Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista

il mio stornello

Il mitico Vanni Bettega cerca di dare a tutti informazioni preziose su verniciature, tecnica e storia di tantissimi modelli prodotti dalla Guzzi. Basta chiedere... prima però consultate l'archivio qui sotto, magari quello che cercate già c'è!

il mio stornello

Messaggioda gtv47 » sab nov 22, 2008 3:21 pm

Era l’inizio degli anni 60 e lavoravo presso un’azienda del mio paese, in riva al lago.
Si fabbricavano flange e io, sedicenne,lavoravo su un tornio a copiare, il Canadese II.
Nel parcheggio delle moto riservato agli operai coesistevano modelli e marche i più disparati.
C'era una Rumi scoiattolo gialla dotata di fendinebbia, una mondial bellissima colla sua camma rialzata ma tremendamente smarmittata, un tuono quando il suo proprietario , sardo, l’accendeva.
C’era una motobi imperiale 125 con una staffa tutta traforata per sostenere il silenziatore, diverse vespa, una lambretta, uno zigolo e lo stornello sport di Renzo, che abitava a Dorio.
Aveva montato il manubrio rialzato, un Tomaselli, e una sella lunga e comoda su cui con degli elastici tratteneva un plaid scozzese, si sa mai….
Un giorno avevo forato la mia bicicletta e gli chiesi di darmi un passaggio, io abitavo a Corenno e lui ci doveva passare.
Ricordo ancora le emozioni che mi dette quel pur brevissimo viaggio: altro che la vespa 150 di mio padre, quando affrontammo la curva della cappelletta mi pareva di volare!
In paese esistevano altre 5 Stornello Sport, quasi tutte modificate col manubrio alto. Solo una, color argento e nero coi filetti blu, aveva ancora i due tronchetti.
Gareggiavano spesso con Morini e Gilera ma,dato che gli stornellasti erano anche discreti manici, la vincevano sempre.
Punto di verifica era la curva della cappelletta, la si prendeva in pieno, senza scalare dalla quarta e senza mollare;
pena una figuraccia di M con quelli che se ne stavano seduti al bar che allora si trovava all’inizio del breve rettifilo in discesa.
Qualcuno ci lasciò qualche brandello del proprio corpo, su quella curva!
Se non si è ancora capito, io di quella moto ero innamoratissimo.
Tuttavia non ebbi mai la possibilità di prendermene una , finchè……
Il mese di febbraio del 2005 gironzolavo fra i vari stando del mercatino di Novegro,la domenica mattina.
Tra i cessi e il camion di Luciano te la vedo, un poì conciata ma quasi intera.
[img=http://img444.imageshack.us/img444/4782/stornellosingd9.th.jpg]
[img=http://img444.imageshack.us/img444/9397/stornellosportih3.th.jpg]

Me la guardo, rossa con un manubrio alto , la ruota dietro in acciaio, manca la catena e il carterino paracatena, la sella è la sua ma il motore è bloccato .
Chiedo se ha i documenti,
No mi dice il proprietario.
Penso: questo è capace di chiedere 800€, quanto vuoi?
400€
Va bene 300?
350!
Affare fatto!
Ah – mi dice- Ho il numero di targa !
Ok, vedo che è targata Novara.
Carico la moto sul Galaxy e me la porto a casa.
Tolgo la candela e immetto un po’ di svitol,tolgo il coperchio dell’alternatore, infilo l’attrezzo a pioli tra le finestre e dopo un leggero sforzo il volano gira!Ok, il motore non è più bloccato!
Ricovero la moto in attesa di trovare ciò che manca.
E’ a Cremona che trovo praticamente tutto, semimanubri, cerchio posteriore, carterino copricatena, testa forcella, corona posteriore, il tutto per circa 200€.

Altre 150€ serviranno per acquistare materiale di usura, da Conca a Mandello.
Inizio quindi a smontare tutto, ho deciso che la moto ben si presta per realizzare un bel conservato.
[img=http://img165.imageshack.us/img165/6244/p1010013rf5.th.jpg]
[img=http://img165.imageshack.us/img165/1184/p1010015ix4.th.jpg]
[img=http://img165.imageshack.us/img165/9636/p1010017oa5.th.jpg]
[img=http://img165.imageshack.us/img165/9636/p1010017oa5.th.jpg]
[img=http://img165.imageshack.us/img165/301/p1010018fo4.th.jpg]
[img=http://img165.imageshack.us/img165/2088/p1010009jy3.th.jpg]
[img=http://img84.imageshack.us/img84/421/p1010010tr0.th.jpg]
Però mi piace il carter lucido e le ruote belle, porto quindi a Spazzadeschi a Mandello i cerchi, i coperchi motore, i mozzi e i dischi portaceppi, le leve al manubrio e la leva cambio da lucidare.
Mi costerà una cinquantina di euri, però ne vale la pena.
Compro dal carrozziere un polish di alta qualità ( costa uno sparo !! ), preparo una mistura di vernici che assomigli al rosso consunto, i pezzi che mancavano, portatargas, carterino e testa forcella vanno verniciati e se possibile vorrei effettuare qualche ritocco laddove la vernice manca.
Sgrasso e lavo tutti i pezzi dapprima con benzina poi con shampoo auto e risciacquo.


Quando i pezzi sono asciutti comincio coi ritocchi e la verniciatura dei pochi pezzi di colore sbagliato.
Spazzolo ad uno ad uno tutti i raggi e i nippli, rivernicio i raggi immergendoli nella vernice e mettendoli poi ad asciugare su un asse tutto traforato.Poi rimonto le ruote, le centro rispettando campana e salto e tirando per bene i raggi.
Risuolo i ceppi usando ferodi appropriati e appositi rivetti.
Monto pneumatici nuovi e a questo punto le ruote son pronte.
Carteggio i ritocchi con lo scotch brite, poi comincio a passare il polisch su tutti i pezzi.
Pochi grammi di polisch, un batuffolone di cotone e tantissimo olio di gomito poi tutti i pezzi verniciati ne escono trasfigurati.
[img=http://img165.imageshack.us/img165/5619/p1010028fx9.th.jpg]
[img=http://img84.imageshack.us/img84/6035/p1010027wr8.th.jpg]
[img=http://img133.imageshack.us/img133/1426/p1010026fr9.th.jpg]
[img=http://img84.imageshack.us/img84/8016/p1010024lu9.th.jpg]
[img=http://img133.imageshack.us/img133/8601/p1010022ls8.th.jpg]
[img=http://img133.imageshack.us/img133/8857/p1010021cc9.th.jpg]
[img=http://img84.imageshack.us/img84/3391/p1010020sd4.th.jpg]
[img=http://img165.imageshack.us/img165/3113/p1010008kq5.th.jpg]

Monto decalco nuove al serbatoio, compresa la corona con le vittorie ai vasi d’argento.Chiedo al Piero Pomi se mi dà una mano per il motore, perché io di smontati non ne ho mai visti.
[img=http://img444.imageshack.us/img444/9506/p1010011gz0.th.jpg]

Mi dice di smontare tutto, pulire per bene tutti i pezzi e andare da lui, che però non ha voglia di metterci mano ma che mi indicherà ( proprio con l’indice!!) tutto quello che dovrò fare, perchè lui ha passato gli 80 e non ha più voglia di sporcarsi le mani!

Così faccio.
Mi presento da lui con la cassetta dei pezzi lavati.
Per me sono pulitissimai , ma lui camincia col controllare il filtro centrifugo:- E questo ti pare pulito?!
Sì. A me pare pulito!
No,no,no! Questo va smontato, togli qui!!
Smonto e una cascata di detriti metallici se ne esce!!Pulisco sul posto con un po di cherosene che mi presta lui, poi riprendo negli angoli secondo sue indicazioni.
Passa più di un’ora per la ripulizia, poi inizia il montaggio.
Bello avere uno che ti dice: Apri lì, serra là chiudi qui e sposta là stando attento di non rovinare qui!!
Insomma in mattinata il motore è bel che montato.
[img=http://img84.imageshack.us/img84/4707/p1010029ix0.th.jpg]

Me lo porto a casa e comincio il rimontaggio di tutta la moto.
Inizio montando il cavalletto , la forcella e il forcellone.
Poi inserisco e fisso il motore, i parafanghi i semimanubi, il faro e l’impianto elettrico.
Costruisco le trasmissioni alla maniera del Bertarini, col mio crogiolo dello stagno fuso e il barattolo di acido muriatico cotto con lo zinco.
Monto il serbatoio, metto l’olio nel motore e la benzina , collego la batteria , spingo la chiave nel faro.
Apro la benza e do una cicchettata, lascio un po di tempo durante il quale controllo il funzionamento di stop, luci e clacson
Infine abbasso il ripiano, salgo e porto in posizione la pedivella.
Un filo di gas e bruuum!!la moto parte al primo colpo!!!
Monto la targa di un’altra moto e , da criminale, metto il casco e vado a provare la moto fin sopra Castello, la strada non è mai presidiata dalle forze dell’ordine.
Senonchè incrocio il vigile del paese vicino, mi conosce e si ferma per farmi i complimenti per la moto!!
Comunque tolgo la targa e porto la moto in garage.
Dove ci resterà fino al mercatino di Novegro del 15 novembre.
Sì, perché mi son reso conto che ho un culo solo, ho la fortuna che mia moglie ama venire in moto con me e questa non è adatta, son pigro a darmi da fare nei meandri della burocrazia e allora ho deciso che la porterò a Novegro, c’è un amico che ha lo stand, gli darò una mano a piazzare i gazebo e il barbecue e metterò in esposizione il mio stornello.
Penso di chiedere 1800 €, a me è costato in totale circa 800 €, ci ho messo inoltre una cinquantina di ore e vorrei vendere le mie ore a 15€ l’una.
[img=http://img84.imageshack.us/img84/4707/p1010029ix0.th.jpg]
[img=http://img84.imageshack.us/img84/1984/pb150079la7.th.jpg]
[img=http://img133.imageshack.us/img133/1936/pb150078yz8.th.jpg]
[img=http://img133.imageshack.us/img133/2555/pb150077wq4.th.jpg]
[img=http://img165.imageshack.us/img165/1169/pb150082yd1.th.jpg]

Il numeroso pubblico passeggia davanti alla mia moto,alcuni chiedono se ha i documenti:
No – è la solita risposta.
Un olandese mi chiede il prezzo, gli dico 1800, lui se ne va e tornerà almeno una quindicina di volte ma non ha mai cercato di trattare.
Diversi mi dicono che entro sera hanno serie intenzioni di concludere.
Un signore mette mano al portafogli e mi esibisce 1000€ sull’unghia, mi dice che ci son troppe cose da sistemare su questa moto.
Mi sento un po preso per il culo e gli dico che a lui non la mollo nemmeno per 2000!!!
Infine un signore che fa parte di un motoclub mi chiede qual è l’ultimo prezzo, mi è simpatico perché lo vedo appassionato.
1500 , gli dico.
OK. Lo prendo!
Mi lascia 1000€ di caparra e verrà col resto quando ritirerà la moto.
Ciao a tutti
Vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1508
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Torna a La rubrica di Vanni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti