Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista

Airone

Il mitico Vanni Bettega cerca di dare a tutti informazioni preziose su verniciature, tecnica e storia di tantissimi modelli prodotti dalla Guzzi. Basta chiedere... prima però consultate l'archivio qui sotto, magari quello che cercate già c'è!

Airone tamburo desmodronico

Messaggioda litoluciani » dom dic 27, 2009 1:52 am

Salve Vanni ed altri
Seguo con il motore del Airone facendo pezzi mancanti.Sono infiniti!!
Oggi ho finito con le rondelle che fanno da spessore sul primario e il secondario del cambio. Ho provato come dice il manuale e mi restano 3 decime di gioco nel ingranaggio di presa diretta , secondo il manuale va benissimo.
C'è una cosa che non mi convince ed e il sistema del tamburo desmodronico con le forcelle sposta marce. Io con una pinza prendo l' ingranaggio del tamburo sposta-marce lo posso fare girare senza problemi e le forcelle vanno sopra e sotto molto bene, ma se io faccio tutto il montaggio nei carter il tamburo a mano o con una pinza non lo posso muovere . La domanda mia e se e normale che il tamburo desmodronico sia duro da muovere a manocuando sta montato. Ho provato pure senza gli ingranaggi e a mano non c'è caso , quello non si muove. Non vorrei chiudere il motore con il dubbio di sapere se questo e cosi ed ha bisogno della leva del pedale per fare più forza o c'è qualche cosa che non va. Io il tamburo non l'ho smontato ma sembra di funzionare bene se se lo muove a mano e ritenendo l' ingranaggio con la pinza.
Cordiali saluti
Lito
lito luciani
litoluciani
Utente Registrato
 
Messaggi: 19
Iscritto il: gio feb 26, 2009 10:58 am
Località: Argentina

Messaggioda moderntalking » mer dic 30, 2009 1:32 pm

Salve Lito.

Premetto che non sono un meccanico, e posso solo riportarti la mia unica esperienza in merito.
Ad inizio di quest'anno ho smontato e rimontato il motore del mio falcone, per revisionarlo e cambiare i cuscinetti che erano rovinati.
Anche io ho avuto i tuoi stessi dubbi con il tamburo desmodromico. Tenendolo in mano le forcelle si muovevano abbastanza facilmente e senza inpuntamenti.
Montandolo sul carter, era difficilissimo da far muovere. Ci riuscivo solo facendo leva con molta forza sul selettore esterno delle marce, e muovendo continuamente l'albero primario del cambio per fare muovere gli ingranaggi e facilitare gli inserimenti.
Io alla fine mi sono fidato e ho rimontato tutto.
Mi è andata bene, la moto va perfettamente e il cambio non mi da problemi, tanto che ho fatto più di 7000km quest'anno. Confrontata con altre moto come la mia, il cambio non è diverso. Naturalmente non stiamo parlando del cambio di una moto moderna.
Tieni presente che se lo stai provando "a secco", e ciè senza un po' di olio lubrificante, risulta più duro di quanto è nella realtà dinamica del motore.

Questa è la mia esperienza, spero di esserti stato utile.
Magari aspettiamo qualche altra conferma alle mie parole.

Un saluto e buon anno.
Michele
Ex Falcone 1954
Ex V65SP
Yamaha MT09 - AG SocioSostenitore n.29/2014
Avatar utente
moderntalking
Utente Registrato
 
Messaggi: 122
Iscritto il: gio ago 14, 2008 3:31 pm
Località: Provincia di Padova

Airone tamburo desmodronico

Messaggioda litoluciani » mer dic 30, 2009 2:07 pm

Michele ed amici.
Ho ricevuto la stessa risposta da vari amici di questo sito ed altri che se ne intendono di Guzzi.Sembra che ll'ingranggio a mezza luna di diametro maggiore che quel piccolo del tamburo moltiplica la forza invece di ridurre , comunque con la lunga leva del cambio al piede questo non si deve sentire tanto. faro come tu hai fatto , Michele, chiudero i carter cosi . Le guarnizioni in 0,4 per i carter e 0,8 per le copri valvole vanno bene ?
Buon anno nuovo a tutti saluti da qui lontano
lito
lito luciani
litoluciani
Utente Registrato
 
Messaggi: 19
Iscritto il: gio feb 26, 2009 10:58 am
Località: Argentina

Messaggioda moderntalking » mer dic 30, 2009 2:35 pm

Per quanto riguarda le guarnizioni dei coprivalvole va bene. Quella del coperchio lato scarico è di un colore diverso (la mia è verde), forse resiste ad una temperatura più alta.

Per quanto riguarda i carter, forse non servono.
Almeno per quanto riguarda il falcone, nei kit di guarnizioni che vendono ci sono le guarnizioni di carta per i carter, il coperchio distribuzione e il coperchio frizione, ma in origine queste guarnizioni non c'erano.
Mi ha fatto notare un meccanico da cui sono andato a consultarmi, che nel catalogo ricambi originale guzzi non esistevano queste guarnizioni. In effetti, guardando sulla mia copia del catalogo ricambi non ci sono. Ci sono solo quelle della pompa dell'olio, dei coperchi punterie e del tubo copriaste.
E anche il manuale di officina (sempre del falcone) parla di sigillante da mettere sui carter, e non di guarnizioni.

Se hai il catalogo ricambi dell'airone controlla se ci sono o no.
Viste le tante similitudini tra falcone e airone potrebbe essere la stessa cosa.

Il meccanico mi ha consigliato di mettere solamente della guarnizione siliconica liquida nera, tipo quella arexons (e non quella rossa, si è raccomandato di non usare quella rossa). Ne va messa poca, appena un velo su entrambi i lati. Una volta richiusi i carter si toglie con facilità l'eccesso (che deve essere poco), non rimangono tracce antiestetiche e la sigillatura è migliore.

Ciao
Michele
Ex Falcone 1954
Ex V65SP
Yamaha MT09 - AG SocioSostenitore n.29/2014
Avatar utente
moderntalking
Utente Registrato
 
Messaggi: 122
Iscritto il: gio ago 14, 2008 3:31 pm
Località: Provincia di Padova

Messaggioda juanele » gio dic 31, 2009 12:14 am

Yo también lo armaría sin junta, y la dureza del trambalador es normal, especialmente con la caja sin aceite.

Saludos...


juan
Avatar utente
juanele
Utente Registrato
 
Messaggi: 29
Iscritto il: lun ott 27, 2008 5:08 am

frizione Airone ed altri pezzi mancanti

Messaggioda litoluciani » lun gen 11, 2010 3:52 am

Ciao Vanni
mi mancano alcuni pezzi de lmotore del mio Airone "stampato" , forse tu hai qualche piano che mi puo aiutare.
Ti dico i pezzi mancanti con il "catalogo di pezzi di ricambio del Airone" per dirte il mumero di pezzo

Il pezzo sul catalogo di ricambi del airone e nella tavola 7 con il numero 16 Numero di ordinazione M2121.Appartiene alla frizione. Vorrei sapere le misure e il materiale in cui e fatto.

Tavola 9 nº 23
numero ordinazione M8147( leva comando selletore cambio)
Tavola 9 nº 31 Saltarello
Tavola 9 nº36 Molla
Tavola 9 nº 83 Leva a pedale
Qualsiasi aiuta su questi pezzi mancanti e sempre benvenuta
Saluti
Lito Luciani
lito luciani
litoluciani
Utente Registrato
 
Messaggi: 19
Iscritto il: gio feb 26, 2009 10:58 am
Località: Argentina

Messaggioda gtv47 » lun gen 11, 2010 3:54 pm

Caro Lito,
Sono proprio i numeri di ordinazione che mi servono per trovare i disegni!
Per i 2 numeri che mi hai dato, eccoti accontentato:
http://i45.tinypic.com/mu97di.jpg
http://i48.tinypic.com/2vmu49x.jpg
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1508
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

pezzi mancanti airone

Messaggioda litoluciani » lun gen 11, 2010 5:04 pm

Vanni
Non ho parole..sei un grande . Mille grazie
saluti Lito
lito luciani
litoluciani
Utente Registrato
 
Messaggi: 19
Iscritto il: gio feb 26, 2009 10:58 am
Località: Argentina

Messaggioda Gio_A » mer gen 13, 2010 5:01 pm

Ciao a tutti
cerco aiuto per un altro 'dubbio' che ho riguardo al clacson / tromba elettrica.
Il mio Airone è di metà 1956 (immatricolato a Giugno '56).
Sul manuale ricambi 1a edizione (credo sia del '52) il clacson è identificato come:
"Mr. T38 Tromba elettrica"

Sul manuale ricambi 4a edizione (Marzo 1956) il clacson è identificato come:
"T 111 A Tromba elettrica"

Qualcuno sa in cosa differiscono il T38 ed il T111A?

Sul mio Airone è montata una tromba molto più recente e non so se faccio bene a montare una T38 oppure devo cercare la 'sua' T111.

Grazie per aiuto
Giorgio
Gio_A
Utente Registrato
 
Messaggi: 12
Iscritto il: sab ott 31, 2009 11:10 am
Località: Provincia sud di Torino

sella di Airone

Messaggioda litoluciani » mar gen 19, 2010 8:48 pm

Caro Vanni
E una vergogna dirlo ma.... la sella del mio Airone non e di Airone e sambra di Lambretta o una cosa del genere. Ho tutta la capacita per fare una nuova , puoi contribbuire con qualche fotografia , piano , misure , in somma quello che trovi? . L'invitazione va per il caro Vanni e pure per qualunque che puo dare una mano ,sempre sara benvenuto. Se questo Airone ritorna a volare e senza dubbio grazie a te Vanni e a i molti amici come Beppe , Giprgio ed altri che hanno aiutato. Per sempre grazie
Saluti
Lito
lito luciani
litoluciani
Utente Registrato
 
Messaggi: 19
Iscritto il: gio feb 26, 2009 10:58 am
Località: Argentina

Messaggioda roby22 » sab gen 30, 2010 2:42 pm

Nello ha scritto:Salve, mi chiamo Castiglioni Roberto, e possiedo una Guzzi Airone 250 del 1939, la prima versione con telaio in tubi della PE.
La moto è stata trovata in condizioni disastrose, verniciata color amaranto, e dopo un minuzioso restauro, la moto è stata portata agli antichi splendori. Ho voluto personalmente mantenere la stessa tonalità di quando l'ho recuperata, perchè era evidente che la vernice non era mai stata toccata, e quindi l'ho riverniciata di amaranto.
L'ASI ha rifiutato l'omologazione, dicendo che anche la prima serie dell'airone era verniciata nel classico rosso Guzzi.
Dopo aver fatto la ricerca al registro storico Guzzi, la mia moto risulta essere un febbraio 1939, quando sui libri che possiedo ho trovato scritto che la produzione ufficiale dell'airone è iniziata alla fine del marzo del 1939, quindi più di un mese dopo. Ora chiedo. E' possibile che la mia moto fosse veramente nata con colorazione amaranto? è possibile che la stessa Guzzi abbia utilizzato vecchi telai PE già verniciati, ma che comunque abbia montato il motore 4 marce? Io sono un ragazzo giovane e appassionato, e la ricerca dell'originalità per me è basilare. Vorrei semplicemente avere una risposta da qualcuno che ne sa qualcosa in più.

Saluti



Come vostre indicazioni ho richiesto il certificato alla Moto Guzzi e come dicevo è un Airone costruito nel febbraio del 1939. Su molti libri però l'Airone risulta commercializzato solo da maggio, e addirittura sull'ultimo libro dedicato all'Airone pubblicato da colombo (giorgio nada editore) un trafiletto dice che il primo esemplare dell'Airone porta il telaio 8562, mentre il mio esemplare ha un numero di telaio molto più basso. Come mai questa discrepanza di dati? Qualcuno ha notizie più specifiche riguardanti quei famosi modelli di transizione denominati PE 4marce?

Grazie

Roberto - Mantova
roby22
Utente Registrato
 
Messaggi: 3
Iscritto il: lun ott 29, 2007 2:25 pm

Messaggioda gtv47 » lun feb 01, 2010 9:59 pm

A quell'epoca i telai venivano stampigliati " alla rinfusa" ovvero si seguiva una numerazione complessiva tra tutti i modelli.Se ci sono diversi mesi di differenza, consegue che il successivo airone montato non ha il numero in più ma tanti numeri quante le moto montate in quei mesi.
Potrebbe trattarsi di un allestimento prototipo, la Guzzi dopo aver allestito prototipi succedeva che spesso li vendeva ai dipendenti, però è difficile da dimostrare.Però non posso andare oltre le supposizioni.
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1508
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Re: sella di Airone

Messaggioda adrianomol » sab feb 06, 2010 12:41 am

litoluciani ha scritto:Caro Vanni
E una vergogna dirlo ma.... la sella del mio Airone non e di Airone e sambra di Lambretta o una cosa del genere. Ho tutta la capacita per fare una nuova , puoi contribbuire con qualche fotografia , piano , misure , in somma quello che trovi? . L'invitazione va per il caro Vanni e pure per qualunque che puo dare una mano ,sempre sara benvenuto. Se questo Airone ritorna a volare e senza dubbio grazie a te Vanni e a i molti amici come Beppe , Giprgio ed altri che hanno aiutato. Per sempre grazie
Saluti
Lito


le selle le vendono intere o solo la copertura, vedi il sito "nonsolomotoguzzi"
------------------------------------------------------
adriano da roma, su airone sport, v7sport trasf. S3; T5 ex vigili urbani :)
Avatar utente
adrianomol
Utente Registrato
 
Messaggi: 832
Iscritto il: mer giu 02, 2004 8:56 am

Re: Airone

Messaggioda adrianomol » lun feb 15, 2010 9:58 pm

non riesco a trovare le puntine per l' airone. sono buone quelle del v35?
------------------------------------------------------
adriano da roma, su airone sport, v7sport trasf. S3; T5 ex vigili urbani :)
Avatar utente
adrianomol
Utente Registrato
 
Messaggi: 832
Iscritto il: mer giu 02, 2004 8:56 am

Re: Airone

Messaggioda gtv47 » ven feb 19, 2010 7:24 pm

Non mi pare siano uguali, quelle dell'airone sono all'interno del magnete e son molto diverse.
I vecchi elettrauto , per esempio Dellamano, tengono di scorta delle puntine da sostituire , intendo solo il dischetto di contatto.Molano il vecchio contatto e ribadiscono quello nuovo.
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1508
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Re: Airone

Messaggioda adrianomol » ven feb 19, 2010 7:59 pm

gtv47 ha scritto:Non mi pare siano uguali, quelle dell'airone sono all'interno del magnete e son molto diverse.
I vecchi elettrauto , per esempio Dellamano, tengono di scorta delle puntine da sostituire , intendo solo il dischetto di contatto.Molano il vecchio contatto e ribadiscono quello nuovo.
Ciao
Vanni


grazie vanni, non sapresti consigliarmi un ricambista dove prenderele? ho provato da stucchi ma le ha terminate. altrimenti, posso fare da me questo lavoro che dici? non ho capito bene come sostituire il disco di contatto vecchio conuno nuovo. come si fissa al supporto?
------------------------------------------------------
adriano da roma, su airone sport, v7sport trasf. S3; T5 ex vigili urbani :)
Avatar utente
adrianomol
Utente Registrato
 
Messaggi: 832
Iscritto il: mer giu 02, 2004 8:56 am

Re: Airone

Messaggioda gtv47 » sab feb 20, 2010 9:08 am

Normalmente le puntine sono cianfrinate sul supporto, bisogna molare la vecchia cianfrinatura liberando il forellino di fissaggio. I dischetti hanno un codolo adatto per essere cianfrinato.
Si inserisce il codolo nel foro e si ribadisce usando come riscontro ( incudine ) un oggetto in materiale tenero per non criccare la superficie platinata.
Mi avevano sconsigliato la saldatura a stagno perchè con il surriscaldamento si potrebbe sciogliere, però le moto che ho sistemato in questo modo vanno ancora bene.
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1508
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Re: Airone

Messaggioda Gio_A » ven mar 12, 2010 1:17 pm

Ciao Vanni, ciao a tutti,
sto procedendo con il controrestauro del mio airone Turismo immatricolato Luglio 1956 ed ho qualche dubbio sui trattamenti galvanici di alcuni pezzi (riferimento a catalogo ricambi ed. Marzo 1956):

I pezzi seguenti vanno cromati o bruniti?
Tav Figura Num. ordine Denominazione Quantità
12 51 T 16230 Rondella esterna per chiusura cava sulla piastra 2
12 52 T 16229 S Piastra esterna per coperchio – sinistra 1
12 53 T 16229 D Piastra esterna per coperchio - destra 1
12 57 T 16220 Coperchio per scatola porta rulli 2
14 13 T 14095 Galletto regolaggio ammortizzatori posteriori 2


I pezzi seguenti vanno verniciati neri o bruniti?
11 16 T 16510 Cavalletto sostegno moto 1
12 76 T 16300 Porta calotta per testa di sterzo 1
14 21 T 5559 Perno inferiore sul forcellone oscillante per attacco ammortizzatore 2
14 22 T 16505 Perno superiore sul forcellone oscillante per attacco ammortizzatore 2
14 40 T 16036 S Coperchio per scatola snodi Sinistro 1
14 41 T 16036 D Coperchio per scatola snodi Destro 1
15 36 11171 Coperchio copripolvere per mozzo 1
16 45 T 2645 Coperchio copripolvere per mozzo poteriore 1
16 53 T 2624 Disco tenuta parastrappi esterno 1
16 57 T 2625 Disco tenuta parastrappi interno 1

Grazie infinite come sempre…!
Gio
Gio_A
Utente Registrato
 
Messaggi: 12
Iscritto il: sab ott 31, 2009 11:10 am
Località: Provincia sud di Torino

Re: Airone

Messaggioda gtv47 » mar mar 16, 2010 7:45 pm

Ho consultato i disegni dei pezzi suindicati:
N° 16230 non dichiarato, N° 16229 e 16229s cromato ( destra e sinistra sono determinate dal lato lucidato precromatura) 16220 lucidato a specchio,
16510 cavalletto non dichiarato ( io penso verniciato nero ), 16300 non dichiarato ( penso fosfatizzato )
5559 e 16505 parkerizzato 16036 d e s fosfatizzato, 11171 e 2645 cadmiato,
2624 e 2625 non dichiarato.
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1508
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Re: Airone

Messaggioda Gio_A » mar mar 16, 2010 10:56 pm

Vanni, che dire: sei impagabile!
solo un'aggiunta: hai saltato i galletti
T 14095 Galletto regolaggio ammortizzatori posteriori
Grazie ancora
Giorgio
Gio_A
Utente Registrato
 
Messaggi: 12
Iscritto il: sab ott 31, 2009 11:10 am
Località: Provincia sud di Torino

PrecedenteProssimo

Torna a La rubrica di Vanni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CALIFORNIA@1975 e 1 ospite