Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Noleggiomoto.rent

Ciclisti scusate, ma non vi sopporto

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: Ciclisti scusate, ma vi odio

Messaggioda LIRO » lun apr 29, 2019 3:38 pm

Ma avete mai incontrato la squadra agonistica con l'ammiraglia?
Sul lago capita spesso in inverno e si vedono cose da ritiro della patente: si va dall'ammiraglia che blocca il traffico, impedendo il sorpasso agli altri mezzi, per far in modo che la strada sia a completa disposizione della squadra in gruppo compatto, oppure si arriva al sublime quando la suddetta squadra raggiunge un gruppo di amatori, li l'ammiraglia da il meglio di se: sorpassare il gruppo di amatori indipendentemente se arrivano macchine dal senso opposto, tagliare la strada agli amatori per impedirgli di prendere la scia e disturbare l'allenamento.
Sempre sul lago, ci sono 2 gallerie di oltre un paio di km l'una, vietate alle bici, facilmente aggirabili passando dal paese (la galleria evita il passaggio nel centro del paese ndr), bene spesso ci sono i fenomenti che si fanno la galleria, senza luci o al limite un piccolo faretto rosso posteriore, se gli suoni e gli dici che è vietato ti mandano anche a quel paese.
Io i ciclisti li odio, dall'urbano che va contromano per strada, allo sportivo con la tutina aderente, a quello con la MTB.
Discorso MTB, è diventato di moda l'enduro e il DH, con la scusa che lo sono ecologici, hanno devastato i boschi creando delle piste in discesa con annessi salti artificiali, piste che sono diventate dei budelli con l'azione erosva dell'acqua, ci sono una marea di sentieri che sono stati distrutti dal passaggio delle bici, sembra impossibile ma fanno danni come se non di più di una moto guidata alla cavolo.
Ripeto io li odio, tutti, indistintamente, non faccio distinzione, per me dovrebbero sparire dalla faccia della terra.
Avatar utente
LIRO
Utente Registrato
 
Messaggi: 4553
Iscritto il: gio set 21, 2006 5:34 pm
Località: Lipomo (COMO)
La/le tua/e Moto Guzzi: Ex V11 SportNaked
RSV4 Tuono Factory M.Y. 2018

Re: Ciclisti scusate, ma vi odio

Messaggioda Ardito » lun apr 29, 2019 9:10 pm

È raro che i motociclisti in gruppo facciano casino o non rispetti o il cds mentre i ciclisti si affiancano in 2 o 3 e si fanno la chiacchierata e se suoni scatta il dito medio alzato. Eh no!
Mi sembra che sia la legge 148 che imponga di procedere in fila indiana, come il cds dice di fermarsi agli stop ed ai semafori rossi.
Purtroppo le piste ciclabili sono poche e mal fatte ma dove ci sono vanno usate.
Propongo anche io la targa per le biciclette.
Alberto "Memento Audere Semper"
MGCM n° 1138
Pressa le V35
Avatar utente
Ardito
Utente Registrato
 
Messaggi: 2788
Iscritto il: mer ago 15, 2007 9:33 pm
Località: Casale Corte Cerro(VB)
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Morini Excalibur 350 ex SP 1000 '82 ex California 1000 III Carb. '91, Stelvio 4V '08.

Re: Ciclisti scusate, ma vi odio

Messaggioda Wildmicio » lun apr 29, 2019 9:14 pm

Ardito ha scritto:Mi sembra che sia la legge 148 che imponga di procedere in fila indiana, come il cds dice di fermarsi agli stop ed ai semafori rossi.

basterebbe il buon senso..
il cardiogramma: https://bit.ly/2XuVxYi
Avatar utente
Wildmicio
Utente Registrato
 
Messaggi: 692
Iscritto il: mar gen 08, 2019 7:38 pm
Località: valtellina
La/le tua/e Moto Guzzi: Griso 1200 8V Black Devil https://bit.ly/2vfrEiM

Re: Ciclisti scusate, ma vi odio

Messaggioda Mauro Fiorentini » lun apr 29, 2019 9:25 pm

Liro, discorso MTB: qui in Ancona abbiamo il Parco del Conero, bene è un parco regionale, e come tale è proibito danneggiare la flora, disturbare la fauna e in generale arrecare danno alla natura.
Cosa hanno fatto quelli con la MTB???
1) una vera e propria pista in discesa in mezzo al bosco, con tanto di TRAMPOLINI PER I SALTI fatti coi bancali, salti che attraversano perpendicolarmente i sentieri dove gli escursionisti passeggiano!!! Ma siamo matti!?
2) il CAI ha la responsabilità di segnalare i circa 300 sentieri che attraversano il Parco. Generalmente gli escursionisti percorrono quella decina più conosciuta, ma c'è sempre il turista che decide di battere quelli più nascosti. Legittimo! Per facilitarli ed evitare smarrimenti, il CAI ha segnalato i sentieri con dei cartelli affissi a pali di legno, i quali sono interrati a non grande profondità proprio per il discorso di non arrecare danno alla natura. Bene: quelli con la MTB li hanno spesso e volentieri DIVELTI e buttati in fondo ai canaloni e tra i cespugli, per scoraggiare i turisti dal percorrere i sentieri e averli liberi!!!!

E' tutto? NO!

Il Parco del Conero è attraversato da una Strada Provinciale, la SP1 del Conero appunto (ne avevo parlato tempo fa, forse avevo anche messo dei video).
Una strada tristemente nota per i numerosi incidenti che coinvolgono sia la fauna selvatica (i cinghiali sul Conero si contano a migliaia, ne sono stimati circa 8.000) sia, purtroppo, i motociclisti, molti dei quali a loro volta turisti che non conoscono la strada (e di conseguenza non conoscono le abituali condizioni di fauna, traffico, visibilità, asfalto, flusso dei turisti ecc...) ma la usano lo stesso come un circuito, e di conseguenza spesso e volentieri ci scappa il morto.
Bene, con questa scusa quest'anno e, mi pare, pure l'anno scorso i ciclisti si sono APPROPRIATI della strada per tutto un Sabato mattina!
Le Autorità (i Comuni, immagino) hanno dato il permesso di chiuderla al traffico motorizzato e consentire l'accesso solo alle bici!

Il che è una cosa demenziale se pensiamo che parliamo di 36 km di strada tra andata e ritorno, lungo i quali sorgono non solo le abitazioni e due frazioni, i cui abitanti hanno comunque un pass, ma anche parecchi bar, ristoranti ed esercizi commerciali del genere: a quelli gli hanno tolto una mattinata di incassi all'inizio della stagione!
Non solo, ma porca miseria: perchè i ciclisti possono allenarsi su strade aperte al traffico ed i piloti di moto/auto no?????
age073
Il motociclista su Internet è lo snob per eccellenza!
Avatar utente
Mauro Fiorentini
Utente Registrato
 
Messaggi: 4247
Iscritto il: sab ago 11, 2012 9:21 pm
Località: Sunny Anconashire

Re: Ciclisti scusate, ma vi odio

Messaggioda Mauro Fiorentini » lun apr 29, 2019 9:27 pm

Scusate lo sfogo ma io al principio di quella strada ci abito, il Conero lo conosco come le mie tasche perchè ci andavo di notte a fotografare i cinghiali, la SP1 la faccio in moto da quando avevo 12 anni e chiuderla al traffico motorizzato NON significa rispettare il Parco!
age073
Il motociclista su Internet è lo snob per eccellenza!
Avatar utente
Mauro Fiorentini
Utente Registrato
 
Messaggi: 4247
Iscritto il: sab ago 11, 2012 9:21 pm
Località: Sunny Anconashire

Re: Ciclisti scusate, ma vi odio

Messaggioda Bepop » lun apr 29, 2019 9:28 pm

TODD ha scritto:io vado in bici da corsa, anche se non molto negli ultimi anni. per come la vedo io la differenza non la fa il mezzo, ma il gruppo: il ciclista da solo tende di più a rispettare le regole (o comunque a non infrangerle in maniera eclatante), in gruppo fa come vuole, gente in doppia e terza fila e tutto messi dietro. ma la stessa cosa tante volte vale per le moto, in gruppo cominciano a fare casino. per me fa parte della natura umana, se sei in branco ti senti più sicuro, anche di comportarti da deficiente alle volte.



Ardito ha scritto:Ma soprattutto, perchè se alla sua destra c'è una pista ciclabile si ostina a rompere le palle al resto del mondo? se vuoi fare i tempi vai in un velodromo e non intralciare il traffico.


. in pratica, o litighi con tutti ogni 3 minuti o lasci perdere e vai su strada. con il risultato che arriva sempre il fenomeno di turno a urlarti un un orecchio "....e ti hanno fatto anche le piste ciclabili, usale!!!!".




Lasciare i gruppi :wall: domenicali, e scegliere strade secondarie in settimana con 3/4 persone max.... la domenica se non è moto è mtb!!!

Comunque la bici serve come allenamento fisico per i viaggi in moto :aaah:
Bepop
Utente Registrato
 
Messaggi: 39
Iscritto il: ven apr 06, 2018 9:06 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: V9 roamer

Re: Ciclisti scusate, ma vi odio

Messaggioda Mauro Fiorentini » lun apr 29, 2019 9:47 pm

Comunque io, che non odio nessuno, o meglio che odio tutti alla stessa maniera :asd: da qualche anno ho adottato una tecnica per superare i ciclisti che mi sembra l'unica più sicura:

Io li sorpasso, nel momento in cui la strada lo permette, stando il più a ridosso possibile della riga di mezzeria, senza superarla nemmeno con gli specchietti.

In questo modo:

- se il ciclista è da solo, o se si tratta di un gruppo in fila indiana, lascio spazio sufficiente tra me e loro
ma
- se si tratta di un gruppo in fila per 2, per 3, per 4 ecc... lo spazio tra me e il più esterno dei loro si riduce via via che loro occupano la corsia.

E se sono talmente tanti che all'ultimo gli faccio il pelo pazienza, io meglio di così non posso fare, di sicuro non vado a prendermi rischi nell'altra corsia per superare un gruppo di ciclisti.
age073
Il motociclista su Internet è lo snob per eccellenza!
Avatar utente
Mauro Fiorentini
Utente Registrato
 
Messaggi: 4247
Iscritto il: sab ago 11, 2012 9:21 pm
Località: Sunny Anconashire

Re: Ciclisti scusate, ma vi odio

Messaggioda Gatto del Cheshire » mar apr 30, 2019 7:21 am

Siamo in troppi. E tutti vogliamo usare la nostra presenza al mondo uscendo di casa, a piedi, in bici, in moto, in auto, in mtb, in mbk, in motocross. Un segno di vitalità senza dubbio. Ma ormai facciamo a gomitate; abito vicino a Milano ma ho dovuto rinunciare ad andare in centro, vedere tutte le mostre, i musei, i saloni, i fuorisalone perchè so che ci sarebbe troppa gente e finirei per arrabbiarmi. Sono anni che non vado all'EICMA.
Viva la solitudine; ma siamo così abituati alla folla che una passeggiata in campagna ci annoia. E non siamo più capaci di pensare: guardate cosa fanno tutti in treno, in metropolitana, in tram: invece di pensare ai fatti propri sono tutti lì a maneggiare il loro telefonino, perchè il tempo va riempito facendo qualcosa; pensando pare di sprecarlo.

Mai sentito parlare di mindfulness ?
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 26419
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: Ciclisti scusate, ma vi odio

Messaggioda Falcone PS » mar apr 30, 2019 9:31 am

la paullese da peschiera borromeo a pantigliate è classificata super strada, penso si chiami così, con la cartellonistica delle autostrade quindi no bici, no 125 ecc. spesso capita di incontrare gruppi di ciclisti vestiti da giro d'italia e...mai un cazzo di nessuno che li fermi e li faccia pentire di essere venuti al mondo cosi coglioni :arrabbiato:

ps intendo le forze dell'ordine :rollin
Determinazione e Pazienza.
Avatar utente
Falcone PS
Utente Registrato
 
Messaggi: 7441
Iscritto il: mar ott 21, 2008 5:03 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Falcone
Cardellino Lusso

Re: Ciclisti scusate, ma vi odio

Messaggioda bomboletta » mar apr 30, 2019 10:20 am

E nessuno si è mai trovato un cinese in bici contromano che ti guarda strano perchè secondo lui sei tu a circolare dalla parte sbagliata? Se hanno più di cinquantanni ancora non si sono accorti di essere in Italia, ma pensano di essere ancora in Cina dove si circola a sinistra. E questi quasi quasi li perdonerei, sono gli taliani pensionati uncazzofacenti che circolano contromano sull'argine del Brenta che spingerei volentieri giù fino al fiume, mentre i pedoni invece, che dovrebbero circolare a sinistra dove non c'è marciapiede, vanno ostinatamente a destra dando le spalle ai veicoli che sopraggiungono magari tenendo bambini per mano o cani al guinzaglio.
E via col vento nei capelli......ad averceli!!!!
Avatar utente
bomboletta
Utente Registrato
 
Messaggi: 741
Iscritto il: mar nov 28, 2017 6:06 pm
Località: Padova
La/le tua/e Moto Guzzi: Airone 250 1947
V7 III Special 2017

Re: Ciclisti scusate, ma vi odio

Messaggioda Mauro Fiorentini » mar apr 30, 2019 10:56 am

In Cina si guida a Dx awais
Tranne che in Hong Kong effettivamente........ però vado a memoria...
age073
Il motociclista su Internet è lo snob per eccellenza!
Avatar utente
Mauro Fiorentini
Utente Registrato
 
Messaggi: 4247
Iscritto il: sab ago 11, 2012 9:21 pm
Località: Sunny Anconashire

Re: Ciclisti scusate, ma vi odio

Messaggioda Fritz » mar apr 30, 2019 11:06 am

sono rimasto ad osservare fin dove arriva il rancore verso gli altri ... penso che un sociologo possa ricavare materiale di studio per lungo tempo da questo thread ...


bomboletta ha scritto:... sono gli taliani pensionati uncazzofacenti che circolano contromano sull'argine del Brenta che spingerei volentieri giù fino al fiume, ...


pensa che il nonno di mia moglie, proprio nella zona del Brenta, mentre circolava in bicicletta (no superstrada, no tutinato, dal lato giusto e senza una pista ciclabile da utilizzare) è stato ammazzato da un furgone che lo ha centrato alla testa con lo specchietto; non so se è scritto nel CdS o se è una regola di buonsenso, quella di superare i ciclisti ad almeno 1,5 m di distanza.
Ovviamente l'autista del furgone non ha rispettato questa "regola".
Quindi? Piccoli trasportatori/corrieri tutti criminali? Ah, tanti corrieri sono sudamericani ... quindi, maledetti sudamericani che non rispettano mai la legge?

Come dice Gatto, siamo in tanti su questa Terra, abituamoci agli altri e non etichettiamo le categorie.

Ciao,
Fritz
Avatar utente
Fritz
Utente Registrato
 
Messaggi: 261
Iscritto il: gio nov 06, 2003 7:38 pm
Località: un po' sopra MI un po' sotto CO

Re: Ciclisti scusate, ma vi odio

Messaggioda Mauro Fiorentini » mar apr 30, 2019 11:12 am

Fritz ha scritto:sono rimasto ad osservare fin dove arriva il rancore verso gli altri ... penso che un sociologo possa ricavare materiale di studio per lungo tempo da questo thread ...


Da Internet in generale :D

A parer mio il rancore verso gli altri è direttamente proporzionale all'educazione civica instillata nel singolo... se uno è maleducato è maleducato, anche a piedi. Che una persona educata sia rancorosa nei suoi confronti ne è una naturale conseguenza.
age073
Il motociclista su Internet è lo snob per eccellenza!
Avatar utente
Mauro Fiorentini
Utente Registrato
 
Messaggi: 4247
Iscritto il: sab ago 11, 2012 9:21 pm
Località: Sunny Anconashire

Re: Ciclisti scusate, ma vi odio

Messaggioda bomboletta » mar apr 30, 2019 11:24 am

Fritz ha scritto:sono rimasto ad osservare fin dove arriva il rancore verso gli altri ... penso che un sociologo possa ricavare materiale di studio per lungo tempo da questo thread ...


bomboletta ha scritto:... sono gli taliani pensionati uncazzofacenti che circolano contromano sull'argine del Brenta che spingerei volentieri giù fino al fiume, ...


pensa che il nonno di mia moglie, proprio nella zona del Brenta, mentre circolava in bicicletta (no superstrada, no tutinato, dal lato giusto e senza una pista ciclabile da utilizzare) è stato ammazzato da un furgone che lo ha centrato alla testa con lo specchietto; non so se è scritto nel CdS o se è una regola di buonsenso, quella di superare i ciclisti ad almeno 1,5 m di distanza.
Ovviamente l'autista del furgone non ha rispettato questa "regola".
Quindi? Piccoli trasportatori/corrieri tutti criminali? Ah, tanti corrieri sono sudamericani ... quindi, maledetti sudamericani che non rispettano mai la legge?

Come dice Gatto, siamo in tanti su questa Terra, abituamoci agli altri e non etichettiamo le categorie.

Ciao,
Fritz

Se è per questo sabato mattina stavo attraversando a piedi sulle strisce e un furgone che arrivava sparato non mi ha ucciso ( davanti agli occhi di mia moglie ) solo grazie all' ABS che lo ha fatto fermare a 50 CM !!! dal sottoscritto, ma non mi sono sognato di includere la " categoria " dei furgoni nella lista nera. Personalmente non provo rancore ( la mia era ovviamente una provocazione ) così " random ", ma sicuramente mi stanno sulle balle quelli che delle regole ( che immagino siano una invenzione per riuscire a farci convivere visto che effettivamente siamo in tanti al mondo ) se ne sbattono ripetutamente e ti mandano anche a cagare se glielo fai notare.
Se tu sei così calmo e pacato da soprassedere sempre quando vedi certe cose o quando ti ammazzano il nonno non so se ammirarti o meno.
Quanto alla velata ( ma neanche tanto ) accusa di razzismo a chi è intervenuto mi sembra gratuita.
Fino ad ora la discussione mi pare sia stata vivace, ma senza mai uscire dai canoni di civiltà.
E via col vento nei capelli......ad averceli!!!!
Avatar utente
bomboletta
Utente Registrato
 
Messaggi: 741
Iscritto il: mar nov 28, 2017 6:06 pm
Località: Padova
La/le tua/e Moto Guzzi: Airone 250 1947
V7 III Special 2017

Re: Ciclisti scusate, ma vi odio

Messaggioda Ardito » mar apr 30, 2019 11:59 am

Mauro Fiorentini ha scritto:
Fritz ha scritto:sono rimasto ad osservare fin dove arriva il rancore verso gli altri ... penso che un sociologo possa ricavare materiale di studio per lungo tempo da questo thread ...


Da Internet in generale :D

A parer mio il rancore verso gli altri è direttamente proporzionale all'educazione civica instillata nel singolo... se uno è maleducato è maleducato, anche a piedi. Che una persona educata sia rancorosa nei suoi confronti ne è una naturale conseguenza.


Se permetti Mauro, rancore o risentimento e maleducazione sono cose totalmente separate una dall'altra.
Il rancore è un sentimento che una persona può provare o meno ed un sentimento non si insegna, si prova; la maleducazione è una mancanza di educazione ovvero qualcosa che non è stata insegnata.
Ci sono rancorosi maleducati o educati.
Alberto "Memento Audere Semper"
MGCM n° 1138
Pressa le V35
Avatar utente
Ardito
Utente Registrato
 
Messaggi: 2788
Iscritto il: mer ago 15, 2007 9:33 pm
Località: Casale Corte Cerro(VB)
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Morini Excalibur 350 ex SP 1000 '82 ex California 1000 III Carb. '91, Stelvio 4V '08.

Re: Ciclisti scusate, ma vi odio

Messaggioda vinbrulè » mar apr 30, 2019 12:11 pm

Se vivi in una famiglia rancorosa imparerai il rancore. Anche i sentimenti si imparano, anzi , soprattutto quelli...
Ducati 900 SS
Avatar utente
vinbrulè
Utente Registrato
 
Messaggi: 11659
Iscritto il: ven dic 12, 2008 12:16 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Ducati 900 SS
ex Suzuki GSF 400
ex V65 Lario 4V
ex Suzuki RG 250
ex Le Mans 850 II
ex Suzuki GSX-R 750 '91
ex V65 Lario 2V
ex 1200 Sport 2V

Re: Ciclisti scusate, ma vi odio

Messaggioda Gatto del Cheshire » mar apr 30, 2019 12:17 pm

Bè dai, in Italia abbiamo un gran pregio, che siamo tolleranti. Parlo da milanese, abituato a legge e ordine. A Napoli forse uscirei pazzo; ma ricordo che quando ci sono stato ero più divertito che altro allo spettacolo di quando il semaforo diventava verde: tutti continuavano a passare... poi qualche coraggioso dell'altra parte dava un timido colpo di clacson, ma non per provocare, solo per far capire con discrezione che anche lui avrebbe avuto il diritto di passare.
La legge là non stabilisce dei comportamenti, ma dei diritti. Se io parto col verde e chi passa col rosso mi tira sotto e mi manda all'ospedale, allora sì la legge mi dà il diritto di chiedergli i danni (sempre che riesca a sopravvivere fino a quando un tribunale mi darà ragione); se invece l'altro passa senza investirmi, solo un poliziotto potrebbe arrischiarsi a dargli al multa e a protestare, perchè in fondo che ha fatto di male ? Bisogna adeguarsi: se viene il verde bisogna partire solo se dall'altra parte non arriva nessuno, perchè se lo investo può finire che quello riesce a dimostrare, con tanto di testimoni, che aveva tutto il diritto di passare perchè stava ancora attraversando col giallo...
E' una bella scuola di vita. Ci insegna a rispettare il diiritto degli altri a fare il ca##o che vogliono; e chi si ribella, rivendica i suoi diritti e fa dei danni è un prepotente, uno poco abituato a stare al mondo.
I propri diritti, di partire col verde, o di passare quando qualcuno ingombra la strada, vanno rivendicati con cortesia e senza prepotenza.
Anche questa è civiltà. Noi milanesi siamo indietro.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 26419
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Breva 750
ora YBR 250

Re: Ciclisti scusate, ma vi odio

Messaggioda Fritz » mar apr 30, 2019 12:20 pm

bomboletta ha scritto:
Fritz ha scritto:sono rimasto ad osservare fin dove arriva il rancore verso gli altri ... penso che un sociologo possa ricavare materiale di studio per lungo tempo da questo thread ...


bomboletta ha scritto:... sono gli taliani pensionati uncazzofacenti che circolano contromano sull'argine del Brenta che spingerei volentieri giù fino al fiume, ...


pensa che il nonno di mia moglie, proprio nella zona del Brenta, mentre circolava in bicicletta (no superstrada, no tutinato, dal lato giusto e senza una pista ciclabile da utilizzare) è stato ammazzato da un furgone che lo ha centrato alla testa con lo specchietto; non so se è scritto nel CdS o se è una regola di buonsenso, quella di superare i ciclisti ad almeno 1,5 m di distanza.
Ovviamente l'autista del furgone non ha rispettato questa "regola".
Quindi? Piccoli trasportatori/corrieri tutti criminali? Ah, tanti corrieri sono sudamericani ... quindi, maledetti sudamericani che non rispettano mai la legge?

Come dice Gatto, siamo in tanti su questa Terra, abituamoci agli altri e non etichettiamo le categorie.

Ciao,
Fritz

Se è per questo sabato mattina stavo attraversando a piedi sulle strisce e un furgone che arrivava sparato non mi ha ucciso ( davanti agli occhi di mia moglie ) solo grazie all' ABS che lo ha fatto fermare a 50 CM !!! dal sottoscritto, ma non mi sono sognato di includere la " categoria " dei furgoni nella lista nera. Personalmente non provo rancore ( la mia era ovviamente una provocazione ) così " random ", ma sicuramente mi stanno sulle balle quelli che delle regole ( che immagino siano una invenzione per riuscire a farci convivere visto che effettivamente siamo in tanti al mondo ) se ne sbattono ripetutamente e ti mandano anche a cagare se glielo fai notare.
Se tu sei così calmo e pacato da soprassedere sempre quando vedi certe cose o quando ti ammazzano il nonno non so se ammirarti o meno.
Quanto alla velata ( ma neanche tanto ) accusa di razzismo a chi è intervenuto mi sembra gratuita.
Fino ad ora la discussione mi pare sia stata vivace, ma senza mai uscire dai canoni di civiltà.


Se vedi un'accusa di razzismo, mi spiace per te, io ho solo scritto di "etichette alle categorie", altri hanno tirato in ballo i cinesi che vanno contromano.
Ognuno ha una sensibilità differente: vedere messaggi di odio profondo verso alcune categorie, oppure di "spianare tutti i ciclisti" o "spingerli giù fino al fiume", a me pare oltre la soglia minima di civiltà; sarà un problema mio.

Comunque, la chiudo qui, è un thread che non mi interessa. E poi devo lavorare, che mi devo comprare la bici nuova e devo far riparare il vecchio camper :-) :-)
Avatar utente
Fritz
Utente Registrato
 
Messaggi: 261
Iscritto il: gio nov 06, 2003 7:38 pm
Località: un po' sopra MI un po' sotto CO

Re: Ciclisti scusate, ma vi odio

Messaggioda Luka » mar apr 30, 2019 12:30 pm

Fritz ha scritto:Comunque, la chiudo qui, è un thread che non mi interessa. E poi devo lavorare, che mi devo comprare la bici nuova e devo far riparare il vecchio camper :-) :-)


Non dimenticare la tutina e l'iscrizione al club per le uscite domenicali :rollin :rollin

L.

ps - la prima voce saggia in tre pagine :D
Avatar utente
Luka
Utente Registrato
 
Messaggi: 6837
Iscritto il: lun ott 27, 2003 1:10 am
Località: Milano

Re: Ciclisti scusate, ma vi odio

Messaggioda Mauro Fiorentini » mar apr 30, 2019 12:32 pm

Ardito ha scritto:
Mauro Fiorentini ha scritto:
Fritz ha scritto:sono rimasto ad osservare fin dove arriva il rancore verso gli altri ... penso che un sociologo possa ricavare materiale di studio per lungo tempo da questo thread ...


Da Internet in generale :D

A parer mio il rancore verso gli altri è direttamente proporzionale all'educazione civica instillata nel singolo... se uno è maleducato è maleducato, anche a piedi. Che una persona educata sia rancorosa nei suoi confronti ne è una naturale conseguenza.


Se permetti Mauro, rancore o risentimento e maleducazione sono cose totalmente separate una dall'altra.
Il rancore è un sentimento che una persona può provare o meno ed un sentimento non si insegna, si prova; la maleducazione è una mancanza di educazione ovvero qualcosa che non è stata insegnata.
Ci sono rancorosi maleducati o educati.


Hai ragione, non mi sono spiegato e si capisce male :oops:
Intendevo: se una persona educata subisce dei comportamenti scorretti da parte di un'altra persona non altrettanto educata, il rancore della prima verso la seconda ne è il risultato naturale.

Cioè: se io che per strada guido seguendo tutte le regole mi trovo a dovermi sorbire o, peggio, a dover rischiare a causa di venti ciclisti ammucchiati (o di un camper, o di un'altra moto, o di quello che vi pare) è normale che provo immediatamente rancore verso questi maleducati.
age073
Il motociclista su Internet è lo snob per eccellenza!
Avatar utente
Mauro Fiorentini
Utente Registrato
 
Messaggi: 4247
Iscritto il: sab ago 11, 2012 9:21 pm
Località: Sunny Anconashire

PrecedenteProssimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: FRADIS, greybike, legnone, maxmonter, strata e 35 ospiti