Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista

Airone

Airone

Messaggioda INTERCEPTOR » sab ott 06, 2007 8:34 am

Buongiorno a tutti.Mi sono appena iscritto al forum,ke seguo da poco tempo ma che trovo molto utile e completo.Mi piacerebbe avere informazioni sul modello guzzi in mio possesso,Airone 250 seconda serie,quello col telaio in lamiera stampata.Su internet ho trovato poche notizie e dato che sto procedendo ad un restauro mi piacerebbe sapere soprattutto indirizzi di ricambisti che abbiano pezzi per questa moto.Io ne ho contattati diversi in tutta Italia(circa 7)ma nessuno di questi ha potuto esaudire le mie richieste.Anzi,quasi tutti mi han detto che di questa moto non si trova più niente!!!A parte i ricambi mi piacerebbe sapere un pò di più....magari esiste un sito internet dedicato a questa moto?Grazie anticipatamente e buon lavoro,a presto! :-)
INTERCEPTOR
Utente Registrato
 
Messaggi: 3
Iscritto il: gio ott 04, 2007 9:01 am

Messaggioda gtv47 » dom ott 07, 2007 11:52 am

Interceptor,
Innanzitutto benvenuto sul Forum di AG.
Il modello Airone nacque nel 1939, in occasione dell'introduzione delle quarta marcia sul precedente modello PE.
Aveva il telaio in tubi e le molle delle valvole a vista.
Ne furono prodotti 997 esmplari, poi scoppiò la guerra.
La produzione dell'Airone fu di fatto sospesa e, alla ripresa non esistevano più tubi in commercio, sequestrati per impiego bellico.
Fu così che si aggirò l'ostacolo inventando un telaio in lamiera stampata ( i primi esemplari , pochissimi, erano stati allestiti già dal 1940 )
Nel 1947 comparve la forcella telescopica abbinata a 2 ammortizzatori idraulici, nel 1948 le valvole furono coperte da 2 coperchietti.Queste 2 versioni oggi vengono identificate col nomignolo di " Astorino", perchè l'estetica è molto simile alla 500 Astore che però nacque più tardi, nel 1949.
Sempre nel 1948 nasce la versione Sport, col telaio in tubi che presto sostituirà quello in lamiera anche sulla versione turismo.
Per ricambi prova a sentire i negozi di Mandello oppure frequenta i mercatini, tipo Novegro o Imola.
Per non incorrere in errori di acquisto, ti consiglio di procurarti un catalogo ricambi del modello in tuo possesso, mi sarebbe facile aiutarti se di volta in volta tu mi citassi il numero di ordinazione del pezzo che ti serve.
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda INTERCEPTOR » gio ott 11, 2007 4:29 pm

Grazie per la risposta,veramente esaustiva.Purtroppo ho difficoltà a reperire il catalogo ricambi per la mia moto ma la concessionaria Guzzi di Reggio Calabria mi ha inviato il catalogo dell'Airone "telescopico".Ho deciso di affidarmi a questo,sia perchè abito in Sicilia e quindi potrei andare a vedere di persona i pezzi,sia perchè ritengo che a livello meccanico i ricambi siano simili per entrambi i motori (a parte le valvole esterne e l'anticipo manuale).Mi corregga se sbaglio.Detto questo un ultima domanda:è possibile che il mio Airone sia stato fabbricato nel 1940 e immatricolato successivamente?Ho il libretto originale e c'è un pasticcio di date,fra cui appare,scritto in malo modo,luglio 1940,ma ho letto da diverse parti che questo modello è stato prodotto dal 45 al 47,quindi sembra un mistero.Grazie per la sua gentilezza e disponibilità,a presto.
INTERCEPTOR
Utente Registrato
 
Messaggi: 3
Iscritto il: gio ott 04, 2007 9:01 am

Messaggioda gtv47 » gio ott 11, 2007 4:52 pm

Come ho già detto sopra, pochissimi esemplari furono assemblati nel 1940.
Per le differenze al dettaglio, non sono in grado di elencartele.
Bisognerebbe confrontare i 2 cataloghi, che non ho.
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda INTERCEPTOR » mar dic 11, 2007 10:13 am

Buongiorno,sono tornato,ho passato un mese caotico,sia per problemi di lavoro che di famiglia,e quindi ho tralasciato il restauro del mio Guzzi.Sono riuscito a trovare alcuni pezzi tramite un concessionario qui vicino,ma non mi ha reso un buon servizio:troppo lunghi i tempi di attesa,prezzi leggermente più alti e,dato che devo ugualmente aspettare settimane per un paio di ricambi,ho deciso di affidarmi a una ditta del nord.A quanto pare il mio Airone sembra proprio del 1940,farà parte di quella piccola produzione iniziata allora e interrotta per produrre mezzi bellici.Cosa ti succede Gius?problemi coi ricambi o date misteriose?Fammi sapere....Gentilissimo Vanni,vorrei chiederti se è possibile verniciare la corona del volano nera,dato che sono impossibilitato a cromarla...sarebbe una bestemmia?:-) In passato un mio amico con la verniciatura argento e una mano di trasparente ha ottenuto un risultato simile alla cromatura.Potrei provare questa soluzione al posto del nero?Grazie anticipatamente....
INTERCEPTOR
Utente Registrato
 
Messaggi: 3
Iscritto il: gio ott 04, 2007 9:01 am

Messaggioda gtv47 » mar dic 11, 2007 12:41 pm

Sarebbe meglio cromare oppure lasciare il pezzo com'è,limitandosi a una lucidatura.
L'iscrizione alla FMI o all'ASI si basa sull'esame fotografico da cui non si riesce a distinguere una cromatura da una verniciatura argento.
Forse si può fare ma a me puzza d'imbroglio.
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda Beppe_24s » ven dic 14, 2007 9:22 am

Ciao a tutti, ho un pò di documentazione che potrebbe interessare. Ho anch'io un'airone 'stampato', in realtà ne ho avuti 3, uno senza documenti con telaio e motore non accoppiati, dai certigficati guzzi nati ad un mese l'uno dall'altro, l'ho restaurato e poi venduto ad un italiano che vive in spagna (Vanni ricordi?). Uno che ho poi usato per pezzi di ricambio (ne ho ancora un pò) perchè con telaio ripunzonato con numerazione di un P del 38. Attualmente ne ho uno conservato a cui ho montato il motore la scorsa settimana, devo ancora avviarlo. Quest'ultimo dai certificati guzzi è stato prodotto il 28/10/41 quindi sicuramente alcuni esemplari sono stati prodotti prima del '46. Ho il libretto d'uso e manutenzione del 08/46 che si riferisce prorpio al nostro medello e il catalogo ricambi del modello '47, quindi con già la forcella telescopica ma con ancora motore a valvole scoperte. Se mi lasciate un pò di tempo provo a scannerizzare il tutto. Un quarto esemplare l'ho restaurato con mio cugino per cui su questa moto ho un pò di esperienza, se avete qualche domanda particolare provate a chiedere, magari posso essere utile.
Ciao
Beppe
Beppe_24s
Utente Registrato
 
Messaggi: 28
Iscritto il: gio nov 29, 2007 1:16 pm
Località: vALMADRERA (lc)

Messaggioda Nello » lun gen 21, 2008 9:59 am

Salve, mi chiamo Castiglioni Roberto, e possiedo una Guzzi Airone 250 del 1939, la prima versione con telaio in tubi della PE.
La moto è stata trovata in condizioni disastrose, verniciata color amaranto, e dopo un minuzioso restauro, la moto è stata portata agli antichi splendori. Ho voluto personalmente mantenere la stessa tonalità di quando l'ho recuperata, perchè era evidente che la vernice non era mai stata toccata, e quindi l'ho riverniciata di amaranto.
L'ASI ha rifiutato l'omologazione, dicendo che anche la prima serie dell'airone era verniciata nel classico rosso Guzzi.
Dopo aver fatto la ricerca al registro storico Guzzi, la mia moto risulta essere un febbraio 1939, quando sui libri che possiedo ho trovato scritto che la produzione ufficiale dell'airone è iniziata alla fine del marzo del 1939, quindi più di un mese dopo. Ora chiedo. E' possibile che la mia moto fosse veramente nata con colorazione amaranto? è possibile che la stessa Guzzi abbia utilizzato vecchi telai PE già verniciati, ma che comunque abbia montato il motore 4 marce? Io sono un ragazzo giovane e appassionato, e la ricerca dell'originalità per me è basilare. Vorrei semplicemente avere una risposta da qualcuno che ne sa qualcosa in più.

Saluti
Nello
Staff
 
Messaggi: 3554
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda Nello » lun gen 21, 2008 10:00 am

Quello che dici è possibile ma non certo.
In particolare si potrebbe trattare di un prototipo allestito allo sperimentale e comunque venduto sottocosto, questa operazione si faceva spesso a favore dei dipendenti, che in genere rivendevano la moto a un prezzo più salato,aggirando l'obbligo di tenere la moto almeno sei mesi prima di rivenderla.
Bisognerebbe chiedere il certificato d'origine in Guzzi e vedere chi fu il primo acquirente.
Mi hanno raccontato che di questi 997 esemplari alcuni furono verniciati in blu aviazione, ma anche di ciò non ho prove certe.
Ciao
Vanni
Nello
Staff
 
Messaggi: 3554
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda roby22 » lun gen 21, 2008 12:06 pm

no, il mio esemplare era di certo color amaranto, e non blu aviazione, il classico colore della PE e dei primi GTV - V - S ecc....
La moto è stata venduta alla ditta Magni di Cremona il 17 febbraio del 1939....
roby22
Utente Registrato
 
Messaggi: 3
Iscritto il: lun ott 29, 2007 2:25 pm

Messaggioda Nello » gio gen 31, 2008 12:47 pm

buongiorno vanni,

sono venuto in possesso di due cassettine porta attrezzi che credo siano appartenute ad un airone ,in quanto mi sembrano quelle un po' piu' piccole .

il problema e' che non ho le chiavette per aprirle e non ho la minima idea di dove posso trovarle .

apparentemente la serratura non sembre troppo complessa e la chiavetta ,secondo me , dovrebbe essere un banale pezzo di lamiera stampata senza codifiche particolari .

tu hai una minima idea di chi potrebbe fornirmi una copia ?

grazie per le risposte che potrai darmi


nik
Nello
Staff
 
Messaggi: 3554
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda gtv47 » dom feb 03, 2008 4:26 pm

Nik,
in effetti la chiave è un banale pezzo di lamiera tranciata.
E' facile da costruire, ho il disegno poggiato sullo scanner ma il mio scanner purtroppo non funziona.

Qui il disegno della chiave: http://img297.imageshack.us/img297/2329 ... ya9.th.jpg

Ciao
vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda Nello » sab nov 22, 2008 6:52 pm

Ciao a tutti!!! Sono un nuovo utente di questo splendido forum.
Presentazioni: sono un motociclista sfegatato da quando ero in fasce, fortunato possessore di una Mv Agusta Brutale e, dulcis in fundo, di 2 autentici pezzi di storia: un' Astore 500 con cydecar del '50 ed una 250 del '39 che sto per restaurare.

Con quest'ultima iniziano i dolori: dopo insistenti ricerche on line non sono ancora riuscito a capire che diamine di modello è; sara una P.E.S.???
Nello
Staff
 
Messaggi: 3554
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda Nello » sab nov 22, 2008 6:53 pm

Se ha il cambio a 4 marce è la prima versione della 250 airone, prodotta appunto nel 1939 in 997 esemplari,
Altrimenti è una delle versioni precedenti, guarda la sigla sul motore.
Per sapere di preciso di cosa si tratta, bisogna richiedere in Guzzi il certificato d'origine, costa 52€.
Complimenti per le belle moto!!!
Ciao
Vanni
Nello
Staff
 
Messaggi: 3554
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Sebatoio a goccia per Airon '49

Messaggioda apelix » lun dic 01, 2008 1:06 pm

Buongiorno a tutti.
Ho bisogno di una informazione per restaurare un Airone Sport classe 1949.
Il serbatoio installato non è il suo. Non so da quale altra moto provenga, è stato adattato per gli attacchi dell'Airone.
Ne sto cercando uno, ma ho trovato solo un serbatoio di Ercolino.
Il proprietario dice che va bene per la trasformazione. E' vero che, a parte la colorazione e le ginocchiere, sono uguali?
Grazie
@p
Avatar utente
apelix
Utente Registrato
 
Messaggi: 1
Iscritto il: dom nov 30, 2008 12:39 pm
Località: olbia

Messaggioda gtv47 » lun dic 01, 2008 2:06 pm

L'Ercolino era il motocarro Guzzi con meccanica Galletto, le prime versioni montavano il serbatoio sotto la sella ed era una tanica rettangolare.Nelle ultime versioni la tanica finì appesa alle spalle del conducente.
Immagino tu ti riferisca all'" Astorino " ovvero l'airone 250 con gli ammortizzatori idraulici posteriori come l'Astore.
I serbatoi dei 2 modelli sono senz'altro molto simili, probabilmente identici, però in questo momento non ho sottomano alcunchè per confermartelo.
Beppe 24 che in questo momento ha mani in pasta con questo tipo di mezi, forse ti può aiutare più di me.
BEPPEEEEEEEEEEEe!!!!!!!
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda Beppe_24s » lun dic 01, 2008 3:31 pm

Ciao a tutti. Vado un pò a memoria ma penso di non sbagliarmi. Il serbatoi che serve a tè è specifico del modello sport, molto simile a quello dell'astorino e del successivo turismo ma un pò più grande. A occhio non è facile vedere la differenza ma avendo i due serbatoi vicini si nota che uno è leggermete più grande, io li ho entrambi per cui vedo se riesco a trovare un punto di controllo che ti permetta di identificare il tipo di serbatoio facendo una sola misura. Quello che serve a tè ha una capacità di 13l mentre l'altro mi sembra 11.
Ciao
Beppe
Beppe_24s
Utente Registrato
 
Messaggi: 28
Iscritto il: gio nov 29, 2007 1:16 pm
Località: vALMADRERA (lc)

Messaggioda Nello » lun dic 15, 2008 8:45 pm

caro Vanni, le scrivo ancora una volta , per chiederle un consiglio sul mio airone. Lo sto rimettendo in sesto, e credevo di esserci finalmente riuscito, infatti ho anche fatto una prova su strada. Purtroppo capita questo: a freddo la moto parte bene con l' aria, poi dopo poco, diciamo un km, si sente che non va' piu' bene e devo togliere l'aria... e la moto va meglio. Poi scaldandosi ancora diciamo dopo 5-6 km di marcia, la moto scopietta, singhiozza e a volte si spegne se non sto attento a tnerla alta di giri. In pratica una volta scaldata a regime, fa' questo difetto, mentre quando e' ancora mezza fredda va bene. La candela e' molto nera fumosa, ma non oleosa. ho pensato che e' colpa del carburatore, troppo rovinato internamente, consumato dall' ossidazione. pero' non ho un altra alternativa da metterci, e i carburatori ai mercatini costano parecchio. Ho visto degli aironi in giro con carburatori tipo il v35, o il v50. secondo lei e' possibile e vantaggiosa la modifica, almeno per verificare l' idea che sia il carburatore ad essere rovinato? oppure che altro si puo' provare?
un amico mi ha suggerito che potrebbero essere le valvole puntate. francamente ho ca coscienza sporca perche' non mi ricrdo di aver controllato il gioco punterie. ma potrebbe essere che l' effetto sua quello di annerire la candela?
Nello
Staff
 
Messaggi: 3554
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda Nello » lun dic 15, 2008 8:45 pm

Credo che il tuo amico abbia ragione, dopo qualche km si riscalda il motore, le astine si allungano più del cilindro e puntano, non lasciando più chiudere le valvole.
Procedi per prima cosa a registrare le valvole, lasciale piuttosto lasche che precise.
Fai una cosa alla volta, dopo registrate le valvole prova la moto e solo se ancora presenta il difetto, controlla il carburatore,che lo spillo sia nella giusta tacca, che tutti i componenti corrispondano a quanto descritto nel manuale d'officina.
Se ancora non andasse bene, bisogna controllare con uno spinterometro la quantità di corrente prodotta dal magnete, la fasatura e la distanza tra le puntine.
Ciao
Vanni
Nello
Staff
 
Messaggi: 3554
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Messaggioda Nello » lun dic 15, 2008 8:46 pm

Caro Vanni,
grazie per la risposta,
ieri ho regolato le punterie, ma non ho risolto nulla, la carburazione e' sempre molto grassa.
Allora ho pensato di abbassare lo spillo di una tacca.
Mi pare che vada meglio, pero' in questo modo quando apro il gas, mi pare che la moto abbia meno potenza.

Il problema e' che il carburatore non e' originale ma un 22 dell' orto di altro tipo, simile esteticamente , col serbatoietto esterno, ma non l' ssb24 che dovrebbe esserci.

su ebay ho trovato un carburatore, credo dell' ercole, mc26 , potrebbe essere migliore del 22 che ho adesso? non costa molto lo potrei prendere. di ssb neanche l' ombra.

per migliorare un po' la combustione, potrei usare una candela piu' calda? in ogni caso, che tipo mi consigli?
Nello
Staff
 
Messaggi: 3554
Iscritto il: lun ott 27, 2003 12:04 pm

Prossimo

Torna a Consigli d'epoca

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite