Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Noleggiomoto.rent

Colori e Allestimenti 850 GT/California/Eldorado

Messaggioda Nello » gio gen 28, 2010 7:08 pm

Le prime 850 gt California avevano i parafanghi bianchi, il solito bianco Guzzi 410 in riferimento alla codifica Guzzi / Lechler per moto d'epoca.
Il serbatoio era nero come il telaio .Il nero è tinta unificata RAL 9005.
Non ricordo filettature sui parafanghi, mi serve tempo per verificare.
Questo documento sancisce il passaggio dal verniciato al cromato, per i parafanghi.
Immagine
Per prima cosa bisogna rilevare la posizione di decal, guance cromate del serbatoio e tracciato dei filetti, facendo riferimento a tappo serbatoio, collare e rubinetti.
Si procede quindi alla sverniciatura, evitando l'utilizzo di sabbiatrice o smerigliatrice.
Si affida quindi il serbatoio a una galvanica in grado di scromare,polire e ricromare il serbatoio.
Si costruiscono a questo punto le dime utilizzando del materiale autoadesivo. la forma è questa:
Immagine
Stampa la foto e ingrandisci finchè la linea misura esattamente quanto indicato.Vuol dire che a questo punto hai la dima in scala 1:1.
Tracci con la dima ottenuta sul foglio autoadesivo un diritto e un rovescio del disegno, ritagli ottenendo così la dima destra e sinistra.
Applichi le 2 dime tenendo conto delle annotazioni fatte precedentemente e applichi una mano di wasc primer, l'aggrappante per cromo.quando è secco si procede con stuccatura a spatola delle imperfezioni, levigatura, applicazione del sottosmalto e carteggiatura di fine, specie in prossimità delle dime, per abbassare il menisco che deturperebbe il filetto.
Applicazione della prima di nero, correzione di eventuali difetti, carteggiatura sempre con cura dei bordi vicini alle dime.
Applicazione della seconda mano, controllo finale e se tutto ok si tolgono le dime.
Pulizia delle guance, applicazione delle decalco bianche( chiedi quelle del galletto AE), nella posizione precedentemente annotata.
Tracciare a questo punto con un pastello bianco il percorso dei filetti, sempre con riferimento alle note precedentemente rilevate.
I filetti grossi avranno spessore di 5-6mm, la metà quelli sottili.
I filetti andranno rigorosamente eseguiti a mano libera con l'apposito pennello, tieni presente che l'ingrossamento avviene in zona seminascosta, ovvero presso il rubinetto.
In Guzzi si usava un inchiostro xerigrafico e non veniva coperto da trasparente.Si potrà usare lo stesso prodotto dei parafanghi e se si protegge col trasparente i filetti dureranno molto di più.
A questo punto il tuo serbatoio dovrà presentarsi così:
Immagine
PS:.
Al minuto 5.05 di questo filmato la tua moto mentre scende dalla linea di montaggio:
http://video.google.com/videoplay?docid ... 204660507#

Ciao
Vanni
Nello
Staff
 
Messaggi: 3956
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda Nello » gio gen 28, 2010 7:29 pm

ericino ha scritto:Grazie Vanni, come sempre non sbagli un colpo.
Se hai delle novità o immagini relative ai filetti sui parafanghi o sulla parte superiore del serbatoio, ti prego di farmele sapere.

P.S. Puoi consigliarmi qualche rivista ove si parla della mia moto e/o comunque siano pubblicate delle immagini, sempre utili per un restauro?

Ciao, Francesco


Della parte superiore del serbatoio per ora ho solo questa, ma dovrei averne altre a casa, sia della mia ex che di quella nel museo Guzzi, che è quella postata da Vanni.
Su Motociclismo (anche sul sito) c'è un articolo apposito
http://www.motociclismo.it/edisport/mot ... La-nascita


Immagine

Macio
Nello
Staff
 
Messaggi: 3956
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda Nello » gio gen 28, 2010 7:30 pm

Pochi mesi orsono ho avuto la possibilità di restaurare 2 serbatoi 850 california gt.
In quell'occasione fotografai il serbatoio della moto al museo, rilevandone le quote importanti.Intanto l'altro lato del serbatoio e la parte sopra.Poi devo rintracciare le mie annotazioni pur fatte in modo molto rudimentale ma che potrebbero venir utili.
Immagine
Immagine
Motociclismo d'Epoca ha pubblicato un bel servizio sul N° 10 del 2003.
Ciao
Vanni
Nello
Staff
 
Messaggi: 3956
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda Nello » gio gen 28, 2010 7:32 pm

Un grazie a Macio ed a Vanni, sempre pronti a risolvere i poblemi altrui. A questo punto mi mancano le foto dei parafanghi (ne ho già qualcuna), dalle quali posso vedere senza ombra di dubbio l'inzio e la fine dei filetti; ed ancora, che codice ha il bianco dei filetti del serbatoio ed il nero dei parafanghi?
Grazie,
Francesco
Nello
Staff
 
Messaggi: 3956
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda Nello » gio gen 28, 2010 7:32 pm

Come detto sopra, in Guzzi si usavano inchiostri xerigrafici forniti dalla ditta Mojoli che credo oggi più non esista.
Si possono utilizare vernici catalizzate poco o niente diluite.
Le tinte sono RAL 9001 per il bianco e RAL 9005 per il nero.
Però non ho niente circa la filettatura dei parafanghi, essendo stati sostituiti molto presto da quelli cromati.
Ciao
Vanni
Nello
Staff
 
Messaggi: 3956
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda Nello » gio gen 28, 2010 7:32 pm

Caro Vanni, ho ancora bisogno di un tuo consiglio.
Andando a comprare il colore nero per la verniciatura del telaio e di tutto il resto, sto parlando ovviamente del nero Ral 9005, il rivenditore mi ha detto che questo è un colore a doppio strato che va con il trasparente finale. Risulta al vero?
Grazie anticipate
Nello
Staff
 
Messaggi: 3956
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda Nello » gio gen 28, 2010 7:32 pm

Il codice 9005 si riferisce al prodotto finito, ottenuto sia come lucido diretto che doppio strato.
In Guzzi si utilizzava lucido diretto e il trasparente non veniva applicato.
Ovviamente se si applica il trasparente annegando decalco e filetti il risultato sarà migliore ma fuori dal riscontro storico.
Ciao
Vanni
Nello
Staff
 
Messaggi: 3956
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda Nello » gio gen 28, 2010 7:36 pm

Salve Sig.Vanni ,sto ristrutturando un 850Gt del 1972 e dopo aver letto il Suo forum ho tirato fuori questi codici per la vernice:Nero Lucido Lenchler 532 oppure Ral9005.Volevo adesso conferma da Lei circa l'esattezza dei codici e se gli stessi vanno bene anche per la verniciatura del telaio. GRAZIE SALUTI
Nello
Staff
 
Messaggi: 3956
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda Nello » gio gen 28, 2010 7:37 pm

Il codice 532 fa parte di una codifica stilata dall'ufficio System della Lechler in collaborazione con Moto Guzzi e ASI, per ufficializzare il riconoscimento delle tinte sui veicoli storici.
Il codice RAL 9005 fa parte della codifica RAL internazionale che è una codifica nata dalla necessità delle industrie in genere di unificare le tinte industriali. questa ultima codifica comprende poche centinaia di tinte, tra cui un solo metallizzato. nel caso della GT si usò una tinta corrispondente a RAL 9005, prodotta dalla SVI Standard che ora non opera più nel settore delle vernici per motociclette ma nel settore navale.La Lechler,subentrata in Guzzi come fornitrice in luogo della SVI Standard, replicò la stessa tinta fornendo alla Guzzi dal 1986 in poi.
Ciao
Vanni
Nello
Staff
 
Messaggi: 3956
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda Nello » gio gen 28, 2010 7:37 pm

Grazie Sig.Vanni come sempre molto professionale, un ultimo quesito che non le ho scritto ieri: quel nero del cruscotto che codifica Ha?

SALUTI Raffaele
Nello
Staff
 
Messaggi: 3956
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda Nello » gio gen 28, 2010 7:38 pm

Raffaele,
Il nero dei cruscotti era un nero raggrizzante prodotto dalla ditta Vercolac con codice 7F-12700. il codice interno era 897.300.521.
E' un prodotto difficile da applicare perchè raggrinza in modo diverso in funzione dello spessore, non basta che il pezzo in oggetto sia tutto nero quando lo si vernicia ma lo spessore dev'essere costante. Inoltre va cotto circa mezz'ora a 190°C.In pratica al momento della verniciatura si presenta liscio come un qualsiasi nero, la raggrinzatura avviene per effetto della temperatura.So che oggi esistono vernici a bassa temperatura e anche vernici a polveri ( Arsonsisi) che danno effetti simili, bisogna contattare n buon colorificio mostrando il campione.
Ciao
Vanni
Nello
Staff
 
Messaggi: 3956
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda Nello » ven gen 29, 2010 2:07 pm

Vanni, posseggo una V7 850 GT (1974) ed i tubi di scarico sono di dimensioni e forme differenti; infatti il tubo destro passa a circa 50 mm dalla parte inferiore del paraurti anteriore, mentre quello sinistro passa a circa 10 mm.
Anche dalle foto pubblicitarie dell'epoca e da foto pubblicate su riviste specializzate si evincono tali differenze.
Anche il catalogo ricambi identifica i due tubi con codici differenti.
Ti sarei grato se volessi spiegarmi il perchè di tale differenza.
Ti ringrazio anticipatamente, un abbraccio guzzista.
Alfonso
Nello
Staff
 
Messaggi: 3956
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda Nello » ven gen 29, 2010 2:08 pm

Alfonso,
Se tu guardi dall'alto il motore della tua moto, ti accorgerai che il cilindro destro è un po avanzato rispetto al sinistro.
Questo è dovuto al fatto che le bielle lavorano affiancate sullo stesso bottone di manovella, con la biella sinistra davanti e la destra dietro.Ne consegue che gli assi dei cilindri sono sfasati tra loro di circa 25 mm.
Per dare simmetria alla moto, è stato fatto il tubo di scarico sinistro più corto del destro, in modo che poi i silenziatori si ritrovino alla stessa lunghezza.
Probabilmente tu hai montato i tubi tra loro invertiti,
Ciao
Vanni
Nello
Staff
 
Messaggi: 3956
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Re: 850 GT - California - Eldorado

Messaggioda vitaliano » dom mag 23, 2010 5:53 pm

scusatemi se mi intrometto ma non riesco a scrivere in rubrica qualcuno puo' farmi avere il catalogo ricambi con lo spaccato della forcella gt850 freno a disco anno 1974 io ho trovato solo quello x quella a tamburo.
in + mi sapere dire se x trasformare un gt850 da tamburo a disco basa cambiere gambali e ruota del 750 s o t3 o bisogna cambiare la forcella completa e dove prenderla
grazie
vitaliano
da roma
amo le guzzi
vitaliano
Utente Registrato
 
Messaggi: 3
Iscritto il: dom mar 15, 2009 6:02 pm
Località: monte porzio catone
La/le tua/e Moto Guzzi: v700 1968-v750 Ambassador 71-gt 850 california 74-850t 1974-le mans 3 1982-ecc

Re: 850 GT - California - Eldorado

Messaggioda mar54 » ven mag 28, 2010 7:27 pm

Intanto ti rispondo io, perchè mi è capitato di revisionare questa forcella.
In pratica si tratta di una forcella che è un misto trà le due, ossia il complessivo stelo-cartuccia ammortizzatrice-molle e gambale, è quasi uguale a quello del 850 T-T3 o 750S-S3. L'unica differenza che ho trovato è una lavorazione conica sull'estremità superiore dello stelo per potersi alloggiare nella piastra superiore forcella (che è la stessa della versione freno a tamburo)

Inoltre gli interassi degli steli è maggiore rispetto alle forcelle 850T-T3 quindi i dischi (che sono montati su ruote uguali a quelle 850T-T3) hanno dei distanziali più spessi.
I foderi di lamiera sono gli stessi della vecchia forcella (sulla vecchia nascondevano le molle che erano esterne agli steli, sulla nuova no, dato che le molle sono interne agli steli)
Di diverso poi c'è la forma delle stecche che supportano il parafango (dato che girano intorno alla pinza freno), e le staffette dell'attacco superiore sempre del parafango.
Di diverso inoltre c'è ovviamente il perno ruota.
Insomma, se uno volesse fare la modifica da sè (dato che non credo si trovino più i pezzi come ricambio) la cosa è fattibile, ma a patto di tener conto delle accortezze sopra descritte.
Spero di essere stato chiaro.

p.s. se si tiene d'occhio ebay.com (quello USA) può capitare di trovare qualche buon usato, proveniente dalle forniture fatte alle polizie USA, ma francamente una forcella V7 freno a disco non mi è mai capitata
Avatar utente
mar54
Utente Registrato
 
Messaggi: 1702
Iscritto il: lun ott 27, 2003 10:14 am
Località: Roma

Re: 850 GT - California - Eldorado

Messaggioda gtv47 » dom giu 13, 2010 11:02 am

Nulla da aggiungere!
Grazie Mar!
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Utente Registrato
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Re: 850 GT - California - Eldorado

Messaggioda Vicio89 » gio lug 15, 2010 1:41 am

Salve a tutti, sono nuovo del forum e questa è la prima volta che scrivo. Ho una Moto Guzzi V7 850 GT da restaurare, e vorrei riverniciarla. Vorrei sapere il codice della vernice "Blu avio".

Grazie
Vicio89
Utente Registrato
 
Messaggi: 1
Iscritto il: mer lug 14, 2010 2:53 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Moto Guzzi V7 850 GT

Re: 850 GT - California - Eldorado

Messaggioda dragociccio » gio set 16, 2010 7:36 pm

Caro Vanni. Non sono sicuro se l'argomento è adatto a questo forum, ma non trovo notizie da altre parti e ho pensato che forse tu puoi illuminarmi..
Ho un V7 850GT del 1974. Sono innamorato della mia moto, faccio tutti i lavori di meccanica da solo, e dato che mi piace usarla e godermela, devo a volte scendere a compromessi con l'usura e i costi per le parti di ricambio.. L'ho comprato anni fa praticamente restaurato, ma non sono sicuro che sia stato rispettato la fedeltà del restauro, perchè da quel che ho letto, è di colore rosso corsa, e ho avuto nel tempo guai meccanici che mi hanno fatto pensare a rimaneggiamenti vari. Ad esempio mancava uno dei cuscinetti a rulli nella scatola della coppia conica , i collettori erano invertiti, l'anticipo era da V7sport (+15°) e altro. Nel riguardare il motore ho notato che le bielle non hanno la scritta Moto Guzzi e soprattutto che non hanno i fori sulla testa di biella per spruzzare l'olio verso i cilindri. Non ho visto inoltre i colori delle selezionature, neppure sull'albero motore..
Mi chedo se siano originali, se già erano previste le selezionature per le tolleranze delle bielle. Posso sostituirle con altre più recenti che sono forate e migliorare la lubrificazione oppure creo problemi all'equilibratura delle masse e calo di pressione dell'olio per l'aggiunta dei fori? la pompa è meno potente dei modelli successivi?..
Ti ringrazio comunque
Sandro
Avatar utente
dragociccio
Utente Registrato
 
Messaggi: 33
Iscritto il: mer mag 19, 2004 7:09 pm
Località: Roma
La/le tua/e Moto Guzzi: V7 850 GT del 1974
V7 700 del 1969 ex Min. Int.
1000SP 1981 (uso ricambi)

Re: 850 GT - California - Eldorado

Messaggioda gtv47 » ven set 17, 2010 10:52 am

VICIO:
il colore cui ti riferisci si chiamava Perlato Bluastro, era prodotto dalla Svi Standard con codice di fornitura 33454.
Il codice interno Guzzi era 342, con questo codice è stato inserito a suo tempo nel System della Lechler, ovvero "Guzzi 342".
SANDRO:
Credo che il tuo motore sia stato ripristinato con pezzi non originali.La selezionatura era già in opera a quei tempi, il rosso corsa non è mai stato usdato sulla GT, che usciva in perlato bluastro, marrone metallizato, salmone e verdone.
Ciao a entrambi
Vanni
Avatar utente
gtv47
Utente Registrato
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Re: 850 GT - California - Eldorado

Messaggioda dragociccio » ven set 17, 2010 1:09 pm

Grazie Vanni... come immaginavo...è stata una mezza "sola".. ma comunque l'avrei comprata lo stesso... hai anche qualche indicazione riguardo ai fori sulle teste di biella?.. non essendo disponibili ricambi della casa madre, vorrei avere indicazioni per non prendere cantonate con il mercato dell'usato.. o soprattutto di non fare guai al motore...
Grazie
Avatar utente
dragociccio
Utente Registrato
 
Messaggi: 33
Iscritto il: mer mag 19, 2004 7:09 pm
Località: Roma
La/le tua/e Moto Guzzi: V7 850 GT del 1974
V7 700 del 1969 ex Min. Int.
1000SP 1981 (uso ricambi)

PrecedenteProssimo

Torna a Consigli d'epoca

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti