Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista

Decalco e Filetti

Decalchi sul serbatoio

Messaggioda AntonioFlorida » sab mar 24, 2007 9:29 pm

Ciao. Ho una Florida V65 che sul serbatoio non porta l'aquila. Ultimamente stò vedendo delle Florida con questo fregio e devo dire molto belle. Dovendo verniciare il mio serbatoio, vorrei sapere se applicare o meno tali fregi.
grazie
Conoscere la natura è conoscere il mondo
Avatar utente
AntonioFlorida
Utente Registrato
 
Messaggi: 47
Iscritto il: lun set 26, 2005 9:45 pm
Località: Torre Annunziata

Messaggioda gtv47 » lun mar 26, 2007 8:48 am

Se mi dici il modello, l'anno e magari una foto della grafica attuale........
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda gtv47 » gio mar 29, 2007 3:34 pm

Ho fatto qualche controllo e mi risulta che sulle Florida andava la decalco con l'aquila.
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda AntonioFlorida » ven mar 30, 2007 8:14 pm

GTV47 ha scritto:Ho fatto qualche controllo e mi risulta che sulle Florida andava la decalco con l'aquila.
Ciao
Vanni

Grazie per la tua disponibilità.
Antonio
Conoscere la natura è conoscere il mondo
Avatar utente
AntonioFlorida
Utente Registrato
 
Messaggi: 47
Iscritto il: lun set 26, 2005 9:45 pm
Località: Torre Annunziata

S.O.S. da una filettatrice

Messaggioda Ivana » sab gen 19, 2008 10:26 am

Ciao Vanni, sono Ivana. Da circa 2 anni faccio filettature su moto d'epoca (chiaramente a pennello) e finora ho lavorato su molte Guzzi e qualche BMW. Non sono un'esperta conoscitrice di moto però, perché ho cominciato a filettare per caso. Un giorno un signore è capitato da me sapendo che facevo aerografie e mi ha detto che se riuscivo a fare quello che facevo con l'aerografo perché non imparavo anche a filettare visto che in zona non lo faceva più nessuno? Un po' alla volta ce l'ho fatta e mi son detta: beh...ora che ho imparato sarà una passeggiata! E invece no perché il problema sta nel fare i giusti filetti su ogni versione di ogni modello di ogni annata di ogni marca motociclistica!!! Mi capita talvolta qualcuno che viene da me dando per scontato che io sappia tutto di filetti e invece so quel poco che ho appreso finora... Ora ho per le mani un Airone sport del 9/'53 e il proprietario è mooolto preciso e mi ha portato le foto della moto prima del restauro, dalle quali ho visto qualcosa che non mi convince: sul serbatoio dell'olio c'erano due filetti oro da 1 mm. distanziati di 4/5 mm. e sul serbatoio benzina c'era un filetto nero da 1 mm. attaccato a quello oro da 3/4 mm. Io finora su questo modello non ho mai fatto questi filetti! Mi puoi aiutare a capire se devo farli o no?
Ivana
Utente Registrato
 
Messaggi: 13
Iscritto il: ven gen 18, 2008 2:43 pm
Località: Prov. di Udine

Messaggioda gtv47 » dom gen 20, 2008 6:19 pm

Ivana,
Complimenti per la tua bravura!
Non è facile imparare quel lavoro.
Devo però documentarmi perchè preferisco non andare a memoria, ho una certa età!
intanto ho qualche perplessità, il serbatoio dell'olio nel 52 divenne liscio, perdendo le 2 bocce tonde laterali e divenendo tinta unica senza filetti.Il serbatoio benzina non dovrebbe essere cromato ma rosso con le guance nere.
Vanno filettati il serbatoio benzina, i parafanghi e le cassette portaferri .
per darti le giuste misure, martedì 29 andrò al museo della guzzi e prenderò nota.
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda NIGHTCAP » dom gen 20, 2008 10:52 pm

Complimenti Ivana! Brava e continua!
NIGHTCAP
 

Messaggioda Ivana » lun gen 21, 2008 7:40 am

Vi ringrazio tutti e 2 per i complimenti e in particolare Vanni per la disponibilità! Prima o poi anch'io dovrò andare a fare un giro al museo della Guzzi e registrare tutto il registrabile!!! Poi ho visto che Mandello è proprio un bel paese e potrei unire l'utile al dilettevole! Comunque, riguardo l'Airone che devo filettare, confermo che il serb. olio è piatto e completamente rosso e il serb. benz. è rosso con le 2 facce nere. Ho un'altra domanda da fare: è vero che il rosso che veniva usato per fare il filetto all'interno della guancia nera era più chiaro di quello del fondo dell'intera moto?
Maman e a presto!
Ivana
Utente Registrato
 
Messaggi: 13
Iscritto il: ven gen 18, 2008 2:43 pm
Località: Prov. di Udine

Messaggioda gtv47 » lun gen 21, 2008 12:36 pm

Accidentalmente il rosso dei filetti non era identico al resto della moto,si usava infatti un inchiostro xerigrafico, più facile da tirare che non la vernice alla nitro o lo smalto a forno.
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda gtv47 » sab gen 26, 2008 9:05 pm

Intanto ho trovato alcune foto su una rivista, le ho scannerizzate e possono servirti per rendere l'idea.
Voglio precisarti che gli spessori dei filetti erano con una certa tolleranza legati alla diversa manualità dei filettatori, chi era più veloce tendeva a filetti più sottili e viceversa.
Il filetto oro sul serbatoio assolve anche funzione di coprifilo ed ha spessore circa di 3.5-4 mm.staccato di circa 2mm il filetto rosso in campo nero di 1,5 mm circa.
Sui parafanghi l'oro e il nero son staccati di un paio di mm mentre sulla cassetta portaferri il nero è perimetrale e l'oro molto spostato verso il centro.[img=http://img169.imageshack.us/img169/5458/aironefotoperfilettico0.th.jpg]
[img=http://img169.imageshack.us/img169/3937/aironefotoperfiletti2gc7.th.jpg]
[img=http://img169.imageshack.us/img169/8945/aironefotoperfiletti3jc5.th.jpg]
[img=http://img169.imageshack.us/img169/739/aironefotoperfiletti4ov6.th.jpg]
Spero di aver inserito bene le foto!
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda Ivana » dom gen 27, 2008 9:11 pm

Grazie Vanni dell'aiuto e delle foto, anche se mi hai messo in crisi sulle uniche parti dove non avevo dubbi... i parafanghi e le cassette! Nei parafanghi ho sempre tenuto i filetti a 4/5 mm. di distanza tra loro e sulle cassette ho sempre fatto passare il filetto oro al centro della scanalatura verticale della serratura e il filetto nero a circa 7/8 mm. esterno all'oro... :-( Aspetto la sentenza finale dopo la tua visita a Mandello :hat . Ancora grazie della disponibilità!
Ciao. Ivana
Ivana
Utente Registrato
 
Messaggi: 13
Iscritto il: ven gen 18, 2008 2:43 pm
Località: Prov. di Udine

Messaggioda gtv47 » mar gen 29, 2008 6:19 pm

Son stato oggi al museo armato di righello, matita e blocco notes.
L'esemplare lì conservato, ha i filetti sul serbatoio con l'oro di 3.5 mm, il rosso di 2 mm staccato di 4 mm.
Sui parafanghi la distanza è di 2 mm tra l'oro di 2 mm e il nero di 1,5mm.
Sulle cassette il filetto oro passa sulla punta esterna della toppa e descrive un trapezio la cui base maggior,arcuata, misura 146 mm, la base minore 92 mm e l'altezza 64 mm.
Il nero è a filo della modanatura.
A colpo d'occhio, qoesto esemplare comunque rifatto sembra coerente con le foto pubblicate sul catalogo ricambi.
Erano filettate in diverso modo le cassette più vecchie, quelle con la chiavetta più elaborata.
La vicinanza tra i 2 filetti del parafango era dettata dall'idea di creare otticamente un terzo filetto, quello rosso, gratuitamente.
Tra i restauratori si è diffusa la tendenza a staccare i 2 filetti perchè è più facile in quanto non obbliga alla stessa precisione.
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda Ivana » mer gen 30, 2008 8:13 am

Grazie mille Vanni!!! A parte le nuove impostazioni, mi sorprende il fatto dei parafanghi: secondo me è più semplice il lavoro se i filetti sono vicini, perché, una volta fatto il primo a regola d'arte il secondo vien da sè, essendo che il primo funge da guida e più sono vicini meglio è.
Per il resto mi hai creato un piccolo terremoto, ma mi sono già ripresa...
Comunque prima andrò a Mandello e meglio sarà. Nel frattempo spero di poter contare ancora su di te, senza però doverti far correre al museo ogni volta!

Mandi!
Ivana
Ivana
Utente Registrato
 
Messaggi: 13
Iscritto il: ven gen 18, 2008 2:43 pm
Località: Prov. di Udine

Messaggioda Ivana » mer gen 30, 2008 9:00 am

Stavo pensando ad una cosa: è possibile che al Guzzi "conceda" o "autorizzi" una certificazione di autenticità o meglio "corrispondenza all'originale" relativa ai filetti? Sarebbe una cosa utile visto che alcuni appassionati di moto d'epoca che si sono presentati da me per farsi filettare la moto ritenevano di sapere con certezza com'erano i filetti originali e, volta per volta, smentivano quello che mi avevano detto gli altri... e dalle esperienze che ho accumulato finora, ho capito che questa è una "credenza" diffusa! Per questo motivo sto cercando aiuto in rete, sia attraverso consigli che immagini, ma mi hanno detto di non fidarmi molto delle foto pubblicate dai proprietari delle moto perché non è detto che siano autentiche... e per quanto riguarda i consigli tu Vanni sei l'unico che me ne ha dati di sicuri. Il sito della Guzzi poi è... inutile in questo senso. Alcuni mi hanno consigliato di rifarmi ai prospetti originali del registro storico o alle foto e pubblicità dell'epoca, ma dove li trovo???
Che vita dura quella del filettatore.... :rolleyes:

Maman! Ivana
Ivana
Utente Registrato
 
Messaggi: 13
Iscritto il: ven gen 18, 2008 2:43 pm
Località: Prov. di Udine

Messaggioda gtv47 » mer gen 30, 2008 10:19 am

La prova del 9 sono le foto eseguite all'epoca.
Purtroppo quasi sempre in bianco e nero.
Un volume che non ti dovrebbe mancare, è il libro " Moto Guzzi" di Mario Colombo, su cui sono pubblicate le foto di tutti i modelli della Guzzi ( o quasi ).
E' edito dalla Giorgio Nada editore e costava 100.000 lire.So che ne è appena stata fatta la ristampa.
Il discorso che fai circa la certificazione da parte della Guzzi è praticamente impossibile da attuare,primo perchè all'epoca non c'erano dei veri e propri capitolati in materia ma sul come dovevano presentarsi i filetti, decidavano il capo reparto congiuntamente con l'operaio e il collaudatore. In secondo luogo non penso ci sia qualcuno oggi in azienda in grado di valutare con certezza queste cose, la certifica arriva comunque poi in fase di omologazione da parte dei commissari ASI o FMI.
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda Fange » mer gen 30, 2008 11:27 am

Che spettacolo vedervi discutere di filetti su parafanghi e serbatoi. Sembra di essere in un'altra epoca.
Grazie a tutti e due e a te Ivana complimenti per la buona volontà che ci metti nel voler perseguire il miglior risultato possibile. Vanni poi... se non ci fosse bisognerebbe progettarlo!! :D
V
Fange
...perchè il mio Le Mans non è solo un Le Mans, è il MIO Le Mans!!
Guidare una Guzzi è come fumare la pipa, ha bisogno dei sui riti e dei suoi tempi
Avatar utente
Fange
Staff
 
Messaggi: 1158
Iscritto il: mer ott 22, 2003 11:30 am
Località: Roma
La/le tua/e Moto Guzzi: Le Mans I -- California II -- V10 Centauro -- 850 T -- Airone 250 -- Fangespecial (solo pista) --

Messaggioda steu369 » mar feb 05, 2008 9:43 pm

una buona filettatrice sarebbe veramente richiesta anche per le vecchie bmw....la documentazione nei vari modelli dovrebbe essere piu precisa e certa. prova a presentarti su qde..caso mai scrivimi in privato che ti instrado io....
steu369
Utente Registrato
 
Messaggi: 14
Iscritto il: sab gen 26, 2008 11:36 pm

Messaggioda Ivana » ven feb 08, 2008 9:04 am

A VANNI
Ciao! Ci sono ancora! Riguardo alle foto in b/n, se potessi esaminarle almeno per capire la dimensione e la posizione dei filetti sarebbe già molto utile, perché, più o meno, si intuisce quale potrebbe essere il colore di ognuno. Al libro che mi hai consigliato sto provvedendo, anche se ho già qualcosa, ma il problema è che sui libri difficilmente troverò tutte le "versioni" di tutti i modelli fatti... e comunque se decidevano come filettarli in modo così "arbitrale" mi verrebbe da pensare che qualche piccola differenza tra il restaurato e l'originale non dovrebbe essere poi così problematica! Vorrei proprio sapere come fanno quelli dell'ASI e FMI a decidere se i filetti sono stati fatti a regola d'arte o no... dovrei provare a rompere le scatole anche a loro!
A FANGE
Grazie dei complimenti! Sono sempre un buono sprone ad andare avanti... E io che pensavo di portare alla paranoia con queste discussioni!
A STEU369
Ho fatto anche alcune BMW portatemi da un carrozziere che si occupa esclusivamente di moto d'epoca. So che nella mia zona è considerato molto bravo. Cos'è QDE?
Ivana
Utente Registrato
 
Messaggi: 13
Iscritto il: ven gen 18, 2008 2:43 pm
Località: Prov. di Udine

Messaggioda gtv47 » ven feb 08, 2008 10:25 am

Ivana,
I commissari ASI e FMI per determinare la conformità delle grafiche si attengono,oltre che a vecchie foto, anche a modelli ben conservati o frutto di restauro conservativo.
E’ per questo che talvolta vien considerato delitto restaurare completamente pezzi discretamente conservati.
Il colombo illustra quasi tutte le versioni di quasi tutti i modelli Guzzi.
QDE sta per Quelli Dell’Elica, il sito dei BMWisti corrispondente a Anima Guzzista per i Guzzisti.
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda twincam » sab feb 09, 2008 8:22 pm

QdE è quellidellelica.com di cui Steu è un autorevole membro :-)

Non perdere tempo nelle altre sezioni, entra subito in quella delle mukke obsolete. ;-)

Ci sono dei maniaci della precisione e già diverse discussioni sui filetti.

Ciao
Francesco
http://datingsidorsingel.com/
Avatar utente
twincam
Utente Registrato
 
Messaggi: 64
Iscritto il: gio gen 31, 2008 6:59 pm
Località: pavia

PrecedenteProssimo

Torna a Consigli d'epoca

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti