Banner Anima Guzzista Banner Anima Guzzista Banner Noleggiomoto.rent

Nevada problemi avviamento

L'unico, autentico, inimitabile....

Re: Nevada problemi avviamento

Messaggioda pablito » lun ott 07, 2019 12:03 pm

Prova a inviare un messaggio a lui. Comunque ho letto di batterie al litio a 50€ che sono durate 10 anni. Io, considerato che l'ultima battery sono riuscito a farla durare ben 7 anni….mi sono fatti quattro conti e ho recuperato sugli anni che non l'ho cambiata...comunque è un altro pianeta la batteria al litio.
Pablito
Avatar utente
pablito
Utente Registrato
 
Messaggi: 5372
Iscritto il: mer lug 11, 2007 10:23 am
Località: La punta del tacco
La/le tua/e Moto Guzzi: Nevada classic ie 05

Re: Nevada problemi avviamento

Messaggioda adrianomol » mar ott 08, 2019 6:20 am

pablito ha scritto:Prova a inviare un messaggio a lui. Comunque ho letto di batterie al litio a 50€ che sono durate 10 anni. Io, considerato che l'ultima battery sono riuscito a farla durare ben 7 anni….mi sono fatti quattro conti e ho recuperato sugli anni che non l'ho cambiata...comunque è un altro pianeta la batteria al litio.


Così a occhio hai una dispersione di corrente. È facile che da qualche parte ci siano dei contatti ossidati. Non ci penserei nemmeno un momento e bypasserei il circuito che porta corrente al solenoide.
------------------------------------------------------
adriano da roma, su airone sport, v7sport trasf. S3; T5 ex vigili urbani :)
Avatar utente
adrianomol
Utente Registrato
 
Messaggi: 880
Iscritto il: mer giu 02, 2004 8:56 am

Re: Nevada problemi avviamento

Messaggioda mastroenrico » mar ott 08, 2019 7:58 am

Che avessi una dispersione di corrente mi pareva ormai assodato e come ho scritto ho ripassato pezzo per pezzo tutto il percorso dei cavi pulendo smerigliando e disossidando ma il problema è solo parzialmente migliorato. Leggendo poi i mille e più post simili messi su queste pagine da altri guzzisti, capisco che è un problema comune a moltissimi modelli di guzzi . Magari è proprio nella componentistica e nelle dimensioni dei cavi il problema.
mastroenrico
Utente Registrato
 
Messaggi: 118
Iscritto il: mer feb 20, 2013 6:36 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: Nevada 750 ie 2006, Florida 350 1988

Re: Nevada problemi avviamento

Messaggioda pablito » mar ott 08, 2019 8:25 am

Infatti se non erro, pasqualz sostitui' tutti i vecchi cavetti " va beh..si e' rifatto proprio tutto l'impianto elettrico" con cavetti di diametro maggiore e alcuni rele'". Credo abbia fatto cosi..
Pablito
Avatar utente
pablito
Utente Registrato
 
Messaggi: 5372
Iscritto il: mer lug 11, 2007 10:23 am
Località: La punta del tacco
La/le tua/e Moto Guzzi: Nevada classic ie 05

Re: Nevada problemi avviamento

Messaggioda Robyv35lll » mar ott 08, 2019 1:55 pm

Ciao, varrebbe la pena fare un tentativo bypassando tutto, per provare prendi un pulsante qualsiasi, un relè automobilistico, un fusibile e porta direttamente la corrente al solenoide del motorino di avviamento. Se per qualche giorno tutto funziona allora devi sezionare il problema, dal blocchetto comandi, ai contatti del fusibile, al cablaggio...etc da qualche parte hai una dispersione o probabilmente un falso contatto.
Avatar utente
Robyv35lll
Utente Registrato
 
Messaggi: 334
Iscritto il: dom apr 13, 2008 7:08 pm
La/le tua/e Moto Guzzi: V35III
850 T5 civilie
V85TT bianca/rossa

Re: Nevada problemi avviamento

Messaggioda tariffario » mar ott 08, 2019 3:09 pm

Ciao a tutti, mi intrometto perchè anche io ho avuto lo stesso problema, premetto che si tratta di una Breva 750 03 che uso tuttora ma che in fin dei conti credo che abbia lo stesso impianto elettrico della Nevada. Nel mio caso il difetto era causato dal blocchetto della chiave, che non sempre si presentava ed era difficile da individuare, comunque ho risolto aggiungendo un relè per evitare che la corrente di spunto del magnete (del motorino di avviamento) attraversasse il contatto del blocchetto di accensione. Inoltre per migliorare la carica della batteria e la corrente di spunto all'avviamento, ho aggiunto un interruttore direttamente sul faro che interrompe il filo della luce anabbagliante, così a volte di giorno circolo con accesa solo la luce di posizione per brevi tratti. Uso batterie tradizionali che carico ogni tanto con il mantenitore e mi durano circa 5/6 anni. Da qualche parte dovrei avere ancora lo schema delle modifiche, se interessa scrivimi in privato perchè non so come si pubblicano.
"ma và a dar via i japp!!" espressione dei guzzisti lombardi
breva 750 "la capretta"
v11 LMRC "il bestio"
cagiva 125 sst
ex peugeot 102
Avatar utente
tariffario
Utente Registrato
 
Messaggi: 195
Iscritto il: lun set 24, 2007 9:09 pm
Località: asse del Sempione

Re: Nevada problemi avviamento

Messaggioda pablito » mar ott 08, 2019 6:57 pm

Ok sul fanale anche io ho fatto la stessa cosa, con uno swich...senz'altro ha migliorato lo spunto in avviamento e fatto si che la batteria si scaricasse di meno " l'anabagliante infatti assorbe diversi watt" pero' nn risolve la problematica alla radice.
Pablito
Avatar utente
pablito
Utente Registrato
 
Messaggi: 5372
Iscritto il: mer lug 11, 2007 10:23 am
Località: La punta del tacco
La/le tua/e Moto Guzzi: Nevada classic ie 05

Re: Nevada problemi avviamento

Messaggioda pasqualz » gio ott 10, 2019 3:50 am

Lo schema che ho realizzato è quello postato. Il ragionamento è il seguente: il pulsante di avviamento (lo starter) giunge ad alimentare il solenoide tramite il relè di avviamento dopo aver scorrazzato per una serie di consensi e con fili striminziti. Il solenoide ha un bell'assorbimento e deve avere la forza per far aderire dei contatti argentati da 2-3 mm di spessore x 30 di lunghezza e circa 15 di altezza al suo interno. Se c'è una caduta di tensione la pressione di contatto è scarsa (alta resistenza di contatto) e quindi arriva poca corrente al motorino (e la caduta c'è, vista la sezione dei fili). Allora si fa in modo che il relè di avviamento alimenti la bobina di un' altro relè (qualche centinaio di mA) i cui contatti di potenza alimentano direttamente il solenoide (dalla batteria al contatto e il contatto di uscita al solenoide). Da quando ho fatto la modifica mai perso un'avviamento. P.S. Io ho anche saldato a stagno tutti i faston, giusto per avere certezza del contatto, la sezione dei cavi di potenza va bene 1,5 o, se proprio vuoi eccedere 2,5 mmq (qualche problema con il faston, in questo caso).
Immagine
Avatar utente
pasqualz
Utente Registrato
 
Messaggi: 975
Iscritto il: lun lug 19, 2010 7:06 pm
Località: Città S.Angelo (PE)
La/le tua/e Moto Guzzi: Nevada Classic 750 i.e. 2004

Re: Nevada problemi avviamento

Messaggioda Gonares » ven ott 11, 2019 1:51 pm

Ciao Pasquaz
Poiché anche il mio nevada non é poi così brillante in fase di spunto - ma neanche il cali - stavo pensando a fare la modifica.
Lo schema di cui sopra a quale modello é relativo?
Io ho un club 2002/03 ed ho osservato lo schema.
Il relé é diverso (ha pure un 87A) e se non ho interpretato male credo che ne abbia un altro collegato. Inoltre é diversa anche la colorazione dei cavi.
In conclusione .... dagli schemi dei vari manuali non ci ho capito una mazza :rolleyes: :rolleyes: mentre il tuo schema é di una chiarezza disarmante
Puoi chiarire qualcosa in merito?
Wolfango e Niada guzzano
Rondello riposa
la japp nulla fa
Avatar utente
Gonares
Utente Registrato
 
Messaggi: 2766
Iscritto il: mar feb 24, 2009 8:25 am
Località: NUORO - SARDEGNA
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1100 carb. (Wolfango)
Stornello da rinnovare (Rondello)
Nevada (Niada)
1 jappa storica

Re: Nevada problemi avviamento

Messaggioda pasqualz » sab ott 12, 2019 12:54 am

@Gonares:
lo schema della foto è relativo alla modifica che ho effettuato sulla mia Nevada ie 2004.
Che possano esserci delle modifiche agli schemi Nevada precedenti alla mia è possibile, ma non credo, almeno per la circuitazione di potenza (escludendo quindi i vari sensorri non presenti nelle carb e, ovviamente, la ECU) che vi siano variazioni sostanziali.
Detto questo, e per non storcermi gli occhi (già stanchi per l'età) sugli schemi che, se non stampati almeno su un A3, sono praticamente illeggibili, puoi fare molto più semplicemente così (fra parentesi: i relè hanno 85-86 per la bobina, mentre 30 e 87 sono per ingresso potenza e uscita. Se c'è un 87a è un relè di scambio (carico 1 > carico 2, ovvero l'87a è il contatto NC e l'87 è il conttato NA; èMOLTO probabile che tu debba usare l'87 per la modifica, comunque per avere più chiaro il tutto vai a pg. 9 di questo link: https://www.hella.com/agriculture/asset ... LLA_IT.pdf):
1) individua il TUO relè di avviamento (risali lungo il filo che alimenta il solenoide, quello con il faston piccolo, ed anche l'unico che troverai sul solenoide).
2) stacca questo filo dal relè e collegalo all'ingresso bobina (85) del relè che userai per l'impianto modificato. L'86 di questo relè lo colleghi a massa.
3) prendi un cavo da 1,5 - 2,5 mmq e collegalo con interposto portafusibili volante, nella parte più vicina al positivo batteria, al positivo batteria. All'uopo ti consiglio di procurarti un capocorda ad anello in rame del diametro adatto alla vite del + Batt. ( mi sembra che sia da 6 mm, ed il capocorda è più probabile che sia ottone) non di quelli pesanti e collega saldamente il filo crimpandolo e anche saldandolo. Per proteggere la zona di collegamento usa il PVC termoretraibile e il tutto poi va protetto con guaina in PVC, la solita da elettrauto. L'altro estremo, indovina un po', va sul contatto relè 30.
4) dal contatto 87 esci con un filo della stessa sezione del precedente e, dopo averlo protetto con PVC, lo colleghi sul faston maschio del solenoide.
5) Les jeux sont faits, rien ne va plus.
P.S.: La logica del discorso è fornire al solenoide la corrente di cui ha bisogno senza passare per metri di cavi di piccola sezione con conseguente caduta di tensione e far sì che il relè di avviamento già montato lavori solo sul carico della bobina del secondo relè, quindi pochi mA = pochisima caduta di tensione. Per il resto l'altro relè, diretto dalla batteria, fornisce la potenza necessaria al solenoide.
Avatar utente
pasqualz
Utente Registrato
 
Messaggi: 975
Iscritto il: lun lug 19, 2010 7:06 pm
Località: Città S.Angelo (PE)
La/le tua/e Moto Guzzi: Nevada Classic 750 i.e. 2004

Re: Nevada problemi avviamento

Messaggioda Gonares » sab ott 12, 2019 8:35 am

E cosa vuoi che ti dica Pasqualz?.
:inchino: :inchino: :inchino: :inchino: :inchino: :inchino: :inchino: :inchino: :inchino:
grazie. La tua passione é incredibile. Pochissimi hanno la pazienza per spiegazioni cosí dettagliate.
Tanto piú che hai postato all’incirca all’una di notte :D :D :D
Wolfango e Niada guzzano
Rondello riposa
la japp nulla fa
Avatar utente
Gonares
Utente Registrato
 
Messaggi: 2766
Iscritto il: mar feb 24, 2009 8:25 am
Località: NUORO - SARDEGNA
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1100 carb. (Wolfango)
Stornello da rinnovare (Rondello)
Nevada (Niada)
1 jappa storica

Re: Nevada problemi avviamento

Messaggioda pasqualz » sab ott 12, 2019 9:38 am

Grazie a te che hai avuto la pazienza di leggere il tutto.....ho notato che il 90 e passa per cento della gente quando una spiegazione diventa un po' più complessa del "questo qua mettilo là" cade in stato di catatonia. 8-)
Per la tua seconda considerazione....in realtà sono un vampiro e la mia attività è forzatamente notturna, solo che succhio benzina al posto del sangue :asd: .
Avatar utente
pasqualz
Utente Registrato
 
Messaggi: 975
Iscritto il: lun lug 19, 2010 7:06 pm
Località: Città S.Angelo (PE)
La/le tua/e Moto Guzzi: Nevada Classic 750 i.e. 2004

Re: Nevada problemi avviamento

Messaggioda Cane » sab ott 12, 2019 12:22 pm

Ciao pasqualz...

Ma non bastava lasciare solo il rele' 36 sostituendo i fili dal fusibile da 15A e dal rele' 36 al solenoide?
Non mi parrebbe indispensabile il rele' aggiuntivo...
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 36418
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Re: Nevada problemi avviamento

Messaggioda pasqualz » sab ott 12, 2019 9:45 pm

@Cane: probabilmente funzionerebbe anche solo modificando la sezione dei fili. Nella mia 2004 ie però i fili in questione girano tutta la moto, quindi dovrei sostituire tutta la linea per mantenere un solo relè.
A questo punto mi rimane più comodo usare il relè preesistente e sottoposto a tutti i vari consensi (con relativi cablaggi) come unità di comando del relè aggiunto. In caso di problemi ai contatti di quest'ultimo si sostitisce in fretta, e in più non ho problemi a derivare una linea dedicata al solenoide direttamente dalla batteria, della sezione che voglio, e protetta a parte da un fusibile.
Il problema non è che l'impianto originale non funziona, nella maggior parte dei casi va bene. E' quando c'è qualche contatto ossidato o la batteria è giù di corda che si presenta il problema.
Ed io ho bypassato il problema.
Avatar utente
pasqualz
Utente Registrato
 
Messaggi: 975
Iscritto il: lun lug 19, 2010 7:06 pm
Località: Città S.Angelo (PE)
La/le tua/e Moto Guzzi: Nevada Classic 750 i.e. 2004

Re: Nevada problemi avviamento

Messaggioda Cane » sab ott 12, 2019 10:10 pm

Si, funzionerebbe uguale, ma e' giusto che ognuno utilizzi la sua filosofia e le soluzioni che ritiene migliori... :ok:
Paolo ...
Avatar utente
Cane
Socio Tesserato 2019
 
Messaggi: 36418
Iscritto il: dom giu 04, 2006 10:06 pm
Località: Cecina LI
La/le tua/e Moto Guzzi: California 1000C

Precedente

Torna a Forum Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 19 ospiti