Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Noleggiomoto.rent

progressi nei veicoli elettrici

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » ven mag 01, 2020 6:29 pm

il parco auto e moto viene comunque buttato via mediamente ogni 10-15 anni (anche se in Italia abbiamo uno dei parchi circolanti piu' vecchi in assoluto )

per fare le colonnine non servono grossi investimenti , considera che nel paese l'elettricita' c'e' gia' praticamente dovunque , sono rarissime le case illuminate con le candele

Ad esempio considera che il consumo elettrico di una stazione di benzina tra pompe di ricircolo ed altro e' molto alto una decina di colonnine in piu' ( totale 500 kw) non cambia la dimensione dell' allaccio

senza contare che le stazioni di rifornimento sono i luoghi perfetti per le istallazioni fotovoltaiche , infatti quasi tutti hanno gia' i pannelli sui tetti
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 2059
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda fabiolemans1 » ven mag 01, 2020 9:33 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Forse è vero. Ma vuol ddire buttare via tutto il vecchio parco di auto e moto e ricominciare con un parco di auto e moto a batteria e una rete di colonnine di ricarica. Tutta roba che costa.

è meraviglioso che uno come Athlon debba sentirsi dire "Forse è vero" :asd:
"Forse" ti risponderà grazie :rollin
ma sei sicuro che se prendesse piede il tuo adorato idrogeno, non dovremmo buttare via tutto il vecchio parco di auto e moto?
un impianto di rifornimento di idrogeno è talmente economico che in Italia ne esiste uno solo o mi sbaglio?
-fabio-
la mente è come il paracadute: funziona solo quando è aperta
Avatar utente
fabiolemans1
Utente Registrato
 
Messaggi: 15734
Iscritto il: ven lug 21, 2006 12:29 pm
Località: messina

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Filo63 » sab mag 02, 2020 12:05 am

Athlon ha scritto:per fare le colonnine non servono grossi investimenti , considera che nel paese l'elettricita' c'e' gia' praticamente dovunque , sono rarissime le case illuminate con le candele

Ad esempio considera che il consumo elettrico di una stazione di benzina tra pompe di ricircolo ed altro e' molto alto una decina di colonnine in piu' ( totale 500 kw) non cambia la dimensione dell' allaccio

Credo anch' io che basta poco se le auto/moto elettriche sono in minoranza rispetto alle tradizionale ma se si dovessimo convertire improvvisamente il parco auto/moto con motore termico in quello elettrico questo richiederebbe un bello sforzo di riorganizzazione della rete elettrica che di strutture per aree di sosta per ricarica.
Nella pratica faccio fatica da immaginare come potrebbe essere, io abito in un centro storico di un paesino e non c'è neanche spazio per parcheggiare figurarsi per le colonnine.
Filo63
Utente Registrato
 
Messaggi: 135
Iscritto il: ven ago 05, 2011 9:43 am
Località: Arsiero (VI)
La/le tua/e Moto Guzzi: Moto Guzzi Breva 1100

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda sevendays » sab mag 02, 2020 5:23 am

Dove non c'è spazio per parcheggiare non c'è nessun problema da risolvere :rollin
Avatar utente
sevendays
Utente Registrato
 
Messaggi: 1637
Iscritto il: mer mag 06, 2015 5:12 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1400 custom

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » sab mag 02, 2020 8:12 am

Filo63 ha scritto:.... ma se si dovessimo convertire improvvisamente il parco auto/moto...

Quanto "improvvisamente"? :asd:
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 39344
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » dom mag 03, 2020 1:17 pm

In norvegia ci hanno messo circa 5-6 anni per arrivare al 60% di immatricolato elettrico , contano di arrivare al 100 entro un paio di anni al massimo . Da quel momento il turnover naturale dei veicoli circolanti è circa 10-15 anni
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 2059
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda LIRO » dom mag 03, 2020 1:29 pm

Ma una volta che raggiungono il 100% e passano 5/10 anni, cosa ne fanno dei distributori? Se li chiudono o convertono vuol dire che gli stranieri non potranno viaggiare in Norvegia.
Avatar utente
LIRO
Utente Registrato
 
Messaggi: 4947
Iscritto il: gio set 21, 2006 5:34 pm
Località: Lipomo (COMO)
La/le tua/e Moto Guzzi: Ex V11 SportNaked
RSV4 Tuono Factory M.Y. 2018

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » dom mag 03, 2020 4:20 pm

fabiolemans1 ha scritto:
Gatto del Cheshire ha scritto:Forse è vero. Ma vuol ddire buttare via tutto il vecchio parco di auto e moto e ricominciare con un parco di auto e moto a batteria e una rete di colonnine di ricarica. Tutta roba che costa.

è meraviglioso che uno come Athlon debba sentirsi dire "Forse è vero" :asd:
"Forse" ti risponderà grazie :rollin
ma sei sicuro che se prendesse piede il tuo adorato idrogeno, non dovremmo buttare via tutto il vecchio parco di auto e moto?
un impianto di rifornimento di idrogeno è talmente economico che in Italia ne esiste uno solo o mi sbaglio?
-fabio-
tutte le soluzioni richiedono tempi lunghi. Ci vorrà comunque una rete di distribuzione, dell'idrogeno o dell'elettricità. (però le colonnine richiedono almeno 1 ora per la ricarica, e quindi un gran numero di colonnine, per i limiti di velocità di ricarica delle batterie, mentre l'idrogeno potrebbe essere distribuito in pochi minuti (e potrebbe venire prodotto nelle stesse stazioni).
Il metanolo, prodotto per sintesi nelle centrali che ora producono benzina, sarebbe un modo per tenere per qualche anno, a esaurimento, il vecchio parco auto con motori a scoppio. ma essendo prodotto per sintesi da idrogeno e CO2 ridurrebbe le emissioni di CO2 senza saltare direttamente all'idrogeno. Ma non so se vale la pena di fare delle centrali nuove solo per esaurire il vecchio parco auto.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 27806
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » dom mag 03, 2020 11:39 pm

LIRO ha scritto:Ma una volta che raggiungono il 100% e passano 5/10 anni, cosa ne fanno dei distributori? Se li chiudono o convertono vuol dire che gli stranieri non potranno viaggiare in Norvegia.



in realta' in molte zone della Norvegia e' gia' cosi' , se ci devi andare devi noleggiare un auto elettrica perche' i distributori hanno chiuso o si sono riconvertiti alle colonnine elettriche
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 2059
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » dom mag 03, 2020 11:45 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:tutte le soluzioni richiedono tempi lunghi. Ci vorrà comunque una rete di distribuzione, dell'idrogeno o dell'elettricità. (però le colonnine richiedono almeno 1 ora per la ricarica, e quindi un gran numero di colonnine, per i limiti di velocità di ricarica delle batterie, mentre l'idrogeno potrebbe essere distribuito in pochi minuti (e potrebbe venire prodotto nelle stesse stazioni).
Il metanolo, prodotto per sintesi nelle centrali che ora producono benzina, sarebbe un modo per tenere per qualche anno, a esaurimento, il vecchio parco auto con motori a scoppio. ma essendo prodotto per sintesi da idrogeno e CO2 ridurrebbe le emissioni di CO2 senza saltare direttamente all'idrogeno. Ma non so se vale la pena di fare delle centrali nuove solo per esaurire il vecchio parco auto.


la rete di distribuzione dell' elettricita' c'e' gia' , considera che un automobile passa immobile circa il 98% della sua vita , non e' un problema caricare lento mentre sei in ufficio o di notte. Molte ditte ad oggi danno la possibilita' ai dipendendi di caricare al lavoro come bouns

I tempi di ricarica dell' idrogeno non sono cosi' ridotti , si parla sempre come minimo di 15-20 minuti , tempo paragonabile ad una colonnina fast.

Il metanolo non puo' essere fatto dalle attuali raffinerie sono prodotti completamente diversi ( giusto ad esempio uno e' idrosolubile l'altro e' liposolubile , quindi le tipologie di guarnizioni di tutti i tubi devono essere diverse )

Comunque per produrre il metanolo di sintesi partendo da idrogeno fatto da elettrolisi significa un suicidio energetico , per fare 100 km un auto "a scoppio" che usa metanolo di sintesi andrebbe a consumare circa 500kwh contro i 16kwh necessari ad un auto elettrica per percorrere la stessa distanza
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 2059
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda LucaF » lun mag 04, 2020 9:34 am

peraltro il metanolo si produce dal metano con una semplice ossidazione,
a questo punto tanto vale usare direttamente il metano
L
LucaF
Utente Registrato
 
Messaggi: 3106
Iscritto il: lun ott 27, 2003 3:10 pm
Località: Baviera, Germania
La/le tua/e Moto Guzzi: non abbastanza

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » lun mag 04, 2020 12:08 pm

Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 2059
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » lun mag 04, 2020 12:47 pm

Immagine

una piccola immagine riasuntiva delle efficienze di processo nel caso di idrogeno da fonte rinnovabile
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 2059
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » lun mag 04, 2020 12:49 pm

ricordo che le auto ad idrogeno sono delle auto elettriche che usano le Fuel Cell per generare elettricita'
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 2059
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » lun mag 04, 2020 7:40 pm

Anche secondo me il sistema a ricarica della batteria sembra il piu' pratico e con un rendimento molto alto...
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 39344
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda irongate » lun mag 04, 2020 9:13 pm

senza considerare che tutti i lampioni possono diventare colonnine.
ignorante perenne.....
Avatar utente
irongate
Utente Registrato
 
Messaggi: 2189
Iscritto il: mar ott 28, 2003 8:53 pm
Località: val trebbia
La/le tua/e Moto Guzzi: califo(ggia)rnia stone
v11 lemans (tamya)
Norge Bianca

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » lun mag 04, 2020 10:57 pm

irongate ha scritto:senza considerare che tutti i lampioni possono diventare colonnine.



Confermo , queste 2 (11kw+11kw) sono state installate dal sottoscritto circa 3 anni fa e sfruttano il fatto che avendo rinnovato i lampioni con lampade a led c'era un eccedenza elettrica

https://www.forumelettrico.it/forum/col ... -t977.html
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 2059
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » mar mag 05, 2020 10:10 am

Cane ha scritto:Anche secondo me il sistema a ricarica della batteria sembra il piu' pratico e con un rendimento molto alto...

Athlon ho gia' detto come la penso...

I rendimenti della tabella non lasciano scampo all'idrogeno... :-(

Pero' una domanda dobbiamo farcela, perche' gruppi importanti e di certo non scemi investono nell'idrogeno? :rolleyes:

Forse ci sfugge qualcosa o sotto c'e' qualcosa che non tutti sanno...

Non puo' valere solo dire che anche gli stati danno aiuti alla ricerca ecc, la cosa fosse come diciamo noi sarebbe talmente
banale che anche uno di 2° elementare boccerebbe l'idrogeno... :rolleyes:
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 39344
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda sevendays » mar mag 05, 2020 10:35 am

Perché tanto il prezzo delle inefficienze (non solo economico) lo paga l'utente, non loro.

Anche il motore a scoppio odierno è inefficiente, ciò non ne ha impedito la diffusione.
Avatar utente
sevendays
Utente Registrato
 
Messaggi: 1637
Iscritto il: mer mag 06, 2015 5:12 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1400 custom

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Athlon » mar mag 05, 2020 10:41 am

Cane ha scritto:
Cane ha scritto:Anche secondo me il sistema a ricarica della batteria sembra il piu' pratico e con un rendimento molto alto...

Athlon ho gia' detto come la penso...

I rendimenti della tabella non lasciano scampo all'idrogeno... :-(

Pero' una domanda dobbiamo farcela, perche' gruppi importanti e di certo non scemi investono nell'idrogeno? :rolleyes:

Forse ci sfugge qualcosa o sotto c'e' qualcosa che non tutti sanno...

Non puo' valere solo dire che anche gli stati danno aiuti alla ricerca ecc, la cosa fosse come diciamo noi sarebbe talmente
banale che anche uno di 2° elementare boccerebbe l'idrogeno... :rolleyes:


semplicemente perche' quella tabella parla di idrogeno da rinnovabile,

L'idrogeno che i grossi gruppi spingono e' l'idrogeno prodotto da steam reforming di scisti bituminosi (Tar sands).
Questi sciti sono estratti da pozzi di petrolio esauriti con la tecnica del fracking ( iniezione di acqua nel sottosuolo per portare in superficie gli idrocarburi) , a questo punto per raffinare benzina da questa miscela acqua/idrocarburi bisogna prima di tutto togliere l'acqua che e' un processo costoso e lento.
Per fare lo steam reforming invece avere acqua e' giusto quello che serve e quindi la miscela puo' essere usata esattamente come esce da sottoterra, in piu' l'idrogeno e' un prodotto con un valore aggiunto piu' alto che permette maggiori guadagni.


riassumendo l'idrogeno permette di :

riutilizzare pozzi di petrolio esauriti
risparmiare costi durante il processo di raffinazione
vendere un prodotto con un guadagno maggiore
Avatar utente
Athlon
Utente Registrato
 
Messaggi: 2059
Iscritto il: mer nov 19, 2003 6:22 pm
Località: Sono qui per colpa di SIX

PrecedenteProssimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Majestic-12 [Bot], zio vittorio e 70 ospiti