Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Noleggiomoto.rent

Restauro Stornello 125 5 marce del 1971

L'unico, autentico, inimitabile....

Restauro Stornello 125 5 marce del 1971

Messaggioda Fra » mer mar 26, 2014 1:17 pm

Salve a Tutti
inizio questo nuovo post, con la promessa di continuarlo, piano piano, anche se in maniera irregolare e probabilmente "geologica".
Ovviamente non sono “genio.mauro”, quindi non vi aspettate gli stessi miracoli.
La storia: é uno stornello 125 che i miei mi comprarono usato quando avevo 16 anni, quindi nel 1981. Questo il suo libretto di circolazione originale
Immagine
Immagine

E questo il suo libretto d’istruzioni
Immagine
L’avevo “rimesso un po’ in sesto” all’epoca, perché tenuto abbastanza malino, e poi non era alla moda e un po’ me ne vergognavo. Avevano tutti la vespa o moto molto più alla moda. Ma si sa, a 16 anni “si é stupidi davvero, quante balle si ha in testa a quell’età”
Poi però l’ho usato tantissimo, tutti i giorni, per andare a scuola, al mare, con la ragazza........... Magari c’é qualcuno nel forum che se lo ricorda, perché passavo sotto casa sua, tra via Gioberti e via Luschi a Pisa, tutte le mattine ;-)!!
Poi, cambiando moto con l’età, é rimasto degli anni in un fienile più o meno coperto e protetto. In uno slancio ottimista, una decina d’anni fa, quando ancora venivo spesso in Italia, avevo fatto ricromare il cromabile e poi per mancanza di tempo non l’avevo più rimontato ma lasciato (il cromabile) con la vasellina sopra per proteggerlo nella carta di giornale. Salvo evidentemente le ruote ed il manubrio che mi servivano per spostarlo secondo le necessità di spazio, e lavori che in quel fienile sono stati fatti negli anni (adesso ci abita mia sorella in quel fienile). L’anno passato mia sorella mi ha fatto capire che aveva bisogno di spazio e caricatolo nella benna del mio Land

Immagine

mi sono portato qui a Montpellier lo Stornello e tutte (spero) le scatole dove avevo messo i vari pezzi. E ovviamente mi é venuta voglia di restaurarlo. Ed ecco che presenterò qui, con i miei tempi geologici la storia del restauro.

La prima occasione, per fare un primo passo, l’ho avuta in settembre scorso, con il passaggio di un amico a casa, mentre tornava da una corsa. Questo amico, Max, meccanico specializzato in Triumph a carburatori, apprezzatissimo, lavora vicino Clermont-Ferrand (http://www.trimax-moto.com/) e in quella fortunata, mecanisticamente parlando, zona conosce tutti gli artigiani di qualità che servono per un restauro. Ho levato le parti smontabili in 5 minuti dalla moto, le parti bianche, e le ho messe nel suo furgone. Mi sono tornate la settimana scorsa in occasione du una corsa qui vicino, così.
Immagine
Immagine
Immagine
Le decalcomanie le avevo comprate 10 anni fa non mi ricordo dove (era uno che all’epoca aveva tutte le decalcomanie Guzzi, forse Crea...) con l’idea che mi sarebbero tornate utili (notare che le aquile guardano tutte e due in avanti ;-)!!!
Il colore, BIANCO, GUZ A20 (codice ASI), 9100 (ex-ASI), mi é stato confermato dalla gentilissima Sig.ra Marta Radice della LECHLER SPA che mi ha mandato il PDF della formule della tinta così che un distributore Lechler a Clermont (indicatomi anch’egli dalla Signora Marta) potesse fornire al carroziere la tinta pronta. Infatti in Francia i carrozieri usano pochissimo la LECHLER e questo era stato il primo ostacolo incontrato. Ovviamente ho anche la formula per il ROSSO FUOCO, GUZ A18 (codice ASI), 15 (ex-ASI) che sarà il prossimo lavoro, quando riuscirò a trovare il tempo per smontare tutti i pezzi rossi ed inviarli o portarli probabilmente allo stesso carroziere.

Una cosa che può interessare molti. Per questo modello il catalogo ricambi é introvabile su internet. Qualche mese fa, per caso l’ho trovato originale, in italiano, qui in Francia. Visto che l’ho pagato una somma spropositata* l’ho scannerizzato e volevo condividerlo con il forum, magari facendolo aggiungere ai manuali che già si possono scaricare gratuitamente sulla pagina dedicata. A chi lo devo mandare?




*la somma spropositata é 5 euro :ok: !!!!
Ultima modifica di Fra il ven apr 10, 2020 8:04 pm, modificato 2 volte in totale.
Chiù (1980)
Stornello 125 (1971)
850T (1976)
Griso 8V (2008)
Avatar utente
Fra
Utente Registrato
 
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer ago 18, 2004 3:53 pm
Località: Montpellier, Francia
La/le tua/e Moto Guzzi: Chiù (1980), Stornello 125 (1971); 850T (1976); Griso 8V (2008)

Re: Restauro Stornello 125 5 marce del 1971

Messaggioda mar54 » mer mar 26, 2014 1:56 pm

Bella impresa, vedrai che ti darà soddisfazioni. Se poi era proprio il tuo da ragazzo...........
Per il part list, contatta lo staff.
Avatar utente
mar54
Utente Registrato
 
Messaggi: 1702
Iscritto il: lun ott 27, 2003 10:14 am
Località: Roma

Re: Restauro Stornello 125 5 marce del 1971

Messaggioda Fra » dom mag 03, 2015 6:13 pm

Salve a tutti
anche se a rilento ogni tanto riesco a fare qualche cosina sullo stornello.

Ho pulito agli ultrasuoni il caburatore, ed ora mi appresto a smontare tutte le parti rosse per il carroziere.


Ho una domanda sui gambali della forcella, spero che qualcuno dei soliti noti sappia rispondere.

Invece del tipico paraolio/paraoli che si trovano sulle moto come per esempio il mio 850T, ci sono una serie di anelli consecutivi (uno in gomma gli altri in metallo) che messi insieme fanno a stessa funzione di un paraolio, ma che da tempo lasciano passare l'olio (già quando ci giravo a 16 anni), quindi vorrei sosituirli. La serie é quella qui in figura da 45 a 48

Immagine

quacuno un po' esperto, che magari si ricorda di averne smontati digià in passato, sa dirmi se si ritrovano tali e quali o se si possono sostituire con un paraolio classico, e, nel caso, come misurare le quote del paraolio che potrebbe prenderne il posto?

grazie in anticipo per i contributi
Chiù (1980)
Stornello 125 (1971)
850T (1976)
Griso 8V (2008)
Avatar utente
Fra
Utente Registrato
 
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer ago 18, 2004 3:53 pm
Località: Montpellier, Francia
La/le tua/e Moto Guzzi: Chiù (1980), Stornello 125 (1971); 850T (1976); Griso 8V (2008)

Re: Restauro Stornello 125 5 marce del 1971

Messaggioda Fra » mar set 15, 2015 11:29 am

Lo so che gli aggiornamenti sono lenti ma é meglio che niente

il problema del post precedente, trovare i paraoli adatti ai gambali della forcella, é stato brillantement risolto per caso da Stagi di Genova :ok: . Mi ci ero fermato in luglio rientrando dall'Italia per un tagliando alla mia Griso eccelsamente eseguito da Stagi figlio, e per prendere le ganasce del freno posteriore della 850T. Quando alla fine della giornata sono andato a recuperare la Griso c'era anche Stagi padre e ho semplicemende domandato se sapeva come trovarli. Detto fatto me li ha trovati subito, uno l'aveva in negozio, e poi mi ha ordinato un "kit di revisione forcella" con paraoli e Oring necessari.

questi i pezzi levati dal gambale, da sinistra a destra 48, 47, 46, 45, 43 dello schema nel messaggio precedente

Immagine

questo il kit che Stagi mi ha trovato 46 e 43 più l'Oring dei tappi della forcella

Immagine

che cosa desiderare di più :-) ?
Ultima modifica di Fra il ven apr 10, 2020 10:33 am, modificato 1 volta in totale.
Chiù (1980)
Stornello 125 (1971)
850T (1976)
Griso 8V (2008)
Avatar utente
Fra
Utente Registrato
 
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer ago 18, 2004 3:53 pm
Località: Montpellier, Francia
La/le tua/e Moto Guzzi: Chiù (1980), Stornello 125 (1971); 850T (1976); Griso 8V (2008)

Re: Restauro Stornello 125 5 marce del 1971

Messaggioda genio.mauro » mar set 15, 2015 2:52 pm

Fra ha scritto:Ovviamente non sono “genio.mauro”, quindi non vi aspettate gli stessi miracoli.

:inchino: :inchino: :inchino:
Fra ha scritto:Ma si sa, a 16 anni “si é stupidi davvero, quante balle si ha in testa a quell’età”

"a venta'anni si è stupidi davvero, quante balle si ha in testa a quell'età" ........(p.s. Grande)

Questo post mi era sfuggito, però se posso darti un consiglio datti delle tappe e scadanze perchè altrimenti corri il rischio di non finirlo e sarebbe veramente un peccato.......... ne vale la pena oltre che per la moto per quello che ha rappresentato per te........

E' d'obbligo che tu ci faccia partecipi..
PS: Stagi è un Signore (esse maiuscola) mi ha risolto parecchi problemi, riconoscimento dovuto.
Ciao

Mauro
Se le cose le sai dille.....se non le sai salle...
Avatar utente
genio.mauro
Utente Registrato
 
Messaggi: 1196
Iscritto il: mer ago 29, 2012 8:59 pm
Località: Riviera del Brenta
La/le tua/e Moto Guzzi: Guzzi 750 S (1974)
Sport 1200 4V ABS

Re: Restauro Stornello 125 5 marce del 1971

Messaggioda Fra » mer set 16, 2015 6:17 pm

genio.mauro ha scritto:però se posso darti un consiglio datti delle tappe e scadanze perchè altrimenti corri il rischio di non finirlo


ehh magari ci riuscissi a dermi delle scadenze. Ne ho talmente per il lavoro...............


ecco un piccolo video dello smontaggio finale (era gia parzialmente smontato da tempo). il 3 ottobre tutti i pezzi rossi partiranno dal carroziere a Clermont Ferrand.

https://vimeo.com/139559097

(password evidentement "Anima Guzzista")
Chiù (1980)
Stornello 125 (1971)
850T (1976)
Griso 8V (2008)
Avatar utente
Fra
Utente Registrato
 
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer ago 18, 2004 3:53 pm
Località: Montpellier, Francia
La/le tua/e Moto Guzzi: Chiù (1980), Stornello 125 (1971); 850T (1976); Griso 8V (2008)

Re: Restauro Stornello 125 5 marce del 1971

Messaggioda Fra » ven feb 19, 2016 3:36 pm

Salve

Posto qui ma posto anche su "verniciatura botta e risposta"

Qualcuno conosce il colore nero di

calotta faro,

codino porta targa/porta fanale post,

cavalletto?

Digià era nero brillante o opaco?

Ed il nero tipo buccia d'arancio del cruscotto porta strumenti?

grazie in anticipo
Chiù (1980)
Stornello 125 (1971)
850T (1976)
Griso 8V (2008)
Avatar utente
Fra
Utente Registrato
 
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer ago 18, 2004 3:53 pm
Località: Montpellier, Francia
La/le tua/e Moto Guzzi: Chiù (1980), Stornello 125 (1971); 850T (1976); Griso 8V (2008)

Re: Restauro Stornello 125 5 marce del 1971

Messaggioda Fra » mer gen 18, 2017 7:30 pm

Voila un passettino in più

il tutto, come consigliato da Ticcio in GUZ 532 nero (in pratica equivalente al RAL 9005) il tutto in finitura lucida


Immagine
Chiù (1980)
Stornello 125 (1971)
850T (1976)
Griso 8V (2008)
Avatar utente
Fra
Utente Registrato
 
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer ago 18, 2004 3:53 pm
Località: Montpellier, Francia
La/le tua/e Moto Guzzi: Chiù (1980), Stornello 125 (1971); 850T (1976); Griso 8V (2008)

Re: Restauro Stornello 125 5 marce del 1971

Messaggioda Fra » mer gen 18, 2017 7:45 pm

Problema:

Sto cercando il devioluci.

In teoria quello originale é più o meno questo CEV

Immagine

in pratica sul web non si trova da nessuna parte e tutti vendono originali (Aprilia) o repliche di questo

Immagine


quello che, tutto arrugginito ma con il meccanismo di plastica in condizioni decenti c'é, e ho sempre avuto, sul mio stornello é il secondo ma senza il deviatore laterale: in pratica c'é la fessura nel metallo del coperchio, ma il "meccanismo" non ha l'interruttore laterale (quindi c'et un buco rettangolare). Probabilmente quando i miei me lo comprarono era gia stato sostituito.

Ora molto teoricamente potrei provare a far saldare una lastrina nella fessura che c'é e far ricromare il tutto ottenendo l'aspetto del primo (a parte che ci sarebbe scritto Aprilia en non CEV, ma cerchérei veramente la rogna!!

qualcuno ha un'idea più pratica di dove trovare il devioluci originale?
Ultima modifica di Fra il ven mag 29, 2020 5:31 pm, modificato 2 volte in totale.
Chiù (1980)
Stornello 125 (1971)
850T (1976)
Griso 8V (2008)
Avatar utente
Fra
Utente Registrato
 
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer ago 18, 2004 3:53 pm
Località: Montpellier, Francia
La/le tua/e Moto Guzzi: Chiù (1980), Stornello 125 (1971); 850T (1976); Griso 8V (2008)

Re: Restauro Stornello 125 5 marce del 1971

Messaggioda nonnomario » mer gen 18, 2017 8:12 pm

Fra ha scritto:... qualcuno ha un'idea più pratica di dove trovare il devioluci originale?

provare dai soliti noti a Mandello ?

es: http://lgccompany.it/it/dispositivi-ele ... i-v7-.html

c'assomiglia parecchio.
Mario su: 1000SP ( '83) - " Il BUE "
A.G. n. 70/2020
Avatar utente
nonnomario
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 9327
Iscritto il: dom mag 02, 2004 4:40 pm
Località: Vimercate (MB)
La/le tua/e Moto Guzzi: non prendere la vita troppo seriamente ... tanto non ne uscirai vivo ! ! !

Re: Restauro Stornello 125 5 marce del 1971

Messaggioda Fra » mer gen 18, 2017 8:58 pm

giustamente ha un terzo interruttore di lato e non dovrebbe averlo. il modello con 2 interruttori e il pulsante del clacson si trova facilmente, quello che non trovo é il modello con un solo interruttore et il pulsante
Chiù (1980)
Stornello 125 (1971)
850T (1976)
Griso 8V (2008)
Avatar utente
Fra
Utente Registrato
 
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer ago 18, 2004 3:53 pm
Località: Montpellier, Francia
La/le tua/e Moto Guzzi: Chiù (1980), Stornello 125 (1971); 850T (1976); Griso 8V (2008)

Re: Restauro Stornello 125 5 marce del 1971

Messaggioda gabrielebig » gio gen 19, 2017 9:39 am

Ciao Fra.
I CEV che cerchi sono introvabili da anni. Lo ho cercato per il mio V7.
Alla fine ho "risolto" ricromandolo e rimontandolo di bellezza, mentre ho rifatto l'impianto elettrico da zero utilizzando un devioluci moderno (volendo anche aggiungere le frecce) che tra l'altro è assai più affidabile.
Finiscilo sto Stornello, merita!
Avatar utente
gabrielebig
Utente Registrato
 
Messaggi: 6837
Iscritto il: lun feb 05, 2007 2:49 pm
Località: Salo'
La/le tua/e Moto Guzzi: - V7 '73 -

Re: Restauro Stornello 125 5 marce del 1971

Messaggioda Fra » ven gen 20, 2017 5:03 pm

ho capito devo trovare uno capace di saldare un lamierino così sottile al TIG e poi faccio ricromare
Chiù (1980)
Stornello 125 (1971)
850T (1976)
Griso 8V (2008)
Avatar utente
Fra
Utente Registrato
 
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer ago 18, 2004 3:53 pm
Località: Montpellier, Francia
La/le tua/e Moto Guzzi: Chiù (1980), Stornello 125 (1971); 850T (1976); Griso 8V (2008)

Re: Restauro Stornello 125 5 marce del 1971

Messaggioda Fra » ven apr 10, 2020 10:27 am

Al posto delle pause caffén durante il lavoro, a causa del confinamento faccio delle pause garage

così ho ripreso il restaro attaccadomi al motore

Domanda ai più esperti:

ho trovato un leggero gioco (in pratica lo sento, clock clok, quasi non lo vedo) orizzontale dell'albero motore (longitudinalmente al suo asse destra-sinistra), e mi sembra anche verticalmente (alto basso), quasi impecettibile

Questo gioco é normale oppure sono i cuchinetti da cambiare?

Domando perché il cuscinetto a rulli di destra (20 x 52 x 15) non solo é difficile da trovare ma va sugli 80 euro...e un altro dell'albero primario (20 x 52 x 9) anche lui difficile va sui 70
Chiù (1980)
Stornello 125 (1971)
850T (1976)
Griso 8V (2008)
Avatar utente
Fra
Utente Registrato
 
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer ago 18, 2004 3:53 pm
Località: Montpellier, Francia
La/le tua/e Moto Guzzi: Chiù (1980), Stornello 125 (1971); 850T (1976); Griso 8V (2008)

Re: Restauro Stornello 125 5 marce del 1971

Messaggioda nuradler » sab apr 11, 2020 4:34 pm

Fra ha scritto:Al posto delle pause caffén durante il lavoro, a causa del confinamento faccio delle pause garage

così ho ripreso il restaro attaccadomi al motore

Domanda ai più esperti:

ho trovato un leggero gioco (in pratica lo sento, clock clok, quasi non lo vedo) orizzontale dell'albero motore (longitudinalmente al suo asse destra-sinistra), e mi sembra anche verticalmente (alto basso), quasi impecettibile

Questo gioco é normale oppure sono i cuchinetti da cambiare?

Domando perché il cuscinetto a rulli di destra (20 x 52 x 15) non solo é difficile da trovare ma va sugli 80 euro...e un altro dell'albero primario (20 x 52 x 9) anche lui difficile va sui 70


Ciao , i cuscinetti se sono " buoni " ..costano +/-cosi, poi bisognerebbe smontarli e vedere come girano ,ma la moto ti da problemi ,hai avuto modo di provarla per sentire eventuali fischi o rumori strani ?

Ciao
Senza Guzzi vita grigia

** Anima solo Guzzista **
Avatar utente
nuradler
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 1936
Iscritto il: lun dic 14, 2009 11:57 pm
Località: Provincia di Bergamo
La/le tua/e Moto Guzzi: Quattro aquile e una Guzzi

Re: Restauro Stornello 125 5 marce del 1971

Messaggioda Fra » dom apr 12, 2020 11:11 am

Allora il motore non lo accendo da almeno 25 anni (il restauro è lento lento...) .
Avevo cominciato anni fa, smontando le parti da ri-cromare, poi ho interrotto, poi ricominciato lentamente nel 2015.
Ogni tanto lo faccio girare con la pedivella mettendo qualche goccia di olio nel cilindo.

All'inizio del "restauro" il motore l'avevo dato a un vecchio meccanico per far controllare tutto. E si vede quello che ha aperto perché c'è la pasta a guarnizioni rossa. Ma i due semiblocchi non li ha aperti quindi suppongo che non ha controllato i cuscinetti. I due semiblocchi li voglio aprire per cambiare la guarnizione che perde, ma se potevo evitare di smontare tutto tutto.....

Di gioco assiale teoricamente c'è ne dovrebbe essere un po' no? E aprendolo il cuscinetto a rulli posso controllarlo senza dover smontare tutta la distribuzione mi pare di aver capito dal manuale d'officina.
Chiù (1980)
Stornello 125 (1971)
850T (1976)
Griso 8V (2008)
Avatar utente
Fra
Utente Registrato
 
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer ago 18, 2004 3:53 pm
Località: Montpellier, Francia
La/le tua/e Moto Guzzi: Chiù (1980), Stornello 125 (1971); 850T (1976); Griso 8V (2008)

Re: Restauro Stornello 125 5 marce del 1971

Messaggioda Fra » ven apr 17, 2020 12:01 pm

Beh finalmente cambio tutti i cuscinetti, già che ho il motore in mano. va beh costa un po', ma almeno non ci ritorno più sopra. Ordino tutte le guarnizioni e paraoli vari a Valassi

il problema é il cuscinetto 20 x 52 x 9 (cuscinetto di destra dell'albero primario). Caro o no non lo trovo. Tutti gli altri li ho trovati su siti francesi specializzati in cuscinetti. Questo qui, che avevo visto su un sito, in realtà non l'hanno. Sono andato anche sul sito SFK e questo cuscinetto non esiste c'é il 20 x 52 x 10. Mi domando se é un errore del catalogo ricambi, mi sa che invece di avere tutto e poi smontare e rimontare, dovrò smontare misurare e poi ordinare.

Nessuno che ha già fatto il lavoro può confermare che misura ha il cuscinetto di destra dell'albero primario?
Chiù (1980)
Stornello 125 (1971)
850T (1976)
Griso 8V (2008)
Avatar utente
Fra
Utente Registrato
 
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer ago 18, 2004 3:53 pm
Località: Montpellier, Francia
La/le tua/e Moto Guzzi: Chiù (1980), Stornello 125 (1971); 850T (1976); Griso 8V (2008)

Re: Restauro Stornello 125 5 marce del 1971

Messaggioda Fra » ven apr 17, 2020 7:13 pm

Fra ha scritto:il problema é il cuscinetto 20 x 52 x 9 (cuscinetto di destra dell'albero primario).




:oops: :oops: :oops:

per pigrizia usavo uno scan PDF del manuale ricambi. Sono andato a rivedere il manuale originale che ho nella libreria e un realtà questo cuscinetto é un 25 x 52 x 9. Che si trova benissimo........ Lo scan che ho fatto, con un riconoscimento automatico caratteri di Adobe, ha fatto un errore....
Chiù (1980)
Stornello 125 (1971)
850T (1976)
Griso 8V (2008)
Avatar utente
Fra
Utente Registrato
 
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer ago 18, 2004 3:53 pm
Località: Montpellier, Francia
La/le tua/e Moto Guzzi: Chiù (1980), Stornello 125 (1971); 850T (1976); Griso 8V (2008)

Re: Restauro Stornello 125 5 marce del 1971

Messaggioda nuradler » ven apr 17, 2020 7:36 pm

Fra ha scritto:
Fra ha scritto:il problema é il cuscinetto 20 x 52 x 9 (cuscinetto di destra dell'albero primario).




:oops: :oops: :oops:

per pigrizia usavo uno scan PDF del manuale ricambi. Sono andato a rivedere il manuale originale che ho nella libreria e un realtà questo cuscinetto é un 25 x 52 x 9. Che si trova benissimo........ Lo scan che ho fatto, con un riconoscimento automatico caratteri di Adobe, ha fatto un errore....


..e mi pareva strano … :rolleyes:

stavo andando a cercare il manuale originale dello Stornello 5m per vedere il codice e le misure ..

Meglio cosi !!
Buon lavoro
Senza Guzzi vita grigia

** Anima solo Guzzista **
Avatar utente
nuradler
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 1936
Iscritto il: lun dic 14, 2009 11:57 pm
Località: Provincia di Bergamo
La/le tua/e Moto Guzzi: Quattro aquile e una Guzzi

Re: Restauro Stornello 125 5 marce del 1971

Messaggioda Fra » lun mag 04, 2020 12:04 pm

Cuscinetti cambiati !! Scaldando molto bene sono usciti ed entrati senza sforzo. :ok: :ok: :ok:


Quello che mi ha dato un problema invece é l’anello del cuscinetto a rulli che era sull’albero motore.
Immagine

Ci ho distrutto la vite di un esrattore :aaah: senza che si smuovesse di un millimetro :crying: :crying: . Ho quindi deciso (con molto stress di toccare l’albero) di tagliuzzarla con un Dremel per indebolirla
Immagine


Pulendo tutto per rimontare, purtroppo mi sono accorto di due disastri :crying: :crying: :crying: questo
Immagine

E questa boccola dell’ingranaggio presa diretta del cambio (pezzo n 18)
Immagine

che é rotta alla sua base
Immagine
Immagine

Evidentemente I pezzi sono “quasi” introvabili. Ho mandato una mail a

Valassi
Valpolini (già risposto che non li ha)
Agostini
Moretti-Macerata
Crea-ReggioCalabria
Denci-Roma
Vailati-Treviglio
Off. 08-Pietrasanta
Harper-USA (lui li ha ma a comprarli in US con le tasse d’importazione diventa un po’ caro…)

Avete altri suggerimenti di rivenditori a cui non ho pensato che porebbero avere questi ricambi?
Ultima modifica di Fra il ven mag 29, 2020 5:28 pm, modificato 2 volte in totale.
Chiù (1980)
Stornello 125 (1971)
850T (1976)
Griso 8V (2008)
Avatar utente
Fra
Utente Registrato
 
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer ago 18, 2004 3:53 pm
Località: Montpellier, Francia
La/le tua/e Moto Guzzi: Chiù (1980), Stornello 125 (1971); 850T (1976); Griso 8V (2008)

Prossimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Akela, Bing [Bot], Google [Bot], nosacciu e 57 ospiti