Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista

Chat di cronaca politica e attualità

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: Chat di cronaca politica e attualità

Messaggioda nedo » gio apr 20, 2017 11:46 am

vinbrulè ha scritto:Il marxismo era sbagliato nel suo fondamento teoretico, il materialismo storico. Ma non c'è bisogno di scomodare Marx per capire che i poveri non sono scomparsi e che l'economia non è una scienza esatta.



senza marxismo è cattolicesimo :rollin
r a m a g u s s i
https://www.youtube.com/watch?v=Qi75P9_lGN0
nedo
Utente Registrato
 
Messaggi: 4279
Iscritto il: mer set 08, 2004 8:51 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: motorevole motonauta

Re: Chat di cronaca politica e attualità

Messaggioda Luka » gio apr 20, 2017 11:53 am

nedo ha scritto:il fine pensatore di cui sopra ha lo stesso tuo timore riguardo ciò che potrebbe essergli imposto dalla sx boldriniana o vendoliana :asd:


Che, dall'alto del suo 5% ad essere ottimisti, è notoriamente maggioritaria nel paese, e pronta a prendere il potere - direi che è un timore fondato quasi quanto quello delle scie chimiche o della chiesacheuccidecollonda, come d'abitudine per il fine pensatore :rollin

L.
Avatar utente
Luka
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 5331
Iscritto il: lun ott 27, 2003 1:10 am
Località: Milano

Re: Chat di cronaca politica e attualità

Messaggioda vinbrulè » gio apr 20, 2017 12:02 pm

nedo ha scritto:
vinbrulè ha scritto:Il marxismo era sbagliato nel suo fondamento teoretico, il materialismo storico. Ma non c'è bisogno di scomodare Marx per capire che i poveri non sono scomparsi e che l'economia non è una scienza esatta.



senza marxismo è cattolicesimo :rollin


Esiste anche il pensiero debole, un discorso troppo lungo...
Produci, consuma, crepa.
Avatar utente
vinbrulè
Utente Registrato
 
Messaggi: 7427
Iscritto il: ven dic 12, 2008 12:16 am
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Suzuki GSF 400
ex V65 Lario 4V
ex Suzuki RG 250
ex Le Mans 850 II
ex Suzuki GSX-R 750 '91
ex V65 Lario 2V
ex 1200 Sport 2V
ora Ducati 900 SS

Re: Chat di cronaca politica e attualità

Messaggioda gabrielebig » gio apr 20, 2017 12:31 pm

Ossignur. E quando mai il materialismo storico sarebbe stato smentito?

E da quale evento?

Mi permetto di ricordare che la critica materialista all'economia politica è ancora molto saldamente in piedi e materia di approfondimento accademico continuo.

Non in Italia, stranamente.
Avatar utente
gabrielebig
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 5869
Iscritto il: lun feb 05, 2007 2:49 pm
Località: Salo'
La/le tua/e Moto Guzzi: - V7 '73 -

Re: Chat di cronaca politica e attualità

Messaggioda vinbrulè » gio apr 20, 2017 12:35 pm

Non so in economia ma in filosofia il materialismo storico è morto e sepolto.
Produci, consuma, crepa.
Avatar utente
vinbrulè
Utente Registrato
 
Messaggi: 7427
Iscritto il: ven dic 12, 2008 12:16 am
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Suzuki GSF 400
ex V65 Lario 4V
ex Suzuki RG 250
ex Le Mans 850 II
ex Suzuki GSX-R 750 '91
ex V65 Lario 2V
ex 1200 Sport 2V
ora Ducati 900 SS

Re: Chat di cronaca politica e attualità

Messaggioda ledzep » gio apr 20, 2017 1:19 pm

Il marxismo era sbagliato nel suo fondamento teoretico, il materialismo storico.


affermazione ben strana se fatta in un momento storico in cui il cambio della struttura sta ribaltando la sovrastruttura.
Dalle forme politiche, stato nazione innanzitutto, alle classi sociali, tutta la geografia umana è rimessa in discussione dal cambio dei modi di produzione a cui stiamo assistendo.

Direi che se non preso in modo dogmatico come certa sinistra pretende di fare (rinnegandolo nel momento stesso in cui lo santifica), il metodo di interpretazione della storia marxiano è più che valido e attuale.

L'economia è una scienza sociale, per definizione non può essere esatta.
Avatar utente
ledzep
Utente Registrato
 
Messaggi: 19392
Iscritto il: lun ott 27, 2003 8:38 am
Località: milano

Re: Chat di cronaca politica e attualità

Messaggioda gabrielebig » gio apr 20, 2017 1:23 pm

E nemmeno la filosofia né la sociologia.

In Italia non si studia Il Capitale e non s'è quasi mai fatto. Milioni di comunisti indottrinati coi bigini del partito.
Comunque, i problemi che stiamo vivendo ora, ovvero i limiti sociali, tecnologici, politici, geografici, ambientali, del capitalismo, globalizzazione inclusa, sono stati tutti ampiamente previsti e documentati sul librone.
150 anni fa.
Gli davano del catastrofista. :rollin
Avatar utente
gabrielebig
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 5869
Iscritto il: lun feb 05, 2007 2:49 pm
Località: Salo'
La/le tua/e Moto Guzzi: - V7 '73 -

Re: Chat di cronaca politica e attualità

Messaggioda ledzep » gio apr 20, 2017 1:41 pm

Quasi tutti i sistemi politici del nostro continente si stanno ridefinendo a partire dalla frattura sull’Europa.
«Rispetto a questa frattura destra e sinistra non sono distinguibili. Sia nell’una che nell’altra c’è chi vuole ritornare alle sovranità nazionali del passato e chi invece vuole difendere l’integrazione sovranazionale».
E se non si riconosce questo dato, non c’è modo di raccapezzarsi di fronte a quel che succede in Europa (e nel mondo) da un po’ di tempo a questa parte.
La frattura sull’Europa (e, come dappertutto, lo scontro tra «Wall people» e «Web People», tra costruttori di muri e costruttori di legami, tra apertura e chiusura) sta, inevitabilmente, riorganizzando anche il sistema politico francese a tal punto che, a pochi giorni dal voto, sono quattro i candidati che possono qualificarsi al ballottaggio.
Nella sua ultima newsletter settimanale sulle presidenziali francesi, Francesco Maselli ha descritto una situazione «inedita e difficilmente prevedibile»: «Il sistema politico che ha retto il Paese dal 1958 ad oggi è completamente saltato.
Tra i quattro candidati che possono aspirare alla qualificazione al ballottaggio solo uno, François Fillon, è il leader di un partito tradizionale, che tra l’altro ha scalato da outsider; Marine Le Pen rappresenta il partito erede del governo collaborazionista di Vichy, quel Front national considerato fino a pochi anni fa una vergogna nazionale; Emmanuel Macron è un giovane funzionario di 39 anni che ha fondato un movimento politico un anno fa con l’esplicito proposito di andare oltre le divisioni tradizionali destra-sinistra; Jean-Luc Mélenchon è il candidato della sinistra radicale, un politico di lungo corso che ha lasciato il partito socialista dopo anni di cocenti e umilianti sconfitte ai congressi interni.
Forse non cambierà il sistema istituzionale con cui funziona la Francia, avremo ancora un Presidente della Repubblica eletto a suffragio universale e un Parlamento eletto con un maggioritario a doppio turno, ma il sistema dei partiti che vedremo affermarsi dopo il 7 maggio sarà completamente diverso».
Avatar utente
ledzep
Utente Registrato
 
Messaggi: 19392
Iscritto il: lun ott 27, 2003 8:38 am
Località: milano

Re: Chat di cronaca politica e attualità

Messaggioda vinbrulè » gio apr 20, 2017 2:17 pm

Innanzitutto bisognerebbe mettersi d'accordo se considerare Marx un filosofo o un economista. Dal punto di vista filosofico Marx è un hegeliano e gli enunciati fondamentali della dottrina di Hegel sono stati confutati e superati. Cmq basta andare su wikipedia e digitare storicismo oppure sinistra hegeliana per farsi un' idea.
Produci, consuma, crepa.
Avatar utente
vinbrulè
Utente Registrato
 
Messaggi: 7427
Iscritto il: ven dic 12, 2008 12:16 am
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Suzuki GSF 400
ex V65 Lario 4V
ex Suzuki RG 250
ex Le Mans 850 II
ex Suzuki GSX-R 750 '91
ex V65 Lario 2V
ex 1200 Sport 2V
ora Ducati 900 SS

Re: Chat di cronaca politica e attualità

Messaggioda Falcone PS » gio apr 20, 2017 6:11 pm

da qui si capisce perché la crescita italiana non esiste...se n'è accorto pure Padoan

L’Italia va riparata bene (prima di rifondarla).

Otto ponti crollati in tre anni cominciano a essere una statistica. Una di quelle statistiche che ti tornano in mente mentre guidi in autostrada, e ti accorgi di guardare con apprensione alle decine di viadotti sotto i quali stai passando, a cui prima non avevi mai fatto caso. L’inquietudine è accresciuta dal fatto che di ogni incidente non si viene mai a sapere la causa. Errore umano, disastro colposo, cedimento strutturale, sono formule che si aggirano per qualche giorno sui giornali e poi affogano in processi lunghi una vita, di solito inconcludenti. Ai più sospettosi viene subito il dubbio che qualcuno abbia lucrato sul ferro, o fatto la cresta sul cemento. Oppure, più semplicemente, che non ci sono più i soldi per tenerli in piedi, tutti questi ponti e viadotti e cavalcavia che costituiscono l’apparato circolatorio della nazione (e che, pare, non siano neanche mai stati censiti, in attesa di un Catasto delle strade).

Altre statistiche infatti ci informano che da sette anni la spesa pubblica per investimenti diminuisce ogni anno. Nel conto economico 2016, per dire, sono mancati all’appello ben undici miliardi di spesa in conto capitale. Tutte le altre voci salgono, solo quella scende, perché è l’unica dove il governo può fare economia senza beccarsi uno sciopero o perdere i voti di una lobby. Secondo l’associazione degli asfaltatori, dal 2006 ad oggi sono stati risparmiati 40 miliardi in bitume, barriere o segnaletica (dato riportato da Il Mattino). L’Unione delle Province (esistono ancora) dice che gli investimenti per viabilità e sicurezza sulle strade provinciali è sceso da 7,3 euro a chilometro a 2,2 euro. I sindacati degli edili lombardi sostengono che i lavori di manutenzione si sono dimezzati negli ultimi dieci anni. Vuoi vedere, allora, che il cedimento strutturale sia una sindrome nazionale? Che la crisi stia erodendo, insieme alle basi sociali e politiche, anche il calcestruzzo su cui si regge l’Italia?

Si sa che la qualità della costruzione e della manutenzione delle opere pubbliche è uno dei principali indicatori del livello di civiltà raggiunto. Fu una straordinaria rete di strade e di acquedotti a fare grande l’Impero romano, e i secoli bui del Medioevo coincisero con la sua distruzione. La nostra inquietudine è dunque più che giustificata. Nelle società complesse tutta la nostra vita si basa su meccanismi di fiducia. Prendiamo l’aereo sicuri che stuoli di tecnici ne abbiano controllato ogni singolo pezzo prima di farlo alzare in volo. Ci sediamo su una Freccia che viaggia a più di trecento all’ora nella certezza che sui binari non troverà neanche un sasso. Prendiamo una curva in motorino presumendo che non si sia aperta un’altra buca nella notte. Mandiamo i nostri figli a scuola nella convinzione che anche tutti i loro compagni di classe siano vaccinati. Saliamo su un treno regionale certi che se una banda di teppisti proverà a metterlo a ferro a fuoco arriveranno le forze dell’ordine a fermarli. Siamo pronti a scommettere che un assassino in fuga, con i mezzi e le tecnologie di cui disponiamo, sarà arrestato nel giro di poche ore.

Qualche volta siamo smentiti in queste nostre certezze, e lo accettiamo. Ma se siamo smentiti troppe volte gli effetti possono essere molto gravi. È probabile che il senso di ingiustizia che sembra pervadere l’Italia di oggi, e la contestazione di ogni autorità che ne deriva, abbiano qualcosa a che fare con questa insicurezza: la paura che il sistema non funzioni più, e che siamo tutti esposti ai suoi fallimenti. Bisognerebbe dunque dare più importanza ai tanti piccoli scricchiolii che sentiamo qua e là nel nostro vivere organizzato. Dedicare più attenzione e più risorse a rimettere le cose a posto. Chiudere qualche inutile società municipale e investire in sicurezza. Rivalutare la tecnica e la competenza (uno vale uno è un principio valido solo quando si vota, per il resto la modernità è un sistema fatto di conoscenze in cui ognuno vale per ciò che sa e sa fare). Nel frattempo che lo rifacciamo daccapo, come tutti i partiti promettono, non potremmo cominciare ad aggiustarlo, semplicemente aggiustarlo, questo nostro Paese?

Antonio Polito
Sapere ciò che è giusto e non farlo è la peggiore vigliaccheria.
Avatar utente
Falcone PS
Utente Registrato
 
Messaggi: 5692
Iscritto il: mar ott 21, 2008 5:03 pm
Località: ove arriva il falcone
La/le tua/e Moto Guzzi: Falcone
Cardellino Lusso

Re: Chat di cronaca politica e attualità

Messaggioda vinbrulè » gio apr 20, 2017 7:04 pm

È esattamente ciò che dico da anni: prima di fare nuove grandi opere si aggiustino quelle esistenti. C'è lavoro per i prossimi 40 anni.
Produci, consuma, crepa.
Avatar utente
vinbrulè
Utente Registrato
 
Messaggi: 7427
Iscritto il: ven dic 12, 2008 12:16 am
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Suzuki GSF 400
ex V65 Lario 4V
ex Suzuki RG 250
ex Le Mans 850 II
ex Suzuki GSX-R 750 '91
ex V65 Lario 2V
ex 1200 Sport 2V
ora Ducati 900 SS

Re: Chat di cronaca politica e attualità

Messaggioda Dogwalker » gio apr 20, 2017 7:42 pm

vinbrulè ha scritto:È esattamente ciò che dico da anni: prima di fare nuove grandi opere si aggiustino quelle esistenti. C'è lavoro per i prossimi 40 anni.

Giusto. Mentre gli altri si collegano con la fibra, noi ripariamo le piccionaie.
Le opere non si fanno per il gusto di farle, ma per mantenere il paese competitivo, che è la cosa che permette di avere i soldi per fare le manutenzioni.

DogW
Attività Neurali Avanzate ®
Avatar utente
Dogwalker
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 24379
Iscritto il: lun ott 27, 2003 8:32 pm

Re: Chat di cronaca politica e attualità

Messaggioda Dogwalker » gio apr 20, 2017 7:45 pm

Intano il TAR del Lazio ha respinto il ricorso della Regione Puglia.
Possono riprendere i lavori per la TAP.

DogW
Attività Neurali Avanzate ®
Avatar utente
Dogwalker
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 24379
Iscritto il: lun ott 27, 2003 8:32 pm

Re: Chat di cronaca politica e attualità

Messaggioda Cane » gio apr 20, 2017 7:58 pm

Dogwalker ha scritto:Intano il TAR del Lazio ha respinto il ricorso della Regione Puglia.
Possono riprendere i lavori per la TAP.

DogW

Speriamo non si sappia all'estero che qualcuno cerca di bloccare un gasdotto lungo migliaia di km e che attraversa
l'adriatico per non spostare 100 olivi... :wall:

Povera italia come e' messa male... :crying:
Paolo............ "Chi non ha paura muore una volta sola"
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 30035
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: Chat di cronaca politica e attualità

Messaggioda vinbrulè » gio apr 20, 2017 8:17 pm

Bravi, godete mentre ci cade un ponte in testa, o un cornicione, o il soffitto della scuola.
Produci, consuma, crepa.
Avatar utente
vinbrulè
Utente Registrato
 
Messaggi: 7427
Iscritto il: ven dic 12, 2008 12:16 am
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Suzuki GSF 400
ex V65 Lario 4V
ex Suzuki RG 250
ex Le Mans 850 II
ex Suzuki GSX-R 750 '91
ex V65 Lario 2V
ex 1200 Sport 2V
ora Ducati 900 SS

Re: Chat di cronaca politica e attualità

Messaggioda Falcone PS » gio apr 20, 2017 8:59 pm

Dogwalker ha scritto:
vinbrulè ha scritto:È esattamente ciò che dico da anni: prima di fare nuove grandi opere si aggiustino quelle esistenti. C'è lavoro per i prossimi 40 anni.

Giusto. Mentre gli altri si collegano con la fibra, noi ripariamo le piccionaie.
Le opere non si fanno per il gusto di farle, ma per mantenere il paese competitivo, che è la cosa che permette di avere i soldi per fare le manutenzioni.

DogW



e collegarsi con la fibra e fare manutenzioni, no vero?
Sapere ciò che è giusto e non farlo è la peggiore vigliaccheria.
Avatar utente
Falcone PS
Utente Registrato
 
Messaggi: 5692
Iscritto il: mar ott 21, 2008 5:03 pm
Località: ove arriva il falcone
La/le tua/e Moto Guzzi: Falcone
Cardellino Lusso

Re: Chat di cronaca politica e attualità

Messaggioda Falcone PS » gio apr 20, 2017 9:06 pm

Nel frattempo, più veloci della luce, camera e senato hanno approvato l'abolizione dei voucher. Basta volerlo, e si conferma che il NO non è il male assoluto.
Sapere ciò che è giusto e non farlo è la peggiore vigliaccheria.
Avatar utente
Falcone PS
Utente Registrato
 
Messaggi: 5692
Iscritto il: mar ott 21, 2008 5:03 pm
Località: ove arriva il falcone
La/le tua/e Moto Guzzi: Falcone
Cardellino Lusso

Re: Chat di cronaca politica e attualità

Messaggioda FlyOne » gio apr 20, 2017 9:07 pm

L'inchiesta su Lupi e Incalza, sulle grandi opere, sta dimostrando che c'era un sistema di corruzione e favoreggiamento per cui le opere, le scelte, non venivano prese per reale utilità delle opere stesse, ma perché funzionari pubblici avevano % sui costi delle opere come premi...
Pertanto si sono dati pareri favorevoli ed il via a tutta una serie di opere pubbliche dai costi esorbitanti, solo per prendere i premi.
Dal canto loro i politici fanno lavorare ditte compiacenti, sponsor delle campagne elettorali o leopolde varie, amici degli amici e via così.
Ogni settimana ne esce una...E non c'è bisogno di guardare Report. tutti d'accordo quando c'è da spartirsi soldi, da destra a sinistra.
Quindi non è tanto il fatto di essere contrari alle grandi opere; si tratta di essere contrari alle opere inutili o a quelle fatto a cazzo e pretendere che siano fatte con finalità a medio-lungo termine...E chissà perché, quelle "fatte bene", costano sempre tanto, ma tanto meno, rispetto alle altre.

http://www.quotidiano.net/cronaca/grandi-opere-reazioni-1.764318
MOO-TOO GUZZIIII LA RALLA LA RALLA LA LA!
Avatar utente
FlyOne
Utente Registrato
 
Messaggi: 1943
Iscritto il: sab dic 11, 2004 2:25 am
Località: ancona
La/le tua/e Moto Guzzi: MGX-21 Aquila Reale.
L'Astronave Madre.

Re: Chat di cronaca politica e attualità

Messaggioda Luka » gio apr 20, 2017 9:26 pm

vinbrulè ha scritto:Bravi, godete mentre ci cade un ponte in testa, o un cornicione, o il soffitto della scuola.

Che è un po' quello che è stato scritto, in effetti. Sarai mica pigro anche a comprendere ciò che leggi...? :rollin

L.
Avatar utente
Luka
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 5331
Iscritto il: lun ott 27, 2003 1:10 am
Località: Milano

Re: Chat di cronaca politica e attualità

Messaggioda Luka » gio apr 20, 2017 9:58 pm

FlyOne ha scritto:L'inchiesta su Lupi e Incalza, sulle grandi opere, sta dimostrando (...)


Stava dimostrando nel 2015 - conviene forse ricordare che nel frattempo alcune accuse contro Incalza ed altri (associazione a delinquere per corruzione, turbativa d’asta e delitti contro la pubblica amministrazione) sono cadute - rimaniamo in attesa di uteriori sviluppi (l'ultima notizia riportata dalla gazzetta delle procure risale ad ottobre dell'anno scorso). Citare articoli di due anni fa lievemente superati dagli eventi non pare avere molto senso.

L.
Avatar utente
Luka
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 5331
Iscritto il: lun ott 27, 2003 1:10 am
Località: Milano

PrecedenteProssimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot], ledcloud, LIRO, SweetlyBrutal, wobos e 32 ospiti