Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Noleggiomoto.rent

progressi nei veicoli elettrici

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » lun gen 06, 2020 3:29 pm

Passa anche da St.Moritz ?
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 27259
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda sevendays » lun gen 06, 2020 4:17 pm

Ritornando sugli studi farlocchi che dimostrerebbero come un diesel euro 6 produca meno CO2 di un veicolo elettrico: ormai in Europa un terzo dell'energia è prodotta da fonti che non emettono CO2, dice un sito chiaramente dell'altra sponda: https://www.vaielettrico.it/fonti-rinno ... col-vento/
Avatar utente
sevendays
Utente Registrato
 
Messaggi: 1389
Iscritto il: mer mag 06, 2015 5:12 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1400 custom

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » mar gen 07, 2020 7:54 pm

Smog, a Torino fermi i diesel Euro5 per due giorni - Pm10 alle stelle, ma si ferma chi ne produce meno.
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 37471
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » mer gen 08, 2020 2:22 pm

E' la solita inversione termica.
La pianura padana è una conca, e nelle conche d'inverno si hanno le temperature più basse (i record negativi sono tutti in conche). Questo produce un effetto contrario alla ventilazione e un accumulo locale degli inquinanti.
Mi chiedo se non potrebbe servire creare una ventilazione artificiale creando una corrente di aria calda con una grande centrale- La salita dei fumi caldi creerebbe un richiamo di aria pulita dalle aree circostanti.

E' lo stesso effetto camino che si realizza d'estate intorno a Milano, dove le aree asfaltate più calde perchè colpite dal sole creano una corrente ascendente dalla città che richiama altra aria dalla campagna circostante. Io che sto alla periferia di Milano lo verifico dalla corrente d'aria che dalla campagna va verso Milano.
Lo stesso effetto, se creato con grandi masse di aria calda in salita dalle grandi città, potrebbe servire a depurarne l'aria.
Certo non servirebbe per tutta la pianura padana. Per quella servirebbe solo creare un varco nel passo del Turchino, peer creare un foehn permanente, come proposto anni fa da un inventore.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 27259
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda fabiolemans1 » mer gen 08, 2020 2:48 pm

dagli ioni di litio al litio-zolfo?
i ricercatori della Monash University, Australia, hanno depositato il brevetto per ovviare al principale difetto delle batterie al litio-zolfo, ovvero il decadimento repentino, in appena qualche ciclo di ricarica.
riuscendo a impedire il decadimento del catodo (è questo l'oggetto del brevetto) tramite un nuovo materiale conduttivo, si potrà sfruttare la principale caratteristica positiva delle batterie Li/S, ovvero una densità energetica 5 volte superiore alle Li-Po.
il che potrebbe significare autonomia 5 volte superiore a parità di ingombri e pesi, oppure il doppio della capacità con metà degli ingombri e dei pesi.
Immagine
-fabio-
la mente è come il paracadute: funziona solo quando è aperta
Avatar utente
fabiolemans1
Utente Registrato
 
Messaggi: 15169
Iscritto il: ven lug 21, 2006 12:29 pm
Località: messina

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » mer gen 08, 2020 6:30 pm

2500 Wh/kg è la resa di un motore a ciclo Otto, tenendo conto delle perdite del cambio.
Ottima, se fosse possibile fare rifornimento in pochi minuti.

Io continuo a pensare che questa smania per la trazione elettrica, che costerà un sacco di soldi per le nuove batterie e le stazioni di rifornimento, è destinata a fallire per l'emergere di nuovi sistemi di trazione basati sull'idrogeno e le fuel cells.
I giapponesi hanno puntato tutto sull'idrogeno (che mi piace di più anche dal punto di vista strategico) e hanno già auto con autonomie molto maggiori. Per me è quello il futuro.

Il problema principale ora è quello del riscaldamento globale prodotto dall'accumulo di CO2 nell'atmosfera, associato alle continue emissioni causate dalla necessità di usare combustibili fossili.
Il contenuto di CO2 nell'atmosfera era 280 ppm nel 1800, ora è 420, il 50% in più, e aumenta rapidamente.
Prima che TUTTO il mondo abbia trovato il modo di passare all'energia da fonti rinnovabili bisogna che il mondo civile trovi subito il modo di fissare la CO2 già presente nell'atmosfera, così da cominciare subito a bilanciare le emissioni del terzo mondo prima che si sia convertito alle fonti rinnovabili.
L'unico modo mi pare quello di rimboschire le aree desertiche. Ho fatto un po' di conti (pubblicati in ResearchGate) e ho calcolato che rimboschendo il deserto del Sahara (9 MM km2) si farebbe tornare il tenore di CO2 al valore che aveva nel 1800.
Senza esagerare, basterebbe rimboschire molto meno, l'1% del Sahara, per fermare l'aumento del contenuto di CO2 ai valori attuali (2,3 ppm/anno nel 2018).
Ma prima di deciderlo si dovrà passare per catastrofi epocali.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 27259
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » mer gen 08, 2020 6:53 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Senza esagerare, basterebbe rimboschire molto meno, l'1% del Sahara, per fermare l'aumento del contenuto di CO2 ai valori attuali (2,3 ppm/anno nel 2018).
Ma prima di deciderlo si dovrà passare per catastrofi epocali.

Le piante nel sahara vanno annacquate... :asd:

Oltre 10mila cammelli saranno abbattuti perché “bevono troppo" e stanno entrando
nelle case per cercare acqua”.
.. :rollin
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 37471
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda ilmitico » mer gen 08, 2020 9:43 pm

Cane ha scritto:Oltre 10mila cammelli saranno abbattuti perché “bevono troppo" e stanno entrando
nelle case per cercare acqua”.
.. :rollin


Quello in australia e vogliono farlo sparando dagli elicotteri.

Spero che questa volta gli vada meglio, con gli emù non era andata benissimo
https://it.wikipedia.org/wiki/Guerra_degli_em%C3%B9
Avatar utente
ilmitico
Moderatore
 
Messaggi: 16583
Iscritto il: gio dic 07, 2006 9:16 pm
Località: VA
La/le tua/e Moto Guzzi: guzzista esodato, suo malgrado

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda olfra » mer gen 08, 2020 9:58 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:ho calcolato che rimboschendo il deserto del Sahara


Gente piu' saggia di me dice che il sahara cicli tra verde e deserto in 20.000 anni (segue precessioni equinozi, ovvero il fatto che la terra inclini l'asse).
Il prossimo rinverdimento e' pianificato tra 15.000 anni.... mi sa che e' tempo allora di trovare soluzioni alternative :asd: :asd:
Avatar utente
olfra
Utente Registrato
 
Messaggi: 721
Iscritto il: mer feb 06, 2019 11:50 pm
Località: Su, dove volteggiano V35

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » gio gen 09, 2020 12:39 pm

Sì ma oggi l'uomo ha poteri e risorse e organizzazione che non aveva in passato. Insomma è più potente.
Io non me la sento di aspettare altri 10.000 anni. Mi sento già vecchio adesso.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 27259
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » gio gen 09, 2020 1:16 pm

Stavo leggendo la notiziola sulla decisione di Harry e Meghan di prendersi un po' di libertà, cosa che ha fatto arrabbiare la regina ma pare che sia dovuta alla persecuzione dei media britannici (i soliti giornalisti; prima perseguitavano Diana, oggi Meghan; così hanno deciso di lasciare la giostra).

Una informazione che ho letto è:
" Per il momento Buckingham Palace non commenta, ma in un tweet Elton John ha oltretutto tenuto a precisare che il recente volo offerto ad Harry e Meghan per un breve soggiorno nella sua mega-villa di Nizza è stato 'carbon neutral' - ovvero a emissioni zero - poiché è stato dato il "contributo appropriato" ad un fondo che attua misure per compensare le emissioni di Co2 "
Ecco, non mi era venuto in mente che singolarmente ognuno di noi può dare un contributo personale per fare partire un progetto di riduzione della CO2 e di miglioramento dell'ambiente. Ci sono enti abbastanza impportanti che lo fanno:
https://www.azzeroco2.it
https://www.azzeroco2.it/forestazione
Tutti noi (se ci sta a cuore il problema) potremmo cominciare a dare un finanziamento.
Bisogna che mi informi meglio sul come, ma ho intenzione di farlo senza lasciare il compito ad altri più volenterosi.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 27259
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda olfra » gio gen 09, 2020 1:20 pm

Potremmo inaugurare l'iniziativa "green" qui nel forum:
"hey tu, se vuoi bene a frate mondo, pianta un albero ogni volta che vai in moto!" :clap:
Avatar utente
olfra
Utente Registrato
 
Messaggi: 721
Iscritto il: mer feb 06, 2019 11:50 pm
Località: Su, dove volteggiano V35

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » gio gen 09, 2020 1:54 pm

Guarda caso, leggo su Quattroruote della prossima uscita delle Panda e 500 ibride (saggiamente, mild hybrid)
https://www.quattroruote.it/news/nuovi- ... 600EAC7B9E

dove dice: "Come ulteriore prova dell'impegno di FCA per l'ambiente è stato presentata anche il finanziamento Be-Hybrid di FCA Bank. Sui modelli ibridi saranno proposti pacchetti esclusivi e grazie alla partnership con Treedom verrà piantato un albero per ogni cliente: quest'ultimo potrà seguire online i progressi della propria pianta, contribuendo alla riduzione delle emissioni."
Un albero per, diciamo, 100.000 auto: una foresta. Con visite guidate domenicali e giochi per i bambini...
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 27259
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda gabrielebig » gio gen 09, 2020 3:27 pm

https://www.domusweb.it/en/product-news/gallery/2020/01/07/vision-s-sonys-car-concept-unveiled-at-ces-2020.html?utm_medium=Social&utm_source=Facebook&wtk14=amc148034749218085#Echobox=1578388527

L'automobile secondo Sony: :aaah: awais
Non andrà in produzione, è un esercizio di stile per mostrare agli altri costruttori le tecnologie di Sony per gli EV.
Avatar utente
gabrielebig
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 6759
Iscritto il: lun feb 05, 2007 2:49 pm
Località: Salo'
La/le tua/e Moto Guzzi: - V7 '73 -

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » gio gen 09, 2020 7:00 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Guarda caso, leggo su Quattroruote della prossima uscita delle Panda e 500 ibride (saggiamente, mild hybrid)
https://www.quattroruote.it/news/nuovi- ... 600EAC7B9E

Riduzioni delle emissioni del 25%...meglio che nulla ma non mi pare sia la strada per salvare iol mondo....

Sempre a fossile va.... recupera' un po' di energia e ottimizza, ma non sono delle elettriche...
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 37471
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda sevendays » gio gen 09, 2020 9:51 pm

Saggiamente :asd:

Ormai la strada è segnata. Fiat fa bene a fondersi con un costruttore che ha già auto elettriche, perché poteva tranquillamente sparire in 5 anni.

Questa è la prima generazione in cui i grandi costruttori si sono resi conto che il mercato chiede ben altro, e hanno iniziato a produrre auto elettriche ben fatte e di massa. E per avere una Kona elettrica ci vogliono 7 mesi, troppe persone la stanno chiedendo.
Avatar utente
sevendays
Utente Registrato
 
Messaggi: 1389
Iscritto il: mer mag 06, 2015 5:12 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1400 custom

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » ven gen 10, 2020 1:40 pm

L'auto elettrica oggi, nel solo occidente, non ha senso quando più di mezzo mondo continua a bruciare carbone per produrre l'energia.
Per m l'ibrido è un modo temporaneo per ridurre le emissioni di CO2 senza molta spesa e senza grandi investimenti sulla rete elettrica di rifornimento di auto che per ora sono un piccola minoranza e che presentano oggi grossi problemi logistici di rifornimento.
Io vedrei il problema (quello della CO2, non della trazione elettrica) dall'altro capo. Invece di ridurre la CO2 prodotta da un piccolo ininfluente traffico automobilistico, cominqiare a ridurre la CO2 nell'atmosfera.
Non c'è bisogno di inventare le Tesla, basta piantare degli alberi.

(comunque prima opoi dovremo arrivare alle auto a batteria. Quelle che circolano adesso sono ancora troppo puzzolenti e inquinanti)
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 27259
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » ven gen 10, 2020 1:50 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:... cominqiare a ridurre la CO2 nell'atmosfera.
Non c'è bisogno di inventare le Tesla, basta piantare degli alberi.

Gatto non dimenticare che il carbone che bruciano in cina e nel resto del
mondo erano "alberi"... :asd:
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 37471
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda sevendays » ven gen 10, 2020 2:12 pm

Infatti, la proposta è di piantare alberi (che torneranno carbone) per chiudere il ciclo. A patto di non bruciarli nel frattempo.
Avatar utente
sevendays
Utente Registrato
 
Messaggi: 1389
Iscritto il: mer mag 06, 2015 5:12 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1400 custom

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » ven gen 10, 2020 2:13 pm

Infatti. E finché sono cresciuti hanno bloccato e fatto sparire dall'atmosfera un bel po' di CO2.
In certe ere geologiche l'eccesso di crescita di vegetali ha prodotto adirittura delle glaciazioni.
Ora che sono diventati carbone e petrolio e metano, bruciandoli restituiamo la CO2 fissata.
(ho fatto un po' conti. Se tutto il deserto del Sahara, 9 milioni di km², fosse rimboschito, il tenore di CO2 nell'aria tornerebbe al valore che aveva nel 1800, 250 ppm dagli attuali 400.
E forse avremmo anche un po' troppo freddo. Hai mai notato gli abiti che si portavano nel periodo dall'impero romano all'800 ? Non era solo perchè la Chiesa ci vuole tutti ben coperti)
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 27259
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

PrecedenteProssimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot], He59, mikethebike e 18 ospiti