Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista

progressi nei veicoli elettrici

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » lun ott 09, 2017 11:10 am

Io non avevo chiaro che le auto elettriche costassero tanto.... :-(

Mah...dubito che con questi prezzi prendano piede...forse le supercar elettriche perché sono uno status simbol....

Di certo col progresso tecnico e il numero maggiore i prezzi scenderanno...
Paolo............ "Chi non ha paura muore una volta sola"
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 29463
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » lun ott 09, 2017 8:27 pm

Sulle auto elettriche ha ragione Marchionne?

Il numero uno di Fca le ha bocciate. Toyota concorda. Nissan ribatte. E gli esperti si dividono....


Mi pare che i dubbi sull'elettrico non li ho solo io...
Paolo............ "Chi non ha paura muore una volta sola"
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 29463
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Filo63 » lun ott 09, 2017 9:51 pm

Anch'io non credo che tra dieci anni viaggeremo tutti su dei veicoli elettrici, ma la strada anche se tracciata è ancora lunga.

Comunque, ho letto gli ultimi post e non mi ritrovo con quello che mi hanno spiegato a scuola più di 30 anni fa.
Da quello che mi ricordo le centrali 'tradizionali' (a combustibile fossile) non si possono essere accese o spente in poco tempo per cui funzionano in continuo.
Sulla rete ci sono continue variazione della potenza elettrica assorbita per cui per fare fronte alle richieste di picchi si utilizzano le centrali idroelettriche e le turbine a gas (che però non hanno rendimenti elevati) nel caso di eccesso di energia sulla rete (la notte) in alcuni casi si pompa (attraverso le pompe-turbina) nei bacini idroelettrici.
In qualche modo i bacini idroelettrici funzionano da accumulo di energia.
Ora con il fotovoltaico che immette energia in rete le cose sono cambiate si ha energia fotovoltaica di giorno quando c'è più richiesta.
Per cui la rete elettrica è un' unica entità che hanno vari tipi di fonti ognuna delle quali con delle caratteristiche.
Quindi faccio fatica a immaginare come si possa arrivare ad avere nella rete solo energia rinnovabile senza l' ausilio del nucleare o dei combustibili fossili.
Filo63
Utente Registrato
 
Messaggi: 79
Iscritto il: ven ago 05, 2011 9:43 am
Località: Arsiero (VI)
La/le tua/e Moto Guzzi: Moto Guzzi Breva 1100

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » lun ott 09, 2017 9:57 pm

Filo63 ha scritto:Comunque, ho letto gli ultimi post e non mi ritrovo con quello che mi hanno spiegato a scuola più di 30 anni fa.

Trent'anni fa parlando di energia e' come parlare del giurassico... :asd:

A me a scuola (ho un'altra eta') mi raccontavano che il petrolio a quel ritmo di estrazione (nulla rispetto ad adesso) sarebbe
finito in 25 anni... :rollin
Ultima modifica di Cane il lun ott 09, 2017 9:58 pm, modificato 1 volta in totale.
Paolo............ "Chi non ha paura muore una volta sola"
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 29463
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda nonnomario » lun ott 09, 2017 9:58 pm

Filo63 ha scritto:...
Quindi faccio fatica a immaginare come si possa arrivare ad avere nella rete solo energia rinnovabile senza l' ausilio del nucleare o dei combustibili fossili.

pare ci sia uno studio/proposta di collegare tutte le "bici" utilizzate nelle palestre per fare Spinning alla rete elettrica. :asd:
Mario su: 1000SP ( '83) - " Il BUE "
A.G. n. 222/2016
Avatar utente
nonnomario
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 8004
Iscritto il: dom mag 02, 2004 4:40 pm
Località: Vimercate (MB)
La/le tua/e Moto Guzzi: non prendere la vita troppo seriamente ... tanto non ne uscirai vivo ! ! !

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Filo63 » lun ott 09, 2017 10:06 pm

Anche a me hanno spiegato che il petrolio stava per finire entro pochi decenni ma nonostante le cose cambino velocemente il petrolio è ancora la fonte principale di energia.
La fusione nucleare sarà il futuro e li che dovremmo arrivare e dove dovrebbero investire risorse.
Filo63
Utente Registrato
 
Messaggi: 79
Iscritto il: ven ago 05, 2011 9:43 am
Località: Arsiero (VI)
La/le tua/e Moto Guzzi: Moto Guzzi Breva 1100

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » lun ott 09, 2017 10:28 pm

Filo63 ha scritto:La fusione nucleare sarà il futuro e li che dovremmo arrivare e dove dovrebbero investire risorse.

La fusione nucleare disponibile gratis ce l'abbiamo gia', il Sole.... :ok:

Proietta sulla terra una potenza milioni e milioni di volte superiore a quella che ci serve.... :aaah:

Basta catturarne una parte "infinitesimale".... :D
Ultima modifica di Cane il lun ott 09, 2017 10:30 pm, modificato 1 volta in totale.
Paolo............ "Chi non ha paura muore una volta sola"
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 29463
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Dogwalker » lun ott 09, 2017 10:29 pm

Filo63 ha scritto:Comunque, ho letto gli ultimi post e non mi ritrovo con quello che mi hanno spiegato a scuola più di 30 anni fa.

Ben pochi impianti di quell'epoca sono ancora in linea oggi. Solo 6-7 anni fa c'era chi diceva che le rinnovabili non potevano superare il 25% del totale, perchè altrimenti avrebbero mandato in crisi la rete di distribuzione, data la loro irregolarità di produzione. Oggi siamo avviati verso il 40%, le centrali a carbone chiudono (quelle ad olio combustibile praticamente non esistono più), e pure le importazioni di energia stanno scendendo.
Semplicemente i gas a ciclo combinato sono diventati molto più flessibili, e l'andamento dei picchi di consumo è facilmente prevedibile, quindi la centrale può essere spinta più o meno a seconda della convenienza.

DogW
Attività Neurali Avanzate ®
Avatar utente
Dogwalker
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 24004
Iscritto il: lun ott 27, 2003 8:32 pm

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » mar ott 10, 2017 7:48 am

Comunque resta il problema della ricarica delle batterie alle stazioni servizio.
Per non avere code lunghissime e tempi di attesa eccessivi bisogna che la colonnina possa rifornire in pochi minuti qualcosa come 20 kWh di carica (non tutta la carica di una Tesla, ma almeno quello che serve per fare 100-200 km senza fermarsi ancora a fare rifornimento) occorre già una potenza di un migliaio di kW. E con tante colonnine ci vorrebbe una rete di rifornimento speciale.
Mi chiedo però due cose:
- le nuove batterie a stato solido sono in grado di ricevere centinaia di kW di potenza senza surriscaldarsi come quelle al litio ?
- non si potrebbe sistemare nella stazione di servizio una superbatteria a stato solido da usare come riserva di energia, ricaricabile con calma di notte e nei tempi morti ?
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 22287
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gabrielebig » mar ott 10, 2017 9:11 am

nonnomario ha scritto:pare ci sia uno studio/proposta di collegare tutte le "bici" utilizzate nelle palestre per fare Spinning alla rete elettrica. :asd:

Altro che progetto, esistono già da anni.
Ciascuna macchina disperde(va) 1kw suppergiù di calore. Mettine 20 o 30 in una stanza, con sopra 30 ciccioni che sudano, e hai un problema di calore non indifferente. Quelle di ultima generazione sono dotate di inverter sul freno e generano elettricità per i condizionatori.
Avatar utente
gabrielebig
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 5727
Iscritto il: lun feb 05, 2007 2:49 pm
Località: Salo'
La/le tua/e Moto Guzzi: - V7 '73 -

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gabrielebig » mar ott 10, 2017 9:17 am

Gatto del Cheshire ha scritto:- le nuove batterie a stato solido sono in grado di ricevere centinaia di kW di potenza senza surriscaldarsi come quelle al litio ?


Chi più chi meno, dipende dalla tecnologia.
Poi, il calore viene utile in inverno, per esempio, non sempre è un problema. In carica, sfrutti il calore per scaldare l'abitacolo. In estate, le bocchette dedicate restano chiuse. Come i riscaldamenti auto che conosciamo, più o meno.
- non si potrebbe sistemare nella stazione di servizio una superbatteria a stato solido da usare come riserva di energia, ricaricabile con calma di notte e nei tempi morti ?

La Tesla sta intraprendendo (anche) quella strada. Sarà alla base del servizio Truck e molto probabilmente esteso alle auto. Ci saranno batterie cariche ad ogni stazione Tesla supercharger, per accumulo ma anche per scambio fisico, ai camion e poi alle auto.
Sono troppo avanti. Finiranno col diventare concorrenti delle società energetiche, distribuzione, gse, Enel, Eni, Fiat, accumulo, produzione. Si stanno facendo tanti nemici.
Avatar utente
gabrielebig
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 5727
Iscritto il: lun feb 05, 2007 2:49 pm
Località: Salo'
La/le tua/e Moto Guzzi: - V7 '73 -

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gabrielebig » mar ott 10, 2017 9:48 am

Cane ha scritto:Io non avevo chiaro che le auto elettriche costassero tanto.... :-(

Mah...dubito che con questi prezzi prendano piede...forse le supercar elettriche perché sono uno status simbol....

Di certo col progresso tecnico e il numero maggiore i prezzi scenderanno...

Secondo me ha visto bene Renault che affitta le batterie. Tolto il costo di quelle, la macchina elettrica non ha motivo per costare più di una termica, anzi dovrebbe essere meno.
Da un po' ho la scimmia per la ktm freeride. Finora mi ha frenato il prezzo, 10mila e rotti.
Poi, optional ma sarebbe meglio, ci vorrebbe un secondo pacco batteria, 4mila.
Prezzi molto circa, vado a memoria.
14 mila. Ahia.
Poi mi informo per assemblare un accumulo fai-da-te per la montagna, vedo batterie nuove, faccio due conti e vedo che ktm tutto sommato ti tratta bene, il costo delle loro batterie è allineato al mercato, non ci guadagnano ulteriormente.
Dunque, tolto 4mila di batteria dalla freeride, cosa ti resta? 6mila euro per una ktm senza batteria ma altrimenti completa. Orpo, altro che cara, la Ktm Freeride è un affare!
Discorso che vale anche per le auto. Togli il costo delle batterie e ci siamo, o quasi.
P.s. Gatto ti ci vedrei proprio sulla versione motard, in giro per le ztl di Milano...
Immagine
Avatar utente
gabrielebig
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 5727
Iscritto il: lun feb 05, 2007 2:49 pm
Località: Salo'
La/le tua/e Moto Guzzi: - V7 '73 -

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » mar ott 10, 2017 10:17 am

gabrielebig ha scritto:
Cane ha scritto:Io non avevo chiaro che le auto elettriche costassero tanto.... :-(

Mah...dubito che con questi prezzi prendano piede...forse le supercar elettriche perché sono uno status simbol....

Di certo col progresso tecnico e il numero maggiore i prezzi scenderanno...

Secondo me ha visto bene Renault che affitta le batterie. Tolto il costo di quelle, la macchina elettrica non ha motivo per costare più di una termica, anzi dovrebbe essere meno.

Mah...Athos ha parlato di 22K senza batterie la piu' economica... :-(

Io ho dimostrato che se uno fa come me un 8000 km con una panda non c'e' elettrica che ti possa far risparmiare...

Continuo a dire che salvo casi particolari per l'elettrica e il suo sistema di ricarica particolare e' ancora "troppo presto"...
Paolo............ "Chi non ha paura muore una volta sola"
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 29463
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gabrielebig » mar ott 10, 2017 10:26 am

Perché fai il confronto con la Panda, un osso duro.
Prova con un Mercedes, Audi e compagnia.
Non tutti hanno la tua logica. Mia moglie voleva il 500C e quello ha preso. Costa tot, tot al mese. Posso permettermelo? OK, firma e via.
Io penso che le elettriche siano ancora care, vero, ma non sono più fuori mercato come fino a poco fa. La novità, secondo il mio ragionamento, è quella.
Buone notizie. :ok:
Avatar utente
gabrielebig
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 5727
Iscritto il: lun feb 05, 2007 2:49 pm
Località: Salo'
La/le tua/e Moto Guzzi: - V7 '73 -

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » mar ott 10, 2017 11:40 am

doppio
Ultima modifica di Cane il mar ott 10, 2017 11:49 am, modificato 1 volta in totale.
Paolo............ "Chi non ha paura muore una volta sola"
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 29463
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » mar ott 10, 2017 11:48 am

gabrielebig ha scritto:Perché fai il confronto con la Panda, un osso duro.
Prova con un Mercedes, Audi e compagnia.
Non tutti hanno la tua logica.

Invece il 90% ragiona con la mia logica, una macchina piu' importante e una seconda macchiana piu' contenuta, piu'
pratica e piu' a corto raggio...

E di macchine simili alla panda, come cilindrata e costi, ce ne sono tante...

Col cazzo che prendo una prima macchina elettrica, quando devo fare tragitti lunghi non ho voglia di "rompermi le palle" con
la ricerca di una ricarica...
Paolo............ "Chi non ha paura muore una volta sola"
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 29463
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Elk » mer ott 11, 2017 9:54 pm

...il futuro è oggi! :rolleyes:
Allegati
AF532DD4-3EB6-449D-956E-D338E33E6575.jpeg
Avatar utente
Elk
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 3823
Iscritto il: gio ago 20, 2009 3:16 pm
Località: Svizzera
La/le tua/e Moto Guzzi: California EV - '98 - Lizbeth
1100 T3 California '95 - Cinghiala
(ex) SP 1000 VG - '83 - Baghera
850 T3 California '77 - Marilyn
Stornello Sport America - '66 - Il Mulo

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » mer ott 11, 2017 10:08 pm

Elk ha scritto:...il futuro è oggi! :rolleyes:

Questa elettrica non inquina e non consuma nulla.... :asd:

Un'altro trucco e' tenersi un motogeneratore nel bagagliaio per ricaricare quando e' necessario... :rollin
Paolo............ "Chi non ha paura muore una volta sola"
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 29463
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Elk » mer ott 11, 2017 11:35 pm

Cane ha scritto:Un'altro trucco e' tenersi un motogeneratore nel bagagliaio per ricaricare quando e' necessario... :rollin

Beh, se non sbaglio, bmw lo prevede come optional...
Avatar utente
Elk
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 3823
Iscritto il: gio ago 20, 2009 3:16 pm
Località: Svizzera
La/le tua/e Moto Guzzi: California EV - '98 - Lizbeth
1100 T3 California '95 - Cinghiala
(ex) SP 1000 VG - '83 - Baghera
850 T3 California '77 - Marilyn
Stornello Sport America - '66 - Il Mulo

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda ilmitico » gio ott 12, 2017 8:02 am

Si, è un bicilindrico kymco
Avatar utente
ilmitico
Moderatore
 
Messaggi: 15309
Iscritto il: gio dic 07, 2006 9:16 pm
Località: VA
La/le tua/e Moto Guzzi: guzzista esodato, suo malgrado

PrecedenteProssimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Bombos, CrazyDiamond55, Defraag, Filo63, Majestic-12 [Bot] e 24 ospiti