Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Noleggiomoto.rent

OMOLOGAZIONE e NORMATIVA limitazione motocicli EX POST

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: OMOLOGAZIONE e NORMATIVA limitazione motocicli EX POST

Messaggioda FlyOne » mer gen 09, 2019 2:33 pm

Nedo, io non denigro nessuno.
Ho comprato una moto stupenda che al caso andava oltre i 180km/h
e mi ritrovo, dopo il tagliando dei 10.ooo, una moto stupenda che è limitata a 180km/h
senza che nessuno mi abbia detto il perché o il percome.
Stessa cosa è accaduta ad altri possessori di MGX per il mondo che non sono su animaguzzista
ma sono anche loro non contenti di questa limitazione post vendita.

È da Luglio 2017 che sto chiedendo una risposta in merito alla questione e...NIENTE.
Non mi sento proprio un denigratore ma semplicemente un consumatore incazzato
ed un guzzista che, dopo aver acquistato la moto top di gamma, è stato abbandonato
un po' su tutto.

Sotto quanto ho pubblicato con AltroConsumo.
Descrizione del reclamo
Ho acquistato la moto a Maggio 2017 e non aveva alcuna limitazione né tale limitazione era indicata sulla scheda dati tecnici prodotto nel sito MG né riportata su riviste di settore o altro, tantomeno me ne è stata data informazione dal Concessionario in fase di acquisto: infatti la moto è stata portata all'estero a velocità superiore a quanto oggi risulta limitata (180km/h). Dopo i primi tagliandi e alcuni aggiornamenti al sistema operativo dell'elettronica della moto, effettuati dal conce come routine e come obbligo, come ogni tagliando chilometrico, senza che fossi informato con un processo chiaro, condiviso e trasparente di tutte le operazioni, sopratutto quelle legate nei dettagli agli aggiornamenti software, a Luglio 2017, noto che la moto in 6^ marcia non supera i 180 km/h, bloccata, come fosse limitata nella prestazione, senza che abbia dato alcun mio consenso specifico a tale operazione di limitazione, né sono stato informato dal Concessionario o da Moto Guzzi di tale operazione. Ho fatto presente al Concessionario più volte questa situazione chiedendo chiarimenti, se fosse un problema della mia moto o proprio una limitazione provenente dalla casa madre. Il Concessionario ha aperto dei ticket di richiesta assistenza, il primo in data 07 dicembre 2017; io stesso ho telefonato al numero verde chiedendo di aprire una procedura affinché si chiarisse la cosa. Ad oggi né il Concessionario (così dichiara) né il sottoscritto hanno mai ricevuto risposta da Moto Guzzi per quale motivo la mia moto MGX-21 non possa più superare i 180 km/h, a differenza di come quando fu acquistata: un errore nel software? per questioni di sicurezza? In questo caso quali? La moto in un secondo tempo non è stata più considerata sicura? Nel qual caso: chi ha omologato la moto? Che responsabilità ha la Motorizzazione? Che verifiche sono state fatte dalla Motorizzazione e da Moto Guzzi prima che il mezzo fosse immesso sul mercato? Ho corso dei rischi, così come tutti gli altri acquirenti del mezzo, prima che la moto fosse limitata? Perché non c'è notizia e dato certo da nessuna parte che la moto esce con la velocità limitata? Può essere una moto (o qualunque mezzo di trasporto privato) limitata dalla casa costruttrici dopo la vendita ed il passaggio di proprietà ad insaputa del proprietario? di chi è il mezzo dopo l'acquisto? Posso considerare ad oggi il mio mezzo acquistato ancora avente le caratteristiche e le potenzialità uguali a quelle del momento dell'acquisto?

La tua richiesta
Dall'azienda vorrei innanzitutto 1) delle spiegazioni sul perché la mia moto MGX-21 risulta al momento con la velocità limitata dopo l'acquisto e il passaggio di proprietà, senza aver ricevuto alcuna comunicazione formale e senza che siano presenti richiami particolari sul sito Moto Guzzi inserendo il numero telaio a sistema, quindi se è un malfunzionamento della mia moto o una impostazione data dalla casa costruttrice;
2) Nel qual caso fosse una volontà di Moto Guzzi di limitare la velocità massima di tale moto, se sia corretto effettuare questo tipo di modifiche senza che sia applicato un percorso chiaro e trasparente di condivisione e accettazione da parte del cliente, anche perché altri acquirenti e proprietari di MGX-21, sui social, hanno lamentato di questa limitazione di velocità "a loro insaputa" e post vendita, sicuramente non prima dell'acquisto, con un'azione UNILATERALE;
3) Quali motivazioni hanno portato la Moto Guzzi a limitare la velocità massima di tale motoveicolo;
4) Se ho corso dei rischi nei primi 10.000Km con la moto non limitata e per quale motivo ancora non risulta alcun intervento ufficiale o richiamo per risolvere l'eventuale problema che ha portato alla limitazione, e quale sia questo problema, sopratutto se è di sicurezza;
5) Che si apra un tavolo, una volta individuate le cause, per la soluzione sistematica di questi problemi (tutto a carico della Moto Guzzi) senza avere alcun limite di velocità alla moto, nel rispetto delle condizioni iniziali di acquisto legate alle prestazioni e potenzialità del veicolo acquistato;
6) Ricevere un indennizzo per i danni arrecati dal fatto che il mezzo non ha più le caratteristiche, relativamente alle prestazioni e potenzialità, come al momento dell'acquisito pertanto la moto ha subito sicuramente una potenziale svalutazione sul mercato, almeno dell'usato;
7) Ricevere un indennizzo per i rischi e pericoli potenzialmente da me sostenuti considerato che diversi km sono stati percorsi dal sottoscritto senza ricevere alcuna comunicazione da parte della Moto Guzzi di eventuali problemi di sicurezza del mezzo da ma acquistato;
8) Verificare le eventuali responsabilità da parte della Motorizzazione nel processo di omologazione del veicolo e richiesta indennizzo anche alla Motorizzazione, qualora fosse dimostrata una loro colpa od omissione nei controlli che hanno portato alla non individuazione di eventuali criticità del motoveicolo, sempre i motivi riportati al punto 6 e 7;
9) Apertura di possibile Class Action da parte di tutti i possessori di MGX-21 che al momento dell'acquisto avevano la moto NON LIMITATA;
10) Che AltroConsumo mi aiuti a portare il caso anche in altri sedi dato che la questione riguarda i diritti di tutti i consumatori ed acquirenti di mezzi di trasporto privato (a 2 o 4 ruote), soprattutto aventi istallati sistemi di gestione elettronica: chi è proprietario di un mezzo dopo l'acquisto e il passaggio di proprietà? Chi ha il diritto di modificarne le caratteristiche e soprattutto se è corretto procedere con atti unilaterali, senza che il proprietario acquirente e consumatori, dia il consenso a tali operazioni e, in caso di diminutio delle prestazioni e potenzialità del mezzo, soprattuto per questioni di sicurezza, senza ricevere alcun indennizzo o risarcimento?


Spero con questo di aver chiarito la mia posizione una volta per tutte, sia come consumatore sia come guzzista.
MOO-TOO GUZZIIII LA RALLA LA RALLA LA LA!
Avatar utente
FlyOne
Utente Registrato
 
Messaggi: 2426
Iscritto il: sab dic 11, 2004 2:25 am
Località: ancona
La/le tua/e Moto Guzzi: MGX-21 Red Stripes
- Aquila Reale -
L'Astronave Madre.

Re: OMOLOGAZIONE e NORMATIVA limitazione motocicli EX POST

Messaggioda Mauro Fiorentini » mer gen 09, 2019 3:39 pm

Oh, poi se è il caso te la denigro io la moto di Batman...... ma non è questo il topic :lol

(scusa :foryou: )
age073
Il motociclista su Internet è lo snob per eccellenza!
Avatar utente
Mauro Fiorentini
Utente Registrato
 
Messaggi: 4247
Iscritto il: sab ago 11, 2012 9:21 pm
Località: Sunny Anconashire

Re: OMOLOGAZIONE e NORMATIVA limitazione motocicli EX POST

Messaggioda FlyOne » mer gen 09, 2019 3:54 pm

Mauro Fiorentini ha scritto:Oh, poi se è il caso te la denigro io la moto di Batman...... ma non è questo il topic :lol

(scusa :foryou: )


:rollin
MOO-TOO GUZZIIII LA RALLA LA RALLA LA LA!
Avatar utente
FlyOne
Utente Registrato
 
Messaggi: 2426
Iscritto il: sab dic 11, 2004 2:25 am
Località: ancona
La/le tua/e Moto Guzzi: MGX-21 Red Stripes
- Aquila Reale -
L'Astronave Madre.

Re: OMOLOGAZIONE e NORMATIVA limitazione motocicli EX POST

Messaggioda Rimbaud » mer gen 09, 2019 4:14 pm

Spero che Piaggio/Guzzi possa rispondere presto ed in maniera esaustiva. Come ho avuto modo di dire in precedenza questo silenzio/ritardo li sta già danneggiando (colpa loro, beninteso...) aprendo al strada ad ogni tipo di illazione. In queste pagine ho letto di tutto, dai dubbi sulla sicurezza del mezzo a quelli sui collaudatori, concessionari etc...
Se non si sbrigano a fornire una voce ufficiale (magari semplicemente perché il servizio di customer care esiste solo sulla carta e nessuno legge le mail!) finiranno veramente col proiettare una luce negativa sul marchio. Anche i concessionari però : posso capire che applichino le mappature fornite dalla Casa senza interrogarsi sui contenuti, ma se un cliente ti dice che la mappa caricata limita la velocità dovrebbe venirti la curiosità di capire cosa hai caricato e perché.
It is never crowded along the Extra Mile
Avatar utente
Rimbaud
Utente Registrato
 
Messaggi: 108
Iscritto il: dom set 09, 2018 5:40 pm
Località: Asti
La/le tua/e Moto Guzzi: MGX 21 - Le Bateau Ivre

Re: OMOLOGAZIONE e NORMATIVA limitazione motocicli EX POST

Messaggioda Mauro Fiorentini » mer gen 09, 2019 4:59 pm

Però in questo senso io ho fiducia in Piaggio, anzi, la percezione che ho è che ultimamente facciano più caso al rapporto col cliente.
Magari oggi sarò particolarmente ottimista, ma la mia idea per ora è questa :ok:
age073
Il motociclista su Internet è lo snob per eccellenza!
Avatar utente
Mauro Fiorentini
Utente Registrato
 
Messaggi: 4247
Iscritto il: sab ago 11, 2012 9:21 pm
Località: Sunny Anconashire

Re: OMOLOGAZIONE e NORMATIVA limitazione motocicli EX POST

Messaggioda nonnomario » mer gen 09, 2019 5:02 pm

Mauro Fiorentini ha scritto:Però in questo senso io ho fiducia in Piaggio, anzi, la percezione che ho è che ultimamente facciano più caso al rapporto col cliente.

"È da Luglio 2017 che sto chiedendo una risposta in merito alla questione e...NIENTE."

'nzomma ! ! ! :arrabbiato:
Mario su: 1000SP ( '83) - " Il BUE "
A.G. n. 100/2019
Avatar utente
nonnomario
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 9096
Iscritto il: dom mag 02, 2004 4:40 pm
Località: Vimercate (MB)
La/le tua/e Moto Guzzi: non prendere la vita troppo seriamente ... tanto non ne uscirai vivo ! ! !

Re: OMOLOGAZIONE e NORMATIVA limitazione motocicli EX POST

Messaggioda nedo » gio gen 10, 2019 11:12 am

"Chi ritiene di aver subito un danno metta un avvocato e vada davanti ad un giudice e vediamo che viene fuori.
Diversamente si sta parlando del nulla con il solito intento denigratorio nei confronti delle Guzzi che prima o poi qualcuno dovrà pur tutelare nelle sedi opportune."

Il significato è chiaro- non travisate. Quando si parla di volere dei risarcimenti occorre essere precisi e giuridicamente irreprensibili e portare delle prove davanti ad un giudice. Cosa dovrebbe rispondere un ufficio reclami di fronte a richieste di risarcimento? Non risponde perché è materia da ufficio legale non da customer care. E l'ufficio legale risponde solo dietro un avvocato dall'altro lato che si muove secondo legge.

Per esempio, dichiarare che la propria moto andava prima più di 180km/h e che ora non lo fa più, di per sé è un'affermazione giuridicamente irrilevante se non apporti prove concrete. Le affermazioni devono essere dimostrabili in giudizio. Non so se capite, ma quando si accampano diritti si entra nel mondo delle verità processuali, quelle che vengono fuori dai tribunali e ci si deve muovere tutti con grande prudenza. La Guzzi per prima.
Inoltre occorre conoscere a fondo l'ordinamento giuridico di riferimento e chi pone delle domande e dei reclami, ne deve sapere almeno alla pari se non di più della controparte. Per questo occorre un avvocato specialista! Altrimenti si fanno solo chiacchiere e, ripeto, le chiacchiere che portano danno all'immagine di un marchio potrebbero configurare una lesione tutelabile davanti ad un giudice. Per questo dico che conviene procedere per vie legali senza far tanti discorsi in giro.

Sulle omologazioni dei mezzi io non sono esperto e non so cosa dice la legge. Credo che la velocità massima raggiungibile da un mezzo non sia un elemento giuridicamente rilevante se non per determinate cilindrate (50cc) e se lo fosse, lo sarebbe in negativo (e cioè i mezzi non potrebbero andare più veloci di un certo limite di legge, che da noi poi sono i 130 km/h). Di conseguenza l'eccezione sulla velocità massima a naso mi pare proprio non abbia alcun fondamento sulla parte dell'omologazione.
La sicurezza di un mezzo è oggetto dell'omologazione e certamente ci sono dei parametri costruttivi da soddisfare ma non credo riguardino le prestazioni estreme fuori dal codice della strada. Poi oggi un motore con l'elettronica è in grado di fornire prestazioni le più disparate e la velocità massima raggiungibile da una moto dipende più dal setting che dal resto. Ed il setting non credo sia oggetto di omologazione.
Io mi rifarei piuttosto sul concessionario, che ha manomesso il mezzo senza spiegarmi cosa stava facendo ed in assenza di una precisa campagna di richiamo.
r a m a g u s s i
https://www.youtube.com/watch?v=Qi75P9_lGN0
nedo
Utente Registrato
 
Messaggi: 4753
Iscritto il: mer set 08, 2004 8:51 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: motorevole motonauta

Re: OMOLOGAZIONE e NORMATIVA limitazione motocicli EX POST

Messaggioda Sensiente » ven nov 29, 2019 3:04 pm

Ciao a tutti!
Ci sono state novità al riguardo?
Sensiente
Utente Registrato
 
Messaggi: 1
Iscritto il: ven nov 29, 2019 11:12 am

Precedente

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: legnone, TODD e 32 ospiti