Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Noleggiomoto.rent

V65C ...problemi

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: V65C ...problemi

Messaggioda Claguzzi » dom mag 24, 2020 9:24 pm

Finalmente ci siamo con l'impianto frenante :D :D
Ecco i lavori effettuati:
- Montato tubi nuovi kit Frentubo
- Cambiato tutti i banjo tranne quello doppio del freno anteriore
- Pinze pulite e revisionate (compreso mollette nuove per le pastiglie)
- Pompa a pedale nuova
- Pulito serbatoi, interruttori, sdoppio, etc.
- Tubo serbatoio-pompa a pedale nuovo
- Fluido Castrol dot4 e spurgo effettuato senza nessun problema
I problemi che avevo erano causati molto probabilmente da tutta la mer.a che si era accumulata all'ingresso della pompa a pedale, ne ho trovata parecchia... Quando ho smontato le pinze per pulizia e revisione, l'anteriore sx si e' rotta, si e' staccato un pezzo vicino al foro filettato di una delle due viti :wall: meno male che anni fa avevo comprato e smezzato un V50C rottamato con un amico ed ho quindi recuperato le pinze che avevo ancora in cantina e risolto il problema. Gia che c'ero ho anche cambiato la pinza posteriore che aveva lo spurgo strano da 10mm...
I freni adesso sembrano nuovi, ancora non ho provato su strada ma sia la leva che il pedale seembrano davvero ok :ok: speriamo bene :D

Ho anche revisionato i carburatori:
- cambiato tutte le guarnizioni con il kit dell'orto
- cambiato valvole spillo conico
- cavi accelleratore ed aria nuovi
- capocchie di gomma nuove
Anche qui un paio di sorprese, le valvole spillo conico erano ancora quelle nere e lo spillo era sulla quarta tacca anziche' la seconda.
Ho rimontato tutto in configurazione originale, tranne che per i getti max da 120 per i filtri a cono (che forse spiegano lo spillo sulla quarta tacca?), ed allineato i carburatori col vacuometro. La moto parte bene e tiene un minimo che mi sembra regolare. Ho regolato le viti della carburazione a 2,5 giri come da manuale ed ora non mi resta che provare su strada per vedere se gira bene :D

Alla prossima!
Claguzzi
Utente Registrato
 
Messaggi: 71
Iscritto il: ven gen 24, 2020 1:18 am
La/le tua/e Moto Guzzi: V65C

Re: V65C ...problemi

Messaggioda Claguzzi » mer giu 03, 2020 10:04 pm

Ho provato la moto per strada nei giorni scorsi e sono abbastanza soddisfatto. Il freno integrale funziona benissimo, quello anteriore devo dargli un'altra spurgata ma sicuramente è meglio di prima.

La carburazione non mi convince però:
- a motore freddo fa fatica a salire sopra i 3000 giri
- man mano che si scalda il motore sale di giri sempre meglio
- a motore caldo mi sembra che comunque sopra i 3500-4000 giri faccia fatica a salire.
La configurazione dei carburatori è quella originale a parte per il getto max da 120.
Le viti della carburazione erano inizialmente regolate a 1,5 giri (non 2,5 come scritto sotto, mi son confuso con la vespa :rollin ) ma le ho aperte un pochino di più perché le candele erano chiare, ora sono più nocciola.

Prima di cominciare a smanettare con getti etc. mi chiedevo se qualcuno avesse qualche dritta su cosa provare per prima?
Vale la pena rialzare gli spilli? Li avevo trovati sulla quarta tacca e prima di revisionare i carburatori la moto sembrava girare meglio.

Grazie in anticipo!
Claguzzi
Utente Registrato
 
Messaggi: 71
Iscritto il: ven gen 24, 2020 1:18 am
La/le tua/e Moto Guzzi: V65C

Re: V65C ...problemi

Messaggioda manhaus71 » ven giu 05, 2020 2:12 am

La fase l'hai messa a punto?
Che anticipo hai dato?
Il dispositivo a masse centrifughe l'hai pulito e lubrificato (soprattutto la camma sull'alberino)?
Anche se da quel che dici la carburazione sembra magra,,, in realtà i 120 mi sembrano un pò abbondanti, io con i filtri a cono sul 650 monto i 115 ....e con i 118 risulta grassina, ed ho pure gli scarichi leggermente aperti. Ma si sa... ogni motore ha la sua storia. :D
Prima metti a posto bene la fase dell'accensione, DOPO regoli la carburazione. ;)

p.s. la carburazione non si fa con il numero di giri delle viti.... sarebbe troppo bello! bisogna trovare il punto sentendo quando il motore gira più rotondo. E il motore deve essere ben caldo.
Manhaus
V1000 G5 (1979)-V35 C (1985)
Avatar utente
manhaus71
Utente Registrato
 
Messaggi: 4358
Iscritto il: lun mar 08, 2010 6:07 pm
Località: North Tuscany
La/le tua/e Moto Guzzi: V1000 G5 (1979)
V35 Custom (1985)

Re: V65C ...problemi

Messaggioda Claguzzi » ven giu 05, 2020 8:57 am

manhaus71 ha scritto:La fase l'hai messa a punto?
Che anticipo hai dato?
Il dispositivo a masse centrifughe l'hai pulito e lubrificato (soprattutto la camma sull'alberino)?
Anche se da quel che dici la carburazione sembra magra,,, in realtà i 120 mi sembrano un pò abbondanti, io con i filtri a cono sul 650 monto i 115 ....e con i 118 risulta grassina, ed ho pure gli scarichi leggermente aperti. Ma si sa... ogni motore ha la sua storia. :D
Prima metti a posto bene la fase dell'accensione, DOPO regoli la carburazione. ;)

p.s. la carburazione non si fa con il numero di giri delle viti.... sarebbe troppo bello! bisogna trovare il punto sentendo quando il motore gira più rotondo. E il motore deve essere ben caldo.


Ciao Manhaus, le masse centrifughe le ho smontate e lubrificare quando ho controllato la fase qualche settimana fa. La fase è circa 2 gradi in ritardo che se non sbaglio ha bene per la benzina verde.
Gioco valvole e puntine controllato e settato.
Si la carburazione non si fa solo con la vite, ma un aggiustatina li la sì può dare ma ovviamente non è bastato, ecco perché mi chiedevo se c'era qualcos'altro da provare prima di cominciare a cambiare getti.
Non è che sia inverno qui ma ci sono solo una decina di gradi, pensavo di provare candele più calde. Ora monto le denso "24" ma ho anche le "22".
Poi magari provo ad alzare lo spillo di una tacca.
Insomma volevo provare tutto il provabile prima di toccare i getti che potrebbe diventare lungo e dispendioso. Se si deve fare si fa ovviamente....
Un'altra soluzione è la scatola filtro originale...
Grazie di nuovo!
Claguzzi
Utente Registrato
 
Messaggi: 71
Iscritto il: ven gen 24, 2020 1:18 am
La/le tua/e Moto Guzzi: V65C

Re: V65C ...problemi

Messaggioda Claguzzi » ven giu 05, 2020 6:33 pm

Ultima novità, adesso non arriva corrente alle candele... :wall:
Ho provato entrambe le pipette con una candela buona di scorta e non si vede la scintilla, speriamo sia solo un contatto saltato e che non sia troppo difficile da trovare...
Non mollo...
Claguzzi
Utente Registrato
 
Messaggi: 71
Iscritto il: ven gen 24, 2020 1:18 am
La/le tua/e Moto Guzzi: V65C

Re: V65C ...problemi

Messaggioda manhaus71 » sab giu 06, 2020 1:31 am

Posizione dell'interruttore rosso ON/OFF? dentone
Poi controlla il blocchetto di accensione (quello della chiave), è un tallone d'achille dell'impianto elettrico.
In sostanza controlla se arrivano 12V alle bobine (fili bianchi) quando accendi il quadro.

Riguardo la carburazione, non è dispendioso cambiare i getti... Se la moto funziona discretamente non sei lontano dalla misura giusta.
Compra una coppia di 115 e una coppia di 118. La soluzione è lì in mezzo...
Il getto del minimo non cambiarlo, di solito non serve.
E' giusto provare a muovere lo spillo conico. Se lo alzi ingrassi il primo quarto di giro di gas.

Comunque quello strano comportamento del motore mi fa pensare più a un problema elettrico che di carburazione.

Per la fase alla fine la mia non l'ho ritardata di 2°, la tengo a 7° di anticipo come da manuale originale, non batte in testa.
Prova anche tu a mettere l'anticipo da manuale. ;)
Hai la piastra sdoppiata?
Manhaus
V1000 G5 (1979)-V35 C (1985)
Avatar utente
manhaus71
Utente Registrato
 
Messaggi: 4358
Iscritto il: lun mar 08, 2010 6:07 pm
Località: North Tuscany
La/le tua/e Moto Guzzi: V1000 G5 (1979)
V35 Custom (1985)

Re: V65C ...problemi

Messaggioda Claguzzi » mar giu 09, 2020 9:50 pm

manhaus71 ha scritto:Posizione dell'interruttore rosso ON/OFF? dentone
Poi controlla il blocchetto di accensione (quello della chiave), è un tallone d'achille dell'impianto elettrico.
In sostanza controlla se arrivano 12V alle bobine (fili bianchi) quando accendi il quadro.

Riguardo la carburazione, non è dispendioso cambiare i getti... Se la moto funziona discretamente non sei lontano dalla misura giusta.
Compra una coppia di 115 e una coppia di 118. La soluzione è lì in mezzo...
Il getto del minimo non cambiarlo, di solito non serve.
E' giusto provare a muovere lo spillo conico. Se lo alzi ingrassi il primo quarto di giro di gas.

Comunque quello strano comportamento del motore mi fa pensare più a un problema elettrico che di carburazione.

Per la fase alla fine la mia non l'ho ritardata di 2°, la tengo a 7° di anticipo come da manuale originale, non batte in testa.
Prova anche tu a mettere l'anticipo da manuale. ;)
Hai la piastra sdoppiata?



L'interruttore rosso era su RUN... magari fosse stato quello. Ho controllato l'impianto ed inizialmente non arrivava corrente alle bobine. Ho cambiato uno dei faston che era un po' malandato ma niente. Ho ripercorso a ritroso dalle bobine fino all'interruttore run/stop controllando cablaggi etc. ed alla fine il problema si e' risolto da solo :shock: Il che vuol probabilmente vuol dire che c'e' un contatto feccioso che prima o poi mi colpira' di nuovo, probabilmente in un giorno di pioggia al buio lontano da casa e col telefonino scarico :wall:

Ho fatto qualche esperimento nei giorni scorsi e riassunto il tutto qui sotto:
1) Configurazione di partenza appena comprata la moto: getto max 120, spillo 4a tacca, valvola spillo nera, puntine/condensatori dubbi, valvole registrate con poco gioco - la moto girava decentemente a freddo ma male a caldo dove scoppiettava e si spegneva.
2) Cambiato puntine/condensatori, registrato puntine e controllato fase (+/- 1-1.5 gradi in ritardo, non 2 come detto prima), registrato gioco valvole - la moto girava bene, non l'ho usata molto ma se non ricordo male non c'era niente abbastanza anomalo da farmelo notare.
3) Pulito carburatori e cambiato tutte le guarnizioni e messo valvole spillo nuove rosse, spillo rimesso in posizione default 2a tacca. Allineamento carburatoricontrollato con vacuometro - Moto fa fatica a prendere giri a freddo sopra i 3000, a caldo va meglio ma sembra faticare sopra i 3500-4000
4) cambiato candele da W24EPRU a W22EPRU - uguale a 3)
5) Getto max diminuito a 105 - uguale a 3) e 4)
6) Ricontrollato l'allineamento e smagrito la carburazione avvitando di circa 1/2 giro (in pratica svitando 1 giro solo anziche' 1,5 come da manuale), sembrava un po' meglio ai bassi giri ma piu' o meno uguale sopra i 3000
7) Spillo su 4a tacca, riallineato carburatori e vite carburazione a 1,5 giri - generalmente meglio, a caldo il problema sembra risolto (voglio fare un altro giretto per confermare)

6) e 7) mi fanno pensare che al momento possa avere un minimo troppo grasso e piu' o meno carburazione giusta altrove, o non ci sto capendo una mazza?
Claguzzi
Utente Registrato
 
Messaggi: 71
Iscritto il: ven gen 24, 2020 1:18 am
La/le tua/e Moto Guzzi: V65C

Re: V65C ...problemi

Messaggioda manhaus71 » mar giu 09, 2020 10:24 pm

Il getto 105 coi filtri a cono è troppo piccolo.
Il 120 è troppo grosso.
Compra un paio di 115 e riprova, ;)

Metti l'anticipo a 7° e controlla scupolosamente ENTRAMBI i cilindri, soprattutto se hai la piastra portapuntine sdoppiata.
A proposito come la controlli la fase? Lampadina spia? Se non ce l'hai fattela, dammi retta, è l'unico modo per fare una buona fase.

Claguzzi ha scritto:...alla fine il problema si e' risolto da solo :shock: Il che vuol probabilmente vuol dire che c'e' un contatto feccioso che prima o poi mi colpira' di nuovo, probabilmente in un giorno di pioggia al buio lontano da casa e col telefonino scarico :wall:

:D un classico...
sul G5 mi succedeva che la moto andava benissimo poi facevo una manovra da fermo o una inversione di marcia (curva a U) e si spegneva... alla fine ho scoperto che girando il manubrio il cablaggio del blocchetto di accensione andava in leggera tensione, si muoveva un contatto INTERNO al blocchetto e non passava più corrente. :rolleyes:
Cambiato il blocchetto risolto tutto.
Sul V35C pure ho cambiato il blocchetto causa contatti interni sbruciacchiati... mentre ero in marcia all'improvviso un buco e BOOOOOO motore spento... giravo su OFF e poi di nuovo su ON la chiave e ripartiva.
Morale: controlla il blocchetto d'accensione, al limite lo apri, pulisci i contatti e lo rimonti... occhio a mollette e sferette... e occhio che se è del tipo che si chiude con le due linguette posteriori ripiegate poi piano piano queste si allentano e i contatti diventano ballerini.
Appena tutto funziona bene, fai la modifica del motorino d'avviamento (alimentazione relais diretta dalla batteria). :ok:
Manhaus
V1000 G5 (1979)-V35 C (1985)
Avatar utente
manhaus71
Utente Registrato
 
Messaggi: 4358
Iscritto il: lun mar 08, 2010 6:07 pm
Località: North Tuscany
La/le tua/e Moto Guzzi: V1000 G5 (1979)
V35 Custom (1985)

Re: V65C ...problemi

Messaggioda Claguzzi » mar giu 09, 2020 10:32 pm

Il getto massimo che ho montato è da 115 non 105, errore tipografico....
Ho la piastra unica e la fase l'ho controllata col beep del tester.
Grazie per le dritte sull'impianto elettrico, sperem :ok:

manhaus71 ha scritto:Il getto 105 coi filtri a cono è troppo piccolo.
Il 120 è troppo grosso.
Compra un paio di 115 e riprova, ;)

Metti l'anticipo a 7° e controlla scupolosamente ENTRAMBI i cilindri, soprattutto se hai la piastra portapuntine sdoppiata.
A proposito come la controlli la fase? Lampadina spia? Se non ce l'hai fattela, dammi retta, è l'unico modo per fare una buona fase.

Claguzzi ha scritto:...alla fine il problema si e' risolto da solo :shock: Il che vuol probabilmente vuol dire che c'e' un contatto feccioso che prima o poi mi colpira' di nuovo, probabilmente in un giorno di pioggia al buio lontano da casa e col telefonino scarico :wall:

:D un classico...
sul G5 mi succedeva che la moto andava benissimo poi facevo una manovra da fermo o una inversione di marcia (curva a U) e si spegneva... alla fine ho scoperto che girando il manubrio il cablaggio del blocchetto di accensione andava in leggera tensione, si muoveva un contatto INTERNO al blocchetto e non passava più corrente. :rolleyes:
Cambiato il blocchetto risolto tutto.
Sul V35C pure ho cambiato il blocchetto causa contatti interni bruciacchiati... mentre ero in marcia all'improvviso un buco e BOOOOOO motore spento... giravo su off e poi di nuovo su on la chiave e ripartiva.
Morale: controlla il blocchetto e, appena tutto funziona bene, fai la modifica del motorino d'avviamento (alimentazione relais diretta dalla batteria). :ok:
Claguzzi
Utente Registrato
 
Messaggi: 71
Iscritto il: ven gen 24, 2020 1:18 am
La/le tua/e Moto Guzzi: V65C

Re: V65C ...problemi

Messaggioda Claguzzi » sab giu 13, 2020 4:23 pm

manhaus71 ha scritto:Il getto 105 coi filtri a cono è troppo piccolo.
Sul V35C pure ho cambiato il blocchetto causa contatti interni sbruciacchiati... mentre ero in marcia all'improvviso un buco e BOOOOOO motore spento... giravo su OFF e poi di nuovo su ON la chiave e ripartiva.
Morale: controlla il blocchetto d'accensione, al limite lo apri, pulisci i contatti e lo rimonti... occhio a mollette e sferette... e occhio che se è del tipo che si chiude con le due linguette posteriori ripiegate poi piano piano queste si allentano e i contatti diventano ballerini.
Appena tutto funziona bene, fai la modifica del motorino d'avviamento (alimentazione relais diretta dalla batteria). :ok:


L'altro giorno stessa storia, faccio per andare al lavorare e niente, non arriva corrente alle bobine :arrabbiato: Meno male che ero ancora a casa...
Torno da lavoro ed ovviamente la moto parte senza problemi... :evil:
Oggi ho controllato il blocchetto chiave e tra le altre cose ho notato che ste moto si possono rubare in 30 secondi, basta svitare a mano il blocchetto e collegare tutti i fili insieme... :rolleyes: Comunque sia i contatti del blocchetto che i faston erano abbastanza ossidati, gli ho dato una bella grattata con spazzola d'acciaio e con una moletta piccolina all'interno del blocchetto e sono tornati tutti splendidi splendenti. Vediamo se e' bastato altrimenti cambiero' il blocchetto, nel frattempo mi preparo un ponte da usare in caso di bisogno dovesse ripresentarsi il problema lontano da casa.
Claguzzi
Utente Registrato
 
Messaggi: 71
Iscritto il: ven gen 24, 2020 1:18 am
La/le tua/e Moto Guzzi: V65C

Re: V65C ...problemi

Messaggioda manhaus71 » dom giu 14, 2020 11:23 am

Uno dei problemi maggiori di questo impianto elettrico è proprio che una parte consistente della corrente che aziona gli utilizzatori passa attraverso il blocchetto d'accensione. E' per questo che, alla lunga, i contatti interni si ossidano e si bruciano creando così una resistenza.
Ora che la moto è vecchia, fili e connettori sono un pò ossidati e tutto insieme fa si che le cose funzionano male.
La soluzione è mettere dei relè almeno per gli utilizzatori che soffrono di più il problema come il solenoide del motorino d'avviamento, il fanale anteriore e le bobine, in modo da alimentarli con un filo diretto staccato dal positivo batteria.
Comunque la prima cosa da fare è smontare il blocchetto, mettersi al banco con tanta pazienza e una bella lampada, aprirlo facendo attenzione alla posizione dei vari componenti interni (occhio a sfere e mollette), pulire, spazzolare, lubrificare e rimontare. Già con questo intervento, se non ci sono danni evidenti, tutto torna a funzionare.

Riguardo il getto max, con i filtri a cono e i 115 il motore deve girare bene. Potrà esserci qualche altra piccola correzione da fare ma il getto giusto è quello. io ad esempio avevo in casa due valvole gas 50 (sono quelle dei PHBH 28 del V50), montandole al posto delle 40 originali ho riscontrato un piccolo miglioramento. Le 50 smagriscono leggermente la carburazione nel primo 4° di apertura gas.

Immagine
Manhaus
V1000 G5 (1979)-V35 C (1985)
Avatar utente
manhaus71
Utente Registrato
 
Messaggi: 4358
Iscritto il: lun mar 08, 2010 6:07 pm
Località: North Tuscany
La/le tua/e Moto Guzzi: V1000 G5 (1979)
V35 Custom (1985)

Re: V65C ...problemi

Messaggioda Claguzzi » dom giu 14, 2020 12:12 pm

Grazie Manhaus per le info, ho ordinato 3 relais per luci e bobine, il problema sarà trovare posto.... Tu dove li hai messi? Pensavo di fare una scatolina da mettere vicino al clacson.

Visto che parliamo di bobine, avevo in mente di cambiare le mie senza spendere una fortuna per le dyna dc10-1. Ho guardato un po' nei vecchi post del forum ed anche su forum US e UK e mi sembra di aver capito tra le varie opinioni che bobine da auto, tipo quelle per la panda facet 9.6001D, dovrebbero andare bene, il problema è che sono molto più grandi. Detto questo mi chiedevo se queste, compatibili alle facet sopra, potrebbero andare:
https://www.ebay.co.uk/itm/153027755302
Che dite? Qualcuno le hai mai provate?

Riguardo alla carburazione, ho ancora qualche tentativo in mente, come controllare bene la vite carburazione e magari provare getti minimo 38 visto che ad esempio erano montati sul Florida. I galleggianti più leggeri potrebbero essere un'altra variabile da tenere in considerazione.

Grazie!
Claguzzi
Utente Registrato
 
Messaggi: 71
Iscritto il: ven gen 24, 2020 1:18 am
La/le tua/e Moto Guzzi: V65C

Re: V65C ...problemi

Messaggioda manhaus71 » dom giu 14, 2020 4:30 pm

I relais aggiuntivi li ho messi, uno davanti alla batteria lato sinistro dove sono anche gli altri "di serie", altri dietro il cannotto di sterzo sotto il serbatoio, zona interna al telaio.

Per le bobine lascerei perdere sia quella della Panda (troppo grandi e pesanti) sia quelle cilindriche in bagno d'olio compatibili, anch'esse grandi e poco affidabili (e scaldano molto).
Personalmente sto puntando le Dyna... appena capita l'occasione le prendo. Per il momento sto mantenendo le originali Motoplat rosse che sostituisco via via che saltano con altre che ho di scorta comprate usate.
Comunque se dovessi cercare una soluzione economica preferirei provare le cinesi di ricambio nere uguali alle motoplat... costano una ventina d'euro l'una e se hai un pò di fortuna durano quanto le originali.
Manhaus
V1000 G5 (1979)-V35 C (1985)
Avatar utente
manhaus71
Utente Registrato
 
Messaggi: 4358
Iscritto il: lun mar 08, 2010 6:07 pm
Località: North Tuscany
La/le tua/e Moto Guzzi: V1000 G5 (1979)
V35 Custom (1985)

Re: V65C ...problemi

Messaggioda Claguzzi » mer giu 24, 2020 6:28 pm

Ho fatto qualche altra prova per la carburazione ed ho anche comprato il colortune preso dalla curiosità :)

La carburazione ingrassa significativamente appena accellero per poi riassestarsi aprendo di più il gas, il che mi fa concludere che ci vuole un getto minimo più piccolo, pensavo di cominciare con un 38 (anziché 40) e vedere come va.

Il colortune sembra funzionare decentemente, anche sulla vespa sembra leggere bene la carburazione, speriamo mi faccia risparmiare in getti e benzina per rifarmi del suo acquisto :rollin
Claguzzi
Utente Registrato
 
Messaggi: 71
Iscritto il: ven gen 24, 2020 1:18 am
La/le tua/e Moto Guzzi: V65C

Re: V65C ...problemi

Messaggioda manhaus71 » gio giu 25, 2020 11:49 pm

Interessante questo colortune. :b
come funziona? quale colore devi vedere perchè la carburazione sia corretta?

In effetti nel mio V65C con filtri a cono ho trovato l'ottimo con galleggianti originali (quelli neri da 11 gr) e valvole gas 50 che sono quelle dei carburatori PHBH28 del V50. Con la 50 al posto della 40 originale ho smagrito la carburazione nel primo quarto di gas. Questo torna con quanto ti farebbe "vedere" il colortune (cit. La carburazione ingrassa significativamente appena accellero ).
Manhaus
V1000 G5 (1979)-V35 C (1985)
Avatar utente
manhaus71
Utente Registrato
 
Messaggi: 4358
Iscritto il: lun mar 08, 2010 6:07 pm
Località: North Tuscany
La/le tua/e Moto Guzzi: V1000 G5 (1979)
V35 Custom (1985)

Re: V65C ...problemi

Messaggioda Claguzzi » ven giu 26, 2020 12:06 am

manhaus71 ha scritto:Interessante questo colortune. :b
come funziona? quale colore devi vedere perchè la carburazione sia corretta?

In effetti nel mio V65C con filtri a cono ho trovato l'ottimo con galleggianti originali (quelli neri da 11 gr) e valvole gas 50 che sono quelle dei carburatori PHBH28 del V50. Con la 50 al posto della 40 originale ho smagrito la carburazione nel primo quarto di gas. Questo torna con quanto ti farebbe "vedere" il colortune (cit. La carburazione ingrassa significativamente appena accellero ).


In pratica è una candela con la parte isolante trasparente anziché bianca per permettere di vedere il colore della "fiamma" all'interno del cilindro.
Una carburazione corretta produce una fiamma blu "bulsen", carburazione grassa fiamma gialla mentre magra blu chiaro se non bianca.
Quando l'ho montato ha letto benissimo la regolazione al minimo con la vite miscela, ovvero la fiamma cambiava da giallo a blu chiaro avvitando la vite e viceversa ed il motore girava al meglio col colore blu bulsen.
Il problema sorge appena apro il gas, circa il primo 1/8 di giro, dove la fiamma diventa subito molto gialla per poi ritornare blu aprendo di più il gas da 1/8-1/4 in poi.

Manhaus, hai mai provato getti minimo da 38? Purtroppo non ho valvole gas 50 che mi avanzano per provare la tua configurazione. Pensavo avessi montato galleggianti più leggeri? (che in teoria dovrebbero smagrire) O va meglio con quelli originali?
Claguzzi
Utente Registrato
 
Messaggi: 71
Iscritto il: ven gen 24, 2020 1:18 am
La/le tua/e Moto Guzzi: V65C

Re: V65C ...problemi

Messaggioda manhaus71 » ven giu 26, 2020 10:53 am

Grazie per la spiegazione, si può utilizzare anche in marcia? Per controllare la carburazione alle alte aperture sotto carico...
Nel caso, suppongo sia meglio usarlo di notte... per vedere meglio i colori. :D

Nei vari tentativi/prove fatte in passato (ormai una decina di anni fa, quindi non ricordo bene) mi sembra in effetti di aver provato anche i 38 ma con risultati scadenti.
Ho montato per un certo periodo anch'io i galleggianti di plastica bianchi da 8,5 gr (o 9, non ricordo), ma mi hanno dato un sacco di problemi, la moto andava male. Inoltre ogni tanto tendevano a bloccarsi... nonostante vari aggiustaggi e rimozione di bave fatti sulle plastiche e sui perni. BOH!
Va detto però che il mio motore è un pò particolare, ho lucidato a specchio i condotti quindi potrebbe essere richiesta una carburazione differente (in teoria entra più aria...).

p.s. Per il discorso carburazione grassa nel primo 1/8 di apertura in effetti potresti lavorare sullo spillo conico. O provi ad abbassarli di una tacca o ne prendi due nuovi profilati dversamente, con un cono meno "ripido". Ma qui poi si va a tentativi, tuttavia se studi bene i vari tipi e se hai un pò di fortuna potresti avvicinarti subito alla soluzione, comprando una sola coppia di spilli.
Manhaus
V1000 G5 (1979)-V35 C (1985)
Avatar utente
manhaus71
Utente Registrato
 
Messaggi: 4358
Iscritto il: lun mar 08, 2010 6:07 pm
Località: North Tuscany
La/le tua/e Moto Guzzi: V1000 G5 (1979)
V35 Custom (1985)

Re: V65C ...problemi

Messaggioda Claguzzi » ven giu 26, 2020 9:44 pm

Purtroppo non si puo' usare in marcia, a parte la pericoosita', non e' robusto come una candela vera tanto che le istruzioni dicono di avvitarlo a mano e di non usarlo troppo a lungo...

Tornando al discorso della carburazione, due valvole 50 mi vengono a costare piu' o meno 70£, vediamo coi getti minimo da 38 e magari con spilli abbassati come va prima...

Riguardo al profilo dello spillo, se abbassare gli spilli originali (X8) non basta, penso di dover scegliere spilli con tratto conico piu' corto (a parita' di diametri) ovvero piu' ripidi per ritardare l'arricchimento, o sbaglio? Vedi l'immagine sotto tratta dal manuale dell'orto:

Screen Shot 2020-06-26 at 20.28.48.png


Quindi se volessi mantenere invariati i diametri, potrei provare con gli spilli X9, X10 o X11, magari partendo dal X11:

Screen Shot 2020-06-26 at 20.40.48.png


O non c'ho capito una mazza? :scimmietta: :help
Claguzzi
Utente Registrato
 
Messaggi: 71
Iscritto il: ven gen 24, 2020 1:18 am
La/le tua/e Moto Guzzi: V65C

Re: V65C ...problemi

Messaggioda manhaus71 » ven giu 26, 2020 11:48 pm

Peccato che il colortune non si possa usare in marcia... ma forse non serve. Con il "benestare" del vicinato si può usare anche da fermo. :D
E' uno strumento molto interessante... mi sa che prima o poi lo prendo. :b

Si, assolutamente, prima fai la prova con getto del minimo più piccolo e spillo conico abbassato.
Anche perchè, ri-ragionando sul tuo problema e stando al manuale sullo spillo che hai riportato, se è vero che hai la carb. grassa appena apri il gas, quindi al primo ottavo di apertura, lo spillo potrebbe influire poco. Probabilmente dunque è proprio il getto del minimo che gestisce la carburazione in questa fase. Infatti guardando la tabella che ho riportato alcuni post fa, alcuni 650 sono stati settati da mamma Guzzi con il 38... e questa potrebbe esssere la spiegazione.

Come getto max hai tenuto il 115 o hai messo il 120?

Tienici aggiornati.
Questa esperienza con il colortune può aiutarci veramente a mettere a punto il 650 con i filtri a cono. :ok:
Manhaus
V1000 G5 (1979)-V35 C (1985)
Avatar utente
manhaus71
Utente Registrato
 
Messaggi: 4358
Iscritto il: lun mar 08, 2010 6:07 pm
Località: North Tuscany
La/le tua/e Moto Guzzi: V1000 G5 (1979)
V35 Custom (1985)

Re: V65C ...problemi

Messaggioda Claguzzi » sab giu 27, 2020 12:31 am

Appena riesco faccio qualche foto o ancora meglio un video del colortune in azione.

In rete ho trovato anche questa utilissima immagine riassuntiva di cosa influisce sulla carburazione e quando:
Screenshot_20200619-155446_1_2.png


Nel mio caso la ghigliottina sarebbe da provare prima dello spillo, ma dato il costo come dicevo sotto magari prima provo uno spillo e/o getto minimo diverso anche se comunque non è che te li tirino proprio dietro...
Ero convinto di avere anch'io due carburatori 28 in giro per il garage ma non li ho trovati, sarebbero stati l'ideale per recuperare le ghigliottine 50 a costo zero. :rolleyes:
Claguzzi
Utente Registrato
 
Messaggi: 71
Iscritto il: ven gen 24, 2020 1:18 am
La/le tua/e Moto Guzzi: V65C

PrecedenteProssimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Faraone, max centauro, provinciale342, Ticcio93 e 88 ospiti