Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Noleggiomoto.rent

progressi nei veicoli elettrici

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » gio ott 31, 2019 9:34 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:
SUV ammazza clima. I SUV sono la seconda causa dell'aumento delle emissioni globali di CO2 dal 2010 al 2018

Non sono sicuro...O almeno non vale in tutti i casi...

Io ho un SUV/Crossover diesel da 14 quintali e una panda a benzina che a confronto pesa nulla....

Emetto meno CO2 col SUV che con la panda...
Ultima modifica di Cane il gio ott 31, 2019 9:36 pm, modificato 1 volta in totale.
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 36840
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » gio ott 31, 2019 9:35 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Che un'auto a metano emetta più CO2 di una diesel mi risulta molto nuovo...

A me no...

E comunque se pensi di risolvere il problema CO2 col metano non vai lontano...
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 36840
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » ven nov 01, 2019 3:42 pm

Dopo una giornata di polemiche politiche e proteste del settore automotive la precisazione del Mef: imponibile base al 60%, si sale
al 100% solo per le vetture inquinanti, resta al 30% per elettriche e ibride


Cacchio...le elettriche sono appena arrivate e sono gia' tassate al 50% delle normali.... :asd:

Secondo me tra un paio d'anni metteranno a casa due contatori, quello per la luce e quello con la "maggiorazione" per la ricarica auto... :rollin
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 36840
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » ven nov 01, 2019 4:49 pm

Leggi oggi sul Venrdì di Repubblica l'intervista a Carola Rackete, la "zecca" di Salvini.
E' ingegnere, ha già scritto dei libri e di sicuro ne sa più di lui.

Povero giornalista, per intervistarla a Vienna ha dovuto andarci in treno, 13 ore di viaggio, per non usare l'aereo che produce CO2.
Poveretto, non aveva capito che le interviste si possono anche fare online.

P.S: l'intervista è molto interessante, come tutte quelle alle persone interssanti.
Leggetevi anche quella a Natalia Aspesi, molto inquietante. Qualche mese fa suggeriva di comprare oro per precauzione.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 26825
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » ven nov 01, 2019 8:01 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Povero giornalista, per intervistarla a Vienna ha dovuto andarci in treno, 13 ore di viaggio, per non usare l'aereo che produce CO2.

Capisco l'effetto simbolico che un pugno di persone cercano di dare, ma forse dietro c'e' anche una voglia di finire in prima pagina...

Mi fanno tornare in mente i grillini che il primo giorno andarono a montecitorio tutti in bicicletta... :rollin

Per gli arerei non e' prevista nessuna contrazione dei voli...anzi..e' previsto un aumento...

Quest'anno hanno volato miliardi (MILIARDI) di persone e solo in italia 150/200 milioni... :aaah:

I discorsi li porta via il vento... e le biciclette i livornesi... :asd:

Ps a prosito, con cosa e' tornata in europa Greta? (domanda seria, non lo so)
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 36840
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » sab nov 02, 2019 8:20 am

Ta 5-6 anni batterie 5/10 volte piu' potenti delle attuali.... :aaah:


«I filoni di ricerca – ha aggiunto Bodoardo – si snodano sull’asse della ricerca di nuovi materiali per batterie, come le batterie al litio-zolfo e litio-aria e stiamo studiando la possibilità di inserire utilizzando – ora si può solo all’esterno – dei sensori che, con l’impiego dell’intelligenza artificiale dentro alle celle, ne monitorino il surriscaldamento e le reazioni chimiche al loro interno, per prevederne i danni, l’usura e garantire una vita più lunga».

Le batterie sono tra le tecnologie chiave per far uscire, nei prossimi anni, il sistema di approvvigionamento energetico europeo, dagli idrocarburi, sia sul fronte dei trasporti che dell’energia elettrica.

«Le batterie al litio-zolfo – ha aggiunto Bodoardo – possiedono 5 volte la capacità di quelle attuali al litio. Inoltre, lo zolfo è molto più facile da reperire e a buon mercato, anche perchè è anche uno scarto di lavorazione del petrolio. Ritengo nell’arco di 4-5 anni si possa arrivare ad avviarne la produzione. Molto più interessante anche la ricerca sulle batterie litio-aria, che potrebbero raggiungere una densità di energia 10 volte superiore all’attuale. Tuttavia, quì siamo ancora lontani da una messa in commercio. Nel prossimo futuro, avremo bisogno di nuove generazioni di batterie ad altissime prestazioni, affidabili, sicure, sostenibili e convenienti».
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 36840
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » sab nov 02, 2019 10:25 am

5 volte la capacità di una batteria al litio significa 1 kWh/kg, vicina all'energia prodotta da un motore a benzina. Questo significa avere in corpo centinaia di kwh di carica senza troppo peso.
Resta però il problema della ricarica, che per la benzina si fa in 1 minuto, per 50 kWh di carica richiede ore (e grossi investimenti per colonnine ad alta capacità). Per ora non c'è partita.

Se il problema fondamentale però è quello di evitare di bruciare combustibili fossili per non aumentare il carico di CO2 dell'atmosfera, il problema è già in parte risolto. Basta recuperare la CO2 contenuta nell'aria e combinarla con idrogeno per fare metanolo, che è un ottimo carburante. Bruciando metanolo si restituirebbe all'atmosfera la CO2 sottratta e il bilancio sarebbe pari, se l'energia per fare l'idrogeno fosse presa da fonti rinnovabili, come le centrali idroelettriche o i campi eolici..
Le centrali elettriche dovrebbero espandersi con impianti di produzione dell'idrogeno per elettrolisi, di estrazione della CO2 dall'atmosfera e di combinazione dei due per fare il metanolo, che sarebbe venduto nei distributori.
Credo che 1 litro di metanolo verrebbe a costare più di 1 litro di benzina. Ma non ne sono sicuro.
L'energia da fonti rinnovabili costa meno di quella dalle centrali tradizionali, ed è quasi l'unico costo di esercizio.
Ci sono gli investimenti per gli impianti di captazione della CO2 e di sintesi del metanolo; ma per i grossi impianti gli ammortamenti incidono poco. Alla fine le nuove colonnine elettriche ad alta capacità, e le loro linee di alimentazione, potrebbero costare anche di più.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 26825
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » sab nov 02, 2019 7:13 pm

perche' fare tutta la roba costosa ed inefficiente del metanolo e dell' idrogeno quando un normale filo elettrico costa decine di volte meno ed ha un efficinenza 5 o 6 volte superiore , senza contare che un auto collegata alla rete elettrica funziona anche da accumulo locale permettendo di ridurre le dimensioni medie delle dorsali
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 1870
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » sab nov 02, 2019 7:16 pm

Athlon il mio articolo sulle batterie e' credibile?
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 36840
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » dom nov 03, 2019 11:22 am

Sì forse per ora la storia del metanolo e dell'elettrolisi è un po' futuribile.
Ma c'era già disponibile un modo per fare un combustibile ecologico e pratico: il biodiesel. Basta esterificardell'olio vegetale con metanolo per avere dell'ottimo biodiesel (sottoprodotto: glicerina che ha un sacco di applicazioni)
https://www.assocostieri.it/newsite/uni ... biodiesel/

Il fatto è che
- la quantità di olio che si può produrre è limitata, anche usando olio di palma (la palma ha una produttività altissima)
- c'è la concorrenza degli altri usi degli oli vegetali (un litro di olio di semi renderà sempre più di quanto varrebbe il biodiesel)
- c'è l'ostilità degli ambientalisti (la coltivazione delle palme distrugge il territorio, es. in Indonesia) che ha fatto passare l'olio di palma come responsabile di un aumento del colesterolo (e lo è, perchè è un olio molto poco insaturo; è più saporito, tanto è vero che continuano a metterlo nella Nutella, ma come il burro fa male alle arterie. E l'energia che ci voglio far caricare nelle "ecologiche" batterie delle auto andrebbe prodotta da fonti rinnovabili, non bruciando metano in centrale)
- c'è la guerra ai motori diesel, considerati responsabili di tutti i mali
così l'idea del biodiesel non sfonda.

Scartati i diesel, resta l'idea del bioetanolo, cioè dell'alcool etilico fatto per fermentazione di residui vegetali e distillazione. La cosa pare funzionare, tanto che ni paesi produttori di zucchero le bagasse ricavate dalla canna da zucchero vengono usate per fare alcool. Poca chimica, ma molta energia consumata per distillare le soluzioni diluite di alcool.
Sarebbe una via ecologica all'eliminazione delle emissioni di CO2, ma per ora è insufficiente rispetto a petrolio e gas.
Per questo dicevo che, almeno per ora, si potrebbe tentare convertendosi dal petrolio al gas naturale, che bruciando produce meno CO2.
E' una soluzione provvisoria. Quella definitiva sarebbe la produzione di idrogeno per elettrolisi ed eventualmente la sua combinazione con CO2 di riciclo per produrre qualcosa di più pratico dell'idrogeno, di liquido, come il metanolo. Ci stanno lavorando in tanti; e quando riusciranno a produrre un carburante sintetico che costa come la benzina, aspettiamoci una campagna di stampa che convinca il legislatore a tassare sempre di più i combustibili fossili.

(certo l'idrogeno andrebbe fatto dall'acqua, usando energia da fonti rinnovabili, non come adesso per reforming del metano, se no è una presa in giro)
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 26825
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda adrianomol » dom nov 03, 2019 11:57 am

Il futuro secondo me prevede super condensatori al posto delle batterie e pannelli fotovoltaici inseriti nella carrozzeria del auto.



Gatto del Cheshire ha scritto:Sì forse per ora la storia del metanolo e dell'elettrolisi è un po' futuribile.
Ma c'era già disponibile un modo per fare un combustibile ecologico e pratico: il biodiesel. Basta esterificardell'olio vegetale con metanolo per avere dell'ottimo biodiesel (sottoprodotto: glicerina che ha un sacco di applicazioni)
https://www.assocostieri.it/newsite/uni ... biodiesel/

Il fatto è che
- la quantità di olio che si può produrre è limitata, anche usando olio di palma (la palma ha una produttività altissima)
- c'è la concorrenza degli altri usi degli oli vegetali (un litro di olio di semi renderà sempre più di quanto varrebbe il biodiesel)
- c'è l'ostilità degli ambientalisti (la coltivazione delle palme distrugge il territorio, es. in Indonesia) che ha fatto passare l'olio di palma come responsabile di un aumento del colesterolo (e lo è, perchè è un olio molto poco insaturo; è più saporito, tanto è vero che continuano a metterlo nella Nutella, ma come il burro fa male alle arterie. E l'energia che ci voglio far caricare nelle "ecologiche" batterie delle auto andrebbe prodotta da fonti rinnovabili, non bruciando metano in centrale)
- c'è la guerra ai motori diesel, considerati responsabili di tutti i mali
così l'idea del biodiesel non sfonda.

Scartati i diesel, resta l'idea del bioetanolo, cioè dell'alcool etilico fatto per fermentazione di residui vegetali e distillazione. La cosa pare funzionare, tanto che ni paesi produttori di zucchero le bagasse ricavate dalla canna da zucchero vengono usate per fare alcool. Poca chimica, ma molta energia consumata per distillare le soluzioni diluite di alcool.
Sarebbe una via ecologica all'eliminazione delle emissioni di CO2, ma per ora è insufficiente rispetto a petrolio e gas.
Per questo dicevo che, almeno per ora, si potrebbe tentare convertendosi dal petrolio al gas naturale, che bruciando produce meno CO2.
E' una soluzione provvisoria. Quella definitiva sarebbe la produzione di idrogeno per elettrolisi ed eventualmente la sua combinazione con CO2 di riciclo per produrre qualcosa di più pratico dell'idrogeno, di liquido, come il metanolo. Ci stanno lavorando in tanti; e quando riusciranno a produrre un carburante sintetico che costa come la benzina, aspettiamoci una campagna di stampa che convinca il legislatore a tassare sempre di più i combustibili fossili.

(certo l'idrogeno andrebbe fatto dall'acqua, usando energia da fonti rinnovabili, non come adesso per reforming del metano, se no è una presa in giro)
------------------------------------------------------
adriano da roma, su airone sport, v7sport trasf. S3; T5 ex vigili urbani :)
Avatar utente
adrianomol
Utente Registrato
 
Messaggi: 881
Iscritto il: mer giu 02, 2004 8:56 am

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » dom nov 03, 2019 8:47 pm

Intanto Greta Tumberg ha un problema.
E' andata in USA con un passaggio sulla barca a vela di Casiraghi, ma pare che non siano molti ad attraversare l'Atlantico in barca a vela. Così ora ha il problema di tornare a casa.
Cosa potrà fare ? Tornare a nuoto ? Prendere l'aereo ? (orrore). Andare in Alaska, traversare in barchetta lo stretto di Bering e tornare a casa con la Transiberiana ?
Forse le conviene fare una telefonata a Casiraghi...
Ma la prossima volta sarà bene che si faccia vedere in videoconferenza.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 26825
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda sevendays » dom nov 03, 2019 9:05 pm

Farà barcastop, che non è una cosa così stramba come sembra.
Avatar utente
sevendays
Utente Registrato
 
Messaggi: 1294
Iscritto il: mer mag 06, 2015 5:12 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1400 custom

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » dom nov 03, 2019 9:07 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Forse le conviene fare una telefonata a Casiraghi...

No, casiraghi ha detto non ci va piu'...

Gli costa troppo di aereo... :asd:

Sembra che all'andata casiraghi e l'altro skipper siano tornati in aereo...

Poi dall'europa sono partiti in aereo in 4 per andare a riprendere la barca...

In pratica per evitare un viaggio in aereo di Greta ne hanno fatti sei... :rollin
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 36840
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda olfra » dom nov 03, 2019 9:24 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Cosa potrà fare ?


Immagine

yeaaaaa!
Avatar utente
olfra
Utente Registrato
 
Messaggi: 624
Iscritto il: mer feb 06, 2019 11:50 pm
Località: Su, dove volteggiano V35

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda sevendays » lun nov 04, 2019 12:53 am

Avatar utente
sevendays
Utente Registrato
 
Messaggi: 1294
Iscritto il: mer mag 06, 2015 5:12 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1400 custom

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » lun nov 04, 2019 12:45 pm

Ragazzi c'è un sacco di gente che passa la vita veleggiando. Ma quando lavorano questi qua ?
Fossi un comunista direi che è ingiusto (perchè ci sono altri che sgobbano per pagargli la barca). Ma la questione è più complicata.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 26825
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda sevendays » lun nov 04, 2019 4:10 pm

Beh, c'è Soldini, che è pagato profumatamente, ma c'è anche Moitessier che è stato povero per molta della sua vita.
Avatar utente
sevendays
Utente Registrato
 
Messaggi: 1294
Iscritto il: mer mag 06, 2015 5:12 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1400 custom

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda fabiolemans1 » lun nov 04, 2019 4:27 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Ragazzi c'è un sacco di gente che passa la vita veleggiando. Ma quando lavorano questi qua ?
Fossi un comunista direi che è ingiusto (perchè ci sono altri che sgobbano per pagargli la barca). Ma la questione è più complicata.

Massimuccio non è d'accordo con te
Immagine
-fabio-
la mente è come il paracadute: funziona solo quando è aperta
Avatar utente
fabiolemans1
Utente Registrato
 
Messaggi: 15061
Iscritto il: ven lug 21, 2006 12:29 pm
Località: messina

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda TIZ56 » lun nov 04, 2019 6:21 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Intanto Greta Tumberg ha un problema.
E' andata in USA con un passaggio sulla barca a vela di Casiraghi, ma pare che non siano molti ad attraversare l'Atlantico in barca a vela. Così ora ha il problema di tornare a casa.
Cosa potrà fare ? Tornare a nuoto ? Prendere l'aereo ? (orrore). Andare in Alaska, traversare in barchetta lo stretto di Bering e tornare a casa con la Transiberiana ?
Forse le conviene fare una telefonata a Casiraghi...
Ma la prossima volta sarà bene che si faccia vedere in videoconferenza.


un cargo liberiano??? :rollin
mi fa una pena sta ragazzina...
CHI VOLA VALE, CHI NON VOLA NON VALE E CHI VALE E NON VOLA E' VILE.
Avatar utente
TIZ56
Utente Registrato
 
Messaggi: 70
Iscritto il: mar nov 30, 2004 12:13 am

PrecedenteProssimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: carlo59, Google [Bot], manhaus71, TODD e 25 ospiti