Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista

progressi nei veicoli elettrici

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda fabiolemans1 » mer ott 10, 2018 3:27 pm

in mercedes credono ancora nell'idrogeno
https://www.youtube.com/watch?v=6TEhIXlpFQY
-fabio-
la mente è come il paracadute: funziona solo quando è aperta
Avatar utente
fabiolemans1
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 13824
Iscritto il: ven lug 21, 2006 12:29 pm
Località: messina

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gimpo » mer ott 10, 2018 3:35 pm

Si si, l'ennesimo prototipo tanto per fare fumo negli occhi. Ho visto decinaia e decinaia di prototipi in tutti i saloni dell'auto con lo stesso leit-motiv: "a detta della casa, presto le vedremo sulle strade." :rollin
Le case non hanno (e non debbono avere - capiscammé) alcun interesse a rinunciare all'oro nero.

P.S. Poi sulla convenienza dell'idrogeno rispetto all'elettrico (come bilancio energetico complessivo) stendiamo un pietoso velo, please.
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 769
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » mer ott 10, 2018 3:53 pm

ok mi avete convinto. Quanto può costare un gruppo motore 50-125 cc + generatore da 5 kW ?
Direi non più di 2000 euro. Meno di una batteria da 20 kWh.

Resta da vedere quanto risparmierei ricaricando la batteria con il range extender invece che alla spina.
Però potrei sempre usare i pannelli solari per ricaricare una batteria tampone nel box. Vale la pena ?
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24437
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gimpo » mer ott 10, 2018 8:46 pm

Guarda, chi non vive in un appartamento ha decinaia di possibilità. Oggi c'é internet e trovi tutto quello che ti serve.

I "polli" da spennare sono quelli come me: quelli che vivono negli alveari e non hanno spazio né per i pannelli solari, né per un generatore, né per una batteria di potenza, né uno schifo di presa nel garage condominiale. Per il "sistema" siamo le galline dalle uova d'oro.

Quelli come me sono inchiodati alla ruota che gira: paga la benza, paga il meccanico, torna a casa. E domani si ricomincia.
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 769
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » gio ott 11, 2018 9:27 am

Cosaa intendi per batteria di potenza ?
Se intendi una batteria ricaricabile alla rete, da cui si può trasferire in breve tempo la carica della batteria di un veicolo, si può fare.
Non è proibito e, se i condomini non ci fanno caso, con mezzo kW dalla presa nel box in 24 ore si possno ricaricare una dozzina di kWh, sufficienti per i 100 di autonomia di una piccola auto elettrica.
E se i condomini ci fanno caso, con un piccolo motore a scoppio da aeromodello si può fare lo stesso. Anche se si perde la convenienza economica e c'è il problema dello smaltimento dei gas di scarico
Ultima modifica di Gatto del Cheshire il gio ott 11, 2018 9:32 am, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24437
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » gio ott 11, 2018 9:28 am

Quele patente è necessaria per guidare una moto elettrica ?
https://motori.virgilio.it/moto/patente ... ca/115653/
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24437
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gimpo » gio ott 11, 2018 10:42 am

Gatto del Cheshire ha scritto:Non è proibito e, se i condomini non ci fanno caso, con mezzo kW dalla presa nel box in 24 ore

I condomini ci fanno caso, specialmente quelli tedeschi. :asd:

Gatto del Cheshire ha scritto:E se i condomini ci fanno caso, con un piccolo motore a scoppio da aeromodello si può fare lo stesso. Anche se si perde la convenienza economica e c'è il problema dello smaltimento dei gas di scarico

Figurati, ho ricevuto qualche lieve lamentela perfino andando a fumare sul balcone...

Finché non avrò la possibilità di una casa singola (in città od in campagna) sto al palo. Dipendo dalle scelte che faranno per me le varie multinazionali, i costruttori di auto, il comune, lo stato,... campa cavallo!
(E nella mia stessa situazione ci sono milioni di inurbati, in Italia come nel resto d'Europa. E' lì che c'é il grosso del mercato.)


Aggiunta a latere.
Fammi una Powerwall da 2.000 Euro, sottile, che si attacca nel corridoio, con una semplice spina che va alla presa e che, con un computerino intelligente, ciuccia corrente solo la notte (tariffe più basse) e quando non ci sono altri carichi attaccati. Dotata di una super-charger da almeno 6Kwh/ora. Allora si che si comincia a ragionare.
Potrei staccare la batteria dal veicolo (le litio pesano pochissimo) e portarmela in casa a ricaricare invece di andare dal benzinaio.

P.S.
Mia moglie ha una bici a tre ruote elettrica (fichissima - ogni tanto gliela rubo) e questo processo di stacca-attacca lo facciamo già quasi quotidianamente.
Ultima modifica di gimpo il gio ott 11, 2018 4:01 pm, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 769
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » gio ott 11, 2018 12:43 pm

Ed ecco scoperto il vantaggio delle powerwall. Si carica di notte a bassa potenza e in pochi secondi trasferisce la corrente alla batteria della macchina.
Lo svantaggio sono i 2000 euro di costo. Quanti anni ci vogliono per ammortizzarlo (dopo avere speso almeno altrettanto) anche per avere un'auto a betterie ?

P.S. si ragiona come se la corrente di rete fosse quasi gratis. Ma se le aulto elttriche si diffonderanno trovrenno sicuramente il modo di farcela pagare di più, per ripagare la perdita delle accise suulla benzina. Sono cirioso di vedere cosa si inventeranno. Una tassa sulle batterie ?
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24437
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » gio ott 11, 2018 1:23 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:P.S. si ragiona come se la corrente di rete fosse quasi gratis. Ma se le aulto elttriche si diffonderanno trovrenno sicuramente il modo di farcela pagare di più, per ripagare la perdita delle accise suulla benzina. Sono cirioso di vedere cosa si inventeranno. Una tassa sulle batterie ?

L'auto elettrica e' conveniente adesso e per diversi anni...

Quando l'avranno in tanti metteranno le "accisse" sulla corrente per trazione, e' inevitabile…(anche se te la fai da solo coi pannelli... :asd: )

Lo scopo finale e' inquinare meno, non spendere meno... ;)
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 32760
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gimpo » gio ott 11, 2018 4:08 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Lo svantaggio sono i 2000 euro di costo. Quanti anni ci vogliono per ammortizzarlo (dopo avere speso almeno altrettanto) anche per avere un'auto a betterie ?

Il powerwall di Tesla costa ben 7.000 dollari... 2.000 Euro sono niente!

Gatto del Cheshire ha scritto:P.S. si ragiona come se la corrente di rete fosse quasi gratis.

No, ragiono come uno che aveva comprato una piccola Opel Tigra a sua moglie tanti anni fa... Ciucciava benza in città come una Ferrari. Tra i 50 ed i 30 euro ogni settimana... mi stava mandando sul lastrico.
La spesa di corrente permette un risparmio dalle 10 alle 20 volte rispetto al costo carburante di un auto a benzina.

Gatto del Cheshire ha scritto:Ma se le aulto elttriche si diffonderanno trovrenno sicuramente il modo di farcela pagare di più, per ripagare la perdita delle accise suulla benzina.

Ah, su questo stai sicuro. Però almeno una piccola speranza di prodursela in proprio c'é. Con la benza la possibilità è zero (a meno che non vivi vicino a Livigno).
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 769
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » gio ott 11, 2018 4:09 pm

Se lo scopo finale è inquinare meno (e lo è davvero) dovrebbero cominciare a tassare anche i viaggi aerei, con le comitive di vecchietti che si fanno portare in giro per il mondo per prendersi la malaria e visitare scomodamente bellezze che potrebbero vedere meglio online.

Qualcuno sa quanta CO2 viene emessa da un aereo di linea per persona e km ?
Ultima modifica di Gatto del Cheshire il gio ott 11, 2018 4:11 pm, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24437
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gimpo » gio ott 11, 2018 4:11 pm

Cane ha scritto:
Gatto del Cheshire ha scritto:Lo scopo finale e' inquinare meno, non spendere meno... ;)

Non è il mio scopo.
E poi, scusa, che male c'é se uno, oltre a salvare la foca australiana del Tibet, risparmia un bel mucchio di soldini? E' peccato?
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 769
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gimpo » gio ott 11, 2018 4:12 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Se lo scopo finale è inquinare meno (e lo è davvero) dovrebbero cominciare a tassare anche i viaggi aerei, con le comitive di vecchietti che si fanno portare in giro per il mondo per prendersi la malaria e visitare scomodamente bellezze che potrebbero vedere meglio online.

Hai un futuro in politica. :asd:
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 769
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » gio ott 11, 2018 4:20 pm

gimpo ha scritto:
Cane ha scritto:
Gatto del Cheshire ha scritto:Lo scopo finale e' inquinare meno, non spendere meno... ;)

Non è il mio scopo.
E poi, scusa, che male c'é se uno, oltre a salvare la foca australiana del Tibet, risparmia un bel mucchio di soldini? E' peccato?

No, non e' peccato…

Peccato che sia impossibile, perché dalle accisse in italia e altrove viene un contributo esagerato per finanziare lo stato, anche il sociale…

Se non mettessero gradatamente le accisse sull'auto elettrica dovrebbero metterle da un'altra parte, e la vedo piu' dura...

Ma non adesso che l'auto elettrica va lanciata, parlo del futuro...
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 32760
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » gio ott 11, 2018 4:35 pm

Ecco qua:
https://www.reteclima.it/emissioni-di-c ... nsapevole/

Per un volo di 1000 km vengono prodotti da 220 a 770 chili di CO2 per passeggero, a seconda del tipo di trasporto (economy/first class), cioè da 220 (Ryanair) a 770 gr/km, peggio che con un'auto, ma meno di quanto mi aspettavo.

Per chi si preoccupa davvero c'è sempre il treno.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24437
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda enrIK0 » gio ott 11, 2018 4:38 pm

https://www.peugeot.it/peugeot-e-legend-concept.html

Ma quanto è bella? Ha anche un non so che di Lancia...
Peccato sia elettrica :asd:

Iko
Avatar utente
enrIK0
Utente Registrato
 
Messaggi: 3639
Iscritto il: lun ott 27, 2003 2:17 am

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda ledzep » gio ott 11, 2018 5:57 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Se lo scopo finale è inquinare meno (e lo è davvero) dovrebbero cominciare a tassare anche i viaggi aerei, con le comitive di vecchietti che si fanno portare in giro per il mondo per prendersi la malaria e visitare scomodamente bellezze che potrebbero vedere meglio online.

Qualcuno sa quanta CO2 viene emessa da un aereo di linea per persona e km ?


La parte tasse di un biglietto aereo è spesso più alta di quella della tariffa. E c'è già una tassa sulle emissioni. Anche per gli aerei la ricerca per diminuire l'impatto ambientale va avanti.
Avatar utente
ledzep
Utente Registrato
 
Messaggi: 20756
Iscritto il: lun ott 27, 2003 8:38 am
Località: milano

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gimpo » ven ott 12, 2018 11:05 pm

Cane ha scritto:Peccato che sia impossibile, perché dalle accisse in italia e altrove viene un contributo esagerato per finanziare lo stato, anche il sociale…
Se non mettessero gradatamente le accisse sull'auto elettrica dovrebbero metterle da un'altra parte, e la vedo piu' dura...

Dimentichi però quanto lo stato risparmierebbe in termini di spesa sanitaria. La quale è la seconda voce di spesa per la stato dopo le pensioni. Mica bau bau micio micio.
(E poi la prima spesa in assoluto è quella relativa al debito pubblico.)
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 769
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gabrielebig » sab ott 13, 2018 5:31 am

Gatto del Cheshire ha scritto:
Qualcuno sa quanta CO2 viene emessa da un aereo di linea per persona e km ?

Una quantità mostruosa, più o meno simile a quella emessa se il singolo viaggiatore compisse il viaggio da solo in auto.
Avatar utente
gabrielebig
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 6412
Iscritto il: lun feb 05, 2007 2:49 pm
Località: Salo'
La/le tua/e Moto Guzzi: - V7 '73 -

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gabrielebig » sab ott 13, 2018 5:32 am

Quanto pesa la e-Vespa? 4kW potrebbero bastare, se fosse leggera. Mi preoccupa che il peso non sia dichiarato.
Avatar utente
gabrielebig
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 6412
Iscritto il: lun feb 05, 2007 2:49 pm
Località: Salo'
La/le tua/e Moto Guzzi: - V7 '73 -

PrecedenteProssimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: bomboletta e 45 ospiti