Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista

progressi nei veicoli elettrici

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » gio nov 02, 2017 9:42 am

gabrielebig ha scritto:Certo che voi due siete pesantini, eh?
PROVATE una ebike. Una qualsiasi, che sia roba buona >2000 euro.
Vi aspetto su questo topic col capo cosparso di cenere.

Scusa...ma noi non ho mai criticato la bici elettrica, anzi, ho sempre detto che e' il veicolo elettrico piu' di successo e indovinato...
Stiamo criticando questa bici/moto gia' pesante di suo che oltre a spingerla devi pedalare per ricaricarla, una cosa abbastanza assurda...

Tu gabriele la metti sempre sul piano dei soldi che c'incastrano poco coi mezzi gia' validi o ancora non maturi...
Una bici elettrica (anche di prezzo inferiore) e' un veicolo indovinato che svolge bene il suo ruolo, e se ne avessi necessita' l'acquisterei subito...
Questa bici/moto molto pesante gia' di suo la trovo assurda nel suo pedalare per ricaricarla...
Per lo stesso motivo per adesso non acquisterei mai una moto o un'auto elettrica che non si confanno alle mie esigenze e poco pratiche...

I numeri di vendita sono quelli che sanciscono il successo di un mezzo elettrico, quindi la bici ha successo e la moto e l'auto no!
Poi vedremo di questo "trabiccolo" di 40 kg che devi pedalare per farlo andare quanti ne venderanno... :evil:
Paolo............ "Chi non ha paura muore una volta sola"
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 29807
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » gio nov 02, 2017 10:13 am

Scusa Paolo, ma in nessuno degli articoli visti ho trovato che la Bultaco elettrica si può ricaricare pedalando. Dice solo: "La batteria si toglie in pochi secondi e si ricarica completamente in meno di tre ore."
Quindi è solo uno scooter elettrico, che a differenza degli altri si può riportare a casa pedalando quando la batteria è scarica, come il vecchio Velosolex quando finiva la benzina. Ma quello era molto più leggero.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 22473
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » gio nov 02, 2017 10:31 am

Gatto del Cheshire ha scritto:Scusa Paolo, ma in nessuno degli articoli visti ho trovato che la Bultaco elettrica si può ricaricare pedalando. Dice solo: "La batteria si toglie in pochi secondi e si ricarica completamente in meno di tre ore."
Quindi è solo uno scooter elettrico, che a differenza degli altri si può riportare a casa pedalando quando la batteria è scarica, come il vecchio Velosolex quando finiva la benzina. Ma quello era molto più leggero.

Se e' uno scooter eletterico allora e' ok, dopo la bici lo scooter e' il mezzo elettrico attualmente piu' valido...

Forse mi ero fatto ingannare da un tuo scritto:
Gatto del Cheshire ha scritto:Quello che mi pare di capire è che la Albero è una elettrica ibrida in serie, in cui la batteria si carica pedalando quanto piace, e la batteria muove il motore elettrico sulla ruota, quanto serve.
E' un vantaggio, se non c'è presa nei dintorni. Quando la batteria si è scaricata, si tira avanti pedalando come con una bici normale, perchè la pedalata mantiene carica la batteria.
Certo con i rendimenti di tutto il circuito pedali-generatore-batteria-motore e col peso che ha quella bici ingrassata, sarà difficile vincere una corsa.

Ma un mezzo di 40Kg a batteria scarica forse e' piu' facile spingerlo a mano che starci sopra e pedalare... :rolleyes:
E servirebbe un cambio meccanico tra pedali e ruota...(non so se c'e')
Paolo............ "Chi non ha paura muore una volta sola"
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 29807
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda mostronovecento » gio nov 02, 2017 12:44 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:si tira avanti pedalando come con una bici normale.................................................Oh, è stato il signor Bultaco, mica nessuno.
Aveva nostalgia delle sue motine da trial, ma ha dimenticato di metterci un motore.............................................................Ma i giornali avranno voluto dare un aiutino al famoso Paco Bultò.


Cane ha scritto:Ma un mezzo di 40Kg a batteria scarica forse e' piu' facile spingerlo a mano che starci sopra e pedalare... :rolleyes:


Confermo: una "bici normale" di 40 Kg è come un Ciao....vi ricordate che fatica si faceva????

Per quanto riguarda la Bultaco, il buon Paco Bultò è un sacco di tempo che non c'entra più niente...essendo dipartito nel 1998.
Da Wikipedia: "I diritti per l'uso del marchio vennero in seguito acquistati dalla Sherco e usati fino al 2001 per poi cadere nell'oblio fino al 2014 quando viene annunciata la prossima produzione d una serie di motoveicoli elettrici utilizzando il nome storico."

Ciauz

P.S. sul Sole24ore di ieri o l'altroieri c'è un bell'articolo di un Roma-Milano con la Nissan Leaf, per dimostrare che anche con un'auto elettrica si possono affrontare certi viaggi (hanno volutamente NON USATO la Tesla, in quanto troppo cara).
Farcela ce l'han fatta....però son partiti alle 7 di mattina da Roma e sono arrivati alle 20 passate a Milano :rolleyes: risparmiando 15 euro rispetto ad un'auto a gasolio media :?
Tutto cominciò con un Dingo Cross 4 marce (marcio...)
Avatar utente
mostronovecento
Utente Registrato
 
Messaggi: 2183
Iscritto il: lun mar 31, 2008 11:12 pm
Località: Mandello basso

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » gio nov 02, 2017 12:59 pm

mostronovecento ha scritto:
P.S. sul Sole24ore di ieri o l'altroieri c'è un bell'articolo di un Roma-Milano con la Nissan Leaf, per dimostrare che anche con un'auto elettrica si possono affrontare certi viaggi (hanno volutamente NON USATO la Tesla, in quanto troppo cara).
Farcela ce l'han fatta....però son partiti alle 7 di mattina da Roma e sono arrivati alle 20 passate a Milano :rolleyes: risparmiando 15 euro rispetto ad un'auto a gasolio media :?

Quindi hanno fatto strada normale?

Quindi sono andati pianissimo per risparmiare autonomia....

Prestazione "ridicola" e fuori dalla logica...

In che senso risparmiato 15€, rispetto al costo di carica della batteria? (mi pare troppo poco)
Paolo............ "Chi non ha paura muore una volta sola"
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 29807
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Dogwalker » gio nov 02, 2017 1:17 pm

Cane ha scritto:Quindi hanno fatto strada normale?

Quindi sono andati pianissimo per risparmiare autonomia....

Prestazione "ridicola" e fuori dalla logica...

In che senso risparmiato 15€, rispetto al costo di carica della batteria? (mi pare troppo poco)

Fai prima a leggere.
http://www.ilsole24ore.com/art/motori/2 ... d=AEkzcN1C

Tempo totale realmente stimabile: 10 ore, oggi. Tra qualche mese con la nuova Leaf ad autonomia raddoppiata e velocità media un po' incrementata? Otto ore. E quando arriveranno, si spera presto, le colonnine di ricarica direttamente in autostrada? Sette ore, comodo pranzo compreso.

DogW
Attività Neurali Avanzate ®
Avatar utente
Dogwalker
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 24265
Iscritto il: lun ott 27, 2003 8:32 pm

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » gio nov 02, 2017 1:55 pm

Dogwalker ha scritto:Fai prima a leggere.
http://www.ilsole24ore.com/art/motori/2 ... d=AEkzcN1C

DogW

Grazie,...

Tutto sommato come primo passo non male...

Infatti io non ho mai sostenuto che l'auto elettrica non sia il futuro, ho sempre sostenuto che ad oggi "non e' pronta"...

Tra una settimana per esempio devo andate a winterparty e all'eicma, non posso acquistare un'auto come quella del test
da oltre 30.000€ che in pratica non mi permette di andarci e dovrei farlo col pandino... :-(
Paolo............ "Chi non ha paura muore una volta sola"
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 29807
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » gio nov 02, 2017 2:12 pm

Però fra Roma e Milano ci sono 550 km e anche andando alla velocità media di 100 avrebbero dovuto metterci 5-6 ore. E' molto meno delle 10 ore reali stimate (ma il viaggio in totale è durato 7 ore).
Quando il treno veloce va da Milano a Roma in 3 ore, ha molto senso pensare di andarci con un'auto elettrica ?

Io quella la userei in città e per brevi percorsi, sfruttando le colonnine messe un po' dappertutto (un investimento dettato dall'entusiasmo per la trazione a batteria, che magari domani verranno soppiantate quando si troverà qualche altro accumulatore di energia meno pesante, meno costoso e più capace). Ma alla fine i vantaggi quali sono ? L'assenza di rumore, che va emesso artificialmente se no i pedoni non si scansano ? Il costo dell'energia elettrica, tenendo conto anche dell'ammortamento delle batterie per la loro vita utile ? Le prestazioni, che se appena si schiaccia un po' l'acceleratore la batteria si scarica ?
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 22473
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Elk » gio nov 02, 2017 11:02 pm

Avatar utente
Elk
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 3903
Iscritto il: gio ago 20, 2009 3:16 pm
Località: Svizzera
La/le tua/e Moto Guzzi: California EV - '98 - Lizbeth
1100 T3 California '95 - Cinghiala
(ex) SP 1000 VG - '83 - Baghera
850 T3 California '77 - Marilyn
Stornello Sport America - '66 - Il Mulo

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » ven nov 03, 2017 8:40 am

Elk ha scritto:http://www.liberatv.ch/it/article/36039/auto-elettriche-non-proprio-come-dice-la-pubblicit-indagine-del-tcs-aumenta-l-autonomia-ma-meno-di-quanto-garantito-dai-costruttori

E' comunque una prova abbastanza dura, che non rispecchia un utilizzo medio...

Certo che dalla pubblicita' tutto pare facilissimo... :asd:

900.jpg
Paolo............ "Chi non ha paura muore una volta sola"
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 29807
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » ven nov 03, 2017 1:35 pm

"Le auto elettriche esaminate nelle condizioni di questo test offrono solo circa il 58% dell’autonomia annunciata dai costruttori per una ricarica di batteria. Concretamente, per Nissan Leaf ciò equivale a una percorrenza di 144 km, per Renault Zoe di 232 km e per Opel Ampera-e di 304 km."

Appunto, un uso cittadino. A caro prezzo.
Ma l'Ampera non è un'ibrida col motore che ricarica la batteria ?
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 22473
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Tatuato » ven nov 03, 2017 3:24 pm

Andrea. La vita è varia e molteplice. Il piacere e' piacere, da dove arriva, arriva.
Avatar utente
Tatuato
Staff
 
Messaggi: 12716
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:44 pm
Località: Aldilà

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » ven nov 03, 2017 3:56 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Appunto, un uso cittadino. A caro prezzo.

Tra alcuni anni magari no...

Ma adesso l'auto elettrica e' sostanzialmente a basso raggio...

E acquistare un'auto come quella del test da oltre 30K per farci le giratine e' da "verdi sfegatati"... :lol
Paolo............ "Chi non ha paura muore una volta sola"
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 29807
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » ven nov 03, 2017 5:16 pm


Non ci credo. Come fanno quei cosi a stare a galla, con quei galleggianti così piccoli ?
Dovrebbero avere un volume di almeno 80 litri per reggere il pilota e il peso della macchina.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 22473
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Dogwalker » ven nov 03, 2017 5:27 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:

Non ci credo. Come fanno quei cosi a stare a galla, con quei galleggianti così piccoli ?
Dovrebbero avere un volume di almeno 80 litri per reggere il pilota e il peso della macchina.

E' un aliscafo. Con il pilota sopra sta a galla solo finchè è in moto. Quando la bici si ferma, se c'è il pilota sopra, la bici finisce completamente sommersa. Se la vuoi far riemergere, o scendi (la bici di per sè galleggia) o ricominci a pedalare.
https://youtu.be/kXAu5z1Z6vk?t=67

DogW
Attività Neurali Avanzate ®
Avatar utente
Dogwalker
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 24265
Iscritto il: lun ott 27, 2003 8:32 pm

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » ven nov 03, 2017 5:40 pm

Bè ci sono riusciti, a far galleggiare quei cosi sulle alucce. Pensavo che per farli decollare ci volessero tanti CV
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 22473
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gabrielebig » ven nov 03, 2017 7:54 pm

Figo. Ma voglio vederli andare sulle onde.
Avatar utente
gabrielebig
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 5825
Iscritto il: lun feb 05, 2007 2:49 pm
Località: Salo'
La/le tua/e Moto Guzzi: - V7 '73 -

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » dom nov 05, 2017 8:22 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:"Le auto elettriche esaminate nelle condizioni di questo test offrono solo circa il 58% dell’autonomia annunciata dai costruttori per una ricarica di batteria. Concretamente, per Nissan Leaf ciò equivale a una percorrenza di 144 km, per Renault Zoe di 232 km e per Opel Ampera-e di 304 km."

Appunto, un uso cittadino. A caro prezzo.
Ma l'Ampera non è un'ibrida col motore che ricarica la batteria ?


la vecchia ampera era una ibrida plugin la nuova ampera-e invece é una full electric con discreta autonomia


per quanto riguarda le autonomie rilevate mi sembrano molto pessimiste , probabilmente erano molto fuori dai limiti del codice della strada
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 1432
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Elk » dom nov 05, 2017 8:51 pm

Athlon ha scritto:per quanto riguarda le autonomie rilevate mi sembrano molto pessimiste , probabilmente erano molto fuori dai limiti del codice della strada

Non credo proprio, TCS in Svizzera è come ADAC Germania o ACI in Italia, ente assolutamente serissimo e rispettabilissimo
Avatar utente
Elk
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 3903
Iscritto il: gio ago 20, 2009 3:16 pm
Località: Svizzera
La/le tua/e Moto Guzzi: California EV - '98 - Lizbeth
1100 T3 California '95 - Cinghiala
(ex) SP 1000 VG - '83 - Baghera
850 T3 California '77 - Marilyn
Stornello Sport America - '66 - Il Mulo

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » dom nov 05, 2017 8:57 pm

La prova e' un po' penalizzante perché fatta sostanzialmente in autostrada dove sul veloce la resistenza aerodinamica penalizza l'autonomia....
Paolo............ "Chi non ha paura muore una volta sola"
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 29807
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

PrecedenteProssimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Google [Bot], Ticcio93 e 25 ospiti