Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista

affaticamento freno posteriore Nevada ?

L'unico, autentico, inimitabile....

affaticamento freno posteriore Nevada ?

Messaggioda GIGETTO66 » lun giu 23, 2014 9:38 am

Ciao !
Ieri con la Nevada del 2011, facendo una discesa lunga e ripida, mi sono ritrovato con il pedale del freno che è andato al fondo di colpo e quindi non frenava se non premendo molto di più :aaah: . Frenavo molto con il posteriore. potrebbe essere che si è surriscaldato il liquido frenante e si è formata una bolla nel circuito ? Dopo alcuni minuti che ho smesso di frenare il problema è sparito. è già la seconda volta che mi succede.
Si può ovviare a questo inconveniente o è uno dei tanti "pregi" della Guzzi ? è successo anche a qualcun altro ?
Con il California non mi succede ma so anche che il pedale del California agisce sul disco posteriore e su uno dei dischi anteriori, quindi non può succedere.
Avatar utente
GIGETTO66
Utente Registrato
 
Messaggi: 324
Iscritto il: lun gen 10, 2005 8:09 pm
Località: Alba
La/le tua/e Moto Guzzi: Guzzi Eldorado del 2016, Guzzi V10 Centauro del 2000, Suzuki VanVan 200 del 2017, Honda CL 450 del 1972, Suzuki RV90 (ne ho 8).

Re: affaticamento freno posteriore Nevada ?

Messaggioda mauldinamica » lun giu 23, 2014 9:51 am

Ciao Gigetto, succede anche a noi con la Nevada 2002. Il surriscaldamento del liquido provoca il cosiddetto Vapor Lock, il liquido va in ebollizione e viene a mancare la giusta pressione nell' impianto, quindi il pedale va a fondo corsa. Raffreddandosi tutto ritorna alla normalità.
Sostituendo ogni anno il liquido frenante (come da libretto, del resto) il problema non si risolve definitivamente ma viene "posticipato" nel tempo in un uso gravoso quali le classiche discese sui passi alpini. Se il freno ti lasciava a meta discesa, diciamo, con il liquido "fresco" sposti l' evento a fine discesa.
Siamo anche noi alla ricerca di una soluzione definitiva.
PRESIDIO IL SEGMENTO
Avatar utente
mauldinamica
Utente Registrato
 
Messaggi: 2170
Iscritto il: lun ott 01, 2012 6:27 pm
Località: a 56 Km da Mandello
La/le tua/e Moto Guzzi: v11 sport 2000 prima serie, Griso 8V 2008 prima serie, Stelvio 2017 ultima serie
"Mi sento come una vecchissima Guzzi, senza di lei ora non esisterebbero le Breva, Norge ecc "
Kunta Kinte

Re: affaticamento freno posteriore Nevada ?

Messaggioda tacchinobicilindrico » lun giu 23, 2014 9:53 am

GIGETTO66 ha scritto:potrebbe essere che


si.

se l'olio lo hai su da un po', cambialo.
gabriele - V11 & breva 1100
Avatar utente
tacchinobicilindrico
Utente Registrato
 
Messaggi: 6808
Iscritto il: gio giu 26, 2008 5:59 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Breva 1100
V11 Ballabio

Re: affaticamento freno posteriore Nevada ?

Messaggioda GIGETTO66 » lun giu 23, 2014 9:57 am

la moto ha fatto il tagliano da 600 km e mi fido troppo del conce per pensare che non lo abbia fatto,...... se necessario !
Avatar utente
GIGETTO66
Utente Registrato
 
Messaggi: 324
Iscritto il: lun gen 10, 2005 8:09 pm
Località: Alba
La/le tua/e Moto Guzzi: Guzzi Eldorado del 2016, Guzzi V10 Centauro del 2000, Suzuki VanVan 200 del 2017, Honda CL 450 del 1972, Suzuki RV90 (ne ho 8).

Re: affaticamento freno posteriore Nevada ?

Messaggioda mauldinamica » lun giu 23, 2014 10:14 am

GIGETTO66 ha scritto:la moto ha fatto il tagliano da 600 km e mi fido troppo del conce per pensare che non lo abbia fatto,...... se necessario !


Chiediglielo. Cambiare il liquido dei freni ogni anno NON è pratica abituale, anche se prescritta.
Generalmente il meccanico lo fa quando il pilota riporta problemi all' impianto frenante, come nel tuo caso.
Altrimenti viene considerata, stranamente, una spesa superflua dal cliente.
PRESIDIO IL SEGMENTO
Avatar utente
mauldinamica
Utente Registrato
 
Messaggi: 2170
Iscritto il: lun ott 01, 2012 6:27 pm
Località: a 56 Km da Mandello
La/le tua/e Moto Guzzi: v11 sport 2000 prima serie, Griso 8V 2008 prima serie, Stelvio 2017 ultima serie
"Mi sento come una vecchissima Guzzi, senza di lei ora non esisterebbero le Breva, Norge ecc "
Kunta Kinte

Re: affaticamento freno posteriore Nevada ?

Messaggioda nafta » lun giu 23, 2014 11:31 am

mauldinamica ha scritto:
GIGETTO66 ha scritto:la moto ha fatto il tagliano da 600 km e mi fido troppo del conce per pensare che non lo abbia fatto,...... se necessario !


Chiediglielo. Cambiare il liquido dei freni ogni anno NON è pratica abituale, anche se prescritta.
Generalmente il meccanico lo fa quando il pilota riporta problemi all' impianto frenante, come nel tuo caso.
Altrimenti viene considerata, stranamente, una spesa superflua dal cliente.


E' vero, comuinque cambia l' olio dei freni, 250 cl di liquido bastano.
può succedere anche ai California se messi alla frusta.
Avatar utente
nafta
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 1019
Iscritto il: sab dic 13, 2008 7:10 pm
Località: BERGAMO
La/le tua/e Moto Guzzi: v11#3 lm2 lm3 california 3

Re: affaticamento freno posteriore Nevada ?

Messaggioda ranabout » lun giu 23, 2014 11:32 am

ma perché, voi frenate col posteriore? Ieri l'altro, come del resto altri milioni di volte, sono sceso allegro dal gran sasso con parecchi chili sul sedile e nessuno dei freni ha accusato cedimenti.
Io, però, uso il freno posteriore solo per correggere, perché il lavoro grosso, diciamo il 90% se lo fa l'anteriore!

Mannaggia a voi e alla capa vostra!
Se davanti ci sono due dischi o uno solo ma grooosso e dietro ce n'é uno striminzito qualcosa vorrà pure dire, no? :moderator:

p.s. "una delle tante caratteristiche Guzzi" o uno dei difetti di una buona parte di chi le guida? :rolleyes:
Chi Vespa mangia le mele, chi Guzzi s'attacca ar cà...! >:(
Avatar utente
ranabout
Utente Registrato
 
Messaggi: 19108
Iscritto il: mer set 19, 2007 8:53 am
Località: Contigliano (Rieti)
La/le tua/e Moto Guzzi: Nevada 750 '97 Brunilde in rianimazione

Re: affaticamento freno posteriore Nevada ?

Messaggioda nedo » lun giu 23, 2014 11:46 am

GIGETTO66 ha scritto:Ciao !
Ieri con la Nevada del 2011, facendo una discesa lunga e ripida, mi sono ritrovato con il pedale del freno che è andato al fondo di colpo e quindi non frenava se non premendo molto di più :aaah: . Frenavo molto con il posteriore. potrebbe essere che si è surriscaldato il liquido frenante e si è formata una bolla nel circuito ? Dopo alcuni minuti che ho smesso di frenare il problema è sparito. è già la seconda volta che mi succede.
Si può ovviare a questo inconveniente o è uno dei tanti "pregi" della Guzzi ? è successo anche a qualcun altro ?...


sì è successo ad un mio amico con la bmw 850 r...eravamo in discesa da Zum Zeri e ad un certo punto non gli funzionava più il posteriore (giù a fondo senza frenare)- non mi ricordo che tipo di guasto aveva avuto
r a m a g u s s i
https://www.youtube.com/watch?v=Qi75P9_lGN0
nedo
Utente Registrato
 
Messaggi: 4376
Iscritto il: mer set 08, 2004 8:51 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: motorevole motonauta

Re: affaticamento freno posteriore Nevada ?

Messaggioda mauldinamica » lun giu 23, 2014 1:18 pm

ranabout ha scritto:ma perché, voi frenate col posteriore? Ieri l'altro, come del resto altri milioni di volte, sono sceso allegro dal gran sasso con parecchi chili sul sedile e nessuno dei freni ha accusato cedimenti.
Io, però, uso il freno posteriore solo per correggere, perché il lavoro grosso, diciamo il 90% se lo fa l'anteriore!

Mannaggia a voi e alla capa vostra!
Se davanti ci sono due dischi o uno solo ma grooosso e dietro ce n'é uno striminzito qualcosa vorrà pure dire, no? :moderator:

p.s. "una delle tante caratteristiche Guzzi" o uno dei difetti di una buona parte di chi le guida? :rolleyes:


Se ci sono due freni, uno posteriore ed uno anteriore, entrambi devono funzionare correttamente se richiesto dal conducente. Punto.

Come, quando e perché uno utilizzi il posteriore dipende da vari motivi. Quello che non dovrebbe succedere è che vada a fondo corsa prima di una curva in discesa.

Capitando non durante una gara di endurance, dove l' impianto frenante è sollecitato più di quello che sarebbe stato pensato dai progettisti di un motoveicolo da passeggio, ma durante un viaggio su strade a circolazione normale e con guide rispettose dei limiti di legge (a seconda del paese dove sei da 80 a 100 Km/h per le strade di montagna), la faccenda scoccia parecchio oltre a far prendere una strizza notevole quando capita.

L' impianto frenante posteriore della nostra Nevada per le normali condizioni di utilizzo è sottodimensionato e, a quanto pare, non è cambiato neanche con i V7 di nuova produzione.
Ci conviviamo, il meccanico non ha soluzioni di provata efficacia (stiamo parlando di impianto frenante, quindi niente esperimenti), se qualcuno avesse già ampiamente testato una soluzione, anche radicale ........
PRESIDIO IL SEGMENTO
Avatar utente
mauldinamica
Utente Registrato
 
Messaggi: 2170
Iscritto il: lun ott 01, 2012 6:27 pm
Località: a 56 Km da Mandello
La/le tua/e Moto Guzzi: v11 sport 2000 prima serie, Griso 8V 2008 prima serie, Stelvio 2017 ultima serie
"Mi sento come una vecchissima Guzzi, senza di lei ora non esisterebbero le Breva, Norge ecc "
Kunta Kinte

Re: affaticamento freno posteriore Nevada ?

Messaggioda ranabout » lun giu 23, 2014 3:04 pm

mauldinamica ha scritto:Capitando non durante una gara di endurance, dove l' impianto frenante è sollecitato più di quello che sarebbe stato pensato dai progettisti di un motoveicolo da passeggio, ma durante un viaggio su strade a circolazione normale e con guide rispettose dei limiti di legge (a seconda del paese dove sei da 80 a 100 Km/h per le strade di montagna), la faccenda scoccia parecchio oltre a far prendere una strizza notevole quando capita.


e allora cercatela di non farla capitare... :rolleyes:

perché, benché...

mauldinamica ha scritto:L' impianto frenante posteriore della nostra Nevada per le normali condizioni di utilizzo è sottodimensionato e, a quanto pare, non è cambiato neanche con i V7 di nuova produzione.


e perché mai avrebbe dovuto cambiarlo?

a mio avviso il posteriore della attuale serie piccola è ben dimensionato, visto che pinza e disco sono gli stessi della mia e solo la pompa è da 12mm invece che da 12,7mm... mai avuto problemi se non utilizzando i freni, appunto, alla cosidetta "cazzo di cane" o, per meglio dire, da principiante...

per una moto decisamente più pesante, con più capacità di carico e capace di velocità parecchio maggiori come il cali o come le carc-munite attuali, si è usato un disco posteriore di 282mm anziché 260mm come sulla serie piccola, per confronto...
le stone-jackal avevano l'impianto frenante anteriore identico all'attuale serie piccola.

propendo sempre per la tesi che usare il freno posteriore per frenare sia una cosa assai sbagliata.
Chi Vespa mangia le mele, chi Guzzi s'attacca ar cà...! >:(
Avatar utente
ranabout
Utente Registrato
 
Messaggi: 19108
Iscritto il: mer set 19, 2007 8:53 am
Località: Contigliano (Rieti)
La/le tua/e Moto Guzzi: Nevada 750 '97 Brunilde in rianimazione

Re: affaticamento freno posteriore Nevada ?

Messaggioda GIGETTO66 » lun giu 23, 2014 3:07 pm

se uno lo usa, anche con tutte le spiegazioni che stai dando, non risolve il problema.
Io uso il posteriore perché sono un principiante ?, vuol dire che non devo andare in moto ?
Avatar utente
GIGETTO66
Utente Registrato
 
Messaggi: 324
Iscritto il: lun gen 10, 2005 8:09 pm
Località: Alba
La/le tua/e Moto Guzzi: Guzzi Eldorado del 2016, Guzzi V10 Centauro del 2000, Suzuki VanVan 200 del 2017, Honda CL 450 del 1972, Suzuki RV90 (ne ho 8).

Re: affaticamento freno posteriore Nevada ?

Messaggioda ranabout » lun giu 23, 2014 3:22 pm

voglio dire che devi usare l'anteriore perché è dimensionato apposta per frenare potentemente in discesa.

inoltre si frena con decisione ma per breve tempo, invece che una luuuuunga e dolce frenatina col piedino appena appoggiato sulla leva del posteriore...
Chi Vespa mangia le mele, chi Guzzi s'attacca ar cà...! >:(
Avatar utente
ranabout
Utente Registrato
 
Messaggi: 19108
Iscritto il: mer set 19, 2007 8:53 am
Località: Contigliano (Rieti)
La/le tua/e Moto Guzzi: Nevada 750 '97 Brunilde in rianimazione

Re: affaticamento freno posteriore Nevada ?

Messaggioda Nello » lun giu 23, 2014 5:13 pm

Quoto Rana e aggiungo:

- Su tutte le moto, il freno posteriore è ausiliario. A scuola guida insegnano come e quando. Punto
- Il freno posteriore "deve" essere sottodimensionato. Punto, punto e virgola e apici
- Sul Nevada la sostituzione era prevista a 15k e 30k km. Ogni due anni, secondo le raccomandazioni generali, ne dovete tenere nota e non delegare al meccanico ( come per tutta la manutenzione, del resto)
- Se il pedale va a fondo per surriscaldamento dell'olio, è perché lo stato usando male. Se c'è un difetto nell'impianto, c'è sempre, a caldo e a freddo e riguarda la vostra moto, non tutte. L'impianto frenante della Nevada è ottimo e ben dimensionato.
Per un raduno nel 2002 (?) prestai la Nevada a Giancarlo (GSZ), che usava normalmente una v35 con integrale. Me la riporto col posteriore da buttare, aveva usato solo quello "per abitudine". Si era anche lamentato che la moto frenava poco ...

Sulla MotoGuzzi, anche durante l'era De Tommaso, l'impianto frenante è stato sempre l'eccelenza dell'allestimento, sono stati costretti a scriverlo anche quelli di Motociclismo durante le recensioni delle varie v35.

Potete fare i permalosi e mantenere il vostro punto di vista, oppure fare come me e, dopo diverse sgrugnate a terra, dare retta a chi vi dice che state sbagliando
Isa è più simpatica di me e Rana, e fai un corso di guida sicura
Nello
Staff
 
Messaggi: 3705
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Re: affaticamento freno posteriore Nevada ?

Messaggioda Luka » lun giu 23, 2014 5:39 pm

Nello ha scritto:e fai un corso di guida sicura


Nell'unico che ho fatto io il freno posteriore ti raccomandavano di usarlo; quanto dipende da dove sei e come vai, ma la storia che usarlo è da principianti è una discreta bufala - in condizioni di scarsa aderenza è fondamentale saperlo usare, quindi conviene fare pratica.

Per il resto i tubi in treccia aiutano a ridimensionare di molto il problema.

L.
Avatar utente
Luka
Utente Registrato
 
Messaggi: 5674
Iscritto il: lun ott 27, 2003 1:10 am
Località: Milano

Re: affaticamento freno posteriore Nevada ?

Messaggioda iverdog » lun giu 23, 2014 5:49 pm

onestamente tendo a non usare il post. se non in alcune eccezioni: asfalto bagnato, fondo sconnesso o in fuoristrada (ovviamente non con la nevada :asd: ), alte velocità, oppure se porto con me un passeggero.
Questo perché dopo i vari "schioffi" che ho fatto con il cinquantino, ho imparato che riprendere il posteriore quando perde aderenza è molto più facile dell'anteriore, di conseguenza se faccio una frenata "potente" sul bagnato e mi parte via l'anteriore, sono matematicamente a terra... :angel:

Ovviamente come dicevo, mi fido molto di più dei freni anteriori, il posteriore lo lascio solo nelle situazioni di "emergenza" sopra elencate... e comunqe la frenata non è unicamente del posteriore, ma bilanciata tra ant. e post. :b
Ultima modifica di iverdog il lun giu 23, 2014 5:50 pm, modificato 1 volta in totale.
Dov'è parcheggiata la mia moto c'è sempre uno straccio e un cacciavite
Avatar utente
iverdog
Utente Registrato
 
Messaggi: 273
Iscritto il: mar giu 10, 2014 5:59 pm
Località: Chieti
La/le tua/e Moto Guzzi: Nevada 750 '00
Honda XL350R '89

Re: affaticamento freno posteriore Nevada ?

Messaggioda Nello » lun giu 23, 2014 5:49 pm

Luka ha scritto:
Nello ha scritto:e fai un corso di guida sicura


Nell'unico che ho fatto io il freno posteriore ti raccomandavano di usarlo; quanto dipende da dove sei e come vai, ma la storia che usarlo è da principianti è una discreta bufala


Ma io non l'ho scritto ... ;)

Nello ha scritto: - Su tutte le moto, il freno posteriore è ausiliario. A scuola guida insegnano come e quando. Punto
Nello
Staff
 
Messaggi: 3705
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Re: affaticamento freno posteriore Nevada ?

Messaggioda Luka » lun giu 23, 2014 5:59 pm

Nello ha scritto:
Luka ha scritto:
Nello ha scritto:e fai un corso di guida sicura


Nell'unico che ho fatto io il freno posteriore ti raccomandavano di usarlo; quanto dipende da dove sei e come vai, ma la storia che usarlo è da principianti è una discreta bufala


Ma io non l'ho scritto ... ;)


Ed infatti non ti ho citato ;)
L'ha scritto Ranabout poco sopra (*) e più in generale è una di quelle leggende che circolano - su questi stessi schermi, per dire, l'ha sostenuta a più riprese anche il già ricordato cazzaro quando si presentava come wvilla e dispensava pillole di saggezza...

L.

(*) per meglio dire: ha scritto che è da principianti arrivare al fading, ma in realtà negli impianti con tubi in gomma (come il posteriore di Brevuzza e Nevada) non ci vuole tantissimo per arrivarci, massime se la discesa è lunga e la si fa allegramente. Come detto i tubi in treccia aiutano molto, per via del fatto che probabilmente la dilatazione del tubo è il primo problema che si manifesta.
Avatar utente
Luka
Utente Registrato
 
Messaggi: 5674
Iscritto il: lun ott 27, 2003 1:10 am
Località: Milano

Re: affaticamento freno posteriore Nevada ?

Messaggioda ranabout » lun giu 23, 2014 6:25 pm

Luka ha scritto:
Nello ha scritto:
Luka, che risponde a Nello sul consiglio del corso di guida sicura, ha scritto:
Nell'unico che ho fatto io il freno posteriore ti raccomandavano di usarlo; quanto dipende da dove sei e come vai, ma la storia che usarlo è da principianti è una discreta bufala


Ma io non l'ho scritto ... ;)


Ed infatti non ti ho citato ;)
L'ha scritto Ranabout poco sopra (*) e più in generale è una di quelle leggende che circolano - su questi stessi schermi, per dire, l'ha sostenuta a più riprese anche il già ricordato cazzaro quando si presentava come wvilla e dispensava pillole di saggezza...

L.

(*) per meglio dire: ha scritto che è da principianti arrivare al fading, ma in realtà negli impianti con tubi in gomma (come il posteriore di Brevuzza e Nevada) non ci vuole tantissimo per arrivarci, massime se la discesa è lunga e la si fa allegramente. Come detto i tubi in treccia aiutano molto, per via del fatto che probabilmente la dilatazione del tubo è il primo problema che si manifesta.

ma il bello è che, signore e signori, non l'ho scritto nemmeno io!!! :rollin :rollin :rollin :rollin

... [IO NON HO] mai avuto problemi se non utilizzando i freni, appunto, alla cosidetta "cazzo di cane" o, per meglio dire, da principiante...


comunque Luka, l'affermazione in cui dici
ma in realtà negli impianti con tubi in gomma (come il posteriore di Brevuzza e Nevada) non ci vuole tantissimo per arrivarci, massime se la discesa è lunga e la si fa allegramente. Come detto i tubi in treccia aiutano molto, per via del fatto che probabilmente la dilatazione del tubo è il primo problema che si manifesta.

è opinabile.
L'esempio sono proprio io, che viaggio normalmente con 200Kg di passeggeri, sempre e solo per montagne (con discese e curve da staccata annesse, roba che prima o poi Monnalisa mi pianta un cazzotto nelle coste che me lo ricordo per tutta la vita :asd: ) e per niente tranquillo, perdipiù con l'impianto vecchio di 16 anni, pastiglie sostituite un tot di anni fa, col fluido freni del secolo scorso... eppure al fading, sempre che davvero non lo voglia io di mia sponte, non ci arrivo MAI!!

in ogni caso i tubi in gomma cedono sia a freddo che a caldo e col fading non c'azzeccano nulla.

Luka ha scritto:per dire, l'ha sostenuta a più riprese anche il già ricordato cazzaro quando si presentava come wvilla e dispensava pillole di saggezza...


ecco, m'arrendo... il Comitini sono io!! :iko:
Chi Vespa mangia le mele, chi Guzzi s'attacca ar cà...! >:(
Avatar utente
ranabout
Utente Registrato
 
Messaggi: 19108
Iscritto il: mer set 19, 2007 8:53 am
Località: Contigliano (Rieti)
La/le tua/e Moto Guzzi: Nevada 750 '97 Brunilde in rianimazione

Re: affaticamento freno posteriore Nevada ?

Messaggioda Nello » lun giu 23, 2014 6:32 pm

Luka ha scritto:... l'ha sostenuta a più riprese anche il già ricordato cazzaro quando si presentava come wvilla e dispensava pillole di saggezza...


mammai che esempi tiri fuori ... :asd:

Luka ha scritto:(*) per meglio dire: ha scritto che è da principianti arrivare al fading, ma in realtà negli impianti con tubi in gomma (come il posteriore di Brevuzza e Nevada) non ci vuole tantissimo per arrivarci, massime se la discesa è lunga e la si fa allegramente. Come detto i tubi in treccia aiutano molto, per via del fatto che probabilmente la dilatazione del tubo è il primo problema che si manifesta.


Rana ha ragione, anch'io venivo dall'integrale, ero un "principiante" con la frenata normale, pestavo il pedale, sempre, per abitudine. Dopo che mi sono allungato due o tre volte e dopo che CP (ed altri) mi hanno dato del testa di minkia, perché dicevo "sti cazzo de freni, non vanno bene" ... me toccato imparare ;)

p.s. Almeno dalla Nevada del 97 anche la serie piccola monta i tubi in treccia, ricoperti con la plastica nera. Molti pensano che siano il vecchio tipo in gomma e li sostituiscono.
Nello
Staff
 
Messaggi: 3705
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Re: affaticamento freno posteriore Nevada ?

Messaggioda ranabout » lun giu 23, 2014 6:43 pm

Nello ha scritto:p.s. Almeno dalla Nevada del 97 anche la serie piccola monta i tubi in treccia, ricoperti con la plastica nera. Molti pensano che siano il vecchio tipo in gomma e li sostituiscono.

uuuh! bene!

buono a sapersi!!

quello dietro, però, sembra davvero in gomma... su quello anteriore, invece, il sospetto è più che fondato! :hat

ero in procinto di contattare la frentubo, a dire la verità, ma me sa che me faccio li cazzi mia... :asd:
Chi Vespa mangia le mele, chi Guzzi s'attacca ar cà...! >:(
Avatar utente
ranabout
Utente Registrato
 
Messaggi: 19108
Iscritto il: mer set 19, 2007 8:53 am
Località: Contigliano (Rieti)
La/le tua/e Moto Guzzi: Nevada 750 '97 Brunilde in rianimazione

Prossimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bombos, FRADIS, Gianlucase, LIRO, rizzi, Robb e 29 ospiti