Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista

progressi nei veicoli elettrici

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda fabiolemans1 » mer giu 27, 2018 3:44 pm

"FCA ha sottoscritto un nuovo finanziamento con la Banca Europea per gli Investimenti di durata quadriennale per un importo di 420 milioni di euro. I fondi BEI saranno destinati a progetti di ricerca e sviluppo da realizzarsi durante il periodo 2018-2020.

«L’investimento di FCA nella R&S nel triennio 2018-2020 ha diversi obiettivi chiave, tra cui soluzioni tecnologiche per veicoli ibridi o elettrici e lo sviluppo della guida autonoma. Inoltre, le attività di R&S saranno orientate all’applicazione delle tecnologie di connettività per offrire servizi telematici sulla linea di prodotti FCA. I progetti di R&S includono altresì lo sviluppo di tecnologie digitali da applicarsi ai processi di produzione», si legge in una nota del Lingotto."

-fabio-
la mente è come il paracadute: funziona solo quando è aperta
Avatar utente
fabiolemans1
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 13710
Iscritto il: ven lug 21, 2006 12:29 pm
Località: messina

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Falcone PS » mer giu 27, 2018 7:16 pm

Grande Maglioncino blu :ok:
Determinazione e Pazienza.
Avatar utente
Falcone PS
Utente Registrato
 
Messaggi: 6562
Iscritto il: mar ott 21, 2008 5:03 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Falcone
Cardellino Lusso

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » mer giu 27, 2018 7:18 pm

Insomma un po' di tutto, per non perdere il treno. Ma ricordo che Marchionne era molto scettico sulle chances delle auto elettriche.
erò adesso che dismettono la Panda, sulla nuova (che non è molto diversa) potrebbero tentare un po' di ibrido, sfruttando l'esperienza Suzuki con cui FIAT aveva una collaborazione (ora non so)
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24251
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Falcone PS » mer giu 27, 2018 7:25 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Insomma un po' di tutto, per non perdere il treno. Ma ricordo che Marchionne era molto scettico sulle chances delle auto elettriche.
erò adesso che dismettono la Panda, sulla nuova (che non è molto diversa) potrebbero tentare un po' di ibrido, sfruttando l'esperienza Suzuki con cui FIAT aveva una collaborazione (ora non so)


C'è tutt'ora, la Vitara monta il 1700 FCA lo stesso della Renagade
Determinazione e Pazienza.
Avatar utente
Falcone PS
Utente Registrato
 
Messaggi: 6562
Iscritto il: mar ott 21, 2008 5:03 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Falcone
Cardellino Lusso

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » gio giu 28, 2018 9:09 am

La Vitara, bella macchina. Però preferisco la veccchia, la suzukina, da cui è stata derivata la Jimny . La nuova non mi piace, è troppo grossa; e poi un SUV deve avere tutti i suoi spigoli.
Immagine
Immagine
Immagine
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24251
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda LIRO » gio giu 28, 2018 9:26 am

Jimny/Samurai/Sj/Lj e Vitara non hanno mai avuto niente in comune.
Il Vitara è nato con l'anteriore indipendente Mc Person, il primo fuoristrada e l'unico ad averlo, mentre al retrotreno ha un ponte rigido con molle.
L'altra è sempre stata a doppio ponte rigido con balestre fno la jimny che stato convertito a molle.
Anche per i motori grandi differenze, forse l'unico in comune è stato il 1.6 diesel, mentre per i bwnzina ognuno aveva il suo.
Poi va beh, di Samurai motorizzate Vitara è pieno il mondo e ne conosco qualcuna
Avatar utente
LIRO
Utente Registrato
 
Messaggi: 4108
Iscritto il: gio set 21, 2006 5:34 pm
Località: Lipomo (COMO)
La/le tua/e Moto Guzzi: Ex V11 SportNaked
RSV4 Tuono Factory M.Y. 2018

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » gio giu 28, 2018 11:42 pm

:arrabbiato: :arrabbiato: :arrabbiato: :moderator: :moderator: :moderator:


qui si parla di moto elettriche , parcheggiate quei cassoni da un altra parte :arrabbiato: :arrabbiato:
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 1607
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » gio giu 28, 2018 11:43 pm

nel frattempo Mercedes lascia il DTM per concentrarsi in Formula E , in previsone anche della futura chiusura del tema F1

https://www.dmove.it/news/mercedes-dice ... -formula-e
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 1607
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » gio giu 28, 2018 11:46 pm

2020 anche il RallyCrooss diventa elettrico
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 1607
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » mar lug 03, 2018 4:07 pm

1.260 km in 24 ore: Energica entra nel Guinness World Record
http://www.motociclismo.it/energica-gui ... rica-70199

Beat Strickler e Markus Berthoud hanno percorso 1.260 chilometri in 24 ore in sella a una elettrica Energica Ego stradale non modificata. Con questa impresa, Energica Ego entra nel Guinness World Record come la moto elettrica capace di percorrere in un solo giorno il maggior numero di chilometri. Il precedente detentore del record, infatti, si era fermato a quota 800.

"Per questi 1.260 chilometri, la Ego ha sfruttato 126 kWh di energia, che corrispondono a 12 litri di benzina. Una piccola macchina avrebbe bisogno di 60 litri di benzina per percorrere la stessa distanza. Avremmo fatto più strada se non avessimo trovato un ingorgo sull’autostrada tedesca, ma siamo davvero soddisfatti. "

La batteria della Ego è di 11,7 kWh. Avranno dovuto fermarsi una dozzina di volte a ricaricarla, cioè una volta ogni 4 ore di marcia, cioè ogni 100 km. 100 km in 4 ore non è una buona media... ma resta il tempo per una birra e un wurstel
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24251
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » mar lug 03, 2018 4:26 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:La batteria della Ego è di 11,7 kWh. Avranno dovuto fermarsi una dozzina di volte a ricaricarla, cioè una volta ogni 4 ore di marcia, cioè ogni 100 km. 100 km in 4 ore non è una buona media... ma resta il tempo per una birra e un wurstel

Non ho capito questo tuo calcolo...

Come hanno fatto in 24 ore a fermarsi a ricaricare 12 volte ogni 4 ore? :rolleyes:

E' un record, quindi apprezzabile, ma oggettivamente modesto....
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 32544
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » mar lug 03, 2018 4:34 pm

infatti ci ritenteranno presto per migliorarlo , la media e' stata ammazzata dal traffico , il problema principale sta nel trovare le colonnine Combo ( quelle per la ricarica rapida della moto circa 15 minuti ) che non siano piazzate su strade ad altissimo traffico ( viceversa il gestore delle colonnine cerca sempre di piazzarle proprio dove c'e' il massimo traffico per avere piu' clienti).

Comunque 11,7 e' la dimensione della batteria originale della Ego , con cui era stata presentata oramai parecchi anni fa , oggi tecnoologicamente siamo prossimi al raddoppio della capacita'
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 1607
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » mar lug 03, 2018 4:49 pm

Athlon ha scritto:Comunque 11,7 e' la dimensione della batteria originale della Ego , con cui era stata presentata oramai parecchi anni fa , oggi tecnoologicamente siamo prossimi al raddoppio della capacita'

Quindi la batteria era piu' capace? Un po' lo sospettavo...quindi si sono fermati di meno...

15 minuti di ricarica comincia a essere buono...a meno di file o se sei insieme a amici anch'essi con moto elettriche...

Comunque capacita' in aumento, tempi di ricarica in calo, colonnine in aumento, quindi prima o poi arrivera'
la fattibilita' di avere un mezzo elettrico pratico e utilizzabile...

Ma per la diffusione secondo me serviranno ancora diversi anni...anche se e' un aumento esponenziale...

Diciamoci la verita', manca solo autonomia e velocita' di ricarica, poi e' fatta...
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 32544
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » mar lug 03, 2018 5:10 pm

no , quella usata per il "record" e' quella orginale , quella con batteria doppia sara' quella della MotoE , poi verra' messa in commercio successivamente.

la serializzazione ( cioe' arrivare in tanti alla colonnina e doversi mettere in fila ) e' a mio parere il piu' grosso difetto delle colonnine fast , anche se ad oggi la gente preferisce veder scritto "carica in 15 minuti" senza rendersi conto che quando si ferma a mangiare al ristorante tra le montagne e poi fa la pennichella si ferma almeno 2 ore.

Per la diffusione credo che serva piu' un aggirnamento culturale delle persone , in realta' i mezzi sono gia' piu' che adatti adesso ma la gente non se ne rende conto e spesso trova ostacoli dove non ne esistono ( ho sentito gente rifiutare l' auto elettrica con la scusa " se devo andare a roma non ci arrivo ... detto da uno di 55 anni che e' nato a Bergamo ed in tutta la sua vita il punto piu' lontano in cui e' andato , vancanze comprese , e' Treviglio )

Comunque l'evoluzione tecnogica e' piu' che esponenziale ( ad esempio la Renault Zoe appena presentata nel 2012 aveva batteria da 22kwh che valeva circa 13000 euro , nel 1016 c''e' stato l'aggiornamento di modello con la nuova batteria da 41kwh che vale circa 7000 euro , cioe' il doppio della capacita' con la meta' del prezzo )
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 1607
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Filo63 » mar lug 03, 2018 6:37 pm

Athlon ha scritto:Athlon noi facciamo anche un po' di ironia, punzecchiamo...

Ma secondo me la tua previsione che tra 3 anni per l'elettrico e' fatta e' azzardata...

Dubito che tra 10 anni il 50% delle auto sia elettrica...


Condivido, oltre per i motivi che ho scritto tempo fa, anche perchè non ho i soldi per sostituire il parco macchine della mia famiglia 2 auto (erano 3 poco tempo fa) e 2 moto.
Supponendo che trovo un' auto elettrica a 15000 Euro e a 10000 Euro una moto elettrica mi servirebbero 50000 Euro e dove li prendo?
Filo63
Utente Registrato
 
Messaggi: 98
Iscritto il: ven ago 05, 2011 9:43 am
Località: Arsiero (VI)
La/le tua/e Moto Guzzi: Moto Guzzi Breva 1100

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » mar lug 03, 2018 8:39 pm

Cane ha scritto:
Gatto del Cheshire ha scritto:La batteria della Ego è di 11,7 kWh. Avranno dovuto fermarsi una dozzina di volte a ricaricarla, cioè una volta ogni 4 ore di marcia, cioè ogni 100 km. 100 km in 4 ore non è una buona media... ma resta il tempo per una birra e un wurstel

Non ho capito questo tuo calcolo...

Come hanno fatto in 24 ore a fermarsi a ricaricare 12 volte ogni 4 ore? :rolleyes: .

Sì ho fatto un conto sbagliato.
Hanno consumato 126 kWh con una batteria da 11.7 kWh, quindi hanno dovuto fermarsi una dozzina di volte a ricaricarla, cioè ogni 2 ore di marcia e ogni 100 km (1200 km/12).
E' una media di 50 km/h, tenendo conto che ogni 2 ore si dovevano fermare 1/4 d'ora per ricaricare la batteria. Niente di grave. Anch'io quando viaggio mi fermo ogni 2 ore a riposare.
Certo fare 100 km in 1 ora e 3/4 (ho tolto il quarto d'ora per la ricarica) dice che andavano a 60 all'ora per non consumare troppa corrente, altro che problemi di traffico.
Ma con una moto come quella io sarei andato molto più svelto.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24251
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » mer lug 04, 2018 12:38 am

Gatto del Cheshire ha scritto:Sì ho fatto un conto sbagliato.
Hanno consumato 126 kWh con una batteria da 11.7 kWh, quindi hanno dovuto fermarsi una dozzina di volte a ricaricarla, cioè ogni 2 ore di marcia e ogni 100 km (1200 km/12).
E' una media di 50 km/h, tenendo conto che ogni 2 ore si dovevano fermare 1/4 d'ora per ricaricare la batteria. Niente di grave. Anch'io quando viaggio mi fermo ogni 2 ore a riposare.
Certo fare 100 km in 1 ora e 3/4 (ho tolto il quarto d'ora per la ricarica) dice che andavano a 60 all'ora per non consumare troppa corrente, altro che problemi di traffico.
Ma con una moto come quella io sarei andato molto più svelto.


fai conto pero' che tra metti guanti , togli guanti , metti casco , togli casco ed altro si perdono almeno altri 20 minuti , quindi la media di "movimento" era molto piu' alta, se c'e' traffico la velocita' media e' di 12 kmh
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 1607
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda adrianomol » mer lug 04, 2018 6:20 am

a ben pensarci non é granché...assomiglia a quello che si puo fare col vecchio vespone, media di 50 all' ora e rifornimento ogni 100 km...

Athlon ha scritto:
Gatto del Cheshire ha scritto:Sì ho fatto un conto sbagliato.
Hanno consumato 126 kWh con una batteria da 11.7 kWh, quindi hanno dovuto fermarsi una dozzina di volte a ricaricarla, cioè ogni 2 ore di marcia e ogni 100 km (1200 km/12).
E' una media di 50 km/h, tenendo conto che ogni 2 ore si dovevano fermare 1/4 d'ora per ricaricare la batteria. Niente di grave. Anch'io quando viaggio mi fermo ogni 2 ore a riposare.
Certo fare 100 km in 1 ora e 3/4 (ho tolto il quarto d'ora per la ricarica) dice che andavano a 60 all'ora per non consumare troppa corrente, altro che problemi di traffico.
Ma con una moto come quella io sarei andato molto più svelto.


fai conto pero' che tra metti guanti , togli guanti , metti casco , togli casco ed altro si perdono almeno altri 20 minuti , quindi la media di "movimento" era molto piu' alta, se c'e' traffico la velocita' media e' di 12 kmh
------------------------------------------------------
adriano da roma, su airone sport, v7sport trasf. S3; T5 ex vigili urbani :)
Avatar utente
adrianomol
Utente Registrato
 
Messaggi: 864
Iscritto il: mer giu 02, 2004 8:56 am

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » mer lug 04, 2018 9:00 am

Credo che per battere il record di percorrenza (che significa poco, visto che ogni 100 km si dovevano fermare a ricaricare la batteria; con questo ritmo si potrebbe andare avanti per tutta la vita) avevano rinunciato al vantaggio della moto elettrica di grandi prestazioni.
Co 10 kWh di carica quanta strada avrebbero potuto fare a velocità autostradale ? (dico di autostrada italiana; in Germania si può andare a 200 e non so quanta strada si può fare a 200 all'ora).
Mi sembra più significativo per auto non a benzina il record di 645 km senza rifornimento di un'auto Hyundai a idrogeno
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24251
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » mer lug 04, 2018 9:48 am

Gatto del Cheshire ha scritto:Co 10 kWh di carica quanta strada avrebbero potuto fare a velocità autostradale ? (dico di autostrada italiana; in Germania si può andare a 200 e non so quanta strada si può fare a 200 all'ora).

La differenza e' significativa perche' la resistenza dell'aria aumenta in modo quadratico...

Immagine
La curva rossa e' la resistenza di rotolamento delle gomme abbastanza costante...

La curva 1 e' la resistenza dell'aria di un'auto con ottimo cx e la 2 di un'auto con brutto cx...

Diciamo che ha 70/80 all'ora la resistenza dell'aria rimane abbastanza bassa...
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 32544
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

PrecedenteProssimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Ardy, Bing [Bot], Google [Bot], Majestic-12 [Bot] e 12 ospiti