Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista

progressi nei veicoli elettrici

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » mer mag 16, 2018 8:21 am

Gatto del Cheshire ha scritto:Con i pannelli solari si può captare qualcosa come 100 W di energia, nelle ore di sole. In un giorno intero circa 1 kWh, e non basta per viaggiare.

Un pannello solare di un metro quadro genera max sui 150w in condizioni di pieno sole e se orientato a sud in direzione giusta...

Senza contare la posizione della macchina le piu' volte sfavorevole, anche per un pannello solare ben orientato si calcolano le ore equivalenti di
produzione che sono circa 4 in estate e 2 in inverno....(sul tetto di una casa, figurati su un'auto spesso in ombra in citta' e altro)

Quindi 600w/h giorno in estate e 300w/h giorno in inverno, da decurtare dalle posizioni sfavorevoli dell'auto...

Bruscolini ...che probabilmente non giustificano il costo di integrare pannelli nella carrozzeria, peso, ecc...
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 32161
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda ilmitico » mer mag 16, 2018 8:52 am

Cane ha scritto:Non succede spesso, ma non e' neppure la prima volta...

"L'urto violento delle batterie agli ioni di litio ha verosimilmente causato un fenomeno denominato "thermal runaway", ovvero
un rapido e inarrestabile aumento della temperatura"


Mi domando se in un urto forte dovuto a un incidente le batterie vadano in corto circuito e considerando
l'energia "pazzesca" immagazzinata liberata istantaneamente producano calore in modo incontrollato...


E' un problema di quel tipo di batterie, quando picchiano duro, capita che provochino degli incendi incontrollabili.

L'anno scorso, durante le riprese di the grand tour, Richard Hammond è "passato giù dalla montagna" con una Rimac Concept One.
La macchina ha preso fuoco e l'incendio è stato completamente spento 2 giorni dopo perchè i cortocircuiti delle celle della batteria continuavano a farlo ripartire.

https://www.youtube.com/watch?v=2CLIb1VY1zQ
http://www.ansa.it/canale_motori/notizi ... a9b8e.html


Cane ha scritto:Cioe'...quante volte un banale cortocircuito (con energia molto inferiore) e' considerato responsabile di incendi in locali e fabbricati?


In italia la stragrande maggioranza degli incendi accidentali sono di natura elettrica
Avatar utente
ilmitico
Moderatore
 
Messaggi: 15885
Iscritto il: gio dic 07, 2006 9:16 pm
Località: VA
La/le tua/e Moto Guzzi: guzzista esodato, suo malgrado

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda giancarloessezeta » mer mag 16, 2018 4:47 pm

Elk ha scritto:
Qualcosa si muove nell’universo parallelo... :ok:

https://energycue.it/sion-motors-pannel ... uto/10335/

Elk ha scritto:La novità non è certo il pannello solare, che dichiaratamente aumenta l’autonomina di un 10%...
Il concetto nuovo, al di là del prezzo interessante, è quello di considerare l’auto non più solo un coso per spostarsi da lì a qui, e poi l’applicazione del concetto open-source ad un oggetto che fino ad oggi è stato in ogni modo è sempre più strumento per spremere grano all’individuo.


Quanto tempo sta ferma un'auto media? Una seconda auto...? Collegata alla rete, può alimentare utenze fungendo anche da riserva di energia.

Quando serve, si sconnette e fa il suo giro, per tornare alla postazione di carica / riserva. Ma siamo ancora troppo lontani, dal concetto corrente di auto=salottino privato semovente.

:wall:
E come disse Lui:"prendete, e guidatene tutti!"SP1000 Walrus
Avatar utente
giancarloessezeta
Utente Registrato
 
Messaggi: 9343
Iscritto il: lun nov 03, 2003 5:06 pm
Località: tra MB e LC
La/le tua/e Moto Guzzi: SP1000 the Walrus (Tricheco)
V35-II Bienaimée
Tango 250 Rieju che da grande vorrebbe diventare un Griso

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » mer mag 16, 2018 7:27 pm

Bè poi non è detto che un'auto elettrica deve portarsi dietro i panneli solri per ricaricarsi le batterie.
I pannelli (o qulunque generatore di energia come ad es. un motore a vento) possono stare in un'area predisposta anche grande, e venire usati per caricare delle batterie di accumulo da cui prendere la corrente per le batterie dell'auto, ma anche per dare corrente a un villaggio, per l'illuminazione, la comunicazione e la conservazione degli alimenti.
L'auto elettrica che si autoricarica le batterie è un caso limite forrse irrealizzabile
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 23892
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » mer mag 16, 2018 7:32 pm

Honda sta pensando seriamente all'idrogeno. E quando si muovono giganti del genere...

"Allo scorso Salone di Tokyo vi avevamo mostrato uno scooter Suzuki a idrogeno, ora è Honda a muoversi verso le celle combustibili e la mobilità del futuro. Sostenuta dal governo Giapponese, la Casa di Tokyo ha dichiarato di voler aumentare in modo massiccio l’utilizzo di questa forma di carburante, tanto da pensare a 160 stazioni di rifornimento nel Paese e ben 40.000 veicoli a idrogeno immatricolati entro il 2020.

Entro il 2020, fra 2 anni. Addio batterie al litio che prendono fuoco...

". I serbatoi dell'idrogeno possono essere ricaricati molto più velocemente di una batteria elettrica e risolvono il problema della scarsa autonomia."

http://www.motociclismo.it/moto-idrogen ... onda-69791
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 23892
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » gio mag 17, 2018 6:59 am

Gatto del Cheshire ha scritto:Entro il 2020, fra 2 anni. Addio batterie al litio che prendono fuoco...

Calma...calma...nulla puo' essere sostituito senza un'alternativa valida...
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 32161
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » gio mag 17, 2018 12:01 pm

Sostituito ? Non c'è ancora niente da sostituire
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 23892
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Elk » ven mag 18, 2018 12:59 pm

Avatar utente
Elk
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 4454
Iscritto il: gio ago 20, 2009 3:16 pm
Località: Svizzera
La/le tua/e Moto Guzzi: California EV - '98 - Lizbeth
V10 Centauro '97 - Centauro, what else?
1100 T3 California '95 - Cinghiala
(ex) SP 1000 VG - '83 - Baghera
850 T3 California '77 - Marilyn
Nuovo Falcone ‘72 - ...è capitato, potevo non salvarlo?
Stornello Sport America - '66 - Il Mulo

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » ven mag 18, 2018 2:21 pm


Inutilizzabile su batterie auto...

Per caricare una batteria di 80 kw/h in 3" servirebbe una potenza di 96.000 kw... :rollin

Basterebbe caricarla in 6 minuti con una potenza comunque di 800 kw....
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 32161
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Elk » ven mag 18, 2018 2:31 pm

Ma che ne sai te... :rollin
Avatar utente
Elk
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 4454
Iscritto il: gio ago 20, 2009 3:16 pm
Località: Svizzera
La/le tua/e Moto Guzzi: California EV - '98 - Lizbeth
V10 Centauro '97 - Centauro, what else?
1100 T3 California '95 - Cinghiala
(ex) SP 1000 VG - '83 - Baghera
850 T3 California '77 - Marilyn
Nuovo Falcone ‘72 - ...è capitato, potevo non salvarlo?
Stornello Sport America - '66 - Il Mulo

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » ven mag 18, 2018 6:31 pm

Qualunque carburante, o l'energia elettrica, devono potersi rifornire in pochi secondi.
Con il carburante è facile. Con le batterie, bisogna trasferire l'energia immagazzinata da qualche parte (non dalla rete a causa delle correnti enormi in gioco), ma da grandi batterie tampone mantenute cariche in stazione nei tempi morti.
Però le correnti in gioco durante il trasferimento resterebbero enormi.

Un'altra soluzione potrebbe essere quella di batterie modulari da sostituire in pochi secondi. Al posto di 10 litri di benzina, un quintale di batterie. Ma non sarebbe pratico.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 23892
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » ven mag 18, 2018 6:41 pm

Nissan offre una soluzione integrata pannelli solari/casa/auto per risparmiare energia.
http://www.ansa.it/canale_motori/notizi ... 1f167.html

Chiaro che si riducono i consumi, se ci sono i pannelli a produrre elettricità.
Poi uno con la loro energia ci fa quel che vuole. Fa andare la lavatrice e la TV e carica la batteria dell'auto.
Ma ci vuole una casa indipendente (e non un condominio) e un prato dove sistemare i pannelli.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 23892
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » lun mag 21, 2018 11:28 am

Harry e Meghan in viaggio di nozze con la Jaguar Zero E-Type

Immagine

http://www.ansa.it/canale_motori/notizi ... 2f2fb.html

220 kW, 270 km di autonomia. Dovranno chiedere ospitalità per la notte a tanti fedeli sudditi
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 23892
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » lun mag 21, 2018 11:42 am

Gatto del Cheshire ha scritto: Dovranno chiedere ospitalità per la notte a tanti fedeli sudditi

Ma figurati....

Dopo il giretto per fare i "verdi" l'hanno riposata subito in garage... :asd:
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 32161
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » mar mag 22, 2018 7:59 pm

Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 23892
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Elk » mar mag 22, 2018 9:24 pm

...direi piuttosto che escono dalla cerchia dell’elite ed entrano di fatto nell’economia di consumo, dove per guadagnarci qualcosa lavorano sulle masse e le masse vanno attratte con... appositi specchietti e prezzi accattivanti.
Siamo all’inizio del botto... più che del declino...
Ultima modifica di Elk il mar mag 22, 2018 9:41 pm, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Elk
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 4454
Iscritto il: gio ago 20, 2009 3:16 pm
Località: Svizzera
La/le tua/e Moto Guzzi: California EV - '98 - Lizbeth
V10 Centauro '97 - Centauro, what else?
1100 T3 California '95 - Cinghiala
(ex) SP 1000 VG - '83 - Baghera
850 T3 California '77 - Marilyn
Nuovo Falcone ‘72 - ...è capitato, potevo non salvarlo?
Stornello Sport America - '66 - Il Mulo

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » mar mag 22, 2018 9:36 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Auto elettriche già in declino ?
http://www.ansa.it/canale_motori/notizi ... 4ddff.html

...in Usa dovrebbe quintuplicare entro il 2022, ma nel 2017 le immatricolazioni hanno raggiunto solo lo 0,6% del totale....

Ma non eravamo noi italiani con l'1% del totale che non capivamo l'elettrico?
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 32161
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » mer mag 23, 2018 12:32 pm

Bè se mi noleggiassero una i3 a 45 $ al mese, quasi quasi... La i3 è autosufficiente, si ricarica la batteria con il suo motore e non dovrei attaccarla alla rete del condominio.
(Ma dove starebbe il vantaggio allora ?)
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 23892
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Elk » mer mag 23, 2018 12:48 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Bè se mi noleggiassero una i3 a 45 $ al mese, quasi quasi... La i3 è autosufficiente, si ricarica la batteria con il suo motore e non dovrei attaccarla alla rete del condominio.
(Ma dove starebbe il vantaggio allora ?)

No, la i3 è elettrica e basta. Prevede in opzione di montarci il motore di uno scooter (300cc Kimko 2cyl, salvo errore) che te lo fanno pagare come una panda... ;)
Avatar utente
Elk
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 4454
Iscritto il: gio ago 20, 2009 3:16 pm
Località: Svizzera
La/le tua/e Moto Guzzi: California EV - '98 - Lizbeth
V10 Centauro '97 - Centauro, what else?
1100 T3 California '95 - Cinghiala
(ex) SP 1000 VG - '83 - Baghera
850 T3 California '77 - Marilyn
Nuovo Falcone ‘72 - ...è capitato, potevo non salvarlo?
Stornello Sport America - '66 - Il Mulo

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda fabiolemans1 » mer mag 23, 2018 10:03 pm

Elk ha scritto:No, la i3 è elettrica e basta. Prevede in opzione di montarci il motore di uno scooter (300cc Kimko 2cyl, salvo errore) che te lo fanno pagare come una panda... ;)

io ho capito che è il 650cc degli scuteroni bmw.
-fabio-
la mente è come il paracadute: funziona solo quando è aperta
Avatar utente
fabiolemans1
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 13533
Iscritto il: ven lug 21, 2006 12:29 pm
Località: messina

PrecedenteProssimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Fireun Brig, padre g., rb22 e 31 ospiti