Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista

Periscope - Indicatore multifunzione

L'unico, autentico, inimitabile....

Periscope - Indicatore multifunzione

Messaggioda gimpo » sab mar 10, 2018 9:08 pm

Nota della moderazione: AG ha espressamente autorizzato questo topic perché l'autore è un nostro inserzionista.

Immagine

Immagine Immagine Immagine

Descrizione

Il Periscope è un indicatore computerizzato per la visualizzazione in tempo reale
di diversi dati durante la marcia del veicolo.
I dati sono ottenuti tramite un dialogo continuo con la centralina ECU montata
sulla motocicletta.


Il problema

Durante la mia lunga carriera motociclistica ho sempre trovato molto fastidiosa
la consultazione rapida dei dati sul cruscotto.
Ogni occhiata sugli strumenti è infatti effettuata distogliendo pericolosamente
lo sguardo dalla strada.
In aggiunta, ogni "lettura" sul cruscotto è accompagnata da una serie di tempi morti:

  1. è necessario reclinare leggermente la testa verso il basso,
  2. è necessario che i muscoli dell'occhio flettano il cristallino per mettere a fuoco
    un oggetto che si trova a circa 60-70 cm di distanza,
  3. è necessario dare al cervello il tempo di decodificare le cifre numeriche tanto
    diffuse sui moderni cruscotti.

Riportando lo sguardo sulla strada i tempi 1 e 2 sono da sommarsi in ordine inverso.

In tempi come questi, nei quali il costante aumento di postazioni autovelox è all'ordine
del giorno, il controllo assiduo della velocità di marcia (ma anche di altre informazioni
come i giri motore o la marcia inserita) può essere fonte di pericolosissime distrazioni
che possono avere gravissime conseguenze.
Il problema è accentuato in condizioni di traffico intenso come la marcia urbana od
in colonna.


L'idea

Dalla mia personale passione per i mezzi aeronautici militari, e dall'osservazione dei
moderni "Head-up" display sui caccia da combattimento, è nata l'idea di realizzare un
"mini-cruscotto" da piazzare entro il campo visivo del motociclista.
Il principio base è quello di minimizzare, laddove possibile, l'uso di informazioni numeriche
in favore di simboli grafici colorati.
In questo modo, quello che doveva essere un semplice indicatore di marcia, è divenuto un
attivo ausilio alla guida.


La progettazione

Sono intervenuto sulle tre principali informazioni che si consultano più frequentemente
durante la guida:

  1. l'indicatore della velocità (per ovvi motivi)
  2. l'indicatore dei giri motore
  3. l'indicatore della marcia inserita

Il tachimetro è sostituito da una barra colorata che si riempie progressivamente con
l'aumentare della velocità.
A titolo d'esempio, a nessuno interessa sapere se si sta marciando a 51 o 52
Kmh, spesso quello che interessa è solo sapere se siamo marciando sopra o sotto i 50 Kmh.

Vista l'innata capacità dell'occhio di distinguere le simmetrie, una semplice occhiata ad
una limitata quantità di "quadratini colorati" permette di cogliere immediatamente la velocità
di marcia senza alcuna "lettura" dei numeri da parte del cervello.

Analoghe considerazioni valgono per la barra che indica i giri motore.

L'indicatore di marcia è costituito da una grossa cifra facilmente riconoscibile dall'occhio,
sicché è rimasto nella sua forma di numero (anche per motivi di tradizione).

Con tali accorgimenti, e col posizionamento del Periscopo entro raggio visivo della vista periferica
dell'occhio


Le indicazioni

Le informazioni fornite sono:

  1. temperatura motore (utile per evitare di maltrattare il motore a freddo)
  2. giri motore
  3. velocità di marcia (in chilometri o miglia orarie)
  4. voltaggio batteria (con lampeggio in caso di batteria scarica od alternatore malfunzionante)
  5. statistiche d'uso delle marce

Inoltre è presente un led a "faretto" che permette di consultare le mappe (o di cercare semplicemente
le chiavi del garage) in condizioni di assenza di luce.

Il Periscope è configurabile tramite un sistema a menù che, fra le altre cose, permette un "tuning"
esatto del calcolo della velocità e di ovviare ai tachimetri "ottimistici" montati dai costruttori.


La costruzione

La costruzione è totalmente artigianale e fatta a mano pezzo per pezzo. La progettazione dell'elettronica
e totalmente auto-prodotta, così come la saldatura dei componenti, il relativo cablaggio e la resinatura
finale.
I componenti elettronici sono tutti di primissima qualità e tutto il materiale utilizzato (compresi i cavi)
è di provenienza italiana, statunitense, giapponese e tedesca.

Il Periscope è 100% water-proof, resistente alle vibrazioni, testato con successo perfino nel gravoso uso
in fuoristrada.
Un circuito di protezione protegge l'elettronica dagli sbalzi di tensione ("load dumps") prodotti
dall'alternatore del motore (specialmente in fase di accensione e spegnimento della moto).

L'aspetto "rugged" del Periscope è frutto di una mia scelta precisa: ho voluto privileggiare l'assoluta
robustezza ed indistruttibilità ad uno stile più attraente e lezioso, anche se commercialmente più appetibile.

Nota: grazie alla generosa aletta parasole, ed all'uso di un plexiglass speciale con doppio trattamento
anti-riflesso di fabbricazione americana, la leggibilità è ottima anche in condizioni di pieno sole.


Uso e considerazioni personali

Dalle mie misurazioni, i tempi di reazione dell'occhio (abbassamento sguardo + focalizzazione + ricerca/lettura +
riposizionamento sguardo + nuova focalizzazione del cristallino) arrivano a sfiorare i due secondi.

Con il Periscope ho rilevato una riduzione di tali tempi dell'ordine del 70%. E' mia convinzione che il
Periscope sia pertanto un efficace dispositivo di sicurezza attiva.

L'abitudine ad utilizzare il Periscope la si acquisisce già dopo solo pochi chilometri. Personalmente lo
trovo irrinunciabile sulla mia moto.
Infatti, la guida di una moto che ne sia sprovvista può risultare molto meno intuitiva e "fluida" dopo
aver provato il Periscope, specialmente nel caso dei moderni cruscotti affollati da numerose indicazioni
e spie di ogni genere.

Banalmente, a mio personalissimo avviso, evitare anche una singola multa per eccesso di velocità (od un
micro-tamponamento in una marcia in colonna) già da soli ripagano il prezzo d'acquisto dello strumento.

Lo stesso vale nell'affrontare una curva con la marcia sbagliata: bloccaggi della ruota o frenate improvvise
possono tradursi in insidiose perdite d'aderenza alla ruota posteriore.

Per ulteriori informazioni potete consultare il mio sito: www.gimpogarage.de, oppure potete scrivermi qui sul forum.
Nota: sconto del 10% per tutti i possessori della tessera di Anima Guzzista. Vedere i dettagli qui.

Giulio
Ultima modifica di gimpo il gio giu 21, 2018 1:57 pm, modificato 5 volte in totale.
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 803
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: Periscope - Indicatore multifunzione

Messaggioda nonnomario » sab mar 10, 2018 10:03 pm

bell'oggettino.

personalmente preferisco i due strumenti (rigorosamente a lancetta) tachimetro e contagiri e un paio di spie.
tra l'altro potrebbe essere anche superfluo il contagiri; se uno ha orecchio. :hehe:

qualsiasi lettura digitale è poco intuitiva mentre per le lancetta basta la posizione (come con gli orologi)
Mario su: 1000SP ( '83) - " Il BUE "
A.G. n. 139/2018
Avatar utente
nonnomario
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 8561
Iscritto il: dom mag 02, 2004 4:40 pm
Località: Vimercate (MB)
La/le tua/e Moto Guzzi: non prendere la vita troppo seriamente ... tanto non ne uscirai vivo ! ! !

Re: Periscope - Indicatore multifunzione

Messaggioda gimpo » sab mar 10, 2018 10:19 pm

Grazie per il complimento.

Si anche io preferiscono gli analogici, purtroppo occupano troppo spazio. Un indicatore colorato, visivamente, espleta le medesima funzione. E' infatti possibile capire la velocità traguardando i "quadratini colorati" con la vista periferica. Ho sperimentato decine di diverse configurazioni grafiche su strada (alcune graficamente molto attraenti ma purtroppo poco pratiche). Alla fine ho optato per la doppia fila in serie da 5 sovrapposta.

Personalmente ho purtroppo poco "orecchio" per capire i giri motore dal rumore, ed invidio moltissimo quelli che ci riescono. Altresì, sono uno di quelli negati a capire la marcia inserita valutando sommariamente velocità e numero di giri motore.
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 803
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: Periscope - Indicatore multifunzione

Messaggioda gabrielebig » dom mar 11, 2018 6:41 am

Bel lavoro gimpo! In bocca al lupo.
Avatar utente
gabrielebig
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 6413
Iscritto il: lun feb 05, 2007 2:49 pm
Località: Salo'
La/le tua/e Moto Guzzi: - V7 '73 -

Re: Periscope - Indicatore multifunzione

Messaggioda Cane » dom mar 11, 2018 10:01 am

Simpatico, bel lavoro, complimenti....

Nella pratica non saprei, forse le indicazioni gia' presenti sulla moto sono sufficienti...
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 32793
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: Periscope - Indicatore multifunzione

Messaggioda gimpo » dom mar 11, 2018 10:27 am

Grazie per i complimenti. :inchino:

Io lo uso con soddisfazione da più di due anni e non tornerei indietro. Se vogliamo, il Periscope non è altro che un mini-cruscotto posizionato più in alto, in modo da tenere gli occhi sulla strada.

Qui sul ring di Monaco di Baviera (costellato di autovelox) già un paio di volte rischiai di infilarmi nel lunotto dell'auto che mi precedeva a causa di improvvisi rallentamenti mentre consultavo la velocità. Lo stesso dicasi durante l'attraversamento della sequela di paesini austriaci o svizzeri.

Sicuramente il navigatore che emana un allarme acustico ogni volta che si supera il limite aiuta, però il navigatore interviene solo dopo aver oltrepassato il limite... In ogni caso bisogna fidarsi dello stato di aggiornamento delle mappe.

A causa delle cervollotiche regole diffuse oramai in tutta Europa, ad ascoltare i burocrati bisognerebbe avere gli occhi di Marty Feldman: un occhio sulla strada ed un altro sul cruscotto.
Immagine
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 803
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: Periscope - Indicatore multifunzione

Messaggioda ot55 » dom mar 11, 2018 12:41 pm

A me interesserebbe solo il contamarce e la velocità .
Ma la Nevada non ha il contamarce, quindi come può funazionale?
Il dato sul display se si basa solo sui giri dell motore e la velocità non può essere attendibile.
Bevo caffè Italiano non svizzero alla faccia di Clooney
Avatar utente
ot55
Utente Registrato
 
Messaggi: 190
Iscritto il: dom nov 12, 2017 5:49 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: V9 Roamer MY2018

Re: Periscope - Indicatore multifunzione

Messaggioda Cane » dom mar 11, 2018 12:53 pm

ot55 ha scritto:Il dato sul display se si basa solo sui giri dell motore e la velocità non può essere attendibile.

Perche' no? (naturalmente va tarato anche sulla lunghezza delle marce, ma il margine di taratura e' tantissimo)
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 32793
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: Periscope - Indicatore multifunzione

Messaggioda ot55 » dom mar 11, 2018 1:10 pm

OK ma questo vuol dire che se cambio marcia da fermo al semaforo lui non se ne accorge o se cambio marcia per errore senza essermene reso conto sempre da fermo .
MI sembra di capire che è solo funzionele in condizioni standard
Bevo caffè Italiano non svizzero alla faccia di Clooney
Avatar utente
ot55
Utente Registrato
 
Messaggi: 190
Iscritto il: dom nov 12, 2017 5:49 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: V9 Roamer MY2018

Re: Periscope - Indicatore multifunzione

Messaggioda He59 » dom mar 11, 2018 3:43 pm

Complimenti, davvero molto carino e ben fatto:ok:
...posso chiederti come ti trovi con il deflettore aggiuntivo?Mi sembra del tipo che non necessita forare il parabrezza, che marca è?
He59
Utente Registrato
 
Messaggi: 1923
Iscritto il: dom dic 01, 2013 8:57 pm
Località: Vicenza
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1400 Custom

Re: Periscope - Indicatore multifunzione

Messaggioda gimpo » dom mar 11, 2018 8:30 pm

E' il classico spoiler XCSA della tedesca MRA, non lo conosci? Assolutamente fantastico: zero turbolenze anche per uno alto 1,80 come me. In questo modo si può girare anche col casco apribile con la mentoniera aperta. Il touratech con il morsetto d'alluminio al confronto è una ciofeca.
Se hai la Stelvio col serbatoio da 32 litri (che ha il parabrezza più largo) volendo puoi comprare il modello più largo (che adesso non mi ricordo come si chiama, ma comunque lo trovi sul sito).


Si può fissare in due modi: bucando il parabrezza oppure utilizzando i morsetti. Io ho scelto la seconda opzione (per pigrizia) e non si è mai mosso da 4 anni in qua.
https://www.mrashop.de/auswahl-nach-mod ... jahre?c=54
(Ma se cerchi con google lo trovi anche in Italia perché hanno più di uno shop italiano come rivenditore autorizzato.)
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 803
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: Periscope - Indicatore multifunzione

Messaggioda TODD » dom mar 11, 2018 8:45 pm

complimenti per la realizzazione!

io per la mia epserienza posso dire che la cosa che guardo di più sul computer di bordo è il consumo istantaneo, tengo sempre selezionato quello. per le marce a volte mi è capitato di averne una convinto che fosse un'altra, ma raramente, di solito con orecchio e numero di giri accoppiati alla velocità me lo fanno capire. avessi un motore diverso, tipo 4 in linea, forse sarebbe un'altra faccenda...

su una cosa non sono troppo daccordo, a me interessa sapere anche la velocità precisa, non se sono sopra o sotto e basta. esempio pratico, il limite è 70, se io sono a 77 so che mi basta chiudere il gas per tornare sotto in un attimo, se sono a 85 mi ci vuole anche un colpetto di freno.

comunque ottima manualità per fare il tutto, sono cose che danno sempre soddisfazione.
l'anno prossimo cambio moto.....forse......
Avatar utente
TODD
Utente Registrato
 
Messaggi: 1383
Iscritto il: mar mag 24, 2016 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Breva 1200

Re: Periscope - Indicatore multifunzione

Messaggioda gimpo » dom mar 11, 2018 8:46 pm

ot55 ha scritto:OK ma questo vuol dire che se cambio marcia da fermo al semaforo lui non se ne accorge o se cambio marcia per errore senza essermene reso conto sempre da fermo .
MI sembra di capire che è solo funzionele in condizioni standard

Il Periscope usa il rapporto marce/velocità prelevati dalla ECU per calcolare la marcia. Se ingrani da fermo un'altra marcia allora l'indicazione attuale cambia colore da bianco a giallo, per avvertirti che il calcolo della nuova marcia è in corso.

Altresì, ogni volta che tiri la leva della frizione per sfrizionare un pò (ad esempio in off o nei tornanti), il numero che indica la marcia diventa di colore giallo. Insomma, finché non rilasci nuovamente la leva della frizione il calcolo della nuova marcia non si avvia.

Attualmente, solo la KTM 990/950 (e modelli successivi) ha ben tre sensori di marcia: uno sul folle, uno sulla prima (in basso) ed un terzo sulla seconda (in alto). Questo consente di visualizzare la marcia inserita anche quando si è fermi al semaforo. Il resto delle marce viene calcolato col rapporto giri/velocità esattamente come col Periscope.

Sul BMW GS non ho idea di come funzioni la cosa perché BMW è gelosissima delle sue informazioni tecniche. Comunque sospetto sia un sistema simile a quello della KTM.
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 803
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: Periscope - Indicatore multifunzione

Messaggioda gimpo » dom mar 11, 2018 9:03 pm

TODD ha scritto:per le marce a volte mi è capitato di averne una convinto che fosse un'altra, ma raramente, di solito con orecchio e numero di giri accoppiati alla velocità me lo fanno capire.

Non mi vergogno di ammettere che, su un auto a 6 marce, mi è capitato qualche volta di percorre svariati chilometri di distanza dall'imbocco ancora in quarta marcia prima di accorgermi di stare strangolando il motore...


TODD ha scritto:su una cosa non sono troppo daccordo, a me interessa sapere anche la velocità precisa, non se sono sopra o sotto e basta. esempio pratico, il limite è 70, se io sono a 77 so che mi basta chiudere il gas per tornare sotto in un attimo, se sono a 85 mi ci vuole anche un colpetto di freno.

Volendo, puoi configurare il Periscope in modo da visualizzare anche la velocità in numeri immediatamente sotto la barra colorata. In questo modo hai l'informazione precisa che cerchi (in miglia o chilometri orari).
Inoltre, se possiedi un navigatore GPS, puoi tarare il Periscope in modo da correggere la velocità rispetto a quella ottimistica mostrata sul cruscotto (i dettagli li trovi sul manuale).

P.S.
Lo so che non si nota dalle foto, ma in realtà i quadratini dell'indicatore a barre si colorano totalmente (quadratino completamente colorato), oppure parzialmente (quadratino colorato solo nel triangolo superiore). In questo modo la risoluzione è di 5 kmh per quadratino.
Per esempio, se vedi due quadratini e un triangolo allora stai guidando a 10 + 10 + 5 = 25 Kmh
(Spero di essermi capito, è più semplice vederlo che spiegarlo.)

Ad esempio, la configurazione qua sotto indica 65 Kmh di velocità.
Immagine
Impostando la visualizzazione in miglia orarie la risoluzione è rispettivamente di 5 e 2,5 Mph.

Indicatori tipo questo (ma più articolati) sono usati sui caccia in appontaggio sulle portarei. Al pilota non interessa sapere se sta atterrando a 71 o 72 nodi, ma solo quanto si trova sopra (o sotto) la velocità d'appontaggio ottimale comunicata in automatico dalla torre alla strumentazione dell'aereo.
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 803
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: Periscope - Indicatore multifunzione

Messaggioda nonnomario » dom mar 11, 2018 10:45 pm

TODD ha scritto:su una cosa non sono troppo daccordo, a me interessa sapere anche la velocità precisa, non se sono sopra o sotto e basta. esempio pratico, il limite è 70, se io sono a 77 so che mi basta chiudere il gas per tornare sotto in un attimo, se sono a 85 mi ci vuole anche un colpetto di freno.

la velocità precisa la dà, forse, il gps, e comunque digitale che non è di immediata lettura.

la posizione della lancetta del tachimetro è di gran lunga la più immediata e, siccome per legge il tachimetro non può segnare meno della velocità effettiva, si va sempre sul sicuro.
Mario su: 1000SP ( '83) - " Il BUE "
A.G. n. 139/2018
Avatar utente
nonnomario
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 8561
Iscritto il: dom mag 02, 2004 4:40 pm
Località: Vimercate (MB)
La/le tua/e Moto Guzzi: non prendere la vita troppo seriamente ... tanto non ne uscirai vivo ! ! !

Re: Periscope - Indicatore multifunzione

Messaggioda nonnomario » dom mar 11, 2018 10:46 pm

tra l'altro, sempre per legge, si hanno 5 o 10 (non ricordo di preciso) Km/h di tolleranza
Mario su: 1000SP ( '83) - " Il BUE "
A.G. n. 139/2018
Avatar utente
nonnomario
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 8561
Iscritto il: dom mag 02, 2004 4:40 pm
Località: Vimercate (MB)
La/le tua/e Moto Guzzi: non prendere la vita troppo seriamente ... tanto non ne uscirai vivo ! ! !

Re: Periscope - Indicatore multifunzione

Messaggioda gimpo » dom mar 11, 2018 10:53 pm

nonnomario ha scritto:
TODD ha scritto:la posizione della lancetta del tachimetro è di gran lunga la più immediata e, siccome per legge il tachimetro non può segnare meno della velocità effettiva, si va sempre sul sicuro.

Però, alla fine, sapendo questa cosa si viaggia sempre sopra la velocità indicata dal tachimetro. Ad esempio, con l'auto, se il limite è 90 io vado a 95, se è 100 vado a 105 o superiori, e così via. E mi pare che la facciano tutti.
E' il cane che si morde la coda.
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 803
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: Periscope - Indicatore multifunzione

Messaggioda Luka » dom mar 11, 2018 11:28 pm

Molto bello - complimenti sia dal motociclista sia dall'elettronico mancato (ma che ancora pratica nei - pochi - ritagli di tempo) :ok:

L.
Avatar utente
Luka
Utente Registrato
 
Messaggi: 6150
Iscritto il: lun ott 27, 2003 1:10 am
Località: Milano

Re: Periscope - Indicatore multifunzione

Messaggioda gimpo » lun mar 12, 2018 11:28 am

:inchino:
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 803
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: Periscope - Indicatore multifunzione

Messaggioda Frankie71 » lun mar 12, 2018 5:40 pm

Bell'oggettino, complimenti non solo per l'idea ma anche per la realizzazione molto "pulita" e poco "giocattolosa", non so se rendo l'idea...

Io credo che l'immediatezza dei due "orologioni" a lancette sia impareggiabile, eventualmente aggiungendoci poi due schermini LCD per le info diciamo supplementari (livello benzina, marcia inserita, odometro, trip, temperatura aria e olio motore, consumi istantanei e medi).
Diciamo che la strumentazione della V7 III special/racer ci si avvicina molto, sarebbe perfetta se avesse un secondo LCD nel contagiri (tipo la V7 II) e se fornisse info di livello benzina e temperatura olio. Nessuna delle info secondarie è essenziale ma sono comunque cose utili, e avere due LCD permetterebbe di poterle tenere sempre in evidenza (per es. marcia inserita, trip e livello benzina).

Il tuo "cruscottino" è molto ben studiato, probabilmente richiede un minimo di adattamento al tachimetro "a quadratini", ma alla fine la cosa importante che è la marcia inserita è subito evidente. Domanda...sul sito mi pare di capire che funzioni solo con la Stelvio, è compatibile anche con altre Guzzi? Perchè sulla Brevina non mi dispiacerebbe, per integrare la strumentazione di serie...
Frankie71
Utente Registrato
 
Messaggi: 272
Iscritto il: gio nov 16, 2017 10:31 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Breva 750

Prossimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 30 ospiti