Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Noleggiomoto.rent

FRANCIA - inizio mese

Re: FRANCIA - inizio mese

Messaggioda nedo » mar ago 12, 2014 12:15 pm

@bici
il colle tende ha poco senso provenendo da castellane e dovendo scendere...allungo troppo...ma per domenica sono rassegnato a farmi per la terza volta il Turini e poi scendere per Sospel a Ventimiglia e prendere autostrada...

tra l'altro ho visto che c'è un certo colle de lombarde tra il tende e la maddalena...chissà che è---
vabbè prima o poi mi fermo due giorni lì e li faccio tutti su e giù...

per stavolta a Sampeyre non ho trovato posto per dormire (d'altronde il 14 agosto...)
un letto l'ho trovato a Dronero
il giorno dopo riprendo il mio percorso previsto per il colle dell'agnello facendo parte del vallone che mi hai suggerito te...


sono carico a pallettoni! :lol
r a m a g u s s i
https://www.youtube.com/watch?v=Qi75P9_lGN0
nedo
Utente Registrato
 
Messaggi: 4893
Iscritto il: mer set 08, 2004 8:51 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: motorevole motonauta

Re: FRANCIA - inizio mese

Messaggioda Diegodelson » sab ago 16, 2014 12:12 pm

Complimenti, bel giro :clap:

contento che avete trovato bello, noi alla fine siamo andati in Sardegna, qualche giorno di mare e poi giro del sud
a presto
Colui che non sente la musica pensa che chi danza sia matto ...
Avatar utente
Diegodelson
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 1600
Iscritto il: dom set 23, 2007 3:25 pm
Località: Capriate San Gervasio (BG)
La/le tua/e Moto Guzzi: Bellagio: "Haila"
Audace: "Bagheera"

Re: FRANCIA - inizio mese

Messaggioda bicilinder » sab ago 16, 2014 9:11 pm

Diegodelson ha scritto: noi alla fine siamo andati in Sardegna, qualche giorno di mare e poi giro del sud
a presto



APPERO'.... complimenti a voi, meglio che non lo dico alla Paola, avrebbe voluto seguirvi... :celebrate:


PS. Qualche foto, così da rendere partecipi, almeno virtualmente, anche noi miserabili?
Antonio
tessera 2018 n. 57
Avatar utente
bicilinder
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 4646
Iscritto il: lun nov 01, 2010 12:49 am
Località: bassolodigiano
La/le tua/e Moto Guzzi: mg 1064 california - mm 1187 bialbero corsacorta

Re: FRANCIA - inizio mese

Messaggioda nedo » lun ago 18, 2014 10:34 am

Il mio non è stato del tutto un bel giro. Per vari motivi:
- la parte italiana del giro (monti liguri e piemonte) è stata noiosa e snervante;
- ferragosto e dintorni in italia sono giorni di merda;
- faceva freddo.

La parte esaltante e meravigliosa del giro è stata quella relativa alla Francia: posti incantevoli, strade perfette, correttezza dei francesi al volante da encomio solenne, prezzo della benzina ridicolo rispetto al nostro, disponibilità della gendarmerie eccezionale. Più che poliziotti sembrano (in quelle zone) dei tourist operator. Più in generale maggiore pulizia e rispetto delle persone e dell'ambiente. E la cosa sorprendente è trovare tantissimi italiani che si comportano bene o molto bene, al punto che mi viene il sospetto che non sia tutta colpa degli italiani se l'italia (in questo caso il piemonte) fa schifo.

Come ho scritto ed è per me amaro ammetterlo, il viaggio attraverso il piemonte è stato un calvario: strade interrotte, segnaletica inadeguata, buche, feste di paese con organizzazione approssimativa senza cura della viabilità. Ore perse ad attraversare il cuneese nel traffico circondati da pattuglie di carabinieri pronte a fare il culo a chiunque, appostati dietro casupole alla caccia dell'infrazione.
Una volta scollinato in Francia, sembra davvero di essere in paradiso. E anche di là nei paesi c'erano feste, ma hanno una rete stradale nettamente migliore che permette loro di organizzare una viabilità alternativa e non creare traffico. Se non ti interessa la festa la intuisci soltanto e prosegui. Per di più non c'è la caccia al turista: le feste paesane sono del tipo conviviale e non commerciale: tornei di bocce ai quali partecipano famiglie intere, mercatini di roba usata del tutto liberi. Chi voleva portava la sua tovaglia la stendeva sul prato e proponeva propri oggetti usati. In un paese ieri c'era una splendida locomotiva a vapore dell'800 e centinaia di bambini intorno a sognare...
In italia, ogni paese vuole la sua festa e blocca la strada principale per costringerti a fermarti. Ma poi per fermarsi non ci sono parcheggi e se ci sono sono a pagamento. Ed occhio perché fioccano le multe, che le forze dell'ordine nostre sono lì per questo. Le bancarelle sono tutte di commercianti professionisti con mille leggi da rispettare, con tasse da pagare, con merce vista e rivista, molta di origine cinese e peraltro merceologicamente incongruente con la zona, altra tacciata per prodotto locale e genuino ma invece di origine industriale. In altre parole uno schifo acchiappa turisti. E tu fai ore per attraversare l'unica strada principale del paese...

Altre volte ero stato in Francia in quella zona, ma mai come questa volta, ho percepito una netta superiorità di qualità da parte loro. Poi certo avranno anche i loro difetti ci mancherebbe...
intanto paesaggisticamente la zona del Verdon, quella del Vesubie, quella del Tineè e anche altre, sono inarrivabili per bellezza e pulizia. E sono belle zone (mozzafiato in tanti punti) perché le strade sono costruite a regola d'arte con un senso artistico di bellezza molto raro aldiquà del confine. In Francia, in quella zona, le strade sono tutte panoramiche. Dove è possibile fanno tunnel nella roccia; l'impatto cementizio è portato al minimo indispensabile (e c'è ci mancherebbe!) o cmq è ben nascosto nel contesto ambientale. Da noi ci sono obbrobri dietro ogni curva e nonostante gli obbrobri quando piove siamo a rischio smottamenti, alluvioni etc...le nostre strade sono tutte più strette, quelle secondarie talmente sgangherate da diventare praticamente degli sterrati. Sopraelevate che devastano vallate intere e portano il degrado nelle zone sottostanti. No mi dispiace ma non tornerò in vacanza in piemonte o almeno non in quella zona. Perfino il Colle dell'agnello è bello ma soprattutto il versante francese.

Per non parlare del traffico molto meno caotico. Si respira un'aria di rilassatezza generale e di rispetto del mondo circostante. L'unica cosa stonata che ho trovato è stata un fabbrica di carri armati nella zona del Verdon, peraltro su una strada motociclisticamente straordinaria...e cmq quei carriarmati avevano pure il loro fascino ( :oops: )...
Ultima modifica di nedo il lun ago 18, 2014 10:44 am, modificato 1 volta in totale.
r a m a g u s s i
https://www.youtube.com/watch?v=Qi75P9_lGN0
nedo
Utente Registrato
 
Messaggi: 4893
Iscritto il: mer set 08, 2004 8:51 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: motorevole motonauta

Re: FRANCIA - inizio mese

Messaggioda nedo » lun ago 18, 2014 10:41 am

un'ultima cosa la mia p a t a t o n a ha compiuto i suoi primi centomila sul lac de castillon di st julen du verdon vicino castellane...un posto eccezionale per un evento del genere! :D :ok:
r a m a g u s s i
https://www.youtube.com/watch?v=Qi75P9_lGN0
nedo
Utente Registrato
 
Messaggi: 4893
Iscritto il: mer set 08, 2004 8:51 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: motorevole motonauta

Re: FRANCIA - inizio mese

Messaggioda rugi56 » lun ago 18, 2014 2:22 pm

e si nedo ti quoto
sulle strade e sull'organizzazione,
praticamente se arrivavi dietro a qualsiasi mezzo, sia auto, camper, bus, ecc ecc ecc, accostano di lato mettono la freccia e ti lasciano passare
controlli?
mai visto pattuglie
pulizia?
pensa che lungo le strade, anche in mezzo al nulla trovi dei bagni pubblici ben tenuti e ben puliti, con carta igienica, liquido lavamani, e salviette per asciugarti
se le cose vanno male il corpo non deve soffrire
Avatar utente
rugi56
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 6268
Iscritto il: sab nov 06, 2004 10:43 pm
Località: vicenza (prov.)
La/le tua/e Moto Guzzi: california ev del 1998 "la giuseppa"
breva 1100 del 2007 " la rossa "
LE MANS III DEL 82 "la fenice"

Re: FRANCIA - inizio mese

Messaggioda bicilinder » lun ago 18, 2014 10:55 pm

Adesso forse, appena tornati dalla Francia, (da una vacanza in Francia) stiamo vedendo il bicchiere mezzo pieno o forse pieno a tre quarti e qualche piccola obiezione l’avrei, per esempio le condizioni igieniche dei locali pubblici in Francia spesso lasciano decisamente perplessi e in Piemonte a mio avviso ci sono posti bellissimi.
D’altro canto, delle condizioni dei locali francesi, non è che me ne freghi più di tanto, io sono in giro in moto, sono altri gli aspetti che mi stanno a cuore.
Non vorrei annoiare troppo ma vorrei raccontare, in poche parole, il mio rapporto con la Francia e i francesi.
Avevo pregiudizi, non so da dove derivassero ma li avevo. Poi l’estate di due anni fa presi la decisione di tradire le montagne dolomitiche che avevo sempre considerato ineguagliabili, a favore dei passi alpini francesi, giusto per poter dire (più che altro a me stesso), ci sono stato.
Ero convinto in partenza che mi sarei pentito di quella scelta, che l’avrei considerata una occasione sprecata e che non ci sarei mai più tornato.
Se non ricordo male erano 4 giorni all’inizio di agosto e l’esperienza fu talmente “negativa” che, nonostante la pioggia presa, alla fine dello stesso mese ci tornai per altri tre giorni. Poi ci tornai l’anno dopo e anche quest’anno e spero anche l’anno prossimo.

Mi sono domandato cos’è che mi piace tanto, cos’è quell’ingrediente, quella peculiarità che mi fa scattare la molla e mi fa sentire motociclisticamente appagato da quelle parti?

Le risposte che mi sono dato:

Il senso di anarchia che respiro. Qualcosa del genere, non so se fondatamente, lo respiro in Sardegna (respiravo, quando da giovane la frequentavo assiduamente: in moto in vacanza per dieci anni di fila).
Mi spiego meglio: i paesaggi dolomitici sono incantevoli ma la sensazione che provo è di essere “incanalato” in schemi molto restrittivi o regole, di essere controllato a vista. Dico delle Dolomiti ma vale per buona parte del territorio nazionale dove le regole della “buana convivenza” sono diventate troppe e si fa un po’ fatica a vivere più che a convivere. A Livigno, questa primavera, entro in paese e accosto sulla destra in una strada laterale molto larga e dove non passava nessuno: una signora dal suo cortile (dall’altra parte della strada) si è messa ad urlare che la non mi potevo fermare e che chiamava i vigili: ma va da via al cu’. Non è il fatto che ho incontrato una stronza, è che il “regime” ci porta tutti un po’ ad esserlo. E’ la mentalità di dover a tutti costi far valere un tuo diritto, anche quando ciò non ti porta nessun vantaggio ma solo svantaggi al tuo prossimo.
Mi piace Nedo quando dici che le forze dell’ordine francesi ti sembrano dei tourist operetor. Ho pensato la stessa cosa anche io e ricordo che mi sono domandato: “ma daranno anche le multe?”
E’ chiaro che le multe le danno ma l’impressione è che in Francia siano ancora alla fase: multa ad un colpevole per reprimere un reato e non multa al malcapitato per far soldi. Lo Stato a servizio del cittadino e non tiranno assetato.

Altra cosa: il traffico. Ormai ne sono certo, posso essere sulla più bella strada del mondo con la più bella moto del mondo ( la mia :b ) ma se c’è traffico non mi diverto anzi soffro. I Francia percorrevo strade stupende, in agosto oltretutto, eppure ero “libero” dal traffico.

Ancora: l’asfalto. Di nuovo, con la mia moto, che è la più bella del mondo :look: , ma che ha una escursione delle sospensioni che è paragonabile a quella del mio pis…. cioè molto scarsa, se ci sono buche, giunture, crepe o peggio….. non mi diverto.
Ieri ho fatto la val tidone ( la scrivo minuscolo apposta) che ha pure un tracciato molto bello ma, soprattutto nella parte alta, avevo voglia di scendere dalla moto e proseguire con un cingolato talmente il fondo era scassato.
Nella maggior parte delle strade che ho calcato in Francia, la moto scorre bella liscia e quando arrivi ad una curva, guardi l’asfalto e capisci che puoi fidarti.

Da ultimo: I francesi. Non so perché per partito preso mi stavano sulle scatole, forse perché comprano solo auto francesi ma, in questi viaggi, esperienze negative non ne ho avute anzi…
Ultima modifica di bicilinder il mar ago 19, 2014 5:14 pm, modificato 2 volte in totale.
Antonio
tessera 2018 n. 57
Avatar utente
bicilinder
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 4646
Iscritto il: lun nov 01, 2010 12:49 am
Località: bassolodigiano
La/le tua/e Moto Guzzi: mg 1064 california - mm 1187 bialbero corsacorta

Re: FRANCIA - inizio mese

Messaggioda rugi56 » lun ago 18, 2014 11:10 pm

ti quoto e ti straquoto in tutto quello che hai scritto sopra
solo su una cosa dissento apertamente
che tu creda di avere la moto più bella del mondo

























:celebrate: :celebrate: :celebrate: :celebrate: :celebrate:
dai che si scherza
se le cose vanno male il corpo non deve soffrire
Avatar utente
rugi56
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 6268
Iscritto il: sab nov 06, 2004 10:43 pm
Località: vicenza (prov.)
La/le tua/e Moto Guzzi: california ev del 1998 "la giuseppa"
breva 1100 del 2007 " la rossa "
LE MANS III DEL 82 "la fenice"

Re: FRANCIA - inizio mese

Messaggioda bicilinder » lun ago 18, 2014 11:15 pm

Come si dice a Napoli..... ogni scarrafone è bello a mamma sua ( mi perdoneranno i napoletani se ho sbagliato qualcosa)


Ciao Rugi :celebrate:

PS.: Anche Paola dice che è d'accordo con quello che ho scritto, soprattutto la dove parlo di "escursione" :wall: :wall: :wall:


:wc:
Antonio
tessera 2018 n. 57
Avatar utente
bicilinder
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 4646
Iscritto il: lun nov 01, 2010 12:49 am
Località: bassolodigiano
La/le tua/e Moto Guzzi: mg 1064 california - mm 1187 bialbero corsacorta

Re: FRANCIA - inizio mese

Messaggioda nedo » mar ago 19, 2014 9:44 am

stra-concordo con quello che avete scritto e mentre giravo in pace col mondo sul Vesubie pensavo che sensazioni simili le avevo provate solo in Sardegna proprio come dice bici

poi va detto che:
la Francia è in gran parte rurale- ha un densità di popolazione pari a 102 abitanti per kmq- in Italia la densità è di 202 abitanti per kmq
100 abitanti in più per kmq fanno una certa differenza,
d'altronde la Francia è il doppio dell'Italia come estensione ed ha una percentuale di terreno montuoso parecchio inferiore per cui di fatto la densità reale di popolazione italiana è perfino superiore a quella media
tutto questo cambia nettamente l'impatto umano sull'ambiente ed è certamente più difficile organizzare la convivenza negli spazi ristretti
poi siamo meno ricchi di loro per mille motivi dal colonialismo all'energia nucleare...


infine, per ultimo ma non meno importante, loro la Rivoluzione l'hanno fatta davvero...noi l'unica parvenza di Rivoluzione è stata la marcia su Roma e sappiamo tutti chi l'ha organizzata e come è finita...

limitandosi all'aspetto motociclistico della cosa, le altre volte non avevo avuto un così netto complesso di inferiorità perché provenivo o dall'autostrada o dalla Val D'Aosta che è un piccolo giardino pur'essa
r a m a g u s s i
https://www.youtube.com/watch?v=Qi75P9_lGN0
nedo
Utente Registrato
 
Messaggi: 4893
Iscritto il: mer set 08, 2004 8:51 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: motorevole motonauta

Re: FRANCIA - inizio mese

Messaggioda problemchild » mer ago 20, 2014 2:37 pm

Ciao a tutti e ben tornati da dovunque voi siate stati.
Piccola introduzione: ho aperto l'assicurazione della V11 da lunedì: sanno i miei conterranei che tempo sta facendo, mentre in MAremma c'era un meteo davvero buono. :evil:

Due parole sull'argomento Francia e francesi.
Tanto per chiarire subito, l'unica Comunità che riconosco è quella Montana dall'Astico al Brenta, il posto più bello del mondo è Marostica, il marchio migliore per le auto è L'alfa e per le moto la Guzzi. Penso che siamo tutti d'accordo, fino a qua. :b

Io sono stato in ferie in Francia più di una volta, la prima parecchi anni fa con i miei genitori, perciò facciamo che non conta.
LA seconda volta sono andato in Corsica: pieno di timori, ho perfino attaccato l'adesivo della regione sul parabrezza della Vespa, io che gli adesivi li odio a tal punto da non avere nemeno il portabollo/tagliando assicurazione.
Invece mi sono trovato benissimo: belle strade, persone ospitali e quasi tutti parlavano italiano. Non mi ricordo di avere visto polizia in giro e non ho avuto nessuna difficoltà di parcheggio. Insomma, molto meglio della Sardegna, come ho sempre detto a chi mi faceva domande in proposito.

Due o tre anni fa, poi, siamo stati in Costa azzurra, fino alla Camargue e poi su in Provenza per rientrare verso Torino. Altra conferma della bontà di quella zona del paese: tutti gentili, strade ben segnalate e pulite, indicazioni puntuali, bellezza dei tracciati e dei paesaggi.
Ben diverso dalla Francia metropolitana e meglio anche del nord, che abbiamo fatto in un'altra occasione io ed Elisa.

Mi sento di consigliare la zona bassa, quindi,senza alcuna remora. Abbiamo sempre in mente do tornare per spingerci fino ai Pirenei, ma se ne riparlerà quando la bambina toccherà le pedaline (della Vespa, perlomeno).

https://plus.google.com/u/0/photos/1050 ... 0755587361
...perché fermarsi in fondo è come morire...
Avatar utente
problemchild
Utente Registrato
 
Messaggi: 975
Iscritto il: sab giu 25, 2011 7:04 pm
Località: Fòra da'a Valsugana...
La/le tua/e Moto Guzzi: California Vintage
V11 Le Mans NC

Re: FRANCIA - inizio mese

Messaggioda bicilinder » gio ago 21, 2014 12:58 pm

Che bel giro! Grandi Ale ed Eli. Bellissime foto. Quando ci tornate fate un fischio.

Per quanto riguarda la Corsica, ci siamo andati una sola volta (circa 20 anni fa :wall: , in moto ovviamente ) ed una serie di eventi poco piacevoli condizionarono di fatto la vacanza e di conseguenza il ricordo del posto. Dopo tanti anni sarebbe giusto ritentare e convincersi che la realtà è diversa da quella che mi apparve allora.

E adesso vado in google maps a vedere dov'è sto "Marostica" ;)


A presto :celebrate:
Antonio
tessera 2018 n. 57
Avatar utente
bicilinder
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 4646
Iscritto il: lun nov 01, 2010 12:49 am
Località: bassolodigiano
La/le tua/e Moto Guzzi: mg 1064 california - mm 1187 bialbero corsacorta

Re: FRANCIA - inizio mese

Messaggioda Betto » gio ago 21, 2014 1:56 pm

Ecco, mi inserisco a proposito della Corsica, fatta nel 1994 su una Aprilia Tuareg 600.
Kallisté, la più bella. Lo è, ma....
Nel 1994, la prima notte, mi ruppero il blocchetto di accensione ad Ajaccio tentando di rubarla.
Furto sventato dal portiere di notte dell'Hotel, ma una volta riuscito a togliere il bloccasterzo sono rimasto senza impianto elettrico.
Avviavo solo a pedale e andavo in giro senza luci, clacson, frecce e altre quisquilie del genere.
Un pomeriggio, mentre ero a fare il bagno, tentarono nuovamente di rubarla, non riuscendoci aprirono il baule e presero il casco della mia fidanzata....
Un pomeriggio, mentre finalmente riuscivo a rilassarmi, bussarono alla porta del bungalow..... "MONSIEUR! MONSIEUR! IL Y A LE FEU!"... :shock: :aaah:
Riempimmo le due borse morbide e il bauletto in 30 secondi netti.... la macchia di fronte all'albergo stava bruciando e minacciava i bungalow...
Era giusto un periodo che si vedevano continuamente colonne di fumo alzarsi qua e là.
Il giorno dopo partimmo, anticipando il rientro di qualche giorno.

Ci sono tornato nel 2010, in auto e con la famiglia: il soggiorno più tranquillo del mondo.
Ma che è successo allora 16 anni fa?
Boh?
Avatar utente
Betto
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 5043
Iscritto il: dom apr 06, 2008 11:54 am
Località: Zena
La/le tua/e Moto Guzzi: Quota 1000 1998 - km 158.000
Ex V11 Le Mans 2004 - km 60.900

Re: FRANCIA - inizio mese

Messaggioda bicilinder » gio ago 21, 2014 2:10 pm

Caspita Betto, io ci sarò stato nei primi anni 90 e gli episodi spiacevoli di cui parlavo sono simili ai tuoi. Ricordo inoltre una certa ostilità nei confronti di noi italiani. Comunque è passato tanto tempo. 20 anni fa, ricordo bene, anche nell' Alto Adige erano molto più ostili di ora nei confronti di noi "terun".
Tu sei tornato e hai messo le cose a posto. Cercherò di imitarti. :ok:
Antonio
tessera 2018 n. 57
Avatar utente
bicilinder
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 4646
Iscritto il: lun nov 01, 2010 12:49 am
Località: bassolodigiano
La/le tua/e Moto Guzzi: mg 1064 california - mm 1187 bialbero corsacorta

Re: FRANCIA - inizio mese

Messaggioda rugi56 » gio ago 21, 2014 7:58 pm

bici-linder ha scritto:
E adesso vado in google maps a vedere dov'è sto "Marostica" ;)


A presto :celebrate:



:shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock:
ma come vai a vedere dov'è MAROSTICA, a parte che ci abita problemchild, ma per quello non possiamo farci nulla,
è la famosa citta murata con tanto di castello,
e dove ogni 2 anni fanno la famosa partita a scacchi con personaggi viventi
se le cose vanno male il corpo non deve soffrire
Avatar utente
rugi56
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 6268
Iscritto il: sab nov 06, 2004 10:43 pm
Località: vicenza (prov.)
La/le tua/e Moto Guzzi: california ev del 1998 "la giuseppa"
breva 1100 del 2007 " la rossa "
LE MANS III DEL 82 "la fenice"

Re: FRANCIA - inizio mese

Messaggioda problemchild » gio ago 21, 2014 8:13 pm

rugi56 ha scritto:... a parte che ci abita problemchild


Non ci abito più dal 2004... :cry: ma prima o dopo...anche solo per il cimitero.
...perché fermarsi in fondo è come morire...
Avatar utente
problemchild
Utente Registrato
 
Messaggi: 975
Iscritto il: sab giu 25, 2011 7:04 pm
Località: Fòra da'a Valsugana...
La/le tua/e Moto Guzzi: California Vintage
V11 Le Mans NC

Re: FRANCIA - inizio mese

Messaggioda bicilinder » gio ago 21, 2014 10:47 pm

rugi56 ha scritto:...è la famosa citta murata con tanto di castello,
e dove ogni 2 anni fanno la famosa partita a scacchi con personaggi viventi



:oops: ...son troppo ignorante :wall:

:wc:
Antonio
tessera 2018 n. 57
Avatar utente
bicilinder
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 4646
Iscritto il: lun nov 01, 2010 12:49 am
Località: bassolodigiano
La/le tua/e Moto Guzzi: mg 1064 california - mm 1187 bialbero corsacorta

Re: FRANCIA - inizio mese

Messaggioda bicilinder » gio ago 21, 2014 10:50 pm

problemchild ha scritto:
rugi56 ha scritto:... ma prima o dopo...anche solo per il cimitero.


:-)))

sei un fenomeno :celebrate:
Antonio
tessera 2018 n. 57
Avatar utente
bicilinder
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 4646
Iscritto il: lun nov 01, 2010 12:49 am
Località: bassolodigiano
La/le tua/e Moto Guzzi: mg 1064 california - mm 1187 bialbero corsacorta

Re: FRANCIA - inizio mese

Messaggioda rugi56 » ven ago 22, 2014 9:59 pm

problemchild ha scritto:
rugi56 ha scritto:... a parte che ci abita problemchild


Non ci abito più dal 2004... :cry: ma prima o dopo...anche solo per il cimitero.



guarda fossi in te mi farei cremare, fai mettere le ceneri nel serba del cali, poi un amico lo prende e va a farsi un giro dove dici tu, e così si sparge tutta la tua essenza
:rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:
se le cose vanno male il corpo non deve soffrire
Avatar utente
rugi56
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 6268
Iscritto il: sab nov 06, 2004 10:43 pm
Località: vicenza (prov.)
La/le tua/e Moto Guzzi: california ev del 1998 "la giuseppa"
breva 1100 del 2007 " la rossa "
LE MANS III DEL 82 "la fenice"

Re: FRANCIA - inizio mese

Messaggioda problemchild » sab ago 23, 2014 12:49 pm

C'è anche l'Alfa...se vado avanti di questo passo, tra autoe moto per farmi cromare devo dar fuoco a un garage intero!
...perché fermarsi in fondo è come morire...
Avatar utente
problemchild
Utente Registrato
 
Messaggi: 975
Iscritto il: sab giu 25, 2011 7:04 pm
Località: Fòra da'a Valsugana...
La/le tua/e Moto Guzzi: California Vintage
V11 Le Mans NC

PrecedenteProssimo

Torna a Agosto 2014

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite