Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Noleggiomoto.rent

progressi nei veicoli elettrici

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda age073bis » mer dic 28, 2011 2:20 am

Proprio lei :hehe:

Immagine
:sbava: :sbava:

Ciao,
Mauro.
Avatar utente
age073bis
Utente Registrato
 
Messaggi: 3383
Iscritto il: mer ago 18, 2010 1:55 pm
Località: Ancona
La/le tua/e Moto Guzzi: Florida 350
California 850

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda akr » mer dic 28, 2011 9:55 am

perchè farle brutte a benzina e belle a corrente?
ci avranno rapito qualche genio del marketing?
io e il mio califf a parigi
http://imageshack.us/g/163/l4470857.jpg/
Avatar utente
akr
Utente Registrato
 
Messaggi: 1448
Iscritto il: gio mag 27, 2010 10:41 am
Località: estremo ponente ligure
La/le tua/e Moto Guzzi: Kaliblu... la guzzi di babbo natale
special blu-grigia esemplare di razza del '99

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » mer dic 28, 2011 10:25 am

Immagine
Bella moto. Ma parte da un assunto sbagliato, di fare una moto con le prestazioni di una con un motore a scoppio.
Se si vuole un'autonomia decente bisogna tagliare parecchio il peso e le prestazioni, o usare la soluzione di Poppi, batterie accoppiate a un motore a scoppio che le ricarica (Opel Ampera etc.), soluzione forse impossibile in una moto, anche se la presenza delle batterie tampone permetterebbe di usare motori più leggeri di minore cilindrata (basta accettare di avere riprese da sparo fino a 130 all'ora e poi continuare con i 20 CV sufficienti a mantenere quella velocità, che basterebbe un motore 250 a dare).
Una moto come quella in figura potrebbe avere prestazioni eccezionali, ma avrebbe un'autonomia ridicola, c'è poco da fare. La Jamais Contente elettrica fu la prima auto a superare i 100 km/h, ma dopo un paio di km le batterie erano già scariche...
Io resto fedele al biodiesel, l'unico modo pratico di usare l'energia solare. Basta garantire che le coltivazioni siano fatte su terreni vergini e non sui campi di grano. l'Afica è grande e per la maggior parte non coltivata.

Anzi vedo più in là. In Italia ci sono parecchi territori non coltivati, per varie ragioni (una è che conviene di più comprare i prodotti agricoli dall' Africa). Potrebbe esistere un'associazione privata che promuovesse la coltivazione delle aree agricole non utilizzate per produrre biodiesel, e i cui membri si impegnassero a usare per le loro auto solo il biodiesel prodotto dai terreni dell'associazione. L'iniziativa si potrebbe anche allargare alla coltivazione di alberi da usare per il riscaldamento delle case. Insomma sarebbe un'economia completamente autosufficiente dal punto di vista energetico. Con l'attuale attenzione mediatica per le energie rinnovabili e le emissioni di CO2, credo che una simile iniziativa troverebbe consenso.
Dico subito che sarebbe un'operazione di nicchia, perchè in Italia non ci sono abbastanza aree agricole per tutti; ma sarebbe un modo di usare aree non utilizzate. E potrebbe estendersi ad aree agricole africane, dando la garanzia di non sfruttare aree già usate per coltivazioni alimentari, di rispettare l'ambiente etc. Si tratta solo di cominciare.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 27806
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda SStartaruga » mer dic 28, 2011 12:16 pm

Cane ha scritto:
SStartaruga ha scritto:l'elettrico non sposta l'inquinamento per definizione...

Spieghi meglio questa affermazione?

SStartaruga ha scritto:ma svincola la forza motrice dal modo di produrre energia,


per produrre energia elettrica ci sono tanti modi, e anche cambiando il modo di produrla non cambia l'utilizzo dell'energia elettrica.

ripeto, l'elettricità che usi a casa che arrivi da una centrale nucleare o da una diga non cambia l'uso che ne fai, mentre per produrre benzina serve il petrolio, e la combustione della benzina inquina, sempre e per forza.

se si gestisce bene la produzione di energia e lo smaltimento di batterie l'inquinamento diminuirà
Francesco - chiamatemi SS
Avatar utente
SStartaruga
Utente Registrato
 
Messaggi: 3945
Iscritto il: mar feb 06, 2007 4:00 pm
Località: + o - Padova
La/le tua/e Moto Guzzi: ex California Stone

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda irongate » mer dic 28, 2011 12:32 pm

sono convinto che i progressi a livello di autonomia ed effettiva fruibilita'
dei veicoli elettrici siano stati fatti, le ragioni del fatto che non siano sul mercato
in modo competitivo sono da ricercare in una serie di concause :
il livello di industrializzazione dei prodoti di questo tipo e'
agli albori in quanto i numeri della richiesta son ancora bassi e
, di conseguenza, i prezzi sono alti , la rete distributiva della corrente
non e' in grado ,allo stato attuale delle cose , di fornire il quantitativo
di energia necessario ad un parco auto elettrico di una certa consistenza ,
non ultimo l'utenza e' per ora poco incline all'uso di veicoli che non siano
a scoppio come quelli tradizionali.

il passaggio all'ibrido seriale sara' fondamentale all scopo di permettere
alla rete elettrica di adeguarsi e alla tecnologia di diffondersi permettendo un risparmio
notevole di risorse petrolifere.

vedo i paesi emergenti piuttosto facilitati dal punto di vista del discorso
relativo alla mentalita' legata alla "guida elettrica" rispetto a quella tradizionale
in quanto certe abitudini sono meno radicate che da noi e anche perche'
in fondo la tecnologia relativa alla mobilita' elettrica e' abbastanza
semplice e facilmente replicabile senza troppo sforzo.

a me un'automobile utilitaria ibrida seriale piacerebbe , per la moto,
dato che la considero una passione, rientro nella categoria degli utenti legati all'uso dei veicolo tradizionali .....
ignorante perenne.....
Avatar utente
irongate
Utente Registrato
 
Messaggi: 2199
Iscritto il: mar ott 28, 2003 8:53 pm
Località: val trebbia
La/le tua/e Moto Guzzi: califo(ggia)rnia stone
v11 lemans (tamya)
Norge Bianca

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda EuroFrank » gio dic 29, 2011 11:23 am

La Renault sta investendo abbastanza in questo ambito, ha già tre modelli disponibili (http://www.renault.it/gamma/gamma-ze/) che sta inziando a promuovere proprio adesso.

I prezzi sono vicini a quelli di auto "tradizionali" e le batterie vengono sempre noleggiate (un centinaio di euro all'anno) in modo che renault gestisca il ciclo di vita compreso lo smaltimento.

Se ho capito bene aggiungeranno altri due modelli tra cui uno un po' più sportivo nel giro di pochi mesi.

A me la più piccola non dispiace, costa come una moto ma per fare casa/ufficio ed entrare in centro mi sembra eccezionale.

Ciao!

Franco
V11 Le Mans RC
V35 Imola II
Avatar utente
EuroFrank
Utente Registrato
 
Messaggi: 2005
Iscritto il: dom ott 30, 2005 9:48 pm
Località: Bologna e Milano

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » gio dic 29, 2011 11:43 am

EuroFrank ha scritto:La Renault sta investendo abbastanza in questo ambito, ha già tre modelli disponibili (http://www.renault.it/gamma/gamma-ze/) che sta inziando a promuovere proprio adesso.

Non riesco nei dati tecnici a vedere l'autonomia di queste auto, sono cieco?
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 39977
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda imoladoc » gio dic 29, 2011 12:35 pm

Nella mole incredibile di NON informazioni del sito, suppongo che per canone di noleggio delle batterie
si intenda 'mensile' ...

Se togli il costo delle batterie, l'auto dovrebbe costare MENO di una vettura normale !
imoladoc
 

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » gio dic 29, 2011 1:02 pm

imoladoc ha scritto:Nella mole incredibile di NON informazioni del sito, suppongo....

Ma fanno addirittura cagare, ma che c'incastra nei dati tecnici di un'auto elettrica una tabella dei consumi come questa sotto? :evil:
Puntano tutto sull'emotivita' dello sprovveduto, e quello che vorresti sapere veramente perche' e' quello che conta non ce lo mettono.... :twisted:

CONSUMI

Ciclo urbano (in L/100km) 0
Ciclo extra-urbano (in L/100km) 0
Ciclo misto (in L/100km) 0
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 39977
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Poppi » gio dic 29, 2011 1:43 pm

...un buon motivo per non comprarla ...
Sergio - In attesa di una Guzzi come dico io.
Avatar utente
Poppi
Utente Registrato
 
Messaggi: 5661
Iscritto il: lun ott 27, 2003 9:28 am
Località: Genova

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » gio dic 29, 2011 4:16 pm

E c'è un'altra cosa poco chiara, il numero di posti. Nella tabella dicono 2 in linea (che significa?) ma poi dalle foto non si capisce dove sta il passeggero, e poi la tabella dà un crico massimo di 110 chili..
Insomma è uno scooterino elettrico che costa come una moto (7000 euro+90 euro al mese può anche starci) ma anche con la scomodità di una moto. Quei finestrini aperti non riparano certo dalla pioggia.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 27806
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda EuroFrank » gio dic 29, 2011 6:29 pm

imoladoc ha scritto:Nella mole incredibile di NON informazioni del sito, suppongo che per canone di noleggio delle batterie
si intenda 'mensile' ...

Se togli il costo delle batterie, l'auto dovrebbe costare MENO di una vettura normale !


Mi sa che sul noleggio hai ragione, credo che sia mensile, anche su questo non sono molto chiari.

In effetti la scheda tecnica è un po'... ad minchiam, per dirla alla Scoglio ;)

Qui ci sono dati un po' più interessanti, pare che abbia 100km di autonomia:

http://www.renault-ze.com/it-it/gamme-v ... e-770.html

Ma se ci togliamo la scorza da criticoni guzzisti secondo me il segnale è positivo, uno dei grandi costruttori mondiali di auto ci sta investendo dei soldi ed ha presentato dei modelli a prezzi accettabili. Tutto è migliorabile ma almeno questi sono partiti, FIAT mi sa che sull'elettrico anora non ha fatto nulla di serio, se non ricordo male c'erano delle panda elettriche un po' di tempo fa ma credo che fossero un esperimento.

Ciao!

Franco
V11 Le Mans RC
V35 Imola II
Avatar utente
EuroFrank
Utente Registrato
 
Messaggi: 2005
Iscritto il: dom ott 30, 2005 9:48 pm
Località: Bologna e Milano

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » gio dic 29, 2011 6:42 pm

EuroFrank ha scritto:Tutto è migliorabile ma almeno questi sono partiti, FIAT mi sa che sull'elettrico anora non ha fatto nulla di serio...

Se non ha fatto nulla la Fiat vuol dire che c'e' ancora tempo prima che sia una cosa di massa...

Ricordo che la Fiat fu l'unica casa automobilistica che non acquisto' i diritti del Wankel... ;)
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 39977
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » gio dic 29, 2011 6:48 pm

EuroFrank ha scritto:Qui ci sono dati un po' più interessanti, pare che abbia 100km di autonomia:

http://www.renault-ze.com/it-it/gamme-v ... e-770.html

Peso a vuoto 450kg, potenza 5cv, ma dove cacchio va... :lol

Vabbe', il sito fa cagare, magari ho letto male io...
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 39977
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda NIGHTCAP » gio dic 29, 2011 10:35 pm

Cane ha scritto:Non riesco nei dati tecnici a vedere l'autonomia di queste auto, sono cieco?



per la twizy

100 km autonomia

2 posti il passeggero dietro al pilota

2 versioni e due potenze

una raggiunge i 45 orari e l'altra gli 80 km/h
Solo pochi uomini possono dare del tu al mare, ma non glielo danno!
Avatar utente
NIGHTCAP
Utente Registrato
 
Messaggi: 5296
Iscritto il: mar mar 10, 2009 12:47 am

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Poppi » gio dic 29, 2011 10:39 pm

Cane ha scritto:
EuroFrank ha scritto:Tutto è migliorabile ma almeno questi sono partiti, FIAT mi sa che sull'elettrico anora non ha fatto nulla di serio...

Se non ha fatto nulla la Fiat vuol dire che c'e' ancora tempo prima che sia una cosa di massa...

Ricordo che la Fiat fu l'unica casa automobilistica che non acquisto' i diritti del Wankel... ;)


La FIAT bocciò il progetto di quella che è diventata la Golf dicendo che una vettura del genere non avrebbe mai avuto successo ... :rolleyes:

Roba che nemmeno i diversamente manager piaggio potrebbero dire sotto l'effetto di stupefacenti provenienti da urano !!!! :lol
Sergio - In attesa di una Guzzi come dico io.
Avatar utente
Poppi
Utente Registrato
 
Messaggi: 5661
Iscritto il: lun ott 27, 2003 9:28 am
Località: Genova

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » gio dic 29, 2011 11:08 pm

Poppi ha scritto:La FIAT bocciò il progetto di quella che è diventata la Golf dicendo che una vettura del genere non avrebbe mai avuto successo ... :rolleyes:


Si, ma non crederai che se l'avesse fatta la Fiat dell' epoca, con le carrozzerie che prendevano la ruggine dopo due mesi, avrebbe avuto lo stesso successo... :rolleyes:

Quella era (e') la potenza industriale, di qualita', e di marchio della volkswagen, come adesso anche della bmw...
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 39977
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda ranabout » ven dic 30, 2011 9:30 am

Poppi ha scritto:La FIAT bocciò il progetto di quella che è diventata la Golf dicendo che una vettura del genere non avrebbe mai avuto successo ... :rolleyes:

da quello che sapevo io è la golf(1974) che è nata come copia carbone della 128 (1969), con quelli di wolfsburg che sezionavano pezzo pezzo le fiat nei loro stabilimenti per poi copiarli e migliorarli... mi pare che non sia una cosa nemmeno tanto rara nell'ambito dell'auto, sia a quei tempi sia oggi...
Chi Vespa mangia le mele, chi Guzzi s'attacca ar cà...! >:(
Avatar utente
ranabout
Utente Registrato
 
Messaggi: 19368
Iscritto il: mer set 19, 2007 8:53 am
Località: Contigliano (Rieti)
La/le tua/e Moto Guzzi: Nevada 750 '97 Brunilde defunta. :'(

Ntx 750 pa=>civile PezzoDeFero®

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Gatto del Cheshire » ven dic 30, 2011 10:41 am

Sì però la Golf non si arrugginiva.
Se ricordo bene la Golf assomigliava molto alla 127 (e guarda caso era disegnata da Giugiaro).
Immagine
Immagine

E fu la prima a montare un motore Diesel veloce (un 1500 cc di 50 CV) che, con la crisi petrolifera di allora, fu subito un successo.
Avatar utente
Gatto del Cheshire
Utente Registrato
 
Messaggi: 27806
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:34 am
Località: Milano
La/le tua/e Moto Guzzi: ex Gilera Arcore 125
ex Kawa Z400
ex Breva 750
ora YBR 250

Re: progressi nei veicoli elettrici

Messaggioda Cane » sab lug 14, 2012 10:49 pm

Ho scoperto che per tutti i veicoli elettrici Renault la batteria e’ “obbligatoriamente” a noleggio... :rolleyes:

Siccome costa di noleggio circa 100€ al mese, corrispondono a circa 1200km al mese fatti con un diesel, a circa 1800 fatti con gas, ecc... :aaah:

Poi devi aggiungere il costo della ricarica.... :lol
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2020
 
Messaggi: 39977
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

PrecedenteProssimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 116 ospiti