Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista

Chopper guzzi,da che base partire?

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: Chopper guzzi,da che base partire?

Messaggioda MagNETo » gio mag 17, 2018 12:07 pm

manhaus71 ha scritto:...Il passo del Vestito col choppeeer... :ok:
Quando ci sei stato? potevi chiamarmi... :D

Ero di passaggio Andrea, stavo accompagnando in giro per la Toscana il mio amico giornalista dalla California. Che tra l'altro è Guzzista :ok:
Credo di venire giù con il chopper a luglio però, andiamo sicuramente a fare qualche curva ;)
Gib Mir Benzin!
Avatar utente
MagNETo
Utente Registrato
 
Messaggi: 3009
Iscritto il: mar giu 29, 2004 10:56 pm
Località: Carrara - Venezia
La/le tua/e Moto Guzzi: Quella che era un'Imola

Re: Chopper guzzi,da che base partire?

Messaggioda MagNETo » gio mag 17, 2018 12:14 pm

mostronovecento ha scritto:...Questa è proprio la RT1 (era la targa) di Hans Peter Lange (recentemente mancato :-( ) che, assieme alla moglie Sibille, possedeva e gestiva Motospezial.
Un periodo bellissimo, che non c'è più...

Eh già... Da qualche parte ho ancora il loro cataloghino rosso formato tascabile. 25 anni fa il mio ideale di motocicletta era qualcosa di molto vicino alla Bassa Lunga :love:

Suggerirei al nostro amico Passero di ispirarsi a realizzazioni di questo tipo, moto bellissime ma ancora guidabili :ok:
Gib Mir Benzin!
Avatar utente
MagNETo
Utente Registrato
 
Messaggi: 3009
Iscritto il: mar giu 29, 2004 10:56 pm
Località: Carrara - Venezia
La/le tua/e Moto Guzzi: Quella che era un'Imola

Re: Chopper guzzi,da che base partire?

Messaggioda mostronovecento » gio mag 17, 2018 2:31 pm

MagNETo ha scritto:
mostronovecento ha scritto:...Questa è proprio la RT1 (era la targa) di Hans Peter Lange (recentemente mancato :-( ) che, assieme alla moglie Sibille, possedeva e gestiva Motospezial.
Un periodo bellissimo, che non c'è più...

Eh già... Da qualche parte ho ancora il loro cataloghino rosso formato tascabile. 25 anni fa il mio ideale di motocicletta era qualcosa di molto vicino alla Bassa Lunga :love:


Tutti gli autunni, per alcuni anni, venivano a Mandello con un centinaio abbondante di loro clienti fedelissimi (con alcuni di loro ci vediamo ancora, dopo più di 25 anni) per una sorta di miniRaduno.
Il sabato sera grande festa con grande ciucca, la domenica li accompagnavamo a visitare le zone, dalle cantine in Valtellina ai cantieri nautici in alto lago, al museo della seta a Garlate, alle cantine in Valsassina dove invecchia il taleggio...

Immagina 150 moto (90% Guzzi) rigorosamente in fila indiana e rispettosi dei limiti :asd:

Ciauz :ok:
Tutto cominciò con un Dingo Cross 4 marce (marcio...)
Avatar utente
mostronovecento
Utente Registrato
 
Messaggi: 2630
Iscritto il: lun mar 31, 2008 11:12 pm
Località: Mandello basso

Re: Chopper guzzi,da che base partire?

Messaggioda giuliano moretto » gio mag 17, 2018 10:00 pm

Salve, sono Giuliano Moretto. Mi sento chiamato in causa, se si parla di Bassa Lunga di Motospezial, la moto in questione sono stati presi degli spunti dalla mia moto. Purtroppo sento da voi che Hans Peter e mancato, mi dispiace e non può confermarlo, ma Sibille si. Io e il mio amico GIGI di Treviglio ci fermammo da Motospezial, il suo meccanico che aveva visti la mia moto chiamo Hans Peter per fargliela vedere, un po' di tempo dopo Hans chiamo il mio amico GIGI, chiedendogli se potevo replicare alcune cose delle mia moto, gli dissi che poteva fare quello che voleva. Se qualcuno ha i vecchi cataloghi di Motospezial , in fondo ce una foto della mia moto, dove hanno bianchettato il portapacchi. Con questo vorrei un po' di merito anch'io, anche se ho copiato da Harley e varie oramai non si inventa più nulla si migliora, Il mio merito e che nel 1992 quando la finii, di roba per GUZZI sul mercato non cera niente e stato fatto tutto a mano da me, da miei colleghi di lavoro, invece il telaio me l'ho modifico il TARAKI, che mi hanno detto che è mancato anche LUI, mi dispiace moltissimo, era una brava persona per me e ingambissima a lavorare sulle moto.
giuliano moretto
Utente Registrato
 
Messaggi: 18
Iscritto il: mar giu 15, 2010 9:12 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: v7special centauro california tourig

Re: Chopper guzzi,da che base partire?

Messaggioda manhaus71 » ven mag 18, 2018 12:46 am

MagNETo ha scritto:
manhaus71 ha scritto:...Il passo del Vestito col choppeeer... :ok:
Quando ci sei stato? potevi chiamarmi... :D

Ero di passaggio Andrea, stavo accompagnando in giro per la Toscana il mio amico giornalista dalla California. Che tra l'altro è Guzzista :ok:
Credo di venire giù con il chopper a luglio però, andiamo sicuramente a fare qualche curva ;)

Si adesso ricordo quel periodo :ok:
Dai, ci vediamo quest'estate!
Sai che ci sono buone possibilità che l'ultimo week end di luglio sarò libero!?! :look: :hehe: ... ti dice nulla questa data?
Oh... e poi notiziONE! Forse domani sera... MITICO EVENTO: un'imola frutto di secoli e secoli di lavori in cantina e fiumi di birrette romberà :aaah: :asd:
Manhaus
V1000 G5 (1979)-V35 C (1985)
Avatar utente
manhaus71
Utente Registrato
 
Messaggi: 3875
Iscritto il: lun mar 08, 2010 6:07 pm
Località: North Tuscany
La/le tua/e Moto Guzzi: V1000 G5 (1979)
V35 Custom (1985)

Re: Chopper guzzi,da che base partire?

Messaggioda manhaus71 » ven mag 18, 2018 12:57 am

giuliano moretto ha scritto:Salve, sono Giuliano Moretto. Mi sento chiamato in causa, se si parla di Bassa Lunga di Motospezial, la moto in questione sono stati presi degli spunti dalla mia moto. Purtroppo sento da voi che Hans Peter e mancato, mi dispiace e non può confermarlo, ma Sibille si. Io e il mio amico GIGI di Treviglio ci fermammo da Motospezial, il suo meccanico che aveva visti la mia moto chiamo Hans Peter per fargliela vedere, un po' di tempo dopo Hans chiamo il mio amico GIGI, chiedendogli se potevo replicare alcune cose delle mia moto, gli dissi che poteva fare quello che voleva. Se qualcuno ha i vecchi cataloghi di Motospezial , in fondo ce una foto della mia moto, dove hanno bianchettato il portapacchi. Con questo vorrei un po' di merito anch'io, anche se ho copiato da Harley e varie oramai non si inventa più nulla si migliora, Il mio merito e che nel 1992 quando la finii, di roba per GUZZI sul mercato non cera niente e stato fatto tutto a mano da me, da miei colleghi di lavoro, invece il telaio me l'ho modifico il TARAKI, che mi hanno detto che è mancato anche LUI, mi dispiace moltissimo, era una brava persona per me e ingambissima a lavorare sulle moto.

Ciao Giuliano, ricordo perfettamente la tua moto. Fu uno spettacolo vederla a Beura nel '94. Devo ancora ritrovare quelle foto.
Ma poi l'hai venduta???
Manhaus
V1000 G5 (1979)-V35 C (1985)
Avatar utente
manhaus71
Utente Registrato
 
Messaggi: 3875
Iscritto il: lun mar 08, 2010 6:07 pm
Località: North Tuscany
La/le tua/e Moto Guzzi: V1000 G5 (1979)
V35 Custom (1985)

Re: Chopper guzzi,da che base partire?

Messaggioda minuscolo » ven mag 18, 2018 6:39 am

Passero ha scritto:Buonasera a tutti,vorrei realizzare un chopper Guzzi tipo quelli svedesi,cioè con forcelle allungate,ma nn estreme e ammortizzatori posteriori piu bassi,nn voglio un rigido,vorrei cmq mantenere un minimo di comodità e di manovrabilità visto che abito in montagna e le strade nn sono ne dritte,ne lisce.altro problema,è che sono alto 187cm.quindi nn so da che base partire,nn vorrei trovarmi con le ginocchia attaccate ai cilindri.......nn sono un fan delle alte prestazioni,quindi sono in difficolta anche con la scelta del motore.Sono partito deciso con il voler una california anni 90 come base,poi mi è venuto in mente la nevada 750 o un 850 ma nn avendole mai provate ho paura che il motore possa essere un po fiacco diciamo.....in ogni caso nn vorrei toccare il telaio ne il motore salvo forse scarichi e aspirazione.grazie in anticipo per i consigli.....o forse sarebbe più facile un bobber?


Ciao
.
Contattami in pm Ciao
Mino
Avatar utente
minuscolo
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 540
Iscritto il: mar nov 08, 2005 11:11 am

Re: Chopper guzzi,da che base partire?

Messaggioda fabiolemans1 » ven mag 18, 2018 10:34 am

giuliano moretto ha scritto:Salve, sono Giuliano Moretto. Mi sento chiamato in causa, se si parla di Bassa Lunga di Motospezial, la moto in questione sono stati presi degli spunti dalla mia moto. Purtroppo sento da voi che Hans Peter e mancato, mi dispiace e non può confermarlo, ma Sibille si. Io e il mio amico GIGI di Treviglio ci fermammo da Motospezial, il suo meccanico che aveva visti la mia moto chiamo Hans Peter per fargliela vedere, un po' di tempo dopo Hans chiamo il mio amico GIGI, chiedendogli se potevo replicare alcune cose delle mia moto, gli dissi che poteva fare quello che voleva. Se qualcuno ha i vecchi cataloghi di Motospezial , in fondo ce una foto della mia moto, dove hanno bianchettato il portapacchi. Con questo vorrei un po' di merito anch'io, anche se ho copiato da Harley e varie oramai non si inventa più nulla si migliora, Il mio merito e che nel 1992 quando la finii, di roba per GUZZI sul mercato non cera niente e stato fatto tutto a mano da me, da miei colleghi di lavoro, invece il telaio me l'ho modifico il TARAKI, che mi hanno detto che è mancato anche LUI, mi dispiace moltissimo, era una brava persona per me e ingambissima a lavorare sulle moto.

ciao giuliano, che ricordi che hai portato a galla!
gli anni '90 e primi 2000 sono stati anni bellissimi per il guzzismo, forse gli ultimi; grandi speranze (e grandi promesse dalla dirigenza di allora), tanto movimento sul fronte tuning, una guzzi bombardata in ogni numero della rivista caferacer!
ps1: ho un catalogo motospezial in pdf, ma la tua moto non l'ho trovata :-(
ps2: è morto anche il mitico taraki? non lo sapevo, è una gran brutta perdita per il motociclismo.
-fabio-
la mente è come il paracadute: funziona solo quando è aperta
Avatar utente
fabiolemans1
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 13298
Iscritto il: ven lug 21, 2006 12:29 pm
Località: messina

Re: Chopper guzzi,da che base partire?

Messaggioda giuliano moretto » ven mag 18, 2018 9:50 pm

Ciao Manhaus no non l'ho venduta, tanti mi hanno scritto, mi chiedono se è omologata, io rispondo si all'italiana, chi vuol capire. Per Fabiolemans l'ho saputo dal mio concessionario Ferrari, ero andato li uno della zona di Vicenza o Padova, parlando e venuto fuori del povero Taraki, del catalogo e stato su un paio d'anni o forse di più, io ne avevo uno, che ho dato alla giornalista Giovanna Guiso che fece un servizio su INMOTO alla fine degli anni duemila e non più restituito. Saluti Giuliano Moretto
giuliano moretto
Utente Registrato
 
Messaggi: 18
Iscritto il: mar giu 15, 2010 9:12 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: v7special centauro california tourig

Re: Chopper guzzi,da che base partire?

Messaggioda mauldinamica » sab mag 19, 2018 3:54 am

Passero ha scritto:......poi la mia idea iniziale era quella di prendere una california 1100,usare ammortizzatori più corti per abbassare il dietro,lasciare misure delle ruote originali cosi come il motore tranne scarichi e aspirazione(per sound ed estetica),accorciare il parafango posteriore,mettere pedane avanzate,snellire serbatoio e sellino lasciandolo cmq da due,allungare le forcelle e cambiare l'angolazione del canotto del telaio originale,ma poi nn sapendo se la modifica al canotto mi avrebbe causato problemi con revisioni,polizia ecc....ho pensato di usare delle piastre inclinate e eliminare tutto il superfluo.questa era la mia idea di chopper "svedese"......
...


Quindi una soluzione molto più conservativa di un' avvicinamento allo stile chopper classico delle realizzazioni germaniche più fedeli alla linea.
Allora non serve neanche intervenire sul triangolo posteriore.

Guarda questa.
http://www.deprettomoto.com/cruiser/it/ ... index.html

Hanno ancora qualche piastra ad un prezzo ridicolmente basso.

La base di partenza sarebbe un 1100 carburatori, che piace a te (ed anche a me) e che è pensato proprio per queste piastre.
Bassa e comoda, con l' utilizzo delle forcelle originali alle quali al massimo puoi sostituire le canne con una coppia lievemente più lunga.

Ti tieni anche il serbatoio originale, che trovo stia perfetto in questa versione opportumanete decorato, cosi come l' impianto frenante originale, al quale dovrai applicare delle flangia specifiche ( il bello di forcelle di questo tipo è che oltre ad essere maggiormente inclinate sono anche sensibilmente più larghe)

Personalmente utilizzerei le pedane avanzate specifiche per il Cali 1000-1100 germaniche.
Fatte bene e funzionali.

Il manubrio, rispetto a questo o a quello della gia citata BassaLunga, a me piace più alto e a corna di bue, sul tipo del Cali 3 per intenderci.
Con dei riser opportuni riesci a dare anche ad una Guzzi l' effetto "verticale" SUL TRENO ANTERIORE mettendo sulla stessa linea laterale forcella e alzate dei manubri.

Tieni presente che l' effetto custom "generale" lo da anche la posizione di guida.
Gambe distese e avanti, schiena verticale e spalle verticali rispetto al tronco.
Se vuoi una moto "americana" e poi rimani seduto come con la solita Cali non va bene.

Ammortizzatori più corti ma con una corsa possibilmente invariata.
Il parafango originale ci calza meglio sulla ruota ed il confort, specialmente in due, è mantenuto pienamente.

Studierei meglio il parafango anteriore. Terrei quello originale, per me bellissimo ma adatterei meglio la piastra che lo fissa alla forcella portandolo più avanti e dandogli una linea più filante che non faccia l' effetto "vela" di questa realizzazione.

Doppia accensione, terna e camma OSS sono d'obbligo, Volano mediamente alleggerito vivamente consigliato (acusticamente il motore sembra più allegro e meno trattorone, più in stile custom/chopper diciamo), si può discutere (ma lasciati convincere facilmente) su una coppia di teste del V11 o tutte le termiche, gia che ci sei, con dei bei valvoloni.
Carburatori Dello 40/41 a scelta.

Valuta l'utilizzo della strumentazione non originale.
Ti permette di posizionare più in alto il faro (o i fari se li vuoi doppi, tanto lo spazio in larghezza adesso ce l'hai) e, senza quei due orologi, alla guida hai un effetto più "special" e meno moto del nonno.
Motogadget sia per la singola strumentazione analogica elettronica che per l'impianto elettrico canbus (che dopo quasi 30 anni di vita di una Cali 1100 carb e con la moto smontata tutta sarebbe quasi obbligatorio cambiare e "mettere in sicurezza").

Per esperienza personale( perché l'ho fatta proprio cosi) stai anche qui intorno ai 3000 euro di soli pezzi, con Motogadget che ha fatto la parte del leone nel conto finale.

Il minimo del minimo del minimo per una special sul serie grossa.

Poi per le selle non puoi che sbizzarrirti, mentre sullo schienalino posteriore a me è sempre piaciuto e lo lascerei (e stava bene, secondo me).
Valuta la modifica del triangolo posteriore per inserire una sella più "incassata". Non sembra ma può diventare un lavorone, tenendo presente che devi mantenere una asportazione semplice dalla sella del pilota.

Infine 1500 euro di verniciatura spaziale ed hai una Guzzi non posso dire unica ma molto molto rara.

Ed una moto da sturbo.

Ah, ricorda che a questo punto i comandi originali stoneranno orribilmente, quindi comandi elettrici a bottone di Motogadget e comando gas possibilmente a singolo filo con filo a sbalzo nel manubrio a corna di bue.

E poi ... e poi ... e poi ...
PRESIDIO IL SEGMENTO
Avatar utente
mauldinamica
Utente Registrato
 
Messaggi: 2160
Iscritto il: lun ott 01, 2012 6:27 pm
Località: a 56 Km da Mandello
La/le tua/e Moto Guzzi: v11 sport 2000 prima serie, Griso 8V 2008 prima serie, Stelvio 2017 ultima serie
"Mi sento come una vecchissima Guzzi, senza di lei ora non esisterebbero le Breva, Norge ecc "
Kunta Kinte

Re: Chopper guzzi,da che base partire?

Messaggioda Ardito » sab mag 19, 2018 6:56 pm

Scusate se vado OT, ma a sentire parlare di Moto Spezial mi vengono in mente le serate passate ad ammirare il loro catalogo. Ebbi la fortuna di entrare in quel luogo "sacro" in occasione del loro raduno nel 2002 a Gomadingen.
Qui sotto alcuni stralci del catalogo che conservo gelosamente(di moto sbianchettate però non ne ho viste).

Immagine Immagine

Immagine Immagine

@Manhaus: se trovi la foto di Beura '94 la pubblichi, please??
Alberto "Memento Audere Semper"
Socio MGCM n° 1138
IZ1PSJ
Avatar utente
Ardito
Utente Registrato
 
Messaggi: 2302
Iscritto il: mer ago 15, 2007 9:33 pm
Località: Casale Corte Cerro(VB)
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Morini Excalibur 350 ex SP 1000 '82 ex California 1000 III Carb. '91, Stelvio 4V '08.

Re: Chopper guzzi,da che base partire?

Messaggioda mostronovecento » dom mag 20, 2018 12:08 am

mauldinamica ha scritto:......................................Il manubrio, rispetto a questo o a quello della gia citata BassaLunga, a me piace più alto e a corna di bue, sul tipo del Cali 3 per intenderci................................................


Sì, una delle cose assurde di quella moto era il manubrio: non largo, di più!!! Basta vedere la mia foto...
Quando Peter me la fece provare, fu l'unica cosa veramente difficile da digerire :?

Ciauz

P.S. oddio, anche le pedane "là davanti", per uno abituato ad averle "là dietro" :rolleyes:
Tutto cominciò con un Dingo Cross 4 marce (marcio...)
Avatar utente
mostronovecento
Utente Registrato
 
Messaggi: 2630
Iscritto il: lun mar 31, 2008 11:12 pm
Località: Mandello basso

Precedente

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Giak, Google [Bot], Majestic-12 [Bot], manhaus71, Mauro Fiorentini e 19 ospiti