Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Noleggiomoto.rent

progressi nei veicoli elettrici

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Celerrime » sab lug 14, 2012 11:32 pm

Poppi ha scritto:Il futuro sono auto elettriche con piccoli motori a scoppio ottimizzati per funzionare a regime costante e che verranno usati come generatori.
Un motore per ruota che funziona anche da freno e recupero di energia.

E' una soluzione che piace poco dal punto di vista "impatto zero" ma alla fine è l'unica in grado di funzionare sempre e con autonomie paragonabili a quelle delle auto di oggi.


Poppi, io lo dico sempre, mi fa piacere che qualcuno in piu sia d'accordo...
Avatar utente
Celerrime
Utente Registrato
 
Messaggi: 3985
Iscritto il: mer ott 29, 2003 10:52 pm
Località: HERBY CITY

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda PMS » dom lug 15, 2012 12:02 am

ciao, sono PMS, primo messaggio su AG
mi associo nel considerare la miglior soluzione il veicolo con motore principale elettrico e motore a scoppio funzionante a carico costante.
per me, si potrebbero montare batterie tali da fornire un'autonomia di 100 km solo elettrico, il resto, lo fai da ibrido.
tra l'altro, ci sono in corso vari progetti di ottimizzazione della combustione che porterebbero il caro vecchio motore a scoppio taglia autotrazione a rendimenti da diesel lento, ovviamente a carico costante.
i biocarburanti, attualmente, sono una cagata pazzesca. si finirà come il biogas per produzione di energia elettrica:
all'agricoltore attualmente, causa incentivi scriteriati, conviene più vendere il mais ad un gassificatore che all'allevatore per farne carne e latte! immagina poco poco cosa succederà se si imporrà un 5/10 % di bio nei carburanti commerciali.....(vedi brasile!!!)
p.tana lex sed lex
Avatar utente
PMS
Utente Registrato
 
Messaggi: 46
Iscritto il: ven giu 29, 2012 10:01 pm
Località: pavia, but sardinside
La/le tua/e Moto Guzzi: nevada club 2003

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » dom lug 15, 2012 8:52 am

Celerrime ha scritto:
Poppi ha scritto:Il futuro sono auto elettriche con piccoli motori a scoppio ottimizzati per funzionare a regime costante e che verranno usati come generatori.
Un motore per ruota che funziona anche da freno e recupero di energia.

E' una soluzione che piace poco dal punto di vista "impatto zero" ma alla fine è l'unica in grado di funzionare sempre e con autonomie paragonabili a quelle delle auto di oggi.


Poppi, io lo dico sempre, mi fa piacere che qualcuno in piu sia d'accordo...

Anche se a me piace questo schema per la sua semplicità concettuale vorrei far notare una cosa, che l'energia prodotta dal motore, prima di arrivare alle ruote, con un sistema in serie deve fare un cammino più lungo: deve essere trasformata in energia elettrica (con rendimento prossimo ma non uguale a 1), deve venire conservata in una batteria (che ne perderà un po' per effetto dell'autoscarica), deve venire convertita in energia meccanica in un motore elettrico (con rendimento prossimo ma non uguale a 1).
Quale sarà il rendimento alla fine della catena rispetto a un motore a scoppio che funziona a regimi variabili accoppiato a un cambio meccanico ?
Nella Prius il motore (basato sul ciclo Atkinson ad alto rendimento) è collegato direttamente alle ruote, senza cambio meccanico che darebbe una perdita secca del 15-20%; però in assenza di cambio non ha un tiro sufficiente a bassa velocità e hanno dovuto metterlo in parallelo a un motore elettrico per potere partire. Un accrocchio complicato.
Lo stesso motore a ciclo Atkinson accoppiato al generatore e ottimzzato per un regime costante sarebbe perfetto.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 26995
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » dom lug 15, 2012 9:42 am

Gatto del Cheshire ha scritto: Anche se a me piace questo schema per la sua semplicità concettuale vorrei far notare una cosa, che l'energia prodotta dal motore, prima di arrivare alle ruote, con un sistema in serie deve fare un cammino più lungo: deve essere trasformata in energia elettrica (con rendimento prossimo ma non uguale a 1), deve venire conservata in una batteria (che ne perderà un po' per effetto dell'autoscarica), deve venire convertita in energia meccanica in un motore elettrico (con rendimento prossimo ma non uguale a 1). .....

Rimane comunque un ottimo rendimento, tutte le macchine elettriche che tasformano energia elettrica in meccanica, e viceversa, hanno un rendimento altissimo, niente a che vedere neppure rispetto al motore a scoppio dedicato a carico costante, che rimane comunque molto basso...

Gatto del Cheshire ha scritto: Un accrocchio complicato.....

Le complicazioni rimangono complicazioni, e costano, per questo questi sistemi stentano a decollare veramente...
Per un'auto familiare che fa 10.000 km l'anno nessun sistema alternativo puo' essere complessivamente conveniente rispetto ai migliori sistemi in commercio...
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 37063
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gian Carlo » dom lug 15, 2012 10:29 am

Avatar utente
Gian Carlo
Utente Registrato
 
Messaggi: 1268
Iscritto il: gio set 16, 2010 11:31 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: :
---------------------------------------
Ex V7 Classic
Ex California 1400 Touring
EX K 1600 GTL

Adesso Honda X ADV
---------------------------------------

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » dom lug 15, 2012 3:22 pm

Cane ha scritto:
Gatto del Cheshire ha scritto: Anche se a me piace questo schema per la sua semplicità concettuale vorrei far notare una cosa, che l'energia prodotta dal motore, prima di arrivare alle ruote, con un sistema in serie deve fare un cammino più lungo: deve essere trasformata in energia elettrica (con rendimento prossimo ma non uguale a 1), deve venire conservata in una batteria (che ne perderà un po' per effetto dell'autoscarica), deve venire convertita in energia meccanica in un motore elettrico (con rendimento prossimo ma non uguale a 1). .....

Rimane comunque un ottimo rendimento, tutte le macchine elettriche che tasformano energia elettrica in meccanica, e viceversa, hanno un rendimento altissimo, niente a che vedere neppure rispetto al motore a scoppio dedicato a carico costante, che rimane comunque molto basso...

La trasformazione di energia meccanica in elettrica e viceversa DEVE avere sempre un alto rendimento perchè converte fra loro due tipi simili di energia. Non si può confrontare con la trasformazione di calore in energia che ha dei limiti termodinamici.
Comunque un motore elettrico ha un rendimento intorno al 90% e così pure quello di un alternatore. Quindi la conversione di energia meccanica dall'asse di un motore a scoppio in energia elettrica e la conversione all'indietro della corrente dalla batteria in energia meccanica alle ruote ha già una perdita dell'ordine di quella di un cambio meccanico a marce.
Resta il vantaggio di poter usare motori ottimizzati per le condizioni della ricarica, oltre alla maggiore flessibilità della trazione elettrica.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 26995
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda NIGHTCAP » sab giu 08, 2013 10:51 pm

renault zoe

provata oggi

una meravigliosa estasi!

veramente una signora auto ( laversione piu' accessoriata) 24600 €

tira come un treno ed e' silenziosa come una bici

sono rimasto esterrefatto!

sono partito con una autonomia di 107 kilometri e dopo circa 20 minuti, al ritorno, avevo ancora 101 km di strada da poter fare

confort interno da principe!

condizionatore acceso, in partenza e' una bomba

in salita e' quasi migliore di un motore termico

in discesa recupera un buon quantitativo di energia.

purtroppo e' troppo grossa ed anche un po pesante 4 metri per 1,4 ton


certo che in cinque si sta veramente comodi, nel lusso piu totale.

una auto cosi' potrebbe affrontare lunghi viaggi veloci (135 km/h :rolleyes: ) in autostrada se non fosse per la limitata autonnomia :rolleyes: :rolleyes:

mi ha preso comunque la passione per la trazione elettrica... ;) ;) ;) ;)
Solo pochi uomini possono dare del tu al mare, ma non glielo danno!
Avatar utente
NIGHTCAP
Utente Registrato
 
Messaggi: 5282
Iscritto il: mar mar 10, 2009 12:47 am

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » sab giu 08, 2013 11:14 pm

NIGHTCAP ha scritto:in autostrada se non fosse per la limitata autonnomia :rolleyes: :rolleyes:

Siamo alle solite, l'auto elettrica se non fosse per l'autonomia sarebbe gia' a punto da vent'anni...
Per adesso e' accettabile solo l'ibrida, l'elettrica pura e' legata a un futuro miracolo delle batterie, o all'urbano...
Secondo me per questo motivo codesta Renault non la comprera' nessuno...
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 37063
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » dom giu 09, 2013 11:00 am

Problemi di autonomia ? C'è l'Opel Ampera. 60 km con le batterie e i motori elettrici, che permettono di andare in ufficio e tornare senza avviare il motore, poi auto in garage a ricaricare le batterie.
E per i viaggi lunghi c'è sempre il motore a ricaricare le batterie. Ma con le prestazioni di un motore elettrico.

http://www.motori24.ilsole24ore.com/Aut ... ibrida.php
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 26995
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda vinbrulè » dom giu 09, 2013 12:52 pm

NIGHTCAP ha scritto:renault zoe

provata oggi

una meravigliosa estasi!

veramente una signora auto ( laversione piu' accessoriata) 24600 €

tira come un treno ed e' silenziosa come una bici

sono rimasto esterrefatto!

sono partito con una autonomia di 107 kilometri e dopo circa 20 minuti, al ritorno, avevo ancora 101 km di strada da poter fare

confort interno da principe!

condizionatore acceso, in partenza e' una bomba

in salita e' quasi migliore di un motore termico

in discesa recupera un buon quantitativo di energia.

purtroppo e' troppo grossa ed anche un po pesante 4 metri per 1,4 ton


certo che in cinque si sta veramente comodi, nel lusso piu totale.

una auto cosi' potrebbe affrontare lunghi viaggi veloci (135 km/h :rolleyes: ) in autostrada se non fosse per la limitata autonnomia :rolleyes: :rolleyes:

mi ha preso comunque la passione per la trazione elettrica... ;) ;) ;) ;)


24 mila euro??? Per me l'auto elettrica può aspettare...non è l'autonomia il problema ma il prezzo...
Ducati 900 SS
Avatar utente
vinbrulè
Utente Registrato
 
Messaggi: 11907
Iscritto il: ven dic 12, 2008 12:16 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Ducati 900 SS
ex Suzuki GSF 400
ex V65 Lario 4V
ex Suzuki RG 250
ex Le Mans 850 II
ex Suzuki GSX-R 750 '91
ex V65 Lario 2V
ex 1200 Sport 2V

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » lun giu 10, 2013 9:58 pm

TTZERO a bordo di una Mugen Honda elettrica praticamente di serie





http://www.youtube.com/watch?feature=pl ... RrKhFAlaRw

come tempi e velocita' siamo ancora abbastanza lontanti dalle moto a benzina , pero' come potete vedere da questa tabella riassuntiva le moto elettriche viaggiano 10 a 1 rispetto alle benzina , nel senso che ogni anno i miglioramenti di performace equivagono a 10 anni di evoluzione delle benzina , l'anno prossimo le previsioni danno come infranto il muro delle 115 miglia di media , quindi con una media superiore a quella di una RG500 del 1976

Immagine






.
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 1871
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » lun giu 10, 2013 10:03 pm

Athlon ha scritto:Immagine.

Si, tanti dati importanti, ma manca quello piu' importante di tutti, l'autonomia...

Auto e moto elettriche non c'hanno da inventarsi nulla da anni, gli serve solo autonomia...
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 37063
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » lun giu 10, 2013 10:27 pm

per le moto elettric he di fascia alta siamo intorno ai 120-150 km di autonomia a 120kmh costanti.

gli scooter invece oscillano tra i 50 ed i 90-100 pero' a 45 km/h


ovviamente si puo' migliorare molto con uno stile di guida opportuno , cosi' come viceversa si puo' uccidere la batteria in poco tempo se si commettono degli errori.

Qui dal sito della Zero una breve guida per ottimizzare il range

http://www.zeromotorcycles.com/range/
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 1871
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » dom giu 23, 2013 12:42 pm

http://www.latimes.com/business/autos/l ... _251089220


nelle sessioni di prove libere la Lightning prende il primo tempo , il pilota e' il vincitore dello scorso anno ( correva con un multistrada 1200) , il tempo fatto con la Lightning e' migliore del record dello scrso anno
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 1871
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » dom giu 23, 2013 3:12 pm

Uno scooter elettrico potrebbe far comodo per i tragitti quotidiani casa-lavoro-scuola.
La sera si rientra, si attacca la batteria alla presa di corrente e con meno di 1 euro di spesa la mattina ci si ritrova la batteria carica.
E la domenica si può arrivare al ristorante in collina e mentre si pranza ricaricare la batteria, al costo di 1 euro in più. Comodo ed economico.

Ma siamo così sicuri che la spina per la ricarica della batteria sia compatibile con le normali prese di corrente ?
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 26995
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » dom giu 23, 2013 4:33 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Ma siamo così sicuri che la spina per la ricarica della batteria sia compatibile con le normali prese di corrente ?



:rollin :rollin :rollin :rollin :rollin siamo cosi' sicuri che quando comperi una moto l'imboccatura del serbatoio sia compatibile con le pompe di benzina :celebrate: :celebrate:

comunque a parte gli scherzi le moderne moto adatte a benzina senza piombo hanno l'imboccatura del serbatoio appositamente piu' stretta della pompa della benzina della super , per evitare di usare benzina con piombo su moto catalizzate e rovinare il catalizzatore , questo a volte e' un problema (facilmente risolvibile con un imbuto) in paesi che non hanno aggiornato le pompe nel passaggio da rossa a verde.
Ultima modifica di Athlon il dom giu 23, 2013 5:16 pm, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 1871
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » dom giu 23, 2013 4:47 pm

Le moto elettriche per adesso funzionalli sono:

Bici elettrica (molto funzionale)
Scooter elettrico per l'urbano o spostamenti nel suo raggio d'azione...
Una moto per divertirsi in pista...(forse non sarebbe male)

Basta...non mi pare ci possa essere altro... impensabile per capirci una moto da girata anche di un solo giorno, ecc...
Mica ci si puo' permettere una seconda moto...
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 37063
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » dom giu 23, 2013 5:19 pm

sulla bici e lo scooterino sicuramente anche se gia' il secondo prevede un posto di ricarica in cortile o in box ( uno scooter serio ha batterie troppo pesanti per essere estraibili)

paradossalmente la moto da pista elettrica potrebbe essere una sorpresa come diffusione , non appena si riuscira' a far estendere gli orari di uso del circuito se corrono moto elettriche ( molti circuiti hanno orari massimi da rispettare per via del rumore , far girare moto silenziose permette di far girare piu' moto e quindi fare piu' soldi)
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 1871
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda ilmitico » dom giu 23, 2013 5:44 pm

parlando di competizioni, secondo me l'elettrico puro potrebbe avere applicazioni enormi e vincenti nel trial.
dopotutto lì le moto fanno pochissima strada, non serve il picco di potenza ma serve coppia e un motore sfruttabile
Avatar utente
ilmitico
Moderatore
 
Messaggi: 16563
Iscritto il: gio dic 07, 2006 9:16 pm
Località: VA
La/le tua/e Moto Guzzi: guzzista esodato, suo malgrado

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda mauldinamica » dom giu 23, 2013 7:27 pm

tutto gia in produzione, disponibile e testato
nel fuoristrada:
http://www.youtube.com/watch?v=1UCrn58Ole8
su strada la Zero s
http://www.zeromotorcycles.com/zero-s/specs.php
una curiosita (con degli accenni polemici in Italia)
http://gogreen.virgilio.it/news/green-d ... _6824.html

Comprerei subito la Zero s alle mie figlie (perchè a 16 anni non ti interessa fare 1100 Km in 10 ore)
Una V35 pressata nel deserto fa rumore?
Avatar utente
mauldinamica
Utente Registrato
 
Messaggi: 2796
Iscritto il: lun ott 01, 2012 6:27 pm
Località: a 56 Km da Mandello
La/le tua/e Moto Guzzi: v11 sport 2000 prima serie, Griso 8V 2008 prima serie, Stelvio 2017 ultima serie
"Mi sento come una vecchissima Guzzi, senza di lei ora non esisterebbero le Breva, Norge ecc "
Kunta Kinte

PrecedenteProssimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Google [Bot] e 19 ospiti
cron