesce a sostituire le diode diffettose?

Non l'ho mai aperto, potrebbe essere sigillato...

Tanto e' guasto, prova...
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 39882
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: verificare un radddrizzatore

Messaggioda saiot » lun set 18, 2017 10:22 am

Cane ha scritto:
maciek.b52 ha scritto:se per caso funzionasse e ti piace lasciarci esteticamente quella a led ti insegno
un trucco per lasciarcela... :D


Insegnalo anche a me, nel TT special che sto preparando ho tolto il cruscotto originale e messo una strumentazione elettronica, quindi non ho più le lampadine, immagino che al posto della lampada si debba inserire una resistenza, ma se mi spieghi e meglio :D
V
Fra
Avatar utente
saiot
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 7990
Iscritto il: lun ott 27, 2003 1:53 pm
Località: Bologna, Brescia, la Val Padana, le prealpi e gli Appennini
La/le tua/e Moto Guzzi: 1000 SP
V35 TT
V35 II

Re: verificare un radddrizzatore

Messaggioda Cane » lun set 18, 2017 11:25 am

saiot ha scritto:
Cane ha scritto:se per caso funzionasse e ti piace lasciarci esteticamente quella a led ti insegno
un trucco per lasciarcela... :D

Insegnalo anche a me, nel TT special che sto preparando ho tolto il cruscotto originale e messo una strumentazione elettronica, quindi non ho più le lampadine, immagino che al posto della lampada si debba inserire una resistenza, ma se mi spieghi e meglio :D

Si, una resistenza di un 70 ohm e 5 Watt

La colleghi a un + fusibilato e sul regolatore o raddrizzatore insieme al filo che va alla lampada spia sul cruscotto...ma anche sul DF ecc..
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 39882
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

PrecedenteProssimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: apemaia e 68 ospiti