Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista

E' possibile reimmatricolare una moto radiata?

L'unico, autentico, inimitabile....

E' possibile reimmatricolare una moto radiata?

Messaggioda cave » lun feb 13, 2012 2:35 pm

Qualcuno sà dirmi se è possibile reimmatricolare una moto che è stata radiata per esportazione all'estero?
Il proprietario non ha più i documenti,cioè libretto-targa-cdp che sono stati consegnati al PRA ma dispone solo del certificato di radiazione per esportazione che dimostra la lecita provenienza del mezzo.
A detta di quest'ultimo non è più possibile farla targare e circolare in Italia.
Chidendo una visura al PRA non esiste una procedura per ritargare la moto?
Qualcuno di voi ha magari ritargato una moto radiata?
Grazie in anticipo.
Un saluto.
California 1100 75° anniversario
stornello 160
Avatar utente
cave
Utente Registrato
 
Messaggi: 214
Iscritto il: dom ago 08, 2004 10:47 pm
Località: VI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1100i 75esimo-Stornello 160

Re: E' possibile reimmatricolare una moto radiata?

Messaggioda ilmitico » lun feb 13, 2012 2:45 pm

No, una moto radiata per esportazione non può più essere immatricolata in italia, volendo la si può immarticolare all'estero e poi reimportare in italia. Ma conviene farlo ?

Invece è abbastanza semplice reimmatricolare una moto radiata d'ufficio. Invece una moto radiata per demolizione (quando ancora si poteva fare la demolizione per conservazione in luogo privato) può essere reimmatricolata o tramite i registri storici e rispettando le normative dell'epoca oppure se troppo recente per essere d'epoca, deve rispettare le normative attuali (e quindi è impossibile reimmatricolarla).
Avatar utente
ilmitico
Moderatore
 
Messaggi: 15178
Iscritto il: gio dic 07, 2006 9:16 pm
Località: VA
La/le tua/e Moto Guzzi: guzzista esodato, suo malgrado

Re: E' possibile reimmatricolare una moto radiata?

Messaggioda cave » lun feb 13, 2012 3:02 pm

Grazie,mi sembra di capire allora che la legge non prevede nessun "cambio di idea",cioè una volta radiata per esportazione la moto deve andarci,se poi il proprietario cambia idea sfortunato..,quindi per lo Stato tale moto non sarebbe possibile tenerla fisicamente nel garage di casa in caso di mancato espatrio o sbaglio?
Non vedo perchè se si dimostra che la moto non è stata più mandata all'estero non si possa più reimmatricolare,solite leggi Italiane....
California 1100 75° anniversario
stornello 160
Avatar utente
cave
Utente Registrato
 
Messaggi: 214
Iscritto il: dom ago 08, 2004 10:47 pm
Località: VI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1100i 75esimo-Stornello 160

Re: E' possibile reimmatricolare una moto radiata?

Messaggioda ilmitico » lun feb 13, 2012 3:16 pm

Non vedo però perchè avercela con la legge italiana in questo caso...

Dopo la radiazione per esportazione, teoricamente il mezzo esce rapidamente dal paese. Se invece è stato radiato per poterlo tenere senza pagare il bollo, perchè la radiazione per esportazione è l'unico modo per radiare un mezzo e non doverlo demolire (molte moto solo-pista sono fatte sfruttando questo trucco) bè non vedo perchè lamentarsi con lo stato italiano quando si cambia idea.
Si sarebbe potuto smettere di pagare il bollo e aspettare la radiazione di ufficio
Avatar utente
ilmitico
Moderatore
 
Messaggi: 15178
Iscritto il: gio dic 07, 2006 9:16 pm
Località: VA
La/le tua/e Moto Guzzi: guzzista esodato, suo malgrado

Re: E' possibile reimmatricolare una moto radiata?

Messaggioda cave » lun feb 13, 2012 4:14 pm

Mi risulta che se smetti di pagare il bollo ti arrivano gli arretrati,la radiazione d'ufficio era una pratica che avveniva quando il sistema del PRA non era informatizzato,parliamo di almeno 10 anni fà...
O si radia o si paga,almeno finchè non passa storica.
Trovo assurdo che se uno radia il mezzo per venderlo all'estero e poi se lo tiene a casa,commettendo cmq una infrazione,non abbia la possibilità,chiaramente pagando il dovuto,di poterlo rimettere in strada.
Sul fatto della comodità di chi radia per non pagare il bollo non è proprio il mio caso,ma di chi me l'ha proposta come acquisto.
California 1100 75° anniversario
stornello 160
Avatar utente
cave
Utente Registrato
 
Messaggi: 214
Iscritto il: dom ago 08, 2004 10:47 pm
Località: VI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1100i 75esimo-Stornello 160

Re: E' possibile reimmatricolare una moto radiata?

Messaggioda ilmitico » lun feb 13, 2012 4:26 pm

Che io sappia se tu non paghi gli arretrati dopo 5 anni viene radiata d'ufficio anche adesso.

Non mi riferivo a te, ma devi proprio infilarti in questo sbattimento per sistemare la moto, piuttosto cercane una in ordine
Avatar utente
ilmitico
Moderatore
 
Messaggi: 15178
Iscritto il: gio dic 07, 2006 9:16 pm
Località: VA
La/le tua/e Moto Guzzi: guzzista esodato, suo malgrado

Re: E' possibile reimmatricolare una moto radiata?

Messaggioda cave » lun feb 13, 2012 4:34 pm

ilmitico ha scritto:Non mi riferivo a te, ma devi proprio infilarti in questo sbattimento per sistemare la moto, piuttosto cercane una in ordine

Forse hai ragione.....è che riuscivo prendere una moto innominabile giapponese che era una scimmia del passato ad una cifra irrisoria,però poi solo per guardarla in garage a quanto pare..
California 1100 75° anniversario
stornello 160
Avatar utente
cave
Utente Registrato
 
Messaggi: 214
Iscritto il: dom ago 08, 2004 10:47 pm
Località: VI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1100i 75esimo-Stornello 160

Re: E' possibile reimmatricolare una moto radiata?

Messaggioda ranabout » lun feb 13, 2012 6:45 pm

non ricordo chi è che mi disse che è forse possibile reimmatricolarla presentato una dichiarazione di mancata vendita all'estero... ma forse me lo sono sognato stanotte e m'è rimasta la reminescenza finora... :b
Chi Vespa mangia le mele, chi Guzzi s'attacca ar cà...! >:(
Avatar utente
ranabout
Utente Registrato
 
Messaggi: 19041
Iscritto il: mer set 19, 2007 8:53 am
Località: Contigliano (Rieti)
La/le tua/e Moto Guzzi: Nevada 750 '97 Brunilde

Re: E' possibile reimmatricolare una moto radiata?

Messaggioda vinbrulè » lun feb 13, 2012 9:05 pm

ilmitico ha scritto:Non vedo però perchè avercela con la legge italiana in questo caso...

Dopo la radiazione per esportazione, teoricamente il mezzo esce rapidamente dal paese. Se invece è stato radiato per poterlo tenere senza pagare il bollo, perchè la radiazione per esportazione è l'unico modo per radiare un mezzo e non doverlo demolire (molte moto solo-pista sono fatte sfruttando questo trucco) bè non vedo perchè lamentarsi con lo stato italiano quando si cambia idea.
Si sarebbe potuto smettere di pagare il bollo e aspettare la radiazione di ufficio


Scusate la mia ignoranza...ma se smetto di pagare il bollo della moto per aspettare la radiazione d'ufficio...non c'è il rischio che equitalia mi metta le ganasce fiscale agli altri mezzi di mia proprietà? Non vorrei che per non aver pagato il bollo equitalia arrivi a pignorarmi la casa...se ne sentono tante su sta equitalia...
Giustizialismo e fancazzismo!!!
Avatar utente
vinbrulè
Utente Registrato
 
Messaggi: 6704
Iscritto il: ven dic 12, 2008 12:16 am
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Suzuki GSF 400
ex V65 Lario 4V
ex Suzuki RG 250
ex Le Mans 850 II
ex Suzuki GSX-R 750 '91
ex V65 Lario 2V
ex 1200 Sport 2V
ora Ducati 900 SS

Re: E' possibile reimmatricolare una moto radiata?

Messaggioda cave » lun feb 13, 2012 10:20 pm

ranabout ha scritto:non ricordo chi è che mi disse che è forse possibile reimmatricolarla presentato una dichiarazione di mancata vendita all'estero... ma forse me lo sono sognato stanotte e m'è rimasta la reminescenza finora... :b

Questo è molto interessante....

vinbrulè ha scritto:Scusate la mia ignoranza...ma se smetto di pagare il bollo della moto per aspettare la radiazione d'ufficio...non c'è il rischio che equitalia mi metta le ganasce fiscale agli altri mezzi di mia proprietà? Non vorrei che per non aver pagato il bollo equitalia arrivi a pignorarmi la casa...se ne sentono tante su sta equitalia...

Sono quasi convinto che la radiazione d'ufficio per mancato pagamento del bollo non esiste più da quando l'archivio del PRA è telematico,ti garantisco che se non paghi il bollo entro un anno ti arriva la multa,parlo per esperienza personale,almeno qua in Veneto,poi le altre regioni non sò come funziona perchè il costo del bollo è deciso dalle giunte regionali.
California 1100 75° anniversario
stornello 160
Avatar utente
cave
Utente Registrato
 
Messaggi: 214
Iscritto il: dom ago 08, 2004 10:47 pm
Località: VI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1100i 75esimo-Stornello 160

Re: E' possibile reimmatricolare una moto radiata?

Messaggioda oscar1100 » lun feb 13, 2012 10:51 pm

secondo me anche se radiata per esportazione può essere reimmatricolata.
basta che sia di interesse storico (non ti so dire se a 20 o 30 anni).
in merito alla possibilità di immatricolare una moto demolita ve lo dice Massimiliano dell'agenzia NERO SU BIANCO di Cesate prov. Mi 02/99065184 .
E' specializzato in moto d' epoca e molto molto disponibile.
Avatar utente
oscar1100
Utente Registrato
 
Messaggi: 957
Iscritto il: mar nov 23, 2010 3:26 pm
Località: Villasanta (MB)
La/le tua/e Moto Guzzi: moto guzzi 1100 sport corsa, ghezzi brian dott john tribute

Re: E' possibile reimmatricolare una moto radiata?

Messaggioda starsky78 » lun nov 11, 2013 1:55 pm

buongiorno sono paolo da roma è un piacere conoscervi
vorrei aggangiarmi a questa discussione per capire meglio cosa fare sull'acquisto di una Guzzi 125.
motoveicolo lo devo acquistare da una persona che ha la disponibilità fisica del mezzo e che ha con se la visura del PRA da quale si evince che il precedente proprietario ha richiesto al PRA stesso la cessazione del mezzo nell'anno 1995 (in questo caso vuol dire che l'ha formalmente demolita?)
ho scritto al PRA di Roma ma non ho capito molto
vi posto la risposta


buonasera vorrei sapere se, con le normative vigenti, è possibile reimmatricolare un motoveicolo degli anni 70 radiato dal proprietario (quindi non d'ufficio) nel 1995.
in attesa di un vs riscontro
saluti
paolo

a me


Gentile Utente,
La prima cosa che Lei deve fare è recarsi presso la Motorizzazione Civile per prendere le nuove targhe ed il relativo Libretto di Circolazione. Una volta ottenute le targhe nazionali deve produrre al nostro ufficio il titolo per la registrazione al PRA.
Nel caso di veicolo ricostruito con parti, nuove o usate di varia provenienza, per l’iscrizione al PRA è necessario esibire la dichiarazione di ricostruzione redatta da chi ha effettuato la ricostruzione.
Il titolo di proprietà potrà essere costituito o da una dichiarazione unilaterale di vendita se l’acquirente è soggetto diverso dal ricostruttore del veicolo o, come accade più frequentemente, se l’acquisto è a titolo originario, da una dichiarazione di proprietà sottoscritta da colui che ha immatricolato e ne richiede l’iscrizione al PRA a suo nome.
Sia l’atto di vendita che la dichiarazione di proprietà necessitano di una marca da bollo da euro 16.00, mentre l'iscrizione ha un costo complessivo di euro 85.00 che potranno essere corrisposti in contanti o con bancomat bancario.

Se chi ha eseguito i lavori di ricostruzione è la stessa persona che ne ha richiesta l’immatricolazione a proprio favore, la dichiarazione di ricostruzione può essere redatta in un unico documento dal quale risulti l’avvenuta ricostruzione e la dichiarazione di proprietà con i dati completi del veicolo.

Altri documenti necessari sono:
- copia della carta di circolazione da cui risultino la precedente targa e la data di avvenuta demolizione
- estratto cronologico, solo se il veicolo e' stato demolito in un Pra diverso da quello in cui si richiede la reimmatricolazione

Sperando di esserle stati di aiuto,la salutiamo cordialmente.


L'Ufficio Relazioni con il Pubblico del PRA di Roma
MV

ho letto che nn si posso reimmatricolare moto demolite....dalla risponsta sembra invece di si.... non ci capisco piu nulla
mi potete aiutare?
starsky78
Utente Registrato
 
Messaggi: 3
Iscritto il: lun nov 11, 2013 12:38 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: 125

Re: E' possibile reimmatricolare una moto radiata?

Messaggioda Backstreets » lun nov 11, 2013 3:09 pm

Diciamo che la risposta che ti hanno dato parte dal fondo anziché dal principio.. :asd:

Le targhe e il libretto sono l'ultima cosa che puoi ottenere.
Prima devi farti rilasciare il Certificato di Rilevanza Storica dall'FMI o dall'ASI. Ma per avere quello, la moto deve essere nelle condizioni d'origine: quindi o essere un buon conservato (completo, conforme e funzionante) oppure essere restaurato a regola d'arte.
E' l'unico modo consentito dalla Legge per reimmatricolare un veicolo che altrimenti non potrebbe esserlo, in quanto non più in regola con le diposizioni attuali del C.d.S. o con le norme antiinquinamento.
Sul sito FMI nella sezione "epoca" trovi tutte le indicazioni necessarie.

Per quanto riguarda il tuo dubbio sul "si può/non si può" reimmatricolare un veicolo demolito, la risposta cambia a seconda dell'epoca in cui la richiesta di demolizione è stata presentata.
Fino a un tot d'anni fa (non chiedermi quanti, non lo ricordo) era possibile restituire le targhe e il libretto al PRA e fare la pratica di demolizione per "cessazione dalla circolazione". L'auto o la moto però potevano essere conservati in luogo privato, ed è così che tanti mezzi più o meno vecchi sono arrivati a noi e si trovano ai mercatini o negli annunci online.
In questo caso, seguendo la procedura prevista, è quindi possibile la loro reimmatricolazione -ma SOLO come "veicoli di interesse storico".
Se sono rottami o tarocchi, ciccia.

La legge attuale stabilisce invece che un veicolo radiato non è più un veicolo ma un rifiuto speciale, e impone che venga obbligatoriamente conferito a un demolitore autorizzato che si occupi del recupero/riciclo/smaltimento. Senza una sua attestazione, il PRA non accetta la pratica, e il proprietario è tenuto a continuare a pagare la tassa di possesso.
Quindi non è possibile pensare di reimmatricolarlo, non solo perché è vietato ma anche perché cessa materialmente di esistere.





Lamps
Backstreets
Utente Registrato
 
Messaggi: 3967
Iscritto il: gio dic 31, 2009 6:42 pm
Località: Sul lago dorato

Re: E' possibile reimmatricolare una moto radiata?

Messaggioda starsky78 » lun nov 11, 2013 3:55 pm

grazie per la risposta
quindi se la moto è restaurata secondo i criteri della FMI oppure è un ottimo conservato e passa la certificazione di rilevanza storica è reimmatricolabile ma con ulteriore condizione che rientri nel periodo nel quale ci fosse la possibilità di "demolirla" nel senso di farla cessare di circolare. ho sintetizzato bene?
starsky78
Utente Registrato
 
Messaggi: 3
Iscritto il: lun nov 11, 2013 12:38 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: 125

Re: E' possibile reimmatricolare una moto radiata?

Messaggioda Backstreets » lun nov 11, 2013 4:29 pm

Beh, non proprio...il semplice fatto della sua "esistenza in vita" direi che è una condizione sufficiente. ;)
Da quando è cambiata la legge i veicoli sono fatti a pezzi e/o finiscono fisicamente sotto la pressa, restaurarli partendo da un cubo di un metro per lato o da una sfoglia di lamiera la vedo dura. :asd:




Lamps
Backstreets
Utente Registrato
 
Messaggi: 3967
Iscritto il: gio dic 31, 2009 6:42 pm
Località: Sul lago dorato

Re: E' possibile reimmatricolare una moto radiata?

Messaggioda smartino67 » lun nov 11, 2013 6:43 pm

starsky78 ha scritto:grazie per la risposta
quindi se la moto è restaurata secondo i criteri della FMI oppure è un ottimo conservato e passa la certificazione di rilevanza storica è reimmatricolabile ma con ulteriore condizione che rientri nel periodo nel quale ci fosse la possibilità di "demolirla" nel senso di farla cessare di circolare. ho sintetizzato bene?


Ciao starsky78.

Backstreets ha risposto in modo esaustivo alla tua domanda e credo proprio che quel mezzo possa sicuramente intraprendere la trafila FMI o ASI per ottenere il CRS, a sua volta indispensabile per il proseguo della (complessa) pratica della reimmatricolazione. Non è che debba essere per forza un "ottimo conservato" oppure restaurata con tutti i crismi, deve essere in condizioni originali, senza fronzoli, accrocchi od altri accessori. Però c'è un però : a parte i soldini da spenderci sù (che non sono proprio pochini), l'iter FMI/ASI è snervante, scocciante e tremendamente lungo (io ho atteso 14 mesi per avere l'iscrizione al Registro Storico ed ancora sto attendendo l'invio del CRS); si ha a che fare con gente ottusa che risponde (quando risponde) con la lentezza tipica di tutta la burocrazia italiana, nemmeno quando è sollecitata. Col senno di poi, non lo rifarei ma la moto lo meritava (Benelli 900 Sei)... Per esperienza personale (ma credo che ci siano passati altri...) ti suggerirei di cercare la stessa moto ma con targa e documenti, quindi non radiata d'ufficio o demolita. Il tuo fegato, alla fine, ringrazierà !
:celebrate:
Benelli: 250 Quattro,254,500 Quattro,750 Sei,900 Sei
Ducati : Paso 906
Avatar utente
smartino67
Utente Registrato
 
Messaggi: 135
Iscritto il: ven mar 18, 2011 10:04 am
Località: Tra i colli berici e quelli euganei
La/le tua/e Moto Guzzi: Benelli : 250 Quattro, 254, 500 Quattro, 750 sei, 900 Sei
Ducati : Paso 906

Re: E' possibile reimmatricolare una moto radiata?

Messaggioda starsky78 » lun nov 11, 2013 7:15 pm

grazie per la risposta a tutti e due ....in effetti è meglio considerare una moto con i documenti e non radiata...peccato perche era perfetta!
starsky78
Utente Registrato
 
Messaggi: 3
Iscritto il: lun nov 11, 2013 12:38 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: 125

Re: E' possibile reimmatricolare una moto radiata?

Messaggioda Backstreets » lun nov 11, 2013 7:29 pm

Uè, no, 'spetta un attimo... awais
Se è in condizioni perfette e spunti un buon prezzo allora prendila in SERISSIMA considerazione. Il "bel conservato" cui si accennava prima significa praticamente zero sbattimenti per un restauro, serve solo un po' di pazienza per la parte burocratica/FMI.

Non è che hai modo di postare qualche foto, così che ci facciamo un'idea? dentone





Lamps
Backstreets
Utente Registrato
 
Messaggi: 3967
Iscritto il: gio dic 31, 2009 6:42 pm
Località: Sul lago dorato

Re: E' possibile reimmatricolare una moto radiata?

Messaggioda smartino67 » mar nov 12, 2013 9:30 am

Backstreets ha scritto:Uè, no, 'spetta un attimo... serve solo un po' di pazienza per la parte burocratica/FMI
Lamps


Uè Backstreets, non è che sei un funzionario FMI per caso ??? :D
Ovvio che io parlo per esperienza personale, ma occhio a non fare confusione, starsky78 :
- se intendi prendere quella moto (e nessuno qui te lo può vietare) devi passare attraverso le maglie FMI o ASI
- assodato il punto precedente, è necessario per essa che sia nello stato di originalità; se è già un buon conservato oppure un restaurato a FMI/ASI non gliene frega nulla, a te sì perchè ti risparmi grane e grana
- a questo punto, ti tesseri FMI (o ASI) e paghi per la Procedura B raccattando tutti i documenti che servono
- se hai pazienza (TANTA per me, un PO' per Backstreets) dopo un tempo X ti arriverà il CRS
E questo è solo l'inizio; da qui in poi la storia dovresti saperla già, più o meno.
Infine, il suggerimento di cercare quel modello in regola con targa e documenti è chiaramente valido a parità di condizioni in cui si trova il mezzo e soppesando e confrontando tutti i costi delle due "soluzioni".
Come detto, nel mio caso è convenuto passare attraverso FMI, ma ne ho sgranati tanti di rosari con loro, credimi.
:ok:

Manda foto che capiamo cosa hai in testa
Benelli: 250 Quattro,254,500 Quattro,750 Sei,900 Sei
Ducati : Paso 906
Avatar utente
smartino67
Utente Registrato
 
Messaggi: 135
Iscritto il: ven mar 18, 2011 10:04 am
Località: Tra i colli berici e quelli euganei
La/le tua/e Moto Guzzi: Benelli : 250 Quattro, 254, 500 Quattro, 750 sei, 900 Sei
Ducati : Paso 906


Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Baidu [Spider], Bing [Bot], Boss, giancarloessezeta, Google [Bot], He59, Majestic-12 [Bot], noise[is]kinky, orofino, Sil.TN e 24 ospiti