Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Noleggiomoto.rent

progressi nei veicoli elettrici

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda fabiolemans1 » mar ago 13, 2019 3:11 pm

Quindi dovremmo fornirci di gruetta in garage, e fare monta&smonta alla bisogna.
Senza contare che, come già detto mille volte, il pacco batterie fa ormai parte della ciclistica come elemento cooperante alla rigidità.
Si dovrebbero fare le prove di omologazione, i calcoli strutturali, i crash test, e chissà quante altre cose, con condizioni di carico che vanno da 50 a 500kg; alla faccia della semplificazione.
-fabio-
la mente è come il paracadute: funziona solo quando è aperta
Avatar utente
fabiolemans1
Utente Registrato
 
Messaggi: 15104
Iscritto il: ven lug 21, 2006 12:29 pm
Località: messina

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda sevendays » mar ago 13, 2019 6:52 pm

Niente gruetta in garage, non c'è normalmente un salvavita pronto a scattare.

La ktm elettrica è già fatta così: te la vendono con due batterie e puoi girare con una mentre l'altra si ricarica.

Per le macchine ibride prima di poterlo fare bisognerebbe arrivare almeno a un modulo standard, ma non hanno nemmeno voluto mettersi d'accordo sulle prese di ricarica: chademo, ccs, ccs2 e uno cinese che non ricordo.
Avatar utente
sevendays
Utente Registrato
 
Messaggi: 1329
Iscritto il: mer mag 06, 2015 5:12 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1400 custom

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda olfra » mar ago 13, 2019 10:24 pm

Athlon ha scritto::D :D visto come sta andando il mercato

mi sa che tra poco o ci parcheggi le auto elettriche o le autorimesse si dovrano convertire a stagionatura vini salumi e formaggi , con questi ritmi di vendita di auto a benzina ne rimarrano pochine.


Peccato che negli USA, la fonte dell'articolo, l'uso dell'elettrico è praticamente sotto 1% del totale dell'energia usata per i trasporti, includendo quelli di massa. Non certo lo stato che vivrà per primo la rivoluzione dell'elettrico.

Athlon ha scritto:p.s. per quanto riguarda la motoE si tratta solo di tirare forte le orecchie ad uno che ha fatto una grossa cappellata


Se dovessimo bandire il petrolio per ogni petroliera disastrata o piattaforma fuori controllo che ha creato danni irrimediabili... quelle batterie bruciate sono in confronto da prendere come un piacevole spettacolino paesano pirotecnico di contorno... :asd:
Avatar utente
olfra
Utente Registrato
 
Messaggi: 650
Iscritto il: mer feb 06, 2019 11:50 pm
Località: Su, dove volteggiano V35

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gimpo » gio ago 15, 2019 10:58 am

Casualmente mi sono imbattuto in questa avveniristica batteria italiana (bolognese, per l'esattezza): la NESSOX.

Guardando alle prestazioni mi sembra tutto troppo bello per essere vero...

- cariche annegate in un gel semi-liquido che consente di spillare via le cariche "esauste" e sostituirle con delle fresche
- capacità quasi doppia rispetto alle attuali litio (500 Kwh/Kg contro i 300 attuali)
- costo del 30% inferiore rispetto alle litio
:aaah:

Dai... non può essere vero... o si?
Mi insospettisce che sul loro sito ( http://www.bettery.eu ) si parla di una serie di riconoscimenti, studi, etc. Ma poi, dopo il 2018 nessuna novità. Il solito progetto para-inutil-universitario italiano per far mangiare qualche prof, oppure c'é qualcosa di serio in tutto ciò?

Qualcuno sa qualcosa?
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 2506
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » gio ago 15, 2019 11:08 am

gimpo ha scritto:Dai... non può essere vero... o si?

Quando le case faranno a cazzotti per accaparrarsele sara' vero... :asd:

I riconoscimenti veri li da il mercato...
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 37056
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gimpo » gio ago 15, 2019 11:15 am

L'ultima notizia è di Maggio 2019: hanno vinto anche il premio vattene-a-pesca incassando ulteriori 30.000 dollari. A quanto pare il problema principale sono i fondi. Ma si sa, noi in Italia diamo la priorità ad altre cose.
Te l'immagini quanti posti di lavoro creerebbe la possibilità di impiantare delle produzioni massiccie di tali batterie? Invece noi discutiamo sui sondaggi per il prossimo governo... che tristezza...

Non è tutto rose e fiori, i problemi per le litio-ossigeno ancora ci sono:

1.
L'aria non contiene solo ossigeno ma anche altra robaccia, quindi al momento uno si dovrebbe portare simpaticamente appresso una bombola d'ossigeno puro.

2.
Su queste batterie tende a depositarsi uno strato isolante sull'anodo col tempo (tipo la solfatazione delle vecchie batterie). Però si suppone che la sostituzione del liquido in fase di ricarica possa ovviare al problema.

3.
si parla del 2025 per vedere la prima bici elettrica con queste batterie... mmmh... inzomma... non è che mi eccita proprio questa cosa...

fonte: https://www.qualenergia.it/articoli/una ... o-storage/
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 2506
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gimpo » gio ago 15, 2019 11:27 am

Intanto l'Italia si fa valere... si, ma qui in Germania. :crying:

Qui il prof. Andrea Balducci parla di super-condensatori (anzi "ultra"-condensatori):

Immagine

Io amo i super-condensatori più delle batterie, ma sapevo che sono oramai arrivati al limite delle prestazioni. Più in là non si può andare.
Ma a quanto pare mi sbaglio, o no?

Certo che caricare un condensatore in pochi secondi... sarebbe libidine assoluta!
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 2506
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » gio ago 15, 2019 12:16 pm

Eppure alla fine dovranno circolare...

Tre giorni di tempo per far sparire dalla circolazione i monopattini elettrici. È quanto ha stabilito il Comune di Milano nei confronti degli operatori dei servizi di noleggio di questi mezzi, neanche un mese dopo l’entrata in vigore della sperimentazione del nuovo regolamento del Ministero dei Trasporti che ne gestisce l’utilizzo in città. Il documento, firmato dagli assessori Anna Scavuzzo (responsabile della Sicurezza) e Marco Granelli (alla Mobilità) diffida gli operatori dal continuare l’attività di noleggio e prevede che i monopattini in sharing debbano sparire dalle strade milanesi finché il Comune non avrà predisposto il bando per l’assegnazione del servizio e non saranno stati installati i nuovi cartelli previsti dalla normativa. Non solo, come riferisce il Corriere della Sera, Palazzo Marino sottolinea anche che alle società di noleggio non solo non era mai stata data l’autorizzazione per l’avvio dell’attività ma, anzi, era stata espressamente negata ai richiedenti.
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 37056
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » gio ago 15, 2019 1:16 pm


La strada mi pare ancora lunga...

Di solito le universita' trovano/studiano dei principi di funzionamento che "potrebbero" avere degli sbocchi nella pratica...

Poi tocca all'industria crederci, investirci, e se possibile rendere il prodotto fruibile alle case costruttrici di auto..
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 37056
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda olfra » gio ago 15, 2019 2:49 pm

E' pieno il mondo di progetti e controprogetti sulle batterie, non se ne contan piu', comprese quelle "liquide", per permettere rapido approvvigionamento come il caso citato sopra.... Il problema e' avere una tecnologia stabile e con rischi bassi.

Il problema e' che secondo molti il Litio e' la fine della corsa che possiamo avere oggi, per via delle leggerezza....

Secondo me una buona via futura da imitare e' il trucchetto che attualmente i motori a combustione impiegano... ovvero tenere gran parte del carburante... ALL'ESTERNO (ovvero scroccare l'ossigeno come carburante aggratis).

Leggi: celle Litio-Aria , Zinco-Aria, Metallo-Aria .... invece di avere una unita' batteria auto contenuta in se stessa... parte della batteria e' l'ossigeno esterno, esattamente come i motori a combustibile classico, con drastico aumento dell'energia specifica...... risolti i (molti) problemi tecnici secondo me prometteranno molto bene, visto che le stime sulle Litio-Aria le approssimano come energia specifica al kg al pari dei combustibili classici... unisci questo all'efficenza di un motore trazione elettrico del 90% 95% .. e si avrebbe veramente qualcosa di veramente rivoluzionario...
Avatar utente
olfra
Utente Registrato
 
Messaggi: 650
Iscritto il: mer feb 06, 2019 11:50 pm
Località: Su, dove volteggiano V35

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gimpo » gio ago 15, 2019 6:14 pm

Io invece faccio ancora il tifo per i super-condensatori, sperando in colpi di scena.
Pare che Tesla molto presto li userà sulle sue vetture: una parte super-condensatori ed una parte batterie al litio. In questo modo sarà possibile dare una ricaricata (parziale) "al volo" all'auto in pochi secondi. Molto utile in tutti quei casi in cui si ha fretta.

Però so anche che Tesla ha acquistato una ditta che promette anche lei capacità 2-2,5 volte superiori rispetto alle classiche al litio. Ma ancora non si è visto nulla su strada...
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 2506
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » gio ago 15, 2019 6:37 pm

olfra ha scritto:E' pieno il mondo di progetti e controprogetti sulle batterie, non se ne contan piu', comprese quelle "liquide", per permettere rapido approvvigionamento come il caso citato sopra.... Il problema e' avere una tecnologia stabile e con rischi bassi.

Il problema e' che secondo molti il Litio e' la fine della corsa che possiamo avere oggi, per via delle leggerezza....

Secondo me una buona via futura da imitare e' il trucchetto che attualmente i motori a combustione impiegano... ovvero tenere gran parte del carburante... ALL'ESTERNO (ovvero scroccare l'ossigeno come carburante aggratis).

Leggi: celle Litio-Aria , Zinco-Aria, Metallo-Aria .... invece di avere una unita' batteria auto contenuta in se stessa... parte della batteria e' l'ossigeno esterno, esattamente come i motori a combustibile classico, con drastico aumento dell'energia specifica...... risolti i (molti) problemi tecnici secondo me prometteranno molto bene, visto che le stime sulle Litio-Aria le approssimano come energia specifica al kg al pari dei combustibili classici... unisci questo all'efficenza di un motore trazione elettrico del 90% 95% .. e si avrebbe veramente qualcosa di veramente rivoluzionario...

Insomma si tratta di sostituire i soliti combustibili dei motori con qualcosa che si consuma me si può recuperare (mentre la benzina si consuma tutta).
Il litio per es. ha una certa energia di ossidaizone; fatto combinare con l'ossigeno dell'aria darebbe LiO2 + energia, e l'ossido andrebbe poi rigenerato.
Insomma come portarsi dietro la benzina, bruciarla nel motore ma poi dover recuperare i prodotto della combustione (che non sono pochi).
Alla fine continuo a sperare in qualche combustibile che bruci senza dare prodotti nocivi (tipo CO2) o che vadano conservati o rigenerati.
Pensandoci non trovo che l'idrogeno. (o il perossido di idrogeno; ne parlavo una volta, a me è molto simpatico ma pare che non piaccia a nessuno)
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 26989
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » gio ago 15, 2019 6:50 pm

Il perossido d'idrogeno e' molto instabile e esplosivo come una bomba...(o visto morire una persona per una esplosione)
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 37056
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda fabiolemans1 » gio ago 15, 2019 7:21 pm

per la serie: io non capisco.
pare che nel 2020, Honda commercializzerà questa macchinetta tanto carina, che molto riscontro ha ottenuto ai saloni dove è stata presentata come concept.
la Casa dichiara che si tratterà di una vettura da città, e per questo non avrà percorrenze record: 200km.
ma qui arriva la perplimitudine: dichiarati 150cv.
ma se è una robetta da città, che guazzo me ne faccio di 150cv?
non sarebbe stato meglio averne 90 ma con maggiore autonomia?
ah, il pacco batterie è da 35,5kwh
Immagine
-fabio-
la mente è come il paracadute: funziona solo quando è aperta
Avatar utente
fabiolemans1
Utente Registrato
 
Messaggi: 15104
Iscritto il: ven lug 21, 2006 12:29 pm
Località: messina

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » gio ago 15, 2019 8:06 pm

Fabio...oggi e' piu' facile dare CV che autonomia...

Ma tranquillo che se vai a 150CV l'autonomia da 200 scende a 60/70... :asd:

Ps non male 36 kw/h...
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 37056
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gimpo » gio ago 15, 2019 8:24 pm

Cane ha scritto:Il perossido d'idrogeno e' molto instabile e esplosivo come una bomba...(o visto morire una persona per una esplosione)

Il perossido d'idrogeno non è qualcosa che ha a che fare con in combustibili dei razzi?

Poi non so cosa costi produrlo in milioni di tonnellate...
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 2506
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gimpo » gio ago 15, 2019 8:33 pm

La vetturetta dell' Honda mi garba alquanto. Se fosse piazzata intorno ai 20.000 euro la cosa potrebbe avere un senso.

Molti costruttori "ci marciano" sulla moda dell'elettrico, se pensiamo che la Smart due posti qua in Germania parte da 21.940 ed è una mezza schifezza...
75 cavalli
17,6 Kwh di batteria
:?
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 2506
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » gio ago 15, 2019 10:15 pm

Domattina ci sara' il "mondo verde"... :ok: :asd:

Negli ultimi 48 anni il consumo di energia e' aumentato di 2,5 volte ma i combustibili fossili si sono ridotti
solo dall'86% all'81%... :wall: (quindi sono aumentati poco meno di 2,5 volte... :aaah: )

Meno male che con la Smart elettrica si risolvera tutto... :asd:

Quando dico che la battaglia contro la CO2 e' gia' persa trovo ancora chi non e' convinto...

https://www.corriere.it/economia/aziend ... 1f58.shtml
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 37056
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda sevendays » gio ago 15, 2019 11:49 pm

I cavalli e la coppia sono facili da ottenere con un motore elettrico, è non c'è una ragione valida oltre al prezzo dei magneti per scendere sotto i 200 cavalli (ricordiamo che il peso da spostare è superiore alle auto tradizionali).

In una auto elettrica l'autonomia non dipende dal numero di cavalli disponibili, ma da quanto è pesante il tuo piede e grande la batteria. L'efficienza non cambia. I motori a scoppio invece sono massimamente efficienti solo se premi a tavoletta. Parzializzati no.

Per quella Honda, sotto i 20k la vedo difficile. Probabilmente sarà da 25 a 30k.
Avatar utente
sevendays
Utente Registrato
 
Messaggi: 1329
Iscritto il: mer mag 06, 2015 5:12 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1400 custom

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gimpo » ven ago 16, 2019 1:26 am

Cane ha scritto:Negli ultimi 48 anni il consumo di energia e' aumentato di 2,5 volte ma i combustibili fossili si sono ridotti
solo dall'86% all'81%... :wall: (quindi sono aumentati poco meno di 2,5 volte... :aaah: )

Ma perché le reali consistenze dei giacimenti di petrolio secondo te le vengono a scodellare a noi? :smokin

Cane ha scritto:Domattina ci sara' il "mondo verde"... :ok: :asd:

Questo non lo so, ma bisognerebbe mettere sul piatto quante guerre ha causato e continua a causare il possesso del petrolio. Le hai viste le fosse comuni dove accatastavano i soldati iracheni?
Tanto potere nelle mani di pochi, il problema non è solo ecologico, è anche politico. Siamo tutti ricattabili. Ma se sta bene a te... :wall:

Cane ha scritto:Meno male che con la Smart elettrica si risolvera tutto... :asd:

???

Cane ha scritto:https://www.corriere.it/economia/aziende/19_agosto_15/energia-ambiente-peso-fonti-fossili-50-anni-ancora-sopra-all-80percento-fe402a14-bf55-11e9-a77b-3ae559b41f58.shtml

Ah ah ah!
Non ci posso credere, prendi per vero quello che scrive il giornale di Confindustria... A seguire ti consiglio "Ballando sotto le stelle" e Topolino (però quello in versione mensile :asd: )
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 2506
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

PrecedenteProssimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: FRADIS, Google [Bot], nonnomario, wobos e 35 ospiti