Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista

La benzina è sempre più il carburante del futuro

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Calidreaming » gio ago 23, 2018 11:34 am

Gatto del Cheshire ha scritto:Bè ho riportato l'intervista a Spinaci dell'Unione Petrolifera che vuole bloccare la CO2 agli scarichi perchè mi pare una sciocchezza. O forse troppo futuribile; 40 anni fa chi l'avrebbe detto che avremo piazzato sugli scarichi dei motori dei piccoli impianti chimici per fare sparire le emissioni nocive ? Forse non è così assurdo bloccare la CO2 allo scarico con un filtro chimico da rigenerare; i filtri degli NOX sugli scarichi dei diesel sono già dei piccoli impianti chimici)


sui camion, e tante auto nuove, inizia a essere usato l'adblue che viene spruzzato in funzione dei consumi nel catalizzatore per creare una reazione chimica che riduce le emissioni (così a naso senza la pretesa di volerla dire giustissima eh) quindi si già da qualche anno ci sono mezzi che girano con piccoli laboratori chimici sullo scarico.
Io ricordo bene la differenza tra i vecchi camion e quelli attuali, una volta era impensabile stare in piedi di fianco a un camion a chiaccherare, adesso è tutt'altra storia, certo sempre rumenta è quindi di sicuro non è una passeggiata di salute, ma i tempi del vecchio TurboStar che quando partiva sembrava di stare vicino a una locomotiva a vapore son passati da un po'.
Io non credo comunque che queste siano le soluzioni giuste, ma sono piuttosto ignorante in materia e quindi mi tocca rimettermi a chi ne sa più di me.
Guzzista!
Avatar utente
Calidreaming
Moderatore
 
Messaggi: 13220
Iscritto il: lun ott 27, 2003 2:29 pm
Località: La Spezia
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Moto Guzzi GT850 1972
ex Moto Guzzi California Stone PIK Red Race 2003
Moto Guzzi Breva 1100 abs 2006

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Cane » gio ago 23, 2018 12:25 pm

Calidreaming ha scritto:
Gatto del Cheshire ha scritto:Bè ho riportato l'intervista a Spinaci dell'Unione Petrolifera che vuole bloccare la CO2 agli scarichi perchè mi pare una sciocchezza. O forse troppo futuribile; 40 anni fa chi l'avrebbe detto che avremo piazzato sugli scarichi dei motori dei piccoli impianti chimici per fare sparire le emissioni nocive ? Forse non è così assurdo bloccare la CO2 allo scarico con un filtro chimico da rigenerare; i filtri degli NOX sugli scarichi dei diesel sono già dei piccoli impianti chimici)


sui camion, e tante auto nuove, inizia a essere usato l'adblue che viene spruzzato in funzione dei consumi nel catalizzatore per creare una reazione chimica che riduce le emissioni (così a naso senza la pretesa di volerla dire giustissima eh) quindi si già da qualche anno ci sono mezzi che girano con piccoli laboratori chimici sullo scarico.
Io ricordo bene la differenza tra i vecchi camion e quelli attuali, una volta era impensabile stare in piedi di fianco a un camion a chiaccherare, adesso è tutt'altra storia, certo sempre rumenta è quindi di sicuro non è una passeggiata di salute, ma i tempi del vecchio TurboStar che quando partiva sembrava di stare vicino a una locomotiva a vapore son passati da un po'.
Io non credo comunque che queste siano le soluzioni giuste, ma sono piuttosto ignorante in materia e quindi mi tocca rimettermi a chi ne sa più di me.

Puo' essere per altri inquinanti, ma non si tratta di CO2...

Un camion che brucia 100 litri di gasolio produce 200 kg di CO2, e dove li mette?


La produzione di CO2 dei mezzi e' spaventosa:

2.380 g per litro di benzina consumato
1.610 g per litro di Gpl consumato
2.750 g per kg di metano consumato
2.650 g per litro di gasolio consumato

Il metano e' quello che emette piu' CO2...(nel metano c'e' tanto carbonio…)
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 32760
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Gatto del Cheshire » gio ago 23, 2018 5:21 pm

Ah, ma la CO2 trova subito la sua strada In aria. Non è velenosa, è solo soffocante, come l'azoto che nell'aria è la maggioranza. Significa che se riempie un ambiente lì non ci puoi stare perchè non respiri più (come in certe cantine dove il mosto che fermenta sviluppa CO2 e lì è pericoloso andarci senza una buona ventilazione.
La CO2 non è velenosa ma nociva sì. Acidifica l'acqua del mare e fa morire i coralli (le alghe invece ci vanno a nozze); blocca le radiazioni infrarosse emesse dalla terra e impedisce che smaltisca il calore ricevuto dal sole (effetto serra). E l'effetto serra ci fa stare troppo caldi d'estate e fa sciogliere i ghiacci polari, così che la corrente del Golfo fatica a tornare giù dal Polo dopo essersi raffreddata, con gli effetti climatici conseguenti. E l'aumento delle temperature dell'aria aumenta la potenza di tutte le perturbazioni e il numero di uragani.
Potremo sempre andare a vivere in montagna o in Scandinavia dove fa più freddo, ma l'aumento del livello dei mari dovuto allo scioglimento dei ghiacci polari rischia di fare sparire molte città che stanno sulle coste, e qusto è un danno economico.
Insomma tutti dovremmo cominciare a limitare il consumo di combustibili fossili (isolando meglio le case, installando pannelli solari e usandoli per farci andare la lavatrice e ricaricare le batterie dell'auto.)
Sono tutti rimedi costosi, e difficilmente ridurranno le emissioni di CO2 se gli americani e i cinesi e i tedeschi continueranno a bruciare carbone (quello che genera più CO2).

Per adesso anch'io vado in giro con un'auto a benzina e mi scaldo la casa con il metano. Non critico lo Stato, che anzi mi rimborsa la metà delle spese di isolamento e mi rimborserebbe quelle dei pannelli solari. Ma dove li metto, se abito in un condominio ? Al massimo potrei comprare un'auto elettrica, anche se mi costerebbe più di una a benzina e mi obbligherebbe a cercare in giro le colonnine di ricarica (per della corrente che alla fine mi costerebbe al km come un'auto diesel), ma per ora non mi sento ancora così patriottico.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24437
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda max centauro » ven ago 31, 2018 12:50 pm

Elon Musk la spedirà su marte
Conosco solo due definizioni di infinito: l'Universo e la stupidità umana.
Per l'Universo ho qualche dubbio!
Albert Einstein
Avatar utente
max centauro
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 3179
Iscritto il: lun ott 27, 2003 7:34 am
Località: cassino

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Gatto del Cheshire » ven ago 31, 2018 4:33 pm

Chissà i futuri marsnauti come saranno contenti. Là non c'è il petrolio.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24437
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Gatto del Cheshire » sab set 01, 2018 5:42 pm

La prima nave portacontainer elettrica a guida autonoma.
http://www.ansa.it/mare/notizie/rubrich ... 9203b.html

Con un viaggio sostituirà i viaggi di 40.000 Tir. Inquinerà molto meno di loro, e sopratutto di una vecchia portacontainer che inquina come 40.000 Tir.

Mi chiedo però che tipo di batterie userà. La risposta sta nel fatto che farà un percorso breve, 60 km fra un impianto di fertilizzanti e il porto d'imbarco. Niente viaggi transatlantici per ora.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24437
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Cane » sab set 01, 2018 6:40 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Con un viaggio sostituirà i viaggi di 40.000 Tir. Inquinerà molto meno di loro, e sopratutto di una vecchia portacontainer che inquina come 40.000 Tir.

Mi chiedo però che tipo di batterie userà. La risposta sta nel fatto che farà un percorso breve, 60 km fra un impianto di fertilizzanti e il porto d'imbarco. Niente viaggi transatlantici per ora.

Sostituira' i viaggi di 40.000 tir in un anno imbarcando 100 container per volta...

Il tratto e' breve e lo fara presumibilmente a velocita' molto ridotta con poco consumo...

Credo che le grandi navi su tragitti significativi siano il mezzo meno adatto per l'elettrico...
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 32760
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Gatto del Cheshire » dom set 02, 2018 10:31 am

Forse, un transatlantico con i pannelli fotovoltaici sul ponte... :asd: :asd: :asd:
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24437
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Cane » dom set 02, 2018 12:14 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Forse, un transatlantico con i pannelli fotovoltaici sul ponte... :asd: :asd: :asd:

C'e' qualche esperimento, ma fanno scappare da ridere…

Secondo me funzionano piu' come vele col vento a favore che come energia prodotta... :asd:


Immagine
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 32760
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Gatto del Cheshire » dom set 02, 2018 6:21 pm

Da tutti quei pannelli caveranno al massimo 1 kW. Giusto per la radio.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24437
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda giancarloessezeta » lun set 03, 2018 8:13 pm

Cane ha scritto:
Gatto del Cheshire ha scritto:Forse, un transatlantico con i pannelli fotovoltaici sul ponte... :asd: :asd: :asd:

C'e' qualche esperimento, ma fanno scappare da ridere…

Secondo me funzionano piu' come vele col vento a favore che come energia prodotta... :asd:


Immagine


Se non sbaglio questa è una petroliera... :aaah:
E come disse Lui:"prendete, e guidatene tutti!"SP1000 Walrus
Avatar utente
giancarloessezeta
Utente Registrato
 
Messaggi: 9440
Iscritto il: lun nov 03, 2003 5:06 pm
Località: tra MB e LC
La/le tua/e Moto Guzzi: SP1000 the Walrus (Tricheco)
V35-II Bienaimée
Tango 250 Rieju che da grande vorrebbe diventare un Griso

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda avaria » lun set 03, 2018 9:12 pm

si, l'ha ideata e progettata Paperoga :asd:
FAC ET SPERA
Avatar utente
avaria
Utente Registrato
 
Messaggi: 2605
Iscritto il: lun mag 23, 2005 9:21 pm

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Gatto del Cheshire » mar set 04, 2018 8:53 am

E' una dele dimostrazioni che "La benzina è sempre più il carburante del futuro"
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24437
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Gatto del Cheshire » ven set 07, 2018 6:29 pm

Ma c'è di meglio...
"Bonneville-E’ questo il nome che Ryan ha dato alla sua moto, restaurata in sei mesi dopo essere stata ritrovata in un campo abbandonato e convertita “a vodka”. La decisione di partecipare alla Speed Week di Bonneville è iniziata lo scorso anno, come confessa lo stesso Ryan, con l’idea di restaurare la Yamaha XS 650 e alimentarla con un materiale alternativo, per entrare nella specifica categoria di competizione dell’associazione che organizza la competione nel lago salato americano. Gli scarti della distilleria sono stati una naturale conseguenza del lavorare a pochi passi dalla distilleria. “Normalmente lo buttiamo - ha commentato Ryan Montgomery - ma abbiamo avuto l’intuizione di provare ad alimentare la moto con gli scarti della distilleria e il resto è venuto da sè. Una volta a Bonneville Sudden Wisdom è riuscita a toccare le 113 miglia orarie, oltre 180 km/h, stabilendo temporaneamente il record di velocità della categoria.”.
http://www.omnimoto.it/magazine/25267/m ... bonneville
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24437
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda avaria » ven set 07, 2018 6:44 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Ma c'è di meglio...
"Bonneville-E’ questo il nome che Ryan ha dato alla sua moto, restaurata in sei mesi dopo essere stata ritrovata in un campo abbandonato e convertita “a vodka”. La decisione di partecipare alla Speed Week di Bonneville è iniziata lo scorso anno, come confessa lo stesso Ryan, con l’idea di restaurare la Yamaha XS 650 e alimentarla con un materiale alternativo, per entrare nella specifica categoria di competizione dell’associazione che organizza la competione nel lago salato americano. Gli scarti della distilleria sono stati una naturale conseguenza del lavorare a pochi passi dalla distilleria. “Normalmente lo buttiamo - ha commentato Ryan Montgomery - ma abbiamo avuto l’intuizione di provare ad alimentare la moto con gli scarti della distilleria e il resto è venuto da sè. Una volta a Bonneville Sudden Wisdom è riuscita a toccare le 113 miglia orarie, oltre 180 km/h, stabilendo temporaneamente il record di velocità della categoria.”.
http://www.omnimoto.it/magazine/25267/m ... bonneville

i motori ad alcool mica sono una novità, li hanno prodotti un po tutti i costruttori, forse è una novità in campo motociclistico ma ne dubito
FAC ET SPERA
Avatar utente
avaria
Utente Registrato
 
Messaggi: 2605
Iscritto il: lun mag 23, 2005 9:21 pm

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Gatto del Cheshire » ven set 07, 2018 8:06 pm

Sì ma mi chiedo cosa c'è dentrro questi scarti di distillleria. Alcool poco, di sicuro.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24437
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda avaria » ven set 07, 2018 9:20 pm

anche di oro ce n'è poco nel materiale aurifero (pepite escluse) ma processandone tonnellate qualcosa si tira sempre fuori.
ricorda che la testa e la coda della distillazione va buttata.....
te lo dice uno che con la grappa ci va a braccetto fin dalla tenera età :celebrate:
poi onestamente, riescono a tirare fuori bioetanolo (alcol) anche dalla canne da fiume figuriamoci dagli scarti di distilleria ;)
FAC ET SPERA
Avatar utente
avaria
Utente Registrato
 
Messaggi: 2605
Iscritto il: lun mag 23, 2005 9:21 pm

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda giancarloessezeta » ven set 07, 2018 10:29 pm

Gatto del Cheshire ha scritto:Sì ma mi chiedo cosa c'è dentrro questi scarti di distillleria. Alcool poco, di sicuro.


Alcol etilico poco, metilico moltissimo. Che è velenoso, ma brucia, pulisce e lucida come quello etilico.

Ricordate la storia del METANOLO trent'anni fa? Ecco, è quello. :ok:
E come disse Lui:"prendete, e guidatene tutti!"SP1000 Walrus
Avatar utente
giancarloessezeta
Utente Registrato
 
Messaggi: 9440
Iscritto il: lun nov 03, 2003 5:06 pm
Località: tra MB e LC
La/le tua/e Moto Guzzi: SP1000 the Walrus (Tricheco)
V35-II Bienaimée
Tango 250 Rieju che da grande vorrebbe diventare un Griso

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda Gatto del Cheshire » sab set 08, 2018 7:28 am

Un motore è l'uso migliore per quelle porcherie.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 24437
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: La benzina è sempre più il carburante del futuro

Messaggioda giancarloessezeta » sab set 08, 2018 7:56 am

Gatto del Cheshire ha scritto:Un motore è l'uso migliore per quelle porcherie.


Insieme all'industria del mobile (e si, in Brianza c'erano parecchi lucidatori malati di cirrosi; un po' perchè lo respir(av)ano, un po' perchè non disdegnavano l'assaggio) :evil:
E come disse Lui:"prendete, e guidatene tutti!"SP1000 Walrus
Avatar utente
giancarloessezeta
Utente Registrato
 
Messaggi: 9440
Iscritto il: lun nov 03, 2003 5:06 pm
Località: tra MB e LC
La/le tua/e Moto Guzzi: SP1000 the Walrus (Tricheco)
V35-II Bienaimée
Tango 250 Rieju che da grande vorrebbe diventare un Griso

PrecedenteProssimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: bomboletta e 43 ospiti