Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista

moto guzzi 125 2c 4t (Benelli)

moto guzzi 125 2c 4t (Benelli)

Messaggioda Ospite » ven giu 10, 2005 10:06 pm

ho posseduto come prima moto questa (consentitemelo) sciagurata guzzi bicilindrica quattro tempi che non andava nemmeno a spingerla. e' possibile sapere la sua storia. è vero come mi hanno raccontato (ma non ci credo molto) che inizialmente doveva essere quattro cilindri.
grazie e saluti.
Ospite
 

piccoli plurifrazionati

Messaggioda gtv47 » sab giu 11, 2005 7:33 am

Nella prima metà degli anni 70, De Tomaso ebbe l'idea di produrre la più piccola 4 cilindri al mondo.
Venne così approntata una 125 4 tempi e 4 cilindri.
Questo motore dava un po' di potenza solo agli alti regimi ( 12000 giri ) e di fatto andava meno dello Stornello.
Si pensò allora di raddoppiarne la cilindrata e nacque così la 254.
Rimaneva però la mancanza di una 125cc, si tolsero allora i 2 cilindri laterali ed ecco nascere la tua 125 4t.
Queste moto furono progettate a Modena,il motore era costruito e montato a Mandello, il veicolo veniva assemblato a Pesaro.
Le moto erano vendute sia col marchio Guzzi che Benelli, non ebbero il successo sperato e in breve furono fermate le linee.
Non ho mai sentito parlarne molto bene.
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Guzzi 125 2c 4t

Messaggioda Ospite » mar gen 20, 2009 2:06 pm

Sciagurata Guzzi !!!!

Fu un grandissimo rottame, aimè ne ho posseduta una nel lontano 1981, quando avevo 16 - 17 anni.
Ancora oggi non riesco a capire come una casa di prestigio come la Guzzi abbia potuto partorire un aborto simile.

I principali guai :
- Ogni 1500 - 2000 Km il motore non teneva piu il minimo, cio voleva dire che la guarnizione della testa era bruciata, l'avrò sostituuita almeno 6 volte.

- Ogni tanto il cuscinetto tella ruota libera si rompeva, il motorino d'avviamento non agganciave più l'albero motore e girava a vuoto, dovevo spingere la moto ed innestare la 2° per accendere il motore, l'avrò sostitiuto almeno 4 - 5 volte, la spesa era notevole bisognava aprire il motore.

- ricordo che ho bruciato una specie di centralina elettrica che era sotto la sella fissata al telaio, cioè l'alternatore non caricava piu la batteria, in quel' occasione la moto resto ferma per almeno 3 mesi, il ricambio sembrava irreperibile.

Le perdite d'olio che il motore aveva non le conto neanche.

la carenatura in plastica serbatoio compreso verniciata alla benemeglio dopo poco tempo la vernicie si sfogliava ed emergeva il colore rosso della plastica.

Mi ricordo che arrivai al punto di prenderla a calci dal nervoso.
Inolte la casa madre dava le prestazioni di velocità a 130 Km ora, ma la moto non ha mai superato i 105 in picchiata con il vento favorevole.

due miei coetanei comprarono uno il Benelli 125 sport bicilindrico 2 tempi, e l'altro la malanca 125 2c 2t, la guzzi alle prestazioni e affidabilità di queste moto era inparagonabile.
Perfino la Cagiva sst 125 monocilindrica 2t aveva prestazioni superiori.

Povere galletto, guzzino, arrone, falcone, quando è uscita la 125 2c 4t si saranno rivoltate nella tomba........
e gli ingegneri che figura da cioccolatai che anno fatto !!!!!!!

Eppure anch'io sono un anima Guzzista perchè ho avuto anche una 350 imola 1° serie, che ho dovuto vendere nel 1991 per motivi di spazio mi è dispiaciuto.

Quando acquistai la imola, di 2° mano con circa 5000 km consegnai la 125 al concessionario e non la volevo piu vedere.
Pensate che la concessionaria fallì dopo alcuni mesi, e dopo circa 1 o 2 anni adesso non ricordo bene, il curatore fallimentare mi scrisse a casa dicendomi che se volevo potevo ritirare la mia 125 che giaceva nei loro magazzini chiaramente invenduta.

NO NO NO NO NO TIENTELA QUEL ROTTAME !!!!!!!!! USALA TU

cordiali saluti
Ospite
 

Messaggioda gtv47 » mar gen 20, 2009 7:00 pm

La 125 4t bicilindrica nacque tra un mare di polemiche a seguito del fallimento dalla 125 4 cilindri.
Queste moto col marchio sia guzzi che benelli e fors'anche motobi erano verniciate e assemblate a Pesaro, il motore completamente prodotto a Mandello.
Dall'aborto della 125 4 cilindri (non riusciva a salire in pista col collaudatore ciccione mentre lo stornello 125 sì! ) nacque la 254.
Richiedendo il mercato una 125 4 tempi. si pensò di togliere i 2 cilindri laterali.
Il motore progettato a Modena non aveva fatto molti colaudi, venne messo in produzione come fu fatto anche per la 6 cilindri e a Modena con la biturbo senza i necessari collaudi, com'era in voga in quel periodo ( anche Lancia con la Gamma toppò alla stessa maniera )
La logica di questo comportamento era:
a me produttore il prodotto costa meno se non faccio i collaudi, lo faccio pagare meno al cliente che in cambio mi fa il collaudo preliminare segnalandomi le magagne, poi colla seconda serie metto a posto tutto e il gioco è fatto.
Peccato che quando usciva la seconda serie il prodotto era completamente sputtanato!!
Questo modo di comportarsi durò un paio d'anni, poi si capì che era un'autentica pazzia e fu abbandonato.
Il guaio è che nel frattempo le strutture atte alla messa a punto dei prototipi furono di molto indebolite.
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

125 2c 4t

Messaggioda Ospite » gio gen 22, 2009 8:43 am

Collaudi o no fatti o non fatti io non lo so, comunque che il prodotto costasse meno alla guzzi senza i collaudi podarsi anche, ma che costasse meno al cliente non è assolutamente vero, in quanto la 125 4 tempi allora era la moto piu costosa della gamma 125 al mondo io l'ho pagata 2.500.000 nel 1981.
Poi non ha senso.... un azienda non ha nessuna convenienza a eliminare i costi sul collaudo del prodotto, e controproducente.
Infatti la Guzzi oltre aver beffato i clienti ed aver fatto una figura di M...a non crederai mica che abbia guadagnato soldi !!!!
Se vendi un prodotto in garanzia che non funzione dopo ti accolli tutte le conseguenze come è giusto che sia.

Cordiali saluti
Ospite
 

Messaggioda sassi belli » ven ago 14, 2009 9:45 pm

ma dai ! come 6 negativo con una moto cosi avverinistica ! io ne ho una con 8000 km e mia figlia che compie 16 anni lunedi prox non vede l ora di usarla.. anzi se mi dici dove abiti veniamo a trovarti perchè .. ammettilo ti manca un pò quell frullare così originale... ciao v 11 le mans rosso corsa 750 breva
sassi belli
Utente Registrato
 
Messaggi: 3
Iscritto il: mer ago 12, 2009 12:52 pm
Località: vogogna (VB)

Messaggioda gtv47 » ven ago 21, 2009 6:36 pm

Penso che Guest abbia ragione!!
Però non mi pare di aver detto che la Guzzi abbia fatto un buon affare!
Ciao
Vanni
Avatar utente
gtv47
Socio Tesserato 2017
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: mer giu 02, 2004 6:03 pm

Messaggioda gippiguzzi » dom ago 23, 2009 12:00 am

Ciao a tutti,
io l'ho guidata per 15 giorni; un "prestito" dell'ex concessionario Guzzi di Trieste nell'attesa della riparazione del mio V35......o almeno dovevano essere 15 giorni perchè al decimo sono rimasto in strada a 100 chilometri da casa.....gita rovinata e 2 ore di attesa del carro attrezzi del concessionario che mi ha riportato a casa.
Correva l'anno 1983...i cellulari erano.......quelli che portavano i delinquenti in carcere !!
Comunque, tornando al discorso precedente, la Guzzi l'ha fatta....ma non mi sembra anche col marchio Benelli......guardacaso.....
Guzzista dal 1976.....for ever......
Avatar utente
gippiguzzi
Utente Registrato
 
Messaggi: 121
Iscritto il: mar mag 12, 2009 11:50 pm
Località: Trieste

Messaggioda tpilo » mer set 16, 2009 8:50 am

Un chiodo!!! L'unica definizione che mi viene in mente! Bella da sentir girare a vuoto, con quel miagolio del bicilindrico, ma per il resto... mamma che c..so di moto! Comprata (da pazzo) nuova fondo di magazzino nel '97 alla veneranda età (mia)di 25 anni, pagata 5 milioni, e rivenduta di fretta un anno dopo per un V65. Nel frattempo la m...a mi ha sputato fuori una candela, tranciata all'inizio del filetto!!! quindi, smonta tutto, manda a fresare i piani, fai boccola in bronzo... mamma mia che schifo... :evil:
La GUZZI sempre, comunque, dovunque, oggi più di ieri e meno di domani
Avatar utente
tpilo
Utente Registrato
 
Messaggi: 353
Iscritto il: gio apr 12, 2007 8:38 pm
Località: Vercelli
La/le tua/e Moto Guzzi: Galletto 175
Zigolo Lusso 98
Quota 1000

Messaggioda tpilo » mer set 16, 2009 8:52 am

P.s. la faceva anche la Benelli, con carrozzeria tradizionale.
Si chiamava 124.
La GUZZI sempre, comunque, dovunque, oggi più di ieri e meno di domani
Avatar utente
tpilo
Utente Registrato
 
Messaggi: 353
Iscritto il: gio apr 12, 2007 8:38 pm
Località: Vercelli
La/le tua/e Moto Guzzi: Galletto 175
Zigolo Lusso 98
Quota 1000


Torna a Consigli d'epoca

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite