Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista

progressi nei veicoli elettrici

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Elk » gio giu 07, 2018 2:43 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Non sapremo mai che cosa succede nel piccolo Canton Ticino...

A proposito, ieri in TV sentivo il racconto di una donna ebrea, che raccontava come all'epoca del fascimo e delle leggi razziali migliaia di italiani (ebrei e antifascisti) scapparono in Svizzera e contribuirono a ripopolare il canton Ticino spopolato.
L'atteggiamento degli svizzeri verso i rifugiati ebrei era diverso da quello del loro governo. Il capo dell'ufficio federale della migrazione diceva:

«Qui da noi, come altrove, non è auspicabile che la popolazione ebrea superi una certa proporzione; la Svizzera non intende farsi guidare dagli ebrei, non più di quanto non vorrebbe essere guidata da un qualsiasi altro straniero… L’ebreo è difficilmente assimilabile… Non bisogna nemmeno dimenticare che molti di loro sono dei soggetti pericolosi per le nostre istituzioni, degli individui che hanno vissuto a lungo in paesi disorganizzati o mal approvvigionati nei quali si vive di espedienti. Sono abituati a condizioni in cui l’istinto affarista dell’ebreo tende a sfogarsi».

https://www.swissinfo.ch/ita/politica/r ... o/43540644

Mi pare di sentir parlare Salvini.
Magari i migranti africani avessero un istinto affarista...


...uno, no ho capito che ca§§o c'entra, due, è un documento tradotto dal francese edito da Heinrich Rothmund capo dell'ufficio migrazione dal '19 al '55 (di nuovo ca§§o c'entra il Ticino) e tre... vogliamo parlare di cosa capitava in Italia dal '19 al '55?
Non ho capito se hai mangiato pesante o se ce l'hai con qualcuno in particolare...

Passo e chiudo :celebrate:
Avatar utente
Elk
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 4537
Iscritto il: gio ago 20, 2009 3:16 pm
Località: Svizzera
La/le tua/e Moto Guzzi: California EV - '98 - Lizbeth
V10 Centauro '97 - Centauro, what else?
1100 T3 California '95 - Cinghiala
(ex) SP 1000 VG - '83 - Baghera
850 T3 California '77 - Marilyn
Nuovo Falcone ‘72 - ...è capitato, potevo non salvarlo?
Stornello Sport America - '66 - Il Mulo

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » gio giu 07, 2018 5:44 pm

C'entra poco, lo ammetto. Si parlava del piccolo Canton Ticino, (che si può permettere di regalare 2000 franchi per un'auto elettrica, proprio come la grande Italia) e non riuscivo ad aprire il tuo link.
Così mi è venuto in mente il racconto di quella donna che raccontava di quanti italiani sono stati accolti in Ticino. E di quanti sono stati respinti. Tempi andati.
Oggi chi va in Ticino viene accolto con calore.
https://www.rsi.ch/la1/programmi/inform ... 70967.html
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24449
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda mauldinamica » gio giu 07, 2018 10:54 pm

Cane ha scritto:...
Secondo me partira' tutto quando le grandi case riterranno conveniente e pronto l'elettrico...(peso, costo, autonomia batterie)
...


Alle grandi case non interessa una ceppa di quando riterranno conveniente l' elettrico PER LE FAMIGLIE O PER I CONSUMATORI.
Non gliene è mai fregato un accidente.
"Acquistare una Ford di qualunque colore, basta che sia nera". Ricordi?

Quelle guardano la redditività degli investimenti e sono assolutamente contrarie ad investire capitali che non rientrino VELOCEMENTE secondo delle stime AFFIDABILI.
La filiera dei motori ad idrocarburi va "in automatico", poco stress e la giusta redditività.
Quello elettrico, come tutte le cose nuove, ha qualche rischio in più, difficilmente preventivabile.
Spiegaglielo tu agli assett finanziari sovranazionali che " il mercato elettrico è molto più volatile essendo una cosa nuova".
Vi ricordate i nomi tirati in ballo l'anno scorso quando HD ha spiegato che dovrà rivedere le stime di crescita?
Ecco quelli del 2018
https://www.fool.com/investing/2017/12/ ... -2018.aspx
Goldamnn-sachs. Ho detto tutto.

Quelli stanno a guardare l' interesse a fine scadenza, mica le pippe tecniche dovute a mercati nuovi dettati da principi ambientalistici.

C'è un programma di MOBILITA ELETTRICA EUROPEO da sostenere, è un progetto POLITICO CHIARO, non solo europeo, oltretutto, e le case automobilistiche dovrebbero produrre tutto quello che riescono a sviluppare per entrare nel business.
Le case europee sono mediamente in ritardo, i governi europei sono, tranne pochi casi, mediamente in ritardo.
C'è da preoccuparsi, non da sorridere.
Si continua a rimanere totalmente dipendenti dagli idrocarburi perché l' industria e molti governi sono, diciamo, "pigri".

Non è importante rilevare quando "sara pronto l' elettrico".
Per il 50% degli utilizzatori ATTUALI, l' elettrico ATTUALE è più che sufficiente.
Mobilita cittadina e pendolare, spostamenti per pochi viaggi di piacere in un anno.
50% del parco automobilistico attuale.
Mancano infrastrutture e incentivi, non la tecnica.
PRESIDIO IL SEGMENTO
Avatar utente
mauldinamica
Utente Registrato
 
Messaggi: 2487
Iscritto il: lun ott 01, 2012 6:27 pm
Località: a 56 Km da Mandello
La/le tua/e Moto Guzzi: v11 sport 2000 prima serie, Griso 8V 2008 prima serie, Stelvio 2017 ultima serie
"Mi sento come una vecchissima Guzzi, senza di lei ora non esisterebbero le Breva, Norge ecc "
Kunta Kinte

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda mauldinamica » gio giu 07, 2018 11:15 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:...
L'atteggiamento degli svizzeri verso i rifugiati ebrei era diverso da quello del loro governo. Il capo dell'ufficio federale della migrazione diceva:

«Qui da noi, come altrove, non è auspicabile che la popolazione ebrea superi una certa proporzione; la Svizzera non intende farsi guidare dagli ebrei, non più di quanto non vorrebbe essere guidata da un qualsiasi altro straniero… L’ebreo è difficilmente assimilabile… Non bisogna nemmeno dimenticare che molti di loro sono dei soggetti pericolosi per le nostre istituzioni, degli individui che hanno vissuto a lungo in paesi disorganizzati o mal approvvigionati nei quali si vive di espedienti. Sono abituati a condizioni in cui l’istinto affarista dell’ebreo tende a sfogarsi».

https://www.swissinfo.ch/ita/politica/r ... o/43540644

Mi pare di sentir parlare Salvini.
Magari i migranti africani avessero un istinto affarista...


"Ihr seid nicht verantwortlich für das, was geschah.
Aber, dass es nicht wieder geschieht, schon."
Max Mannheimer

Non siete responsabili per quello che è successo.
Ma lo siete per quello che è successo di nuovo.
Max Mannheimer

Salvini, con quel programma e quelle idee, lo hanno votato in tanti.
Nel 2018.
PRESIDIO IL SEGMENTO
Avatar utente
mauldinamica
Utente Registrato
 
Messaggi: 2487
Iscritto il: lun ott 01, 2012 6:27 pm
Località: a 56 Km da Mandello
La/le tua/e Moto Guzzi: v11 sport 2000 prima serie, Griso 8V 2008 prima serie, Stelvio 2017 ultima serie
"Mi sento come una vecchissima Guzzi, senza di lei ora non esisterebbero le Breva, Norge ecc "
Kunta Kinte

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » ven giu 08, 2018 7:16 am

(scusate l'ora. Ho dei pensieri e non riuscivo a dormire)

Tesla licenzia 3500 dipendenti (ne ha 40.000) e vola in borsa.
http://www.ansa.it/canale_motori/notizi ... 9eff6.html

40.000 dipendenti. Non pensavo fosse così grande.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24449
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » lun giu 18, 2018 2:18 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Adesso basta aspettare che qualche VIP o attore del cinema faccia quella fine, e poi non si sentirà più parlare di batterie al litio.


Questo ci e' andato vicino.... :asd:

http://www.lastampa.it/2018/06/17/motor ... agina.html

Dalla Tesla definiscono il fatto «un avvenimento straordinario e inusuale» ... :rollin
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 32770
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » dom giu 24, 2018 9:31 pm

https://mondoelettrico.blogspot.com/201 ... delle.html


ok , ad occhio direi che il treno delle elettriche e' definitivamente partito anche in Italia , ora le case hano massimo 3 anni di tempo per liberarsi delle vecchie auto a benzina prima che diventino dei soprammobili invendibili. Chi tra i produttori riesce a soddisfare meglio il mercato prende fette percentuali , chi resta indietro nel cambio e' probabile che fallisca ed esca di scena
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 1631
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gimpo » dom giu 24, 2018 11:14 pm

Ho sentito alla radio tedesca che il problema dell'auto andata a fuoco è collegabile ad un vero e proprio sabotaggio effettuato in fabbrica. Un manager risentito per non aver ricevuto una gratifica (o un avanzamento in carriera, o qualcosa del genere) ha fatto volutamente montare dei componenti difettosi che erano stati scartati.
Purtroppo ho sentito la notizia di sfuggita e con la "coda" dell'orecchio, in quanto in altre faccende affaccendato. Poi non ho più approfondito.
Qualcuno ne sa niente?
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 783
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » dom giu 24, 2018 11:22 pm

gimpo ha scritto:Ho sentito alla radio tedesca che il problema dell'auto andata a fuoco è collegabile ad un vero e proprio sabotaggio effettuato in fabbrica. Un manager risentito per non aver ricevuto una gratifica (o un avanzamento in carriera, o qualcosa del genere) ha fatto volutamente montare dei componenti difettosi che erano stati scartati.
Purtroppo ho sentito la notizia di sfuggita e con la "coda" dell'orecchio, in quanto in altre faccende affaccendato. Poi non ho più approfondito.
Qualcuno ne sa niente?

L'ha detto Musk...

Musk ormai non e' piu' credibile, e' in difficolta' e si sta arrampicando sugli specchi...(promesse & complotti)

Mica e' la prima tesla che va a fuoco, ne abbiamo viste diverse nel tempo... ;)

Musk non è nuovo alla versione del sabotaggio, soprattutto nei momenti di massima tensione come quello attuale. Tesla è infatti in una fase cruciale: per evitare reazioni negative di mercati e azionisti, entro la fine di giugno dovrà raggiungere il traguardo delle cinquemila Model 3 prodotte a settimana. Traguardo, al momento, non scontato.
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 32770
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda mauldinamica » lun giu 25, 2018 10:05 am

Ma se ne deve produrre 5000 alla settimana significa che ne vende 5000 alla settimana?
Che ci sono almeno 250.000 clienti quest' anno gia prenotati per il Model 3?
E non le vuole produrre, neppure con dei componenti difettosi?
Ma è pazzo?
Che li monti e via, l'unica cosa importante è far felici mercato e azionisti.
PRESIDIO IL SEGMENTO
Avatar utente
mauldinamica
Utente Registrato
 
Messaggi: 2487
Iscritto il: lun ott 01, 2012 6:27 pm
Località: a 56 Km da Mandello
La/le tua/e Moto Guzzi: v11 sport 2000 prima serie, Griso 8V 2008 prima serie, Stelvio 2017 ultima serie
"Mi sento come una vecchissima Guzzi, senza di lei ora non esisterebbero le Breva, Norge ecc "
Kunta Kinte

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gimpo » lun giu 25, 2018 10:50 am

Uhmm... non sapevo che Musk fosse un contaballe di tale portata.
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 783
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda mauldinamica » lun giu 25, 2018 11:30 am

Deve imparare da BMW.

Ti danno una auto di cortesia mentre ti riparano la tua Model 3 in uno degli splendidi centri di assistenza Tesla e ti omaggiano un buono sconto se compri degli accessori da loro.
Quando fara questo sara pronto a sfondare anche nel mercato delle due ruote.

Si fa per scherzare, beninteso.
Ho preso liberamente da altri alcune chiavi di successo di BMW nel postvendita.
Non è farina del mio sacco, ci mancherebbe.
PRESIDIO IL SEGMENTO
Avatar utente
mauldinamica
Utente Registrato
 
Messaggi: 2487
Iscritto il: lun ott 01, 2012 6:27 pm
Località: a 56 Km da Mandello
La/le tua/e Moto Guzzi: v11 sport 2000 prima serie, Griso 8V 2008 prima serie, Stelvio 2017 ultima serie
"Mi sento come una vecchissima Guzzi, senza di lei ora non esisterebbero le Breva, Norge ecc "
Kunta Kinte

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » lun giu 25, 2018 1:25 pm

mauldinamica ha scritto:Che li monti e via, l'unica cosa importante è far felici mercato e azionisti.

Bisogna accontentare il mercato, i clienti, e gli azionisti...

Quindi Musk non puo' anadare avanti in eterno con promesse e citando come giustificazionì scuse varie e complotti....(e prendersela con la stampa come i grillini)

Dopo tutto questo tempo deve produrre i numeri giusti, fatti bene, e guadagnare.... :ok:

A me non frega nulla, ma agli azionisti che ci buttano i soldi si...
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 32770
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gimpo » lun giu 25, 2018 3:25 pm

mauldinamica ha scritto:Deve imparare da BMW.

Ti danno una auto di cortesia mentre ti riparano la tua Model 3 in uno degli splendidi centri di assistenza Tesla e ti omaggiano un buono sconto se compri degli accessori da loro.
Quando fara questo sara pronto a sfondare anche nel mercato delle due ruote.

A me alla BMW mi hanno dato un biglietto della metro di Monaco gratis per tornare a casa.

Una volta ritirata la moto, solo la mia perizia mi ha salvato dall'ammazzarmi nel traffico urbano a soli 500 metri di distanza dall'assistenza.
Filo della frizione completamente tranciato e moto bloccata in terza marcia. Mi hanno risposto che quando era uscita dall'officina la moto era perfetta, che era colpa mia.
E io che mi aspettavo almeno delle scuse a voce... Che facce di culo immani.
Gli ho lasciato la moto per la sostituzione del filo. Ho pagato e sono uscito in silenzio. Mai più BMW.

Spero che Tesla non copi BMW anche in questi comportamenti da pezzenti.

P.S. Scusate lo sfogo off-topic


(*) Naturalmente, in fattura era riportata anche la voce "test su strada = 35,00 Euro"
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 783
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda noise[is]kinky » lun giu 25, 2018 6:20 pm

https://www.engadget.com/2018/06/24/vw- ... ll-record/

VW electric racer smashes Pikes Peak's overall record

Immagine
calm down,it's only ones and zeros

'dret m'vijn' (cit. mia nonna)
Avatar utente
noise[is]kinky
Utente Registrato
 
Messaggi: 6716
Iscritto il: gio lug 05, 2007 11:35 am
Località: mandello3 (near Pontedera)
La/le tua/e Moto Guzzi: Vundisci Cafè Sport
Kagatiemme 990 Avenciu
AfricaTwin 750 RD04 refactoring

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » lun giu 25, 2018 8:03 pm

Anche dopo la Jamais Contente il progresso dell'elettrico si è fermato.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24449
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » lun giu 25, 2018 8:31 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Anche dopo la Jamais Contente il progresso dell'elettrico si è fermato.

Giusto.... :ok:

A fine 800 superavano gia' i 100 km/h con "batterie del cacchio" che come adesso pesavano il 50% del peso della vettura.... :lol
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 32770
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » lun giu 25, 2018 8:45 pm

dopo la Jamais Contente ( prima auto al mondo a superare i 100km/h ) il progresso elettrico si e' fermato perche' non si sono evolute le batterie, le batterie al piombo odierne hanno praticamente le stesse caratteristiche di quelle montate sulla Jamais Contente.

Fortunatamente oggi c'e' una grossa volonta' commerciale di investire in ricerca e sviluppo nelle batterie grazie ai telefonini , tablet e computer portatili , di riflesso queste ricerche permettono alle auto di avere batterie sempre piu' performanti e soprattutto sempre meno costose.

L'auto di VW e' in realta' piu' una dimostrazione commerciale che un vero esercizio tecnico ( ad oggi costruire un auto elettrica con prestazioni superiori ad una supercar a benzina e' alla portata di piu' o meno chiunque) , il marchio VW e' riusltato un po' appannato dai vari dieselgate ed altro quindi deve rifarsi un po' l'immagine soprattuttoo per proteggere i grossi investimenti fatti nel mercato elettrico visto che ha gia' convertito circa il 50% delle catene di montaggio per seguire modelli elettrici ( Musk in tempi non sospetti aveva gia' detto che l'unico possibile competitor per Tesla era VW)


Per quanto riguarda l'attendibilita' di Musk direi che e' piu' che buona , fin dai tempi di Zip2 ha sempre detto cose che poi si sono rivelate corrette .
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 1631
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » lun giu 25, 2018 9:13 pm

Athlon noi facciamo anche un po' di ironia, punzecchiamo... :asd:

Ma secondo me la tua previsione che tra 3 anni per l'elettrico e' fatta e' azzardata...

Dubito che tra 10 anni il 50% delle auto sia elettrica...
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 32770
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » lun giu 25, 2018 9:23 pm

Cane ha scritto:Athlon noi facciamo anche un po' di ironia, punzecchiamo... :asd:

Ma secondo me la tua previsione che tra 3 anni per l'elettrico e' fatta e' azzardata...

Dubito che tra 10 anni il 50% delle auto sia elettrica...


anche a me sembra azzardata ma e' pero' quello che vedo pascolando nelle varie fabbriche , il grosso problema dell' elettrico e' che e' disruptive , nel senso che quando parte le auto elettriche saranno molto molto meglio delle auto a benzina sotto tutti i punti di vista ( costo inferiore , prestazioni superiori , abitabilita' superiore etc) quindi chi resta indietro rischia molto facilmente di chiudere o comunque di perdere grosse quote di mercato , motivo per cui volente o nolente nessun costruttore puo' correre il rischio di arrivare tardi , soprattutto considerando che il cambio sara' abbastanza repentino ( fenomeni come questo seguono una curva esponenziale)
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 1631
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

PrecedenteProssimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Ardito, bomboletta, FRADIS, mauldinamica, nosacciu, vinbrulè e 40 ospiti