Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista

Che tristezza, Sito Guzzi

L'unico, autentico, inimitabile....

Che tristezza, Sito Guzzi

Messaggioda GA60 » gio apr 12, 2018 5:06 pm

Che tristezza visitare il sito Moto Guzzi e trovarvi solo paciose California 1400, V7 e V9, e la scritta "In viaggio verso il futuro" a fianco del V85. Ma quale futuro, mi chiedo? Quello dei nuovi motori nel 2021?? Mentre le altre case macinano modelli?
Non credevo che l'Aquila di Mandello potesse cadere cosi' in basso!
Scusate ma oggi sono proprio triste.......sara' il tempo che mi infonde una profonda malinconia nel vedere la nostra povera Aquila con le piume bagnate. :-( :-(
GA60
Utente Registrato
 
Messaggi: 469
Iscritto il: mer lug 11, 2012 4:04 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Le Mans 1000 - 1200 Sport 4v ABS

Re: Che tristezza

Messaggioda fabiolemans1 » gio apr 12, 2018 5:10 pm

il lucchetto è vicinoooooo
Immagine
Immagine
Immagine
-fabio-
la mente è come il paracadute: funziona solo quando è aperta
Avatar utente
fabiolemans1
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 13684
Iscritto il: ven lug 21, 2006 12:29 pm
Località: messina

Re: Che tristezza

Messaggioda GA60 » gio apr 12, 2018 5:14 pm

E l'ultimo spenga la luce!
GA60
Utente Registrato
 
Messaggi: 469
Iscritto il: mer lug 11, 2012 4:04 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Le Mans 1000 - 1200 Sport 4v ABS

Re: Che tristezza

Messaggioda mostronovecento » gio apr 12, 2018 10:24 pm

Come ho già avuto modo di dire più volte, il lucchetto è già stato chiuso, il 30 dicembre 2004.
Da allora a Mandello esiste la Piaggio & C, stabilimento di Mandello.

Moto Guzzi è solo una linea di prodotto, come Vespa, Ape, Porter....

Buona serata!

Ciauz
mostronovecento
Utente Registrato
 
Messaggi: 2672
Iscritto il: lun mar 31, 2008 11:12 pm
Località: Mandello basso

Re: Che tristezza

Messaggioda Renzo74 » gio apr 12, 2018 10:33 pm

recentemente ho avuto modo di fare la stessa riflessione...
ho deciso di cambiare la Stelvio, che in 3 anni e 35 mila km mi ha dato SOLO soddisfazioni,
che amarezza non poter cercare nel catalogo MG una alternativa!
specie adesso che il mercato delle moto sta "impennando" niente di paragonabile ad una Stelvio all'orizzonte...

...e ad Aprilia è toccato un trattamento anche peggiore...


PS: sono passato a KTM...
Ciao, Renzo.
Avatar utente
Renzo74
Utente Registrato
 
Messaggi: 977
Iscritto il: mar lug 23, 2013 12:41 am
Località: Polverigi (AN)
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio NTX 2013
ex Bellagio prima serie

Re: Che tristezza

Messaggioda TODD » gio apr 12, 2018 10:42 pm

non ci vedo niente di nuovo da quanto già detto in molte altre occasioni: anni fa guzzi produceva diverse moto, ma vendevano poco bene, oggi ha un listino ristrettissimo, però almeno una la vende con numeri soddisfacenti (decima moto in italia o giù di li). meglio prima o ora? boh, io non saprei, posso dire che tiro avanti il più possibile con la mia, ma poi al cambio moto cambierò anche marchio. di certo però non vorre abbandonare questo forum!
l'anno prossimo cambio moto.....forse......
Avatar utente
TODD
Utente Registrato
 
Messaggi: 1282
Iscritto il: mar mag 24, 2016 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Breva 1200

Re: Che tristezza

Messaggioda Niko46 » gio apr 12, 2018 11:56 pm

In tutta franchezza credo che Guzzi sia solo la punta dell'iceberg chiamato Gruppo Piaggio.

Trovo preoccupante che un gruppo che ha così tanti marchi non riesca in nessun modo a farli decollare: la Piaggio senza Vespa... credo sia assai poco influente sul mercato europeo e internazionale; Aprilia per me è un mistero, fanno ottime moto (dati gli investimenti), viene riconosciuta la bontà delle stesse e quindi vivono in un oblio perenne come se nel novero delle moto da scegliere, alla fine della lista ci sia anche una chiosa del tipo "e poi c'è Aprilia..."; Gilera mi sembra in seria crisi di identità, come Derbi... E ci sarebbe, per la cronaca, anche Laverda, in questo pollaio...
La Guzzi sembra un po' il parente squattrinato di bell'aspetto che cerca sempre di arrangiarsi coi due spicci che riesce a racimolare promettendo mari e monti. La differenza è che quando erano in crisi nera e viaggiavano da un tipo di rosso all'altro nei conti, comunque, dei modelli o degli "aggiornamenti" li facevano, ora, tranne la nuova V7 - visto che avevano mangiato più che abbondantemente con la vecchia, a mio modo di vedere, una strategia di marketing così ben riuscita da dover essere studiata - e la V9 (che, vabbè...) non hanno nemmeno la voglia di reinventarsi quello che hanno in casa. Io sono tra quelli che, a fasi alterne, aspettano in gloria la V85, ma manca un nuovo V11, una Breva, una naked di media cilindrata (no, il 750 non è una media cilindrata, 500 è una media cilindrata), una Stelvio, una Griso, ecc... Ad essere onesti, se la Guzzi si comportasse da Guzzi, con un telaio ed un motore (non credo che ridurre la corsa dei pistoni del 1400 comporti degli inquinamenti catastrofici da fine delle calotte polari) almeno tre modelli li potrebbero tirar fuori dal cappello con spese tutto sommato molto contenute. Qua manca la voglia più che i soldi a mio modo di vedere.
Chi s'accontenta gode, ma chi gode s'accontenta di più
Avatar utente
Niko46
Utente Registrato
 
Messaggi: 96
Iscritto il: mar feb 06, 2018 8:38 pm
Località: Lucca
La/le tua/e Moto Guzzi: V50 I° serie

Re: Che tristezza

Messaggioda mostronovecento » ven apr 13, 2018 8:57 am

Niko46 ha scritto:In tutta franchezza credo che Guzzi sia solo la punta dell'iceberg chiamato Gruppo Piaggio.

Trovo preoccupante che un gruppo che ha così tanti marchi non riesca in nessun modo a farli decollare: la Piaggio senza Vespa... credo sia assai poco influente sul mercato europeo e internazionale; Aprilia per me è un mistero, fanno ottime moto (dati gli investimenti), viene riconosciuta la bontà delle stesse e quindi vivono in un oblio perenne come se nel novero delle moto da scegliere, alla fine della lista ci sia anche una chiosa del tipo "e poi c'è Aprilia..."; Gilera mi sembra in seria crisi di identità, come Derbi... E ci sarebbe, per la cronaca, anche Laverda, in questo pollaio...
La Guzzi sembra un po' il parente squattrinato di bell'aspetto che cerca sempre di arrangiarsi coi due spicci che riesce a racimolare promettendo mari e monti. La differenza è che quando erano in crisi nera e viaggiavano da un tipo di rosso all'altro nei conti, comunque, dei modelli o degli "aggiornamenti" li facevano, ora, tranne la nuova V7 - visto che avevano mangiato più che abbondantemente con la vecchia, a mio modo di vedere, una strategia di marketing così ben riuscita da dover essere studiata - e la V9 (che, vabbè...) non hanno nemmeno la voglia di reinventarsi quello che hanno in casa. Io sono tra quelli che, a fasi alterne, aspettano in gloria la V85, ma manca un nuovo V11, una Breva, una naked di media cilindrata (no, il 750 non è una media cilindrata, 500 è una media cilindrata), una Stelvio, una Griso, ecc... Ad essere onesti, se la Guzzi si comportasse da Guzzi, con un telaio ed un motore (non credo che ridurre la corsa dei pistoni del 1400 comporti degli inquinamenti catastrofici da fine delle calotte polari) almeno tre modelli li potrebbero tirar fuori dal cappello con spese tutto sommato molto contenute. Qua manca la voglia più che i soldi a mio modo di vedere.


Eri partito così bene, nella tua disamina....poi ti sei perso :rolleyes: :asd:

La Guzzi non si comporta da Guzzi perchè ora si comporta da Piaggio!
Hanno "segato" tutta una serie di modelli che, seppur più o meno validi, non raggiungevano un numero di pezzi tale da giustificarne la produzione.
Quando di un modello ne vendi 5000 in 7 anni, o anche meno, NON CI STAI DENTRO! Le aziende devo generare profitto, non sono enti di beneficenza (purtroppo per noi appassionati). Piaggio, in particolare, genera utili perchè vende una marea di Vespe scooterini vari e Ape/Porter in Estremo Oriente: se si vanno a vedere i bilanci del mercato europeo ed occidentale in generale, scorporandolo dal resto, sono ampiamente in perdita!

Certo, a tutti piacerebbe rivedere la Bellagio piuttosto che la Griso o la Norge, ma i numeri che facevano erano (purtroppo) ridicoli.
Ora, se ti chiami Honda, o Yamaha, o BMW, puoi permetterti di assorbire le perdite (perchè di perdite si tratta) generate da alcuni modelli, semplicemente perchè di altri modelli ne vendi come le michette...
Ti faccio un esempio: recentemente Motociclismo, nella rubrica dedicata alle moto d'epoca, si è occupato della V35/V65TT: bene, i numeri di produzione, spalmati su 3 anni, non hanno superato i 2000 pezzi per entrambe...poco più di 1500 l'una, poco meno di 1800 l'altra...vuol dire 5-600 pezzi all'anno! IN TOTALE!!!

Quando arrivi a sfiorare le 10.000 moto all'anno (e nel 2017 non le hanno superate, altrimenti sai che proclami...) ma mettendole TUTTE ASSIEME, c'è poco da scialare.

L'esempio lampante è a Schiranna: moto bellissime (nessuno lo nega) ma vendute in una marea di varianti tali per cui di ognuna si vendono poche centinaia di pezzi...
Poche centinaia di pezzi a cui devi comunque garantire assistenza e soprattutto disponibilità di ricambi! E più varianti hai, più ricambi ti devi tenere in casa....oppure te ne sbatti, e poi i clienti incazzati scrivono ai giornali o sui forum che la moto PincoPallo XYZ fa cagare, perchè son 3 mesi che è in officina perchè manca l'antarallo specifico.

Pur non giustificando la politica dei piccoli passi attuata da Piaggio, devo purtroppo ammettere che hanno ragione: non avranno passione in quello che fanno, ma i conti li sanno fare bene...

E, credimi, sto parlando non solo da appassionato Guzzista, ma da Mandellese, che da quando è bambino passa e ripassa davanti a quello sgrausissimo stabilimento che ha quasi 100 anni...

Ciauz
mostronovecento
Utente Registrato
 
Messaggi: 2672
Iscritto il: lun mar 31, 2008 11:12 pm
Località: Mandello basso

Re: Che tristezza

Messaggioda GA60 » ven apr 13, 2018 9:18 am

Per carità, hai ragionissima ma come se ne viene fuori?? Presentando i nuovi motori fra tre anni? Quando andranno le moto elettriche?
Invece di marchiare certe moto "Aprilia" mettici sopra l'Aquila o no??
Hai in casa quel cazzo di VA10, lo rivisiti, lo rifai e lo sbatti su una bella naked, crossover; mica c'é bisogno di fare la superbike che poi li si che ci vogliono tanti soldi x le gare. E se te ne frega niente, la metti sul mercato, almeno c'è una speranza........
Beh il discorso delle varie configurazioni lo fanno anche loro. E poi, questo é un discorso trito e ritrito, non c'é mica bisogno di fare il V frontemarcia.....basta un 8 cilindri !!!!!!!! :rollin :rollin
GA60
Utente Registrato
 
Messaggi: 469
Iscritto il: mer lug 11, 2012 4:04 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Le Mans 1000 - 1200 Sport 4v ABS

Re: Che tristezza

Messaggioda Aquila70 » ven apr 13, 2018 9:20 am

Cari tutti,

ho letto solo il titolo del post, e ho sbirciato velocemente i contenuti.
Il titolo del post rispecchia esattamente il mio stato d'animo, al quale si somma tanta amarezza.
Qualche flash:
- Breva 1100 (anno 2006);
- Sostituzione cruscotto;
- Costo cruscotto (triplicato nel giro di pochi anni... dell'ordine di 2-3- anni);
- % costo cruscotto sul valore attuale della moto tal quale = circa il 37,5%
- Chiedo spiegazioni;
- Risposta della "piaggioguzzi": il problema non è nostro, è colpa dei nostri fornitori che hanno aumentato il prezzo, ci spiace ma non possiamo far nulla;

Alla luce di quanto sopra deduco:
- alla "piaggioguzzi" non c'è alcun controllo del listino prezzi dei fornitori, né c'è la volontà/capacità di contrattare con i fornitori;
- la politica della "piaggioguzzi" è quella di trasferire tout-court la loro inefficienza sul cliente;
- la "piaggioguzzi" non è più la Moto Guzzi, ma semplicemente uno specchietto per le allodole.

Non fosse per il rispetto che porto per il marchio "Moto Guzzi", e per tutte quelle persone che hanno speso la loro vita in fabbrica, mossi da passione, non fosse per il rispetto verso le famiglie degli operai che ancora ci lavorano (ma credo anche loro non più affezionati come un tempo), per me la piaggioguzzi potrebbe fallire!
Dovrebbero vergognarsi i vertici della piaggioguzzi!

Cordialmente,

Sergio
Aquila70
Utente Registrato
 
Messaggi: 65
Iscritto il: lun set 07, 2015 5:09 pm
Località: Modena-Bologna-Livorno
La/le tua/e Moto Guzzi: Guzzi Breva 1100 (La Bimba)

Re: Che tristezza

Messaggioda sricecool » ven apr 13, 2018 9:23 am

Prima che venga chiuso... ma in tutto questo quanti di voi sono disposti (come ho fatto io e poi rivenduto) a comprare una Guzzi nuova?!
Come to The Dark Side
Avatar utente
sricecool
Utente Registrato
 
Messaggi: 382
Iscritto il: dom apr 05, 2015 10:35 am
Località: Monza
La/le tua/e Moto Guzzi: EX Aprilia RSV 1000 R
EX Aprilia Caponord 1000
EX BMW GS 1200
EX BMW K1200S
EX Suzuki Gsr 600
EX Kawasaki Versys 650
EX Moto Guzzi Nevada 350
EX Moto Guzzi Norge 1200
EX Moto Guzzi California Aquila Nera
EX BMW F800 ST
EX Moto Guzzi V7III Stone
EX Ducati Hypermotard 1100
BMW R 1200 R

Re: Che tristezza

Messaggioda GA60 » ven apr 13, 2018 9:29 am

Dipende da cosa mi proponi!!!!!
GA60
Utente Registrato
 
Messaggi: 469
Iscritto il: mer lug 11, 2012 4:04 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Le Mans 1000 - 1200 Sport 4v ABS

Re: Che tristezza

Messaggioda nafta » ven apr 13, 2018 9:43 am

sricecool ha scritto:Prima che venga chiuso... ma in tutto questo quanti di voi sono disposti (come ho fatto io e poi rivenduto) a comprare una Guzzi nuova?!

Sincramente? Se avessero un modello che mi piacesse perchè no, al limite la lascio agli eredi, anzi sì potrei prenderla. Il problema è vedere qualcosa di valido nella gamma attuale California a parte
Avatar utente
nafta
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 1065
Iscritto il: sab dic 13, 2008 7:10 pm
Località: BERGAMO
La/le tua/e Moto Guzzi: v11#3 lm2 lm3 california 3

Re: Che tristezza

Messaggioda GA60 » ven apr 13, 2018 9:50 am

E poi la Guzzi é una religione!!!!!
GA60
Utente Registrato
 
Messaggi: 469
Iscritto il: mer lug 11, 2012 4:04 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Le Mans 1000 - 1200 Sport 4v ABS

Re: Che tristezza

Messaggioda TODD » ven apr 13, 2018 9:55 am

Niko46 ha scritto: una naked di media cilindrata (no, il 750 non è una media cilindrata, 500 è una media cilindrata), .


su questo non sono daccordo, oggi un 750 è una media, un 500 è quasi piccola.

sricecool ha scritto:Prima che venga chiuso... ma in tutto questo quanti di voi sono disposti (come ho fatto io e poi rivenduto) a comprare una Guzzi nuova?!


più che chiudere lo potrebbero accorpare ad altri 3d già esistenti.... comunque, a parte il fatto che oggi non avrei disponibilità per un nuovo, in ogni caso della gamma guzzi attuale non prenderei niente. oppure....si, un V9 a me non dispiace, però da intendersi come seconda moto, in affiancamento a qualcosa di diverso, più versatile. come moto unica no, niente.
l'anno prossimo cambio moto.....forse......
Avatar utente
TODD
Utente Registrato
 
Messaggi: 1282
Iscritto il: mar mag 24, 2016 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Breva 1200

Re: Che tristezza

Messaggioda gimpo » ven apr 13, 2018 10:30 am

Faccio il bastian-contrario (che mi viene bene, sono per natura un rompiballe). Io credo che il problema a monte sia uno e solo uno: gli italiani non comprano made-in-Italy.
Puoi fare tutti i progetti che ti pare, avere tutte le idee che ti pare ma se non vendi chiudi baracca e burattini, e se non hai uno "zoccolo duro" di clientela su cui fare affidamento oltre a chiudere devi anche pagare i debiti.
Qui in Germania compravano e comprano tutti BMW (anche gli scassoni ad aste e bilancieri tipo R80Gs e tutta la serie R con ciclistica e prestazioni da mulo infartuato).
Come rispondere al tedesco che si fa il giro sul lago di Garda convinto di trovare stuoli di Guzzi Stelvio parcheggiate in ogni dove? Mi raccontava, tra il serio ed il faceto: "in un parcheggio fronte lago ho contato nove GS, ma perché noi tedeschi dobbiamo sostenere la vostra Guzzi?"
Come controbattere? Ho fatto un sorrisino e sono stato zitto.

All'epoca si parlava si Super-Stelvio, della nuova super-sportiva... per venderle a chi? Per lasciarle ad impolverare nei saloni vendita?
Prima che la Stelvio uscisse di produzione era arrivata a 10-12 unità prodotte al mese, roba da Borile...

Si vabbé, la rete d'assistenza... si vabbé i problemi d'affidabilità (mentre le altre case fanno prodotti evengelici, vero?), si vabbé il marketing, si vabbé il management...
La verità è che gli italiani sono un popolo di teste di c..o (ovviamente escludendo tutti i forumisti qui presenti e tutti i loro familiari fino al decimo grado di parentela).

Ora mi aspetto di essere fustigato, mi metto l'elmetto e mi ficco nel bunker. :asd:
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 623
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: Che tristezza

Messaggioda Gatto del Cheshire » ven apr 13, 2018 10:43 am

La Piaggio continua a fare moto Guzzi di media-grosa cilindrata, perchè può farle pagare quanto basta per pagarsi i costi di produzione.
E' il destino dei marchi minori. Ci sono delle eccezioni, e sono marchi che usano (almeno credo) vecchi ma collaudati motori giapponesi di piccola cilindrata, come Beta, Mash, Fantic, Borile. E riescono a venderli a prezzi accettabili (anche se gli italiani li schifano). Piaggio invece neanche ci prova. Si vede che i margini di guadagno dei piccoli volumi di vendite non bastano a mantenere lo stuolo di dirigenti Piaggio...
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24175
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: Che tristezza

Messaggioda Niko46 » ven apr 13, 2018 10:48 am

mostronovecento ha scritto:
Eri partito così bene, nella tua disamina....poi ti sei perso :rolleyes: :asd:



Beh, parla l'appassionato, non l'economista (che manco lo sono, mi tengo stretta stretta la mia laurea in storia). Sono conscio che molte cose non le fanno perché non venderebbero, ma vedere che ci provano ad ogni costo sarebbe comunque bello (anche se non sono enti di beneficenza).
Chi s'accontenta gode, ma chi gode s'accontenta di più
Avatar utente
Niko46
Utente Registrato
 
Messaggi: 96
Iscritto il: mar feb 06, 2018 8:38 pm
Località: Lucca
La/le tua/e Moto Guzzi: V50 I° serie

Re: Che tristezza

Messaggioda Aquila70 » ven apr 13, 2018 11:12 am

GA60 ha scritto:E poi la Guzzi é una religione!!!!!



... ma finiamola di dire cose del genere.... :arrabbiato:
Aquila70
Utente Registrato
 
Messaggi: 65
Iscritto il: lun set 07, 2015 5:09 pm
Località: Modena-Bologna-Livorno
La/le tua/e Moto Guzzi: Guzzi Breva 1100 (La Bimba)

Re: Che tristezza

Messaggioda Aquila70 » ven apr 13, 2018 11:14 am

sricecool ha scritto:Prima che venga chiuso... ma in tutto questo quanti di voi sono disposti (come ho fatto io e poi rivenduto) a comprare una Guzzi nuova?!



ecco, appunto "comprato e rivenduto"...
Io non sono più disposto ad acquistare una piaggio camuffata da Moto Guzzi.
Oggi la Moto Guzzi è esclusivamente uno specchietto per le allodole.
Aquila70
Utente Registrato
 
Messaggi: 65
Iscritto il: lun set 07, 2015 5:09 pm
Località: Modena-Bologna-Livorno
La/le tua/e Moto Guzzi: Guzzi Breva 1100 (La Bimba)

Prossimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot], Majestic-12 [Bot] e 25 ospiti
cron