Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Noleggiomoto.rent

OT - verniciatura Suzuki DR 650 RS

OT - verniciatura Suzuki DR 650 RS

Messaggioda remapping650 » ven mag 04, 2007 11:56 pm

Salute a tutti i Guzzisti..
premetto da subito che io non sono possessore di una moto guzzi (spero di non essere defenestrato all'istante..)
ma posso dire però che la passione per le due ruote è nata in tenera età stando attaccato come un polipo alla pancia di mio zio che ha sempre posseduto moto guzzi; mi portava a fare dei piccoli giri in moto che mi sembravano dei veri e propri GP!!..

Detto questo, dopo navigazioni in lungo in largo sulla rete sia su siti italiani che stranieri, posso dire che dal mio punto di vista l sito guzzisti.it sia il più utile dei siti fin'ora trovati.
ovviamente grazie ad una treccani vivente come Vanni..

Vengo al dunque e chiedo aiuto..
possiedo un Suzuki DR 650 RS avviamento a pedale 1990 che ho deciso di usare per "costruirmi" la mia moto. dico costruirmi perchè l'idea è quella di ricostruire la moto ripartendo da zero vite per vite bulone per bulllone ma a mia immagine e somiglianza, quindi via orpelli e plasticacce, voglio una moto fatta di un motore e due ruote..
perchè tutta questa fatica per una motaccia del genere chiederete voi..
semplici motivi.. : 1) fu il primo amore 2) per una sorta di passatempo, qualcosa di assimilabile al concetto di "Lo Zen e l’Arte della Manutenzione della Motocicletta" 3) è una moto semplice, essenziale, economica di cui i pezzi di ricambio si trovano molto facilmente e a prezzi accessibili.

ho letto vari post sul forum e ho trovato molte informazioni e mi sono chiarito molti dubbi, però ora oltre a chiarimenti ho anche molta confusione e dubbi dovuti forse a troppe nozioni riguardo argomenti di cui sono digiuno.

lo stato dell'arte è questo:
messo lì di santa pazienza con i manuali dell'officina in mano, ho smontato pezzo per pezzo tutto il motore; pulito ogni singolo componente, messo in busta e archiviato. ora tutto il motore è in quattro scatole e aspetta di essere rimontato una volta sostituiti i vari pezzi usurati.
prima di rimontarlo però vorrei sverniciarlo completamente (in origine era nero) in quanto la vernice è molto rovinata e farlo riverniciare completamente.
E' qui viene il primo problema..
volevo usare una vernice effetto ruvido nera, poi guardando sul sito GASUP.it ho visto che esiste una vernice effetto ruvido e una raggrinzante per metalli... ma guardando le foto non riesco a vedere una grande differenza..

a questo punto chiedo a voi consiglio:
quale usereste al fine di aver migliore resistenza alle temperature e di durata nel tempo? non vorrei usare qualcosa di delicato che al primo graffio rovini tutta la fatica..

una volta sverniciato il motore quale è la sintetica successione di operazioni da eseguire prima di verniciare?

1) ho capito che devo preparare l'alluminio..
lo devo satinare? oppure lucidare?

2) prima di verniciarlo devo "sgrassare il motore" ma come?

3) devo preparare il fondo ma quale è il miglior prodotto secondo la vostra esperienza per poi usare una delle due vernici sopra citate?

4) e per ultimo.. (lo so vi sto chiedendo veramente molto/troppo..)

le varie parti come devo mascherarle? con della nastro per carrozziere?? guardando le parti smontate, sembra che queste siano state prima verniciate e poi forate, rettificate o spianate... ma io come faccio? basta il nastro carta?? oppure la vernice spruzzata si insinuerà dove non deve comunque??..

ultima domanda e poi mi mandate al diavolo...

pensare di verniciare il motore una volta montato è idea stupida visto che l'ho bello che smontato??..

vi chiedo infinitamente grazie per il prezioso aiuto che vorrete darmi..

appena possibile comincerò a smontare anche il resto della moto per passare a telaio e via così..
fra breve posterò tutte le foto su un sito per documentare i vari passaggi.. credo che potrà comunque essere utile anche ad altri per vedere i risultati e prendere spunti per le proprie moto..

grazie ancora!
remapping650
Utente Registrato
 
Messaggi: 6
Iscritto il: gio apr 26, 2007 9:26 pm

Messaggioda gtv47 » sab mag 05, 2007 12:16 pm

Remapping,
Per prima cosa benvenuto su AG ( Primo!!!!)
Ti sei preso una bella gatta da pelare!
Lascia perdere i raggrizzanti, anche perchè non sono vernici idonee per alte temperature.La Guzzi ne sa qualcosa!
Io preparerei i pezzi sverniciandoli completamente, usando uno stripper e non la sabbiatura perchè con la sabbia si vanno a intaccare i piani e c'è qualcuno nel forum che ne sa qualcosa!.
Una volta sverniciati e ben ripuliti i pezzi, per favorire l'aggrappaggio servirebbe una cromatazione, che è un trattamento di decappaggio specifico per l'alluminio. Per la verità va bene anche un trattamento di fosfosgrassaggio, che consiste in un trattamento acido che va ad intaccare il silicio superficiale creando delle nicchie in cui la vernicie si "abbottona"al supporto. Non potendo eseguire alcuno di questi trattamenti, limitati a un bello sgrassaggio con diluente nitro pezzo per pezzo.
Poi monterei tra loro i carter e i vari coperchi, con 2 sole viti di servizio per ogni pezzo assemblato, in modo che i pezzi si mascherino tra loro.
Userei una vernice della Nuova Univer, scelta tra le proposte
Thermoplast, con resistenza a temperature fino a 600°C, questi prodotti li ho usati in diverse tinte sui motori di California, Centauro e 1100 Sport e non mi hanno mai tradito. Oltretutto sono di facilissima applicazione e non coli neanche se lo fai apposta.
Non serve alcuna vernice di fondo in quanto hanno un ottimo potere aggrappante e un'ottima copertura. Per le parti del tuo motore semiassemblato che dovranno essere prive di vernice, maschera pure con nastro adesivo da carrozzeria, copri anche i fori laddove potrebbe entrare vernice all'interno dei carters.
Se hai altri problemi riscrivimi
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Utente Registrato
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda remapping650 » dom mag 06, 2007 12:35 am

GRazie Vanni!!
ora mi è decisamente più chiaro tutto il percorso.
questo mi permette di andare avanti nel lavoro, studierò tutte le informazioni che mi hai dato..
grazie ancora!
farò sapere come procede..
remapping650
Utente Registrato
 
Messaggi: 6
Iscritto il: gio apr 26, 2007 9:26 pm

Messaggioda remapping650 » mar mag 08, 2007 11:46 pm

eccomi ancora qui...
dunque..
mi sono documentato su internet riguardo le varie informazioni che mi hai dato, poi mi sono guardato i pezzi del motore e mi sono venuti questi dubbi..

1 lo stripper è possibile darlo a pennello oppure si utilizza solo ad immersione?

2 la cromatazione e fosfograssaggio.. la cosa ottimale sarebbe la cromatazione o tutte e due assieme?

3 duarante questi tipi di trattamenti, non si rovinano o intaccano ad esempio la canna del cilindro o le guide delle valvole?

4 come faccio a proteggere queste parti?

5 avendo dei graffi in alcuni punti dell'alluminio, devo carteggiarli per mandarli via (una volta usato lo stripper) o dare qualcosa per riempirli oppure la vernice stessa (thermoplast) riempirà tali graffi non evidenziando imperfezioni estetiche una volta finito il lavoro?

grazie ancora per il prezioso aiuto!!
remapping650
Utente Registrato
 
Messaggi: 6
Iscritto il: gio apr 26, 2007 9:26 pm

Messaggioda gtv47 » mer mag 09, 2007 6:34 pm

Vediamo di rispondere punto per punto:
1) a livello industriale, per sverniciare, si usa soda caustica oppure stripper liquido. in entrambi i casi si lavora a immersione. L'alluminio non può andare in soda perchè si squaglia.
A livello amatoriale esistono sverniciatori in gel da applicare a pennello. Conoscendo l'ottima qualità dei prodotti vernicianti giapponesi, ho forti dubbi che si riesca col gel a sverniciare.
2)La cromatazione, però non ho esperienza diretta e non so cosa possa combinare sulle canne dei cilindri.
3) non è che si intacchino, però almenno per il fosfosgrassaggio, permane una patina protettiva di pochi micron che potrebbe favorire grippaggi. Dopo il trattamento, bisognerebbe togliere il prodotto laddove indesiderato.
4) vedi punto 3
5) la vernice normalmente forma spessori di circa 20 micron per mano. Le siliconiche ancor meno, per cui se hai dei graffi sta tranquillo che la vernice te li evidenzia ancor di più!
Se scegli una tinta opaca confonde assai meglio che la lucida.

Se la situazione attuale non è drammatica, cioè la vernice vecchia non è a chiazze ma più o meno uniforme e sana, si potrebbe anche carteggiare e sovrapporre la nouva tinta. Sfrutteresti l'aggrappaggio della vernice originale che è senz'altro notevole.
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Utente Registrato
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda remapping650 » dom mag 13, 2007 12:07 pm

ci sto ragionando su...
purtroppo per quanto riguarda l'ipotesi di dipingere sopra la vecchia vernice, la cosa è impraticabile, in qunto la vernice, per non so quel motivo in molti punti ha sfogliato, e a guardar bene sfoglia non per zone, ma per parti del motore.. il che così senza saper ne leggere ne scrivere, mi fa pensare che potrebbe centrare qualcosa nel rapporto fra vernice e differenti tipologie di leghe..o che so io qualcosa del genere..

devo anche dire che, anche senza usare gel o stripper alcune parti, con pazienza certosina, con delle spazzoline al teflon montate su trapano e/o trapanino tipo dremel son venute belle sverniciate e allo stesso tempo ho potuto togliere anche dei graffi sull'alluminio..

invece nel caso del cilindro, che ho acquistato nuovo, l'idea di verniciare sulla preesistente vernice sarebbe fattibile; ma come riuscire a carteggiare in quel dedalo di alettatture e sottosquadri che compone il cilindro?? non esiste un modo per rendere la vernice esitente "aggrappabile" con un processo chimico/liquido??
remapping650
Utente Registrato
 
Messaggi: 6
Iscritto il: gio apr 26, 2007 9:26 pm

Messaggioda gtv47 » dom mag 13, 2007 3:15 pm

Si potrebbe forse lavorarci con una leggera sabbiatura, di quelle a mano, con apposita pistola.Però bisogna fare molta attenzione e lavorare sulle zone più nascoste e sottosquadra, di conseguenza le zone esposte verrebbero intaccate " di striscio ".Bisogna anche proteggere le canne e i vari passaggi olio, è una soluzione un po critica.
Così su 2 piedi non mi sovvengono altre soluzioni, te l'ho detto: è una brutta gatta da pelare!
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Utente Registrato
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda remapping650 » dom mag 13, 2007 4:07 pm

certo Vanni si, mi pare una gatta da pelare..per tener la vernice del pezzo nuovo, mi complico ancor di più la vita..
altrimenti lo svernicio con il jel o con le spazzoline di teflon come sto facendo per ora con i carter e poi penserò a risolvere il problema dello sgrassaggio..
l'estate scorsa conobbi un tizio che per combinazione stava facendo esattamente la stessa cosa che ho in mente io e per di più con la stessa moto!
lui aveva già sverniciato tutto il motore a suon di spazzole e trapano e dremel e alla fine lo aveva lucidato a specchio..
lui lo voleva lasciare così, senza vernice e a specchio.
devo dire che vedere un motore come quello era davvero affascinante.. secondo me l'alluminio lucidato è di gran lunga più bello di una cromatura.. peccato che poi così lucido e splendente ci dura poco.. e una volta rimontato nel telaio come cavolaccio lo rilucidi poi??..
sara meno appariscente.. ma meglio una bella passata di nero opaco.
buona domenica
remapping650
Utente Registrato
 
Messaggi: 6
Iscritto il: gio apr 26, 2007 9:26 pm

Messaggioda remapping650 » lun mag 14, 2007 11:29 am

le spazzoline non sono in teflon ma in nylon..
se a qualcuno devesse servire del materiale:

http://www.rosver.it/spazzole/nylon.htm
remapping650
Utente Registrato
 
Messaggi: 6
Iscritto il: gio apr 26, 2007 9:26 pm


Torna a Consigli d'epoca

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite