Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Noleggiomoto.rent

EICMA 2017

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: EICMA 2017

Messaggioda Frankie71 » ven dic 01, 2017 6:10 pm

Cane ha scritto:
giancarloessezeta ha scritto:
Strano che a nessuno (?) sia mai venuto in mente di mettere il motore del cinquino su una moto. L'hanno fatto con i NSU, i Citroen 2CV, perfino col 903 della 127/A112...

Quello del cinquino e' enorme e inadatto...impossibile...(potenza ridicola...)

Oltretutto su una moto il motore deve essere anche "bello"...


Beh, tutto si può fare, ma non è detto che abbia senso farlo ;) in generale cmq ha molto più senso fare un trapianto moto-> auto che non il contrario...una 500 col motore (e cambio) del Yamaha XJ 1300 l'ho guidata ed è stata un'esperienza molto...interessante, il viceversa sarebbe senza senso :D.

Perchè i motori motociclistici sono più leggeri e potenti (nel senso di potenza specifica) rispetto a quelli automobilistici*, quindi a metterli su un'auto si guadagna potenza e si risparmia peso, a fare il viceversa aumenti il peso e diminuisci la potenza..non esattamente una genialata.


* con qualche eccezione, il 1400 serie grossa Guzzi in realtà ha cilindrata e potenza specifica da automobile, 1400 cc per 100 cv circa...con la differenza che un 1400 da 100 cv automobilistico sarebbe come minimo a 3 se non 4 cilindri, quindi sarebbe molto più facile raggiungere quella potenza.
Frankie71
Utente Registrato
 
Messaggi: 296
Iscritto il: gio nov 16, 2017 10:31 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Breva 750

Re: EICMA 2017

Messaggioda giancarloessezeta » ven dic 01, 2017 6:23 pm

Frankie71 ha scritto:
Cane ha scritto:
giancarloessezeta ha scritto:
Strano che a nessuno (?) sia mai venuto in mente di mettere il motore del cinquino su una moto. L'hanno fatto con i NSU, i Citroen 2CV, perfino col 903 della 127/A112...

Quello del cinquino e' enorme e inadatto...impossibile...(potenza ridicola...)

Oltretutto su una moto il motore deve essere anche "bello"...


Beh, tutto si può fare, ma non è detto che abbia senso farlo ;) in generale cmq ha molto più senso fare un trapianto moto-> auto che non il contrario...una 500 col motore (e cambio) del Yamaha XJ 1300 l'ho guidata ed è stata un'esperienza molto...interessante, il viceversa sarebbe senza senso :D.

Perchè i motori motociclistici sono più leggeri e potenti (nel senso di potenza specifica) rispetto a quelli automobilistici*, quindi a metterli su un'auto si guadagna potenza e si risparmia peso, a fare il viceversa aumenti il peso e diminuisci la potenza..non esattamente una genialata.


Beh, negli anni '60 - 80 qualche realizzazizone c'era stata.

La meglio riuscita è stata la Mu(e)nch Mammoth TT 1200 che montava l'NSU TT raffreddato ad aria.

Immagine

Ma poi ripeto: motore del 2CV su telaio simil-Bmw, del 127 per consentire l'uso alternato dei due veicoli (si montava e smontava per usare la moto quando non serviva portarsi appresso la famiglia).

So anch'io che un'auto leggera con un motore da moto pompato diventa una libidine... ma parlo di STORIA AVVENUTA
E come disse Lui:"prendete, e guidatene tutti!"SP1000 Walrus
Avatar utente
giancarloessezeta
Utente Registrato
 
Messaggi: 9534
Iscritto il: lun nov 03, 2003 5:06 pm
Località: tra MB e LC
La/le tua/e Moto Guzzi: SP1000 the Walrus (Tricheco)
V35-II Bienaimée
Tango 250 Rieju che da grande vorrebbe diventare un Griso

Re: EICMA 2017

Messaggioda Elk » ven dic 01, 2017 7:00 pm

Charlie ha scritto:mentre il bicilindrico del V7 era nato per andare sul cinquino......

...ancora?! :rollin
Avatar utente
Elk
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 4579
Iscritto il: gio ago 20, 2009 3:16 pm
Località: Svizzera
La/le tua/e Moto Guzzi: California EV - '98 - Lizbeth
V10 Centauro '97 - Centauro, what else?
1100 T3 California '95 - Cinghiala
(ex) SP 1000 VG - '83 - Baghera
850 T3 California '77 - Marilyn
Nuovo Falcone ‘72 - ...è capitato, potevo non salvarlo?
Stornello Sport America - '66 - Il Mulo

Re: EICMA 2017

Messaggioda FlyOne » sab dic 02, 2017 12:28 am

gimpo ha scritto:Tanto per allungare il brodo in attesa di news sulla V85:
sulla mia Stelvio del 2010 c'é il radiatore dell'olio usato per raffreddare le teste, ma... non c'é alcuna valvola termostatica! :look:
Come la mettiamo?


Che quell'olio li non lo devono usare per friggere le cotolette, quindi non interessa a nessuno a che temperatura va
va raffreddato e basta, tanto più di quello, con il radiatore, non si raffredda né si scalda, è olio...

Ma io non ne capisco nulla...Ho tirato a indovinare. Secondo me è superflua.
MOO-TOO GUZZIIII LA RALLA LA RALLA LA LA!
Avatar utente
FlyOne
Utente Registrato
 
Messaggi: 2106
Iscritto il: sab dic 11, 2004 2:25 am
Località: ancona
La/le tua/e Moto Guzzi: MGX-21 Aquila Reale.
L'Astronave Madre.

Re: EICMA 2017

Messaggioda gimpo » sab dic 02, 2017 1:13 am

Grazie ancora una volta a DogW e Frankie, ho imparato di più in questi pochi post con voi che con diversi chili di articoli di Mototecnica. E non lo dico per piaggieria.

Siccome anche oggi non arrivano notizie fresche del V85 mi permetto di allungare ancora un pò di più il brodo e svelarvi uno scoop sensazionale: sulla Stelvio l'alloggiamento per la valvola termostatica esiste, ma non è mai stata montata.
Il fatto curioso è che sul manuale di officina (pagina 177) essa è riportata, ma in realtà si tratta di un errore. Le foto si riferiscono ad un altro motore, probabilmente quello di un California. Vi risulta?
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 1021
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: EICMA 2017

Messaggioda Frankie71 » sab dic 02, 2017 4:06 pm

gimpo ha scritto:Grazie ancora una volta a DogW e Frankie, ho imparato di più in questi pochi post con voi che con diversi chili di articoli di Mototecnica. E non lo dico per piaggieria.

Siccome anche oggi non arrivano notizie fresche del V85 mi permetto di allungare ancora un pò di più il brodo e svelarvi uno scoop sensazionale: sulla Stelvio l'alloggiamento per la valvola termostatica esiste, ma non è mai stata montata.
Il fatto curioso è che sul manuale di officina (pagina 177) essa è riportata, ma in realtà si tratta di un errore. Le foto si riferiscono ad un altro motore, probabilmente quello di un California. Vi risulta?


Guarda, io qua sono (letteralmente) l'ultimo arrivato e quello che so, lo so solo perchè sono un gran curiosone e rompo sempre le balle a chi ne sa più di me :asd:
Nel caso specifico, i motori Guzzi non li conosco molto bene, diciamo che so quello che sa un qualsiasi appassionato di moto, più quello che sto scoprendo pian pianino dopo che ho preso la Brevina, un pò perchè potrebbe tornarmi utile, un pò perchè è una questione di principio, devo sapere tutto di com'è fatta la mia moto, la mia auto, la mia bici, la mia chitarra, il mio computer ecc ecc (l'ho già detto che sono curioso?).

Quindi per la questione della valvola termostatica lascio rispondere chi ne sa più di me, però due osservazioni le faccio:

1) non ti fidare mai troppo di quello che dicono i manuali, o perlomeno, considera che sono scritti per essere letti dall'utente medio, che, anche nel caso delle moto, ha un livello di interesse e conoscenza molto inferiore a quello dell'utente medio di un forum di appassionati.
Quindi tante cose vengono scritte per "precauzione" e altre vengono omesse, perchè non sono fondamentali e non verrebbero comunque capite.
Diciamo che a seguire i manuali non sbagli mai, ma se vuoi davvero capire, meglio parlare con gente del mestiere (non il Tonino 'o Scienziato di turno, ovviamente, ma gente seria, i nomi dei concessionari/meccanici Guzzi seri li conosciamo tutti bene direi..).
Per dire, sul manuale del mio camper (Ducato del 2001) c'è scritto di cambiare la cinghia di distribuzione a 120k km, ma pensando all'utilizzo medio di un Ducato, che 120k km li fa in un periodo che va dai 2 ai 3 anni. Il mio camper dal 2001 (preso nuovo) ad oggi ne ha fati 170mila, e la cinghia l'abbiamo già fatta due volte, perchè la gomma col tempo si usura e anche se coi km sei ben tranquillo, rischi di romperla e restare a piedi.
Quindi, nel caso di un camper che ha una percorrenza molto inferiore, il consiglio è di cambiarla sui 70-80mila km, cosa che qualunque meccanico Fiat serio può confermare. Sul manuale però non era scritto, mentre sul manuale dei Ducato (e IVECO Daily) nuovi, c'è un'apposita sezione dedicata ai telai "uso camper/motorhome", con le precauzioni specifiche del caso. MA se il mio meccanico di fiducia (nemmeno ufficiale Fiat tra l'altro, ma conosce molto bene il suo lavoro e i motori..) non ce l'avesse detto, magari ci saremmo trovati in Ungheria o in Portogallo col camper fermo e una bella marmellata di valvole e pistoni...
2) Nel caso specifico, tieni presente che i costruttori italiani sono noti per essere geniali, quanto approssimativi nell'ingegnerizzazione di alcuni veicoli (auto o moto che siano).
Caso eclatante l'Alfasud, un progetto sulla carta molto buono, con soluzioni innovative per l'epoca, mandato completamente in vacca per una serie di risparmi assurdi - decisi da chi faceva i conti e non capiva una fava di macchine - in produzione, tipo cambio a 4 marce su un'utilitaria che voleva essere sportiva, niente contagiri, sedili in plasticaccia, lamiere con il trattamento antiruggine volutamente "leggero" perchè "tanto a Pomigliano non piove mai, e una volta che l'auto è fuori garanzia (6 mesi all'epoca..), non è un problema nostro se arrugginisce", ecc ecc.
Sicuramente anche chi conosce bene la storia Guzzi avrà aneddoti simili da raccontare (mi viene da pensare alla vicenda del motore VA10 che, mi sbaglierò, ma a quanto so io, un progetto eccellente stroncato dalla direzione - perchè cambia la fabbrica, cambia il periodo, cambia il prodotto, ma siamo sempre alle solite...), quindi tutto sto pippone per dire...non mi stupirebbe se il motore fosse stato progettato con la valvola, poi si è deciso di farne a meno "che tanto è uguale e risparmiamo un pò" (che per assurdo...è pure vero in un certo senso, non credo che il tuo giudizio sulla tua moto cambi perchè non hai la valvola termostatica, nè nessuna Stelvio immagino si sia mai rotta per quel motivo..), mentre magari per qualche oscuro motivo sul California l'hanno montata...
Frankie71
Utente Registrato
 
Messaggi: 296
Iscritto il: gio nov 16, 2017 10:31 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Breva 750

Re: EICMA 2017

Messaggioda gimpo » sab dic 02, 2017 10:40 pm

Mah! Diciamo che al 99% concordo con te, comunque il "manuale officina" è destinato ai meccanici, dunque dovrebbe avere un certo grado di affidabilità. Molti appassionati del fai-da-te vi si sono affidati senza grossi problemi. Ad esempio, tutte le coppie di serraggio sono perfette.
Di più non so, perché non sono in grado di giudicare se su un manuale sia scritta una boiata o meno.

Direi che tutte le case cercano di risparmiare, la chiamano "ingegnerizzazione del prodotto", ma in realtà è un operazione che cerca di risparmiare il risparmiabile. Un caso eclatante sono le forcelle della GS, che a tutt'oggi è un caso tutt'altro che chiuso. Iniziano a ritornare in officina addirittura i primi GS nuovi di pacca appena usciti di fabbrica. E tutto questo perché? Perché qualche genio ha deciso di risparmiare sostituendo "l'onerosa" filettatura degli steli con una più veloce ed economica crimpatura a freddo. Roba da prendere il tizio in question ed appenderlo... per le testate! :)
Insomma, se Atene piange anche Sparta non ride.

Parlando di cose serie, mi piacerebbe sapere se il California ce l'ha la valvola termostatica o meno. Ma è solo per pura curiosità.
Alla fine della fiera mi sembra di capire che il raffreddamento a liquido non sia tutta questa gran necessità per motori non-sportivi con potenze pari od inferiori a 100CV/litro.

Sempre se ho capito bene, i benefici sono sopratutto di tipo "meccanico", ovvero migliori e più precisi accoppiamenti fra il pistone ed il cilindro.
Mi rimane però un dubbio: visto che il pistone non è toccato da alcun liquido di raffreddamento (sistema Suzuki-SACS escluso), non rimane sempre e comunque una componente molto più calda rispetto al resto del motore?
In altre parole, la migliore "stabilità" della temperatura in un motore raffreddato a liquido è circoscritta a tutte le componenti intorno al pistone. Ma il pistone ne rimane sostanzialemente escluso. Le sue temperature d'esercizio dovrebbero essere le stesse di un motore raffreddato ad aria. O no?

(Quanto sopra è un mega super-esercizio di allungamento del brodo con l'aggiunta di salsine varie.)
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 1021
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: EICMA 2017

Messaggioda GA60 » sab dic 02, 2017 11:06 pm

Non vorrei apparire polemico ma questo post, ormai, sa di cazzeggio. E, allora, vorrei dire la mia. Da questa dirigenza, spero di sbagliarmi, aspetto niente, come da quelle che si sono succedute da don Alejandro De Tomaso i n poi. La Guzzi ha smesso di avere quella fantasia e quel coraggio che l'ha portata ad essere la Moto. Sarebbe, qui, retorico riportare le vittorie e le innovazioni .....
Oggi e' impensabile, se non dietro massicci investimenti, inseguire certi marchi. Non ci sono,ripeto, fantasia e coraggio e, soprattutto, persone che abbiano un cuore e non solo grafici. Io non ho ricette da dare, vorrei solo che chi prende decisioni si fermasse un istante a guardare al passato ......che e' piu presente del presente!
GA60
Utente Registrato
 
Messaggi: 514
Iscritto il: mer lug 11, 2012 4:04 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Le Mans 1000 - 1200 Sport 4v ABS

Re: EICMA 2017

Messaggioda giancarloessezeta » dom dic 03, 2017 12:18 am

Ma che state a di'?

Questa è una Esse-Pi-A. Non un'opera pia, o un club di sognatori.

Se hanno deciso di fare una moto un poi' più avanzata rispetto alle precedenti, avranno fatto bene i calcoli per soddisfare una tendenza di mercato (di cui ha già beneficiato la serie V7te) investendo il minimo necessario; ma nulla di più.

AVrebbero potuto (e forse invece già l'hanno fatto?) utilizzare le competenze Piaggio nel campo dei monocilindrici SOHC di cilindrata unitaria intorno ai 350 - 450 cc. producendo un motore leggero, moderno, affidabile e poco assetato.

Ma le linee di produzione e gli stampi costano, si ammortizzano solo su produzioni elevate e quindi richiedono fidi bancari cospicui.... non è detto che vogliano (non che possano!) permetterselo.

Queste aziende pianificano peggio dei paesi ex-comunisti... e gli azionisti e gli analisti guardano le trimestrali, la borsa chiude giornalmente tirando i conti...

Quindi non mi aspetto nulla di eclatante, di coraggioso, di visionario.

Tutto il resto sa di fumo; ma quello ormai i ristoranti lo comprano in bomboletta spray già pronto, mica gli serve cucinare qualcosa di buono per farcelo sentire.

:nono:
E come disse Lui:"prendete, e guidatene tutti!"SP1000 Walrus
Avatar utente
giancarloessezeta
Utente Registrato
 
Messaggi: 9534
Iscritto il: lun nov 03, 2003 5:06 pm
Località: tra MB e LC
La/le tua/e Moto Guzzi: SP1000 the Walrus (Tricheco)
V35-II Bienaimée
Tango 250 Rieju che da grande vorrebbe diventare un Griso

Re: EICMA 2017

Messaggioda Filo63 » dom dic 03, 2017 12:35 am

GA60 ha scritto:Oggi e' impensabile, se non dietro massicci investimenti, inseguire certi marchi.

Non so a quali marchi ti riferisci, ma credo che la Guzzi possa sopravvivere solo se crea moto una propria linea originale, caratteristica altrimenti è destinata a fallire.
Questo semplicemente perchè le grandi case (Honda, Bmw, ecc.) possono permettersi di industrializzare maggiormente il prodotto riducendo i costi.
Recentemente ho sistemato una Honda (possiedo una Breva) e si vede nettamente la differenza, i pezzi Honda sono ottimizzati sia nella forma che nei materiali adatti per produzione di grandissima serie.
In sintesi a una casa come L'Honda lo stesso pezzo costerà molto meno producendone in grande quantità rispetto ad quello prodotto dal nostro amato Marchio.
Per questo sono costretti a creare dei prodotti (moto) non direttamente in concorrenza con alcune grandi case.

Io credo che la V85 sia destinata al successo e che la vedremmo tra le prime 10 moto più vendute in Italia, a meno che non facciano qualche cazzata di troppo o ritardino l' arrivo moto nei concessionari.
Filo63
Utente Registrato
 
Messaggi: 100
Iscritto il: ven ago 05, 2011 9:43 am
Località: Arsiero (VI)
La/le tua/e Moto Guzzi: Moto Guzzi Breva 1100

Re: EICMA 2017

Messaggioda gimpo » dom dic 03, 2017 1:04 am

@giancarloSZ

come darti torto?
Però partiamo da fatti assodati:

1. che a Piaggio il settore moto interessi poco o nulla è un fatto assodato, loro fanno i soldi con gli scooter.
2. che la Guzzi adesso non esisterebbe se non l'avesse rilevata la Piaggio è un altro fatto assodato
3. che la Guzzi abbia venduto col contagocce anche quando aveva una gamma interessante di moto (breva, griso, norge, stelvio, etc. etc.) è un altro fatto assodato

A questo punto, vista la ritrosia degli italiani a comprare italiano, vogliamo veramente continuare tirare addosso delle pietre addosso a Piaggio? Lo dico io che non sono assolutamente un smpatizzante dei "geni" di Pontedera.
Anzi, sinceramente mi stupisco del coraggio espresso con la V85, che avrà un ottimo successo di vendite a mio avviso (una sarà la mia!)

Honda ha venduto qualcosa come un milione e mezzo di ciclomotori "Cub" nel sud-est asiatico per "finanziare" il settore moto. BMW-moto "ciuccia" idee e progetti riclando idee e soluzioni del settore auto. KTM vende 390 in fatti in thailandia/vietnam nello stesso sud-est asiatico.
Insomma, ognuno di questi "grossi" produttori ha un serbatoio da cui attingere se le cose si mettono male con le vendite moto. Solo un anno e mezzo fa Piaggio ha iniziato a muoversi nel sud-est asiatico.

P.S: Honda, tra le altre cose, ricava altri soldi anche da altri produttori asiatici che costruiscono i suoi scooter su licenza.
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 1021
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: EICMA 2017

Messaggioda Cane » dom dic 03, 2017 10:24 am

Filo63 ha scritto:
GA60 ha scritto:Io credo che la V85 sia destinata al successo e che la vedremmo tra le prime 10 moto più vendute in Italia, a meno che non facciano qualche cazzata di troppo o ritardino l' arrivo moto nei concessionari.

Anch'io credo se la mettano in commercio con le caratteristiche dichiarate, e la forma piacevole che ha, abbia successo....

Detto questo, non sono tranquillo sul motore, troppo mistero e lati oscuri...

DogW dice che per commercializzarlo nel 2018 deve essere da ben oltre un anno che gira al banco, speriamo... :rolleyes:
Paolo
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 33370
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: EICMA 2017

Messaggioda Dogwalker » dom dic 03, 2017 10:26 am

gimpo ha scritto:1. che a Piaggio il settore moto interessi poco o nulla è un fatto assodato, loro fanno i soldi con gli scooter.

Non è un fatto assodato. Piaggio ha comprato Aprilia, dopo aver provato a comprare Cagiva, perchè voleva produrre moto. In Aprilia ha investito, e continua ad investire, l'ira di Dio. Ad Aprilia, negli anni successivi all'acquisizione, è stata fornita una gamma di motori motociclistici che neanche Honda ne ha tirati fuori così tanti in così poco tempo.

DogW
Attività Neurali Avanzate ®
Avatar utente
Dogwalker
Utente Registrato
 
Messaggi: 25150
Iscritto il: lun ott 27, 2003 8:32 pm

Re: EICMA 2017

Messaggioda Goffredo » dom dic 03, 2017 10:43 am

gimpo ha scritto:
Però partiamo da fatti assodati:

1. che a Piaggio il settore moto interessi poco o nulla è un fatto assodato, loro fanno i soldi con gli scooter.


Falso: gli investimenti di Piaggio nel brand 100% motociclistico Aprilia sono stati STELLARI.

gimpo ha scritto:2. che la Guzzi adesso non esisterebbe se non l'avesse rilevata la Piaggio è un altro fatto assodato.


Falso: Nel 2004 Aprilia fece bancarotta: Guzzi aveva per la prima volta dopo decenni veniva da tre saloni internazionali positivi con una gamma pronta. Era più che appetibile. L'unica cosa che sappiamo è che Piaggio nel 2008 l'ha chiusa come società.

gimpo ha scritto: 3. che la Guzzi abbia venduto col contagocce anche quando aveva una gamma interessante di moto (breva, griso, norge, stelvio, etc. etc.) è un altro fatto assodato.


E come fai a separare questo dato dalle strategie di mercato??? Prezzi? Rete? Ricambi? Hai voglia....

gimpo ha scritto:Solo un anno e mezzo fa Piaggio ha iniziato a muoversi nel sud-est asiatico..


Falso. Sono in Vietnam da dieci anni.

G.
Avatar utente
Goffredo
Staff
 
Messaggi: 12685
Iscritto il: lun ott 27, 2003 11:45 am

Re: EICMA 2017

Messaggioda TODD » dom dic 03, 2017 10:56 am

Filo63 ha scritto:
Io credo che la V85 sia destinata al successo e che la vedremmo tra le prime 10 moto più vendute in Italia, a meno che non facciano qualche cazzata di troppo o ritardino l' arrivo moto nei concessionari.


prime 10 la vedo durissima, dovrebbero farla pagare, non so, 7000 euro, ma ovviamente è impossibile.

discorso aprilia: forse nelle corse hanno investito, ma nella gamma di serie non mi pare, o se lo hanno fatto lo hanno fatto male, perchè io apro una scheda con le immatricolazioni del 2017 e vedo che nella top100 la prima è la Tuono al.......97esimo posto :clap: voglio dire, un marchio che doveva provare a rivaleggiare con gli altri per il pubblico più giovane è pressochè sparito dalle strade.
l'anno prossimo cambio moto.....forse......
Avatar utente
TODD
Utente Registrato
 
Messaggi: 1502
Iscritto il: mar mag 24, 2016 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Breva 1200

Re: EICMA 2017

Messaggioda gimpo » dom dic 03, 2017 11:49 am

gimpo ha scritto:@giancarloSZ
Però partiamo da fatti assodati:

1. che a Piaggio il settore moto interessi poco o nulla è un fatto assodato, loro fanno i soldi con gli scooter.
2. che la Guzzi adesso non esisterebbe se non l'avesse rilevata la Piaggio è un altro fatto assodato
3. che la Guzzi abbia venduto col contagocce anche quando aveva una gamma interessante di moto (breva, griso, norge, stelvio, etc. etc.) è un altro fatto assodato


Aaaaaargh!
Sono stato sbugiardato su tutti e tre i punti che ho scritto. Da un certo punto di vista sono contento... :asd:
Rispetto ai tre punti di cui sopra:

1. le mie considerazioni vengono da un chiacchiarata con responsabile della distribuzione all'ultimo IMOT qui a Monaco di Baviera, nonché da un viaggio in auto con un ispettore tedesco Guzzi/Aprilia nel quale abbiamo chiacchierato di GUzzi fino a sfinimento. Lo sconforto per la scarsa attenzione alle moto di Piaggio era tangibile. Non ripeto le parolacce in tedesco perché non so come si scrivono!
Investimenti stellari? Per Aprilia Forse per la motoGP, ma la rete d'assistenza ed i prodotti sono sempre rimasti al palo. Basta guardare la decotta Caponord 1200 Rally e le inutilissime motard.

2. che la Guzzi vivesse nel limbo non è un mistero, sempre in bilico fra i licenziamenti e la chiusura dello stabilimento. Basta guardarsi la cronistoria degli appelli del sindaco di Mandello preoccupatissimo per l'occupazione nella sua città. Penso di non dire nulla di nuovo sull'argomento.

3. sui volumi di vendita stendiamo un velo pietoso, qui in germania navighiamo su uno 0,7-0,9% del segmento di mercato over-125cc.
L'anno scorso era andata piuttosto bene con le V7, ma ora siamo ritornati a livelli di vendite da piccola fabbrica artigiana a conduzione familiare.
Ma poi basta guardare le classifiche top-50 degli anni passati. Moto Guzzi non pervenuta
Immagine
Pensa che il mese in cui la Stelvio fu tolta dalla produzione erano arrivati a fare... 12 moto mensili! Ti rendi conto? Una tristezza infinita...

Sul discorso Piaggio nel sud-est asiatico bisogna essere critici. Nel senso che passata l'inaugurazione poi per fare diventare lo stabilimento produttivo e completarlo sono occorsi parecchi anni. Ma lo stabilimento in Vietnam è una cacchina come dimensioni rispetto al mega-stabilimento in India inaugurato nel 2012 e pienamente operativo tre anni dopo:
http://www.ilsole24ore.com/art/motori/2 ... id=ADOd76c
Avatar utente
gimpo
Utente Registrato
 
Messaggi: 1021
Iscritto il: gio nov 23, 2017 10:08 am
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio 1200 4V

Re: EICMA 2017

Messaggioda Enzo-NW » dom dic 03, 2017 11:54 am

Ieri ero in Germania in una concessionaria Guzzi per comprare un ricambio e il proprietario diceva che la gente passa chiedendogli della V85... siamo proprio sicuri che anche questa volta non l'hanno azzeccata ?
P.S: se in Germania vendono la Dossoduro 900 a 9980 Euro, perche' la V85 deve costare molto di piu' ? hanno piu' o meno lo stesso livello di dotazioni e di componentistica (se e' quello visto in fiera il display per esempio e' lo stesso con un logo Guzzi sul vetrino).
Se genera curiosita' in questo modo.... poi tira dietro anche chi non cerca l'enduro ma qualche altro mezzo tra i modelli che hanno in comune questo "nuovo" motore: in sintesi penso abbiano fatto bene a lasciar perdere il 1200 e a ritornare su cilindrate piu' "normali", con costi piu' abbordabili, pesi minori e con clienti che non ti fanno sempre il confronto con il GS 1200 o il KTM 1290.
Ultima modifica di Enzo-NW il dom dic 03, 2017 12:53 pm, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Enzo-NW
Socio Tesserato 2018
 
Messaggi: 3602
Iscritto il: sab gen 04, 2014 1:27 pm
Località: Svizzera centrale
La/le tua/e Moto Guzzi: Stelvio NTX rossa, ex V7 II

Re: EICMA 2017

Messaggioda Bibobomio » dom dic 03, 2017 11:55 am

Quoto integralmente l'ultimo messaggio di Goffredo!

Per quanto riguarda gli investimenti "stradali" e non corsaioli fatti da Aprilia, secondo me non ne hanno azzeccato uno. Magari costruiscono la miglior supersportiva e la miglior naked del mondo, magari, ma se poi non sanno a chi venderle... forse c'è qualcosa da rivedere ampiamente nelle loro ...chiamiamole strategie. E anche all'estero non fanno grandi numeri, esattamente come Guzzi al giorno d'oggi.
La V85 tra le prime 10moto vendute in Italy? Con la diffidenza che c'è oggi verso il marchio MG, mi permetto di dubitare fortissimamente, ma naturalmente prima bisognerebbe vedere la moto in versione definitiva pronta per la vendita. Spero di sbagliarmi, ma a giudicare dai vari invenduti in mezza Europa (in Germania mi pare meno 34%) e negli USA (140 mgx 21 a far la polvere...) :aaah:
Bibobomio
Utente Registrato
 
Messaggi: 1287
Iscritto il: dom ago 17, 2014 6:32 pm
Località: Svizzerachepiùasudnonsipuò!
La/le tua/e Moto Guzzi: V11 Sport Verde Legnano e tante mucche

Re: EICMA 2017

Messaggioda trinex65 » dom dic 03, 2017 1:04 pm

E i ricambi guzzi che devo comprarli in Germania ......stein e dinse . Proprio io che non voglio nulla dai tedeschi e uso moto italiane mi tocca passare da loro . Sta cosa è assurda
trinex65
Utente Registrato
 
Messaggi: 226
Iscritto il: lun feb 16, 2015 5:30 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: guzzi bellagio-honda st1300-honda cb750 four-mash 500 -vespa px 125 1983 - suzuky gamma 250 - caballero 50 - varie eventuali

Re: EICMA 2017

Messaggioda trinex65 » dom dic 03, 2017 1:06 pm

Poteva fare un sito come quello tedesco la guzzi direttamente visto che nessun concessionario o ricambista italiano è ben organizzato come stein.
trinex65
Utente Registrato
 
Messaggi: 226
Iscritto il: lun feb 16, 2015 5:30 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: guzzi bellagio-honda st1300-honda cb750 four-mash 500 -vespa px 125 1983 - suzuky gamma 250 - caballero 50 - varie eventuali

PrecedenteProssimo

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: ferrarino, Google [Bot], He59 e 34 ospiti