Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Noleggiomoto.rent

progressi nei veicoli elettrici

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » dom nov 22, 2020 7:36 pm

vinbrulè ha scritto:Appunto...è quello che sto cercando di farti capire: fotte una sega dell'ibrido, mi interessavano solo gli incentivi... :asd:

Se ti interessavano solo gli incentivi si spiega bene perche' hai comprato la macchina sbagliata... :asd:
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 39844
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda vinbrulè » dom nov 22, 2020 7:51 pm

Certo...ma grazie al mio grande fiuto per gli affari tra tre anni posso restituirla al concessionario e prendermi la tanto agognata Dacia Turbo GPL... :asd:
Nel frattempo ci saranno gli incentivi per le auto a idrogeno e sarò il primo ad andare in giro con una centrale nucleare nel cofano... :rollin
Ducati 900 SS
Avatar utente
vinbrulè
Utente Registrato
 
Messaggi: 13375
Iscritto il: ven dic 12, 2008 12:16 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Ducati 900 SS
ex Suzuki GSF 400
ex V65 Lario 4V
ex Suzuki RG 250
ex Le Mans 850 II
ex Suzuki GSX-R 750 '91
ex V65 Lario 2V
ex 1200 Sport 2V

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Eorl » dom nov 22, 2020 8:50 pm

mauldinamica ha scritto: L' elettrica pura la compra soprattutto chi ...
Non ha necessita di trasportare carichi pesanti o di trainare, non necessita di trazione integrale...

perché hai inserito questo parametro?
perché le auto disponibili con queste caratteristiche sono care?
Avatar utente
Eorl
Utente Registrato
 
Messaggi: 8422
Iscritto il: ven set 08, 2006 4:59 pm

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda mauldinamica » dom nov 22, 2020 9:43 pm

Perché sono io.
Sto cercando da anni una auto elettrica MODERNA ed ATTUALE per sostituire almeno una delle due per il lavoro.
Tra tutte e due faccio quasi 50.000 km all' anno
Deve avere la trazione integrale, magari anche il blocco del differenziale, poter trainare, essere alta per il fuoristrada in campagna, in montagna e per la neve, deve viaggiare sempre carica di materiale, diciamo dai 2 quintali in su. tolti i sedili posteriori con un ampio piano di carico.
Non deve costare uno sproposito, vorrei stare sotto i 50.000 franchi, facendomi risparmiare 4000 franchi all' anno di benzina o diesel per 25.000 km annui i conti potrebbero ritornare in 10 anni, quando a questo punto la rottamerei.

Non la trovo.
Una V35 pressata nel deserto fa rumore?
Avatar utente
mauldinamica
Utente Registrato
 
Messaggi: 2863
Iscritto il: lun ott 01, 2012 6:27 pm
Località: a 56 Km da Mandello
La/le tua/e Moto Guzzi: v11 sport 2000 prima serie, Griso 8V 2008 prima serie, Stelvio 2017 ultima serie
"Mi sento come una vecchissima Guzzi, senza di lei ora non esisterebbero le Breva, Norge ecc "
Kunta Kinte

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda vinbrulè » dom nov 22, 2020 10:15 pm

Praticamente ti serve un Pick up...i normali Pick up diesel non vanno bene? O fanno i blocchi del traffico pure in campagna?
Ducati 900 SS
Avatar utente
vinbrulè
Utente Registrato
 
Messaggi: 13375
Iscritto il: ven dic 12, 2008 12:16 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Ducati 900 SS
ex Suzuki GSF 400
ex V65 Lario 4V
ex Suzuki RG 250
ex Le Mans 850 II
ex Suzuki GSX-R 750 '91
ex V65 Lario 2V
ex 1200 Sport 2V

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda fabiolemans1 » dom nov 22, 2020 10:41 pm

mauldinamica ha scritto:
fabiolemans1 ha scritto:
mauldinamica ha scritto:Certo, una recente indagine di mercato in Italia riporta che la spesa media disponibile per cambiare l' attuale auto "di famiglia" sia nell' ordine degli 8000 euro.

forzando un pò il ragionamento, si rientra nel range di prezzo della Zoe elettrica :ok:
-fabio-


Della Zoe elettrica no, ma è la fascia di prezzo della 5 auto più venduta in Italia, ad esempio

no?
https://www.autoscout24.it/lst/renault/ ... fc=1&qry=&
-fabio-
la mente è come il paracadute: funziona solo quando è aperta
Avatar utente
fabiolemans1
Utente Registrato
 
Messaggi: 15930
Iscritto il: ven lug 21, 2006 12:29 pm
Località: messina

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda mauldinamica » lun nov 23, 2020 8:53 am

vinbrulè ha scritto:Praticamente ti serve un Pick up...i normali Pick up diesel non vanno bene? O fanno i blocchi del traffico pure in campagna?


Grazie Vinbrulè di questo messaggio, credo che abbia battuto almeno la metà dei miei sul forum in quanto a ironia ed english humor.
Quelli nel topic "VEICOLI ELETTRICI" sicuramente tutti.

Bravo!
Una V35 pressata nel deserto fa rumore?
Avatar utente
mauldinamica
Utente Registrato
 
Messaggi: 2863
Iscritto il: lun ott 01, 2012 6:27 pm
Località: a 56 Km da Mandello
La/le tua/e Moto Guzzi: v11 sport 2000 prima serie, Griso 8V 2008 prima serie, Stelvio 2017 ultima serie
"Mi sento come una vecchissima Guzzi, senza di lei ora non esisterebbero le Breva, Norge ecc "
Kunta Kinte

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda vinbrulè » lun nov 23, 2020 9:51 am

Sti svizzeri sono capaci di tutto... :rollin
Ducati 900 SS
Avatar utente
vinbrulè
Utente Registrato
 
Messaggi: 13375
Iscritto il: ven dic 12, 2008 12:16 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Ducati 900 SS
ex Suzuki GSF 400
ex V65 Lario 4V
ex Suzuki RG 250
ex Le Mans 850 II
ex Suzuki GSX-R 750 '91
ex V65 Lario 2V
ex 1200 Sport 2V

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda mauldinamica » lun nov 23, 2020 9:58 am

Giusto per ricordarsi che i test sulla fruibilità delle auto elettriche per girare in Europa non si sono fermati...

https://www.tcs.ch/mam/Digital-Media/PD ... ttrica.pdf
Una V35 pressata nel deserto fa rumore?
Avatar utente
mauldinamica
Utente Registrato
 
Messaggi: 2863
Iscritto il: lun ott 01, 2012 6:27 pm
Località: a 56 Km da Mandello
La/le tua/e Moto Guzzi: v11 sport 2000 prima serie, Griso 8V 2008 prima serie, Stelvio 2017 ultima serie
"Mi sento come una vecchissima Guzzi, senza di lei ora non esisterebbero le Breva, Norge ecc "
Kunta Kinte

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda mauldinamica » lun nov 23, 2020 10:09 am

fabiolemans1 ha scritto:...
no?
https://www.autoscout24.it/lst/renault/ ... fc=1&qry=&
-fabio-


Si.
Ma forse in Italia si preferisce spendere 8000 euro per comprarsi una auto nuova qualunque ma con tanti incentivi e sconti, forse perché cosi gli sembra di aver fatto un affarone.

Questo topic a tratti è veramente illuminante, non trovi?
Una V35 pressata nel deserto fa rumore?
Avatar utente
mauldinamica
Utente Registrato
 
Messaggi: 2863
Iscritto il: lun ott 01, 2012 6:27 pm
Località: a 56 Km da Mandello
La/le tua/e Moto Guzzi: v11 sport 2000 prima serie, Griso 8V 2008 prima serie, Stelvio 2017 ultima serie
"Mi sento come una vecchissima Guzzi, senza di lei ora non esisterebbero le Breva, Norge ecc "
Kunta Kinte

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » lun nov 23, 2020 10:25 am

gabrielebig ha scritto:
Athlon ha scritto: , nulla vieta di caricare a potenze piu' basse soprattutto a casa dove si trascorre la notte

Vale sempre il vecchio concetto che una batteria è meglio (per la durata della stessa) caricarla con correnti basse?



in teoria si , cominque considera che quella e' una "corrente bassa" per una batteria di oggi si parla sempre di 11-22 kw , una corrente alta si parla di 50 e passa kw
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 2073
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda fabiolemans1 » lun nov 23, 2020 10:30 am

mauldinamica ha scritto:
Questo topic a tratti è veramente illuminante, non trovi?

no, quando ti ergi a perculatore seriale, decisalente no.
-fabio-
la mente è come il paracadute: funziona solo quando è aperta
Avatar utente
fabiolemans1
Utente Registrato
 
Messaggi: 15930
Iscritto il: ven lug 21, 2006 12:29 pm
Località: messina

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda mauldinamica » lun nov 23, 2020 10:47 am

Mi sfugge come e quando io sia stato un "perculatore seriale" in questo topic, ma me ne faro una ragione.
Sara mio motivo di studio ed approfondimento.
Auguri di una felice giornata anche a te.
Una V35 pressata nel deserto fa rumore?
Avatar utente
mauldinamica
Utente Registrato
 
Messaggi: 2863
Iscritto il: lun ott 01, 2012 6:27 pm
Località: a 56 Km da Mandello
La/le tua/e Moto Guzzi: v11 sport 2000 prima serie, Griso 8V 2008 prima serie, Stelvio 2017 ultima serie
"Mi sento come una vecchissima Guzzi, senza di lei ora non esisterebbero le Breva, Norge ecc "
Kunta Kinte

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda ilmitico » lun nov 23, 2020 10:49 am

mauldinamica ha scritto:Giusto per ricordarsi che i test sulla fruibilità delle auto elettriche per girare in Europa non si sono fermati...

https://www.tcs.ch/mam/Digital-Media/PD ... ttrica.pdf


Interessante, però c'è una cosa che non mi torna.
In tutto questo topic si è sempre parlato del fatto che viaggiando elettrico si risparmia... bè, qualcosa non mi torna.

Prendiamo il viaggio in italia.
1500 km con 180 franchi.

Stesse vacanze fatte con la mia auto, volvo 2.0 a gasolio.
In città faccio circa 900 km con un pieno di gasolio (non consuma poco, ma ha un grosso serbatoio, circa 75L), ma andando in vacanza, quindi facendo molto extraurbano consuma significativamente meno. I 1500 km mi aspetto di percorrerli con 85-90L di gasolio.
Ammettendo di pagare il gasolio 1,5 €/L (tantissimo, contando che oggi il prezzo medio del gasolio è attorno a 1,25), fanno circa 130€.
Sono 30€ in meno rispetto all'elettrico dell'articolo (contando di pagare il gasolio carissimo).
Avatar utente
ilmitico
Moderatore
 
Messaggi: 16772
Iscritto il: gio dic 07, 2006 9:16 pm
Località: VA
La/le tua/e Moto Guzzi: guzzista esodato, suo malgrado

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gabrielebig » lun nov 23, 2020 11:14 am

Avranno usato solo ricariche rapide.
Da quel che ho visto, costano un rene, rispetto al costo/kWh casalingo.
Quando avrò la macchina EV col cacchio che le userò.
Avatar utente
gabrielebig
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 6976
Iscritto il: lun feb 05, 2007 2:49 pm
Località: Salo'
La/le tua/e Moto Guzzi: - V7 '73 -

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda mauldinamica » lun nov 23, 2020 11:16 am

Se fai il viaggiatore seriale, il rifornimento con l' elettrico è sicuramente costoso rispetto al rifornimento casalingo.
Anche nel casoche uno utilizzi la auto esclusivamente per fare 1500 Km all' anno per andare in vacanza l'elettrico risulta più costoso.

A meno che non utilizzi una Tesla extra Model 3, dove la ricarica è gratuita.


L' articolo riporta poi che è piu costoso viaggiare elettrico i in Italia che non in Francia.
E'un aspetto da valutare, quello della variabilità nazionale del costo costo delle fonti energetiche.
In Svizzera il prezzo del diesel che riporti, soprattutto in autostrada, è da considerare buono, ad esempio. E l' elettricità costa sensibilmente meno.


Se uno invece utilizza in condizioni "standard" l' auto, percorrendo i soliti 15.000 km annui (di cui i famosi 1500 per andare in vacanza in Toscana), il rifornimento elettrico diventa più conveniente nell' arco dell' anno.
Anche in Italia, immagino.
Una V35 pressata nel deserto fa rumore?
Avatar utente
mauldinamica
Utente Registrato
 
Messaggi: 2863
Iscritto il: lun ott 01, 2012 6:27 pm
Località: a 56 Km da Mandello
La/le tua/e Moto Guzzi: v11 sport 2000 prima serie, Griso 8V 2008 prima serie, Stelvio 2017 ultima serie
"Mi sento come una vecchissima Guzzi, senza di lei ora non esisterebbero le Breva, Norge ecc "
Kunta Kinte

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda vinbrulè » lun nov 23, 2020 11:18 am

mauldinamica ha scritto:
fabiolemans1 ha scritto:...
no?
https://www.autoscout24.it/lst/renault/ ... fc=1&qry=&
-fabio-


Si.
Ma forse in Italia si preferisce spendere 8000 euro per comprarsi una auto nuova qualunque ma con tanti incentivi e sconti, forse perché cosi gli sembra di aver fatto un affarone.

Questo topic a tratti è veramente illuminante, non trovi?

Il fatto è che i vari governi ci costringono a cambiare auto o moto anche se non ne abbiamo bisogno, prima con i vari blocchi del traffico, poi con la messa fuori legge del motore termico tout court. Tutte queste misure dovrebbero portare a un miglioramento della qualità dell'aria che però non avviene mai, vuoi perché la gente non usa il trasporto pubblico, vuoi perché i bus sono vecchi e inquinanti, vuoi perché l'inquinamento arriva per lo più da caldaie e industrie. Quindi l'inquinamento rimane ma i disagi per il cittadino aumentano. A casa mia l'auto è un investimento che deve durare 12-15 anni, mentre invece il governo, l'Europa e chi lo sa ti costringono a cambiare auto ogni 3-5 anni in nome dell' ambiente. Ma demolire un auto e fondere nuovo acciaio e nuova plastica non è un danno per l'ambiente?
Ducati 900 SS
Avatar utente
vinbrulè
Utente Registrato
 
Messaggi: 13375
Iscritto il: ven dic 12, 2008 12:16 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Ducati 900 SS
ex Suzuki GSF 400
ex V65 Lario 4V
ex Suzuki RG 250
ex Le Mans 850 II
ex Suzuki GSX-R 750 '91
ex V65 Lario 2V
ex 1200 Sport 2V

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Betto » lun nov 23, 2020 11:26 am

vinbrulè ha scritto:
mauldinamica ha scritto:
fabiolemans1 ha scritto:...
no?
https://www.autoscout24.it/lst/renault/ ... fc=1&qry=&
-fabio-


Si.
Ma forse in Italia si preferisce spendere 8000 euro per comprarsi una auto nuova qualunque ma con tanti incentivi e sconti, forse perché cosi gli sembra di aver fatto un affarone.

Questo topic a tratti è veramente illuminante, non trovi?

Il fatto è che i vari governi ci costringono a cambiare auto o moto anche se non ne abbiamo bisogno, prima con i vari blocchi del traffico, poi con la messa fuori legge del motore termico tout court. Tutte queste misure dovrebbero portare a un miglioramento della qualità dell'aria che però non avviene mai, vuoi perché la gente non usa il trasporto pubblico, vuoi perché i bus sono vecchi e inquinanti, vuoi perché l'inquinamento arriva per lo più da caldaie e industrie. Quindi l'inquinamento rimane ma i disagi per il cittadino aumentano. A casa mia l'auto è un investimento che deve durare 12-15 anni, mentre invece il governo, l'Europa e chi lo sa ti costringono a cambiare auto ogni 3-5 anni in nome dell' ambiente. Ma demolire un auto e fondere nuovo acciaio e nuova plastica non è un danno per l'ambiente?

Ciao Vinbrulé.
Questi sono pensieri che faccio anche io. La mia Skoda diesel ha 10 anni e 251.000 km. Cammina molto bene ed è euro 5, perché dovrei cambiarla? A chi faccio il favore se la cambio? All'ambiente o all'industria?
Avatar utente
Betto
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 5052
Iscritto il: dom apr 06, 2008 11:54 am
Località: Zena
La/le tua/e Moto Guzzi: Quota 1000 1998 - km 158.000
Ex V11 Le Mans 2004 - km 60.900

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda mauldinamica » lun nov 23, 2020 11:33 am

vinbrulè ha scritto:Il fatto è che i vari governi ci costringono a cambiare auto o moto anche se non ne abbiamo bisogno, prima con i vari blocchi del traffico, poi con la messa fuori legge del motore termico tout court. Tutte queste misure dovrebbero portare a un miglioramento della qualità dell'aria che però non avviene mai, vuoi perché la gente non usa il trasporto pubblico, vuoi perché i bus sono vecchi e inquinanti, vuoi perché l'inquinamento arriva per lo più da caldaie e industrie. Quindi l'inquinamento rimane ma i disagi per il cittadino aumentano. A casa mia l'auto è un investimento che deve durare 12-15 anni, mentre invece il governo, l'Europa e chi lo sa ti costringono a cambiare auto ogni 3-5 anni in nome dell' ambiente. Ma demolire un auto e fondere nuovo acciaio e nuova plastica non è un danno per l'ambiente?



Durante il lock down italiano di questo' inverno, tutti i valori dell' inquinamento dell' aria hanno avuto un crollo verticale.
Uno dei pochi effetti positivi del provvedimento, insieme alla diminuzione della circolazione del virus.

Direi che se tutte le auto endotermiche per uso privato diventassero dall' oggi al domani elettriche avremo lo stesso valore, non trovi?
Meglio ancora se si sostituissero anche i mezzi pubblici diesel, no?
Pensa magari cosa accaddrebbe sostituendo anche una parte del traffico professionale con mezzi ad emissioni zero.


Certo che anche tu, con una tendenza chiara a livello politico volta alla diminuzione delle emissioni, ti compri una auto NON ibrida ma in pratica endotermica pura e ti lamenti perche sai gia che ti faranno cambiare la vettura più frequentemente dei tuoi 12-15 anni preventivati per l' investimento ... è chiaro al momento della firma del contratto dell' auto che succederà, ma non per una scelta della politica originale.

Un filino di miopia da parte tua nel comprare nei fatti una endotermica pura NUOVA non la metti in conto?

Anch'io per lavoro sono costretto ad usare un mostro inquinante con consumi sui 10L/100 km, che compro regolarmente usato e demolisco a fine vita operativa dopo 3-4 anni. Ma perché non ho al momento alcuna possibilità differente. Tu magari, questione finanziaria a parte qualche possibilità di comprarti un' auto nuova e di tenertela tranquillamente 12-15 anni senza timore di interventi di politica ambientale la avevi, ti pare?
Una V35 pressata nel deserto fa rumore?
Avatar utente
mauldinamica
Utente Registrato
 
Messaggi: 2863
Iscritto il: lun ott 01, 2012 6:27 pm
Località: a 56 Km da Mandello
La/le tua/e Moto Guzzi: v11 sport 2000 prima serie, Griso 8V 2008 prima serie, Stelvio 2017 ultima serie
"Mi sento come una vecchissima Guzzi, senza di lei ora non esisterebbero le Breva, Norge ecc "
Kunta Kinte

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda vinbrulè » lun nov 23, 2020 11:47 am

L'inquinamento è calato esclusivamente nel primo lockdown quando metà della popolazione mondiale è stata costretta a casa. Appena l'attività umana riprende, riprende l'inquinamento, tant'è che a Torino adesso durante il secondo lockdown la qualità dell'aria è pessima anche se molte persone come me non usano l'auto e stanno a casa. Tutti questi dati mi fanno pensare che l'attività umana è comunque inquinante e destabilizzante per l'ambiente, l'elettrico sposta solo il problema dalla CO2 alle centrali nucleari francesi che producono l'elettricità che importiamo in Italia.
Quanto al cambio vettura, vorrei poter cambiare auto per mere ragioni economiche e non per decreto.
Ducati 900 SS
Avatar utente
vinbrulè
Utente Registrato
 
Messaggi: 13375
Iscritto il: ven dic 12, 2008 12:16 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Ducati 900 SS
ex Suzuki GSF 400
ex V65 Lario 4V
ex Suzuki RG 250
ex Le Mans 850 II
ex Suzuki GSX-R 750 '91
ex V65 Lario 2V
ex 1200 Sport 2V

PrecedenteProssimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 97 ospiti