Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista

La benzina è sempre più il carburante del futuro

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Gatto del Cheshire » sab set 08, 2018 9:41 am

Giancarlo siamo rimasti solo noi due ? Gli altri sono tutti in marcia per Mandello, a vedere l'ultimo modello di Guzzi.
(io non mi azzardo a presentarmi con la mia geisha)

Però magari hanno l'on off, ma le Guzzi sono proprio belle... Tutte disegnate da grandi artisti

Immagine

Immagine
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24413
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Gatto del Cheshire » gio ott 04, 2018 7:55 pm

Da ANSA:
Nei primi otto mesi del 2018 le emissioni di CO2 derivate dall'uso di benzina e gasolio per autotrazione sono aumentate di 525.740 tonnellate rispetto allo stesso periodo del 2017.Tale aumento corrisponde ad una crescita percentuale dello 0,8%. È quanto emerge da un'elaborazione del Centro Ricerche Continental Autocarro su dati del Ministero dello Sviluppo Economico.
Le emissioni derivate dall'uso di benzina per autotrazione sono diminuite di 287.280 tonnellate (-1,8%). Questa diminuzione è stata ampiamente compensata dalla crescita delle emissioni derivate dall'uso di gasolio per autotrazione, che hanno fatto registrare un aumento di 813.020 tonnellate, che corrispondono, in termini percentuali, ad un +1,7%.

Secondo le mie poche nozioni di statistica, ne deduco che le emissioni di CO2 sono in gran parte legate ai motori a gasolio, nonostante questi abbiano consumi inferiori.
Insomma non sono le nostre povere macchintte e motorette a produrre la CO2, ma i camion e i TiR.
Troppa merce viene trasportata su gomma. Bisogna favorire il trasporto ferroviario, visto che non c'è più la FIAT a ostacolare la costruzione delle ferrovie per favorire i suoi camion.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24413
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Cane » gio ott 04, 2018 9:25 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:... visto che non c'è più la FIAT a ostacolare la costruzione delle ferrovie....

Ma adesso c'e' vimbrule'.... :rollin
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 32748
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda vinbrulè » ven ott 05, 2018 3:23 pm

Veramente la Fiat è sempre stata pro TAV...
Ducati 900 SS
Avatar utente
vinbrulè
Utente Registrato
 
Messaggi: 9498
Iscritto il: ven dic 12, 2008 12:16 am
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Suzuki GSF 400
ex V65 Lario 4V
ex Suzuki RG 250
ex Le Mans 850 II
ex Suzuki GSX-R 750 '91
ex V65 Lario 2V
ex 1200 Sport 2V
ora Ducati 900 SS

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda avaria » ven ott 05, 2018 4:05 pm

non c'è peggior sordo di chi non vuol capire
FAC ET SPERA
Avatar utente
avaria
Utente Registrato
 
Messaggi: 2605
Iscritto il: lun mag 23, 2005 9:21 pm

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Gatto del Cheshire » lun ott 08, 2018 12:39 pm

Stamattina dovevo fare una consegna alla fine di viale Monza a Milano, dove entra in Sesto San Giovanni. Poi mi è venuto in mente di fare una visita a Pogliani, che in passato avevo tantato invano di raggiungere nella vecchia sede. Ora la sede è in viale Casiraghi a Sesto, in posizione comoda, e ci sono arrivato facilmente usando il navigatore (cum grano salis, perchè è vecchio di 10 anni e ultimamente la viabilità nella zona Sesto-Monza è stata terremotata).
Alla fine ho viaggiato per quasi 2 ore e avrò consumato 3-4 litri di benzina.

Proprio adesso sto ascoltando su radio 3 un rapporto dell'ONU che comincia a preoccuparsi del fatto che forse non si riuscirà a mantenere il riscaldamento globale entro gli 1,5 gradi previsti dall'accordo di Parigi del 2015, obiettivo che sembra difficile da raggiungere.
E suggerisce diversi percorsi per realizzare l'obiettivo: taglio delle emissioni di CO2 attraverso il risparmio energetico e l'uso di fonti di energia alternative, riforestazione, cattura e stoccaggio della CO2.
http://www.ansa.it/canale_ambiente/noti ... 4f10e.html
Tutte belle cose, che però sono smentite dal mantenimento dell'uso di carbone per fare energia (Cina, USA, Germania), mentre già l'uso di gas naturale darebbe una riduzione del 50% rispetto al carbone.
Già la scelta fra carbone e metano (oltre a una riduzione generale dei consumi) sarebbe favorita da un aumento sostanziale della carbon tax, che i paesi consumatori di carbone tendono a ostacolare perchè sarebbero i più penalizzati. (L'Italia è all'avanguardia in questo, per l'ampio uso di gas naturale e la relativamente forte produzione di energia da fonti alternative)
https://www.vox.com/energy-and-environm ... st-economy
Siamo alle solite. Tutti d'accordo sulla riduzione delle emissioni, ma la Germania, gli USA e la Cina pronti a votare contro un aumento della carbon tax, che al livello attuale è inutile.
Forse si convinceranno quando la calotta antartica comincerà a sciogliersi facendo salire il livello dei mari e quando gli USA saranno colpiti da troppi tornado estremi, che avranno fatto crollare il palazzo dell'ONU e la Trump Tower.

P.S. Intanto che si parla di global warming (che è globale ma non locale), si perde di vista il quadro complessivo. Magari questo inverno a MIlano si andrà sotto zero e cadrà un metro di neve come nel 1987. E qualcuno dira: ma dov'è questo global warming ? Ma il ghiacciaio Presena a 3000 metri dove una volta si sciava deve venire coperto d'estate perchè non si sciolga del tutto.

Devo fare un'altra osservazione. Il riscaldamento globale sarà stato solo di 1 grado come dicono, ma io ricordo che d'inverno da piccolo andavo in giro con pesanti cappotti e d'estate gli adulti vestivano la giacca e i soprabiti (basta guardare le foto del passato).
Oggi negli uffici si è imposto il Friday dressing e le ragazze d'estate vanno in giro con gli hot pants (che non è gran male di per sè). C'è o no il global warming ?
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24413
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Gatto del Cheshire » ven ott 12, 2018 10:01 am

Intanto la FCA in Ottobre venderà le sue auto diesel al costoo delle benzina, con sconti sui 3000 euro
https://www.quattroruote.it/news/mercat ... E859A36690

Sono le Tipo e le 500L con motori Multijet.
Hanno deciso di abbandonare i motori Diesel o stanno svuotando i magazzini dai vecchi diesel che fra poco non potranno più circolare ?
Comunque per chi con i diesel fa tanta strada può essere un affare
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24413
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Enzo-NW » ven ott 12, 2018 11:07 am

Qualcuno esperto in petrolchimica ci spiega quanto ė flessibile la produzione di diesel o benzina dal petrolio greggio?
Ci saranno aumenti del costo della benzina dopo la dismissione del diesel dovuto a costi aggiuntivi di produzione ?
Avatar utente
Enzo-NW
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 3458
Iscritto il: sab gen 04, 2014 1:27 pm
Località: Svizzera centrale
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio NTX rossa, ex V7 II

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda giancarloessezeta » ven ott 12, 2018 3:47 pm

http://europe.autonews.com/article/2018 ... serAgent=1

Basta Panda diesel, si svuotano (effettivamente) i magazzini!

Sarà perché le nuove norme strappano la maschera ai consumi mirabolanti...?
E come disse Lui:"prendete, e guidatene tutti!"SP1000 Walrus
Avatar utente
giancarloessezeta
Utente Registrato
 
Messaggi: 9439
Iscritto il: lun nov 03, 2003 5:06 pm
Località: tra MB e LC
La/le tua/e Moto Guzzi: SP1000 the Walrus (Tricheco)
V35-II Bienaimée
Tango 250 Rieju che da grande vorrebbe diventare un Griso

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda LIRO » ven ott 12, 2018 4:17 pm

No, semplicemente perchè per rispettare i limiti futuri aumenteranno i costi e rendereanno le citycar troppo costose.
Avatar utente
LIRO
Utente Registrato
 
Messaggi: 4133
Iscritto il: gio set 21, 2006 5:34 pm
Località: Lipomo (COMO)
La/le tua/e Moto Guzzi: Ex V11 SportNaked
RSV4 Tuono Factory M.Y. 2018

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Gatto del Cheshire » lun ott 15, 2018 12:30 pm

Premiato al 4x4 fest un sistema misto gasolio-GPL, che aumenta le prestazioni e riduce l'inquinamento.
http://www.ansa.it/canale_motori/notizi ... b2cc1.html

Il problem dei motori diesel è che, alle alte temperature in camera di scoppio, l'azoto e l'ossigeno s combinano formando gli NOx che poi sono difficili da eliminare.
Con GPL misto a gasolio le temperature dovrebbero salire, se mai. Qualcuno mi spiega ?
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24413
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Cane » lun ott 15, 2018 12:39 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Premiato al 4x4 fest un sistema misto gasolio-GPL, che aumenta le prestazioni e riduce l'inquinamento.
http://www.ansa.it/canale_motori/notizi ... b2cc1.html

Bufale!

Non lo fanno i grandi costruttori mondiali di diesel e lo fa un produttore di accessori per fuoristrada 4X4... :asd:
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 32748
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Gatto del Cheshire » lun ott 15, 2018 3:39 pm

L'unico modo per non fare formare gli NOx sarebbe abbassare la temperatura di combustione.
Il che si può ottenere abbassando la pressione di compressione, che abbassa la temperatura e richiede la presenza di qualcosa di più infiammabile come il GPL per avere ancora l'accensione.
Ma bassa pressione e bassa temperatura di combustione vuol dire anche minore rendimento del ciclo...

Ho l'impressione però che basse temperature di combustione sarebbero facili da ottenere semplicemente limitando la quantità di gasolio iniettata. O sbaglio ?
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24413
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Cane » lun ott 15, 2018 4:15 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Il che si può ottenere abbassando la pressione di compressione...

Il grande rendimento del diesel e' collegato all'alta pressione di compressione...
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 32748
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Gatto del Cheshire » lun ott 15, 2018 4:41 pm

Si e no. Intanto la pressione è necessaria per fare accendere il gasolio senza bisogno delle candele (che è un bel vantaggio).
Poi l'alto rapporto di espansione aumenta il rendimento.

Altra differenza è che nel ciclo Otto per modulare la potenza si è costretti a disperdere la pressione della miscela aspirata, che poi deve venire ricompressa con perdita di energia.

Se anche si avesse un carburante così poco infiammabile che si può comprimere la miscela alla pressione di un ciclo diesel, si avrebbe un motore con lo stesso rendimento di un diesel, ma con la stessa perdita di rendimento a carico ridotto per la necessità di laminare la miscela aspirata. Forse rimediano a qusto i motori dove l valvola di aspirazione si richiude dopo che il cilindro ha fatto parte della corsa di compressione, e ributtato fuori parte della miscela, ma questa verebbe compressa di meno e siamo da capo.
Forse l'unica soluzione è un diesel in cui si riduce l'iniezione di gasolio inn modo da tenere bassa la temperatura di combustione ed evitare la formazione di NOx.
O un diesel che brucia un diverso tipo di carburante che dà una temperatura di combustione più bassa. Ma quale ?
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24413
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Cane » lun ott 15, 2018 6:05 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Si e no. Intanto la pressione è necessaria per fare accendere il gasolio senza bisogno delle candele (che è un bel vantaggio).
Poi l'alto rapporto di espansione aumenta il rendimento.

Credo il rendimento alto sia legato anche al riempimento del cilindro sempre pieno nei diesel anche al minimo…

Ci vorrebbe dogw... :asd:
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 32748
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda avaria » lun ott 15, 2018 6:47 pm

oppure aggiungere acqua
FAC ET SPERA
Avatar utente
avaria
Utente Registrato
 
Messaggi: 2605
Iscritto il: lun mag 23, 2005 9:21 pm

Precedente

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 28 ospiti