Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Noleggiomoto.rent

Galletto 160/192

Messaggioda marcom78 » lun gen 26, 2009 6:21 pm

Non saprei aiutarti... se riesci provca ad inserire una foto

Ciao
Marco
Moto Guzzi V85TT Rosso Kalahari '19
Moto Guzzi Galletto 192cc '55
Avatar utente
marcom78
Utente Registrato
 
Messaggi: 2667
Iscritto il: mer mar 23, 2005 6:36 pm
Località: Caponago (MI)

Messaggioda Nello » gio gen 29, 2009 11:41 am

Vanni buongiorno

Mi accingo al restauro di un Galletto 175 e avrei bisogno di alcuni consigli

1- La moto ha le borse laterali color cuoio ( in buone condizioni ) e la sella e il sellino passeggero neri ( in condizioni pessime )
Se dovessi rifare sella e sellino color cuoio per abbinarle al colore borse rischio qualcosa con l'ispettore FMI ( anche se le foto dovrò farle senza borse )o tale variazione è ininfluente ?
2- Il colore sabbia del ticino ( Lechler ) è paragonabile a qualche tonalità RAL ?
3- La gomma anteriore è scolpita , come anche nelle pubblicità dell'epoca , ho però visto Galletti con la gomma anteriore rigata , quale è corretta ?
4- Si è staccato un ferodo dalla ganascia , era incollato , ora con quale collante posso ripristinarlo ? Oppure è più logico rivettarlo ?

Grazie in anticipo
Nello
Staff
 
Messaggi: 3956
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda gtv47 » gio gen 29, 2009 5:36 pm

La sella era colore nero, in questa tonalità si trovano le coperture belle e pronte presso i negozi di Mandello, se la fai cuoio, puoi aver problemi in sede di omologazione. Prepara la moto con sella nera e senza sellino ( era optional ) poi, una volta omologata metti ciò che vuoi.
Se vai in un colorificio Max Mayer e chiedi l'avorio galletto, te lo fanno paro paro.
Questa tinta è intermedia rispetto alle tinte RAL.
Le gomme, essendo intercambiabili, erano scolpite tutte, quella anteriore e quella di scorta un po' più strette ( mi pare 2,75 contro 3,00 ).
I ferodi venivano incollati con un procedimento a caldo, io di solito preferisco inchiodarli.
Buon divertimento!
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Utente Registrato
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda max centauro » mer feb 25, 2009 10:49 am

Ciao, cerco lo schema per il collegamento del regolatore del galletto AE. Grazie.Max
Conosco solo due definizioni di infinito: l'Universo e la stupidità umana.
Per l'Universo ho qualche dubbio!
Albert Einstein
Avatar utente
max centauro
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 3242
Iscritto il: lun ott 27, 2003 7:34 am
Località: cassino

Messaggioda Thunder » gio feb 26, 2009 8:12 pm

Chiedo una consulenza....ho smontato la testa al galletto....l'ho sgrassata con benzina ma le incrostazioni non riesco a tirarle via. Sapete indicarmi un modo per levarle? Per ora l'unica sembra usare una spazzola d'ottone...però dire che è un lavoro da certosini è dire poco...poi in mezzo alle alette...Non c'è qualche prodotto che le scioglie? Mi sa che l'unica alternativa se no è sabbiare, ma a quel punto devo far sabbiare anche tutti i carter motore, anche se son venuti puliti, per uniformare l'aspetto?

Ciao

Matteo
V 11 Coppa Italia
V 35 II rossa '82
Aprilia SR 50
Galletto 192 ....in fase di restauro...
Avatar utente
Thunder
Utente Registrato
 
Messaggi: 102
Iscritto il: lun apr 07, 2008 12:39 am
Località: Bollate

Messaggioda gtv47 » ven feb 27, 2009 8:52 am

Puoi benissimo sabbiare anche solo la testa, il cilindro nero farà da stacco tra la testa e il carter.
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Utente Registrato
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Schema elettrico Galletto AE

Messaggioda Nello » gio mar 12, 2009 7:49 pm

Nello
Staff
 
Messaggi: 3956
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda max centauro » ven mar 13, 2009 11:38 am

Grandi! Grazie a tutti ;)
Conosco solo due definizioni di infinito: l'Universo e la stupidità umana.
Per l'Universo ho qualche dubbio!
Albert Einstein
Avatar utente
max centauro
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 3242
Iscritto il: lun ott 27, 2003 7:34 am
Località: cassino

Messaggioda gallocedrone » ven apr 03, 2009 3:50 pm

Ciao. Forse io ho un problema che hanno anche altri possessori di galletto 192 ae.
Le strisce di gomma/plastica bianche sulle pedane non si trovano da nessuna parte come ricambio.
Ho provato a chiedere ai mercatini di auto e moto d'epoca della mia zona ma la risposta è sempre la stessa (una risata accompagnata da un "no, non esistono!").
Come fare? A chi rivolgersi? Qualche dritta?
Ciao
Avatar utente
gallocedrone
Utente Registrato
 
Messaggi: 11
Iscritto il: ven ott 17, 2008 9:31 am
Località: Veneto

Messaggioda gtv47 » ven apr 03, 2009 5:20 pm

Effettivamente non sono state rifatte.
L'unica soluzione sono i mercatini, cerca di frequentarli sul presto, non la domenica.
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Utente Registrato
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda sunnybob » sab apr 18, 2009 9:15 pm

GTV47 ha scritto:Del galletto A.E. ne furono prodotti anche in verde Forestale e azzurro ANAS.
Ciao
Vanni


Ciao Vanni,

io avrei trovato un annuncio dove vendono un galletto azzurro anas ma dicono che è un 160 del '51... C'è qualcosa che non torna?
Grazie

Roberto
sunnybob
Utente Registrato
 
Messaggi: 1
Iscritto il: sab apr 18, 2009 10:47 am
Località: Milano

Messaggioda gtv47 » dom apr 19, 2009 8:23 am

Benvenuto sul forum di AG!
Io ricordo solo il galletto A.E., se ci furono precedenti forniture all'ANAs non ne sono documentato e, nonostante la mia età i tempi in cui venne commercializzato il 160 risalgono alla mia prima infanzia quindi a memoria non posso ricordare!
Avrei bisogno di vedere la foto del galletto in questione e, comunque, per avere certezze bisognerebbe, fornendo i numeri di telaio e motore, richiedere alla Guzzi ( a Mandello ) il certificato d'origine ( costo 52 € ) sul quale compare il nominativo dell'acquirente.
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Utente Registrato
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda marcom78 » lun ago 03, 2009 3:29 pm

Ciao, volevo sapere se esiste qualcosa da utilizzare come portatarga della targa oro FMI da poter fissare al faro del galletto. Ho visto molti che hanno effettuato un foro sulla targa ma non vorrei rovinarla

Grazie
Moto Guzzi V85TT Rosso Kalahari '19
Moto Guzzi Galletto 192cc '55
Avatar utente
marcom78
Utente Registrato
 
Messaggi: 2667
Iscritto il: mer mar 23, 2005 6:36 pm
Località: Caponago (MI)

Messaggioda gtv47 » lun ago 03, 2009 7:19 pm

Io sul gtv ho forato la targa con 4 forellini da 2 mm e l'ho fisatta al paragambe con 4 vitine in ottone m2.
Tu intendi qualcosa come quei portabollo e assicurazione che erano in voga alcuni anni orsono, penso che siano troppo deboli per il peso della targa.
Mi sa che dovrai affidarti a un buon artigiano e costruirla.
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Utente Registrato
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda marcom78 » mar ago 04, 2009 7:54 am

Grazie Vanni e ben tornato!

Secondo te dove conviene fissarla sul galletto? al bullone del faro?

Ciao
Marco
Moto Guzzi V85TT Rosso Kalahari '19
Moto Guzzi Galletto 192cc '55
Avatar utente
marcom78
Utente Registrato
 
Messaggi: 2667
Iscritto il: mer mar 23, 2005 6:36 pm
Località: Caponago (MI)

Messaggioda gtv47 » mar ago 04, 2009 8:54 am

No, lì ci son troppe vibrazioni.Direi di sfruttare i bulloni fissaggio paragambe e montarla all'interno, o sotto la bobina o sotto il contakm. Oppure sfruttare i bulloni fissaggio parafango, sia davanti che dietro.
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Utente Registrato
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda wiselynx » ven ago 14, 2009 9:14 am

buondì tutti,

mi appresto ad iniziare l'avventura di restauro di un galletto 175, appartenuto ad un mio mitico prozio. credo che man mano avrò da fare una serie di domande, alcune forse banali, ma sono un po' alle prime armi..

domanda numero 1: ho letto in precedenza su questo stesso thread che le pedane poggiapiedi (almeno per il galletto 160, e mi pare di capire che questo non cambi per il 175) sono da fare col nero RAL9005. non è però specificato se sia nero lucido o opaco, e la vernice originale delle mie era troppo rovinata per capirlo, nè sono riuscito a trovare documentazione fotografica online..
wiselynx
Utente Registrato
 
Messaggi: 4
Iscritto il: mar ago 11, 2009 6:03 pm

Messaggioda gtv47 » ven ago 14, 2009 9:59 am

Per prima cosa benvenuto sul forum di AG.
Il codice RAL 9005 si riferisce al nero lucido, anche se ai tempi il nero lucido non era così brillante come coi prodotti attuali.
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Utente Registrato
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda wiselynx » mer ago 19, 2009 10:02 pm

rieccomi. intanto, grazie per il benvenuto, nei giorni passati ho investito un po' di tepo a leggere qua e là su questo forum e, solo a sentire i racconti (e guardare le foto) mi sto già appassionando ^_^ torno quindi alla carica con un altro paio di domande.

la prima riguarda il sellino del passeggero di cui è dotato il mio 175. da quanto ho capito girando tra forum e siti, il sellino per il passeggero era un optional, ed era disponibile sia prodotto dalla Guzzi che da terzi (correggetemi se sbaglio..). Dopo aver smontato il mio (che peraltro è piuttosto malridotto, ma recuperabile) ho notato che, a differenza di molti altri pezzi (addirittura, i singoli fermi in metallo dei poggiapiedi della pedana!), non presenta nessun marchio Guzzi. mi viene dunque il dubbio che non si tratti di un originale.. a voi l'arduo giudizio:

Immagine
Immagine

posto che un sellino secondario mi fa comunque comodo (vorrò pur portarci ogni tanto a spasso la mia ragazza, no? ^_-), vorrei capire:
a) se si tratta di un originale o meno
b) in caso affermativo, temo che il restauro sia impossibile (la pelle è troppo rovinata, e manca un pezzo del supporto sotto): suggerimenti? in caso negativo invece suppongo di potermi spingere su un restauro meno "conservativo" (pur cercando di riprodurre fedelmente il pezzo)
c) in caso non si trattasse di un originale, immagino andrà tolto per l'iscrizione al registro storico.. (peraltro il sellino ha un sistema di aggancio molto pratico, che permetterebbe di metterlo o toglierlo in pochi minuti)

secondo punto: leggevo nel manuale d'uso del galletto di una procedura di pulizia della marmitta, che implica l'uso di soda caustica e acqua bollente. dato che il mio galletto è fermo da molti anni (diverse decine) è opportuno che faccia questa pulizia? o mi consigliate qualche altro tipo di intervento?
wiselynx
Utente Registrato
 
Messaggi: 4
Iscritto il: mar ago 11, 2009 6:03 pm

Messaggioda gtv47 » ven ago 21, 2009 3:15 pm

Il sellino in oggetto non è originale.
Quello che compare a catalogo nella tavola dei componenti forniti a richiesta è un cuscino rettangolare con tientibene che sembra il manico in legno di un vecchio ferro da stiro.
Si tratta comunque di un pezzo dell'epoca.
Se frequenti i mercatini o ti capita di andare da Stucchi o Conca a Mandello, portati il coprisella come campione che probabilmente lo troverai nuovo.
Vernicia il telaio in nero, fai le foto per FMI o ASI senza nulla, col portapacchi completamente nudo poi montala per il buon servizio che ti farà.
Non credo sia il caso di operare la pulizia che dici, questa sarebbe necessaria dopo tantissimi anni di utilizzo e non di fermo!
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Utente Registrato
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

PrecedenteProssimo

Torna a Consigli d'epoca

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite