Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Noleggiomoto.rent

Gilet air bag

L'unico, autentico, inimitabile....

Gilet air bag

Messaggioda He59 » sab gen 18, 2014 5:59 pm

Salve a tutti, diluvia ergo scrivo...non so se l'argomento è già stato trattato precedentemente, ho preso la decisione di acquistare un gilet airbag per usarlo sia con il giubbotto di pelle sia con quello estivo, sono orientato su modelli con protezione ant. e post., ed avrei individuato Helite a cavo ( ampia documentazione disponibile) e Bering wireless ( colosso francese...latitante in Italia) , qualcuno ha esperienza in merito?
Grazie per il contributo
Elio
He59
Utente Registrato
 
Messaggi: 2370
Iscritto il: dom dic 01, 2013 8:57 pm
Località: Vicenza
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1400 Custom...in gemellaggio con Husky 701 SM

Re: Gilet air bag

Messaggioda SteSK » sab gen 18, 2014 6:20 pm

Anima Guzzista ha una convenzione (sconto sul prezzo di acquisto), per i Soci, con Motoairbag. Però non conosco nè il loro prodotto nè quelli da te indicati, mi spiace ma non so esserti molto utile.
Powered by Rimbambiti Altamente Incapaci
Avatar utente
SteSK
Utente Registrato
 
Messaggi: 493
Iscritto il: sab set 10, 2011 10:15 pm
Località: San Zenone al Lambro (MI)
La/le tua/e Moto Guzzi: Nevada Aquila Nera "La Prociona"

Re: Gilet air bag

Messaggioda He59 » sab gen 18, 2014 9:47 pm

Grazie steSK , Motoairbag , a cavo, sembra uno dei migliori come protezione posteriore e da quest'anno è stato aggiunto anche l'anteriore ma sono distinti, mi sembra un upgrade, preferirei un gilet nato post ed ant.
He59
Utente Registrato
 
Messaggi: 2370
Iscritto il: dom dic 01, 2013 8:57 pm
Località: Vicenza
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1400 Custom...in gemellaggio con Husky 701 SM

Re: Gilet air bag

Messaggioda alaxandair » sab gen 18, 2014 11:15 pm

assolutamente non utilizzare gilet helite o simile (hitair e derivati, quindi anche spidi e ixs etc.). non hanno passato il test en 1621.2 (articolo vecchio ma sempre valido http://www.moto.it/accessori/airbag-pro ... o-365.html) che simula impatto con marciapiede e dubito siano certificato en 1621.4.
motoairbag invece (specie con upgrade) una scelta abbastanza buona, benché io propenda per consigliare abbigliamento certificato e poi, eventualmente, un airbag.
Motosicurezza - Road Ride
Avatar utente
alaxandair
Utente Registrato
 
Messaggi: 1159
Iscritto il: lun set 17, 2012 6:39 pm
Località: Roma
La/le tua/e Moto Guzzi: Guzzi v11 prima serie verde legnano

Re: Gilet air bag

Messaggioda Calidreaming » sab gen 18, 2014 11:53 pm

citofonare Gazzettiere che ha il gilet da tempo.

se potessi permettermelo l'avrei già comprato da tempo versione traforata da usare sempre
Guzzista!
Avatar utente
Calidreaming
Moderatore
 
Messaggi: 13374
Iscritto il: lun ott 27, 2003 2:29 pm
Località: La Spezia
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Moto Guzzi GT850 1972
ex Moto Guzzi California Stone PIK Red Race 2003
Moto Guzzi Breva 1100 abs 2006

Re: Gilet air bag

Messaggioda gazzettiere » dom gen 19, 2014 2:14 am

sì, ne abbiamo parlato estesamente per esempio qui: viewtopic.php?f=1&t=47654 e qui viewtopic.php?f=1&t=25817 ma anche in molti altri topic.
Avatar utente
gazzettiere
Utente Registrato
 
Messaggi: 9101
Iscritto il: lun ott 27, 2003 11:54 pm
Località: a novegro alla ricerca di un antarallo usato
La/le tua/e Moto Guzzi: spIII "il buscaglia", lambretta li125 del '64

Re: Gilet air bag

Messaggioda BeppeTitanium » dom gen 19, 2014 10:42 am

La discussione di inizio dello scorso anno è scomparsa, ma il succo era questo (tenete in corsiderazione che i prezzi sono quelli del gen.2013 (per la convenzione con AG, il referente di Motoairbag non mi ha ancora risposto):


Clover
Per il 2013 Clover presenta la nuova giacca Crossover, con Airbag meccanico. La prima ad essere certificata secondo norma Europea CE prEN 1621-4 (Normativa per dispositivi Airbag).
Con la nuova giacca tecnica Crossover, Clover è la prima azienda di abbigliamento tecnico, ad ottenere la certificazione Livello 2 secondo la nuova norma CE prEN1621-4; la norma cioè, che stabilisce i parametri di certificazione per i protettori gonfiabili airbag.
La normativa prEN 1621-4 prevede due livelli di protezione, stabiliti in base all’energia residua che viene trasferita dalla protezione al corpo. Nel dettaglio:
LIVELLO 1:Valore medio di energia residua trasmessa non superiore ai 4.5 kn. Valore di picco di energia residua trasmessa non superiore ai 6 kn LIVELLO 2 : Valore medio di energia residua trasmessa non superiore ai 2.5 kn. Valore di picco di energia residua trasmessa non superiore ai 3 kn.
Il sistema airbag di cui si avvale la Crossover ha un valore medio di energia residua trasmessa all’ impatto di 1.4 kn . Rientrando quindi (e di molto) nei parametri stabiliti dal livello 2. Se confrontiamo il dato con quello di un normale paraschiena, che (secondo norme comunque diverse dagli airbag) ammette forze residue di 9 kn, il dato non può far che piacere a noi motociclisti.
Il sistema utilizzato dalla giacca Crossover, sviluppato in collaborazione con Motoairbag, prevede il modulo airbag posizionato nella parte posteriore della giacca. In caso di impatto, il sistema, azionato meccanicamente da una cordicella collegata ad una parte posteriore al conducente (e/o passeggero), assicura il gonfiaggio in soli 0,08 secondi; una volta gonfiato, il “bag” andrà a riparare l’intera zona delle vertebre fino all’osso sacro e, in alto, fino al livello del casco, per evitare bruschi e dannosi movimenti del collo. In caso di gonfiaggio, anche accidentale, un apposito Kit (dal costo di circa 30 euro) potrà rigenerare la protezione. Salvo, evidentemente, danneggiamenti del “bag”. A questo proposito, l’azienda raccomanda (non obbliga) di mandare sempre e comunque del materiale da visionare, al fine di consigliare se sia il caso o meno di acquistare il solo Kit o l’intero Airbag.
Interessante caratteristica della Crossover, è la possibilità di avere la protezione Airbag staccabile. Molto utile in caso di necessità di lavaggio della giacca. Inoltre, ciò permette di poter acquistare la giacca e l’Airbag separatamente, dilazionando così una spesa che, come vedremo, non è delle più contenute.
La Crossover sarà disponibile a partire dal prossimo inverno, nella colorazione unica Nero-giallo fluo. Colori scelti ad hoc per una miglior sicurezza attiva. Il prezzo: per questo modello, Clover dichiara 500 euro (iva inclusa) per la sola giacca, più altri 500 per l’Airbag. Diciamocelo, il prezzo, dati i tempi, per molti potrebbe essere un freno. C’è da dire che, in caso di cadute ed eventuali urti, la spesa non verrà certo rimpianta. Meglio spendere, quando si può, per la nostra sicurezza. Aggiungiamo che, dato il sempre maggiore numero di questi sistemi che da oggi in avanti vedremo applicati sull’abbigliamento tecnico, si spera che tutto diventi alla portata di molte tasche. Una sana concorrenza tra aziende non potrà che portare vantaggi, nel medio termine, sia in termini di sicurezza, che di qualità e di costi.
Fonte: http://www.sicurmoto.it/2012/09/28/novi ... refresh_ce




Helite
Indossati e all'apparenza sono dei normali capi di abbigliamento ma, integrato nel giaccone, nel gilet o nel giubbotto, c’è un AIRBAG perfettamente concepito per motociclisti e scooteristi.
È sufficiente installare un cavetto (in dotazione) alla moto o allo scooter, indossare il gilet o giubbotto ed agganciarsi prima di iniziare a guidare. Nessun movimento viene impedito ma, in caso di incidente e conseguente sbalzo del pilota dal veicolo, il cavetto aziona il sistema AIRBAG e in 10 centesimi di secondo, (0.08 secondi per l’airbag della cervicale e 0.1 secondi complessivi per tutto il corpo) le camere d’aria all’interno della giacca si gonfiano completamente andando a proteggere le parti “VITALI” del corpo umano quali il TORACE, il COLLO e la CERVICALE (impedendo al casco di ruotare lateralmente e all’indietro), i FIANCHI e tutta la COLONNA VERTEBRALE. L’AIRBAG gonfio forma un “corpetto” che, oltre ad assorbire i colpi, impedisce alla cervicale, alla cassa toracica e alla colonna vertebrale di subire torsioni (“colpi di frusta”) . E’ veramente difficile fare intervenire accidentalmente il sistema, ad esempio scendendo dalla moto senza sganciarsi visto che, oltre all’elasticità del cavetto, è necessaria una forza di 25-30kg per attivare l’AIRBAG (che è comunque ricaricabile semplicemente sostituendo la cartucia di gas) Nel catalogo troverete diverse tipologie di abbigliamento dotate di AIRBAG con un livello di protezione altissimo e Certificazione Europea.
Listino Gilet airbag modello Airnest Fluo Prezzo: Euro 580,00 (iva comprsa)
Listino Gilet airbag modello Airnest Prezzo: Euro 530,00 (iva compresa)
Listino Gilet modello D Prezzo: Euro 485,00 (iva compresa)
Listino Giubbotto modello GS2 Prezzo: Euro 653,00 (iva compresa)
Listino Giaccone modello EU2 Prezzo: Euro 687,00 (iva compresa)
Listino Giubbotto modello MS Prezzo: Euro 598,00 (iva compresa)


MOTOAIRBAG
MOTOAIRBAG® é un sistema airbag inserito in un gilet moto che si attiva in caso di caduta proteggendo la colonna vertebrale del motociclista.
Il gilet è progettato per essere indossato sopra le normali giacche da moto, adattandosi perfettamente anche ai modelli più tecnici grazie ad una conformazione che rende il prodotto estremamente flessibile e adattabile. MOTOAIRBAG® è stato pensato per essere anche leggero e confortevole. Inoltre, la zona di protezione è molto più estesa rispetto ad un classico protettore rigido. MOTOAIRBAG® copre infatti l'intera colonna vertebrale, dalla nuca alla zona sacrale.
Il meccanismo di attivazione funziona attraverso un cavo che viene agganciato ad una speciale cinghia (fornita con MOTOAIRBAG®) che, a sua volta, viene legata alla moto. Non appena il motociclista viene sbalzato dal motociclo a causa di un impatto, il cavo attiva automaticamente MOTOAIRBAG®.
La soluzione di "monitorare" la distanza moto-motociclista con un cavo, rappresenta ancora oggi una soluzione molto affidabile per gestire con semplicità il comando di attivazione. Infatti il MOTOAIRBAG® è in grado di funzionare in ogni condizione e nel tempo, senza bisogno di particolare manutenzione.
Durante la marcia il motociclista è libero di muoversi senza alcuna limitazione e non rimane vincolato alla moto dopo la caduta. Anche quando MOTOAIRBAG® è attivato e gonfio, il motociclista può muoversi liberamente, cosa fondamentale quando è necessario allontanarsi da situazioni di pericolo.
Se si cerca di scendere dal motociclo con il cavo ancora attaccato MOTOAIRBAG® non si attiva immediatamente in quanto occorre un carico di distacco del cavo di 12-15 kg, sufficienti ad esercitare un richiamo elastico tale da segnalare la dimenticanza (in ogni caso il sistema in caso di attivazione accidentale è ricaricabile). Con il tempo scatta un automatismo psicologico assimilabile a quanto si verifica per gli automobilisti con le cinture dell'auto: si sale e si allaccia, si slaccia e si scende.
MOTOAIRBAG® è progettato per essere leggero e indossabile sopra il normale abbigliamento da motociclista, di qualsiasi materiale esso sia.
Il capo è realizzato con materiale resistente e presenta lateralmente degli inserti elastici che, unitamente a delle opportune cinghie di regolazione, permette una vestibilità ottimale in tutte le stagioni e per tutte le corporature.
All'occorrenza, il sistema airbag può essere completamente estratto dal gilet per essere revisionato, sostituito o semplicemente per permettere il lavaggio del solo capo di abbigliamento esterno.
Listino http://www.motoairbag.com/prodotti.php €. 439,00 ultimo modello con gilet nero ventilato, €. 414,00 modello “vecchio” con gilet nero ventilato


Spidi
DPS NECK è un sistema airbag che si collega alla moto e che si attiva una volta che il pilota viene sbalzato dalla sella. In questi video, potrete vedere il sistema in azione e la capacità dell'airbag di avvolgere tutta l'area delle scapole e del collo, lavorando in combinazione con il casco integrale per limitare i movimenti potenzialmente dannosi nella zona cervicale e delle spalle. Neck Airbag DPS si gonfia in soli 0.2 secondi, ha un peso di 480 grammi e può essere rimosso per la ricarica, la manutenzione o il lavaggio del capo a cui è integrato.

Gilet
Il gilet con Airbag in rete traforata da indossare sopra l'abituale abbigliamento da moto, qualunque esso sia. Neck DPS Vest è ideale per tutte le destinazioni d'uso motociclistico, è estremamente leggero e si può regolare tramite cinturini a velcro laterali per un perfetto comfort di guida in ogni situazione. Può venire indossato anche sopra tute racing, grazie alla zip posteriore che gli permette di assecondare la forma delle gobbe racing.
Incluso di serie il CE Chest Protector, mentre è possibile inserire il paraschiena interno CE della serie Warrior.
Il sistema Neck DPS Airbag:
Un doppio cuscino avvolge la zona cervicale e delle clavicole, aumentando notevolmente il livello di sicurezza per un’area così delicata e lavorando in armonia con il casco per ridurre i movimenti potenzialmente nocivi per il collo. Inoltre, il sistema incrementa la tendenza al rotolamento del pilota, limitando le possibilità di pericolose leve sul terreno o contro il manto stradale.
- Il tempo di gonfiaggio del sistema è di 0.2 secondi
- L’intero sistema pesa 480 grammi
- Il sistema è totalmente removibile e ricaricabile
- L’innesco si avvale di nuove fibbie in materiale sintetico studiate da YKK con un’altissima resistenza, montate su cavo di Kevlar in grado di sostenere fino a 200kg di peso
Listino http://www.spidi.com/it/it_it/protezion ... -vest.html €. 369,90
Internet http://www.motofiera.com/gilet-spidi-te ... o-486.html €. 295,90
Internet http://www.bebabbigliamentomoto.it//spi ... p-336.html €. 315,00

Giacche
GIACCA H2OUT VENTURE NECK DPS AIRBAG
SPIDI evolve il sistema DPS, rendendolo più fruibile, più leggero e più efficiente. Un doppio cuscino avvolge la zona cervicale e delle clavicole, aumentando notevolmente il livello di sicurezza per un'area così delicata e lavorando in armonia con il casco per ridurre i movimenti potenzialmente nocivi per il collo. Inoltre, il sistema incrementa la tendenza al rotolamento del pilota, limitando le possibilità di pericolose leve sul terreno o contro il manto stradale.
In questa versione Neck DPS, la giacca impermeabile VENTURE è arricchita di un dispositivo di sicurezza in grado di renderla un prodotto davvero completo sotto ogni punto di vista.
- Il tempo di gonfiaggio del sistema è di 0.2 secondi e l'intero sistema pesa 480gr -
- Il sistema è totalmente removibile e ricaricabile
- L'innesco si avvale di nuove fibbie in materiale sintetico studiate da YKK con un'altissima resistenza, montate su cavo di Kevlar® in grado di sostenere fino a 200kg di trazione
- La giacca è sostanzialmente identica alla VENTURE H2OUT, e oltre che per il sistema NECK DPS si caratterizza per il paraschiena e il Chest Protector di serie. Tutti certificati CE della serie Warrior
Listino http://www.spidi.com/it/it_it/giacche-m ... k-dps.html €. 699,90
Internet http://www.burnout-re.com/?page=store&item=5456780987 €. 489,00
http://www.motofiera.com/giacca-spidi-t ... o-026.html €. 559,90

DPS 03 AIRBAG
Il sistema Airbag DPS originale, integrato nella giacca che lo ha reso un grande classico della collezione Spidi.
Giacca in Cordura, con fodera impermeabile H2OUT estraibile, prese d'aria dinamiche ed elasticizzazioni di derivazione racing e ampie zone reflex per il riconoscimento notturno.
PROTEZIONI E SICUREZZA- Protettori certificati CE rimovibili su spalle, gomiti e avambracci. Paraschiena interno CE di livello 1 di serie.
Il sistema Airbag DPS è integrato e va agganciato alla moto tramite un cavo ad alta resistenza fornito assieme alla giacca. Quando il pilota viene sbalzato dal mezzo con forza (non è sufficiente 'dimenticare' di sganciare il cavo scendendo dalla moto) avviene il gonfiaggio dei cuscini.
Con l'innesco di questo sistema airbag, 3,5 metri di camere d'aria con un diametro di 11 cm si gonfiano ad alta pressione andando a avvolgere tutto il busto, la schiena, la zona sacrale, le scapole e soprattutto la zona cervicale. Dal momento dello sbalzo dalla motocicletta passeranno 0,4 secondi per il gonfiaggio completo della parte alta della schiena e del collo, mentre con i rimanenti 0,4 secondi si completerà il gonfiaggio di tutte le camere d'aria.
Listino http://www.spidi.com/it/it_it/protezion ... irbag.html €. 721,90
Internet http://www.motofiera.com/dps-03-airbag- ... o-016.html €. 575,00
BeppeTitanium
MGX-21
Avatar utente
BeppeTitanium
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 3793
Iscritto il: mar giu 01, 2004 9:11 am
Località: Pavia
La/le tua/e Moto Guzzi: MGX-21
California Classic
V35 I - 1978 - Trofeo Guzzi Vintage Regolarità
Breva 750 i.e. - 2007 - Trofeo Guzzi Moderne Regolarità

Re: Gilet air bag

Messaggioda He59 » dom gen 19, 2014 11:11 am

Grazie Beppe, in effetti i prodotti tecnicamente evolvono rapidamente ( vedi Motoairbag da solo post. a post. + ant. ) ma così pure i prezzi ...purtroppo solo una ampia diffusione potrebbe invertire la tendenza...ma mi sa che siamo al classico Comma 22 o " prima l'uovo o la gallina?...
Ho contattato direttamente Bering ( guardate il filmato su YOUTUBE, notevole, specie lo stunt...) ma al momento nessun riscontro...mah!
He59
Utente Registrato
 
Messaggi: 2370
Iscritto il: dom dic 01, 2013 8:57 pm
Località: Vicenza
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1400 Custom...in gemellaggio con Husky 701 SM

Re: Gilet air bag

Messaggioda dooan » dom gen 19, 2014 8:31 pm

C'è anche la Tucano che fa un gilet modello zainetto con cinte che non è niente male.... la meccanica è motoairbag.. http://www.tucanourbano.it/Catalogo/ite ... o%2Fairbag in rete si trova a prezzi maggiormente abbordabili.... dai 350€ quando deciderò di acquistarlo prenderò questo sicuramente :ok: :ok:
dooan 1200 Sport "Furia" , Califfa 1100 EV
Avatar utente
dooan
Utente Registrato
 
Messaggi: 4771
Iscritto il: gio apr 28, 2011 12:14 pm
Località: Latina
La/le tua/e Moto Guzzi: Furia 1200 Sport, La Califfa 1100 EV

Re: Gilet air bag

Messaggioda Piegopoco » dom gen 19, 2014 9:11 pm

alaxandair ha scritto:assolutamente non utilizzare gilet helite o simile (hitair e derivati, quindi anche spidi e ixs etc.). non hanno passato il test en 1621.2 (articolo vecchio ma sempre valido http://www.moto.it/accessori/airbag-pro ... o-365.html) che simula impatto con marciapiede e dubito siano certificato en 1621.4.
motoairbag invece (specie con upgrade) una scelta abbastanza buona, benché io propenda per consigliare abbigliamento certificato e poi, eventualmente, un airbag.


Certo che con il peso del giaccone omologato "pelle d'orso" della Halvarsson, aggiungere il gilet airbag, diventa quasi impossibile...tu lo stai usando?
camminatore
la pace al crepuscolo
la troverai
alla fine della strada
Avatar utente
Piegopoco
Utente Registrato
 
Messaggi: 960
Iscritto il: dom lug 17, 2011 3:14 pm
Località: Torino
La/le tua/e Moto Guzzi: Breva v1100-2008 NERA

Re: Gilet air bag

Messaggioda gazzettiere » dom gen 19, 2014 9:17 pm

due gli elementi da considerare.
1 - il tempo di apertura. pochi centesimi di secondo, non oltre il decimo di secondo. un secondo a 50 all'ora sono 13,7 metri, in un decimo di secondo sono 1,4 metri (cioè si è già spalmati sul cofano del suv bastardo). questo a 50 all'ora. se poi succede a 70, a 100 all'ora... a 100 all'ora in un secondo sono più di 25 metri.
2 - l'airbag non deve essere integrato nella giacca, altrimenti dovrai usare sempre e solo quella giacca - estate e inverno - mentre il gilettino indipendente si mette sempre sopra l'abbigliamento, qualunque esso sia (antipioggia, giaccone invernale, giacchino estivo, t-shirt da spiaggia, torace palestrato con tartaruga di muscoli per i signori e meraviglioso seno procace per le signore).
Avatar utente
gazzettiere
Utente Registrato
 
Messaggi: 9101
Iscritto il: lun ott 27, 2003 11:54 pm
Località: a novegro alla ricerca di un antarallo usato
La/le tua/e Moto Guzzi: spIII "il buscaglia", lambretta li125 del '64

Re: Gilet air bag

Messaggioda alaxandair » dom gen 19, 2014 10:52 pm

Piegopoco ha scritto:
alaxandair ha scritto:assolutamente non utilizzare gilet helite o simile (hitair e derivati, quindi anche spidi e ixs etc.). non hanno passato il test en 1621.2 (articolo vecchio ma sempre valido http://www.moto.it/accessori/airbag-pro ... o-365.html) che simula impatto con marciapiede e dubito siano certificato en 1621.4.
motoairbag invece (specie con upgrade) una scelta abbastanza buona, benché io propenda per consigliare abbigliamento certificato e poi, eventualmente, un airbag.


Certo che con il peso del giaccone omologato "pelle d'orso" della Halvarsson, aggiungere il gilet airbag, diventa quasi impossibile...tu lo stai usando?

no, uso solo la mia giacca, scott leather road airflow en 13595 lvl 2. Difatti ho scritto eventualmente :)))

per favore non parlate di certificazione per helite o simile...
Motosicurezza - Road Ride
Avatar utente
alaxandair
Utente Registrato
 
Messaggi: 1159
Iscritto il: lun set 17, 2012 6:39 pm
Località: Roma
La/le tua/e Moto Guzzi: Guzzi v11 prima serie verde legnano

Re: Gilet air bag

Messaggioda Cane » lun gen 20, 2014 10:37 am

La mia impressione e' che questi air-bag moto non abbiano "sfondato", e secondo me non e' solo un fatto di prezzo...
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 37095
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: Gilet air bag

Messaggioda mobydick » lun gen 20, 2014 10:43 am

secondo me invece se non hanno sfondato il motivo all'80% è proprio il prezzo, che, non dimentichiamolo, va a aggiungersi a quello già tutt'altro che trascurabile di una giacca tecnica. Il resto dell'insuccesso è da ricercare nel fatto che occorre ricordarsi di staccare il moschettone ogni volta che si scende... :rolleyes:

se potessi permettermelo personalmente lo avrei già preso. All'aggancio/sgancio credo che mi abituerei molto presto, non è ne più ne meno che come allacciarsi le cinture in macchina ogni volta che si sale e scende
Massimo-will the wind ever remember the names it has blown in the past
Avatar utente
mobydick
Utente Registrato
 
Messaggi: 3303
Iscritto il: ven giu 29, 2007 6:33 pm
Località: Roma
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1100 EV "The Mallard"

Re: Gilet air bag

Messaggioda Cane » lun gen 20, 2014 12:10 pm

mobydick ha scritto: Il resto dell'insuccesso è da ricercare nel fatto che occorre ricordarsi di staccare il moschettone ogni volta che si scende... :rolleyes:

All'aggancio/sgancio credo che mi abituerei molto presto, non è ne più ne meno che come allacciarsi le cinture in macchina ogni volta che si sale e scende

Secondo me l'aggancio/sgancio non e' un problema, mi pare cosa semplice...
Io parlerei piu' di praticita', di versatilita' di montaggio su capi diversi che uno ha, leggeri o pesanti, su alcuni forse l'estetica...
Forse l'impressione che rimanga una protezione parziale come altre e non la "soluzione finale"...
Un po' anche il fatalismo del motociclista...
Io abito accanto a una piazzetta con bar, meta domenicale e raduno di decine di motociclisti, non ho "mai visto" scollegare un air-bag... :rolleyes:
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 37095
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: Gilet air bag

Messaggioda mobydick » lun gen 20, 2014 1:27 pm

bah, sai che c'è, penso che i motociclanti italici siano tutto sommato abbastanza poco sensibili alla sicurezza, in generale.
ci sono stuoli di giessisti che spendono euro a migliaia in cazzate sul listino touratech, ovvio che ognuno è libero di buttare i soldi in quello che ritiene migliore, probabilmente i faretti o il paracardano in ergal sono ritenuti una spesa migliore dell'airbag :?
la questione secondo me è sempre quella che il mondo dei motociclisti si divide in due: quelli che sono caduti (e si sono fatti male) e quelli che no, o al più sono scivolati sul cemento del garage e pensano che quindi a loro non succederà mai.
io da giovane feci un bel volo in autostrada, e da allora la mia priorità in fatto di sicurezza a scapito dei gadget-frocerie si è definitivamente capovolta ;)

ecco perchè se solo me li potessi permettere, due motoairbag sarebbero già nell'armadio
Massimo-will the wind ever remember the names it has blown in the past
Avatar utente
mobydick
Utente Registrato
 
Messaggi: 3303
Iscritto il: ven giu 29, 2007 6:33 pm
Località: Roma
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1100 EV "The Mallard"

Re: Gilet air bag

Messaggioda He59 » lun gen 20, 2014 3:14 pm

concordo con Mobydick, quanto al riferimento del bar farei un parallelo, da malato di MTB, con quello che è successo con il casco per i ciclisti da strada: quando i prfessionisti non erano obbligati ad indossarlo tutti i domenicali si vergognavano e non lo indossavano, poi, a seguito di un incidente mortale al Giro i professionisti giustamente sono stati obbligati ed adesso tutti lo indossano e non si vergognago più...è vero, costano, ma ci avete fatto caso a quanti soldi si "buttano" vedi telefonini, abbonamenti sky, fumo, alcool, etc etc...a mio avviso è questione di priorità, ciascuno ha le proprie.
Ciao
He59
Utente Registrato
 
Messaggi: 2370
Iscritto il: dom dic 01, 2013 8:57 pm
Località: Vicenza
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1400 Custom...in gemellaggio con Husky 701 SM

Re: Gilet air bag

Messaggioda sirvano » lun gen 20, 2014 11:34 pm

Stupendo, non sapevo che esistesse, grazie per questo post!
Penso proprio che farò qualche sacrificio ma mi comprerò il MOTOAIRBAG... non ho capito però una cosa: il modello 20.12 ha già incluso l'airbag frontale o esce ad aprile?
Avatar utente
sirvano
Utente Registrato
 
Messaggi: 275
Iscritto il: mar dic 03, 2013 1:40 pm
Località: provincia Novara
La/le tua/e Moto Guzzi: BellaGino Pollo Nero 2011
+ 2 insetti scoppiettanti primaverili

Re: Gilet air bag

Messaggioda gazzettiere » mar gen 21, 2014 1:25 am

costa come una giacca da moto. invece di cambiare quella vecchia, o di fare un abbellimento alla moto, o di comprare le piastrelle nuove del bagno ecc ecc ti compri questo.

poi, ognuno dà a sé stesso un valore e fa quello che gli pare.
io mi stimo più prezioso di 400 euri.
Avatar utente
gazzettiere
Utente Registrato
 
Messaggi: 9101
Iscritto il: lun ott 27, 2003 11:54 pm
Località: a novegro alla ricerca di un antarallo usato
La/le tua/e Moto Guzzi: spIII "il buscaglia", lambretta li125 del '64

Re: Gilet air bag

Messaggioda He59 » mar gen 21, 2014 10:14 pm

sirvano ha scritto:Stupendo, non sapevo che esistesse, grazie per questo post!
Penso proprio che farò qualche sacrificio ma mi comprerò il MOTOAIRBAG... non ho capito però una cosa: il modello 20.12 ha già incluso l'airbag frontale o esce ad aprile?

Dalle info ricevute direttamente ( contatto molto disponibile) Motoairbag è nato posteriore e da quest'anno è stato aggiunto l'anteriore sia come upgrade sia completo; il costo del completo si avvicina a quello wireless Bering (colosso francese)che nella versione ultima sembra proprio OK...salvo che non riesco a sapere dove poterlo vedere/acquistare in Italia...gradite info
He59
Utente Registrato
 
Messaggi: 2370
Iscritto il: dom dic 01, 2013 8:57 pm
Località: Vicenza
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1400 Custom...in gemellaggio con Husky 701 SM

Prossimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: DannyTheKid, LIRO e 37 ospiti