Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista

LODOLA (che modello e' ?)

Il mitico Vanni Bettega cerca di dare a tutti informazioni preziose su verniciature, tecnica e storia di tantissimi modelli prodotti dalla Guzzi. Basta chiedere... prima però consultate l'archivio qui sotto, magari quello che cercate già c'è!

LODOLA (che modello e' ?)

Messaggioda pierluigi » gio dic 14, 2006 3:15 am

ciao a tutti o acquistato una lodola ma avendo solo la targa vorrei sapere di preciso che modello sia a me' dalle foto che ho visto in rete sembra una 175 sport ma non vorrei sbagliarmi ho cercato dei riferimenti con la sigla telaio e non sono riuscito a trovare nulla la sigla del telaio e' L C S e 2 numeri come mai un numero di telaio cosi' corto ? naturalmente ci sono le 2 stellette una all'inizio e una alla fine e la scritta sopra moto guzzi
vi ringrazio in anticipo

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine
pierluigi
Utente Registrato
 
Messaggi: 3
Iscritto il: mar apr 11, 2006 8:48 pm

Messaggioda Arcjak » gio dic 14, 2006 10:20 am

Anche io sto restaurando un Lodola mi sembra sia un 175 sport. A parte i paragambe che non ho mai visto montato e lo scarico, mi sembra che sia tutto originale. Per le varie finiture e consigli per il restauro ci sono un paio di post che vale la pena leggere all'interno del forum..... aspettando la conferma da Vanni.
Ciao
Giacomo
Arcjak
Utente Registrato
 
Messaggi: 75
Iscritto il: mar ott 18, 2005 9:14 am

Messaggioda pierluigi » gio dic 14, 2006 1:26 pm

ti ringrazio i post li ho letti ho letto anche tutte le varie caratteristiche ma non sono riuscito a capire se e' 175 o 235 dal mozzo anteriore il carburatore ecc mi sembra una 175 ma non ne sono sicuro
pierluigi
Utente Registrato
 
Messaggi: 3
Iscritto il: mar apr 11, 2006 8:48 pm

Messaggioda Arcjak » gio dic 14, 2006 5:03 pm

Data la mia poca esperienza provo a sbilanciarmi e ti confermo che è una lodola 175. Come giustamente hai notato anche tu sia i mozzi che la scatola filtro sono diversi nei due modelli. Se vuoi toglierti tutti i dubbi fai un'operazione semplicissima, svita il copritesta e controlla la distribuzione. Se non erro nel modello 235 è ad asta e bilancieri mentre nel 175 (come la mia) la distribuzione è a catena.
Ciao
Giacomo
Arcjak
Utente Registrato
 
Messaggi: 75
Iscritto il: mar ott 18, 2005 9:14 am

Messaggioda gtv47 » gio dic 14, 2006 6:24 pm

E' una lodola 175.
Nell'archivio di questa rubrica l'ho così descritta:


LODOLA 175
MOTORE monocilindrico 4 t con cilindro di alluminio incamiciato in ghisa e inclinato di 45°
Alesaggio 62 – corsa 57.8 – cilindrata 174.4 cc Rapporto di compressione 7,5 : 1
Potenza massima 9 Cv a 6000 giri. Distribuzione monoalbero in testa comandata a catena con tensore automatico. Diagramma distribuzione: aspirazione : Apre 14° prima del PMS chiude 55° dopo PMI—Scarico apre 55° prima del PMI e chiude 14° dopo PMS.
Il gioco delle valvole va controllato a freddo , aspirazione 0.05 e scarico 0.15 mm
Albero motore in 3 pezzi con 2 volani interni e 1 esterno.
Trasmissione primaria a ingranaggi elicoidali con pignone elastico Z 34 che ingrana con corona Z 69, rapporto 2.03:1.
Cambio a 4 marce con rapporti 2.86 in prima, 1.79 in seconda,1.27 in terza e 1 in quarta
Rapporti totali tra motore e ruota 18.50 - 11.58 - 8.21 - 6.47
Lubrificazione a carter secco, con doppia pompa a ingranaggi e serbatoio da 2,5 lt sotto la sella
Carburatore Dell’orto UB22BS 2 con cornetto senza filtro aspirazione
Accensione a spinterogeno , registrazione contatti 0,4 – 0,45 mm
Forcella anteriore telescopica a steli rovesciati – ammortizzatori posteriori teleidraulici
Ruote con cerchi in alluminio ( tipo galletto ) ant. 18’ x 2 ¼ e 17’ x 2 ¼ posteriore
Pneumatico anteriore rigato 2,50 - 18’ e posteriore scolpito 3,00-17’
Freni a tamburo laterale diam. 160 x 30 mm
Dimensioni lunghezza max. 2.010, larghezza 610 mm altezza max. 925 mm altezza minima 130mm altezza sella 740 mm peso a vuoto 108 kg.
Prestazioni
Velocità max. 110 kmh consumo 2,8 lt x 100km ( CUNA )

Lo pneumatico anteriore deve essere rigato e non tassellato come sulla tua, la sella è nera a si possono trovare i coprisella nuovi di ricambio, il silenziatore montato sulla tua è quello della 250 airone,
il suo è a sigaro ma più corto di quello lunghissimo della 235.
Per saperne di più, vai a vedere qui:
http://www.guzzisti.it/forum/phpBB2/vie ... php?t=7595
I paragambe sono un accessorio originale dell'epoca ma non di produzione Guzzi.

Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1508
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda pierluigi » ven gen 12, 2007 1:05 pm

ciao a tutti sono riuscito a fare la visura la mia e' il modello 175 del 1958 il numero telaio e' 70
pierluigi
Utente Registrato
 
Messaggi: 3
Iscritto il: mar apr 11, 2006 8:48 pm

Lodola cross

Messaggioda Nello » sab ott 25, 2008 4:44 pm

oltre allo stornello cross mirimin esistono versioni cross della lodola 250 o 235? qualcuno ha una foto o informazioni?
Nello
Staff
 
Messaggi: 3488
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda gtv47 » sab ott 25, 2008 5:50 pm

Mirimin era un preparatore se non erro piemontese, trasformava modelli stradali in versioni cross ed era piuttosto bravo perchè con le sue preparazioni si ottennero diversi successi.
Lavori simili, a quell'epoca, venivano eseguiti a Mandello dalla coppia Agostini-Pomi, che io sappia soprattutto sullo Stornello.
Pomi e Agostini erano 2 meccanici ex squadra corse, che , dopo il 1957 a seguito del ritiro dalla scena mondiale della Moto Guzzi, all'interno dell'azienda seguivano lo sviluppo della Regolarità, realizatosi con lo Stornello Regolarità di cui oltre una decina di esemplari propri della squadra corse ne fu realizzata una serie di 502 esemplari.
Della Lodola Regolarità fu allestita nel corso di alcuni anni una serie di circa 100 pezzi, tra 175cc, 232cc e 250cc, forniti anche a Carabinieri e Finanza per i loro impegni agonistici.
Come detto, i 2 meccanici succitati si misero in proprio licenziandosi dalla Guzzi e allestendo esemplari derivati da modelli stradali. Conosco il figlio di Ippolito Pomi, se vuoi provo a chiedergli se suo padre si fosse dedicato anche alla Lodola.
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1508
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda reverberiroberto » mar nov 11, 2008 11:46 am

GTV47 ha scritto:Mirimin era un preparatore se non erro piemontese, trasformava modelli stradali in versioni cross ed era piuttosto bravo perchè con le sue preparazioni si ottennero diversi successi.
Lavori simili, a quell'epoca, venivano eseguiti a Mandello dalla coppia Agostini-Pomi, che io sappia soprattutto sullo Stornello.
Pomi e Agostini erano 2 meccanici ex squadra corse, che , dopo il 1957 a seguito del ritiro dalla scena mondiale della Moto Guzzi, all'interno dell'azienda seguivano lo sviluppo della Regolarità, realizatosi con lo Stornello Regolarità di cui oltre una decina di esemplari propri della squadra corse ne fu realizzata una serie di 502 esemplari.
Della Lodola Regolarità fu allestita nel corso di alcuni anni una serie di circa 100 pezzi, tra 175cc, 232cc e 250cc, forniti anche a Carabinieri e Finanza per i loro impegni agonistici.
Come detto, i 2 meccanici succitati si misero in proprio licenziandosi dalla Guzzi e allestendo esemplari derivati da modelli stradali. Conosco il figlio di Ippolito Pomi, se vuoi provo a chiedergli se suo padre si fosse dedicato anche alla Lodola.
Ciao
Vanni


magari grazie mille in anticipo
bye Rev
tt65 Sp1000 Stelvio Lario65 Ercole montesa 304 yamaha490 booster 100
reverberiroberto
Utente Registrato
 
Messaggi: 132
Iscritto il: lun nov 06, 2006 10:40 am
Località: parma

Messaggioda Nello » lun dic 01, 2008 8:36 am

Buongiorno Vanni

Ho iniziato da alcuni mesi il restauro di una Lodola 235 GT telaio * RBA50 * “la cilindrata confermata da bollo e targa “ .
Allo smontaggio del motore mi sono ritrovato una distribuzione a catena ed ho avuto dei dubbi sulla cilindrata e verificando è emerso che è un 175cc.
A quel punto ho deciso di acquistare un motore 235 cc .
Adesso sto rimontando tutti i pezzi rigorosamente restaurati, ma mi ritrovo con alcuni problemi.
Il primo è che nell’ impianto elettrico non c’era il regolatore e sul telaio mancava il supporto, mentre il telaio e il motore che ho acquistato successivamente sono completi.
Il secondo è che il serbatoio dell’ olio ha il tappo e non il supporto del filtro in alluminio come da foto viste su internet.
Ho letto sul forum tutto quello che riguarda la Lodola ed il dubbio che avevo era che anche il telaio fosse un 175 cc ma dalle spiegazioni che dai, il telaio del 175 inizia con LL.
Mi puoi aiutare a fare chiarezza?
Può essere una 1° serie ?

Grazie,
Ciao
RUNNER
Nello
Staff
 
Messaggi: 3488
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda gtv47 » lun dic 01, 2008 2:11 pm

Ti consiglio una ricerca in Guzzi. Costa 52€ ma vale la pena.
Chiedi anche il certificato d'origine che è compreso nel prezzo ( però se i numeri motore e telaio non corrispondono non te lo possono rilasciare ).
Le prime 235 non avevano il filtro che venne applicato a produzione inoltrata.
Penso che sulla tua moto sia stato sostituito il motore.
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1508
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda Nello » sab dic 13, 2008 10:30 pm

Ti chiedo se la moto (in foto sotto) , è una Lodola 175 Gran Turismo .
La colorazione è la sua originale ?
Ha eventuali particolari estranei all'originalità della moto ?

http://img361.imageshack.us/my.php?image=image1pz5.jpg
Nello
Staff
 
Messaggi: 3488
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda Nello » sab dic 13, 2008 10:31 pm

E' una lodola 175.Non aveva denominazioni aggiuntive, la lodola Sport è nata dopo e aveva i cerchi in lega con le coste di rinforzo.La moto è la stessa di quella di Pierluigi,alcuni post sotto.La scritta "lodola gran turismo " è stata applicata in occasione della riverniciatura perchè è l'unica scritta in commercio.
Cambia gli ammortizzatori che son lunghi e fan toccare le ruote al suolo.I suoi avevano i foderi neri e le molle coperte.
Ciao
Vanni
Nello
Staff
 
Messaggi: 3488
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda Nello » sab dic 13, 2008 10:31 pm

Carissimo Vanni(suono di violini), con un amico stiamo salvando un Lodola 175 primo tipo. Tra i tanti pasticci c'è il manubrio. Infatti è stato montato, con una piastra posticcia, un tipo a corna di bue, ma la cosa ancora più strana è,che tolto tutto quello che non era lecito, è rimasta solo una piastra superiore con supporto contakm, che chiude la sommità della forcella. Sembra quasi un sistema per mettere due semimanubri con il sistema dello stornello sport. Ti risulta qualcosa del genere? Grazie.Max
Nello
Staff
 
Messaggi: 3488
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda Nello » sab dic 13, 2008 10:31 pm

Non ho mai lavorato sulle 175.Mi pare però che tutti i manubri fossero fissati alla forcella tramite 2 orecchie saldate al manubrio, non mi pare fossero stati mai montati semimanubri ma che anche le sport avessero manubri bassi interi.
Mi riservo comunque di approfondire e farti sapere.
Ciao
Vanni
Nello
Staff
 
Messaggi: 3488
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda Nello » sab dic 13, 2008 10:32 pm

Ciao Max e Vanni
Mi intrometto visto che sto restaurando il Lodola 175 (devo dire moooolto lentamente) e confermo che il manubrio è quello con due orecchie saldate. Se hai pazienza qualche giorno faccio una foto del manubrio (versione sport) e te la posto. Ti rammento inoltre (se non lo hai già fatto e visto che li ho terminati pochi giorni fa) che i mozzi sono colorati di rosso e i raggi di nero.
Giacomo
Nello
Staff
 
Messaggi: 3488
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda Nello » sab dic 13, 2008 10:34 pm

Nello
Staff
 
Messaggi: 3488
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda Nello » sab dic 13, 2008 10:35 pm

Caspita... quel pezzo non l'avevo mai visto.
Sul mio Lodola ci sono solamente la parte inferiore del "cruscotto" che va avvitata ai due fori tra gli steli; il manubrio va agganciato direttamente agli steli delle focelle e poi nella parte superiore del "cruscotto" si inserisce il contachilometri. Come riferimento (ed è identico al 175) ho utilizzato l'esploso della forcella del Lodola 235. Si recupera facilmente in internet. In alternativa dammi la tua e-mail che ti posto sia l'esploso che le parti "optional" in cui si vede il manubrio.
Giacomo
Nello
Staff
 
Messaggi: 3488
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda Nello » sab dic 13, 2008 10:36 pm

Buona sera a tutti voi, salve Sign. Vanni, ho un piccolo problema da risolvere. Sono in posssesso di una Moto Guzzi LODOLA 175 anno di costruzione 1957 Tel. nr. LAZ06. Bene da varie ricerche anche attraverso il forum ho scoperto che si tratta di un Lodola modello Normale (produzione normale cc 175 anno 56/65 sport anno 58/59) tale modello portava le decalcomanie sul serbatoio e sui fianchetti di colore nero, ma la moto che ho comprato le portava bianche forse piacevano cosi'. La moto e' dal carrozziere e prima di riverniciarla vorrei sapere quale decalcomanie sono quelle giuste. Ed inoltre se e' possibile il codice del colore esatto.
Nello
Staff
 
Messaggi: 3488
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda Nello » sab dic 13, 2008 10:36 pm

Le normali avevano i cerchi di alluminio come quelli del galletto, lisci.
La sport montava cerchi in alluminio con la balconata tipo quelli del Falcone Sport.
Ciao
Vanni
Nello
Staff
 
Messaggi: 3488
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Prossimo

Torna a La rubrica di Vanni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti