Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista

progressi nei veicoli elettrici

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » sab ott 07, 2017 2:54 pm

Però c'è un'organizzazione che nella sua pubblicità promette di venderci energia proveniente solo da fonti convenzionali. Naturalmente a prezzo più alto.
Come faranno a separarla dalle altre fonti non è chiaro.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 22323
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » sab ott 07, 2017 3:05 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Però c'è un'organizzazione che nella sua pubblicità promette di venderci energia proveniente solo da fonti rinnovabili Naturalmente a prezzo più alto.
Come faranno a separarla dalle altre fonti non è chiaro.

E' abbastanza facile...(ma per un piccolo produttore di rinnovabile diventa piu' difficile...)

Nella grande azienda dove lavoravo acquistavamo una potenza istantanea di 50/70 MW per elettrolisi una volta in francia, una volta in svizzera, un'altra volta da un'altra parte, prodotte con combustibili diversi al prezzo piu' conveniente...
La rete e' un grande contenitore dove i produttori immettono energia che si mischia tutta insieme (anche l'attuale rinnovabile si mischia nel calderone) e gli utilizzatori la prelevano, e la somma algebrica tra prodotta e prelevata naturalmente e' zero...
Basta mettere i contatori ai singoli produttori e ai singoli utilizzatori... :-)

Ma tu comunque non preleveresti l'energia prodotta pulita dal tuo venditore, se nella tua zona ai una centrale a carbone tu prelevi l'energia prodotta a carbone, ma se il tuo venditore immette in rete una corrispondente quantita' di energia pulita il discorso non cambia...
Ultima modifica di Cane il sab ott 07, 2017 5:52 pm, modificato 3 volte in totale.
Paolo............ "Chi non ha paura muore una volta sola"
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 29516
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » sab ott 07, 2017 3:35 pm

doppio
Paolo............ "Chi non ha paura muore una volta sola"
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 29516
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » dom ott 08, 2017 9:15 am

Appunto. L'energia che arriva è sempre la stessa.
Se hai diversi contatori la misuri su quello del fornitore che costa meno. :smokin
A meno che ti dimostri che "lui" la produce con fonti rinnovabili.
Lui sì, ma quella che tu consumi da dove arriva ?
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 22323
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » dom ott 08, 2017 9:37 am

Gatto del Cheshire ha scritto:A meno che ti dimostri che "lui" la produce con fonti rinnovabili.

Anche se dimostrasse che la produce pulita da parte dell'acquirente a pagarla di piu' serve un bello spirito ecologista... :D

Anche il successo delle auto elettriche e' dovuto soprattutto al risparmio chilometrico, se fosse solo per lo spirito ecologico
e costasse di piu' vedrai ne venderebbero poche... :asd:
Paolo............ "Chi non ha paura muore una volta sola"
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 29516
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » dom ott 08, 2017 9:51 am

Dogwalker ha scritto:E' come dire che tutti i televisori, tutti i trapani e tutti i frigoriferi vanno ad energia convenzionale.

Chiaramente il mio ragionamento e' nel breve e nel medio termine, magari tra vent'anni la produzione elettrica sara' tutta pulita, oltre
al solare e all'eolico troveremo nucleare sicuro di 5° generazione, la pila a freddo, e altro ancora...

E' vero come dici che se spengo tutti i televisori, tutti i trapani, tutti i frigoriferi, tutte le luci, avrei una riduzione di produzione convenzionale...
Ma secondo me non e' la stessa cosa... si tratta di utenze elettriche storiche che "non hanno" alternativa all'elettricita'...
La svolta della trazione fossile verso l'elettrica e' qualcosa di nuovo, c'e' dietro un vasto programma che provochera' un notevole aumento dei
consumi, che "per adesso" costringe a non ridurre o aumentare la produzione convenzionale...

Qualsiasi grande programma di conversione da alimentazione fossile a elettrico (auto o altro) secondo me deve mettere in conto
nell'immediato un equivalente aumento di produzione elettrica convenzionale...(l'unica che puo' aumentare nel breve/medio periodo)

Ma anche se fosse energia elettrica convenzionale non declassa l'auto elettrica che comunque "inquina e consuma meno" delle tradizionali...

Non so...forse la situazione puo' essere letta con filosofie diverse... :-)
Paolo............ "Chi non ha paura muore una volta sola"
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 29516
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Dogwalker » dom ott 08, 2017 10:52 am

Cane ha scritto:E' vero come dici che se spengo tutti i televisori, tutti i trapani, tutti i frigoriferi, tutte le luci, avrei una riduzione di produzione convenzionale...
Ma secondo me non e' la stessa cosa... si tratta di utenze elettriche storiche che "non hanno" alternativa all'elettricita'...

Non funziona così, proprio perchè c'è l'alternativa.
Un km fatto con un'auto elettrica, che va con energia alternativa al 38%, non è consumo in più. E' fatto in alternativa ad un km fatto con un auto a combustibile, che va a energia fossile al 100%.

Cane ha scritto:Qualsiasi grande programma di conversione da alimentazione fossile a elettrico (auto o altro) secondo me deve mettere in conto
nell'immediato un equivalente aumento di produzione elettrica convenzionale...(l'unica che puo' aumentare nel breve/medio periodo)

Si fa molto prima a piantare una pala eolica, o un pannello fotovoltaico, che a costruire una centrale a carbone, o a riattivarne una dismessa. E poi chi lo farebbe, se il prezzo dell'energia prodotta con le rinnovabili continua a scendere? Per giustificare un investimento di questo genere, questo non deve essere conveniente solo per un anno.
Se, in conseguenza del passaggio all'auto elettrica, la richiesta di elettricità aumenta, le nuove centrali che verranno costruite per soddisfarla saranno prevalentemente a fonte rinnovabile, perchè si costruiscono comunque le centrali che producono energia a prezzo conveniente, non quelle che la producono a prezzo sconveniente.

DogW
Attività Neurali Avanzate ®
Avatar utente
Dogwalker
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 24030
Iscritto il: lun ott 27, 2003 8:32 pm

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » dom ott 08, 2017 3:08 pm

Cane ha scritto:Forse mi sono spiegato male...

Certo che il trend e' verso le rinnovabili e lo stop del carbone e delle altre, e questo trend non puo' certamente essere invertito....
Ma se ci sara' un boom improvviso nei consumi delle auto elettriche la soluzione nell'immediato e' non ridurre la produzione convenzionale...
Ragioniamo a rovescio: se domani fermo tutte le auto elettriche, e la produzione pulita e' quella che e', da domani viene subito ridotta
la produzione di energia elettrica convenzionale, non di quella pulita...
Quindi tutte le auro elettriche attuali vanno a energia elettrica sporca... :asd:

Se domani passo i riscaldamenti casalinghi a energia elettrica come in francia (loro hanno il nucleare) mica vanno a energia pulita, devo
aumentare (o non ridurre con l'aumento della produzione rinnovabile) la produzione convenzionale...

Secondo me fino a quando ci saranno centrali convenzionali ogni nuovo consumo di energia elettrica sara' convenzionale...
E ogni riduzione di consumo ottimo perché riduce la produzione convenzionale...




Piccolo appunto tecnico .... per distillare un litro di benzina in raffineria viene usata una quantita' di energia elettrica simile a quella necessaria per un auto elettrica per percorrere 10-15 km.
Visto che le auto elettriche vanno in sostituzione alle auto a benzina usando auto elettriche non si aumenta il consumo elettrico nazionale perche' nel contempo diminuisce la richiesta di elettricita' da parte delle raffinerie.
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 1425
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » dom ott 08, 2017 4:11 pm

Dubito che per raffinare la benzina si usi energia elettrica
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 22323
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » dom ott 08, 2017 4:30 pm

si , parecchia , il grosso ovviamente é energia termica per la distillazione frazionata ma tutti i processi seguenti ( cracking, filtraggio, trattamenti termici, desolforazione etcetc ) usano moltissima energia elettrica , ad oggi tutte le raffinerie hanno incorporata una centrale termoelettrica ad olio pesante funzionante con gli scarti di raffinazione ( che in più si prende i contributi come impianto di cogenerazione) .
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 1425
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » dom ott 08, 2017 4:33 pm

considera che una raffineria ha interesse economico ad usare elettricitá , più elettricità autoprodotta consuma più soldi prende con i contributi e queso è uno dei maggiori introiti economici per le raffinerie
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 1425
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda nonnomario » dom ott 08, 2017 4:58 pm

ma il condizionamento/riscaldamento di una vettura elettrica ? ? ?
Mario su: 1000SP ( '83) - " Il BUE "
A.G. n. 222/2016
Avatar utente
nonnomario
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 8007
Iscritto il: dom mag 02, 2004 4:40 pm
Località: Vimercate (MB)
La/le tua/e Moto Guzzi: non prendere la vita troppo seriamente ... tanto non ne uscirai vivo ! ! !

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » dom ott 08, 2017 5:06 pm

nonnomario ha scritto:ma il condizionamento/riscaldamento di una vettura elettrica ? ? ?

Il riscaldamento probabilmente con un bruciatore a gasolio e un piccolo serbatoio...
Paolo............ "Chi non ha paura muore una volta sola"
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 29516
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » dom ott 08, 2017 5:27 pm

pompa di calore , uguale al condizionatore di casa , fa sia caldo che freddo consumando poco. I bruciatori a benzina o a gasolio sono stati vietati sulle auto elettriche nel 1998 perché troppo pericolosi sia come emissioni tossiche che per il pericolo di incendio
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 1425
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » dom ott 08, 2017 5:35 pm

Credo che il compressore consumi abbastanza...

Ma alla fine e' come l'autonomia, tutto dipende dalla capacita' della batteria...(costantemente in aumento)

Ma quanto costa una piccola auto elettrica con grandezza/comodita' come una Panda o poco piu'?
Io per adesso continuo a vederle come seconda auto per girare in un certo raggio...
Paolo............ "Chi non ha paura muore una volta sola"
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 29516
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » dom ott 08, 2017 7:21 pm

Cane ha scritto:Credo che il compressore consumi abbastanza...

Ma alla fine e' come l'autonomia, tutto dipende dalla capacita' della batteria...(costantemente in aumento)

Ma quanto costa una piccola auto elettrica con grandezza/comodita' come una Panda o poco piu'?
Io per adesso continuo a vederle come seconda auto per girare in un certo raggio...



al momento come migliore rapporto prezzo prestazioni c'e' la Renault Zoe , e' basata sulla Clio ma come interni ed accessori e' fascia superiore , puo' caricare dappertutto ( colonnine , spine industriali blu , spine industriali rosse , spine di casa etc etc ) come autonomia ha 400 km dichiarati , 300-350 reali , dallle colonnine fast fa il pieno in 60 minuti oppure in 120 minuti dalle colonnine tradizionali o dalle prese rosse industriali .

come prezzo danno un base di 22000 euro ma non comprende il noleggio batterie , se comperi tutto costa mi pare 28000 , le batterie hanno garanzia 8 anni e mi pare 300000 km

Il costo "in bolletta" di un pieno e' di circa 8 euro , con cui appunto percorri oltre 300 km
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 1425
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » dom ott 08, 2017 7:59 pm

Athlon ha scritto:come prezzo danno un base di 22000 euro ma non comprende il noleggio batterie , se comperi tutto costa mi pare 28000 , le batterie hanno garanzia 8 anni e mi pare 300000 km

Il costo "in bolletta" di un pieno e' di circa 8 euro , con cui appunto percorri oltre 300 km

I dati tecnici stanno salendo, non sono male...

Rimane il prezzo di acquisto ancora altino...poi dipende naturalmente dall'uitlizzo...

Io di seconda macchina ho una panda 1200 con cui faccio un 8000 km/anno, diciamo 700€ di benzina, non facile ammortizzarla...

Poi magari ci saranno sgravi bollo, ecc...
Paolo............ "Chi non ha paura muore una volta sola"
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 29516
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » dom ott 08, 2017 8:17 pm

:D :D se si riduce ad un puro fattore economico non e' semplice .... io sulla moto ho scelto di guidare elettrico perche' piu' divertente anche se mi costava di piu' ... al cuore non si comanda
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 1425
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » dom ott 08, 2017 8:30 pm

Athlon ha scritto::D :D se si riduce ad un puro fattore economico non e' semplice .... io sulla moto ho scelto di guidare elettrico perche' piu' divertente anche se mi costava di piu' ... al cuore non si comanda

Verdi e curiosi siamo un po' tutti... :D

Pero' il balzo all'elettrico lo puo' far fare solo un equilibrio ragionevole di costi col tradizionale... :-)
Paolo............ "Chi non ha paura muore una volta sola"
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 29516
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » lun ott 09, 2017 10:45 am

Ma è chiaro. Regalassero anche l'energia, per ammortizzare i 28000 euro della Zoe dovresti stare in viaggio in continuazione.
Oppure potresti iscriverti a blablacar. Con i rimborsi figurativi sulla benzina ti pagheresti le rate dell'auto.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 22323
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

PrecedenteProssimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: acappe, Bing [Bot], Google [Bot], kyukyu e 34 ospiti