Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista

progressi nei veicoli elettrici

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Elk » gio giu 07, 2018 2:43 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Non sapremo mai che cosa succede nel piccolo Canton Ticino...

A proposito, ieri in TV sentivo il racconto di una donna ebrea, che raccontava come all'epoca del fascimo e delle leggi razziali migliaia di italiani (ebrei e antifascisti) scapparono in Svizzera e contribuirono a ripopolare il canton Ticino spopolato.
L'atteggiamento degli svizzeri verso i rifugiati ebrei era diverso da quello del loro governo. Il capo dell'ufficio federale della migrazione diceva:

«Qui da noi, come altrove, non è auspicabile che la popolazione ebrea superi una certa proporzione; la Svizzera non intende farsi guidare dagli ebrei, non più di quanto non vorrebbe essere guidata da un qualsiasi altro straniero… L’ebreo è difficilmente assimilabile… Non bisogna nemmeno dimenticare che molti di loro sono dei soggetti pericolosi per le nostre istituzioni, degli individui che hanno vissuto a lungo in paesi disorganizzati o mal approvvigionati nei quali si vive di espedienti. Sono abituati a condizioni in cui l’istinto affarista dell’ebreo tende a sfogarsi».

https://www.swissinfo.ch/ita/politica/r ... o/43540644

Mi pare di sentir parlare Salvini.
Magari i migranti africani avessero un istinto affarista...


...uno, no ho capito che ca§§o c'entra, due, è un documento tradotto dal francese edito da Heinrich Rothmund capo dell'ufficio migrazione dal '19 al '55 (di nuovo ca§§o c'entra il Ticino) e tre... vogliamo parlare di cosa capitava in Italia dal '19 al '55?
Non ho capito se hai mangiato pesante o se ce l'hai con qualcuno in particolare...

Passo e chiudo :celebrate:
Avatar utente
Elk
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 4359
Iscritto il: gio ago 20, 2009 3:16 pm
Località: Svizzera
La/le tua/e Moto Guzzi: California EV - '98 - Lizbeth
V10 Centauro '97 - Centauro, what else?
1100 T3 California '95 - Cinghiala
(ex) SP 1000 VG - '83 - Baghera
850 T3 California '77 - Marilyn
Nuovo Falcone ‘72 - ...è capitato, potevo non salvarlo?
Stornello Sport America - '66 - Il Mulo

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » gio giu 07, 2018 5:44 pm

C'entra poco, lo ammetto. Si parlava del piccolo Canton Ticino, (che si può permettere di regalare 2000 franchi per un'auto elettrica, proprio come la grande Italia) e non riuscivo ad aprire il tuo link.
Così mi è venuto in mente il racconto di quella donna che raccontava di quanti italiani sono stati accolti in Ticino. E di quanti sono stati respinti. Tempi andati.
Oggi chi va in Ticino viene accolto con calore.
https://www.rsi.ch/la1/programmi/inform ... 70967.html
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 23537
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda mauldinamica » gio giu 07, 2018 10:54 pm

Cane ha scritto:...
Secondo me partira' tutto quando le grandi case riterranno conveniente e pronto l'elettrico...(peso, costo, autonomia batterie)
...


Alle grandi case non interessa una ceppa di quando riterranno conveniente l' elettrico PER LE FAMIGLIE O PER I CONSUMATORI.
Non gliene è mai fregato un accidente.
"Acquistare una Ford di qualunque colore, basta che sia nera". Ricordi?

Quelle guardano la redditività degli investimenti e sono assolutamente contrarie ad investire capitali che non rientrino VELOCEMENTE secondo delle stime AFFIDABILI.
La filiera dei motori ad idrocarburi va "in automatico", poco stress e la giusta redditività.
Quello elettrico, come tutte le cose nuove, ha qualche rischio in più, difficilmente preventivabile.
Spiegaglielo tu agli assett finanziari sovranazionali che " il mercato elettrico è molto più volatile essendo una cosa nuova".
Vi ricordate i nomi tirati in ballo l'anno scorso quando HD ha spiegato che dovrà rivedere le stime di crescita?
Ecco quelli del 2018
https://www.fool.com/investing/2017/12/ ... -2018.aspx
Goldamnn-sachs. Ho detto tutto.

Quelli stanno a guardare l' interesse a fine scadenza, mica le pippe tecniche dovute a mercati nuovi dettati da principi ambientalistici.

C'è un programma di MOBILITA ELETTRICA EUROPEO da sostenere, è un progetto POLITICO CHIARO, non solo europeo, oltretutto, e le case automobilistiche dovrebbero produrre tutto quello che riescono a sviluppare per entrare nel business.
Le case europee sono mediamente in ritardo, i governi europei sono, tranne pochi casi, mediamente in ritardo.
C'è da preoccuparsi, non da sorridere.
Si continua a rimanere totalmente dipendenti dagli idrocarburi perché l' industria e molti governi sono, diciamo, "pigri".

Non è importante rilevare quando "sara pronto l' elettrico".
Per il 50% degli utilizzatori ATTUALI, l' elettrico ATTUALE è più che sufficiente.
Mobilita cittadina e pendolare, spostamenti per pochi viaggi di piacere in un anno.
50% del parco automobilistico attuale.
Mancano infrastrutture e incentivi, non la tecnica.
PRESIDIO IL SEGMENTO
Avatar utente
mauldinamica
Utente Registrato
 
Messaggi: 2235
Iscritto il: lun ott 01, 2012 6:27 pm
Località: a 56 Km da Mandello
La/le tua/e Moto Guzzi: v11 sport 2000 prima serie, Griso 8V 2008 prima serie, Stelvio 2017 ultima serie
"Mi sento come una vecchissima Guzzi, senza di lei ora non esisterebbero le Breva, Norge ecc "
Kunta Kinte

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda mauldinamica » gio giu 07, 2018 11:15 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:...
L'atteggiamento degli svizzeri verso i rifugiati ebrei era diverso da quello del loro governo. Il capo dell'ufficio federale della migrazione diceva:

«Qui da noi, come altrove, non è auspicabile che la popolazione ebrea superi una certa proporzione; la Svizzera non intende farsi guidare dagli ebrei, non più di quanto non vorrebbe essere guidata da un qualsiasi altro straniero… L’ebreo è difficilmente assimilabile… Non bisogna nemmeno dimenticare che molti di loro sono dei soggetti pericolosi per le nostre istituzioni, degli individui che hanno vissuto a lungo in paesi disorganizzati o mal approvvigionati nei quali si vive di espedienti. Sono abituati a condizioni in cui l’istinto affarista dell’ebreo tende a sfogarsi».

https://www.swissinfo.ch/ita/politica/r ... o/43540644

Mi pare di sentir parlare Salvini.
Magari i migranti africani avessero un istinto affarista...


"Ihr seid nicht verantwortlich für das, was geschah.
Aber, dass es nicht wieder geschieht, schon."
Max Mannheimer

Non siete responsabili per quello che è successo.
Ma lo siete per quello che è successo di nuovo.
Max Mannheimer

Salvini, con quel programma e quelle idee, lo hanno votato in tanti.
Nel 2018.
PRESIDIO IL SEGMENTO
Avatar utente
mauldinamica
Utente Registrato
 
Messaggi: 2235
Iscritto il: lun ott 01, 2012 6:27 pm
Località: a 56 Km da Mandello
La/le tua/e Moto Guzzi: v11 sport 2000 prima serie, Griso 8V 2008 prima serie, Stelvio 2017 ultima serie
"Mi sento come una vecchissima Guzzi, senza di lei ora non esisterebbero le Breva, Norge ecc "
Kunta Kinte

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » ven giu 08, 2018 7:16 am

(scusate l'ora. Ho dei pensieri e non riuscivo a dormire)

Tesla licenzia 3500 dipendenti (ne ha 40.000) e vola in borsa.
http://www.ansa.it/canale_motori/notizi ... 9eff6.html

40.000 dipendenti. Non pensavo fosse così grande.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 23537
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Precedente

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Ales1972, charlifirpo, edera1952, Google [Bot], Majestic-12 [Bot], TODD e 13 ospiti
cron